author Bee Gees   Euro
180,00
title odessa (mono!!!)  
support lp2 edition original issue          mono  
year 1969 print uk label   polydor   item id. 237269

help
conditions   [vinyl]  Excellent  [cover]  Excellent   try to 'translate' with Google.

printer friendly
per la prima volta nel nostro catalogo, la prima stampa inglese, nella rarissima versione mono (siamo nel 1969 e la quantita' di dischi mono stampati, anche in Inghilterra, come gia' in Usa, e' risibile), )copertina apribile in simil velluto esternamente, con autore, titolo e logo dell' atichetta in rilievo ed in colore dorato sul fronte, etichetta rossa con logo nero e bianco in alto, con "MT 33" in un triangolo a destra, catalogo 582 049/50. Pubblicato in Usa nel gennaio del 1969 dopo ''Idea'' e prima di ''Cucumber castle", giunto al numero 20 delle classifiche Usa ed al numero 10 di quelle inglesi dove usci' nel marzo dello stesso anno. Il quarto album. Lavoro dalle delicate sfumature progressive ed elettroacustiche, e' una sorta di testamento della prima fase del gruppo, che si sciogliera' di li a poco per tornare un anno dopo con una musica piu' leggera ed arrangiata. La critica non ha dubbi, "Odessa" e' il capolavoro dei Bee Gees degli anni '60, strutturato come un concept album, che doveva intitolarsi "Masterpeace" prima e "The American Opera" poi; fu contraddistinto dalle furiose polemiche tra Barry Gibb e Robin Gibb che portarono allo scioglimento del trio. Uno dei pochissimi doppi albums degli anni '60, riesce a portare a compimento il primo percorso artistico del gruppo ed a fondere le orchestrazioni, gli esperimenti di studio, la psichedelia, il pop, il progressive, in un suono melodico ma anche innovativo, dalle moltissime sfaccettature, che vanno dal quasi-country di "Melody Fair" e "Lamplight" alla Dylaniana "Give Your Best," alla ballata di "First of May" al rock progressive di "Edison" e "Whisper Whisper". La musica ricorda nelle partiture i Moody Blues, gli strumenti utilizzati oltre all'orchestra, vedono chitarre acustiche ed elettriche, violoncelli, miriadi di suoni, effetti, che risaltano splendidamente nei cesellatissimi arrangiamenti, tanto da fare accostare come importaza nella storia del gruppo e sforzo compositivo questo "Odessa" ai Beatles di "Sgt. Pepper".    
   
     
Other records by Bee Gees