Hai cercato:  Nuove uscite --- Titoli trovati: : 185
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
10000 Russos Superinertia (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  fuzz club 
indie 2000
edizione limitata in vinile colorato, adesivo su cellophane. Il quinto album del gruppo psichedelico portoghese, rispetto al passato vede l'ingresso del tastierista Nils Meise al posto del bassista André Couto con il conseguente cambio di timbrica della musica della band, adesso più aperta e ciclica. Band portoghese di Porto, autrice di un'oscura kraut-psichedelia con echi post-rock, come definiti dalla propria etichetta "un mix primitivo e celestiale di he Fall, NEU! e Spacemen 3 spinto dentro un territorio techno con i suoi ritmi abrasivi e metronomici."
Euro
29,00
codice 2104142
scheda
A/lpaca Make it better
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  sulatron 
indie 2000
edizione limitata in vinile viola, copertina ruvida. Il debutto su album per la Sulatron della giovane band italiana di Mantova, con un disco che affondando nel beat psichedelico anni sessanta inglese (l'album si svolge in un immaginario "beat club") di band come Pink Floyd e Soft Machine, ne amplifica e distorce i suoni con una spinta ipnotica teutonica di Can, la freddezza post punk inglese degli anni ottanta e li trasporta nell'era adrenalinica moderna con riferimenti a Thee Oh Sees o King Gizzard & the lizard wizard.
Euro
23,00
codice 2101353
scheda
Aa.vv. (mien folk music) Mien (yao) – canon singing in china, vietnam, laos (ltd.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2021  sublime frequencies 
world
Edizione limitata, copertina senza codice a barre, inserto con foto, note e descrizioni dei brani a cura di Laurent Jeanneau (Kink Gong), catalogo SF117. Pubblicato nel maggio del 2021 dalla Sublime Frequencies, questo album è frutto di una pluriennale ricerca musicologica condotta da Laurent Jeanneau, che ha registrato e prodotto sul posto, fra il 2009 ed il 2013, una serie di performances vocali di canto contrappuntistico tradizionale delle popolazioni mien, note in Cina anche come yao, un'etnia che vive nelle zone collinari o montane fra Cina, Vietnam e Laos, composta da pochi milioni di individui; la loro cultura appartiene al gruppo etnolinguistico sino-tibetano hmong-mien. La melodia espressa con questi canti a più voci è stata accostata a quelle di musiche del Sud Est asiatico di aree come Giava e le altre isole della Sonda, ma presenta ovviamente un carattere peculiare e tipico; le voci ricamano litanie ipnotizzanti simili ora a lamenti, ora a canti festosi. Questi i brani inclusi: "Lan Pan Moon (Ay Jung Lan Pan Moon Khon Tang Di Tai)", "Kai Tian Pi Di (Open The Sky)", "Shan Ge (Mountain Song)", "Gap Choun - Dao Cham (Long Dress YAO)".
Euro
29,00
codice 3513666
scheda
Aa.vv. (roky erickson tribute) May the circle remain unbroken: a tribute to roky erickson (rsd 2021)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2021  light in the attic 
rock 60-70
Edizione limitata a 6000 copie, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 17 LUGLIO 2021, vinile color viola chiaro semitrasparente con chiazze più scure, pressato negli stabilimenti RTI, con allegato un flexi 7" contenente il brano "Love hieroglyphics" interpretato da Roky Erickson, copertina apribile con parti in incavo sul fronte, inserto esterno con note di presentazione ripiegato attorno alla costola, allegato libretto di sedici pagine con rare foto e note a cura di Bill Bentley, produttore dell'album, label nera con scritte bianche e viola, catalogo LITA182-1-1. Pubblicato nel luglio del 2021 dalla Light In The Attic, questo è il primo album tributo postumo al grande frontman dei 13th Floor Elevators, Roky Erickson, uno dei grandi pionieri della psichedelia, scomparso nel maggio del 2019. In questo lp un aggregato di musicisti di diverse generazioni, da Billy F Gibbons dei conterranei texani ZZ Top a Jeff Tweedy della indie / alt country band Wilco, dai garage / psych rockers del nuovo millennio Black Angels alla cantautrice Lucinda Williams, sulla scena dagli anni '70, dal cantante veterano della scena grunge di Seattle Mark Lanegan alla cantautrice indie Neko Case, dà il suo personalissimo contributo ad un affresco che vorrebbe ritrarre lo spirito inquieto, visionario, a tratti ombroso, di Erickson, sia con brani appartenenti al repertorio dei 13th Floor Elevators che a canzoni della sua carriera solista; l'ultima canzone incisa dagli Elevators, "May the circle remain unbroken", chiude la scaletta ed è interpretata da Brogan Bentley, giovane musicista californiano emerso nel secondo decennio del nuovo secolo, come una lentissima e dilatata ballata in equilibrio fra fluttuazioni nello spazio e classica Americana. Questa la scaletta: 01. Billy F. Gibbons - (I've Got) Levitation 02. Mosshart Sexton - Starry Eyes 03. Jeff Tweedy - For You (I'd Do Anything) 04. Lynn Castle & Mark Lanegan - Clear Night For Love 05. The Black Angels - Don't Fall Down 06. Neko Case - Be And Bring Me Home 07. Margo Price - Red Temple Prayer (Two-Headed Dog) 08. Gary Clark Jr. & Eve Monsees - Roller Coaster 09. Ty Segall - Night Of The Vampire 10. Lucinda Williams - You're Gonna Miss Me 11. Chelsea Wolfe - If You Have Ghosts 12. Brogan Bentley - May The Circle Remain Unbroken.
Euro
36,00
codice 2104602
scheda
lp [edizione] nuovo  stereo  ita  2021  Contempo 
punk new wave
copertina senza barcode, busta plastificata esterna con adesivo di presentazione, inner sleeve ed inserto fotografici, etichetta nera con logo e scritte bianche. Pubblicato nel febbraio del 2021, questo album vede nuovamente all' opera insieme i due membri fondatori dei Litfiba Antonio Aiazzi e Gianni Maroccolo (rispettivamente tastierista e bassista della band fiorentina). L' album parte dalla rievocazione della Mephistofesta, svoltasi nel carnevale del 1982 a Firenze, in cui Bruno Casini e i Litfiba crearono una estemporanea performance tra musica e teatro, e non a caso e' aperto da una lunghissima ed atmosferica versione di oltre 16 minuti di "EFS Quarantaquattro", tra i brani eseguiti in quell' occasione e inclusa nello stesso anno nel primo ep dei Litfiba, procedendo poi con nuove scarne e dilatate composizioni create dai due musicisti, con il piano di Aiazzi molto in evidenza, atmofere dark e decadenti, alcuni versi scritti e recitati da Giancarlo Cauteruccio, regista con cui i Litfiba collaborarono ai tempi dell' insonorizzazione dello spettacolo "Eneide", ed ispirati al Faust di Goethe. Tra i possibili punti di riferimento, certo Philip Glass ed i Tuxedomoon piu' rarefatti. Dopo la militanza nei Litfiba, e le molte colonne sonore per cinema e teatro composte come membro dei Beau Geste, Aiazzi ha dato inizio con "Linea Gialla" del 2017 alla sua discografia solista con un lavoro in cui si incontrano elettronica da ascolto e musica concreta, suoni di musica e suoni e rumori dell'ambiente contemporaneo in cui viviamo, che si integrano in una suadente sintesi. Gianni Maroccolo è un bassista e produttore italiano, cofondatore e membro storico dei Litfiba, poi collaboratore degli ultimi CCCP e cofondatore dei CSI, solo per citare alcuni dei principali progetti che lo hanno visto coinvolto; importantissimo è anche il suo contributo alla scena musicale come produttore, e intensa negli anni 2000 l' attivita' solista.
Euro
27,00
codice 2100199
scheda
Alizadeh saba I may never see you again (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  30m 
world
Vinile da 180 grammi, copertina ruvida fronte retro, inserto con note, label sfumata azzurro / rosa, catalogo SMR003. Pubblicato nel luglio del 2021 dalla tedesca 30M, il secondo album, successivo a "Scattered memories" (2017). Alizadeh propone in questo lavoro nove brani, prevalentemente strumentali, nei quali le lunghe, sottilmente malinconiche, contemplative e fluttuanti note del suo strumento di elezione, il kamancheh, dal suono affine ad un violino o ad una viola, sono animate da una volontà di sintetizzare la tradizione musicale iranica con la musica concreta (attraverso suggestivi campionamenti di suoni naturali) e con caratteri decostruttivi che dilatano le note, rendono sparse, talora astratte e quasi spettrali le melodie, alimentandone però anche il lato lirico e spirituale e senza recidere i legami con le melodie del proprio paese di origine; i rari interventi vocali sono operati dall'ospite Spechtl, cantante dei Ja, Panik, che impiega un approccio vocale a sua volta decostruzionista ed astrattista. Saba Alizadeh, nato a Teheran nel 1983, è un compositore itaniano e virtuoso suonatore del kamancheh, tradizionale strumento a corde dell'area iranica, suonato con l'archetto. Figlio dell'acclamato Hossein Alizadeh, compositore e virtuoso del tar e del setar conosciuto a livello internazionale, Saba dopo lunghi studi è divenuto uno dei più stimati interpreti del kamancheh nel primo scorcio del XXI secolo, ma ha anche assorbito le influenze della musica sperimentale contemporanea, studiando con Mark Traule presso il California Institute of the Arts; queste influenze hanno portato Alizadeh ad operare una decostruzione della musica tradizionale persiana ed una sintesi con nuovi linguaggi e stili, armonizzando le melodie iraniche, la musica concreta e la sperimentazione elettronica. Pubblica il suo primo album "Scattered memories" nel 2017, seguito nel 2021 da "I may never see you again".
Euro
42,00
codice 3513675
scheda
Allen tony there is no end
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  blue note 
soul funky disco
Doppio album in vinile pesante, copertina apribile, etichetta azzurra con scritte bianche da un lato, custom con disegno a colori dall' altro. Pubblicato nel maggio 2021, a quattro anni di distanza dal precedente "Source", il dodicesimo album in studio, il primo postumo del grande batterista nigeriano, morto nell' aprile del 2020. Tra gli ospiti Koreatown Oddity, Zelooperz, Lava La Rue, Sampa The Great, Lord Jah-Monte Ogbon, Jeremiah Jae, Nah Eeto, Tsunami, Nate Bone, Ben Okri, Skepta e Marlowe. Descrizione completa a seguire. Esponente di spicco della musica nigeriana, Tony Allen e' stato per molti anni, in qualita' di batterista degli Africa 70 di Fela Kuti, uno dei maggiori contributori allo sviluppo dello afrobeat, stile musicale in cui le influenze soul e funk provenienti dagli USA si fusero con le melodie ed i complessi ritmi della musica africana, prendendo piede principalmente nella Nigeria degli anni '70 e poi affermandosi a livello internazionale. Allen e' un musicista eclettico, che ha sperimentato le sue concezioni con stili etnici diversi come con il dub e lo hip hop. Il suo primo album come leader, "Jealousy", usci' nel 1975 e segno' l'inizio di una carriera solista che prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo. E' dello stesso anno il secondo "Progress", cui seguono "No accomodation for Lagos" (79), "No discrimination" (79), "Ariya" (98), "Black voices", "Homecooking" (02), "Every season" (02), "Lagos no shaking" (06) e "Secret agent" (09).
Euro
33,00
codice 3026123
scheda
Altin gun Yol
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  glitter beat 
indie 2000
copertina ruvida, etichette custom. Il terzo album, continua la ricerca del gruppo nella musica rock Anatolica e psichedelia turca con un tocco di di synth-pop e dancefloor. Gli Altin gun sono un gruppo di stanza ad Amsterdam formato dal bassista olandese Jasper Verhulst, che affascinato dalla musica pop-rock turca degli anni 70, che mischiava in maniera originalissima folk tradizionale con il rock psichedelico, ha messo su la band con musicisti provenienti dalla Turchia per un progetto che si immerge nella musica anatolica di artisti quali Baris Manço, Erkin Koray, Selda aggiornata ai nostri tempi con chitarre fuzz e ritmi tra danza del ventre e funky. Riferimenti a Goat, Baba Zula, Jacco Gardner.
Euro
24,00
codice 2103353
scheda
Amyl and the sniffers Comfort to me (ltd red)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  rough trade 
indie 2000
edizione limitata in vinile rosso "romer red". copertina apribile. Il secondo album, a due anni dal debutto omonimo. Con la produzione di Dan Luscombe, travolgente punk rock della band australiana capitanata dalla cantante Amyl Taylor. note a seguire. Gli Amyl and the Sniffers, nati nel 2016, sono un gruppo garage punk, rock australiano di stanza a Melbourne, formato dalla vocalist Amy Taylor, dal batterista Bryce Wilson, dal chitarrista Dec Martens e dal bassista Gus Romer. Hanno all'attivo due EP - "Giddy Up" (2016) e "Big Attraction" (2017) - e un album omonimo pubblicato nel 2019.
Euro
31,00
codice 2104527
scheda
Anunnaki Martyr of alexandria
Lpm [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  cardinal fuzz 
indie 2000
mini lp con 3 brani che coprono 30 minuti di musica, edizione limitata. Il settimo lavoro per la band canadese composta da Dave Read (Moths & Locusts) a batteria e synths modulari e Arlen Thompson (Wolf Parade) al basso, chitarra e synths, dedita a brani principalmente strumentali tra drone e noise-math/rock. Lavoro dedicato alla figura di Ipazia, una filosofa, astronoma e matematica pagana conosciuta ai suoi tempi come insegnante dotata di grande saggezza. Vittima di voci accusatorie provenienti da una complessa situazione religioso-politica in un momento storico violento, Ipazia fu martirizzata dopo la sua brutale fine per mano di una folla cristiana incitata e rabbiosa nel 415 d.C.
Euro
31,00
codice 2104465
scheda
Aquarian blood Bending the golden hour
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2021  goner 
indie 2000
Inner sleeve con artwork e testi, label blu scura con logo Goner Records a destra, catalogo 172GONE. Pubblicato nel maggio del 2021 dalla Goner, il terzo album, successivo a "A love that leads to war" (2019). I coniugi Horrell si avvalgono qui della collaborazione di Keith Cooper (sintetizzatore), Jesse James Davis (chitarra) e Coltrane Duckworth (chitarra), nello sviluppare una musica che prende spunto dal loro secondo album, più acustico e meno urticante e punk rispetto all'esordio del 2017. In "Bending the golden hour" la band elabora un sound più ricco e stratificato, ed atmosfere meno ombrose e più avvolgenti e sognanti, per quanto ancora introspettive ed notturne, che si dipanano attraverso episodi lenti, dalle percussioni sullo sfondo o assenti, guidati da ipnotizzanti melodie di organo e synth e da partiture di chitarra acustica dal sapore folk, il tutto ancora percorso da una pulsante vena stralunata. Gli Aquarian Blood sono un gruppo che fonde influssi del grezzo punk, della musica folk e roots elettroacustica e della psichedelia; furono formati nel 2014 a Memphis, Tennessee, dal duo di coniugi J.B. Horrell (voce, chitarra), ex membro del gruppo punk Ex-Cult, e Laurel Horrell (voce, batteria), già con i Nots, e precedentemente insieme in un'altro progetto, i Moving Finger. Gli Aquarian Blood riescono a fondere a loro modo armoniosamente stili ed influenze piuttosto divergenti, impiegando strumenti che vanno dalla chitarra acutica ai sintetizzatori. Il gruppo pubblica inizialmente due cassette, "Aquarian blood" (2014) e "II" (2015), quindi firmano con la Goner e nel 2017 pubblicano il loro primo lp vinilico, "Last nite in paradise", caratterizzato da un sound ancora urticante ed apparentemente caotico, nella sua fusione fra influssi punk e folk, quindi ammorbidiscono ed arricchiscono il loro stile nei due successivi lavori, "A love that leads to war" (2019) e "Bending the golden hour" (2021), senza perdere la loro vena stralunata ed underground.
Euro
25,00
codice 2103923
scheda
Arab strap As days get dark
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  rock action 
indie 90
coupon per download, adesivo su cellophane, inner sleeve. copertina senza barcode (su adesivo). Dopo ben 16 anni da "the last romance", ed a cinque dalla reunion, tornano gli Arab Strap con un nuovo album in studio, un disco che cerca nuove strade sonore pur mantenendo ben chiara la via maestra. Prodotto da Paul Savage (già in tre precedenti albums del gruppo). note a seguire Formati a Falkirk nel 1995 da Aidan Moffat e Malcolm Middleton, gli Arab Strap sono stati uno dei piu' importanti e talentuosi gruppi della vivace scena indie rock scozzese di fine secolo. Caratterizzati da ritmi lenti, sonorita' sparse e crepuscolari in cui impiegavano scarne melodie chitarristiche come strumenti elettronici, atmosfere decadenti e testi cantati / narrati con un forte accento scozzese che parlano in modo diretto di sessualita', tradimenti, droghe ed alcol, gli Arab Strap divennero ben presto beniamini della critica britannica, che acclamo' il primo album ''The week never starts round here'' (1996), uscito come quasi tutte le loro pubblicazioni successive sulla cult label di Glasgow Chemikal Underground. Dopo una breve sequenza di album, il gruppo si sciolse nel 2006; Moffat ha portato avanti fra i tardi anni '90 ed i primi anni 2000 anche un altro progetto, Lucky Pierre.
Euro
29,00
codice 2103857
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  garrincha 
indie 2000
vinile colorato arancio. Il ritorno a 6 anni di distanza dal precedente "Necroide", con formazione allargata a 3 elementi grazie all'innesto al basso e synths di Marcello Batelli (Non Voglio Che Clara, Il Teatro degli Orrori). I Bachi di Pietra sono un duo nato nel 2004 e formato da Giovanni Succi (Madrigali Magri) alla voce, chitarra e basso acustico e da Bruno Dorella (Wolfango, attualmente nei Ronin) alla batteria e percussioni. La musica si basa su di un post rock blues cantato in italiano, dai forti connotati noir. Hanno debuttato nel 2005 con "Tornare nella terra", cui succedono "Non lo" del 2007, "Tarlo terzo" del 2008, "Quarzo" e "Insect trust" nel 2010.
Euro
28,00
codice 2101468
scheda
Bastreghi rachele (baustelle) Psychodonna (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  atlantic 
indie 90
edizione limitata in vinile trasparente, 1000 copie numerate sul retro e con autografo dell'artista. Il primo vero album da solista della cantante dei Baustelle, una delle icone più riconosciute e ammalianti della scena pop-rock italiana, da lei definito un volo intimo e faticosamente libero nella dimensione femminile. Coprodotto dalla stessa Rachele insieme a Mario Conte, musicalmente è un lavoro sfaccettato che miscela in maniera armonica e/o contrastata electropop con musica d'autore, con uno sguardo alla sperimentazione del primo Battiato, Laurie Anderson o il Morricone più psychedelico. Tra gli ospiti Meg e le attrici Chiara Mastroianni e Silvia Calderoni, Colapesce, Fabio Rondanini e Roberto Dellera.
Euro
32,00
codice 2101066
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2021  alternative tentacles 
punk new wave
Versione in vinile nero, riconoscibile dal barcode 721616550016 (è stato pressato anche in edizione limitata in vinile trasparente), allegato codice per il download digitale dell'album, copertina con parti argentate, inner sleeve con testi ed artwork, label custom con immagine a colori su di una facciata, con grande logo Alternative Tentacles in bianco e nero sull'altra, catalogo VIRUS500. Pubblicato nel marzo del 2021 dalla Alternative Tentacles, il terzo lp di Jello Biafra con il suo nuovo gruppo Guantanamo School of Medicine, successivo al primo album ''The audacity of hype'' (2009) ed al secondo "White people and the damage done" (2013). L'ex Dead Kennedys ed i suoi compagni Larry Boothroyd (basso), Ralph Spight (chitarra) e Jason Willer (batteria) si lanciano qui in un rovente e potente set di abrasivo punk rock chitarristico, da cui emergono sovente gli echi dello hardcore punk anthemico, pungente e sarcastico del glorioso passato della sua vecchia band, ma che rivela al tempo stesso, ancora una volta, una vena imprevedibile, spesso all'interno dei brani stessi, che sostengono la voce ancora inconfondibile di Jello, la cui verve canora e polemica non sembra scemare con il tempo.
Euro
23,00
codice 2103187
scheda
Black tempest Psyborg (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  the weird beard 
indie 2000
edizione limitata a 250 copie in vinile azzurro marmorizzato, coupon per download digitale. Il secondo album dopo "Psyberspace" del 2018, disco che vede Stephen Bradbury (aka Black tempest) cimentarsi in un rock di forte matrice space/rock con voce e chitarre viscerali che assumono un ruolo da protagonista nelle 8 tracce.Viene presentato da Bradbury: Nella grande tradizione dello space rock, "Psyborg" è un racconto della giustapposizione e dell'opposizione della coscienza umana e delle possibilità dell'intelligenza artificiale. In generale, le sezioni digitali della musica rappresentano l'intelligenza artificiale e gli elementi analogici rappresentano la coscienza umana.
Euro
27,00
codice 2104471
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  glory or death 
indie 2000
vinile colorato verde marmorizzato (è uscito in vari colori e viene distribuito in maniera casuale, senza poter scegliere il colore). Il terzo album del gruppo giapponese di Nagoya, guidato da Mr. S o Sven Shah o altri numerosi pseudonimi che dopo aver iniziato il progetto come solista accompagnato da saltuari musicisti dal 2013 ha stabilizzato il gruppo come trio. Psichedelia tra hard fuzz-rock ma con libertà di movimento in varie direzioni, in questo disco collabora una sezione fiati.
Euro
24,00
codice 2101359
scheda
Bonamassa joe Now Serving royal tea live from the rayman (transparent vinyl)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  provogue 
blues rnr coun
doppio album in vinile 180 grammi, edizione limitata in vinile trasparente, adesivo di presentazione sul cellophane, copertina apribile. Pubblicato nel giugno del 2021, dopo "Royal Tea" (2020), questo ennesimo live album del grande chitarrista americano contiene la registrazione del concerto eseguito il 22 settembre del 2020 al Ryman Auditorium di Nashville con cui il musicista, in collegamento streaming, ha presentato il suo album in studio "Royal Tea", attraverso una scaletta che contiene ben nove dei dieci brani di quel disco, contenuti nelle prime tre facciate, mentre la quarta facciata contiene i brani "Crdle Rock", "Walk In My Shadow" e "A New Day Yesterday / Starship Trooper - Wurm". Nato nello Stato di New York nel 1977, Joe Bonamassa e' un giovane talentuoso chitarrista/cantante blues rock, gia' attvo all'eta' di dodici anni, quando duettava live con B.B. King. Le sue influenze e gusti sono da ricercarsi anche nella musica inglese: Paul Kossoff, Peter Green, Eric Clapon, Gary Moore, Rory Gallagher, Jeff Beck e a Jimmy Page oltre ai classici bluesmen americani, Muddy waters, Robert Johnson e T-Bone Walker.
Euro
31,00
codice 3026576
scheda
Brondi vasco (luci della centrale elettrica) Paesaggio dopo la battaglia
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  cara catastrofe 
indie 2000
copertina apribile, inner sleeve. Il nuovo lavoro di Vasco Brondi, il primo in studio dopo l'abbandono del moniker "luci della centrale elettrica", a quattro anni di distanza da "terra". 10 canzoni, scritte e prodotte tra Ferrara, Milano e New York, "un disco di racconti per voce e cori, perorchestra e sintetizzatori.è un disco sui lineamenti emotivi e geografici di un mondo nuovo, le catastrofi silenziose,i momenti sereni, le rivoluzioni impossibili nei nostri cuori e nella vita universale". note a seguire.
Euro
29,00
codice 2103080
scheda
Brondi vasco (luci della centrale elettrica) Talismani per tempi incerti
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  gibilterra 
indie 2000
edizione di 500 copie, doppio vinile che raccoglie registrazioni del tour dell'estate del 2020 da parte del cantautore emilaino, che mescola nei suoi spettacoli canzoni proprie, covers e letture di poesie. Ospiti Margherita Vicario e Massimo Zamboni (cccp). Le Luci Della Centrale Elettrica sono un progetto di Vasco Brondi, cantautore ferrarese che esordisce con questa sigla nel 2007 con un demo, a cui fa seguito il primo album ''Canzoni da spiaggia deturpata'' (2008, vincitore della Targa Tenco come migliore opera prima), e quindi il secondo ''Per ora noi la chiameremo felicita''' (2010). Le Luci Della Centrale elettrica realizza canzoni basate sull'interazione fra chitarra elettrica ed acustica, immerse in un mondo grigio e desolato, composte da frasi apparentemente scollegate, ciascuna delle quali sembra descrivere un evento od una riflessione a sé, dipingendo quadri fatti di flash in bianco e nero di una provincia e di un decennio che promettono pochi colori, molto grigiore e poche aspettative. Nei dischi successivi – “Costellazioni” (2014) e “Terra” (2017) – comincia la svolta musicale del cantautore ferrarese.
Euro
33,00
codice 2098130
scheda
Brown arthur Fire / zombie yelp (ltd. coloured vinyl)
7" [edizione] nuovo  stereo  can  2021  cleopatra 
rock 60-70
Con indicazione "made in Canada" sul retro del cellophane, singolo in formato 7", edizione limitata, qui nella versione in vinile di colore giallo (è stato pressato anche in vinile rosso), copertina rigida senza codice a barre, label con motivo spiraliforme marrone e nero sullo sfondo, con scritte gialle, foro centrale piccolo, catalogo CLO2410. Pubblicato nell'agosto del 2021 dalla Cleopatra, questo singolo contiene una versione aggiornata della celeberrima hit di epoca psichedelica, originariamente pubblicata nel 1968 dai Crazy World of Arthur Brown: questa nuova versione, con Brown ancora alla voce, è stata incisa da un drappello di esperti strumentisti, quali James Williamson degli Stooges alla chitarra, Carmine Appice dei Vanilla Fudge alla batteria, Brian Auger all'organo e Jurgen Engler, cofondatore dei Die Krupps, al basso ed alla produzione; sulla B-side ascoltiamo "Zombie yelp", suonata invece dall'ex Hawkwind Alan Davey (basso, oud, synth, produzione) con l'ex Nektar Roye Albrighton (chitarra solista), Mark Stein dei Vanilla Fudge all'organo ed Adam Hamilton, collaboratore degli Hawkestrel di Alan Davey, alla batteria. Un impressionante stuolo di vecchie glorie della musica rock! Una delle figure di culto della Londra underground e psichedelica della seconda meta' degli anni '60, il ''Dio del fuoco infernale'' Arthur Brown, fu protagonista della prima stagione psichedelica inglese con i suoi Crazy World, e poi con gli anarcoidi art rockers Kingdom Come negli anni '70. I Crazy World of Arthur Brown hanno pubblicato pochi album nel corso dei decenni, ma il nuovo secolo ha registrato un incremento significativo della loro scarna discografia.
Euro
20,00
codice 3513756
scheda
Burial, four tet & thom yorke Her revolution / his rope
12" [edizione] nuovo  stereo  EU  2021  xl 
indie 2000
copertina neutra nera con foro centrale, etichetta nera, vinile nero. Collaborazione per due brani tra i pezzi da novanta dell'elettronica anni 2000 Burial, Four Tet e Thom Yorke dei Radiohead, nove anni dopo la loro prima collaborazione. Due brani eterei e rilassanti dove su campionamenti trip-hop (anche dai Massive attack) e suoni elettronici si incastra la voce di Yorke.
Euro
23,00
codice 2103548
scheda
Cabaret voltaire Bn9drone (ltd white vinyl)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  mute 
punk new wave
Edizione limitata in doppio vinile bianco, allegato codice per il download digitale dell'album, copertina apribile, label custom con artwork diverso su ciascun disco, catalogo CABS32. Pubblicato nell'aprile del 2021 dalla Mute, "BN9drone" segue di circa un mese "Dekadrone" ed è il secondo di questi due lavori sperimentali del rinato progetto inglese. I Cabs sono ormai la creatura del solo Richard H. Kirk, unico rimasto della formazione originaria, che già nel 2020 aveva riattivato la storica sigla con l'album "Shadow of fear". Laddove quello era un album di "canzoni", basate su patterns ritmici che si avvicinavano in alcuni casi anche alla dance elettronica, "BN9drone" è un'opera più astratta e dilatata, che si snoda attraverso quattro lunghissime tracce pressoché aritmiche, le quali delineano una oscura sintesi fra ambient, musica cosmica, circolarità minimaliste narcotizzate e da incubo, dissonanze e distorsioni dagli echi industrial che talora sfociano nel noise, atmosfere cinematiche e post-apocalittiche. I Cabaret Voltaire nascono a Sheffield nei primi anni '70, prendono nome dal club dadaista fondato da Hugo Ball nella Zurigo del 1917 all'indomani della prima guerra mondiale, originariamente composti da sette elementi tra il 1973 e 1974 i Cabaret Voltaire produrranno una serie di demo tapes di musica sperimentale prima ancora di aver raggiunto lo stato definitivo di band musicale. Il collettivo si ridurra' ben presto al numero di tre elementi che nel 1976 producono in sole 25 copie la "Limited Edition"; demotape oggi oggetto di culto e di ricerca da parte dei piu' accaniti collezionisti del gruppo. Queste sono le basi della ricerca musicale protratta poi negli anni dall'originario trio, elettronica assemblata a strumentazioni "classiche", sonorita' che trovano ispirazione nelle emanazioni dei Can o di Brian Eno e che defluiscono attraverso la nascente scena industriale della quale condivisero la paternita' con i Throbbing Gristle e i Clock Dva. I Cabaret Voltaire sono tra i gruppi che, durante i loro albori, sono riusciti a determinare il corso della nuova musica elettronica di sperimentazione e di ricerca, veri outsider, isolati a Londra per scelta, Stephen "Mal" Mallinder, Richard H. Kirk e Chris Watson iniziarono a esplorare il territorio del suono elettronico con idee e comportamenti ispirati ai dadaisti e a William Burroughs. A Sheffield durante la loro prima esibizione furono assaliti e costretti fisicamente a smettere di suonare tanto che Stephen Mallinder si procuro' la rottura di un osso della schiena. Anche se il pubblico reclamava e voleva a tutti i costi rock'n'roll questo non impedi' ai Cabaret Voltaire di continuare le loro sperimentazioni con cut-up, sublimazioni, rumori, fonti sonore non strumentali, casualita', incidenti e registrazioni di notizie. Vista la totale indisposizione di una parte del pubblico, ai loro esordi le esibizioni si fecero molto rare ma questo gli permise di lavorare molto in studio e raffinare le loro avanguardie elettroniche tanto che nel 1977 riuscirono ad ottenere un contratto con la Rough Trade che diede loro ampia liberta'; il lavoro svolto non tardo' molto a dare i suoi frutti, le pubblicazioni dei Cabaret Voltaire ottennero favorevoli consensi da parte del pubblico tanto che i singoli componenti abbandonarono i loro lavori per dedicarsi quotidianamente e totalmente alle sperimentazioni nei loro studio Western Works. Nel 1981 Chris Watson abbandono' il gruppo per andare a lavorare alla Tyne-Tees Television, Richard Kirk e Stephen Mallinder continuarono la loro propaganda artistica; in campo video fondarono la Double Vision pronta a tradurre le sperimentazioni musicali in sperimentazioni ed esplorazioni video, in campo musicale consolidarono fama e prestigio alla sigla Cabaret Voltaire imponendosi tra i gruppi fondamentali e protagonisti indiscussi della musica elettronica degli anni ottanta.
Euro
32,00
codice 2104305
scheda
Cabaret voltaire Dekadrone (ltd white vinyl)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  mute 
punk new wave
Edizione limitata in doppio vinile bianco, allegato codice per il download digitale dell'album, copertina apribile, label custom con artwork diverso su ciascun disco, catalogo CABS31. Pubblicato nel marzo del 2021 dalla Mute, "Dekadrone" precede di circa un mese "BN9drone" ed è il primo di questi due lavori sperimentali del rinato progetto inglese. I Cabs sono ormai la creatura del solo Richard H. Kirk, unico rimasto della formazione originaria, che già nel 2020 aveva riattivato la storica sigla con l'album "Shadow of fear". Laddove quello era un album di "canzoni", basate su patterns ritmici che si avvicinavano in alcuni casi anche alla dance elettronica, "Dekadrone" è un'opera più astratta e dilatata, che si snoda attraverso quattro lunghissime tracce, "Phase one", "Phase two", "Phase three" e "Phase four", pressoché aritmiche, le quali delineano una oscura sintesi fra ambient, musica cosmica, circolarità minimaliste narcotizzate e da incubo, dissonanze e distorsioni dagli echi industrial che talora sfociano nel noise, atmosfere cinematiche e post-apocalittiche; ondate soniche ottundenti in cui il rumore e la melodia si confondono in una strana armonia. I Cabaret Voltaire nascono a Sheffield nei primi anni '70, prendono nome dal club dadaista fondato da Hugo Ball nella Zurigo del 1917 all'indomani della prima guerra mondiale, originariamente composti da sette elementi tra il 1973 e 1974 i Cabaret Voltaire produrranno una serie di demo tapes di musica sperimentale prima ancora di aver raggiunto lo stato definitivo di band musicale. Il collettivo si ridurra' ben presto al numero di tre elementi che nel 1976 producono in sole 25 copie la "Limited Edition"; demotape oggi oggetto di culto e di ricerca da parte dei piu' accaniti collezionisti del gruppo. Queste sono le basi della ricerca musicale protratta poi negli anni dall'originario trio, elettronica assemblata a strumentazioni "classiche", sonorita' che trovano ispirazione nelle emanazioni dei Can o di Brian Eno e che defluiscono attraverso la nascente scena industriale della quale condivisero la paternita' con i Throbbing Gristle e i Clock Dva. I Cabaret Voltaire sono tra i gruppi che, durante i loro albori, sono riusciti a determinare il corso della nuova musica elettronica di sperimentazione e di ricerca, veri outsider, isolati a Londra per scelta, Stephen "Mal" Mallinder, Richard H. Kirk e Chris Watson iniziarono a esplorare il territorio del suono elettronico con idee e comportamenti ispirati ai dadaisti e a William Burroughs. A Sheffield durante la loro prima esibizione furono assaliti e costretti fisicamente a smettere di suonare tanto che Stephen Mallinder si procuro' la rottura di un osso della schiena. Anche se il pubblico reclamava e voleva a tutti i costi rock'n'roll questo non impedi' ai Cabaret Voltaire di continuare le loro sperimentazioni con cut-up, sublimazioni, rumori, fonti sonore non strumentali, casualita', incidenti e registrazioni di notizie. Vista la totale indisposizione di una parte del pubblico, ai loro esordi le esibizioni si fecero molto rare ma questo gli permise di lavorare molto in studio e raffinare le loro avanguardie elettroniche tanto che nel 1977 riuscirono ad ottenere un contratto con la Rough Trade che diede loro ampia liberta'; il lavoro svolto non tardo' molto a dare i suoi frutti, le pubblicazioni dei Cabaret Voltaire ottennero favorevoli consensi da parte del pubblico tanto che i singoli componenti abbandonarono i loro lavori per dedicarsi quotidianamente e totalmente alle sperimentazioni nei loro studio Western Works. Nel 1981 Chris Watson abbandono' il gruppo per andare a lavorare alla Tyne-Tees Television, Richard Kirk e Stephen Mallinder continuarono la loro propaganda artistica; in campo video fondarono la Double Vision pronta a tradurre le sperimentazioni musicali in sperimentazioni ed esplorazioni video, in campo musicale consolidarono fama e prestigio alla sigla Cabaret Voltaire imponendosi tra i gruppi fondamentali e protagonisti indiscussi della musica elettronica degli anni ottanta.
Euro
32,00
codice 2104554
scheda
Cactus lee Texas music forever
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  mapache 
indie 2000
Vinile pesante, copertina neutra bianca con superficie ruvida e senza codice a barre, inserto esterno con artwork ripiegato attorno ad essa, allegati un inserto formato A4 con note ed un grande adesivo con il logo del gruppo, label bianca con scritte nere e disegno di mucca in bianco e nero in alto, catalogo MAPANC-LP-8. Pubblicato nel gennaio del 2021 dalla Mapache, il quarto album, successivo a "Tarantula" (2020) di questo gruppo indie country texano di Austin, fondato e guidato dal cantautore Kevin Dehan, influenzato da grandi predecessori come Townes Van Zandt, Blaze Foley e Guy Clark. Il gruppo, che si fece conoscere come band residente presso il Dry Creek Saloon di Austin, debutta su album nel 2019 con un lavoro eponimo, seguito nello stesso anno da "Texas yard sale", nel 2020 da "Tarantula" e nel 2021 da "Texas music forever". In questo quarto lp, Dehan è accompagnato da Mike Bova, Jeremy Brandelik, Caleb Dawson, Dennis Ludiker, Bob Mann e Katie Shore: è un'opera dai due volti, con la prima facciata composta da malinconiche canzoni acustiche, suonate con pochi strumenti come chitarra, violino e banjo, e cantate con una voce ora solitaria, ora riscaldata da gentili armonie corali dei compagni, che richiamano un po' la West coast americana ma con un tono più solitario e triste, che ricorda anche il grande Elliott Smith o gli Eels più intimisti, in una veste più roots però; la seconda facciata invece è suonata da una band elettroacustica e presenta un sound più pieno, una sezione ritmica ed atmosfere leggermente più solari ed espansive, restando stilisticamente nell'ambito di una moderna Americana che fonde indie rock, country, blues.
Euro
27,00
codice 3513766
scheda

Page: 1 of 8


Pag.: oggetti: