author Black randy and the metrosquad   Euro
7,00
title trouble at the cup + 2  
support 7" edition new record          stereo  
year 1977 print eu label   dangerhouse / munster   item id. 2123180

help
  try to 'translate' with Google.

printer friendly
ep in formato 7", copertina ripiegata attorno al disco, senza barcode, etichetta gialla e nera, foro al centro largo; ristampa pressoche' identica alla prima rarissima tiratura pressata nel dicembre del 1977 dalla leggendaria etichetta californiana di Los Angeles, la Dangerhouse, del favoloso primo 7"ep accreditato a Black Randy & the Metrosquad, con tre brani straordinari: la indimenticabile "Trouble at the cup", geniale synth punk che si immaginerebbe eseguita dai Devo sotto acido, la concitata "Loner with a boner", e "Sperm bank Baby", che sara' poi riregistrata per l' unico album "Pass The Dust, I Think I'm Bowie", uscito nel gennaio del 1980, unico album del catalogo della Dangerhouse (autrice di una manciata di singoli molti dei quali sono ai primissimi posti del punk rock di sempre). Da amare o odiare, Black Randy (alias John "Jackie" Morris) con i suoi Metrosquad, guidati dal tastierista ex Screamers David Brown (qui anche con John Doe degli X e KK Barrett gia' nella primissima formazione degli X e poi negli Screamers, mentre in successive registrazioni saranno nella band anche Pat Garrett, co-fondatore con Brown della Dangerhouse, leader dei Randoms e batterista per qualche tempo dei Dils, e gli Eyes Joe Ramirez e Joe Nanini, quest' ultimo presto nei Wall of Voodoo...). Con i testi irriverenti di Black Randy, i Metrosquad centrifugano in una macchina impazzita il punk, il jazz, il funk, la new e la "no" wave, offrendo una delle testimonianze piu' vitali e stimolanti di tutta la straordinaria scena di Los Angeles. Soli pochi anni dopo John Morris mori' devastato dalle droghe e dall' alcool, lasciando il ricordo di un personaggio assolutamente fuori da ogni schema e sovente geniale.    
   
     
Other records by Black randy and the metrosquad