author Leon craig   Euro
30,00
title Canon – anthology of interplanetary folk music vol. 2  
support Lp edition new record          stereo  
year 2019 print usa label   rvng intl.   item id. 3512124

help
  try to 'translate' with Google.

printer friendly
Completa di codice per il download digitale dell'album, copertina in cartoncino grezzo con parti in rilievo sul fronte e senza codice a barre, label bianca con scritte nere, catalogo RVNGNL55. Pubblicato nel maggio del 2019 dalla Rvng Intl., questo album riprende il filo artistico dei due primi splendidi album solisti di Leon, ''Nommos'' (1981) e ''Visiting'' (1982), poi rivisitati nel 2014 con il doppio ''Nommos / Visiting – Anthology of interplanetary folk music vol. 1)'' (1982), lavori visionari in cui il musicista americano immaginava la musica tradizionale di una civiltà aliena. Questo ''The canon'' ci immerge in un'ambientazione sonora completamente elettronica, in cui però alcune sonorità percussive richiamano ancestrali musiche folk, sostenendo magistrali bordoni di tastiere e di sintetizzatori dal sapore sia ambiente che cosmico. Una musica in gran parte strumentale, cinematica ed avvolgente, più melodica rispetto ai suoi primi sopracitati lavori. L'americano Craig Leon è un personaggio leggendario nel punk statunitense, A&R man della Sire Records, ''scopritore'' di gruppi quali Talking Heads e Ramones (dei quali produsse il primo fondamentale album del 1976), nonché produttore di lavori di capitale importanza come il primo lp dei Suicide, ed infine musicista lui stesso. Nato a Miami, lavorò negli anni '70 per la Sire, ed a New York fu a contatto con la vibrante scena punk della città, e produsse anche Blondie e Richard Hell & The Voidoids, oltre ai nomi prima citati; in seguito si stabilì in Gran Bretagna, dove continuò ad operare nel settore musicale.    
   
     
Other records by Leon craig