Hai cercato:  Nuove uscite --- Titoli trovati: : 65
«---  1 2 3  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
A.a. williams    Songs from isolation (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  bella union 
indie 2000
edizione limitata in vinile splatter bianco e nero, coupon per download, adesivo su cellophane, copertina apribile. Un disco che raccoglie personali rivisitazioni di brani che l'artista londinese ha eseguito su suggerimento dei fans in dei video dal suo appartamento durante il lockdown di marzo 2020. Covers che comprendono brani di Pixies, Cure, Radiohead, Nick Cave ed altri. A.A. Williams è una cantautrice di stanza a Londra, di formazione classica , suona violoncello e pianoforte, che utilizza per il suo stile personale di musica dalle tinte gotiche capace di fondere influenze rock e metal in uno stile molto personale che l'artista ha ironicamente definito "deaht gospel". Ha pubblicato un ep nel 2018 e l'album di debutto "forever blue" nel 2020.
Euro
31,00
codice 2099971
scheda
A/lpaca    Make it better
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  sulatron 
indie 2000
edizione limitata in vinile viola, copertina ruvida. Il debutto su album per la Sulatron della giovane band italiana di Mantova, con un disco che affondando nel beat psichedelico anni sessanta inglese (l'album si svolge in un immaginario "beat club") di band come Pink Floyd e Soft Machine, ne amplifica e distorce i suoni con una spinta ipnotica teutonica di Can, la freddezza post punk inglese degli anni ottanta e li trasporta nell'era adrenalinica moderna con riferimenti a Thee Oh Sees o King Gizzard & the lizard wizard.
Euro
23,00
codice 2100797
scheda
Aiazzi / maroccolo (litfiba)    mephisto ballad
lp [edizione] nuovo  stereo  ita  2021  Contempo 
punk new wave
copertina senza barcode, busta plastificata esterna con adesivo di presentazione, inner sleeve ed inserto fotografici, etichetta nera con logo e scritte bianche. Pubblicato nel febbraio del 2021, questo album vede nuovamente all' opera insieme i due membri fondatori dei Litfiba Antonio Aiazzi e Gianni Maroccolo (rispettivamente tastierista e bassista della band fiorentina). L' album parte dalla rievocazione della Mephistofesta, svoltasi nel carnevale del 1982 a Firenze, in cui Bruno Casini e i Litfiba crearono una estemporanea performance tra musica e teatro, e non a caso e' aperto da una lunghissima ed atmosferica versione di oltre 16 minuti di "EFS Quarantaquattro", tra i brani eseguiti in quell' occasione e inclusa nello stesso anno nel primo ep dei Litfiba, procedendo poi con nuove scarne e dilatate composizioni create dai due musicisti, con il piano di Aiazzi molto in evidenza, atmofere dark e decadenti, alcuni versi scritti e recitati da Giancarlo Cauteruccio, regista con cui i Litfiba collaborarono ai tempi dell' insonorizzazione dello spettacolo "Eneide", ed ispirati al Faust di Goethe. Tra i possibili punti di riferimento, certo Philip Glass ed i Tuxedomoon piu' rarefatti. Dopo la militanza nei Litfiba, e le molte colonne sonore per cinema e teatro composte come membro dei Beau Geste, Aiazzi ha dato inizio con "Linea Gialla" del 2017 alla sua discografia solista con un lavoro in cui si incontrano elettronica da ascolto e musica concreta, suoni di musica e suoni e rumori dell'ambiente contemporaneo in cui viviamo, che si integrano in una suadente sintesi. Gianni Maroccolo è un bassista e produttore italiano, cofondatore e membro storico dei Litfiba, poi collaboratore degli ultimi CCCP e cofondatore dei CSI, solo per citare alcuni dei principali progetti che lo hanno visto coinvolto; importantissimo è anche il suo contributo alla scena musicale come produttore, e intensa negli anni 2000 l' attivita' solista.
Euro
27,00
codice 2100199
scheda
Allen tony    there is no end
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  blue note 
soul funky disco
Doppio album in vinile pesante, copertina apribile, etichetta azzurra con scritte bianche da un lato, custom con disegno a colori dall' altro. Pubblicato nel maggio 2021, a quattro anni di distanza dal precedente "Source", il dodicesimo album in studio, il primo postumo del grande batterista nigeriano, morto nell' aprile del 2020. Tra gli ospiti Koreatown Oddity, Zelooperz, Lava La Rue, Sampa The Great, Lord Jah-Monte Ogbon, Jeremiah Jae, Nah Eeto, Tsunami, Nate Bone, Ben Okri, Skepta e Marlowe. Descrizione completa a seguire. Esponente di spicco della musica nigeriana, Tony Allen e' stato per molti anni, in qualita' di batterista degli Africa 70 di Fela Kuti, uno dei maggiori contributori allo sviluppo dello afrobeat, stile musicale in cui le influenze soul e funk provenienti dagli USA si fusero con le melodie ed i complessi ritmi della musica africana, prendendo piede principalmente nella Nigeria degli anni '70 e poi affermandosi a livello internazionale. Allen e' un musicista eclettico, che ha sperimentato le sue concezioni con stili etnici diversi come con il dub e lo hip hop. Il suo primo album come leader, "Jealousy", usci' nel 1975 e segno' l'inizio di una carriera solista che prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo. E' dello stesso anno il secondo "Progress", cui seguono "No accomodation for Lagos" (79), "No discrimination" (79), "Ariya" (98), "Black voices", "Homecooking" (02), "Every season" (02), "Lagos no shaking" (06) e "Secret agent" (09).
Euro
33,00
codice 3026123
scheda
Altin gun    Yol
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  glitter beat 
indie 2000
copertina ruvida, etichette custom. Il terzo album, continua la ricerca del gruppo nella musica rock Anatolica e psichedelia turca con un tocco di di synth-pop e dancefloor. Gli Altin gun sono un gruppo di stanza ad Amsterdam formato dal bassista olandese Jasper Verhulst, che affascinato dalla musica pop-rock turca degli anni 70, che mischiava in maniera originalissima folk tradizionale con il rock psichedelico, ha messo su la band con musicisti provenienti dalla Turchia per un progetto che si immerge nella musica anatolica di artisti quali Baris Manço, Erkin Koray, Selda aggiornata ai nostri tempi con chitarre fuzz e ritmi tra danza del ventre e funky. Riferimenti a Goat, Baba Zula, Jacco Gardner.
Euro
24,00
codice 2099196
scheda
Azmari    Sama i
Lp [edizione] nuovo  stereo  bel  2021  sdban 
soul funky disco
Label custom gialla e nera / blu scura, catalogo SDBANULP16. Pubblicato nel gennaio del 2021 dalla belga Sdban, il primo album, successivo all'ep "Ekera" (2019). Entrati in contatto con la musica anatolica durante i loro concerti dati ad Istanbul, gli Azmari, tornati in studio per incidere questo primo lp, hanno affiancato allo studio della musica etiope quello della musica turca, imparando l'uso di strumenti etnici come il ney, il sax ed il baglama, di origine mediorientale, ma anche il sudamericano berimbau, arricchendo ulteriormente la propria paletta sonica in questi nove brani strumentali. "Sama i" offre una musica ipnotica, circolare ed induttore di trance, nel suo intrecciare pulsazioni dub, patterns di musica africana ed anatolica, assoli di fiati dal sapore jazz ma mescolato con il Medio Oriente, un afrofunk dai contorni misteriosi e psichedelici, dai ritmi mai troppo agitati, il tutto con un forte richiamo agli anni '70, ma che suona fresco e gradevolissimo. Formati a Bruxelles nel 2015 da musicisti europei, gli Azmari sono un gruppo strumentale che fonde in un armoniosa sintesi grooves di musica etiopica (gli Azmari sono cantori e musicisti della tradizione etiope, paragonati ai bardi europei o ai griot dell'Africa occidentale), funk psichedelico, dub ed influenze orientali, ispirandosi a giganti come Fela Kuti, Mulatu Astatke, Cymande e Heliocentrics. Composti da Arthur Ancion (batteria), Basile Bourtembourg (tastiere, percussioni, saz, baglama), Jojo Demelier (percussioni), Niels D'haegeleer (basso), Matteo Badet (sax, kaval) ed Ambroos De Schepper (sax, flauto), debuttano su disco nel 2019 con il lungo ep "Ekera" (della durata pressappoco di un lp), quindi girano in tour per l'Europa ed in Turchia, dove entrano in contatto con la musica turca, la cui influenza andrà ad arricchire l'impasto sonoro del loro primo album "Sama i" (2021).
Euro
28,00
codice 3513409
scheda
Besnard lakes    Are the last of the great thunderstorm warnings (ltd)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  Full Time Hobby 
indie 2000
edizione limitata in vinile doppio viola, coupon per download. Il ritorno dopo un periodo di assenza di ben cinque anni per il gruppo canadese, che abbandonata la Jagjagwar ritrova i chiari scuri che ha sempre caratterizzato il suono psichedelico della band. settantadue minuti per nove brani divisi in quattro capitoli. I Besnard Lakes si formano a Montreal in Canada ad opera dei coniugi Jace Lasek ed Olga Goreas. Lasek e' attivo anche come produttore ed ingegnere del suono, avendo collaborato con Wolf Parade, Dears e Stars, fra gli altri. Il duo produce il primo album ''Volume 1'' nel 2003, seguito dal secondo Lp ''Are the dark horse'' nel 2007, avvalendosi di vari collaboratori: il risultato e' un pop psichedelico sognante e spaziale, che ricorda i Galaxie 500 ed i primi Verve. Sono stati accostati anche a Dears e Broken Social Scene. Dopo 3 anni esce il terzo "The besnard lakes are the roaring night".
Euro
31,00
codice 2100149
scheda
Black angels    Live at levitation (ltd indie exclusive)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  Reverberation 
indie 2000
edizione limitata in vinile colorato di 2000 copie in esclusiva per i negozi indipendenti. Album che raccoglie 6 brani tratti da splendide esibizioni live all'Austin Psych Fest nel 2010, 2011 e 2012. fra space rock e folk elettrico, costituita da brani suggestivi, lisergici, ipnotici e talvolta piu' aggressivi, fra Jefferson, 13th Floor Elevator, Doors e Pink Floyd, nei quali troviamo un perfetto equilibrio fra melodia, astrazione e ritmiche tribali, oltre che ad ulteriori riferimenti a bands piu' o meno contemporanere come Brian Jonestown Massacre, Black Rebel Motorcycle Club e Spaceman 3. I Black Angels si formano ad Austin in Texas nel 2004 grazie ad Alex Maas (voce), Stephanie Bailey (batteria), Christian Bland (chitarra), Jennifer Raines (organo) e Nathan Ryan (basso), prendendo il nome da una canzone dei Velvet Underground, "The Black Angel's Death Song". Debuttano nel 2005 con un Ep omonimo, seguito dall'esordio full lenght, "Passover" (06), da "Directions to see a ghost" (08) e da "Phosphene dream" (10). Il suono del gruppo caratterizzato da chitarre sature e selvagge ed un incedere ipnotico e malato,
Euro
32,00
codice 2100845
scheda
Black country, new road    For the first time (ltd white)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  ninja tune 
indie 2000
edizione limitata in vinile bianco e foto di copertina in negativo.adesivo su cellophane, booklet. Il debutto per la band di giovanissimi londinesi, subito schizzati nelle charts inglesi come la next big thing del rock anglosassone. Un ensemble di sette musicisti nato nel 2018 dalle ceneri dei nervous conditions, che contiene voce, doppia chitarra, basso, batteria, sassofono, violino e tastiere, per una musica trans-genere che parte da composizioni strumentali di post-math-rock con riferimenti a Tortoise, June of 44, Karate o Slint ma che viene arricchito da variabili free-jazz e klezmer.
Euro
29,00
codice 2100672
scheda
Blasting rod    Iii
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  glory or death 
indie 2000
vinile colorato verde marmorizzato (è uscito in vari colori e viene distribuito in maniera casuale, senza poter scegliere il colore). Il terzo album del gruppo giapponese di Nagoya, guidato da Mr. S o Sven Shah o altri numerosi pseudonimi che dopo aver iniziato il progetto come solista accompagnato da saltuari musicisti dal 2013 ha stabilizzato il gruppo come trio. Psichedelia tra hard fuzz-rock ma con libertà di movimento in varie direzioni, in questo disco collabora una sezione fiati.
Euro
24,00
codice 2100761
scheda
Book (Paolo Dovico / Luigi Riganti)    Vinile italiano '80
book [edizione] nuovo    ita  2021  onde italiane 
libro/riviste
Sottotitolato "Indice del Nuovo Rock Dal 1977 al 1989", questo monumentale volume (506 pagine con copertina rigida, in formato 25x31 cm), stampato in sole 350 copie numerate a mano, vede elencati sostanzialmente tutti i reperti discografici (7", 12", albums, cassette e cd) relativi al rock undergound italiano dal punk alla fine degli anni '80, con i gruppi riportati in rigoroso ordine alfabetico, la loro provenienza, note biografiche su molti di loro, i dischi analizzati anche da un punto di vista tecnico, con dettagli sulle varie eventuali stampe, e l' indicazione di una scala di rarita', oltre ad un ricchissimo apparato fotografico a colori relativo agli stessi dischi. Il progetto ha richiesto molti anni di preparazione, e prende le mosse dal volume "Vinile italiano" pubblicato nel 2011, a sua volta edizione ampliata di quella autofinanziata di diversi anni prima. Uno strumento assolutamente insostituibile per i cultori della materia.
Euro
65,00
codice 3026062
scheda
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2021  12xu 
indie 90
Vinile da 140 grammi, copertina senza codice a barre, inner sleeve con foto e testi, label custom bianca e grigia con scritte nere e logo neri, catalogo 12XU 122-1. Pubblicato nel gennaio del 2021 dalla 12XU, il decimo album solista (escludendo live, progetti collaborativi ed un buon numero di pubblicazioni ultralimitate uscite solo su cassetta e CDr), successivo a "End of the night" (2019). "Puritan" è stato inciso fra il 2019 ed il 2020 con una compatta formazione a trio che vede Brokaw (voce, chitarra) accompagnato da Dave Carlson (basso) e Peter Koeplin (batteria), e l'occasionale presenza di alcune pregiate ospiti: l'ex compagna di avventure ai tempi di Come Thalia Zedek, voce e chitarra nei brani "The bragging rights" e "The night has no eyes", Tricia Adelmann, voce in "I can't sleep", e Claudia Groom, voce in "I'm the only one for you", già con i gruppi di Seattle My Diva e Juned negli anni '90. L'album si apre con l'ipnotizzante circolarità della lunga title track, spaziando fra la vulnerabilità dell'autunnale mid tempo "Depending" e le influenze dei Velvet Underground più delicati in "I'm the only one for you" dove Chris duetta con la Groom, dalla ruvida energia della propulsiva cavalcata chitarristica di "The heart of human trafficking" alla melodia intimista e malinconica di "The bragging rights" ed, fino alla cover di "The night has no eyes" di Karl Hendricks, percorsa da una vena younghiana. Un veterano della musica indipendente americana, sulla scena dagli anni '80, il newyorchese Chris Brokaw è un chitarrista che, pur in possesso di un valido bagaglio tecnico, predilige le atmosfere e l'organicità ai virtuosismi. Brokaw è noto soprattutto per essere stato un membro importante di due eccellenti bands indipendenti come i Codeine e poi i Come, ma ha portato avanti numerose altre collaborazioni con colleghi quali Alan Licht, Geoff Farina, Steve Wynn, Thurston Moore e Rhys Chatham. Dopo aver suonato, anche come batterista (in questo ruolo collaborò brevemente anche con G.G. Allin), in vari contesti underground, nel 1989 fu tra i fondatori dei Codeine, seminale band di quello che sarà definito come slow core, poi nel 1991 si trasferì a Boston e fu uno dei principali membri dei Come insieme a Thalia Zedek, autori di alcuni splendidi album nel corso del decennio. Dopo lo scioglimento dei Come, avvenuto nel 2001, Brokaw intraprese presto la strada solista, pubblicando nello stesso anno il suo primo album "Red cities", seguito nel ventennio successivo da una prolifica discografia, e da una significativa attività come autore di colonne sonore.
Euro
27,00
codice 3026065
scheda
Brondi vasco (luci della centrale elettrica)    Paesaggio dopo la battaglia
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  cara catastrofe 
indie 2000
copertina apribile, inner sleeve. Il nuovo lavoro di Vasco Brondi, il primo in studio dopo l'abbandono del moniker "luci della centrale elettrica", a quattro anni di distanza da "terra". 10 canzoni, scritte e prodotte tra Ferrara, Milano e New York, "un disco di racconti per voce e cori, perorchestra e sintetizzatori.è un disco sui lineamenti emotivi e geografici di un mondo nuovo, le catastrofi silenziose,i momenti sereni, le rivoluzioni impossibili nei nostri cuori e nella vita universale". note a seguire.
Euro
29,00
codice 2100935
scheda
Brondi vasco (luci della centrale elettrica)    Talismani per tempi incerti
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  gibilterra 
indie 2000
edizione di 500 copie, doppio vinile che raccoglie registrazioni del tour dell'estate del 2020 da parte del cantautore emilaino, che mescola nei suoi spettacoli canzoni proprie, covers e letture di poesie. Ospiti Margherita Vicario e Massimo Zamboni (cccp). Le Luci Della Centrale Elettrica sono un progetto di Vasco Brondi, cantautore ferrarese che esordisce con questa sigla nel 2007 con un demo, a cui fa seguito il primo album ''Canzoni da spiaggia deturpata'' (2008, vincitore della Targa Tenco come migliore opera prima), e quindi il secondo ''Per ora noi la chiameremo felicita''' (2010). Le Luci Della Centrale elettrica realizza canzoni basate sull'interazione fra chitarra elettrica ed acustica, immerse in un mondo grigio e desolato, composte da frasi apparentemente scollegate, ciascuna delle quali sembra descrivere un evento od una riflessione a sé, dipingendo quadri fatti di flash in bianco e nero di una provincia e di un decennio che promettono pochi colori, molto grigiore e poche aspettative. Nei dischi successivi – “Costellazioni” (2014) e “Terra” (2017) – comincia la svolta musicale del cantautore ferrarese.
Euro
33,00
codice 2098130
scheda
Carm    Carm
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2021  37d03d 
indie 2000
adesivo su cellophane, etichette custom. Il debutto sulla lunga distanza di CJ Camerieri, Carmen Jonathan Camerieri, trombettista e sopratutto suonatore di corno francese con base a New York, vede la partecipazione di vari ospiti quali Sufjan Stevens, Georgia Hubley, Ira kaplan (dei Yo La Tengo) Shara nova (My Brightest Diamond), Mouse on Mars, Justin Vernon, per un disco che si muove tra jazz pop ed elettronica. Di estrazione classica, Carmen Jonathan Camerieri inizia con il pianoforte per poi passare alla tromba con un folgorante amore per il jazz. Dopo il suo trasferimento a New York inizia a suonare anche il corno francese ed inizia a suonare per artisti del calibro di Sufjan Stevens, Bon Iver, Antony & the Johnsons, Paul Simon. Membro del collettivo di musica classica contemporanea Ymusic esordisce con un disco a nome Carm nel 2021.
Euro
27,00
codice 2099184
scheda
Carpenter john (soundtrack)    Lost themes 3: alive after death (ltd red vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2021  sacred bones 
soundtracks
Edizione limitata in vinile di colore rosso, allegato codice per il download digitale dell'album, copertina senza codice a barre, poster apribile in bianco e nero, label rossa con scritte nere, catalogo SBR-265. Pubblicato nel febbraio del 2021 dalla Sacred Bones, questo è presentato come il terzo album solista del regista John Carpenter, dopo ''The lost themes'' (2015) e "The lost themes 2" (2016); in verita' egli e' uno stimato compositore di musiche oltreche' regista, in quanto le notevoli colonne sonore di molti dei suoi film sono opera sua, talora in collaborazione con altri artisti, ad esempio Alan Howarth. Così come per i due precedenti album, anche ''The lost themes'' contiene nuovo materiale composto e suonato da Carpenter insieme a Cody Carpenter e Daniel Davies, seguendo l'approccio elettronico minimalista e le atmosfere cariche di ansia e di tensione che contraddistinguono le musiche dei suoi film. Gli appassionati delle opere del regista non mancheranno di apprezzare le affinita' di questi brani con le diverse sfaccettature delle classiche colonne sonore carpenteriane, con linee di sintetizzatori asciutte, fra ritmiche pulsanti e bordoni cupi ed inquietanti, ma anche alcuni arrangiamenti di chitarra elettrica dal sapore hard ammodernato e calato in un contesto principalmente elettronico.
Euro
31,00
codice 2099726
scheda
Cloud nothings    The shadow i remember (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2021  car park 
indie 2000
edizione limitata in vinile colorato "spectral light whirl", coupon per download, adesivo su cellophane. Per il settimo album la band di Cleveland fa ritorno agli Electrical Audio studios di Steve Albini che produce il disco come già avvenuto nel loro lavoro più significativo "attacks on memory" del 2012. Un disco che mette in mostra un gruppo maturo con un'ottima scrittura, tra brani indie-rock ed esplosioni rabbiose, morbidezza e spigolosità. Gruppo di Cleveland tra indie, punk e power pop; le coordinate si ampliano a trame piu' cupe e cariche di tensione, con riferimenti che, oltre ad inglobare i Pavement, si estendono anche verso i Jesus Lizard , Fugazi, Slint e Drive Like Jehu. I Cloud nothings nascono da un’idea del musicista americano Dylan Baldi, quando da adolescente e laureando in music/audio recording technology al Case Western Reserve University decide di buttarsi a capofitto nella scrittura di canzoni, pubblicate con nomi fake su Myspace. Uno di questi nomi di band fasulle è Cloud Nothings, poi diventato vero: Baldi forma, poi, un gruppo in carne ed ossa: TJ Duke (basso, backing vocals, 2011–ad oggi), Jayson Gerycz (batteria, 2011–ad oggi), Joe Boyer (chitarra, backing vocals, 2011-13), Christopher "Chris" Brown (chitarra, 2016–ad oggi). La proposta musicale della formazione statunitense è in bilico tra post-hardcore, emo, noise pop (lo-fi) e power pop. Per adesso hanno pubblicato quattro dischi, tutti usciti per la Carpark Records: “Cloud Nothings” (2011), “Attack on Memory” (2012), “Here and Nowhere else” (2014) e “Life without sound” (2017).
Euro
30,00
codice 2099974
scheda
Conner gary lee (screaming trees)    Revelations in fuzz (ltd coloured vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  2021  vincebus eruptum 
punk new wave
Edizione limitata a 300 copie in vinile color arancio, copertina senza codice a barre, label nera con scritte bianche e logo con diavoletto in bianco e nero in alto, catalogo VELP031. Pubblicato nel gennaio del 2021 dalla italiana Vincebus Eruptum, il terzo album solista, successivo a "Unicorn curry" (2019, "The microdot gnome" uscito nel 2020 raccoglie materiale già edito nel 2010/11), dell'ex chitarrista degli Screaming Trees, Gary Lee Conner. Parimenti all'album del 2019, anche questo "Revelations in fuzz" è stato intermente composto e suonato da Conner, autore pure dello artwork del fronte copertina; assaporiamo quel classico sound in bilico fra psichedelia e dense e dure sonorità fra hard rock e grunge che hanno caratterizzato gli Screaming Trees, soprattutto quelli più grezzi e graffianti dei primi anni su SST, ai quali sembra fare molto riferimento questo lp, il tutto con una forte vena sixties ed un impeto trascinante ed a suo modo anthemico, che già faceva parte di molte composizioni della storica band di Ellensburg. L'amore di Conner per la psichedelia e per il garage di alta epoca, già evidente dai tempi di ''Mystery lane'' del suo progetto Purple Outside (1990), appare qui ancora intenso e vitale, un sound che a decenni di distanza non muore mai e continua a coinvolgere, e che questa volta sembra quasi una enciclopedia sonora della chitarra fuzz. Gary Lee Conner, ricordato soprattutto come chitarrista degli Screaming Trees, grande gruppo di Ellensburg, Washington, fra garage punk psichedelico e grunge, fra i padri della scena che farà furore partendo da Seattle negli anni '90 e fronteggiati dal carismatico Mark Lanegan, è stato attivo dai tardi anni '80 anche in altri progetti, fra cui i Purple Outside, autori nel 1990 di un un solo album, ''Mystery lane'', un disco bellissimo e misconosciuto, purtroppo, anche a causa della sua cronica irreperibilita'. Oltre a continuare con gli Screaming Trees, Conner parteciperà poi insieme al compagno Mark Lanegan al disco ''Ball-hog or tugboat'' di Mike Watt (Minutemen, fIREHOSE), e nel 2004 avvierà il suo nuovo progetto Amanita Caterpillar.
Euro
29,00
codice 2100803
scheda
Cosmic reaper    Cosmic reaper (splatter)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  heavy psych sounds 
indie 2000
edizione limitata in vinile splatter. Il primo album del giovane quartetto del North Carolina (Usa), formatosi nel 2017. Un disco di nebbioso stoner e doom con testi a tematiche sci-fi per un ipotetico viaggio intergalattico con potenti riffs e voce sulfurea e immateriale.
Euro
25,00
codice 2100606
scheda
Del rey lana    Chemtrails over the country club
Lp [edizione] nuovo  stereo  fra  2021  polydor 
indie 2000
copertina, apribile, esclusiva per questa edizione. Il settimo album, note a seguire. Cantante originaria di New York, Lana Del Rey nasce nel 1985 e cresce a Lake Placid; comincia a dedicarsi seriamente alla musica dopo le scuole superiori, quando si stabilisce a Long Island e si esibisce nei locali newyorchesi, talora sotto lo pseudonimo di Lizzy Grant o anche Lana Del Ray. La stampa ha talora sottolineato come la Del Rey abbia contribuito a popolarizzare presso il grande pubblico il "sad core"; la sua è una musica lenta, molto malinconica e cinematica, rivestita da una patina elegante che richiama l'estetica degli anni '50 e '60 ma che nasconde una vena quasi costantemente dolente e tragicamente romantica, e che sonicamente intreccia influenze di quell'epoca con arrangiamenti e sonorità del pop moderno del XXI secolo. Dopo un primo album indipendente, la sua carriera compie un'impennata con il secondo "Born to die" (2012), primo di una serie di album che nel corso del decennio giungono puntualmente nella top 3 statunitense e quasi sempre in vetta a quella britannica.
Euro
27,00
codice 2100449
scheda
Del rey lana    Chemtrails over the country club (yellow)
Lp [edizione] nuovo  stereo  fra  2021  polydor 
indie 2000
edizione limitata in vinile giallo, copertina apribile Il settimo album, note a seguire. Cantante originaria di New York, Lana Del Rey nasce nel 1985 e cresce a Lake Placid; comincia a dedicarsi seriamente alla musica dopo le scuole superiori, quando si stabilisce a Long Island e si esibisce nei locali newyorchesi, talora sotto lo pseudonimo di Lizzy Grant o anche Lana Del Ray. La stampa ha talora sottolineato come la Del Rey abbia contribuito a popolarizzare presso il grande pubblico il "sad core"; la sua è una musica lenta, molto malinconica e cinematica, rivestita da una patina elegante che richiama l'estetica degli anni '50 e '60 ma che nasconde una vena quasi costantemente dolente e tragicamente romantica, e che sonicamente intreccia influenze di quell'epoca con arrangiamenti e sonorità del pop moderno del XXI secolo. Dopo un primo album indipendente, la sua carriera compie un'impennata con il secondo "Born to die" (2012), primo di una serie di album che nel corso del decennio giungono puntualmente nella top 3 statunitense e quasi sempre in vetta a quella britannica.
Euro
32,00
codice 2099977
scheda
Delay_OK    Modern uganda
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021   
jazz
Verisone in vinile nero, pesante 180 grammi, copertina senza codice a barre, label bianca con grande lettera nera A e B a contrassegnare la rispettiva facciata, catalogo UKM093. Pubblicato nel marzo del 2021 dalla label di Varsavia U Know Me, il primo album dei Delay_OK, gruppo di Danzica formatosi nel 2017 e scioltosi nel 2020, quindi prima dell'uscita di questo lp. Piotr Checki (sax tenore, sax baritono, Casio, flauto), Szymon Burnos (sintetizzatori, Moog, chitarra, voce) e Jacek Proscinski (batteria, spdsx, percussioni) suonavano insieme soprattutto per divertimento, seguendo un processo creativo impulsivo che dava importanza alle prime e talora grezze idee dei membri, e proponevano una musica nella quale i toni cerebrali dell'elettronica IDM, l'attitudine amatoriale e spontanea del low fi coesistevano con spunti di improvvisazione jazz. Inciso con un approccio DIY, "Modern Uganda" è un tributo al famoso atleta ugandese di salto con gli sci, Dunstan Odeke; partecipano come ospiti alle incisioni il rapper tanzaniano Alex Mussa ed il chitarrista e bassista Michal Zienkowski. Una musica spiazzante e propensa a repentini cambi, nella quale pulsazioni ritmiche elettroniche circolari si inframmezzano con patterns sbilenchi, glitches, melodie di sassofono che prendono spunto dal jazz ma che si dilatano con effetti eco e circolarità minimaliste, avvolgenti bordoni di sintetizzatori che convivono con sconquassi di batteria, rendono questo "Modern Uganda" un disco di vividi contrasti.
Euro
24,00
codice 3026076
scheda
Django django    Glowing in the dark
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  because 
indie 2000
copertina ruvida, adesivo su cellophane, poster. Il quarto album in studio del gruppo inglese, vede la partecipazione di Charlotte Gainsbourg in un brano, riuscito caleidoscopico mix di synth pop, indie, new wave e psichedelia retrò in un continuo susseguirsi di cambi di direzione. Band proveniente da Edimburgo, ma oramai stabilitasi a Dalston, east-London, formata e capitanata dal batterista Dave McLean, fratello del piu' celebre John, tastierista dei Beta Band; insieme ai compagni di scuola Vincent Neff (voce e chitarra), Jimmy Dixon (basso) e Tommy Grace (synt), mette in evidenza un complesso e variopinto collage sonoro, caratterizzato da melodie ed armonie, suoni acustici ed elettronici continuamente miscelati, tanto da essere stati acclamati come gli eredi dei Beta Band.
Euro
27,00
codice 2099694
scheda
Earthless    Live in the mojave desert volume 1 (gold)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  heavy psych sounds 
indie 2000
doppio vinile color oro, limitato a 300 copie. Il live del trio americano per la serie "live in the mojave desert" della etichetta Heavy psych sounds, registrato nel deserto americano il 10 ottobre 2020. 3 lunghi brani, suddivisi in quattro facciate. I concerti della serie "live in the Mojave desert" comprendono registrazioni su video e su albums di esibizioni di bands psichedeliche/stoner Earthless, Nebula, Spirit Mother, Mountain Tamer e Stoner (una nuova band di Brant Bjork e Nick Oliveri) effettuate nella selvaggia bellezza del deserto americano con installazioni di Mad Alchemy Liquid Light Show per illuminare un'enorme doppia piramide di massi. Gli Earthless si formano a San Diego nei primi anni nel nuovo secolo, ad opera di Mario Rubacalba (gia' nei Black Heart Procession e poi nei Rocket From The Crypt sotto il nome di Ruby Mars), Mike Eginton (Electric Nazarene) ed Isaiah Mitchell (Nebula). Il gruppo e' artefice di un potente ed acido stoner, che non nasconde l'influenza del rock duro giapponese dagli anni '70 (Flower Travelin' Band) fino all'alba del nuovo secolo (Acid Mothers Temple), come quella piu' classica di Hendrix e Black Sabbath e similitudini con Kyuss e Comets On Fire. Il primo album ''Sonic prayer'' esce nel 2005, seguito nel 2007 da ''Rhythms from a cosmic sky''.
Euro
37,00
codice 2100641
scheda
El Michels Affair    Yeti season (ltd. blue vinyl)
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2021  big crown 
soul funky disco
Edizione limitata in vinile blu, copertina senza barcode, label gialla con parti bianche e rosse, scritte nere e logo Big Crown blu in alto, catalogo BCR060LPC2. Pubblicato nel marzo del 2021 dalla Big Crown negli USA, il quinto album, successivo ad "Adult themes" (2020). Michels ed il suo gruppo sorprendono con l'adozione di nuove fonti di ispirazione in questo lp, nel quale il loro proverbiale funk ibridato con jazz, afrobeat, elettronica e hip hop viene arricchito da marcate immissioni di melodie mediorientali ed anatoliche, e perfino da occasionali sfumature psichedeliche, generando un sound cinematico ed ipnotizzante, un gustoso melange fra funk ed oriente, fra ottoni squillanti ed arie cullanti ed oniriche, che non si era sentito spesso fuori da paesi come la Turchia; le parti vocali affidate alla cantante Piya Malik (ex 79.5), che si esprime in lingua hindi, danno un tocco ulteriormente esotico e cosmopolita agli episodi cantati. Gruppo newyorchese attivo dai primissimi anni del XXI secolo sotto la guida del compositore, produttore e multistrumentista Leon Michels, gli El Michels Affair sono artefici di una moderna sintesi fra funk, soul, afrobear, hip hop e jazz elettrico. Michels si era fatto notare giovanissimo suonando nei Mighty Imperials, un gruppo attivo negli anni '90 ed associato al revival del deep funk, e poi aveva collaborato con la brava e sfortunata cantante soul Sharon Jones (scomparsa nel 2016 dopo una lunga lotta contro il cancro) ed i suoi Dap-Kings, per formare quindi questi El Michels Affair, i quali debuttano su disco nel 2002 con un 12" e nel 2005 pubblicano il loro primo album "Sounding out the city". La dedizione di Michaels e della sua band per il funk ed altri stili radicati negli anni '70 non gli ha impedito di collaborare con artisti moderni come Lana Del Rey e con il rapper Raekwon ed altri esponenti del microcosmo Wu-Tang Clan, dei quali gli El Michels Affair hanno realizzato varie covers strumentali presentati con una serie di singoli; riferimenti al celebre collettivo hip hop sono presenti anche nel secondo e nel terzo album della band di Michels, "Enter the 37th chamber" (2009) e "Return to the 37th chamber" (2017). Il quarto lp "Adult themes" (2020) è un lavoro ispirato dalle colonne sonore e dalla library music, mentre il quinto "Yeti season" (2021) è un'affascinante sintesi fra funk postmoderno, hip hop strumentale ed influenze di musiche anatoliche e mediorientali.
Euro
29,00
codice 3026074
scheda

Page: 1 of 3

«---  1 2 3  ---»
Pag.: oggetti: