author Orton beth   Euro
29,00
title Weather alive  
support Lp edition new record          stereo  
year 2022 print eu label   partisan   item id. 2116292

help
  try to 'translate' with Google.

printer friendly
adesivo su cellophane. Settimo album in studio per la cantautrice, a sei anni di distanza da "kidsticks", registrato partendo da un'autoproduzione casalinga di piano e voce alla quale hanno poi contribuito agli arrangiamenti i musicisti Tom Herbert (basso), Tom Skinner (batteria), e con l'aiuto, tra gli altri, Francine Perry al synth , del vibrafonista Sam Beste , del sassofonista Alabaster DePlume e del polistrumentista Shahzad Ismaily. Un disco atmosferico tra timbri acustici ed elettronici. Esempio di come la tradizione cantautorale e folk abbia saputo fondersi con la musica elettronica nel trip hop, l'inglese di Norwich Beth Orton esordisce insieme a William Orbit nel duo Spill con la cover di "Don't Wanna Know About Evil" di John Martyn. La collaborazione con Orbit prosegue nel di lui album "strange cargo 3" del 1993, come co-autrice e cantante della traccia "Water From a Vine Leaf". Subito dopo appare sui primi singoli del gruppo Red Snapper ("Snapper" e "In Deep"). Nel '95 collabora con i Chemical Brothers di "Exit Planet Dust", figurando nell'ultima traccia del disco "Alive: Alone". Finalmente comincia a creare i suoi primi lavori come solista, considerati tra i piu bei dischi del decennio, nel 1996 dopo aver messo su una propria band con il contrabbasista Ali Friend, il chitarrista Ted Barnes, il tastierista Lee Spencer e il batterista Wildcat Will, producendo quattro lp fino ad ora, "Trailer Park" del 1996 prodotto da Andrew Weatherall, "Central Reservation" del 1999, "Daybreaker" del 2002, in collaborazione con Ryan Adam e i Chemical Brothers, ed infine "Comfort of Strangers" del 2006 prodotto da Jim O'Rourke.    
   
     
Other records by Orton beth