author Relatively clean rivers (beat of the earth)   Euro
1.800,00
title relatively clean rivers  
support lp edition original issue          stereo  
year 1976 print usa label   Pacific Is   item id. 249616

help
conditions   [vinyl]  Excellent  [cover]  Excellent   try to 'translate' with Google.

printer friendly
Prima inverosimilmente rara stampa americana, copertina cartonata apribile nella versione piu' rara di questo disco, senza riquadri veri con testi stampati all' interno, e con "0698" sulla costola preceduto da due punti, completa dell' originario inserto fotografico ( l'altra Versione probabilmente contemporanea a questa ma di valore collezionistico un po' piu' basso vede copertina apribile con testi dei brani stampati all' interno della stessa ), etichetta custom marrone e crema con logo bianco con uccelli in alto, catalogo PC 17601; secondo alcune fonti questa variante del disco fu pressata dal leader del gruppo Phil Perlman in 100 copie dopo la prima tiratura, ma il vinile di questa copia e' nella variante che sul lato B riporta "PC-17601-B RPL KENDUN" e non "PC-17601-B 8/5 KENDUN-A", caratterizzato quindi dalla matrice che le stesse fonti riportano per parte delle copie della primissima tiratura, mentre la seconda matrice caratterizzerebbe tutte le copie della seconda tiratura. La ricostruzione quindi appare poco plausibile, e piu' probabile invece che le due versioni siano contemporanee, questa comunque decisamente piu' rara e ricercata. Pubblicato in Usa nel 1976 in poche centinaia di copie (su etichetta Pacific), l' unico straordinario album del gruppo californiano guidato da Phil Pearlman, gia' alla guida degli eccellenti Beat of the Earth, da molti considerato uno dei migliori lavori della meta' degli anni '70, per la sua miscela equilibrata di folk psychedelico e country rock. Il disco si distingue per i suoni puliti, l'atmosfera solare ed omogenea dei brani, con begli arpeggi di chitarre acustiche, flauto, brani lunghi, ipnotici e ben articolati, con rimandi ai Grateful Dead di "American Beauty", a certo Neil Young, ai CSNY di "Deja Vu", al folk acido dei Kaleidoscope, e alla psichedelia texana alla Golden Dawn. Davvero un disco magistrale, assolutamente al di sopra del livello raramente artisticamente rilevante delle stampe private dell' apoca, troppo spesso deludenti alla resa dei conti dell' ascolto. Consigliato.    
   
     
Other records by Relatively clean rivers (beat of the earth)