Hai cercato:  Ultimi arrivi (lista aggiornata ogni giovedi' sera) --- Titoli trovati: : 549
«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9 ... 22  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  wah wah 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie, completa della riproduzione dell'originario adesivo ''Do not listen to this album if you are stoned'', copertina senza codice a barre. Ristampa del 2018 ad opera della Wah Wah, pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato intorno al 1968 dalla Narco negli USA, il primo interessantissimo e pionieristico album di Nicolas Pascal Raicevik, l'unico uscito sotto la sigla 107-34-8933, prima di ''Beyond the end... eternity'' (1971, uscito a nome Nik Raicevic); l'album fu riedito nel 1970 dalla Buddah, questa volta accreditato a Head. Un'opera assolutamente da riscoprire, nella quale Raicevik declina la musica piu' psichedelica alle sonorita' elettroniche dei primi sintetizzatori, attraverso tre lunghi brani strumentali che prendono il titolo ciascuno da uno stupefacente diverso, e che si dipanano fra tappeti sonori cosmici, effetti elettronici poi divenuti comuni nello space rock anglosassone come nella musica cosmica tedesca, sonorita' oscure e mantriche. Un disco davvero pionieristico, che potra' interessare non poco a chi ama la musica elettronica tedesca degli anni '70 o le sperimentazioni psichedeliche piu' strane ed ardite. Artista basato a Los Angeles, Nicolas Pascal Raicevik (1933-1994), noto in arte con piu' pseudonimi, quali 107-34-8933, Head, Nik Pascal e Nik Raicevic, fu un pioniere nell'impiego dei sintetizzatori, per certi versi un precursore della cosiddetta scuola di Berlino (quella della musica cosmica dei vari Tangerine Dream, Klaus Schulze, etc.), con il suo primo album ''Numbers'' (uscito intorno al 1968 a nome 107-34-8933): la musica dei suoi dischi presentava suggestive melodie distese e spaziali ed effetti elettronici riecheggianti, ai quali si aggiunse poi in lavori successivi anche l'uso di percussioni come bongo e piatti. Una parte della sua opera puo' essere vista come un ponte fra la musica psichedelica piu' astratta e sperimentale emersa negli USA e la classica musica cosmica tedesca ed europea. Fra le altre cose, Nicolas fu anche pittore ed illustro' le copertine dei suoi rari album, e fu anche uno dei percussionisti nelle sessioni dell'album ''Goat's head soup'' dei Rolling Stones, accreditato solo come Pascal.
Euro
27,00
codice 2088719
scheda
13th floor elevators    easter everywhere
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  international artists / private 
rock 60-70
Ristampa private press, copertina lucida senza barcode pressoche' identica alla prima molto rara tiratura. Pubblicato in USA nel Giugno del 1968 dopo ''The Psychedelic Sound Of'' e prima di ''Live'', non entrato nelle classifiche USA e non pubblicato all'epoca in UK. Il secondo lp. Per molti anche superiore allo stratosferico debutto, sicuramente molto piu' psychedelico e spaziale e meno legato al garage, contiene alcuni dei classici della musica americana di tutti i tempi, ''slip inside the house'', ''earthquake'', ''levitation'', ''baby blue'', ''she lives in a time of her own'', ''dust'', ''i had to tell you''. Fu registrato a Kerville, nella campagmna texana, con i nuovi membri Danny Thomas e Dan Galindo, dopo l'abbandono di Walton e Leatherman, abbattuti dai continui guai con la polizia, gli arresti e i grossi problemi personali dovuti all'enorme uso di droghe di tuti i tipi, allucinogene in particolare, sara' l'ultimo vero lavoro della band, che dopo alcuni concerti, soprattutto in California, letteralmente ''perdera' '' sia Rocky Erickson che Tommy Hall. Rimane, ovviamente, uno dei testi fondamentali dell'underground mondiale ed un capolavoro assoluto che non puo' non figurare nella lista dei 20, ma forse anche 10, albums di rock acido piu' belli di tutti i tempi.
Euro
16,00
codice 3023102
scheda
13Th floor elevators    you're gonna miss me (rsd 2016)
10" [edizione] nuovo  stereo  eu  1967  charly / snapper 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 16 APRILE 2016, picture disc in formato 10", contenuto in una busta plastificata esterna con adesivo di presentazione ed inserto in cartoncino. Contiene "You're Gonna Miss Me" e "Tried To Hide", due tra i capolavori della garage psych band texana di Roky Erickson, nelle versioni originariamente incluse in un rarissimo ep uscito nel 1967 in Francia.
Euro
20,00
codice 2088718
scheda
38 Special    Flashback (club edition + bonus live ep)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1980  A&M 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, prima stampa USA nella rara versione per il Record Club, completa del bonus ep a 7'' contenente quattro brani dal vivo ('' Stone cold believer'', ''Twentieth century fox'', ''Rough housin''', ''Wild eyed southern boys'', registrazioni inedite su album, effettuate a Houston il 31/10/86), che in questa edizione ha label blu e non nera (foro centrale piccolo, scritte argento, parti oro, bianche ed argento nella fascia centrale, logo A&M bianco a destra, catalogo AM-39101, vinile ambrato se posto controluce), ed e' contenuto in una copertina generica della A&M con sagomatura centrale, copertina dell'album semilucida fronte retro senza barcode e con ''CRC'' in basso a destra sul retro, inner sleeve con artwork e crediti (anche quelli dei brani presenti sull'ep), label nera con parti bianche, oro ed argento nella fascia centrale, scritte argento, logo A&M bianco a destra, scritta ''CRC'' a sinistra sotto l'indicazione della facciata, catalogo SP3910. Pubblicata nel 1987 dalla A&M negli USA, dove giunse al 35esimo posto in classifica, la raccolta dei piu' grandi successi della band southern rock di Donnie Van Zandt, che include anche il brano ''Teacher teacher'', dalla colonna sonora del film ''Teachers'' e le nuove canzoni ''Back to paradise'' (dalla colonna sonora de ''La rivincita dei nerds 2'') e ''Same old feeling''; manca il loro piu grande successo, la ballata ''Second chance'', pubblicata due anni dopo, ma gli altri loro brani piu' rappresentativi sono presenti all'appello, rendendo questo lp una elettrizzante carrellata di rock sudista degli anni '80, in questo caso piu' e vicino alla sensibilita' pop rispetto al decennio precedente. Questa la scaletta: ''Back to paradise'' (dalla colonna sonora de ''La rivincita dei nerds 2'', 1987), ''Hold on loosely'' (dall'album ''Wild eyed southern boys'', 1981), ''If I'd been the one'' (dall'album ''Tour de force'', 1984), ''Caught up on you'' (dall'album ''Special forces'', 1982), ''Fantasy girl'' (dall'album ''Wild eyed southern boys'', 1981), ''Same old feeling'' (nuovo brano, inedito), ''Back where you belong'' (dall'album ''Tour de force'', 1984), ''Teacher, teacher'' (dalla colonna sonora di ''Teachers'', 1984), ''Like no other night'' (dall'album ''Strenght in numbers'', 1986), ''Rockin' into the night'' (dall'album ''Rockin' in the night'', 1980). I 38 Special sono stati una delle principali realta' del Southern rock insieme agli Allman Brothers ed ai Lynyrd Skynyrd; il gruppo era capitanato da Donnie Van Zant, il fratello del leader degli Skynyrd, Ronnie Van Zandt.
Euro
26,00
codice 329153
scheda
A taste of honey    Twice as sweet
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1980  capitol 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent soul funky disco
Copia ancora incellophanata e con adesivo triangolare che annuncia la presenza del brano "Rescue me", prima stampa americana, copertina con barcode, inner sleeve con testi e sagomatura sul lato di apertura, label nella versione non porpora ma rossa con logo Capitol con cupola in nero in alto, catalogo ST-12089. Pubblicato nel 1980 dalla Capitol nel Regno Unito e negli USA, dove giunse alla 36esima posizione nella classifica billboard 200, il terzo album, successivo a "Another taste" (1979) e precedente "Ladies of the eighties" (1982). Prodotto da George Duke, "Twice as sweet" vede il gruppo afroamericano superare la fase disco music con una proposta che, pur non tagliando del tutto i ponti con quella scena, già si proietta in avanti nei nascenti anni '80 con un moderno approccio allo r'n'b e con levigate melodie vicine al quiet storm; rimane una musica dinamica e ballabile, con le belle ed avvolgenti armonie vocali delle due cantanti in evidenza. Contiene la loro ultima grande hit, la cover in lingua inglese del vecchio successo pop giapponese "Sukiyaki", che gli A Taste Of Honey portarono al terzo posto nella classifica billboard hot 100, nella veste di una romantica ballata pop soul dalle sottili sfumature orientaleggianti. Gruppo disco e soul music formatosi a Los Angeles nel 1971/72, gli A Taste Of Honey erano composti nella loro formazione consolidata da due donne e due uomini, Janice Marie Johnson (voce, chitarra, basso), Perry Kibble (tastiere), Hazel Payne (chitarra, voce) e Donald R. Johnson (batteria). Il gruppo fece anni di gavetta prima di approdare al traguardo di una pubblicazione, debuttando su disco nel 1978 con il singolo Boogie oogie oogie", grandissimo hit che giunse in vetta alla billboard hot 100, e con l'album A taste of honey" (arrivato alla sesta posizione nella billboard 200), primo di quattro lp. La loro versione tradotta in lingua inglese della vecchia hit pop giapponese "Sukiyaki" interpretata originariamente da Kyu Sakamoto nel 1961, fu nel 1981 il loro secondo ed ultimo grande successo, piazzandosi al terzo posto nella billboard hot 100. Caratteristica della musica degli A Taste Of Honey è stata la capacità di non appiattirsi sulla disco music imperante nei tardi anni '70, ma di alternarla con intuizioni di moderno r'n'b e di quiet storm; i loro brani sono stati spesso utilizzati come fonti di campionamento daglki artisti hip hop fin dai primi anni '80.
Euro
19,00
codice 331686
scheda
Aa. vv. ( swedish psych )    Who will buy these wonderful evils vol. 6
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1966  busy bee 
rock 60-70
Edizione limitata, inner sleeve stampata, catalogo BBP012. Pubblicata dalla Busy Bee Production nel 2019, questa raccolta contiene dieci rari brani di rock svedese ed è il sesto volume della serie omonima (i primi tre volumi erano stati pubblicati dalla Dolores, il quarto dalla Hot Stuff, il quinto dalla Woah Dad). Il disco documenta come gli altri il periodo a cavallo fra gli anni '60 ed i primi '70, presentando brani che vanno dal pop rock melodico e pastorale ("Flygmaskinen" dei Raunuchy) a pezzi garagistici distorti e carichi di fuzz e wah wah ("Lapini" di Black Mike's Waterloo), da sonorità beatlesiane e garage beat ("A world of roses" dei Rowing Gamblers) a grooves funk rock progressive ("Schizofrenia" dei Taste Of Blues) fino al pop vocale femminile ("Ett ord", cover della beatlesiana "The word" ad opera delle gemelle Ulla e Ammi). Un disco che, come i precedenti volumi di questa interessante serie, può riservare piacevoli sorprese a chi si vuole addentrare nel panorama della musica europea degli anni '60. Questa la scaletta dei brani: SIDE 1: 1.Titti Sjöblom - Vi Kan Börja Om 2. Black Mike's Waterloo – Lapini (singolo, 1972) 3. Taste Of Blues – Schizofrenia (estratto dall'album "Schizofrenia", 1969) 4. Bo Nilsson - Gorillan Går In (singolo, 1966) 5. Ulla & Ammi - Ett Ord (dall'album "Fint sasom snus", 1970) SIDE 2: 1. Lee Kings - Coming From The Ground (singolo, 1967) 2. Raunchy – Flygmaskinen (singolo, 1974) 3. Tony Lightfoot - Cocaine Blues (singolo, 1966) 4. Fire - Sommaren Är Skön (singolo, 1971) 5. Rowing Gamblers - A World Of Roses (singolo, 1969).
Euro
19,00
codice 2088741
scheda
Aa.vv. (electronica)    Cafe del mar – ibiza – volumen dos
LP3 [edizione] originale  stereo  uk  1995  react 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good indie 90
prima rara stampa vinilica, in edizione limitata, come da adesivo di presentazione sul fronte, copertina (con moderati segni di invecchiamento) con vinili estraibili dall'alto e con barcode 5021620911441, vinile triplo (il terzo disco è un bonus 12" a 45 giri contenente due brani presenti anche nella versione cd dell'album), contenente una traccia in più rispetto alla versione cd ("Sunset" di T.B.M.P.), label blu con scritte bianche, catalogo REACTLP62. Pubblicato nel 1995 dalla React nel Regno Unito, questo è il secondo volume della lunga serie Cafe del Mar, le cui pubblicazioni si estendono ai primi decenni del XXI secolo. Compilata da José Padilla, DJ spagnolo residente del Cafe Del Mar dai primi anni '90, la raccolta riflette l'idea del celebre locale di Ibiza, dedito a musiche "chillout", non esclusivamente di dance elettronica, dalle atmosfere rilassate (testimonianza ne è ad esempio l'inclusione del brano acustico per chitarra e percussioni "Entre dos aguas" del grande Paco De Lucia, ma anche quella di episodi elettronico-acustici più ballabili ma sempre rilassati come "Unity" di Marc Antoine); abbonano ibridazioni fra dance elettronica in mid tempo, esotismo e sonorità latine. Questa la scaletta: Psychedelic Research Lab, "Tarenah (chill mix)"; D*Note, "D*votion"; A Man Called Adam with Eddie Parker, "Easter song"; Paco De Lucia, "Entre dos aguas"; Marc Antoine, "Unity"; T.B.M.P., "Sunset"; José Padilla, "Sabor de verano (the way out west mix)"; Salt Tank, "Sargasso sea"; Mark's & Henry's, "(The making of...) Jill"; Deadbeats, "Feel good"; The Metaluna Mutant, "Blinky blue eyed sunrise"; Sabres of Paradise, "Haunted dancehall"; Ramp, "Everybody loves the sunshine"; The Silent Poets, "Moment scale (dubmaster X remix)".
Euro
28,00
codice 331688
scheda
Aa.vv. (hip hop)    Original hip hop classics presented by sugar hill
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  bmg 
hip-hop
doppio album, inner sleeves con artwork a colori e logo Sugar Hill, label blu con logo Sugar Hill a colori in alto. Pubblicata nell'ottobre del 2017 dalla BMG, questa bella antologia compila sedici classici brani tratti dal catalogo della Sugar Hill ed usciti originariamente fra il 1979 ed il 1984, quando questa storica etichetta contribui' a far uscire lo hip hop dallo underground ed a proiettarlo verso un pubblico piu' vasto che negli anni successivi sarebbe diventato planetario: le prime star del rap, come il mitico Grandmaster Flash, emersero dalla scuderia della Sugar Hill in quegli anni, insieme a Melle Mel, The Furious Five, The Treacherous Three, The Sugar Hill Gang e The Sequence, cosi' come fu quella label a pubblicare pezzi rivoluzionari quali ''Rapper's delight'', ''The message'', ''White lines (don't do it)'' e ''The adventures of grandmaster flash on the wheels of steel'', tutti qui inclusi. Un pezzo di storia dello hip hop. Questa la scaletta: The Sugarhill Gang, "Rappers' delight'' (1979); Grandmaster Flash & The Furious Five, ''The message'' (1982); Funky Four + One, ''That's the joint'' (1980); Grandmaster Flash & The Furious Five, ''It's nasty (genius of love)'' (1982); Grandmaster Flash & Melle Mel, ''White lines (don't do it)'' (1983); The Sugarhill Gang, ''Apache (jump on it)'' (1981); The Furious Five, ''Step off'' (1984); The Sugarhill Gang, ''8th wonder'' (1980); Positive Force, ''We got the funk'' (1979); The Sugarhill Gang, ''Hot hot summer day'' (1981); Treacherous Three, ''Yes we can-can'' (1984); Crash Crew, ''Scratching'' (1984); Grandmaster Flash, ''The adventures of grandmaster flash on the wheels of steel'' (1981); The Sequence, ''Funk you up'' (1980); West Street Mob, ''Break dance electric boogie'' (1983); The Sugarhill Gang, ''Passion play'' (1980).
Euro
29,00
codice 2088834
scheda
Aa.vv. (phil spector)    Phil spector.... the wall of sound 1958-1962
lp3 [edizione] nuovo  stereo  eu  1958  real gone music company 
soul funky disco
Edizione limitata a 600 copie in vinile triplo pesante, numerate sul retro copertina in basso, copertina apribile in tre, catalogo RGMLP015. Pubblicata nel 2017 dalla Real Gone Music Company, questa monumentale compilation raccoglie ben quarantadue brani di diversi gruppi e solisti, accomunati dalla produzione del geniale Phil Spector, l'inventore del cosiddetto ''wall of sound'', che fece la fortuna di gruppi come le Ronettes; questa raccolta si concentra sui primi anni di attivita' di Spector, il periodo 1958-1962, e non puo' non aprirsi con il celebre singolo dei suoi Teddy Bears, quella ''To know him is to love him'' che nel 1958 arrivo' al primo posto nella classifica billboard hot 100; seguono nomi piu' o meno celebri, piu' o meno oscuri, quali Phil Harvey, Ben E. King, Johnny Nash, Gene Pitney, The Crystals e Curtis Lee, fra gli altri. Questa la scaletta completa: The Teddy Bears, ''To know him is to love him''; Phil Harvey, ''Bumbershot'', ''Willy boy''; The Spector's Three, ''I really do'', ''I know why''; Kell Osborne, ''That's alright baby''; Ray Peterson, ''Corinna corinna''; Ben E. King, ''Spanish harlem''; Johnny Nash, ''Some of your lovin''', ''A world of tears''; Curtis Lee, ''Pretty little angel eyes''; The Top Notes, ''Hearts of stone''; Billy Storm, ''When you dance''; The castle Kings, ''You can get him frankenstein''; Billy Storm, ''Honey love''; The Top Notes, ''Twist and shout''; The Ducanes, ''I'm so happy (la la la la la)''; Gene Pitney, ''Every breath I take'', ''Dream for sale''; The Paris Sisters, ''I love how you love me''; The Creations, ''The bells''; Curtis Lee, ''Under the moon of love''; The Crystals, ''There's no other (like my baby)''; Sammy Turner, ''Raincoat in the river''; Karen Lake, ''I'd like to miss my graduation''; Jean Du Shon, ''Talk to me, talk to me'', ''Tired of trying''; The Paris Sisters, ''He knows, I love him too much''; Gary Crosby, ''That's alright baby''; Joel Scott, ''Here I stand''; Troy Shondell, ''Na-ne-no''; Bobby Sgeen, ''How many nights (how many nights)''; Obrey Wilson, ''Hey there mountain''; The Crystals, ''Uptown''; Ali Hassan, ''Malaguena''; The Crystals, ''He hit me (and it felt like a kiss)'', ''He's a rebel''; Bob B. Soxx and the Blue Jeans, ''Zip-a-dee-doo-dah''; The Phil Spector Wall Of Sound Orchestra, ''Flip and nitty''; The Alley Cats, ''Puddin' n' tain''; The Crystals, ''He's sure the boy I love''; The Phil Spector Wall Of Sound Orchestra, ''Walkin' along (la la la)''.
Euro
29,00
codice 2071908
scheda
Aa.vv. (punk new wave)    The decline of western civilization
Lp [edizione] promozionale  stereo  ita  1980  expanded 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa italiana su Expanded, uscita nel 1982, copia promozionale con copertina neutra bianca, con sagomatura al centro in corrispondenza dell' etichetta, label crema con righe a sinistra e logo Slash a destra oro / marrone, scritte nere, catalogo EX21, data sul trail off 8/3/82. Pubblicata nel dicembre del 1980 dalla Slash, la mitica colonna sonora del famoso film di Penelope Spheeris, documento storico sul punk californiano. Il manifesto della scena punk californiana all' alba del nascente hardcore. Con straordinarie registrazioni live inedite di Black Flag, Germs, X, Circle Jerks e Fear, registrate fra il dicembre del 1979 ed il maggio del 1980. Un pezzo di storia, capace di immortalare una scena di straordinaria vitalita' nel suo cruciale, per certi aspetti drammatico, momento di drastico e definitivo cambiamento, dall' ingenuita' naif ed impagabile dei gruppi della prima scena alla ferocia distruttiva e talora autodistruttiva di quella incombente. Questa la scaletta: Black Flag, ''White minority'', ''Depression'', ''Revenge''; Germs, ''Manimal''; Catholic Discipline, ''Underground Babylon''; X, ''Beyond and back'', ''Johnny hit and run Paulene'', ''We're desperate''; Circle Jerks, ''Red tape'', ''Back against the wall'', ''I just want some skank'', ''Beverly hills''; Alice Bag Band, ''Gluttony''; Fear, ''I don't care about you'', ''I love livin' in the city'', ''Fear anthem''.
Euro
23,00
codice 232523
scheda
Aa.vv. (rock 60-70)    Brown acid: the ninth trip - heavy rock from the underground comedown (vol.9)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  ridingeasy 
rock 60-70
Versione in vinile celeste, etichetta custom. Pubblicato nell' ottobre 2019, questo e' il nono volume della serie di compilation ''Brown acid'' edite dalla label californiana Ridingeasy, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dell' underground post psichedelico e hard rock perlopiu' americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70. Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dell' hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito, che fruttarono dirompenti, sporchi e cattivi hard rockers stradaioli; questa la scaletta di questo volume: SIDE 1: 1. White Lightning - Under Screaming Double Eagle (brano del 1969 rimasto all' epoca inedito, uscito gia' in una raccolta postuma del 1995 dedicata a questa band di Minneapolis, Minnesota, nata per iniziativa degli ex-Litter "Zippy" Caplan e Woody Woodrich). 2. Peacepipe - The Sun Won't Shine Forever (dall' unico singolo, del 1969, della formazione di Los Angeles, California) 3. Magi - Win Or Lose (dall' unico album "Win Or Lose" pubblicato nel 1975 dalla band di Kalamazoo, Michigan) 4. Fiberglass Vegetables - Pain (dall' unico singolo realizzato nel 1970 da questa band poi nota con il nome di Flood, con cui realizzarono l' album "The RIse Of Flood" sempre nel 1970, riprendendo questo stesso brano) 5. Erik - Rebel Woman (dal secondo dei due singoli, uscito nel 1973; da Owensboro, Kentucky) SIDE 2: 1. Stonewall - Outer Spaced (dall' unico album del 1976 "Stonewall", da New York City) 2. Zukus (aka ICE) - Running High (dall' unico singolo del 1972, Indianapolis, Indiana) 3. Space Rock - Going Down The Road (dall' unico singolo, del 1975, di questa band di musicisti macedoni basati a Detroit, Michigan) 4. Buckshot - Barstar (dall' unico singolo del 1976, da Houston, Texas) 5. 29.9 - Paradiddle Blues (da Pittsburgh, Pennsylvania, un inedito risalente al 1969).
Euro
23,00
codice 3023021
scheda
Aa.vv. (rock 60-70)    S.i.x.t.i.e.s. - party mega mix
LP2 [edizione] originale  stereo  uk  1960  telstar 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa inglese, vinile doppio, copertina apribile lucida all'esterno ed all'interno, con barcode, label azzurra sfumata con scritte nere e logo Telstar azzurro e marrone in alto, logo MCPS a destra, catalogo STAR2307. Pubblicata nel 1987 dalla Telstar per il mercato britannico, questa compilation e' un proverbiale disco da festa a tema anni '60, contenente ben sessanta canzoni di grande successo che coprono l'intero decennio, e che su ciascuna facciata si susseguono senza intervalli fra un brano e l'altro. Quasi tutti i brani raggiunsero la top ten britannica all'epoca della loro pubblicazione, e gli artisti rappresentati sono soprattutto provenienti dal Regno Unito, accanto ad una minoranza di origine statunitense come i Beach Boys e Lee Dorsey, o caraibica come Desmond Dekker e gli Upsetters, provenienti dalla Giamaica. Si tratta di una raccolta concentrata soprattuto sul pop e sul beat degli anni '60, ma non mancano alcuni episodi soul e reggae. Questa la scaletta: John Fred & his Playboy Band, ''Judy In Disguise (With Glasses)''; 1910 Fruitgum Co., ''Simon says''; The Scaffold, ''Lily the pink''; Ohio Express, ''Yummy yummy yummy''; The Archies, ''Sugar sugar''; The Cufflinks, ''Tracy''; Tommy Roe, ''Sheila''; Buddy Holly, ''Brown-eyed handsome man''; The Dixie Cups, ''Iko iko''; Pat Boone, ''Speedy gonzales''; Surfaris, ''Wipe out''; The Shadows, ''Dance on''; Cliff Richard and the Shadows, ''I could easily fall''; The Shadows, ''Shindig''; Cliff Richard and the Shadows, ''On the beach''; Gerry and the Pacemakers, ''I like it'', ''I'm the one''; The Hollies, ''Just one look'', ''Stop stop stop''; Swinging Blue Jeans, ''Good golly miss molly''; Chuck Berry, ''No particular place to go''; Johnny Kidd and the Pirates, ''I'll never get over you''; Freddie and the Dreamers, ''I'm telling you now''; Helen Shapiro, ''Tell me what he said''; Beach Boys, ''Then I kissed her'', ''I can hear music''; Blue Mink, ''Melting pot''; Small Faces, ''Lazy sunday'', ''Itchycoo park''; Johnny Preston, ''Running bear''; The Searchers, ''Sweets for my sweet'', ''When you walk in the room''; The Foundations, ''Baby now that I've found you''; The Kinks, ''You really got me'', ''All day and all of the night''; Status Quo, ''Down the dustpipe'', ''Ice in the sun''; The Honeycombs, ''Have I the right''; The Amen Corner, ''Hello suzie''; Chris Andrews, ''Yesterday man'', ''To whom it concerns''; Alan Price, ''Hi lili hi lo'', ''Simon smith and his amazing dancing bear''; Georgie Fame, ''Getaway''; Brian Poole and the Tremeloes, ''Candy man''; Dave Dee Dozy Beaky Mick and Tich, ''The legend of xanadu'', ''Zabadak''; Jet Harris & Tony Meehan, ''Diamonds'', ''Applejack''; The Applejacks, ''Tell me when''; Dusty Springfield, ''In the middle of nowhere''; Tom Jones, ''What's new pussycat''; Sandie Shaw, ''Puppet on a string'', ''Long live love''; Neil Christian, ''That's nice''; Desmond Dekker and the Aces, ''Israelites''; The Upsetters, ''Return of django''; Lee Dorsey, ''Working on a coalmine'', ''Holy cow''; Robert Parker, ''Barefootin'''.
Euro
18,00
codice 329162
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  radiation 
punk new wave
ristampa del 2017, copertina pressoche' identica a quella della prima rara tiratura su Posh Boy nella versione con copertina regolare (le primissime 500 copie avevano una copertina disegnata a mano). Su etichetta Posh Boy, la splendida e storica raccolta uscita nel 1979, una delle testimonianze fondamentali di tutto il punk rock californiano, ed in particolare della all' epoca nascente scena "beach punk" dell' Orange County, cratterizzata da una forte impronta melodica non priva di influenze 60's ed ovviamente Ramones, unitamente ad una velocita' di esecuzione talora prossima all' hardcore. Contine 15 brani imperdibili, ovvero cinque a testa altrimenti irreperibili su album (ne' in molti casi su singolo) per gli irresistibilmente melodici SIMPLETONES, legati ad altre formazioni storiche come Negative Trend, Klan, Chiefs e Stepmothers ("Kristy Q" / "I have a date" / "Tiger Beat Twist" / "Don't bother me" / "California", quest' ultima nello stesso anno facciata A del loro unico singolo), i folli CROWD (la magnifica "Modern Machine" / "New Crew" / l' inno "Suzy is a Surf Rocker" / l' irresistibile "Living in Madrid" / "Trix are for the Kids"), autori un anno dopo dell' album "A World Apart" e vicini per certi aspetti ai migliori Dickies, ed infine l' ex F-Word RIK L RIK, in cinque brani registrati in realta' con i Negative Trend, durante la sua permanenza in quella grande band, tra cui nuove magnifiche versioni di tre brani del loro unico ep ("Black and red" / "Meathouse" / "I got power" / "Mercenaries" / "Atomic Lawn"), ovvero Iggy & the Stooges in cella di isolamento e sotto sedativo, pura violenza repressa ed autodistruttiva; due di questi brani furono pubblicati su singolo dalla stessa Posh Boy nel 1980, poi dopo un secondo singolo a proprio nome nel 1982 Rik L Rik purtroppo scomparve dalle scene, dopo qualche tempo un album inedito registrato all' inizio degli anni '80 ne rinverdi' la leggenda. Ricomparira' negli anni '90, e sara' con Slaves (autori di un lp nel 1990) ed Electric Frankenstein alla fine del decennio. Morira' purtroppo di cancro il 30 giugno 1990.
Euro
18,00
codice 3019092
scheda
AC/DC    High voltage
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  columbia 
rock 60-70
Ristampa in vinile pesante, pressoche' identica alla prima tiratura del 1976, nella sua versione pubblicata per il mercato non australiano, con brani diversi rispetto alla versione australiana, in vinile pesante, corredata di inner sleeve ricca di foto e note assenti nella stampa originaria, Pubblicato nel Maggio del 1976 dopo ''TNT'' e prima di "Dirty Deeds Done Dirt Cheap'', non entrato nelle classifiche UK ne' in quelle USA. Il terzo album. Con lo stesso titolo del primo album del Gennaio 1975, ma con contenuto parzalmente diverso, fu registrato agli Albert Studios a Sydney, Australia, e masterizzato a Londra, e pubblicato in USA ed UK dalla atlantic, che li mise sotto contratto nel 1976, dopo lo straordinario successo in patria dei primi due albums, entrambi disco di platino, a differenza della edizione australiana del 1975 del primo disco, con lo stesso titolo di questo, ma uscito su Albert, contiene brani tratti dal primo album ''high voltage'' e dal secondo ''tnt'', ecco la scalett: it's a long way to the top, rock'n'roll singer, she's got the jack, live wire, t.n.t., can i sit next to you girl, little lover, she's got balls, high voltage. Formatisi a Sidney in Australia, gli AC/DC sono uno dei piu' popolari ed influenti gruppi della storia del rock duro. Artefici di un brutale hard rock guidato dagli assalti chitarristici dei fratelli Angus e Malcolm Young, che abbina potenza e divertimento con un'attitudine selvaggia tipica di molto rock australiano, gli AC/DC esordiscono su lp in Australia con ''High voltage'' e ''T.N.T.'' nel 1975, poi compilati in parte nell'album d'esordio internazionale, anch'esso intitolato ''High voltage'' (1976). Seguono lp storici come ''Dirty deeds done dirty cheap'' (1976), ''Let there be rock'' (1977) e ''Highway to hell'' (1979), che fanno entrare il gruppo nella leggenda. La loro popolarita' resta ovviamente alta nei due decenni successivi, anche grazie agli infiammati live show del gruppo, guidati dall'istrionico Angus Young.
Euro
25,00
codice 2088768
scheda
Ac/Dc    highway to hell (australian version)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  albert / private 
rock 60-70
Ristampa private press in vinile rosso, pressoche' identica alla prima rara tiratura del 1979, con copertina lucida senza barcode, della versione australiana del sesto album, con copertina diversa rispetto a quella pubblicata in Europa ed in America. Uscito nell'agosto del 1979 dopo ''If you want blood you got it'', e prima di ''Back In Black'', giunto al numero 8 delle classifiche UK ed al 17 di quelle UK. Il primo album di grande successo, specie negli stati uniti, dove entrano in classifica per la prima volta, e' un lavoro carico e dirompente che riesce a sposare perfettamente gli elementi hard rock classici dell'inizio del decennio con le tensioni della n.w.o.b.h.m. di li' a venire, qui prendono forma i riferimenti satanici che si svilupperanno nei futuri albums e l'inserimento del nuovo bassista Cliff Williams dona una maggiore affidabilita' alla ritmica. Infine, da non dimenticare che e' anche l'ultimo lavoro che vede la formazione originaria, con alla voce Bon Scott, che morira' nel febbraio del 1980. Formatisi a Sidney in Australia, gli AC/DC sono uno dei piu' popolari ed influenti gruppi della storia del rock duro. Artefici di un brutale hard rock guidato dagli assalti chitarristici dei fratelli Angus e Malcolm Young, che abbina potenza e divertimento con un'attitudine selvaggia tipica di molto rock australiano, gli AC/DC esordiscono su lp in Australia con ''High voltage'' e ''T.N.T.'' nel 1975, poi compilati in parte nell'album d'esordio internazionale, anch'esso intitolato ''High voltage'' (1976). Seguono lp storici come ''Dirty deeds done dirty cheap'' (1976), ''Let there be rock'' (1977) e ''Highway to hell'' (1979), che fanno entrare il gruppo nella leggenda. La loro popolarita' resta ovviamente alta nei due decenni successivi, anche grazie agli infiammati live show del gruppo, guidati dall'istrionico Angus Young.
Euro
16,00
codice 3023062
scheda
Ac/dc    let there be rock (australian version)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  albert / private 
rock 60-70
ristampa private press in vinile rosso, copertina lucida senza barcode che rispecchia quella della versione australiana del disco, completamente diversa da quella uscita negli altri paesi, ma e' qui non apribile, a differenza di quella, con "Crabsody in Blue" come secondo brano del lato 2, come nella versione Inglese ed europea del disco, e non "Problem Child", presente invece nella versione americana. Pubblicato nell' ottobre del 1977 dopo "Dirty deeds done dirt cheap" e prima di "Powerage", giunto al numero 17 delle classifiche inglesi e non entrato in quelle Usa. Il quarto album in assoluto ma il secondo nella discografia europea. Certamente il loro lavoro piu' energetico e potente fino a quel momento, e' questo un episodio chiave della loro vicenda, sara' infatti il disco che portera' l' hard rock alle sue estreme conseguenze con un suono di chitarra durissimo e partiture vocali aggressive e metalliche, pur mantenendo ancora forti connotati blues, caratteristica questa che andra' scomparendo con gli anni del successo planetario. bon scott e' naturalmente al centro della scena e la sua pirotecnica energia, sommata alla sua classe innata, rende il lavoro dei fratelli Young alla chitarra memorabile, anche le composizioni sono ora piu' dinamiche e meglio costruite, al punto da includere almeno quattro classici 'Let There Be Rock', 'Problem Child', 'Whole Lotta Rosie' e 'Bad Boy Boogie'. un album fondamentale nell'evoluzione del rock pesante e vero anello di congiunzione tra il primo periodo hard ed il secondo, piu' vicino al metal. Formatisi a Sidney in Australia, gli AC/DC sono uno dei piu' popolari ed influenti gruppi della storia del rock duro. Artefici di un brutale hard rock guidato dagli assalti chitarristici dei fratelli Angus e Malcolm Young, che abbina potenza e divertimento con un'attitudine selvaggia tipica di molto rock australiano, gli AC/DC esordiscono su lp in Australia con ''High voltage'' e ''T.N.T.'' nel 1975, poi compilati in parte nell'album d'esordio internazionale, anch'esso intitolato ''High voltage'' (1976). Seguono lp storici come ''Dirty deeds done dirty cheap'' (1976), ''Let there be rock'' (1977) e ''Highway to hell'' (1979), che fanno entrare il gruppo nella leggenda. La loro popolarita' resta ovviamente alta nei due decenni successivi, anche grazie agli infiammati live show del gruppo, guidati dall'istrionico Angus Young.
Euro
15,00
codice 3023064
scheda
Ac/dc    live from the atlantic studios
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  Atlantic / private 
rock 60-70
Ristampa private press, copertina lucida senza codice a barre, etichetta nera con scritte e logo bianchi. "Live From the Atlantic Studios" e' un eccezionale album live degli AC/DC pubblicato originariamente sul box "Bonfire" e registrato live presso gli Atlantic Recording Studios di New York, il 7 Decembre 1977 (notevolissima la qualita' di registrazione), tra gli albums "Let There Be Rock" e "Powerage", poi remixato da George Young. Il disco vide la luce come lp separato solo come Radio Station Promo nel 1978, e venne stampato in CD nel 1986. Il concerto degli AC/DC da cui l'album e' tratto fu il primo di una serie di eventi organizzati a scopo promozionale dalla Atlantic Records. Contiene i seguenti brani: "Live Wire", "Problem Child", "High Voltage", "Hell Ain't a Bad Place to Be", "Dog Eat Dog", "The Jack", "Whole Lotta Rosie", "Rocker".
Euro
16,00
codice 3023103
scheda
Acid mothers temple & the melting paraiso u.f.o.    Either the gragmented body or the reconstituted soul
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2017  necio 
indie 90
ristampa limitatissima a 250 copie in vinile blu del 2019 del disco uscito solo in cd nel 2017. note a seguire. gli Acid Mothers Temple si formano nel 1995 attorno al chitarrista Makoto Kawabata (Mainliner, Toho Sara, Seventh Seal, Musica Transonic). Collettivo musicale dall'organico in continuo mutamento, esordiscono su Lp con un apprezzato album eponimo nel 1997, seguito negli anni successivi da un gran numero di pubblicazioni, spesso dalla durata di un doppio lp, fra cui citiamo ''La novia'' (2000), con contaminazioni di musica occitana, ''Univers zen ou de zero a zero'' (2002) e ''Pataphysical freak out MU!'' (originariamente uscito nel 1999, riedito su vinile nel 2002 ad opera della Eclipse). I loro lunghi brani alternano selvagge tempeste chitarristiche ispirate a Hendrix, Blue Cheer, Amon Duul e noise con brani semiacustici dal sapore acid folk e con lunghe suite cosmiche in stile Tangerine Dream; il tutto e' spesso contraddistinto da acustica low fi e bizzarri interventi vocali e di sintetizzatore.
Euro
32,00
codice 2088838
scheda
Action    The ultimate action (17 tracks)
Lp [edizione] nuovo  mono  eu  1965  private 
rock 60-70
Ristampa private press in vinile colorato, copertina fotografica, lucida senza codice a barre, anche qui con le note di Paul Weller sul retro ma graficamente completamente diversa da quella della prima tiratura originariamente uscita nel 1980, pubblicata dalla Demon Records, e con diciassette brani invece dei quattordici originari; la imperdibile raccolta che contiene tutti e cinque i singoli pubblicati dal gruppo inglese fra il 1965 ed il 1967, oltre a pezzi rimasti all'epoca inediti, che secondo alcune speculazioni avrebbero dovuto far parte di un album mai pubblicato dalla band. Prodotti da niente meno che George Martin, gli Action mostrano il loro accattivante incrocio fra soul e r'n'b e pop britannico, mescolando l'energia ed il ritmo afroamericani con il senso della melodia e le leggere malinconie di Albione; fra i brani inclusi, non manca ovviamente ''I'll keep on holding on'', un classico del pop inglese degli anni '60. Sul retro e' presente un breve articolo di Paul Weller sul gruppo, risalente al 1980. Questa la scaletta dei brani di questa versione, con i singoli seguiti dall'anno di uscita: ''I'll keep on holding on'' (1966), ''Harlem shuffle'', ''Never ever'' (1967), ''Twenty fourth hour'' (1967), ''Since I lost my baby'' (1966), ''In my lonely room'' (1965), ''Hey sha-lo-ney'' (1966), ''Wasn't it you?'', ''Come on, come with me'', ''Just once in my life'', ''Shadows and reflections'' (1967), ''Something has hit me'' (1967), ''The place'', ''The cissy'', ''Baby you'ce got it'' (1966), ''I loce you (yeah)'', ''Land of thousand dances'' (1965). Apprezzata formazione britannica fra soul/r'n'b e pop inglese, legata alla sottocultura mod, gli Action si formarono nel 1963 a Londra, inizialmente come The Boys. La formazione era composta, oltre che dal talentoso cantante Reggie King, considerato da molti come uno dei migliori cantanti soul bianchi, da Pete Watson e da tre futuri Mighty Baby. Il gruppo pubblico' in vita solo cinque singoli, prodotti da George Martin, il prestigioso collaboratore dei Beales: fra questi 45 giri, spicca la splendida ''I'll keep on holding on'', un classico degli anni '60 inglesi. Il chitarrista solista Martin Stone sostitui' Watson nel 1966, mentre l'anno dopo il tastierista Ian Whiteman si uni' al gruppo, mentre Reggie King se ne ando' per avviare la carriera solista; gli Action si trasformarono quindi nei Mighty Baby nel 1969.
Euro
16,00
codice 3023066
scheda
Adam and the ants    dog eat dog / physical (you're so)
7" [edizione] originale  stereo  uk  1980  cbs 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
singolo in formato 7", l' originale stampa inglese, nella versione con "plastic label", copertina flipback sul retro e con sagomatura per l' estrazione del disco, etichetta marrone con scritte e logo in nero in leggero rilievo, foro al centro piccolo, catalogo SCBS9039. Pubblicato nel settembre del 1980, giunto al quarto posto delle classifiche inglesi, il secondo singolo uscito come anticipazione del secondo album "Kings of the Wild Frontier". Contiene, sul lato A, uno dei brani dell' album, perfettamente esemplificativo del nuovo corso della band, e sul lato B una nuova versione di "Physical", da tampo nel repertorio del gruppo e piu' volte registrata (una versione del brano antecedente a questa era stata da poco pubblicata come b-side di un singolo dalla Do It dopo la risoluzione del rapporto con il gruppo): qui il brano e' molto piu' lento e "mantrico", ma mantiene l' abrasivita' punk del primo corso artistico degli Ants. L' "Ant Music" della seconda incarnazione della storica band attiva dal 1977 fu un fenomeno forse effimero, ma ricco di tentativi di imitazione, ed il suo post punk tribale (nella band suonavano due batteristi) dai connotati fondamentalmente pop, personalissimo, risulta godibilissimo a tutt'oggi. All' epoca, il successo del gruppo fu non poco aiutato dal fatto che gli Ants furono tra i primi a comprendere fino in fondo l'importanza dell'immagine e l'utilizzo del videoclip. I look da guerrieri, pirati e principi sfoggiati sulle copertine e nei filmati promozionali furono un vero e proprio propellente per la conquista di un successo di scala mondiale. Dopo il successivo "Prince Charming" nel 1982 Adam scioglie il gruppo e prosegue come solista, con una carriera divisa tra la musica, il cinema e il teatro.
Euro
8,00
codice 244317
scheda
Adolescents    live 1981 and 1986 (green vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1981  nickel and dime / manifesto 
punk new wave
Ristampa del 2019 in edizione limitata di 500 copie, in vinile verde, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura uscita su Triple X nel 1989. Contiene ben sedici brani registrati dal vivo tra il 1981 ed il 1986 in varie imprecisate occasioni, caratterizzate come prevedibile da una qualita' sonora non sempre ottimale, ma imperdibili testimonianze del periodo della storia della hardcore americana di Los Angeles, California, che va dal primo epocale album "Adolescents" (1981) al secondo album in studio "Brats In Battalions", che verra' pubblicato nel 1987. Tra i brani, anthems immortali come "Amoeba", "No Way" e "Kids on the Black Hole", ed anche la cover di "I Got A Right" di Iggy & The Stooges. Questa la lista dei brani contenuti: 1 Amoeba 2 Who Is Who 3 No Friends 4 Welcome To Reality 5 Self Destruct 6 Things Start Moving 7 Word Attack 8 Losing Battle 9 I Got A Right 10 No Way 11 The Liar 12 Rip It Up 13 L.A. Girl 14 Wrecking Crew 15 Creatures 16 Kids Of The Black Hole 17 The Peasant Song 18 Do The Eddy
Euro
28,00
codice 3023015
scheda
Aerosmith    live bootleg (+ poster)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1978  columbia 
rock 60-70
ristampa del 2019 del doppio album, rimasterizzata dai master tapes originali, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura uscita in Usa su Columbia, completa di inner sleeves e del poster originari. Pubblicato in Usa nel novembre del 1978 dopo ''Draw the line'' e prima di ''Night in the ruts'', giunto al numero 13 delle classifiche usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel gennaio del 1979. Il loro sesto album, il primo live, registrato dal vivo durante il tour usa del 1977 e 1978 con un brano risalente addirittura al 1973; e' considerato uno dei migliori live album di tutto il decennio, in questo lavoro il gruppo si presenta in forma smagliante e produce versioni potentissime e indimenticabili dei brani piu' celebri di tutta la carriera. Ecco la scaletta del materiale contenuto: back in the saddle, swet emotion, lord of the thighs, toys in the attic, last child, come together, walk this way, sick as a dog, dream on, chip away the stone, sight for sore eyes, mama kin, s.o.s., i ain't got you, mother popcorn, train kept a rollin'. Provenienti dal New Hampshire, suonavano (e suonano ancora) hard-rock con profonde radici blues. Nacquero dall' incontro del cantante Steve Tallarico (attivo dalla meta' dei '60 a Boston e poi ribattezzatosi Steve Tyler) con la Jam Band del bassista Tom Hamilton e del chitarrista Joe Perry, band gia' autrice di un demo album nel '69, "ingaggiata" per registrare dei brani destinati ad essere ascoltati per un eventuale ingresso nel Jeff Beck Group, fortunatamente fallito. Il riscontro del gruppo, inizialmente modesto, crebbe progressivamente album dopo album, grazie anche alla grande presenza scenica di Steve Tyler e ad un sound che dal vivo rivelava tutto il suo potenziale, facendone nel piu' che dei cloni dei Rolling Stones, come vennero da qualcuno etichettati in un primo momento.
Euro
30,00
codice 2088693
scheda
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2012  other people 
indie 2000
doppio vinile, raccolta delle produzioni del periodo 2012-2017 di A.A.L. moniker sotto il quale si cela Nicolas Jaar, qui dedito ad una produzione più techno funky-soul danzereccia, uno sfogo trattenuto nei lavori a proprio nome, con samples di pregevole fattura, tra i quali David Axelrod, J Dilla, Kanie West, Dramatics.
Euro
33,00
codice 2088835
scheda
Armstrong louis    Satch plays fats
Lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1955  columbia 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent jazz
Ristampa americana degli anni 2000, in vinile pesante, copertina lucida senza barcode, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura, etichetta Columbia rossa e nera "6 eyes logo". Accreditato a Louis Armstrong And His All-Stars, originariamente pubblicato dalla Columbia negli USA, inciso fra il 26 aprile ed il 3 maggio del 1955 con una formazione composta da Louis Armstrong (tromba), Trummy Young (trombone), Barney Bigard (clarinet), Billy Kyle (pianoforte), Arvell Shaw (contrabbasso), Barrett Deems (batteria) e voci di Louis Armstrong e Velma Middleton. Questo apprezzato album vede il trombettista omaggiare il grande pianista Fats Waller, con un set di composizioni di quest'ultimo. Armstrong e Waller avevano suonato insieme solo in un paio di occasioni, nel 1925 nel gruppo di Erskine Tate e nel 1929 nei Connie's Hot Chocolates, tuttavia il pianista aveva indubbiamente suscitato l'ammirazione di Satchmo, che esegue qui con i suoi All Stars nove brani: ''Honeysuckle rose'', ''Blue turning grey over you'', ''I'm crazy 'bout my baby'', ''Squeeze me'', ''Keepin' out of mischief now'', ''All that meat and no potatoes'', ''I've got a feeling I'm falling'', ''Black and blue'', ''Ain't misbehavin'''. Uno dei massimi protagonisti della storia del jazz, nato poverissimo a New Orleans nel 1900, Armstrong inizia la sua carriera professionale suonando a Chicago con Kid Ory nel 1918 e poi nel 1922 con Joe King Oliver. Fra il 1925 ed il 1930 raggiunge il suo apice creativo, dirigendo i suoi gruppi Hot Five e Hot Seven e realizzando composizioni che vanno oltre l'approccio collettivo del primo jazz di New Orleans per approdare all'improvvisazione ed al solismo tipici del jazz piu' moderno. L'opera di Armstrong costituisce quindi, a prescindere dal suo valore estetico, un lavoro innovativo che fa da ponte fra le orchestre di New Orleans di inizio '900 ed il jazz cosi' come lo intendiamo oggi.
Euro
18,00
codice 244287
scheda
Assalti frontali    conflitto (rsd 2019)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1996  goodfellas 
hip-hop
EDIZIONE REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2019, prima edizione vinilica in assoluto, corredata di inner sleeve, dell' album pubblicato originariamente solo in Cd su Il Manifesto nel 1996, dopo "Terra di Nessuno" (1992) e prima di "Banditi" (1999). Descrizione completa a seguire.
Euro
19,00
codice 2088776
scheda

Page: 1 of 22

«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9 ... 22  ---»
Pag.: oggetti: