author 100 Proof aged in soul   Euro
29,00
title Somebody's been sleeping in my bed (180 gr.)  
support Lp edition new record          stereo  
year 1971 print eu label   demon / hot wax   item id. 3514265

help
  try to 'translate' with Google.

printer friendly
Vinile da 180 grammi, inner sleeve stampata. Ristampa del 2020 ad opera della Demon / Hot Wax, pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1971 dalla Hot Wax nel Regno Unito e negli USA, il primo album, precedente l'eponimo lp del 1972. Aprendosi con l'energica e dinamica title track, il loro unico singolo di grande successo (giunse all'ottavo posto nella billboard hot 100 americana), il gruppo mostra di perseguire una musica distante dalla moda dominante a Detroit, quella del soul melodico alla Motown / Tamla: i brani di "Somebody's been sleeping in my bed" esprimono un ibrido soul funk che richiama molto i toni vibranti ed anche ruvidi del Southern soul, alimentati anche dal timbro vocale abraso e deciso, lontanissimo dalle armonie tipiche della Motown. L'album contiene anche il loro primo singolo "Too many cooks (spoil the soup)". Questa la scaletta completa: "Somebody's Been Sleeping", "Love Is Sweeter (The Second Time Around)", "One Man's Leftovers (Is Another Man's Feast)", "I've Come To Save You", "Ain't That Lovin' You (For More Reasons Than One)", "Not Enough Love To Satisfy", "Age Ain't Nothing But A Number", "She's Not Just Another Woman", "Too Many Cooks (Spoil The Soup)", "I Can't Sit And Wait (Til Johnny Comes Marching Home)", "Backtrack". I 100 Proof Aged In Soul sono stati una eccellente band di Detroit, fra i migliori gruppi soul-funk della zona: erano fronteggiati dai cantanti Steve Mancha, Eddie Holiday e Joe Stubbs (fratello di Levi Stubbs dei Four Tops), e dietro la fondazione del gruppo c'era il celebrato ed esperto team di produttori Holland / Dozier / Holland, i quali sul finire degli anni '60 avevano lasciato la Motown per fondare tre etichette proprie, una delle quali era la Hot Wax, su cui uscirono i dischi dei 100 Proof Aged In Soul. La musica della band, più vicina allo stile sanguigno e ruvido del Southern soul che a quello levigato e poppeggiante della Motown, si concretizzò in una quindicina di singoli, usciti fra il 1969 ed il 1977, e due album, "Somebody's been sleeping in my bed" (1971) e "100 proof" (1972); il gruppo, nonostante un iniziale successo, non riuscì a confermarsi e si sciolse nel 1973, per poi riformarsi con una formazione completamente diversa nel 1977, ma solo per un breve periodo.    
   
     
Other records by 100 Proof aged in soul