Hai cercato:  prezzo min 100 --- Titoli trovati: : 799
«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9 ... 32  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
A passing fancy    a passing fancy
Lp [edizione] originale  stereo  can  1968  boo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
ultrarara prima stampa canadese, copertina cartonata, etichetta (con "deep groove") argento con scritte e logo neri, catalogo BST6801. Pubblicato nel novembre del 1968, l' unico album della band canadese di Toronto, Ontario, piccola gemma della scena psichedelica nordamericana, vero cult record che mette insieme baroque pop, psichedelia e garage con un gusto sopraffino per gli arrangiamenti ed una felicissima vena compositiva, arricchito peraltro dalla bellezza della copertina. La band, nata dalle ceneri dei Dimensions, attivi nella meta' degli anni '60, aveva pubblicato ben quattro singoli, con discreto successo, per la Columbia, a partire da "I'm Losing Tonight"/"A Passing Fancy", uscito nel febbraio del 1967 (con il trascinante garage beat della memorabile A-side e la piu' delicata B-side, tra folk rock e venature psichedeliche), e poi, dopo il cambiamento del batterista, un ulteriore singolo per la piccola Boo Records nel 1968, prima di giungere al traguardo dell' album, in realta' pubblicato quando gli A Passing fancy non esistevano sostanzialmente piu'; il disco contiene tutti i brani dei cinque singoli sopracitati (tra cui la bella versione di "People in Me" dei Music Machine), alcuni dei quali in nuove versioni, oltre a due nuovi episodi, e per fortuna si mantiene sui medesimi elevatissimi livelli, fungendo da ideale testamento per una band che avrebbe meritato molto di piu'. Parte del gruppo fu coinvolto nel 1969 nelle registrazioni dell' unico album dei Goody Two Shoes e nell' unico album a nome Suzanne. Il chitarrista Jay Telfer pubblico' anche un bel singolo garage punk nel 1967 a proprio nome, proseguendo la carriera solista dopo lo scioglimento della band; il tastierista Fergus Hambleton, presente nelle ultimissime line ups della band, avrebbe pubblicato a nome Fergus (diversi singoli ed un album per la Capitol nel 1971).
Euro
380,00
codice 236676
scheda
Aa. vv. ( blues )    Swamp Blues
lp2 [edizione] originale  stereo  uk  1970  blue horizon 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
prima davvero molto rara stampa inglese, doppio album con copertina apribile in cartoncino liscio fronte retro ed all'interno, etichetta celeste con scritte e logo blu. Spettacolare album pubblicato nel 1970 a cura della Blue Horizon, che presenta esclusive registrazioni in studio tenutesi il 12, 13, 14 e 15 agosto 1970 al Deep South Studios in Luisiana, con 24 brani eseguiti Silas Hogan (cinque brani), Arthur Guitar Kelley (quattro brani), Clarence Edwards (quattro brani), Henry Gray (quattro brani), Moses Whispering Smith (sette brani), accompagnati da Clarence Prophet, Leon Medica, Sam Hogan, Roy Lee Sheppard e Gregg "Little Guitar" Schaefer alle chitarre. Ecco la lista del materiale incluso: WHISPERING SMITH: Looking the world over, A thousand miles from nohere, Deep south mose, Cold black mare, Storm in texas, Baton riouge breakdown, Baby please don't go; ARTHUR GUITAR KELLEY: Somebody stole my baby and gone, How can i stay whwn all i have is gone, I don't know why, Number ten at the station and number twelve is on the way. SILAS HOGAN: Just give me a chance, Dry chemical blues, I didn't tell her to leave, Hoo doo blues, Honey bee blues. CLARENCE EDWARDS: Lonesome bedroom blues, Let me love you , I want somebody. HENRY GRAY- Can't last too long, Gray's bounce, Worried life blues, Showers of rain.
Euro
100,00
codice 45598
scheda
Aa.vv. (beatles, hollies, dave clark five)    Twist a la star club
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1963  electrola 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale rara e ricercata stampa tedesca, copertina laminata fronte e retro, etichetta rossa con logo Electrola in bianco in alto e cucciolo di cane con grammofono in nero, catalogo E83567. Pubblicata dalla Electrola in Germania intorno al 1964, questa raccolta compila quattordici brani di gruppi fra i piu' popolari di quel momento, con il titolo che fa riferimento al leggendario Star Club di Amburgo, uno dei luoghi storici per la nascita della musica beat: troviamo pezzi come ''Misery'' dei Beatles, ''Searchin''' degli Hollies e ''Do you love me'' dei Dave Clark Five, successi di classifica in Gran Bretagna nel 1963, oltre ad altri nomi importanti come Screamin' Lord Sutch e Johnny Kidd and the Pirates, una testimonianza dei tempi d'oro del beat anglosassone. Questa la scaletta: Michael Cox with the Charles Blackwell Orchestra, ''Sweet little sixteen''; Screaming Lord Sutch with the Savages, ''Good bolly miss molly''; Miek Berry with the Outlaws, ''Tribute to Buddy Holly''; Johnny Kidd, ''I want that''; Dean Shannon, ''Blowing wind''; Mike Berry with the Outlaws, ''Don't you think it's time''; Johnny Kidd and the Pirates, ''A shot of rhythm and blues''; Screaming Lord Sutch with the Savages, ''Till the following night''; Mike Sarne & the Innocents, ''Just like eddie''; Cliff Bennet and the Rebel Rousers, ''That's what I said''; Beatles, ''Misery''; Hollies, ''Searchin'''; Bruisers, ''Blue girl''; Dave Clark Five, ''Do you love me''.
Euro
120,00
codice 319229
scheda
Aa.vv. (punk new wave)    No san francisco (yellow vinyl, with inserts!)
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1980  novak 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copertina costituita da foglio di carta formato 12'' con foto in bianco e nero, completa dei due inserti (uno formato A4 con crediti, l'altro piu' piccolo con disegno di grattacieli e scritta ''crime new wavers welcome to san francisco''), vinile giallo, label bianca con scritte nere. La rarissima e leggendaria pubblicazione privata di meta' anni '80, uscita pare in Italia (nonostante che la label porti l'indicazione ''printed in USA''), e contenente sei singoli completi (comprese quindi le relative B-sides), fra i piu' belli ed importanti dell'epoca d'oro della vivacissima scena punk di San Francisco: ''I wanna see you cry / New year'' degli SVT (gruppo con Paul Zahl, gia' batterista per qualche tempo dei Tuxedomoon, e Jack Casady, ex Jefferson Airplane ed Hot Tuna, fra power pop, rock tradizionale ed influssi new wave, 1979), ''California uber alles / Man with the dogs'' dei Dead Kennedys (il loro primo straordinario e ferocissimo singolo, un vero e proprio spartiacque nell'ambito del punk americano, 1979), ''Murder by guitar / Frustration'' dei Crime (da molti e' considerata la piu' grande e leggendaria punk rock band di tutti i tempi; questo e' il loro secondo rarissimo singolo del 1977), ''Drivin' / Release'' dei Pearl Harbor & the Explosions (con influssi del post punk piu' spigoloso, singolo del 1979), ''Tour of china / Shopping'' dei Pink Section (il loro primo singolo del 1979, uno dei gruppi piu' originali ed imprevedibili della scena art punk di San Francisco), ''I wanna get rid of you / Ahead of my time'' degli Psycotic Pineapple (il loro secondo singolo del 1979, spassosissimo amalgama di grezzo punk rock ed influenze sixties che vanno dal bubblegum al garage duro).
Euro
120,00
codice 329578
scheda
Aa.vv. (rock 60-70)    blues like showers of rain
lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1968  saydisc matchbox 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
Seconda molto rara stampa inglese del 1969, pressoche' identica alla prima tiratura del 1968, copertina laminata sul fronte ma in tinta bianca e non gialla e caratteri piu' piccoli e con grafica lievemente diversa, etichetta marrone chiaro ruvida con scritte e logo marrone scuro con indirizzo '' The Barton Inglestone Common Wakkesbury Badmington Glos'' e NON ''Meeting House Frenchay, Bristol'' come nella prima tiratura. Si tratta della davvero leggendaria prima uscita dei due volumi pubblicati in Inghilterra, questo nel 1968 ed il secondo volume nel 1969, tra le principali testimonianze della scena british blues all' epoca in pieno fermento. L' album, come detto rarissimo, contiene 14 brani, TUTTI ALTRIMENTI INEDITI e registrati appositamente per questo album nel marzo e nell' aprile del 1968 ad eccezione di quelli di Jo-Ann Kelly che furono registrati nel maggio dello stesso anno. Il disco e' stato uno dei principali manifesti del british blues inglese, stampato quando il fenomeno era ancora agli inizi fu purtroppo pubblicato in pochissime copie, oggi naturalmente oggetto di ricerca smodata da tutti i cultori del fenomeno. Ecco la scaletta: Dave Kelly (cantante e chitarrista gia' con la John Dummer Blues Band, qui all' esordio solista) "A few short lines", Panama Limited Jug Band (al loro esordio, poi autori di due albums su Hervest) "Going to Germany" (poi in versione diversa sul loro primo album), Jo Ann Kelly (la grande cantante, sorella di Dave, ed anche lei gia' nella John Dummer Blues Band) "Nothin in ramblin' " (cover da Memphis Minnie), Simon and Steve "Dealing with the devil" (Simon Prager e Steve Rye, cover da Sonny Boy Williamson - i due incisero solo pochi brani e nessun disco in proprio), Mike Cooper (qui' all' esordio) "Meeting house rag" (brano strumentale originale), Ian Anderson (il frontman dei Jethro Tull, che nello stesso 1968 pubblicavano il loro primo album "This Was", qui solista, come gia' in un raro ep per la stessa Saydisc) "Friday evening blues", Missouri Compromise (tra i nomi oscuri del british blues inglese, mai giunti al disco in proprio, collegati alla Panama Limited Jug Band) "Dark road blues", Simon And Steve "Say No To The Devil", Mike Cooper "Black Snake Moan" (cover da Blind Lemon Jefferson), Missouri Compromise "If I Had Possession" (cover da Robert Johnson), Ian Anderson "Rowdy Blues", Jo-Ann Kelly "Black Mary", Dave Kelly "Travelling Blues", Panama Limited Jug Band "Cocaine Habit" (poi in versione diversa sul loro primo album).
Euro
100,00
codice 51289
scheda
Aa.vv. (rock 60-70)    nuggets
Lp2 [edizione] originale  stereo  usa  1972  Elektra 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Titolo completo: "Nuggetts: Original Artyfacts from the First Psychedelic Era 1965-1968"; prima oramai davvero introvabile stampa americana, doppio album con copertina apribile e cartonata, con adesivo "Promotion Copy Not For Sale", etichetta multicolore con farfalla e l' originario indirizzo "15 Columbus Circle". La piu' importante antologia di singoli di psichedelia e garage mai uscita, il disco che ha dato avvio alla riscoperta del genere, un'opera assolutamente fondamentale che include 26 brani tra i piu' belli mai pubblicati in usa dal 1965 al 1968. Compilata dal critico e futuro chitarrista del Patti Smith Group Lenny Kaye nel 1972, "Nuggets" risveglio' in America prima e nel mondo occidentale poi, l' interesse per il garage rock psichedelico della meta' degli anni '60, genere che nei '70 era stato completamente dimenticato. Divenuto un vero capostipite con migliaia di imitatori, ci sono state dopo di questo centinaia di albums a questo ''Nuggets'' ispirati ma nessuno ne ha mai superato ne' la classe ne' la selezione; i 27 brani compresi vanno da hits di bands celeberrime a testimonianze di gruppi assai oscuri, tutti pero' accumunati dall' avere scritto almeno un brano capolavoro del genere nel suo periodo artistico principale. Un documento essenziale e dall' importanza storica incalcolabile. Ecco la lista dei partecipanti e dei brani inclusi: 'I had ad Too Much to Dream (Last Night)' Electric Prunes, 'Dirty Water' Standells, 'Night Time' Strangeloves, 'Lies' Knickerbockers, 'Respect' Vagrants, 'A Public Execution' Mouse & the Traps, 'No Time Like the Right Time' Blues Project, 'Oh Yeah' Shadows Of Knight, 'Pushin' Too Hard' Seeds, 'Moulty' Barbarians, 'Don't Look Back' Remains, 'An Invitation to Cry' Magicians, 'Liar, Liar' Castaways, 'You're Gonna Miss Me' Thirteenth Floor Elevators, 'Psychotic Reaction' Count Five, 'Hey Joe' Leaves, 'Romeo and Juliet' Michael & The Messengers, 'Sugar and Spice' Cryan' Shames, 'Baby Please Don't Go' Amboy Dukes, 'Tobacco Road' Blues Magoos, 'Let's Talk About Girls' Chocolate Watchband , 'Sit Down, I Think I Love You' Mojo Men, 'Run, Run, Run' Third Rail , 'My World Fell Down' Sagittarius, 'Open My Eyes' Nazz , 'Farmer John' Premiers , 'It's-A-Happening' Magic Mushrooms.
Euro
100,00
codice 232353
scheda
Aa.vv. (rock 60-70)    Psych out
lp [edizione] originale  stereo  usa  1968  sidewalk 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima davvero rara stampa usa, copertina cartonata, con microforatura promozionale in alto a destra, etichetta gialla con scritte e logo neri. La epocale colonna sonora del film del 1968 di Dick Clark per la american International motion picture sulla scena psychedelica americana della fine degli anni '60; "Psych Out" e' certamente una delle opere di culto che meglio ha colto lo spirito dei tempi. La colonna sonora e' ricchissima di gemme strepitose, i Seeds propongono una travolgente "Two Fingers Pointing on You", gli Storybook , band capitanata da Ronald Stein, che e' accreditato in questo film che aveva come stars Dean Stockwell e Susan Strasberg come responsabile dell' "Original Music and Adaptation." ( il gruppo era composto probabilmente dagli stessi strawbwerry alarm clock sotto mentite spoglie ) il primo brano che propongono , scritto da ''S.A.Clock'' (Strawberry Alarm Clock), suona esattamente come i migliori episodi del gruppo psychedelico, che compare a proprio nome con " "Rainy Day Mushroom People" e "The World's on Fire," in una versione prima di 3 minuti ed alla fine dell'lp di 8,22 . con un episodio appaiono anche i Boenzee Cryque che propongono un brano che ricorda da vicino il Jimi Hendrix di "Purple Haze" mischiato ai Vanilla Fudge di "You Keep Me Hanging On. ancora quattro tracce degli Storybook "Psych-Out Sanctorum," "Beads of Innocence," "The Love Children," e "Psych-Out", ( registrate in uno stile ''vicino'' a quello degli Strawberry Alarm Clock come detto potrebbero addirittura esere il gruppo stesso sotto falso nome ). il disco si chiude con la versione, bellissima, di oltre 8 minuti di "The World's on Fire" suonata dagli Strawberry Alarm Clock .
Euro
100,00
codice 214322
scheda
Abrahams mick (blodwyn pig)    Mick abrahams
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  chrysalis 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima molto rara stampa inglese, copertina apribile con quadrettatura in rilievo sul retro, con lievi segni di invecchiamento, pressata da "E.J. Day Group", etichetta verde con logo "i" della Island in alto, catalogo ILPS9147, trail off matrix "A-1U" e "B-1U" sulle due facciate. Pubblicato nel 1971 dalla Chrysalis in Gran Bretagna, il primo album solista, precedente ''At last'' (1972). Inciso con la sua Mick Abrahams Band, dopo l'uscita dai Bloodwyn Pig, questo lp vede il chitarrista inglese cimentarsi con un rock blues chitarristico appoggiato da un denso organo, accostato ai primi lavori solisti di Eric Clapton; il disco si fa piu' ambizioso con il lungo brano finale ''Seasons'', che nei suoi quindici minuti mostra complesse ed articolate strutture progressive, le quali convivono con elementi blues. Mick Abrahams e' stato il primo leggendario chitarrista dei Jethro Tull: sua e' la chitarra nel primo album ''This was'' del 1968; lascera' la band nel novembre 1968, perche' non convinto del progettato allontanamento del gruppo dal blues e verra' rimpiazzato da Martin Barre. Abrahams fu anche il leader dei Blodwyn Pig, con i quali pubblico' due album prima di dedicarsi alla carriera solista; nella sua musica troviamo tracce di r'n'b', rock blues, jazz e folk in una vena non dissimile nello spirito da quella del gruppo di Ian Anderson.
Euro
100,00
codice 317193
scheda
Accolade    Accolade 2
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  regal zonophone 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima molto rara stampa inglese, molto piu' difficile da reperisri di quanto non si pensi, copertina (con qualche segno di invecchiamento sul retro) laminata e flipback sul retro su due lati, etichetta rossa con scritte argento con logo Emi in basso e "Gramophone co." in alto. Pubblicato nel 1971 dalla Regal Zonophone in Gran Bretagna, il secondo dei loro due album, successivo ad ''Accolade'' (1970). Inciso senza Gordon Giltrap, che aveva lasciato il gruppo, il disco vede pero' la presenza del nuovo innesto Malcolm Poole, ex Artwoods. ''Accolade 2'' e' un lavoro che, come il suo predecessore, si basa su di un originale crossover fra pop di fine anni '60, folk ed venature blues e jazz, il tutto suonato con strumenti esclusivamente acustici, fra cui il flauto di Brian Cresswell che appare con frequenza. Questo gruppo inglese fu insieme per breve tempo e pubblico' solo due album, fra il 1970 ed il 1971, caratterizzati da un approccio eclettico che fondeva pop, jazz, blues e folk, e dall'uso di strumenti esclusivamente acustici. Il cantante e compositore principale Don Partridge era gia' all'epoca riconosciuto come uno dei piu' importanti ''busker'' (musicisti di strada) in Inghilterra, ed ottenne anche alcuni notevoli successi di classifica come solista verso la fine degli anni '60; dopo l'esperienza con gli Accolade torno' alla sua attivita' di busker. Il chitarrista Gordon Giltrap, membro del gruppo nel primo album, ebbe in seguito una felice carriera solista, mentre il bassista Malcolm Poole, che suono' nel loro secondo lp, era stato in precedenza negli Artwoods.
Euro
110,00
codice 319004
scheda
Acuff roy and his.    Night Train To Memphis/Low ..
78 [edizione] originale  mono  usa  1955  okeh 
  [vinile]  Very good blues rnr coun
Autore completo '' Roy Acuff and his smoky mountain boys'', Titolo completo '' Night Train To Memphis/Low And lonely'', Incredibilmente raro 78 giri, prima stampa Usa, 10'' con copertina neutra, etichetta rosso scuro con scritte e logo oro. Pubblicato nel settembre del 1942 e' uno dei classici di sempre della Country Music. Roy Acuff , definito '' King of Country Music'', per piu' di 60 anni il re del genere lo fu veramente, attraverso tutta la sua carriera ha espasdo e definito i limiti del coutry, eredita' alla quale e' subentrato dopo la morte di Jimmie Rodgers, sara' proprio Acuff il faro illuminante di intere generazioni di musicisti, da Hank Williams a George Jones, e questo fino alla sua morte avvenuta nel 1992. Nato a Maynardville, Tennessee, nel 1903, Acuff inizia a cantare nel coro della chiesa, dopo che la famiglia si trasferisce a Knoxville, il giovane Acuff dimostra la sua natura ribelle e finisce ripetutamente in carvcere per risse e danneggiamenti, ammalatosi di esaurimento nervoso viene ricoverato in una clinica psichiatrica e qui inizia i primi passi come musicista,inizia a auonare il violino e diviene allievo di Doc Hauer, un bizzarro personaggio che girava l'america con un medicine show . Durante questi anni si fa' le ossa nei viaggi del Medicine show e dopo qualche tempo si unisce ai Tennessee Crackerjacks, che si esibivano regolarmente alla stazione radio di Knoxville WROL.dopo aver scritto "The Great Speckled Bird," Acuff inizia ad esibirsi da solo in Tennessee e la ARC, una compagnia discografica a livello nazionale, gli assicura un contratto. Acuff allora si trasferisce a Chicago dobve registra venti brani, oltre a "The Great Speckled Bird," "Steamboat Whistle Blues" e "The Wabash Cannonball," nel 1938,la Grand Ole Opry invita Acuff per un concerto, la istituzone ne rimane cosi' colpita da offrire un ingaggio regolare, qui nascono gli Smoky Mountain Boys, il gruppo che lo accompagnera' negli anni piu' creativi, tra i membri Bashful Brother Oswald (Pete Kirby), un maestoso suonatore di dobro, Roy Acuff diviene una superstar negli anni ''40, scrivendo una serie di immortali classici tra i quali "The Wreck on the Highway," "The Precious Jewel," "Beneath That Lonely Mound of Clay," nell' ottobre del 1942 forma insieme a Fred Rose,la Acuff-Rose Publications , che dominera' le scene per oltre 20 anni, fornendo anche a possibilita' di incidere a Hank Williams, the Louvin Brothers, Don Gibson, Roy Orbison, the Everly Brothers, John D. Loudermilk, Boudleaux & Felice Bryant, e Redd Stewart & Pee Wee King's "Tennessee Waltz."Alla fie degli anni ''40s, Acuff e' sempre piu' sulla cresta dell'onda , di questo periodo composizioni quali ''Night Train To Memphis '' "The Prodigal Son," "I'll Forgive You, But I Can't Forget". Da qesto punto in poi Acuff si concentra perlopiu' sui concerti, che seguira' senza sosta fino agli anni ''80, quando la morte della moglie e di alcuni dei componenti della sua band, tra cui il pianista Jimmie Riddle e il violinista Howdy Forrester lo convincono ad un semiritiro dalle scene, morira' nel 1992, lasciando un eredita' artistica enorme ed un influenza che in pochi altri hanno potuto esercitare, come ebe a dire Bob Dylan '' it is hard to imagine the music without him ''.
Euro
100,00
codice 41563
scheda
Agitation free    malesch
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1972  vertigo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
La prima assolutamente rara ed introvabile stampa tedesca, copertina (con giusto assai lievi segni di invecchiamento) apribile in cartoncino liscio NON laminato, etichetta bianca e nera con logo a spirale in alto sopra il foro centrale e con ''A Philips record product" in basso. Pubblicato in Germania nel giugno del 1972 prima di ''Second'', e' il primo leggendario album del gruppo, capolavoro senza tempo del cosmic sound teutonico, sicuramente uno dei cinque dischi piu' belli di sempre della musica tedesca, fu registrato da Lutz Ulbrich, Jorg Schwenke, Burghard Rausch, Uli Pop, Michael Hoenig, Michael Gunther e Peter Michael Hamel, presenta un mix di cosmic sound, musica orientale, psychedelia davvero senza termini di paragone, fu registrato parte in Germania e parte in Egitto, Libano, Giordania e grecia durante il tour che la band di Berlino (formata nel 1967) effettuo' nel 1972, il disco usci' in Germania nel giugno dello stesso anno, destando scalpore ma vendendo pochissimo, sara' purtroppo anche l' unico lavoro a vedere la partecipazione di Jorg Schwenke, che minato dall'eroina lascera' il gruppo nel marzo del 1973.
Euro
480,00
codice 235824
scheda
Aktuala    La Terra
lp [edizione] originale  stereo  ita  1974  bla bla 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima davvero molto rara stampa italiana, copertina con lievi segni di invecchiamento, etichetta verde e crema, con motivi art nouveau, scalino a circa 1 cm. dal buco centrale, senza timbro Siae. Pubblicato in Italia nel maggio del 1974 dopo ''Aktuala'' e prima di ''Tappeto Volante''. Il secondo album. Certamente uno dei piu' interessanti e notevoli episodi dell'intero panorama Italiano degli anni ''70, seguendo il percorso musicale di bands quali Limbus o la Third Ear Band , gli Aktuala tentano di fondere la tradizione musicale occidentale con l'uso di strumenti, ritmi e culture africani e asiatici, con un risultato che sfiora la psichedelia e l'avanguardia. Il gruppo si forma intorno al 1972 a Milano ad opera di Walter Maioli, e realizza il primo album per l'etichetta Bla Bla nel 1973, la loro musica era suonata con una miscela mantrica ed ipnotica che utilizzava vari tipi di strumenti, questa ricerca, originalissima nel panorama italiano, li porta al traguardo del secondo secondo album, La terra, registrato quando vivono in una comune in Toscana alle pendici dell'appennino Pistoiese, il disco , che vede alcuni cambi di formazione con l'abbandono di Lino Vaccina e Laura Maioli e l'inizio di una collaborazione con il percussionista turco Trilok Gurku . Proprio in questo periodo gli Aktuala si trasferirono in Marocco, e questa esperienza porta alla realizzazione del terzo album, Tappeto volante, nel 1976, uno dei primi esempi di "world music" mai realizzati in Italia.Dopo lo scioglimento del gruppo, Walter Maioli ha continuato la sua ricerca delle origini degli strumenti e delle tradizioni musicali, ed Š ancora attivo in questo campo con "Il centro del suono" insieme alla figlia Luce. Il suo album autoprodotto del 1980 Futuro antico, insieme al tastierista Riccardo Sinigaglia, usc solo su cassetta e dieci anni dopo in vinile, ed Š ancora basato su melodie orientali, questa volta mescolate con l'uso di strumenti elettronici. Il percussionista Lino Vaccina suon• brevemente con Mino De Martino (de I Giganti e piu' tardi Albergo Intergalattico Spaziale) nel Telaio Magnetico, realizzo' un album solista nel 1978, Antico adagio, ed ha ricomnciato a registrare dal 1992, sempre nel campo della musica etnica e collaborando con Claudio Rocchi e Juri Camisasca.
Euro
180,00
codice 235371
scheda
Allman brothers band    Brothers and sisters (promo white label!!!)
Lp [edizione] promozionale  stereo  usa  1973  Capricorn 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
prima rarissima stampa americana IN VERSIONE PROMOZIONALE, copertina cartonata apribile, con adesivo promozionale sul fronte, completa di inserto con note, ETICHETTA BIANCA PROMOZIONALE SENZA caprone sullo sfondo. Pubblicato in Usa nel luglio del 1973 dopo ''Eat a peach'' e prima di ''Win lose or draw'', giunto al numero 1 delle classifiche Usa ed al numerro 42 di quelle Uk dove fu pubblicato nel settembre dello stesso anno. Il qunito album, il primo pubblicato dopo la morte di Barry Oakley e con l' ingresso di Lamar Williams al basso e di Chuck Leavell al piano, e' un lavoro in cui il blues del primo periodo viene rinnovato da tensioni country elettriche ed intimiste. Pubblicato ad oltre due anni dall' ultimo in studio, contiene "Ramblin' Man" e "Jessica", che non solo garantiranno due mesi di permanenza nelle charts Usa , ma faranno guadagnare al grupppo il primo disco di paltino. Dickey Betts e' qui impegnato alla voce non meno di Gregg Allman. I brani appaiono nel disco nell' ordine di registrazione, nei primi tre, incluso "Ramblin' Man", con Berry Oakley il suono e' molto piu' hard e brillante che negli altri, dove il climax e' invece assai piu' oscuro e bluesy, ma e' qui che gli scambi di solos tra Leavell e Betts raggiungono la perfezione e la slide di "Pony Boy" viene ancora oggi ricordata come uno dei piu' riusciti esempi del genere. "Brothers and Sisters" e' considerato l'ultimo grande album della band ad inserirsi pienamente nel southern rock degli inizi, e prova come l' energia e la enorme perizia dei musicisti abbia potuto superare senza troppi scossoni artistici la perdita di due membri quali Duane Allman e Berry Oakley, entrambi deceduti in incidenti motociclistici avvenuti a Macon ad un anno di distanza l' uno dall' altro.
Euro
100,00
codice 237129
scheda
Amboy dukes    amboy dukes
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1968  mainstream 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima rara stampa americana, copertina cartonata (con lievi segni di invecchaimento), etichetta blu argentato con logo bianco e nero, catalogo S6104. Pubblicato in Usa nel gennaio del 1968 prima di ''Journey to the Center of the mind'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk, il primo album del gruppo americano del Michigan guidato da Ted Nugent. Il debutto degli Amboy Dukes e' un capitolo assolutamente sottovalutato, l' opera agisce in un territorio di confine che si situa tra la psichedelia dei primi Blues Magoos, con riffs chitarristici che ricordano Hendrix e melodie tipicamente british pop, a questo si aggiungono elementi di sperimentazione e garage. Tra i brani, undici, sette originali scritti dal gruppo e quattro cover versions, straordinarie "Down on Philips Escalator", con i suoi echi e richiami al Syd Barrett dei primi Pink Floyd, "Baby Please Don't Go", "Psalms of Aftermath", l' hard rock tinto di psichedelia di "Colors", un brano che Nugent reinterpretera' in "Survival of the Fittest", la cover da Ashford/Simpson/Armstead "Let's Go Get Stoned", la versione di "I Feel Free" dei Cream. Un album importante e complesso, essenziale nella genesi del rock americano dei '60, definito dalla critica come ''i Velvet Underground che incontrano gli Small Faces tramite i Peanut Butter Conspiracy'', lavoro diversissimo dai successivi di Ted Nugent, e' certamente da inserirsi tra i masterpieces della psichedelia Americana di alta epoca. Il gruppo di Ted Nugent, dal Michigan, suonava, sul finire degli anni '60 e sopratutto nei primi due album, una musica a cavallo tra il garage punk e la psichedelia, in linea con altri gruppi della stessa area; i successivi dischi pubbblicati per la Polydor, indicati tra i precursori dell' heavy metal e dominati ormai dalla chitarra di Ted Nugent, costituirono il primo passo di avvicinamento ad un suono sempre piu' spettacolare e dai facili effetti, che bene imporra' commercialmente i suoi eccessi kitsch nella carriera solista di Nugent. Da ricordare anche lo strano disco inciso dal gruppo a nome Godfrey Daniel. Il bassista Greg Arama, entrato nel gruppo all' epoca del secondo album, sara' qualche anno dopo negli Ursa Major, mentre il chitarrista dei primi due albums Steve Farmer ricomparira' sul finire degli anni '90 grazie ad una estemporanea collaborazione con il gruppo neopsichedelico Babylonian Tiles.
Euro
100,00
codice 239607
scheda
Amon duul    collapsing singvogel ruckwarts & co
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1970  metronome 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima RARISSIMA stampa tedesca, con copertina (con qualche segno di invecchiamento) apribile laminata esternamente, etichette azzurra e blu con logo in contorno bianco in alto, catalogo SMLP012; il secondo album, uscito dopo ''Psychedelic underground'' e prima di ''Paradieswarts duul''. Come ''Disaster'' e' un album registrato nel 1969, ai tempi del primo album, e contiene il tipico free form spaziale e rituale tipico del gruppo. Gli amon duul facevano parte, come gli Amon Duul 2, della comune di Essen; i due gruppi si divisero in due tronconi diversi nel 1968, a causa delle differenze ideologiche, piu' interessati al lato politico e multimediale, gli amon duul 1 pubblicarono 4 albums fino al 1974, la loro era, specialmente in questa prima fase, una musica senza compromessi, molto rituale, a base di percussioni, chitarre, suoni e rumori, influenzatissima dalle droghe, che si svolgeva in un clima anarcoide e largamente improvvisato, i loro albums sono testimonianze spettacolari della cultura anarchica ed underground europea e, seppur di difficile ascolto, hanno lasciato una traccia indelebile nella musica tedesca degli anni ''70.
Euro
100,00
codice 238981
scheda
Amon duul    Disaster - luud noma (1969 )
Lp2 [edizione] originale  stereo  ger  1974  basf 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
prima molto rara stampa tedesca, doppio lp con copertina apribile laminata esternamente, etichette rosse con scritte nere e logo con cerchi bianchi, catalogo 29-29079-4; il quarto ed ultimo album, uscito nel 1972 dopo ''Paradieswärts Düül", ma contenente materiale registrato nel 1969 ai tempi del primo ''Psychedelic underground''. Gli Amon Duul facevano parte, come gli Amon Duul 2, della comune di Essen; i due gruppi si divisero in due tronconi diversi nel 1968, a causa delle differenze ideologiche, piu' interessati al lato politico e multimediale, gli Amon Duul 1 pubblicarono 4 albums fino al 1974; la loro era, specialmente in questa prima fase, una musica senza compromessi, molto rituale, a base di percussioni, chitarre, suoni e rumori, influenzatissima dalle droghe, che si svolgeva in un clima anarcoide e largamente improvvisato. I loro albums sono testimonianze spettacolari della cultura anarchica ed underground europea e, seppur di difficile ascolto, hanno lasciato una traccia indelebile nella musica tedesca degli anni '70.
Euro
135,00
codice 227421
scheda
Amon duul    paradieswarts duul
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1971  ohr 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima davvero introvabile stampa tedesca, copertina laminata fronte e retro, etichetta bianca con orecchio viola e scritte verdi su un lato e con orecchio grigio e scritte verdi sull' altro, catalogo OHR56008, con un solo 5. Si tratta del terzo ed ultimo album del gruppo tedesco, sicuramente il loro piu' raro, uscito nel 1971 prima di ''Disaster'' (che contiene pero' brani risalenti al 1969) e dopo ''Collapsing'', diversissimo da tutti gli altri lavori del gruppo, assai piu' simile al classico sound dell'underground germanico del periodo, e' un lavoro assolutamente lontano dal chaos anarcoide degli altri esperimenti della band, qui prevalgono arrangiamenti folk e psychedelici carichi di magia e suggestione. Tra i brani ''Love is peace'', inno degli hippies tedeschi. Gli Amon Duul facevano parte, come gli Amon Duul 2, della comune di Essen, i membri del gruppo si divisero in due tronconi diversi nel 1968, a causa delle differenze ideologiche, piu' interessati al lato politico e multimediale, gli Amon Duul 1 pubblicarono 3 albums dal 1969 al 1971, oltre ed uno postumo, la loro era una musica senza compromessi, molto rituale, a base di percussioni, chitarre, suoni e rumori, influenzatissima dalle droghe, che si svolgeva in un clima anarcoide e largamente improvvisato, i loro albums sono testimonianze spettacolari della cultura underground europea e, seppur di difficile ascolto, hanno lasciato una traccia indelebile nella musica tedesca degli anni '70.
Euro
210,00
codice 238539
scheda
Amon duul II    tanz der lemminge
lp2 [edizione] originale  stereo  ger  1971  liberty 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
prima rara stampa tedesca, doppio album con copertina apribile, laminata all' esterno e con il raro adesivo "Electric Rock" sul fronte, etichetta nera ed arcobaleno con scritte argento e '' Liberty/UA GMBH Munchen'' lungo la circonferenza, catalogo LBS 83473/74X. Pubblicato in Germania nel marzo del 1971 dopo ''Yeti'' e prima di ''Wolf City''. Il terzo album. Come per i Can di questo periodo, anche gli amon duul 2 si cimentano con un doppio album che vede un lp di brani piu' rock ed uno con composizioni piu' orientate alla sperimentazione, in un collage di raga rock duro e mantrico che rimane un punto fermo della musica di tutti i tempi. considerato il loro capolavoro, furono eletti gruppo dell'anno dai lettori di ''musical express'', trai brani le leggendarie "Syntelman's March of the Roaring Seventies" e "Restless- Skylight-Transistor-child". Il disco fu registrato con l'avanguardiscica tecnica detta del ''collage editing'' gia' usata dai Grateful Dead per 'Anthem For The Sun'. Considerato unanimemente dalla critica dell'epoca come un assoluto capolavoro, l'album vede brani assai diversi tra di loro con chirtarre acidissime in primo piano, immagini surreali, strumenti esotici e partiture vocali innovative , sul secondo album la presenza poi di "Chamsin Soundtrack"e di "The Marilyn Monroe-Memorial-Church" dimostra come la ricerca degli Amon Duul 2 non si fermassa el rock acido, ma investisse piani piu' profondi e legati al misticismo ed all' inconscio, in una sorta di revisitazione e reinvenzione dei Pink Floyd di "Interstellar Overdrive". Certamente uno dei grandi classici della musica rock di ogni epoca e uno dei primi 10 albums del rock Tedesco di alta epoca.
Euro
160,00
codice 239050
scheda
Amon duul II    wolf city
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1972  united artists 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima molto rara stampa tedesca, copertina apribile con il secondo ed il terzo brano della prima facciata indicati in ordine inverso rispetto all' etichetta ed al disco, etichetta crema con logo marrone in alto, "...Liberty/Ua Gmbh, Munchen" lungo la circonferenza, catalogo UAS29406I. Si tratta di una COPIA PROMOZIONALE INVIATA DALLA UNITED ARTISTS AD UNA BIBLIOTECA (CON ADESIVO SUL FRONTE "FOR LIBRARY USE ONLY"), corredata di 5 fogli A4 in vecchia carta per fotocopie, inviate dagli uffici dell' etichetta, inerenti il contenuto di questa ed altre pubbicazioni della United Artists inviate alla stessa biblioteca. Pubblicato nel novembre del 1972 dopo ''Carnival in baylon'' e prima di ''Vive la trance'' , non entrato nelle classifiche inglesi ne' in quelle tedesche. Il quarto album. Registrato poco dopo il loro primo tour inglese, nel giugno del 1972, da Karren, Weinzier, Knaup ed il nuovo batterista e chitarrista Daniel Fichelscher ( Gila, Popol Vuh ) con Reinhold Spiegelfeld al basso e Rainer Schnelle all'organo, e' questo non solo il disco che dette alla band la popolarita' internazionale, ma anche uno dei loro piu' considerati lp's, addirittura il migliore in assoluto per buona parte della critica, la musica si dipana tra acidissime sessions di psychedelia con forti influenze etniche ed orientali, che uniti alla vena west coast tipica del gruppo tedesco, crea un amalgama di grandissimo fascino, a meta' tra il kraut rock e l'underground anglofono, uno degli episodi chiave della musica europea degli anni ''70, vede inoltere il contributo di numerosissimi ospiti che partecipano alle registrazioni, tra di essi jimmy jackson all'organo, al gromer al sitar, rolf zacher che canta in '' deutsche nepal'' , olaf kubler al sax, pandit shankar alle tablas, album lontano sia dallo sperimentalismo delle prime tre opere che dal rock piu' classico dell'ultimo periodo, e' un opera che davvero riesce ad unire tutte le pulsioni del gruppo in un opera dal fascino grandissimo ed inalterato.
Euro
100,00
codice 239051
scheda
Andrews Harvey- Cooper Graham    Fantasies From A Corner Seat
LP [edizione] test pressing  stereo  uk  1975  transatlantic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Incredibilmente rara copia inglese ''test pressing'' , autografata dai musicisti sul fronte e ell'interno sull'inner sleeve bianca, si tratta del primissimo pressaggio, non destinato alla vendita, stampato per il gruppo ed il produttore in pochissime copie, di solito non piu' di 5 o 10, prima che il disco venga realizzato, per testarne la qualita', spesso prima del mixaggio definitivo ed in molti casi da questo divergono in alcuni particolari, per esempio gli effetti, o la separazione stereo. ricercatissimi , sono piu' spessi dei normali vinili e pressati a mano direttamente dal master, ed a causa di questo la resa sonora e' enormemente superiore a quella delle stampe ''normali'' prodotte invece, in serie. Copertina in cartoncino laminato fronte retro, etichetta bianca neutra, trail off con scritte tra298 a 1 11/ tra298 b 1 11-. Pubblicato in Inghilterra nel luglio del 1975 dopo ''Friends of mine '' e prima di '' Some day ''. Il quarto album. nato a Birmingham, Harvey Andrews fu uno dei primi musicisti Inglesi a scoprire l' American folk. Inizia a esibirsi nel leggendario club di Birmingham gestito dallo Ian Campbell Folk Group nel 1964, e registra un EP Martin Carthy nel 1965. Nel 1970 esce il primo lavoro, Places & Faces, seguito da Writer of Songs nel 1972, successivamente suona live per un anno accompagnato dai Focus, oltre a registrare il terzo album, diviene attore ler la BBC nella serie TV '' The Camera and the Song'' nel 1975, in questo periodo collabora con il chitarrista Graham Cooper per il quarto lavoro, ''Fantasies From a Corner Seat '', decide poi di iniziare l'attivita' di discografico e fonda la Beeswax nel 1982 , l'etichetta oltre a relizzare i suoi nuovi lavori si occupera' anche di ristampare il vecchio materiale.
Euro
100,00
codice 40918
scheda
Andwellas dream    love and poetry
lp [edizione] originale  stereo  uk  1969  cbs 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Good rock 60-70
Per la prima volta nel nostro catalogo, la straordinariamente rara prima stampa inglese, copia con diversi segni di invecchiamento sulla copertina e piu' moderati sul vinile, copertina laminata fronte e retro, adesivo dorato "Stereo" sul retro, etichetta arancio con logo centrale, catalogo S63673. Uno dei dischi piu' rari di tutta la scena inglese di fine anni '60, soprattutto tra quelli usciti su major, Pubblicato in Inghilterra nel marzo del 1969, non entrato nelle classifiche Uk, non pubblicato in Usa. L'unico album. Iniziano con formazione triangolare nell'irlanda del nord con la sigla 'Method', cambiano nome in Andwella's Dream dopo essersi spostati a Londra nel 1968. Dopo l'uscita di questo album continueranno con il nome accorciato in Andwella. Love And Poetry e' considerato uno dei piu' riusciti lavori della psychedelia Inglese, all' album partecipa Bob Downes che suona il sax, il flauto ed altri strumenti a fiato, tutti i brani furono scritti da Dave Lewis, chitarra voce e piano, tra i brani diversi quelli divenuti vere e proprie leggende ed inseriti a piu' riprese in varie compilations, The Days Grews Longer For Love, Sunday, Cocaine e Shades Of Grey. il disco presenta gia' sonorita' che anticipano il progressive, con uso intenso di organo e partiture chitarristiche complesse e vicine al Jazz. l'opera ebbe recensioni entusiastiche ma vendite scarsissime, la CBS per cercare di spingere l'album estrasse 3 singoli dal disco, tra questi le inedite Missus Man e Mister Sunshine. Nel 1970 il gruppo si sposto' presso la Reflection per la quale uscirono due albums a nome Andwella, in uno stile assai diverso dalla psychedelia di questo esordio e piu' vicini a sonorita' tipicamente Seventies con qualche reminiscenza dei secondi Traffic. Lewis pubblichera' anche un lavoro solista in stampa privata nel 1970 prima di dedicarsi ad una carriera solista oscura e poco conosciuta al di fuori dell'underground Britannico.
Euro
500,00
codice 239833
scheda
Animals    Animal tracks (uk version)
Lp [edizione] originale  mono  uk  1965  Columbia 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Excellent rock 60-70
la prima molto rara stampa inglese del 1965, stesso anno della seconda tiratura (generalmente anche quella venduta come originale), in mono, copia lievi segni di invecchiamento sul vinile, copertina laminata sul fronte e flipback sul retro su tre lati senza scritta ''File Under Pop'', inserita nel 1968 sul flipback superiore, etichetta "blue black", nera con logo blu, nella primissima versione con scritta lungo la circonferenza che inizia con "Columbia Gramophone Co" e non con "The Gramphone Co.", con prefisso 33SX. Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1965 dopo ''The Animals'' e prima di ''Animalisms'', giunto al numero 6 delle classifche Uk e al numero 57 di quelle Usa dove usci' nel stettembre dello stesso anno (ma con solo 2 brani in comune e copertina completamente diversa). Il secondo album. L' ultimo con il tastierista Alan Price; fortissimamente influenzato dalla musica nera e dal r''n'b', sostenuto da quella che da molti e' considerata la piu' bella voce del rock inglese, quella di Eric Burdon, e con brani straordinari quali ''Roadrunner" (Bo Diddley), "Mess around'', "Hallelujah I Love Her So" (Ray Charles), "Bright Lights Big City" (Jimmy Reed) e la burdoniana ''For miss Caulker'' (unico brano originale del disco), e' certamente uno degli ultimi classici del british r'n'b' della prima meta' dei '60.
Euro
125,00
codice 236698
scheda
Animals    animalisms ( uk )
Lp [edizione] originale  mono  uk  1966  Decca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima molto rara stampa inglese in mono, copertina laminata sul fronte e flipback su due lati sul retro, etichetta Decca mono rossa con "deep groove", con scritte argento e logo "unboxed", non all' interno di un rettangolo, con anno di uscita a lato in alto a sinistra e NON in basso. Pubblicato in Uk nel maggio del 1966 dopo ''Animal tracks'' giunse al numero 4 delle classifiche inglesi, fu pubblicato in Usa come ''Animalization'', con titolo, copertina0 e brani diversi, nell' agosto dello stesso anno, e giunse al numero 20 delle classifiche americane. Sicuramente il loro album inglese piu' raro e difficile da trovare, e' l' ultimo lavoro dello storico gruppo di Eric Burdon, che volera' poi a San Francisco per iniziare una nuova vita ed una nuova carriera musicale. Il disco e' anche il primo senza Alan Price, nonche' l' unico uscito per la Decca in Uk. Vi si respira gia' un clima pre psichedelico, misto al r'n'b' degli inizi, il che fa di questo disco, a partire dalla copertina, il ''Rubber soul'' della band di Newcastle. Gli animals agirono in un biennio, 1964-1966 in cui i gruppi erano maggiormente concentrati sui 45 giri che sugli albums, e' solo in questo unico lavoro per la decca che riuscirono a comporre un lp vero e proprio, con una base di brani autonomi scritti perlopiu' da Eric Burdon e Dave Rowberry. questa operazione dette coraggio ed entusiasmo al gruppo, la voce e' qui la migliore in assoluto tra quelle registrate da burdon con gli animals, ed il suono della band e' eccezionalmente potente e tirato ma anche assai originale. "Outcast," "Maudie," "You're on My Mind," "Clapping," "That's All I Am to You," "Squeeze Her - Tease Her," "I Put a Spell on You," "She'll Return It,"e "Gin House Blues" sono tutti tra i piu' grandi classici mai registrati dagli animals, la cover di "Sweet Little Sixteen,"di Chuck Berry e' la piu' riuscita versione del brano mai effettuata, ed e' davvero un peccato che questo sia l'ultimo lp del gruppo, ma gli orientamenti musicali dei membri, oramai diversi, uniti alle tensioni interne che avevano fatto si che John Steel venisse sostituito da Barry Jenkins alla batteria durante le registrazioni di questo lavoro, porteranno anche al volontario allontanamento di eric burdon che volera' in usa per l'apertura di un nuovo ed altrettanto interessante capitolo. un grande album che coglie gli animals al picco della loro carriera e proprio nel momento in cui la loro musica stava finalmente sbocciando anche a livello compositivo.
Euro
240,00
codice 231731
scheda
Art    supernatural fairy tales
Lp [edizione] originale  mono  uk  1967  island 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima ormai straordinariamente rara stampa inglese in mono, copertina (con qualche segno di invecchiamento), nella versione laminata sia sul fronte che sul retro, con indirizzo sul retro ''155-157 Oxford Street London W.1 England'', sulla primissima Island con etichetta "Island Pink With Orange/Black Logo", rosa ruvida con logo nero ed arancio, senza "Made in England" in basso (appare dalla fine del 1968 ai primi mesi del 1969), trail off matrix "ILP+967+A" e "ILP+967+B". Pubblicato nel dicembre del 1967 in Uk e mai entrato in classifica, l' unico album del gruppo inglese. "Supernatural Fairy Tales" e' un lavoro celebratissimo, incentrato sull' organo e sulle chitarre potentisime dalle sonorita' ampiamente preprogressive, con brani dalle melodie tipicamente '60 immersi in atmosfere sognanti e magiche, assai diverse da quelle dei successivi Spooky Tooth che sarebbero nati dalle ceneri di questo gruppo. Tra i brani "I Think I'm Going Weird" che coglie il suono del 1967 in pieno splendore, "African Thing" dalla innovativa batteria con forti rimandi alla musica africana, "Come On Up" con accenti soul-rock che rimandano ai giorni dei V.I.P.s e la title track, in cui il suono del mellotron raggiunge livelli di eccellenza con un atmosfera trippy e barocca in puro stile British psychedelia tra 1967 e 1968. Gli Art furono la incarnazione di mezzo tra i V.I.P.s, band soul- R&B-, autori di tre leggendari singoli (piu' uno del 1966 a nome Vipps) e gli Spooky Tooth, nome con il quale in ambito progressive rock gli Art si evolveranno alla fine degli anni '60, continuando a scrivere alcuni capitoli fondamentali dell' underground inglese. Pubblicarono un unico album su Island alla fine del 1967, "Supernatural Fairy Tales", prodotto da Guy Stevens, che rappresenta l'esatta via di mezzo tra il British R&B-soul-rock ed il primo progressive. I brani ricordano i primi Spooky Tooth, ma il tutto e' immerso in una distinta luce psychopop che lo ha fatto associare ai contemporanei esperimenti di July, Kaleidoscope, Pink floyd, Skip bifferty.
Euro
450,00
codice 236937
scheda
Artwoods    art gallery
lp [edizione] originale  mono  uk  1966  decca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
la leggendaria prima rarissima stampa inglese in mono, copertina laminata sul fronte, pressata da Robert Stace, etichetta Decca rossa con "deep groove", con logo "unboxed", ovvero non in un rettangolo, "Made in England - The Decca Record Co.Ltd." in alto, anno di uscita a sinistra e non in basso, catalogo LK4830, tax code "K/T" a sinistra. Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1966, non entrato nelle classifiche Inglesi, non pubblicato all'epoca in USA. Il primo album. R&B band Londinese nata nel 1964, con in formazione Arthur Wood (gia' con Blues Incorporated), fratello di Ron, Jon Lord futuro Deep Purple, Keef Hartley (gia' con Rory Storm and the Hurricanes poi con John Mayall ed infine solista), oltre a Derek Griffiths (Mike Cotton Sound, Satisfaction) e Malcolm Pool (Colosseum, Don Partridge Band). Gli Artwoods sono un gruppo storico della prima onda Inglese, che va inserito di diritto tra i massimi esponenti del movimento britannico al pari di Animals, Yardbirds, Rolling Stones, Them, ma con un piglio duro e mod che ricorda ed anticipa per l' energia gli Who, musicalmente proponevano un micidiale r'n'b' con in grande evidenza un potentissimo organo suonato da Jon Lord. Questo loro unico album, ''Art Gallery'' del 1966, insieme ai singoli dal 1964 al 1966 sono da considerarsi senza ombra di dubbio tra i classici assoluti della prima stagione del rock britannico.
Euro
1.100,00
codice 236695
scheda

Page: 1 of 32

«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9 ... 32  ---»
Pag.: oggetti: