author Amos tori   Euro
29,00
title Native invader  
support Lp2 edition new record          stereo  
year 2017 print eu label   decca   item id. 2071476

help
  try to 'translate' with Google.

printer friendly
doppio vinile, copertina apribile ruvida, inner sleeves, etichette custom, coupon per download. Pubblicato nel settembre del 2017 dalla Decca, il quindicesimo album in studio per l'artista americana, uscito a tre anni di distanza da ''Unrepentant Geraldines'' (2014). Ispirato da riflessioni sui conflitti fra umanita' e natura e fra quelli interpersonali e politici (come lo shock causato a molti dalle elezioni presidenziali del 2016), e sulla capacita' di guarire dalle loro conseguenze sia per le persone che per la natura stessa, e' un album molto intenso e sentito dalla cantautrice americana, capace qui di intrecciare poesia e calore con inquietudine e lacerazioni emotive e soniche, suonando un pop metamorfico che non perde mai di vista la melodia ma che spazia da una lenta e dolce ballata autunnale a base di organo e chitarre elettriche ed acustiche come ''Cloud riders'' ad un episodio inquieto e dinamico come ''Up the creek'', dalle sonorita' e dalle ritmiche piu' elettroniche e minimali, che sembra portare in ambito pop certe intuizioni ''kraute'' degli anni '70, salvo poi arricchire la melodia con un bell'assolo di pianoforte, per poi passare alle atmosfere invernali e drammatiche della pianistica ''The reindeer king''. Famosa cantautrice americana accostata a Kate Bush ed a Joni Mitchell, Tori Amos lascia presto il Maryland per la California, con l'intento di dedicarsi alla musica; dopo che un primo lavoro fra pop e metal realizzato, "Y kant Tori read"(1988), realizzato con l'ominimo gruppo, si rivelo' un totale insuccesso, la cantante elabora uno stile piu' personale e vicino alla musica d'autore, in cui si incontrano rock anni '70, pop ed influenze delle classiche voci femminili del rock (Joni Mitchell e Kate Bush sono spesso citate come riferimenti). I successivi tre album, "Little earthquakes" (1992), "Under the pink" (1994) e "Boys for pele" (1996), ottengono successi sempre maggiori e la rendono una delle cantautrici piu' famose in ambito pop rock, grazie anche ad uno stile vocale fortemente emotivo e quasi catartico. La sua carriera prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo.    
   
     
Other records by Amos tori