Autore Redding otis   Euro
22,00
Titolo Dock of the bay sessions  
supporto Lp edizione nuovo          stereo  
anno 1967 stampa eu etichetta   volt   codice 2087224

aiuto
 

versione per stampa
Vinile da 180 grammi, catalogo 603497861583. Pubblicato nel 2018 dalla Volt, questo album compila per la prima volta insieme i brani incisi nelle ultime sessioni in studio della carriera di Otis Redding, che ebbero luogo a Memphis nel novembre/dicembre del 1967. I dodici brani (tutti in mono tranne due) qui presenti sono stati pubblicati disgiuntamente in numerose raccolte nel corso dei decenni, a partire da ''(Sittin' on) The dock of the bay'', capolavoro indicatore di una nuova possibile strada nel soul di Redding, interrotta dalla tragica e prematura morte. Questi brani avrebbero dovuto essere la base per un nuovo album di Otis, che pero' non vide mai la luce a causa della sua scomparsa; il lavoro di assemblamento della scaletta, realizzato con il contributo del biografo di Redding, Jonathan Gould, e di Roger Armstrong della Ace Records, vuole rappresentare al meglio quello che avrebbe potuto essere il fantomatico album, partendo da cio' che il grande cantante afroamericano ci ha lasciato. Al di la' della bellezza dei brani, e' interessante notare come Redding si stesse evolvendo stilisticamente e dal punto di vista compositivo, plasmando una musica soul ancora piu' personale ed innovativa, di cui massimo esempio e' lo splendido brano ''(Sittin' on) The dock of the bay'', ma di cui anche episodi come ''Hard to handle'', con il suo sound scarno, incisivo e funkeggiante, il lirismo della splendida ''Gone again'' e di ''I've got dreams to remember'', il cui testo fu adattato da Redding partendo da una poesia composta dalla moglie Zelma, ma anche brani che ci ricordano quanto fosse energico e ballabile il soul di Otis, quali ''Love man''. Questa la scaletta: ''(Sittin' on) The dock of the bay'', ''Think about it'', ''Hard to handle'', ''The happy song (dum-dum)'', ''Love man'', ''Direct me'', ''I've got dreams to remember'', ''Champagne and wine'', ''Pounds and hundreds (LBS+100S)'', ''I'm a changed man'', ''Gone again'', ''Amen''. Otis Redding, molto probabilmente il piu' grande interprete della musica soul, nasce nel 1941 nel sud degli Stati Uniti ed inizia a cantare in chiesa da bambino, ma ben presto si dedica al R&B di Little Richard, originario di Macon dove la famiglia del piccolo Otis si e' trasferita. Suoi modelli, oltre a Richard, sono James Brown e Sam Cooke. Di lui si ricordano memorabili performances caratterizzate dal nervoso tormentone "gotta gotta" che lo ha reso indimenticabile ed un modello per la generazione a seguire. Mirabile inoltre la partecipazione al Monterey Pop Festival, testimoniata dall'album a meta' con Hendrix. Muore nel Dicembre del '67 per un incidente aereo sul lago Monoma nel Wisconsin, poco dopo aver registrato la splendida canzone "The dock of the bay", un brano che lasciava presupporre una nuova direzione nella sua musica e quindi nel soul, con il ritmo delle onde che si confonde con quello degli strumenti mentre accompagnano il triste lamento di Otis, tanto universale quanto semplice da comprendere.    
   
     
altri titoli di Redding otis    

Redding otis

Cerca titoli di Redding otis nel nostro catalogo



i risultati dei video in alcuni casi potrebbero non essere pertinenti all'autore