Autore Harrison george   Euro
120,00
Titolo all things must pass (3lp box)  
supporto LPBOX edizione nuovo          stereo  
anno 1970 stampa eu etichetta   apple / universal   codice 2087026

aiuto
 

versione per stampa
bella ristampa del 2017, triplo album in vinile 180 grammi, rimasterizzata dai masters analogici originali, box in cartone rigido, senza barcode, pressoche' identico a quello della prima molto rara tiratura su Apple, e corredata dell' originario poster apribile e di inner sleeves. Pubblicato in Inghilterra nel novembre del 1970 dopo ''Electronic sounds'' e prima di ''Living in the material world', giunto al numero 1 delle classifiche Usa ed al numero 4 di quelle Uk. Il terzo album solista. Registrato con Ringo Starr, jim gordon, alan white, klaus voorman, carl radle, gary wright, bobby whitlock, billy preston, gary brooker, pete drake, eric clapton, dave mason, bobby keys, jim price, i badfinger, mel evans, prodotto da george harrison e phil spector. considerato da gran parte della critica come il suo capolavoro ed uno dei migliori albums mai pubblicati da un ex beatle, raccoglie brani composti durante l'ultimo periodo della vicenda Beatles , il materiale e' pregno di un misticismo totale, ma anche capace di riproporre le melodie e la dinamica delle sue composizioni migliori con il gruppo, arrangiato in maniera perfetta e con la magistrale produzone di Phil Spector, vede una delle migliori performances in assoluto della chitarra slide di Harrison, praticamente tutti i brani sono eccellenti, "Awaiting on You All," "Beware of Darkness," la collaborazione con Dylan "I'd Have You Anytime," "Isn't It a Pity," e il grande successo di "My Sweet Lord" bissato da "What Is Life" sono solo alcune delle perle comprese in questo monumentale lavoro, il cui terzo album, lo ricordiamo, e' interamente composto da una lunghissima jam alla quale partecipano tutti i musicisti coinvolti.    
   
     
altri titoli di Harrison george    

Harrison george

Cerca titoli di Harrison george nel nostro catalogo



i risultati dei video in alcuni casi potrebbero non essere pertinenti all'autore