author Aa.vv. (blues)   Euro
20,00
title Live at the bootleggers  
support Lp edition new record          stereo  
year 1971 print usa label   sutro park   item id. 3513537

help
  try to 'translate' with Google.

printer friendly
Copertina cartonata, catalogo SP-1024. Pubblicato nel 2014 dalla Sutro Park, questo album riporta alla luce registrazioni dal vivo effettuate nel 1971 a Lafayette, Tennessee, da Bengt Olsson e Bill Barth, che vi si erano recati alla ricerca dell'oscuro bluesman Lattie Murrell per documentarne la musica; partecipò alla sessione anche un altro musicista blues, William Floyd Davis, insieme ad alcuni personaggi rimasti ignoti, e qui riportati come "Bootleggers". Il luogo dove si tennero queste performance, pare, era anche conosciuto per la vendita illegale di alcolici (da qui l'uso del termine "bootleggers" per il disco, parola che negli Stati Uniti è stata impiegata per definire coloro che commerciavano l'alcol illegalmente). Insomma la scenografia è quella quasi da letteratura o da cinema per un'ambientazione blues rurale d'altri tempi, che però fu utilizzata per l'occasione come un improvvisato studio di registrazione, e la testimonianza storica è quella di una cultura musicale radicata nel Sud degli States da almeno un secolo, e che forse stava già allora scomparendo. Questa la scaletta: Lattie Murrell, "When a gal cross the bottom", "Spoonful", "Good morning little schoolgirl", "Howlin' in the moonlight", "Blues for mattie mae"; William Floyd Davis, "Lookin' down the road", "The capt'n", "Why did I have to leave cairo"; Lattie Murrell, "Catfish blues"; Bootlegger with Bill Barth, "Rock me baby"; Bootlegger, "Getting that stuff"; Bootlegger Quartet with Bill Barth, "Bottle up and go"; Bootlegger Quartet, "He's callin' me"; Bootlegger, "Cummins prison farm".    
   
     
Other records by Aa.vv. (blues)