Hai cercato:  Nuove uscite --- Titoli trovati: : 47
«---  1 2  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
Allen terry    Just like moby dick
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2020  paradise of bachelors 
rock 60-70
Vinile doppio inciso su tre facciate e con la quarta facciata scolpita, allegato codice per il download digitale dell'album, copertina cartonata apribile senza codice a barre e con testi sulla parte interna, label custom a colori con artwork diverso su ciascuna delle prime tre facciate, e di dimensioni ridotte sulla quarta facciata, quella scolpita, catalogo POB-055. Pubblicato nel gennaio del 2020 dalla Paradise of Bachelors, accreditato a Terry Allen con la Panhandle Mystery Band, "Just like moby dick" esce a circa sette anni di distanza dal precedente nuovo album del cantautore, "Bottom of the world" (2013). Co-prodotto insieme a Charlie Sexton (già collaboratore di nomi come Bob Dylan e David Bowie), e composto con l'ausilio di Joe Ely e Dave Alvin, questo lavoro è stato presentato dalla Paradise Of Bachelors come il successore spirituale di "Lubbock (on everything)" (1978), il secondo album di Allen, e forse il suo capolavoro. Una raccolta di storie in musica sospese fra realismo e fantastico, ironiche ed amare, talora tragicomiche, fra Houdini in crisi esistenziale, feroci pirati, le guerre in Afghanistan ed Iraq, case mobili in fiamme e vampiri che infestano un circo... il tutto espresso con un toccante, misurato e dolente folk rock dai risvolti country. Straordinario musicista nato a Wichita, Kansas, ma cresciuto a Lubbock, vicino al confine con il Messico, Terry Allen è stato, nonostante due soli album incisi nei primi due decenni di attività, uno dei più validi esponenti della cosiddetta "border music": musica di confine, Tex-Mex, ma aperta a tutte le influenze più svariate della tradizione americana; nella sua musica, al di là dell'approccio "filologico", è evidente il segno di una fortissima personalità artistica. Artista impegnato su più fronti, è anche apprezzatissimo scultore. Il suo lp di debutto, ''Juarez'', uscì nel 1975.
Euro
41,00
codice 2091359
scheda
Almond marc    chaos and a dancing star (orange vinyl)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  bmg 
punk new wave
Edizione limitata in vinile arancione, come da adesivo sul cellophane, copertina apribile. Pubblicato nel gennaio del 2020 dalla BMG, a distanza di oltre due anni dal precedente lavoro in studio "Shadows and Reflections", il ventitreesimo album solista in studio dell' artista inglese ex Soft Cell e Marc & the Mambas. Ospite nel brano "Lord of Misrule" Ian Anderson dei Jethro Tull con il suo flauto, ma va menzionata anche la presenza di Neal X, ex chitarrista dei Sigue Sigue Sputnik, e qui suona in più di metà dei brani; produttore e co-autore dei brani è Chris Braide, con il quale Almond aveva collaborato nell'apprezzato album del 2015, "The velvet trail". Una propensione per ballate e midtempo drammatici e decadenti, con una vena rock che pulsa sotto la superficie, è evidente in pezzi come "Black sunrise"; risaltano lenti episodi come la misteriosa "Giallo" (con elementi nelle melodie che richiamano le colonne sonore di film gialli e thriller di molti decenni addietro) o "Hollywood fever", storia di ambizioni, luci splendenti e rovine esistenziali; bellissima "The crow's eyes have turned blue", episodio classicamente almondiano, dolente ed amara ballata pianistica che esprime il lato più malinconico e struggente del cabaret con grande eleganza. "Figthing a war" è uno degli episodi più vivaci, sostenuta da un groove elettronico in mid tempo e ballabile, ma la maggior parte delle canzoni si mantiene su toni cullanti e ritmi rilassati, altro esempio ne è l'avvolgente "Cherry tree", nella quale la critica ha ravvisato non a torto una vena bowieana. Ben amalgamata e gradevole è anche la miscela sonora fatta di pianoforte, strumenti elettrici ed elettronici e, talora, arrangiamenti di archi molto composti e suadenti.
Euro
28,00
codice 3023637
scheda
And you will know us by the trail of the dead    X. the godless void and other stories
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  sony 
indie 90
include cd del disco, vinile 180 grammi. adesivo su cellophane. Il decimo album della band art-rock di Austin, Usa, a cinque anni di distanza dal precedente lavoro. note a seguire. Gli And You Will Know Us By The Trail Of The Dead si formano inizialmente come duo ad Olympia, Washington nel 1994, ad opera di Conrad Keely e Damon Reece (ex Mukilteo Fairies), amici di lunga data. Traferitisi ad Austin in Texas, accolgono nel gruppo Kevin Allen e Neil Bucsh. Gruppo dalle soluzioni poco prevedibili, in cui si alternano furia post hardcore, enfasi emotiva di marca emocore, noise, malinconia slowcore e sperimentazione post rock, esordiscono su lp con un album eponimo nel 1998. Il secondo lp ''Madonna'' vede la luce nel 1999, mentre i successivi ''Mistakes and regrets'' (ep, 2000) e ''Source tags & codes'' (lp, 2002), ottengono un modesto successo di classifica in Gran Bretagna, che resta anche in seguito inferiore rispetto a quello di critica.
Euro
29,00
codice 2091239
scheda
Big scenic nowhere (fu manchu, yawning man)    Vision beyond horizon (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  heavy psych sounds 
indie 2000
edizione limitata in vinile colorato, copertina apribile. Il debutto del supergruppo, progetto di Gary Arce dei Yawning Man e Bob Balch dei Fu Manchu, comprendente inoltre Tony Reed (Mos Generator), Mario Lalli (Fatso Jetson, Yawning Man), Per Wiberg (Spiritual Beggars), Bill Stinson (Yawning Man), Nick Oliveri (Mondo Generator, ex-Kyuss), Lisa Alley e Ian Graham (entrambi dei The Well), Alain Johannes (Them Crooked Vultures, Chris Cornell, Eleven), Mario Lalli, Kylen Reed. Musicalmente un'incontro nel deserto Mojave della California di differenti stili dallo stoner-rock al più classico heavy rock, sulla falsariga delle desert sessions.
Euro
25,00
codice 2091031
scheda
Brunori sas    Cip!
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  universal 
indie 2000
copertina apribile, inserto.Il nuovo album del cantautore, note a seguire. Dario Brunori e' nato a Cosenza nel 1977; pigro ed introverso fin dall'adolescenza, ha imparato a suonare la chitarra per sconfiggere la noia del piccolo paese dove viveva. Dopo essersi laureto in economia e commercio ed aver incominciato, per un breve periodo, a lavorare nel cementificio di famiglia, si dedica esclusivamente alla musica, fondando la band dei Blume, con cui realizza, nel 2006, l'Lp, "In tedesco vuol dire fiore". Successivamente intraprende la carriera solista, che, con la pubblicazione dell'album "Vol.1", raggiunge un discreto successo, vincendo il Premio Ciampi come miglior album d'esordio. Nell'estate 2011, esce il secondo Lp "Vol.2 - poveri cristi".
Euro
33,00
codice 2091694
scheda
Calibro 35    Momentum
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  record kicks 
indie 2000
copertina apribile, etichette custom. Il settimo album in studio per la band italiana, disco che svolta in atmosfere notturne con contorni trip-hop ed urban hip-hop/r&b, due brani sono cantati/rappati da Illa J e Mei, con il drumming di Fabio Rondanini che assume spesso una posizione centrale negli arrangiamenti. Band milanese composta da Enrico Gabrielli, Massimo Martellotta, Fabio Rondanini, Luca Cavina e Tommaso Colliva, attivo dal 2007, la cui musica rivista in chiave rock-funk le colonne sonore di films polizieschi dell'Italia degli anni settanta; hanno debuttato nel 2007 con l'album eponimo, dopo cui partecipano alla colonna sonora del film Said e alla compilation "Il paese e' reale", organizzata dal loro piu' famoso concittadino Manuel Agnelli. Nel 2009 suonano anche in Usa, all'Hitweek festival di Los Angeles; nel 2010 esce, anche in Usa e Uk, il secondo Lp, "Ritornano quelli di ....", mentre nel 2012 esce il terzo, "Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti e' puramente casuale", dalle sonorita' piu' complesse, piu' americane, rispetto ai precedenti albums.
Euro
29,00
codice 2090839
scheda
Capossela vinicio    Bestiario d'amore
10BOX [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  la cupa / warner music 
cantautori
Edizione limitata in vinile 10" di colore rosso da 180 grammi, contenuto in un cofanetto senza codice a barre, insieme ad un bel libretto di 32 pagine illustrato da Elisa Seitzinger. Pubblicato nel febbraio del 2020 da La Cupa / Warner Music, questo EP a 10" esce dopo l' 11esimo album in studio "Ballate per uomini e bestie" (2019). Capossela ci trascina con "Bestiario d'amore" in una nuova e diversa avventura poetico-musicale rispetto all'album precedente: i quattro brani di questo EP, "Bestiis opertura", "Bestiario d'amore", "La lodoletta" e "Canto all'alba", sono incentrati sul tema amoroso e sono carichi di riferimenti alla musica ed alla poesia medievali europee, come quelle espresse dai trovatori. Ispirazione dell'opera è una lettera scritta nel XIII secolo dallo studioso francese Richard de Fornival, "Bestiario d'amore", rivolta alla donna amata, che l'autore cercò di conquistare con un componimento amoroso ricco di allegorie basate su animali reali e fantastici. Dopo una breve introduzione strumentale, "Bestiis opertura", la title track è il fulcro di questo lavoro di Capossela, che nei suoi dieci minuti di durata, insieme alla Bulgarian National Radio Symphony, diretta da Stefano Nanni, mette in musica un poema in cui le sfaccettature dei comportamenti e degli atteggiamenti umani di fronte all'amore e dentro di esso sono rapportati ad un ricco mondo animalesco, popolato da creature vere e mitologiche, delle quali sono cantate le caratteristiche che le distinguono legandole ai temi, alle emozioni ed alla psicologia dell'amore, il tutto immerso in un'ambientazione che con i suoi forti riferimenti al mondo medievale (gli ultimi due brani del disco contengono a loro volta riferimenti alla musica di quell'epoca) non perde la sua qualità moderna e chissà, forse, senza tempo. Musicista, cantautore e scrittore, nato in Germania nel 1965 da genitori originari dell'irpinia, Vinicio Capossela è considerato uno degli esponenti più interessanti della nuova musica d'autore italiana, con una musica che si fonda su radici folk, ma che spazia fino al jazz, arricchita dalla sua personalissima sensibilità ed ispirata da riferimenti letterari novecenteschi. Debutta su album nel 1990 con ''All'una e trentacinque circa''.
Euro
37,00
codice 2091829
scheda
Colour haze    We are
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  elektrohasch 
indie 90
copertina apribile, vinile pesante, etichette custom. Il nuovo album della longeva band psichedelica tedesca, divenuta quartetto da qualche anno con l'innesto di synths ed elettronica. 7 nuove tracce per un viaggio di 45 minuti. Attivi dalla meta' dei novanta, i Colour Haze sono una band tedesca, basata a Monaco di Baviera, dalla formazione triangolare, che ruota intorno al cantante/chitarrista Stefan Koglek, al bassista Philipp Rashofer ed al batterista Manfred Merwald; la loro musica si ispira al rock classico del periodo 1968/ 1974, una sorta di moderna psychedelia ispirata da un lato all' Heavy Rock Psychedelico dei Cream, Jimi Hendrix Experience o Grand Funk Railroad da un alto e dal rock cosmico teutonico. Considerata una delle maggiori band emerse dall'underground tedesco degli anni novanta, con un suono definito come 'post kraut rock; suono che, fortemente influenzato dai Black Sabbath agli inizi, si e progressivamente spostato in ambiti piu' melodici e psichedelici, mantenendo la vena sperimentatrice e jammistica.
Euro
22,00
codice 2091842
scheda
Conner gary lee (screaming trees)    Microdot gnome
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  2020  vincebus eruptum 
punk new wave
Edizione limitata a 300 copie in vinile porpora, copertina senza codice a barre, label nera con scritte bianche e logo con diavoletto in bianco e nero in alto, catalogo VELP028. Pubblicato nel gennaio del 2020 dalla italiana Vincebus Eruptum (ma già uscito su una rarissima musicassetta nel 2019), questo album compila i nove brani del CDr " 4d sugarcubes" (2010, ma il brano "Confessions of the white rabbit" è qui presente in una versione più breve, usata per il video) ed i due del singolo solo digitale "Low flying bird" (2011), originariamente usciti sotto la sigla The Microdot Gnome, dietro la quale si celava l'ex chitarrista degli Screaming Trees, Gary Lee Conner. Dopo un lungo periodo di silenzio musicale seguito all'unico album realizzato sotto la sigla The Purple Outside ("Mystery lane" del 1990), Conner torna nel 2010 con questo progetto solista, The Microdot Gnome, intermente composto e suonato da lui, autore peraltro anche dello artwork del fronte copertina. Similmente al progetto Purple Outside e poi ai suoi album solisti usciti nella seconda decade del XXI secolo, anche con "The microdot gnome" assaporiamo un classico sound devoto alla psichedelia, con una forte vena sixties. L'amore di Conner per la psichedelia e per il garage di alta epoca (e forse anche per il freakbeat), già evidente dai tempi di ''Mystery lane'', appare qui ancora intenso e vitale, un sound che a decenni di distanza non muore mai e continua a coinvolgere. Gary Lee Conner, ricordato soprattutto come chitarrista degli Screaming Trees, grande gruppo di Ellensburg, Washington, fra garage punk psichedelico e grunge, fra i padri della scena che farà furore partendo da Seattle negli anni '90 e fronteggiati dal carismatico Mark Lanegan, è stato attivo dai tardi anni '80 anche in altri progetti, fra cui i Purple Outside, autori nel 1990 di un un solo album, ''Mystery lane'', un disco bellissimo e misconosciuto, purtroppo, anche a causa della sua cronica irreperibilita'. Oltre a continuare con gli Screaming Trees, Conner parteciperà poi insieme al compagno Mark Lanegan al disco ''Ball-hog or tugboat'' di Mike Watt (Minutemen, fIREHOSE), e nel 2004 avvierà il suo nuovo progetto Amanita Caterpillar.
Euro
27,00
codice 3512681
scheda
Cult of dom keller    Ascend! (ltd brown)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  cardinal fuzz 
indie 2000
vinile marrone chiaro marmorizzato, inserto, copertina ruvida. Il nuovo album, note a seguire. quartetto inglese attivo in quel di Nottingham fin dal 2008, le cui caratteristiche sonore si identificano in una psichedelia narcotica ed oscura, miscela ampliata anche da pulsioni post rock, stoner ed industriali, con rimandi a Spectrum, Spacemen 3, Faust e Brian Jonestown Massacre e Warlocks: le atmosfere si muovono sottilmente fra inquietudini cosmiche, implosioni ed esplosioni acide e smarrimenti oppiacei, figlie di una marcata attitudine sperimentale e trascendentale
Euro
27,00
codice 2090835
scheda
Cult of dom keller    Ascend! (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  cardinal fuzz 
indie 2000
vinile azzurro trasparente, copertina ruvida. Il nuovo album, note a seguire. quartetto inglese attivo in quel di Nottingham fin dal 2008, le cui caratteristiche sonore si identificano in una psichedelia narcotica ed oscura, miscela ampliata anche da pulsioni post rock, stoner ed industriali, con rimandi a Spectrum, Spacemen 3, Faust e Brian Jonestown Massacre e Warlocks: le atmosfere si muovono sottilmente fra inquietudini cosmiche, implosioni ed esplosioni acide e smarrimenti oppiacei, figlie di una marcata attitudine sperimentale e trascendentale
Euro
29,00
codice 2090646
scheda
Deacon dan    Mystic familiar (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  domino 
indie 2000
edizione limitata in vinile argento, coupon per download. Il nuovo album a tre anni di distanza dalla colonna sonora Rat Film Soundtrack e da cinque dall'album "Gliss Riffer". note a seguire. Proveniente da New York e poi basato a Baltimora, il musicista Dan Deacon e' vicino all'ambiente del collettivo Wham City della citta' del Maryland. Autore di una musica che mescola elettronica minimale alla Suicide, ironia e follia alla Devo e Zappa, si fa notare con una serie di ep e cdr nei primi anni del nuovo secolo, oltre che con le sue svitate e spassose esibizioni dal vivo, caratterizzate da un sostanziale coinvolgimento del pubblico nella performance. Il suo primo lp propriamente detto esce nel 2007 con il titolo di ''Spiderman of the rings'', a cui fa seguito ''Broomst'' nel 2009.
Euro
31,00
codice 2091845
scheda
Destroyer    Have we met (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  dead oceans 
indie 90
edizione limitata in vinile colorato blu e giallo. coupon per download, adesivo su cellophane. Tredicesimo album, arriva a due anni di distanza dall'ottimo 'ken' del 2017 e come sempre è un gioiello di Pop indipendente, splendidamente arrangiato e registrato. Dietro il progetto Destroyer si cela il cantante/chitarrista canadese di Vancouver, Dan Bejar (The New Pornographers). Ha una predilezione per sonorità elettrico acustiche ed orchestrali e uno stile influenzato dal primo Bowie, dal pop romantico di metà anni '80 (Microdisney, Smiths). Esordisce nel 1996 con "We'll build them a golden bridge", cui seguono "City of daughters" nel 98, "Thief" nel 2000, "Streethawk: a seduction" nel 2001, "This night" nel 2002, "Your blues" nel 2004, "Destroyer's rubies" nel 2006, "Trouble in dreams" nel 2008, "Kaputt" nel 2011, "Poison Season" nel 2015 e "ken" nel 2017.
Euro
29,00
codice 2091236
scheda
Dewolff    Tascam tapes (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  mascot 
indie 2000
edizione limitata in vinile bianco e booklet fotografico, copertina apribile ruvida. Il nuovo album, un disco particolare che vede il gruppo registrare "on the road" su un registratore Tascam brani in acustico che, come riporta un'etichetta, non hanno batteria, organi hammonds e amplificatori per chitarra. I Dewolff sono un terzetto olandese attivo dal 2007 e formato da Robert Piso e dai fratelli Luka e Pablo Van Der Poel, la cui musica e' un rock blues psichedelico dai sapori molto classici, sebbena non privo di elementi di modernita'. Dopo "Strange fruits and undiscovered plants", album debutto del 2009, vengono licenziati "Orchard/Lupine" nel gennnaio 2011, "Letter gold - A few words on psychedelica" nel dicembre 11 e "IV" nel 2012.
Euro
29,00
codice 2090648
scheda
Dj shadow    Our pathetic age
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  mass appeal 
indie 90
copertina apribile, adesivo su cellophane. il nuovo album di Josh Davis, in arte DJ Shadow, un lavoro in bilico tra elettronica ed hip-hop con uno sguardo nichilistico (ma pieno di speranza a detta dell'autore) verso la società attuale. Proveniente da Hayward, California, DJ Shadow e' considerato uno dei massimi esponenti della musica trip hop; fortemente influenzato in gioventu' dall'hip hop di artisti come Public Enemy ed Erik B. & Rakim, ha sviluppato nel corso del tempo un eccezionale virtuosismo nelle tecniche di campionamento. Uno degli artisti di punta dell'etichetta Mo' Wax, che ne ha pubblicato lo storico album ''Endtroducing'' (1996), DJ Shadow ha anche collaborato con gli U.N.K.L.E.
Euro
30,00
codice 2090863
scheda
Drive by truckers    The unraveling
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  ato 
indie 2000
inner sleeve, etichette custom. Il dodicesimo album della longeva band americana, un album disilluso, politico ed introspettivo, note a seguire. and proveniente da Athens, Georgia, ma originaria dell'Alabama del nord, attiva fin dal 1996, la cui formazione a sei elementi (tre chitarre, basso, tastiera e voce) è molto cambiata rispetto agli inizi, mantenendo, sempre, una propria identità musicale che miscela il southern rock con il country, il blues, in una sorta di country alternativo, a volte definito come cowpunk. Esordiscono su LP con "Gangstabilly" nel 1998, cui seguono "Pizza deliverance" nel 99, "Southern rock opera" nel 2001, "Decoration day" nel 2003, "The dirty south" nel 2004, "A blessing and a curse" nel 2006, "The big to do" nel 2010, "Go-go boots" nel 2011 e "English oceans" nel 2014.
Euro
27,00
codice 2091244
scheda
Dulli greg (afghan whigs)    Random desire (vinyl indie limited edt.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  royal cream 
indie 90
edizione limitata, copertina con parti lucide ed in rilievo, apribile. Il debutto a proprio nome per l'il frontman degli Afghan Whigs, registrato quasi in solitudine tra la propria abitazione e the Joshua Tree (nello studio di Christopher Thorne). Ispirato a musicisti visionari come Prince e Todd Rundgren, vanta musicisti quali il batterista Jon Theodore (Queens of the Stone Age, The Mars Volta), il chitarrista degli Afghan Whigs, Jon Skibic, Rick G. Nelson, Mathias Schneeberger (Twilight Singers) e Dr. Stephen Patt alla pedal-steel guitar e basso.
Euro
30,00
codice 2091855
scheda
Fay bill    Countless branches
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2020  dead oceans 
rock 60-70
Allegato codice per il download digitale dell'album, inner sleeve stampata, catalogo DOC141. Pubblicato nel gennaio del 2020 dalla Dead Oceans, il quinto album solista, successivo a "Who is the sender?" (2015). Inciso con alcuni collaboratori, fra cui il fido chitarrista Ray Russell, suo collaboratore già ai tempi dei primi due splendidi album solisti del 1970 e 1971, l'altro chitarrista Matt Deighton (membro del gruppo acid jazz Mother Earth) ed il bassista Matt Armstrong, "Countless branches" è incentrato sulle belle e liriche note pianistiche e sulla voce gentile e riflessiva di Fay, capace ancor oggi di proporre canzoni profonde, poetiche e struggenti, cariche di riflessioni esistenziali espresse senza presunzione ma con fragile umanità. Cantautore inglese attivo dagli anni '60, influenzato da Dylan ed accostato da alcuni a Nick Drake e Donovan, Bill Fay fu autore di due album usciti su Deram nel 1970 e nel 1971, ''Bill Fay'', melodico e condito da arrangiamenti orchestrali, e ''Time of the last persecution'', più vicino al rock. Seguito da un leale e ristretto culto, non ottenne successo all'epoca ma continuò la sua attività musicale alla fine del decennio ed all'inizio degli anni '80 con il Bill Fay Group, frutto dell'incontro con gli Acme Quartet; incisero una serie di brani fra il 1978 ed il 1982, dai toni meditativi e spirituali e dalle sonorità eclettiche che andavano dal prog alla canzone d'autore alla sperimentazione, rimaste inedite fino alla pubblicazione ad opera della Durtro/Jnana nel 2005, con il titolo di ''Tomorrow tomorrow and tomorrow''.
Euro
27,00
codice 3512700
scheda
Fay bill    Countless branches (deluxe edition)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2020  dead oceans 
rock 60-70
Vinile doppio, allegato codice per il download digitale dell'album, inner sleeve stampate, catalogo DOC211. Questa è l'edizione deluce dell'album, che contiene un vinile bonus con sette brani in più ("Tiny", brano inedito, "Don't let my marigolds die" in una nuova versione dal vivo in studio, "The rooster", brano inedito, "your little face" in una versione acustica, e versioni incise con un gruppo di supporto di "Filled with wonder once again", "How long, how long" e "Love will remain"). Pubblicato nel gennaio del 2020 dalla Dead Oceans, il quinto album solista, successivo a "Who is the sender?" (2015). Inciso con alcuni collaboratori, fra cui il fido chitarrista Ray Russell, suo collaboratore già ai tempi dei primi due splendidi album solisti del 1970 e 1971, l'altro chitarrista Matt Deighton (membro del gruppo acid jazz Mother Earth) ed il bassista Matt Armstrong, "Countless branches" è incentrato sulle belle e liriche note pianistiche e sulla voce gentile e riflessiva di Fay, capace ancor oggi di proporre canzoni profonde, poetiche e struggenti, cariche di riflessioni esistenziali espresse senza presunzione ma con fragile umanità. Cantautore inglese attivo dagli anni '60, influenzato da Dylan ed accostato da alcuni a Nick Drake e Donovan, Bill Fay fu autore di due album usciti su Deram nel 1970 e nel 1971, ''Bill Fay'', melodico e condito da arrangiamenti orchestrali, e ''Time of the last persecution'', più vicino al rock. Seguito da un leale e ristretto culto, non ottenne successo all'epoca ma continuò la sua attività musicale alla fine del decennio ed all'inizio degli anni '80 con il Bill Fay Group, frutto dell'incontro con gli Acme Quartet; incisero una serie di brani fra il 1978 ed il 1982, dai toni meditativi e spirituali e dalle sonorità eclettiche che andavano dal prog alla canzone d'autore alla sperimentazione, rimaste inedite fino alla pubblicazione ad opera della Durtro/Jnana nel 2005, con il titolo di ''Tomorrow tomorrow and tomorrow''.
Euro
30,00
codice 2091780
scheda
12" [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  sour mash 
indie 2000
ep con 3 brani inediti su album e 2 versioni della title-track. il nuovo lavoro dell'ex Oasis, note a seguire. Noel Gallagher attiva la propria band nel 2010, dopo l'ennesimo scontro con il fratellino Liam ed il conseguente scioglimento degli Oasis (agosto 09); recluta il pianista degli stessi Oasis, Mike Rowe, il batterista dei Lemon Trees, jeremy Stacey, il bassista degli Zutons, Russell Pritchard ed il chitarrista Tim Smith, debuttando con l'eponimo album nell'ottobre 2011: un lavoro che riprende le atmosfere tipicamente del gruppo madre, con melodie accompagnate da arrangiamenti orchestrali e cori, con ritornelli orecchiabili, e con uso massiccio di chitarre acustiche. Gli Oasis nascono a Manchester nell'estate del 1992 per opera dei fratelli Liam e Noel Gallagher (autore di tutti i brani ed ex roadie degli Ispiral Carpets)), insieme Paul 'bonehead' Arthurs, Paul McGuigan, Tony McCarroll, vengono scritturati dalla Creation di Alan McGee. Il loro e' il piu' classico del suono inglese fatto di grandi melodie Beatlesiane, potenza e nichilismo alla t-rex, Who, decadentismo alla Smiths, il tutto suonato con la consapevolezza del nuovo corso del pop inglese data dagli Stone Roses. Insieme a Blur si contenderanno lo scettro di maggior gruppo degli anni 90 inglesi per quella che, partendo da loro, verra' definita la scena 'Brit pop'.
Euro
17,00
codice 2091850
scheda
Green day    Father of all...
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  reprise 
indie 90
inserto. Il tredicesimo album in studio per la longeva pop-punk-rock band americana. note a seguire. ***clicca sul nome dell'autore per ascoltare brani da youtube****
Euro
26,00
codice 2091233
scheda
Green day    Father of all...(ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  reprise 
indie 90
edizione limitata in vinile colorato rosso "cloudy". inserto. Il tredicesimo album in studio per la longeva pop-punk-rock band americana. note a seguire. ***clicca sul nome dell'autore per ascoltare brani da youtube****
Euro
28,00
codice 2091231
scheda
Haigh robert (nurse with wound    Black sarabande
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2020  unseen worlds 
punk new wave
Copertina senza codice a barre, allegato codice per il download digitale dell'album, label marrone con scritte grigio/argento, con logo Unseen Worlds in alto, catalogo UW029LP. Pubblicato nel gennaio del 2020 dalla Unseen Worlds, il decimo album solista di Robert Haigh, successivo a ''Creatures from the deep'' (2017). Haigh continua a sviluppare qui il suggestivo lavoro espresso con i suoi album usciti per la nipponica Siren fra il 2009 ed il 2015 e con ''Creatures from the deep'' del 2017: quadretti dal lirismo invernale e solitario, in cui si integrano melodie pianistiche minimali ed introspettive con bordoni di tastiere che richiamano la ambient, mostrando un'affascinante sintesi nella quale la critica ha individuato l'influenza sia di modernizzatori contemporanei come Brian Eno e Harold Budd, che di artisti ormai "classici" come Debussy e Satie. Brani di durata per lo più medio / breve, quelli di "Black sarabande", che suggeriscono solitarie contemplazioni intimiste oppure su vasti paesaggi. Musicista oscuro e sperimentale, l'inglese Robert Haigh ha condotto numerosi progetti dai primi anni '80 all'alba del nuovo secolo, partendo dai Sema (inizio anni '80), attraverso lavori solisti a proprio nome, poi il progetto dance elettronico/drum'n'bass Omni Trio (anni '90), fino a Silent Storm (2007), solo per citarne alcuni; legato anche alla scena industrial anni '80 (Nurse With Wound etc.), ha pubblicato in quel decennio lavori su storiche label come la L.A.Y.L.A.H. I suoi primi lavori solisti offrono una conturbante musica fra rumorismo rarefatto di matrice industrial britannica, ambient cupa e siderale, minimalismo pianistico e semi-acustico, vicino alla scena industriale di Nurse With Wound (con cui ha più volte collaborato) e dei primi Current 93, mentre opere più tarde si aprono a poetici ed ombrosi monologhi pianistici e distese elettroniche cosmico / ambient.
Euro
25,00
codice 3512714
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  artificial instinct 
soundtracks
Allegato codice per il download digitale dell'album, copertina senza codice a barre e con sagomatura "die cut" sul fronte, inner sleeve con artwork a colori, catalogo AIR001LP. Pubblicato nel febbraio del 2020 dalla Artificial Instinct, il nuovo album in studio del compositore austriaco, uno dei suoi pochi lavori solisti ad uscire dal contesto della colonna sonora, suo principale focus nel primo scorcio del XXI secolo. Frutto di otto anni di lavorazioni, "Exit ghost" è un'opera dal fascino ombroso ed onirico, sospesa fra una dimensione reale e fantastica, animata da melodie dilatate e distese, droni misteriosi e cosmici ricavati con tastiere elettroniche ed archi, scarne e malinconiche note di pianoforte, un vero e proprio film sonico. Surrealismo, ambient, influssi neoclassici vanno ad arricchire le atmosfere, assolutamente suggestive e magnetiche, di "Exit ghost". Il tastierista e compositore austriaco Paul Haslinger è conosciuto in particolare per essere stato membro, fra il 1985 ed il 1990, di uno dei principali gruppi di musica elettronica da ascolto, i tedeschi Tangerine Dream, tuttavia, ancora più corposa è la sua produzione solista nel campo delle colonne sonore. Nei primi anni '90, terminata l'esperienza con il gruppo guidato da Edgar Froese, Haslinger pubblica alcuni album solisti, ma sarà con il mondo del cinema che instaurerà un rapporto prolifico e di successo: collaborerà con Graeme Revell (ad esempio nella colonna sonora di "Lara Croft: tomb raider"), quindi con il regista John Stockwell, poi con la serie "Sleeper cell", e firmerà le colonne sonore di alcuni capitoli delle saghe di "Underworld" e "Resident evil", oltre a lavorare anche nel mondo dei videogiochi, sempre come autore delle musiche. Nel suo ricco bagaglio stilistico convivono influenze di musica elettronica cosmica, ambient, industrial, neoclassica.
Euro
27,00
codice 3512735
scheda
Heliocentrics    Infinity of now
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2020  madlib invazion 
indie 2000
Label custom nera con scritte marroni su di una facciata e con disegno nero e marrone sull'altra, catalogo MMS037. Pubblicato nel febbraio del 2020 dalla Madlib Invazion, il quinto album (collaborazioni escluse), successivo a ''A world of masks'' (2017). Maturati anche grazie alle esperienze con grandi musicisti quali Mulatu Astatke e Lloyd Miller, gli Heliocentrics incidono questa volta per l'etichetta dell'inclassificabile produttore Madlib. Il gruppo continua a sviluppare il suo ipnotizzante discorso musicale con l'ausilio della cantante Barbora Patkova, con il gruppo già nel precedente lp, e qui presente in buona parte dei brani: una musica basata su di un cinematico e moderno funk psichedelico, nel quale confluiscono influssi jazz, latini ed africani ma anche di rock psichedelico e ''krautrock'' alla Can / Neu!, sonorità di strumenti etnici come sarangi e banjo indiano accanto a sintetizzatori, chitarre elettriche effettate e sassofoni. Il minimalismo acido e notturno delle melodie pone come sempre in particolare risalto la potente sezione ritmica di Catto e Ferguson. Guidati dal percussionista Malcolm Catto, i britannici Heliocentrics sono attivi dal primo decennio del XXI secolo con una musica dalle influenze molto diversificate e difficile da etichettare, che include elementi acid jazz, minimalismo, sperimentazione alla Sun Ra, funk e hip hop. Suonano dal vivo con DJ Shadow per un paio di tour, quindi debuttano su album con il loro ''Out there'' (2007). Seguono due dischi in collaborazione, il primo con il grande dell'Ethio-Jazz Mulatu Astatke (''Inspiration information'', 2009), il secondo con Lloyd Miller (''Lloyd miller & the heliocentrics'', 2010), prima del secondo lp ''13 degrees of reality'' (2013).
Euro
36,00
codice 2091875
scheda

Page: 1 of 2

«---  1 2  ---»
Pag.: oggetti: