author Acid mothers temple   Euro
34,00
title The ripper at the heavens gates of dark (red)  
support Lp2 edition new record          stereo  
year 2011 print eu label   riot season   item id. 2111095

help
  try to 'translate' with Google.

printer friendly
Ristampa limitata in vinile rosso marmorizzato nero, con nuovo artwork, copertina apribile. Accreditato agli Acid Mothers Temple and the Melting Paraiso Ufo. doppio Lp pubblicato dalla Riot Season nel novembre 2011, dopo "Pink lady lemonade - you're from inner space" (11) e prima di "Live as troubador" (11). Registrato poco dopo il disastro di Fukushima, e' composto da cinque tracce, quattro delle quali molto lunghe, con cui Makoto e soci si avventurano nei territori cosmici e freak con la solita intensa delirante epicita', fra acido e mistico: si parte con il riff che cita i Led Zeppelin per poi passare al loro pezzo vero e proprio, cosi come nel secondo disco la citazione contempla i Pink Floyd di Ummagamma. Gruppo giapponese dedito ad un'estrema sintesi di acid rock, folk acido, noise, minimalismo e musica etnica, gli Acid Mothers Temple si formano nel 1995 attorno al chitarrista Makoto Kawabata (Mainliner, Toho Sara, Seventh Seal, Musica Transonic). Collettivo musicale dall'organico in continuo mutamento, esordiscono su Lp con un apprezzato album eponimo nel 1997, seguito negli anni successivi da un gran numero di pubblicazioni, spesso dalla durata di un doppio lp, fra cui citiamo ''La novia'' (2000), con contaminazioni di musica occitana, ''Univers zen ou de zero a zero'' (2002) e ''Pataphysical freak out MU!'' (originariamente uscito nel 1999, riedito su vinile nel 2002 ad opera della Eclipse). I loro lunghi brani alternano selvagge tempeste chitarristiche ispirate a Hendrix, Blue Cheer, Amon Duul e noise con brani semiacustici dal sapore acid folk e con lunghe suite cosmiche in stile Tangerine Dream; il tutto e' spesso contraddistinto da acustica low fi e bizzarri interventi vocali e di sintetizzatore.    
   
     
Other records by Acid mothers temple