Autore Andersen Eric   Euro
28,00
Titolo more hits from tin can alley  
supporto Lp edizione originale          stereo  
anno 1968 stampa usa etichetta   Vanguard   codice 232310

aiuto
condizioni   [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good  

versione per stampa
prima rara stampa americana, copertina cartonata con qualche segno di invecchiamento, nella prima versione che sul retro riporta anche il catalogo dell' edizione mono del disco (versione che pero' non fu pubblicata), etichetta oro con cavaliere bianco in basso, nella versione con "Stereo" e non "Stereolab" (all' epoca dell' uscita di questo disco le due etichette erano utilizzate entrambe, come dimostrato dalla esistenza di dischi promozionali precedenti a questo con dicitura "Stereo"), catalogo VSD79271. Pubblicato nel settembre del 1968 dopo '' 'Bout Changes 'N' Things take 2 '' e prima di ''A Country Dream'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk. Il quarto album. Il secondo episodio in chiave folk rock di Eric Andersen lo vede prendere confidenza con la svolta eletttrica che dopo la ''conversione'' di Bob Dylan divenne obbligatoria perla quasi totalita' del movimento dei cantautori Americani, lavoro suonato con diversi tra i maggiori sessionmen di New York , quelli che contribuirono alla nascita del suono folk-rock di Dylan , tra di essi Al Kooper, Bobby Gregg, Herb Lovelle, Paul Harris, e Paul Griffin, e' opera erratica e complessa, con diverse sfacccettature e stati d'animo, in alcuni episodi, vedi per esempio '' Honey'', il suono e' vicino a quello di '' Highway 61 Revisited '' , ma l'album possiede anche un tono Baroque folk con una forte componente flower power , specie negli arrangiamenti complessi e talvolta orchestrali, tra i brani "Miss Lonely Are You Blue" , "Just a Little Something"; "Mary Sunshine," la splendida "Rollin' Home (It's a Far Cry From Heaven but a Short Cry From Home)" e "Broken-Hearted Mama," che ricorda da vicino il suono dei contemporanei Blues Project . Certamente uno degli albums piu0' inetressanti di eric Andersen ed un pezzo di storia del decenio Americano. Nato a Pittsburgh, si fece conoscere suonando al Village di New York, introdotto nel giro da Tom Paxton che lo presento' come novello Dylan. Come testimoniano i molti cambiamenti di etichetta, la delicata vena poetica di questo grande folk-singer non e' mai stata baciata da un vero successo commerciale, il che fa di lui uno dei grandi perdenti della storia del rock. Un album originariamente edito solo in Norvegia nel '79 chiude, un po' dimessamente, la sua attivita' per quanto riguarda gli anni '70, oltre ad una collaborazione per due albums con la Woodstock Mountain Revue.    
   
     
altri titoli di Andersen Eric    

Cerca titoli di Andersen Eric nel nostro catalogo


Ascolta il titolo (more hits from tin can alley ) su Youtube Music o Spotify


Cerca Andersen Eric su


Bandcamp

Youtube

Google

Vimeo

Wikipedia

Allmusic 

Musicbrainz (discografia)

Metacritic                               Rate your music

 

Pitchfork                               

N.M.E.                                    Uncut

 

Onda Rock

SentireAscoltare                  

Rumore (via google)

 

Se hai una webzine e vuoi comparire qui gratuitamente scrivici una mail