author Black merda   Euro
28,00
title Black merda  
support Lp edition new record          stereo  
year 1970 print eu label   lilith   item id. 3033016

help
  try to 'translate' with Google.

printer friendly
Ristampa con copertina senza barcode, pressoche' identica alla prima tiratura su Chess. Pubblicato in Usa nel 1970 prima di "Long Burn The Fire" del 1972 (accreditato ai Mer-Da), non entrato nelle classifiche Usa, non pubblicato all'epoca in Uk, il primo album della cult band di Detroit, Michigan, poi basata a Chicago. Considerati come esponenti del movimento "black rock" nato all'indomani dell'esplosione commerciale di Jimi Hendrix tra la fine degli anni '60 ed i primi anni '70, i Black Merda sono assai piu' di una nota nelle enciclopedie del rock, questo primo capitolo e' infatti un innovativo mix di hard rock, blues, soul, folk, e primigenio funk, con un angolazione e testi politici ed impegnati che lo rendono ancora piu' interessante e peculiare. Le chitarre di Anthony Hawkins e Charles Hawkins sono granitiche e mai di troppo, sia nelle lunghe blues jams quale "Over and Over" o "Windsong" che nei fraseggi piu' vicini all' hard R&B quali "Cynthy-Ruth" e "Prophet", il basso, suonato da Roosevelt "Vessee L." Veasey, e' perfettamente integrato con la batteria di Tyrone Hite e crea una groove potente ed ipnotica, vedi "Reality", bellissima poi la meditazione acustica di "Think of Me". Gli argomenti sono duri e precisi, il razzismo, il potere politico, il Vietnam, le differenze tra il nuovo vento giovanilistico e la vecchia realta' Americana sono analizzate con cinismo in "Reality", "Ashamed" e "That's the Way It Goes" e nella favola metropolitana di "I Don't Want to Die". I Black Merda anticipano la presa di coscienza che avverra' soltanto all' uscita del capolavoro di Sly & the Family Stone 'There's a Riot Goin' On', che portera' questi temi all'attenzione dei media, ma questo avverra' soltanto un anno piu' tardi rispetto alla pubblicazione del debutto dei Black Merda. Dopo due cult albums nel 1970 e nel 1972, si rifaranno vivi a sopresa nel 2009 con l' album "Force of nature".    
   
     
Other records by Black merda