author 764-Hero   Euro
27,00
title Weekends of sound  
support Lp edition original issue          stereo  
year 2000 print usa label   up records   item id. 601254

help
conditions   [vinyl]  Excellent  [cover]  Excellent   try to 'translate' with Google.

printer friendly
Prima stampa Usa, copertina con cellophane da noi aperto per verificare il contenuto, completa di inserto formato 10" con testi, etichetta divisa in 4 spicchi, neri, grigio ed azzurro, con scritte nere, Lp pubblicato in Usa dalla Up Records nell'estate 2000, dopo "Get here and stay" (98), prima di "Nobody knows this is everywhere" (02), il terzo album del gruppo americano, che con questo album, prosegue il proprio indie rock chitarristico, sempre in bilico fra melodia e dissonanze, con uno stile vocale che ricorda in parte l'emocore, non distante da quello del 33 giri precedente: un suono pieno e carico di emotivita', ma ma i sopra le righe. Prodotto e registrato da Phil Ek, presenta sonorita' sulla scia di bands come Karate, Built to Spill e Weezer. I 764-Hero si formano a Seattle nel 1995 ad opera di John Atkins (ex Hush Harbor) e Polly Johnson (ex Bell Jar); inizialmente un duo, esordiscono su Lp con "Salt sinks and sugar floats" nel 1996, con un indie low fi vicino ai Pavement ed all'emo core. Accostati anche a Built To Spill e Modest Mouse, reclutano successivamente il bassista James Betram (Red Stars Theory), con il quale incidono il secondo apprezzato Lp "Get here and stay"; il gruppo, attraverso alcuni cambi di organico, pubblica due ulteriori album nel 2000 e nel 2002 per poi sciogliersi. John Atkins forma in seguito i The Can't See.    
   
     
Other records by 764-Hero