Hai cercato:  Nuove uscite --- Titoli trovati: : 87
«---  1 2 3 4  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
Alfio antico    trema la terra
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  al-kemi / warner bros 
cantautori
Corredato si inner sleeve. Pubblicato nel 2020 dalla Al-Kemi, il sesto album, successivo ad "Antico" (2016). Prodotto dal cantautore catanese Cesare Basile, che vi suona anche diversi strumenti elettrici ed acustici, l'album fu inciso con la collaborazione fra gli altri di Puccio Castrogiovanni dei Lautari (chitarra battente, ciaramella, marranzano, zampogna, cori) e di Alice Ferrara degli Ipercussonici (cori), Gino Mattia (vari strumenti elettronici, organo Hammond, chitarra acustica), Mattia Antico (chitarre, sintetizzatore, glockenspiel, e-bow, harmonium, etc.), Rossella Alessandrini (urlo) e Salvo Noto (campana). "Trema la terra" è un'opera che fonde potentemente le tradizioni folk della Sicilia e dell'Italia meridionale con sonorità e soluzioni moderne e vicine talora all'avanguardia, espresse con effetti e strumenti elettronici, che si integrano con i numerosi strumenti acustici tipici del folk. Ne emerge un affascinante ibridazione fra canto popolare in dialetto e sperimentazione elettronica non accademica, che in alcuni episodi presenta affinità con certe espressioni musicali di Battiato. Canzoni riflessive, talora immerse in atmosfere ombrose ed introspettive ("Nun n'aiu sonnu"), ma anche dolci canti d'amore per la vita ("Me figghiu"). Nato a Lentini nel 1956, il siciliano Alfio Antico è da tempo considerato il più importante suonatore della tammorra in Italia ed a livello internazionale: l' antico tamburo a cornice le cui origini si perdono nel tempo, e parte integrante di molta musica folk della Sicilia e dell'Italia meridionale. Antico lavorò come pastore, conciatore di pelli ed artigiano, cresciuto a contatto con la cultura e la musica popolare e tradizionale della propria terra; scoperto da Eugenio Bennato, Antico suonò in molti dei dischi dei Musicanova, lo storico gruppo di Bennato e Carlo D'Angiò, importanti esponenti della nuova musica folk dell'Italia del Sud a cavallo fra gli anni '70 e '80. Nel tempo, Antico ha collaborato anche con Lucio Dalla, Fabrizio De André e Beppe Parra, oltre che con importanti artisti di teatro quali Giorgio Albertazzi e Roberto De Simone. Autore anche di dischi solisti a partire dall'inizio del XXI secolo (cominciando con "Anima 'nginusa" del 2000, uscito a nome Alfio Antico Quartetto), Antico elabora una musica viva e moderna che prende le mosse da tradizioni ancestrali ma che non disdegna di integrare sonorità elettriche e stilemi contemporanei.
Euro
28,00
codice 3023999
scheda
Allen terry    Just like moby dick
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2020  paradise of bachelors 
rock 60-70
Vinile doppio inciso su tre facciate e con la quarta facciata scolpita, allegato codice per il download digitale dell'album, copertina cartonata apribile senza codice a barre e con testi sulla parte interna, label custom a colori con artwork diverso su ciascuna delle prime tre facciate, e di dimensioni ridotte sulla quarta facciata, quella scolpita, catalogo POB-055. Pubblicato nel gennaio del 2020 dalla Paradise of Bachelors, accreditato a Terry Allen con la Panhandle Mystery Band, "Just like moby dick" esce a circa sette anni di distanza dal precedente nuovo album del cantautore, "Bottom of the world" (2013). Co-prodotto insieme a Charlie Sexton (già collaboratore di nomi come Bob Dylan e David Bowie), e composto con l'ausilio di Joe Ely e Dave Alvin, questo lavoro è stato presentato dalla Paradise Of Bachelors come il successore spirituale di "Lubbock (on everything)" (1978), il secondo album di Allen, e forse il suo capolavoro. Una raccolta di storie in musica sospese fra realismo e fantastico, ironiche ed amare, talora tragicomiche, fra Houdini in crisi esistenziale, feroci pirati, le guerre in Afghanistan ed Iraq, case mobili in fiamme e vampiri che infestano un circo... il tutto espresso con un toccante, misurato e dolente folk rock dai risvolti country. Straordinario musicista nato a Wichita, Kansas, ma cresciuto a Lubbock, vicino al confine con il Messico, Terry Allen è stato, nonostante due soli album incisi nei primi due decenni di attività, uno dei più validi esponenti della cosiddetta "border music": musica di confine, Tex-Mex, ma aperta a tutte le influenze più svariate della tradizione americana; nella sua musica, al di là dell'approccio "filologico", è evidente il segno di una fortissima personalità artistica. Artista impegnato su più fronti, è anche apprezzatissimo scultore. Il suo lp di debutto, ''Juarez'', uscì nel 1975.
Euro
41,00
codice 2092153
scheda
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  world circuit 
soul funky disco
edizione in vinile 180 grammi, fascetta con presentazione del disco ripiegata attorno alla costola, inner sleeve. Pubblicato nel marzo del 2020, il notevolissimo album frutto della collaborazione tra due figure fondamentali nella storia della musica africana, Tony Allen, tra i creatori dell' Afro-Beat essendo stato imprescindibile batterista di Fela Kuti Africa 70 and Egypt 80, oltre che autore di una starordinaria discografia solista, e Hugh Masekela, forse il piu' importante jazzista africano, purtroppo morto nel gennaio del 2018. L' album contiene le registrazioni effettuate nel 2010 ma non ultimate di un album che i due, legati da amicizia e stima di antica data, avevano a lungo progettato, ma che vede la luce solo ora, ultimato efficacemente con l' aggiunta di nuove incisioni, sotto la supervisione di Allen e del produttore Nick Gold. Il disco, diviso tra brani strumentali ed altri cantati, e' esattamente quello che ci si aspetterebbe, un incontro a meta' strada tra jazz ed afro-beat, fresco e vitale, pulsante di ottime vibrazioni e degno della storia di questi due mastodontici personaggi. Esponente di spicco della musica nigeriana, Tony Allen e' stato per molti anni, in qualita' di batterista degli Africa 70 di Fela Kuti, uno dei maggiori contributori allo sviluppo dello afrobeat, stile musicale in cui le influenze soul e funk provenienti dagli USA si fusero con le melodie ed i complessi ritmi della musica africana, prendendo piede principalmente nella Nigeria degli anni '70 e poi affermandosi a livello internazionale. Allen e' un musicista eclettico, che ha sperimentato le sue concezioni con stili etnici diversi come con il dub e lo hip hop. Il suo primo album come leader, "Jealousy", usci' nel 1975 e segno' l'inizio di una carriera solista che prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo. E' dello stesso anno il secondo "Progress", cui seguono "No accomodation for Lagos" (79), "No discrimination" (79), "Ariya" (98), "Black voices", "Homecooking" (02), "Every season" (02), "Lagos no shaking" (06) e "Secret agent" (09). Celebre musicista sudafricano, Hugh Masekela impara presto a suonare la tromba (la prima gliela regala un prete, lo stesso che gli regala anche la seconda, ma questa gli arriva indirettamente da Louis Armstrong). Dal bebop e dallo swing degli inizi passa attraverso l'orchestra del musical africano King Kong e poi nei Jazz Epistles con Dollar Brand (Abdullah Ibrahim), la prima formazione nera di jazz a registrare un lp in Sud Africa. Inoltre nel 1960 studia a Londra e poi va a New York, dove nel 1962 esce il suo primo disco, "Trumpet Africa". Poi, con il produttore Stewart Levine, arriva uno dei suoi singoli di successo, quella "Grazing in the grass" che nel 1968 sara' prima nella classifica americana per due settimane sopra "Jumping Jack Flash" dei Rolling Stones. Negli anni '70 Masekela si indirizza verso una musica piu' africaneggiante e incontra Fela Kuti e l'afrobeat; entra quinfi negli Hedzolleh Sound; in seguito conoscera' Miriam Makeba ed infine si dara' nettamente a dure canzoni di protesta.
Euro
30,00
codice 2092349
scheda
Almond marc    chaos and a dancing star
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  bmg 
punk new wave
Edizione regolare in vinile nero, copertina apribile. Pubblicato nel gennaio del 2020 dalla BMG, a distanza di oltre due anni dal precedente lavoro in studio "Shadows and Reflections", il ventitreesimo album solista in studio dell' artista inglese ex Soft Cell e Marc & the Mambas. Ospite nel brano "Lord of Misrule" Ian Anderson dei Jethro Tull con il suo flauto, ma va menzionata anche la presenza di Neal X, ex chitarrista dei Sigue Sigue Sputnik, e qui suona in più di metà dei brani; produttore e co-autore dei brani è Chris Braide, con il quale Almond aveva collaborato nell'apprezzato album del 2015, "The velvet trail". Una propensione per ballate e midtempo drammatici e decadenti, con una vena rock che pulsa sotto la superficie, è evidente in pezzi come "Black sunrise"; risaltano lenti episodi come la misteriosa "Giallo" (con elementi nelle melodie che richiamano le colonne sonore di film gialli e thriller di molti decenni addietro) o "Hollywood fever", storia di ambizioni, luci splendenti e rovine esistenziali; bellissima "The crow's eyes have turned blue", episodio classicamente almondiano, dolente ed amara ballata pianistica che esprime il lato più malinconico e struggente del cabaret con grande eleganza. "Figthing a war" è uno degli episodi più vivaci, sostenuta da un groove elettronico in mid tempo e ballabile, ma la maggior parte delle canzoni si mantiene su toni cullanti e ritmi rilassati, altro esempio ne è l'avvolgente "Cherry tree", nella quale la critica ha ravvisato non a torto una vena bowieana. Ben amalgamata e gradevole è anche la miscela sonora fatta di pianoforte, strumenti elettrici ed elettronici e, talora, arrangiamenti di archi molto composti e suadenti.
Euro
28,00
codice 3023957
scheda
Alva noto    Xerrox vol.4
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  raster noton 
indie 2000
doppio vinile, copertina apribile, etichette custom. Il quarto volume della serie "xerrox", note a seguire. Alva Noto è uno dei progetti musicali dell'artista audiovisivo tedesco Carsten Nicolai, cresciuto nella Germania dell'Est e poi trasferitosi a Berlino, dopo aver studiato architettura e design di paesaggi, appassionandosi al tema del rapporto fra suono e spazio. Nicolai fonda quindi un'etichetta discografica, la Noton.Archiv Fuer Ton Und Nichtton (che alla fine degli anni '90 diventera' Raster-Noton in seguito ad una fusione), e nella seconda metà degli anni '90 comincia a pubblicare lavori dietro le sigle Noto e Signal, progetti a cui si sovrappongono nel decennio successivo Alva Noto ed Aleph-1. Nel corso degli anni ha sperimentato con varie concezioni sonore elettroniche, dalla musica collage al glitch, dalla techno al dubstep.
Euro
29,00
codice 2093315
scheda
Amazones d'afrique    Amazones power
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  real world 
world
Vinile doppio colorato (un disco di colore blu e l'altro di colore verde), copertina apribile, inner sleeve a colori con foto e note, label custom a colori con scritte bianche, catalogo LPRW228. Pubblicato nel gennaio del 2020 dalla Real World, dopo "Republique amazone" (2017), questo è il secondo album de Les Amazones d'Afrique, un ''super gruppo'' di musiciste e cantanti femminili originarie dell'Africa Occidentale. ''Amazones power'' è come ancora una volta prodotto da Liam Farrell, già collaboratore di musicisti africani quali Tony Allen e Mbongwana Star; Les Amazones d'Afrique sono composte dalle affermate artiste Angelique Kidjo, Kandia Kouyate', Mamani Keita, Mariam Doumbia, Mariam Kone', Massan Coulibaly, Mouneissa Tandina, Nneka, Pamela Badjogo e Rokia Kone'. Cantanto in lingue francese, inglese, bambara e fon, esprimono una musica fortemente africana ed al tempo stesso cosmopolita e modernissima, sposando influenze afrobeat ed etniche, percussioni africane a sonorità elettroniche, voci dai toni spirituali che esprimono temi anche sociopolitici sulla condizione femminile e l'affermazione dei diritti, splendide coralità che richiamano sia i canti africani che quelli arabi; potente esempio di questo approccio vocale è il brano di chiusura "Power", cantato da sedici diverse voci provenienti da diverse generazioni, mentre in "Rebels" ascoltiamo la voce della cantante algerina Nacera Ouali Mesbah, artista che di è confrontata nella sua carriera anche con la musica chaabi, tradizionalmente dominata da interpreti di sesso maschile. Per la prima volta, in "Amazones power" il gruppo poi include fra le sue voci anche quelle di alcuni giovani cantanti maschili, ospiti nel brano "Heavy". Questa la scaletta: "Heavy" (feat. Niariu, Boy Fall & Jon Grace), "Love" (feat. Mamani Keïta), "Smile" (feat. Niariu & Ami Yerewolo), "Queens" (feat. Rokia Koné), "Smooth" (feat. Mamani Keïta), "Dreams" (feat. Rokia Koné), "Timbuktu" (feat. Mamani Keïta& Amadou Dembélé), "Red" (feat. Rokia Koné), "Rebels" (feat. Nacera Ouali Mesbah), "Dogon" (feat. Mamani Keïta & Amadou Dembélé), "Fights" (feat. Fafa Ruffino), "Sisters" (feat. Kandy Guira), "Power".
Euro
33,00
codice 3512824
scheda
Benvegnu' paolo    Dell'odio dell'innocenza (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  black candy 
indie 2000
edizione numerata a mano di 500 copie. sesto album di inediti da solista dell'ex Scisma, note a seguire. Dopo lo scioglimento del gruppo intraprende la carriera solista agli inizi del nuovo millennio, proponendo una musica scarna ed intima, frutto di un cantautorato molto sentito ed ispirato. Nel 2003 esce il suo primo album solista dal titolo "Piccoli fragilissimi film", che riscuote un discreto successo sia di pubblico che di critica; seguono l'Ep "Cerchi nell'acqua" (05), l'album "Le labbra" e "Proiettili buoni" con Marco Parente, entrambi nel 2008, la partecipazione al progetto "Il paese reale", voluto da Manuel Agnelli e da "Hermann" nel 2011.
Euro
29,00
codice 2092592
scheda
Beth jehnny (savages)    To love is to live
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  20L07 music 
indie 2000
vinile 180 grammi, inner sleeve. Il debutto solista di Jehnny Beth (Camille Berthomier) voce delle Savages, scritto insieme a Johnny Hostile prodotto da Flood , Atticus Ross, con numerosi ospiti (Romy Madley Croft dei The XX, Joe Talbot degli IDLES). Un disco che si discosta dal post-punk delle Savages per avvicinarsi a elettronica tra pop e sperimentazione. note a seguire.
Euro
28,00
codice 2093149
scheda
Big scenic nowhere (fu manchu, yawning man)    Vision beyond horizon (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  heavy psych sounds 
indie 2000
edizione limitata in vinile colorato, copertina apribile. Il debutto del supergruppo, progetto di Gary Arce dei Yawning Man e Bob Balch dei Fu Manchu, comprendente inoltre Tony Reed (Mos Generator), Mario Lalli (Fatso Jetson, Yawning Man), Per Wiberg (Spiritual Beggars), Bill Stinson (Yawning Man), Nick Oliveri (Mondo Generator, ex-Kyuss), Lisa Alley e Ian Graham (entrambi dei The Well), Alain Johannes (Them Crooked Vultures, Chris Cornell, Eleven), Mario Lalli, Kylen Reed. Musicalmente un'incontro nel deserto Mojave della California di differenti stili dallo stoner-rock al più classico heavy rock, sulla falsariga delle desert sessions.
Euro
25,00
codice 2091031
scheda
Bjork brant (kyuss)    Brant bjork
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  heavy psych sounds 
indie 90
vinile nero, album del 2020, registrato con Yosef Sanborn nello studio Joshua Tree e mixato da John McBain (ex-Monster Magnet), progetto di lavoro in solitudine che già era stato affrontato nel passato ma non trattasi di ripetizione in quanto il nostro propone nuove e diverse atmosfere nell'ambito hard-rock desertico. note a seguire. Ex batterista di Kyuss (dei quali è co-fondatore) e Fu manchu, proprietario dell'etichetta El camino, poi ribattezzata Duna, pubblica il suo primo album solista "Jamalanta" nel 99; Influenzato dal classico rock'n'roll e dall'hard rock degli anni '70, partecipa anche alle celebri "Desert sessions" di Josh Homme, nella primissima formazione dei Queens of stonage e suona nei Mondo Generator in "Cocaine rodeo" (2000). Un ulteriore progetto sono i Brant Bjork and The Bros, che esordiscono nel 2005 con "Saved by magic" e proseguono nel 2007 con "Somera sol". Nel 2013 Bjork partecipa alla reunion dei Kyuss, realizzando il doppio "Peace", con John Garcia, piu 'Nick Olivieri (nei Kyuss dal 92) e il chitarrista Bruno Fevery (sostituto di Homme nei Kyuss Lives).
Euro
21,00
codice 2092267
scheda
Black lips    Sing in a world that's falling apart (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  fire 
indie 2000
edizione limitata in vinile rosso, copertina sagomata die-cut , poster, coupon per download. Il nuovo disco della band americana. note a seguire. Gruppo dedito ad un garage punk ruvido ed aggressivo che porta agli estremi la furia dei gruppi americani di meta' anni '60 fino a farla incontrare con quella del punk e con la follia dei Cramps, i Black Lips si formano ad Atlanta in Georgia all'alba del nuovo secolo; dopo essersi fatta una pessima fama in vari locali della Georgia per i loro concerti scatenati, vengono notati da Greg Shaw della Bomp che li mette sotto contratto. Il primo album eponimo esce nel 2003, poco dopo la scomparsa del chitarrista Ben Ederbaugh, ma il gruppo decide di proseguire come terzetto, dando alle stampe il terzo apprezzato lp ''Let it bloom'' nel 2005 su In The Red, per poi proseguire su Vice con il live ''Los valientes del mundo nuevo'' (2007) e con ''Good bad not evil'' (2007).
Euro
29,00
codice 2091974
scheda
Brunori sas    Cip!
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  universal 
indie 2000
copertina apribile, inserto.Il nuovo album del cantautore, note a seguire. Dario Brunori e' nato a Cosenza nel 1977; pigro ed introverso fin dall'adolescenza, ha imparato a suonare la chitarra per sconfiggere la noia del piccolo paese dove viveva. Dopo essersi laureto in economia e commercio ed aver incominciato, per un breve periodo, a lavorare nel cementificio di famiglia, si dedica esclusivamente alla musica, fondando la band dei Blume, con cui realizza, nel 2006, l'Lp, "In tedesco vuol dire fiore". Successivamente intraprende la carriera solista, che, con la pubblicazione dell'album "Vol.1", raggiunge un discreto successo, vincendo il Premio Ciampi come miglior album d'esordio. Nell'estate 2011, esce il secondo Lp "Vol.2 - poveri cristi".
Euro
33,00
codice 2091694
scheda
Calibro 35    Momentum
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  record kicks 
indie 2000
copertina apribile, etichette custom. Il settimo album in studio per la band italiana, disco che svolta in atmosfere notturne con contorni trip-hop ed urban hip-hop/r&b, due brani sono cantati/rappati da Illa J e Mei, con il drumming di Fabio Rondanini che assume spesso una posizione centrale negli arrangiamenti. Band milanese composta da Enrico Gabrielli, Massimo Martellotta, Fabio Rondanini, Luca Cavina e Tommaso Colliva, attivo dal 2007, la cui musica rivista in chiave rock-funk le colonne sonore di films polizieschi dell'Italia degli anni settanta; hanno debuttato nel 2007 con l'album eponimo, dopo cui partecipano alla colonna sonora del film Said e alla compilation "Il paese e' reale", organizzata dal loro piu' famoso concittadino Manuel Agnelli. Nel 2009 suonano anche in Usa, all'Hitweek festival di Los Angeles; nel 2010 esce, anche in Usa e Uk, il secondo Lp, "Ritornano quelli di ....", mentre nel 2012 esce il terzo, "Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti e' puramente casuale", dalle sonorita' piu' complesse, piu' americane, rispetto ai precedenti albums.
Euro
29,00
codice 2090839
scheda
Capossela vinicio    Bestiario d'amore
10BOX [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  la cupa / warner music 
cantautori
Edizione limitata in vinile 10" di colore rosso da 180 grammi, contenuto in un cofanetto senza codice a barre, insieme ad un bel libretto di 32 pagine illustrato da Elisa Seitzinger. Pubblicato nel febbraio del 2020 da La Cupa / Warner Music, questo EP a 10" esce dopo l' 11esimo album in studio "Ballate per uomini e bestie" (2019). Capossela ci trascina con "Bestiario d'amore" in una nuova e diversa avventura poetico-musicale rispetto all'album precedente: i quattro brani di questo EP, "Bestiis opertura", "Bestiario d'amore", "La lodoletta" e "Canto all'alba", sono incentrati sul tema amoroso e sono carichi di riferimenti alla musica ed alla poesia medievali europee, come quelle espresse dai trovatori. Ispirazione dell'opera è una lettera scritta nel XIII secolo dallo studioso francese Richard de Fornival, "Bestiario d'amore", rivolta alla donna amata, che l'autore cercò di conquistare con un componimento amoroso ricco di allegorie basate su animali reali e fantastici. Dopo una breve introduzione strumentale, "Bestiis opertura", la title track è il fulcro di questo lavoro di Capossela, che nei suoi dieci minuti di durata, insieme alla Bulgarian National Radio Symphony, diretta da Stefano Nanni, mette in musica un poema in cui le sfaccettature dei comportamenti e degli atteggiamenti umani di fronte all'amore e dentro di esso sono rapportati ad un ricco mondo animalesco, popolato da creature vere e mitologiche, delle quali sono cantate le caratteristiche che le distinguono legandole ai temi, alle emozioni ed alla psicologia dell'amore, il tutto immerso in un'ambientazione che con i suoi forti riferimenti al mondo medievale (gli ultimi due brani del disco contengono a loro volta riferimenti alla musica di quell'epoca) non perde la sua qualità moderna e chissà, forse, senza tempo. Musicista, cantautore e scrittore, nato in Germania nel 1965 da genitori originari dell'irpinia, Vinicio Capossela è considerato uno degli esponenti più interessanti della nuova musica d'autore italiana, con una musica che si fonda su radici folk, ma che spazia fino al jazz, arricchita dalla sua personalissima sensibilità ed ispirata da riferimenti letterari novecenteschi. Debutta su album nel 1990 con ''All'una e trentacinque circa''.
Euro
37,00
codice 2091829
scheda
Car seat headrest    Making a door less open
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  matador 
indie 2000
vinile nero, copertina apribile, inserto, adesivo su cellophane. Il nuovo album del progetto di Will Toledo, influenzato dall'elettronica sperimentata con il suo progetto parallelo 1 trait danger, note a seguire. band americana guidata dal giovane Will Toledo, autore di culto online con all'attivo ben 12 uscite virtuali prima di arrivare alla stampa del suo primo album, nel 2015. Scintillante indie-rock di matrice lo-fi americana con rimandi a Modest Mouse, Built to spill, Guided by voices, Pavement, Yo la tengo. L'album ha ricevuto ottime recensioni sulle riviste specializzate.
Euro
27,00
codice 2093334
scheda
Car seat headrest    Making a door less open (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  matador 
indie 2000
edizione limitata in vinile rosa, copertina apribile, inserto, adesivo su cellophane. Il nuovo album del progetto di Will Toledo, influenzato dall'elettronica sperimentata con il suo progetto parallelo 1 trait danger, note a seguire. band americana guidata dal giovane Will Toledo, autore di culto online con all'attivo ben 12 uscite virtuali prima di arrivare alla stampa del suo primo album, nel 2015. Scintillante indie-rock di matrice lo-fi americana con rimandi a Modest Mouse, Built to spill, Guided by voices, Pavement, Yo la tengo. L'album ha ricevuto ottime recensioni sulle riviste specializzate.
Euro
28,00
codice 2092999
scheda
Caribou (manitoba)    Suddenly
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  city slang 
indie 2000
inner sleeve. nuovo album in studio di Caribou, pseudonimo di Dan Snaith, assente dalle scene come Caribou dal 2014 quando pubblicò il fenomenale Our Love. note a seguire La sua musica, prevalentemente strumentale, e' una fusione tra melodia, elettronica e indie rock dalle atmosfere solari, con forti influssi krautrock, in particolare Neu e Kraftwerk, in questo disco con arrangiamenti piu' puliti e sobri, e composizioni piu' evolute e accattivanti, rispetto ad altri suoi lavori. Canadese, ma londinese di adozione, fra i talenti piu' considerati della scena elettronica degli anni 2000, Dan Snaith esordisce come Manitoba nel 2000 con l'eccellente Ep "People Eating Fruit", seguito da un altro Ep, "Paul's Birthday". Nel 2001 la Leaf pubblica il suo primo album, "Start Breaking My Heart", ma sara' con il secondo, "Up In Flame", del 2003, che Manitoba riuscira' ad ottenere consensi internazionali. E' nel 2004 che Snaith cambia il suo moniker in Caribou, scelta obbligata dalla rivendicazione del "marchio" da parte del leader dei Dictators, Handsome Dick Manitoba. I suoi primi due album vengono ristampati come Caribou, e nel 2005 esce "The Milk of Human Kindness", per la Domino Records, seguito da "Andorra" nel 2007. Dal vivo Snaith si fa accompagnare da una band di musicisti, che include anche due batteristi. Il 2010 registra l'uscita di "Swimm" in un suono da dance ipnotica e dilatata, in una miscela del synth-pop degli anni 80, Pet shop boys, dell'elettronica circolare degli Orbital e della musica di Arthur Russel, con venature white soul.
Euro
26,00
codice 2092143
scheda
Cocorosie    Put the shine on (ltd)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  marathon 
indie 2000
edizione limitata in vinile doppio turchese, copertina apribile, il settimo album del duo composto dalle sorelle Sierra e Bianca Casady, a cinque anni di distanza da Heartache City. Nella miglior tradizione del gruppo un viaggio caleidoscopico tra teatralità decò, folk minimale e freak, elettronica lo-fi e metriche hip-hop. Duo indie folk formato a Parigi dalle sorelle americane Casady, Sierra (voce, chitarra e flauto) e Bianca (voce e percussioni), autrici di una musica con elementi pop, blues, opera, elettronica e hip hop, definita 'freak folk'. Hanno realizzato sette LP tra cui "La maison de mom reve" nel 2004, con cui rivelano il loro personalissimo folk/bues, mutuato in ballate lo fi hip hop attraverso una grande e sperimentale creativita', cui succedono, "The "Noah's ark" nel 2005, "The adventures of ghosthorse and stillborn" nel 2007 , "Grey Oceans" nel 2010, dopo essere passate alla Sub pop, e "Tales of a grasswidow".
Euro
31,00
codice 2092504
scheda
Colapescedimartino    I mortali (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  don't panic 
indie 2000
edizione limitata in vinile blu trasparente, copertina apribile. Album scritto a quattro mani dai due cantautori siciliani Colapesce e Dimartino, tra i più apprezzati della nuova ondata, vede la partecipazione di Carmen Consoli, in un disco mediterraneo che mischia tradizione e modernità. note a seguire.
Euro
30,00
codice 2092633
scheda
Colour haze    We are
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  elektrohasch 
indie 90
copertina apribile, vinile pesante, etichette custom. Il nuovo album della longeva band psichedelica tedesca, divenuta quartetto da qualche anno con l'innesto di synths ed elettronica. 7 nuove tracce per un viaggio di 45 minuti. Attivi dalla meta' dei novanta, i Colour Haze sono una band tedesca, basata a Monaco di Baviera, dalla formazione triangolare, che ruota intorno al cantante/chitarrista Stefan Koglek, al bassista Philipp Rashofer ed al batterista Manfred Merwald; la loro musica si ispira al rock classico del periodo 1968/ 1974, una sorta di moderna psychedelia ispirata da un lato all' Heavy Rock Psychedelico dei Cream, Jimi Hendrix Experience o Grand Funk Railroad da un alto e dal rock cosmico teutonico. Considerata una delle maggiori band emerse dall'underground tedesco degli anni novanta, con un suono definito come 'post kraut rock; suono che, fortemente influenzato dai Black Sabbath agli inizi, si e progressivamente spostato in ambiti piu' melodici e psichedelici, mantenendo la vena sperimentatrice e jammistica.
Euro
22,00
codice 2092192
scheda
Conner gary lee (screaming trees)    Microdot gnome
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  2020  vincebus eruptum 
punk new wave
Edizione limitata a 300 copie in vinile porpora, copertina senza codice a barre, label nera con scritte bianche e logo con diavoletto in bianco e nero in alto, catalogo VELP028. Pubblicato nel gennaio del 2020 dalla italiana Vincebus Eruptum (ma già uscito su una rarissima musicassetta nel 2019), questo album compila i nove brani del CDr " 4d sugarcubes" (2010, ma il brano "Confessions of the white rabbit" è qui presente in una versione più breve, usata per il video) ed i due del singolo solo digitale "Low flying bird" (2011), originariamente usciti sotto la sigla The Microdot Gnome, dietro la quale si celava l'ex chitarrista degli Screaming Trees, Gary Lee Conner. Dopo un lungo periodo di silenzio musicale seguito all'unico album realizzato sotto la sigla The Purple Outside ("Mystery lane" del 1990), Conner torna nel 2010 con questo progetto solista, The Microdot Gnome, intermente composto e suonato da lui, autore peraltro anche dello artwork del fronte copertina. Similmente al progetto Purple Outside e poi ai suoi album solisti usciti nella seconda decade del XXI secolo, anche con "The microdot gnome" assaporiamo un classico sound devoto alla psichedelia, con una forte vena sixties. L'amore di Conner per la psichedelia e per il garage di alta epoca (e forse anche per il freakbeat), già evidente dai tempi di ''Mystery lane'', appare qui ancora intenso e vitale, un sound che a decenni di distanza non muore mai e continua a coinvolgere. Gary Lee Conner, ricordato soprattutto come chitarrista degli Screaming Trees, grande gruppo di Ellensburg, Washington, fra garage punk psichedelico e grunge, fra i padri della scena che farà furore partendo da Seattle negli anni '90 e fronteggiati dal carismatico Mark Lanegan, è stato attivo dai tardi anni '80 anche in altri progetti, fra cui i Purple Outside, autori nel 1990 di un un solo album, ''Mystery lane'', un disco bellissimo e misconosciuto, purtroppo, anche a causa della sua cronica irreperibilita'. Oltre a continuare con gli Screaming Trees, Conner parteciperà poi insieme al compagno Mark Lanegan al disco ''Ball-hog or tugboat'' di Mike Watt (Minutemen, fIREHOSE), e nel 2004 avvierà il suo nuovo progetto Amanita Caterpillar.
Euro
27,00
codice 3512681
scheda
Cranberries    Dreams (the collection)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  umc 
indie 90
etichette custom. Disco che ripercorre la lunga carriera della band, sfortunatamente interrotta con la tragica scomparsa di Dolores O'Riordan. 11 brani che comprendono i successi "Linger" e "Zombie". The Cranberries, gruppo pop/rock irlandese attivo dal 1989 al 2003. E poi riformatosi nel 2009. In origine si chiamano “The Cranberry Saw Us” gioco di parole su un alimento, la “cranberry sauce”. Con l’entrata in formazione di Dolores O’Riordan cambiano (definitivamente) nome in Cranberries, nome che li porterà al successo. Il nucleo della line up è formato dai fratelli Noel (basso) e Mike Hogan (chitarra, backing vocals) ma l’elemento contraddistintivo della band è la voce della O’Riordan, dolce, tenue, soprattutto nei primissimi dischi, più dream pop, “Everybody Else Is Doing It, So Why Can't We?” (1993) e “No Need to Argue” (1994). Il gruppo di Limerick riesce però scrive, con notevole riscontro di pubblico, canzoni in pieno stile alternative rock è il caso di “Zombie”, brano che ha caratterizzato la prima metà degli anni novanta e contenuta in “No need to argue”, l’album dei Cranberries apprezzato da critica e pubblico. Negli anni novanta e duemila pubblicano anche “To the Faithful Departed” (1996), “Bury the Hatchet” (1999), “Wake Up and Smell the Coffee” (2001), “Roses” (2012).
Euro
19,00
codice 2092962
scheda
Cult of dom keller    Ascend! (ltd brown)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  cardinal fuzz 
indie 2000
vinile marrone chiaro marmorizzato, inserto, copertina ruvida. Il nuovo album, note a seguire. quartetto inglese attivo in quel di Nottingham fin dal 2008, le cui caratteristiche sonore si identificano in una psichedelia narcotica ed oscura, miscela ampliata anche da pulsioni post rock, stoner ed industriali, con rimandi a Spectrum, Spacemen 3, Faust e Brian Jonestown Massacre e Warlocks: le atmosfere si muovono sottilmente fra inquietudini cosmiche, implosioni ed esplosioni acide e smarrimenti oppiacei, figlie di una marcata attitudine sperimentale e trascendentale
Euro
27,00
codice 2090835
scheda
Darkstar    Civic jams
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  warp 
indie 2000
ccopertina ruvida, inner sleeve, etichette custom. Il quarto album del duo electro-pop Darkstar, uscito su Warp per il 19 giugno 2020. Nelle note stampa si parla di un lavoro dance dalle atmosfere shoegaze e dal piglio UK bass music, con uno sguardo tra il privato e il sociale basato sul principio che tutto ciò che è personale può diventare politico. i Darkstar sono inizialmente un duo elettronico, nato dall'incontro di James Young e Aiden Whalley nel 2006, i quali, fin da subito, assemblano un elettronica originale fra dub step, ambient e synth-pop, espressa nei primi singoli e nel primo album "North", licenziato dalla Hyperdub nell'autunno 2010, molto apprezzato dalla critica specializzata; successivamente il duo inserisce il cantante James Buttery in formazione.
Euro
28,00
codice 2093317
scheda
Destroyer    Have we met (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  dead oceans 
indie 90
edizione limitata in vinile colorato blu e giallo. coupon per download, adesivo su cellophane. Tredicesimo album, arriva a due anni di distanza dall'ottimo 'ken' del 2017 e come sempre è un gioiello di Pop indipendente, splendidamente arrangiato e registrato. Dietro il progetto Destroyer si cela il cantante/chitarrista canadese di Vancouver, Dan Bejar (The New Pornographers). Ha una predilezione per sonorità elettrico acustiche ed orchestrali e uno stile influenzato dal primo Bowie, dal pop romantico di metà anni '80 (Microdisney, Smiths). Esordisce nel 1996 con "We'll build them a golden bridge", cui seguono "City of daughters" nel 98, "Thief" nel 2000, "Streethawk: a seduction" nel 2001, "This night" nel 2002, "Your blues" nel 2004, "Destroyer's rubies" nel 2006, "Trouble in dreams" nel 2008, "Kaputt" nel 2011, "Poison Season" nel 2015 e "ken" nel 2017.
Euro
29,00
codice 2091236
scheda

Page: 1 of 4

«---  1 2 3 4  ---»
Pag.: oggetti: