Autore Joy division   Euro
14,00
Titolo Still (black sleeve)  
supporto LP2 edizione ristampa          stereo  
anno 1981 stampa ita etichetta   base / factory   codice 254289

aiuto
condizioni   [vinile]  Excellent  [copertina]  Fair  

versione per stampa
Ristampa italiana della seconda meta' degli anni '80 su Base Records, copertina con alcuni segni di invecchiamento ed un' abrasione sul retro di circa 3x4,5 cm, in corrispondenza probabilmente di un' etichetta adesiva rimossa)moderati segni di invecchiamento; copertina senza barcode, cambiata rispetto alla prima tiratura, poiche' non apribile e di colore nero anziche' grigio, label nera con scritte bianche, nella versione senza "Fracture Music", catalogo FACT40. "Still" è postuma testimonianza che raccoglie in due album l'epitaffio della gloriosa band di Manchester. Uscito nell'ottobre del 1981, e giunto fino al quinto posto della classifica inglese, contiene moltissimi brani inediti, tra gli altri la versione live di ''Sister Ray'' e quella di ''Ceremony'', qui cantata da Ian Curtis ma che sarà invece il primo singolo dei New Order, nati dalle ceneri dei Joy Division successivamente al suicidio dello stesso Curtis, avvenuto nel maggio dell' '80. Immancabile come gli altri loro lavoro, è un compendio fondamentale e complementare ad "Unknown Pleasures" e "Closer", i seminali e storici due album della band. I Joy Division si formano a Manchester nella metà del 1977; inizialmente utilizzarono lo pseudonimo The Stiff Kittens, che verrà poi cambiato in Warsaw. Causa l'uscita del primo disco dei Warsaw Pakt, altro gruppo londinese, la formazione di Ian Curtis decise di adottare il nome Joy Division. Il nuovo nome è tratto da un racconto intitolato "The House of Dolls" che narra degli orrori vissuti da una ragazza ebrea in un campo di sterminio nazista, segregata nella "Joy Division" sezione del lager dove ufficiali e soldati del III Reich costringevano le prigioniere a prostituirsi. La prima formazione dei The Stiff Kittens era composta da Ian Curtis, Bernard Dicken che successivamente adotterà il nome di Bernard Albrecht, Peter Hook e Terry Mason. Quest'ultimo lascerà ben presto il gruppo e verrà sostitito da Tony Tobac. Durante l'estate del '77 il gruppo cambierà nome in Warsaw e contemporaneamente Tobac sarà sostituito da Steve Brotherdal che adotterà il nome di Steve Morris, dando così inizio ad una delle pagine più influenti ed importanti della scena post-punk anglosassone. I Joy Division subito dopo l'esplosione del fenomeno punk-rock, spostarono l'enfasi della loro musica sulle atmosfere invece che sulla semplice rabbia nuda e cruda della generazione punk dei Sex Pistols, Ramones, Clash e Buzzcocks. Alle lacerate e crepuscolari atmosfere si associavano i testi di Ian Curtis incentrati su di un deviato senso di frustrazione cosmica, un'inadeguatezza del vivere ed al vivere, un inafferrabile desiderio di rivalsa verso sé stessi ma destinato miseramente a fallire. Quattro ragazzi poco più che ventenni, capaci quasi loro malgrado di cambiare e segnare profondamente il processo evolutivo della musicale degli anni ottanta sino ai nostri giorni.    
   
     
altri titoli di Joy division    

Cerca titoli di Joy division nel nostro catalogo


Ascolta il titolo (Still ) su Youtube Music o Spotify


Cerca Joy division su


Bandcamp

Youtube

Google

Vimeo

Wikipedia

Allmusic 

Musicbrainz (discografia)

Metacritic                               Rate your music

 

Pitchfork                               

N.M.E.                                    Uncut

 

Onda Rock

SentireAscoltare                  

Rumore (via google)

 

Se hai una webzine e vuoi comparire qui gratuitamente scrivici una mail