Hai cercato:  immessi ultimi 60 giorni --- Titoli trovati: : 1843
«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9 ... 74  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
11.59    This is our sacrifice of praise
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1974  dovetail 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima assai rara stampa inglese, copertina (con qualche segno di invecchiamento sul retro) con indirizzo ''dovetail records 10 seaforth avenue new malden surrey kt3 6jp'' sul retro in basso, completa dell'inserto testi apribile in formato 2xA4, label blu con scritte bianche e logo Dovetail bianco in alto, catalogo DOVE4, groove message ''praise the lord'' sul lato B, scritta ''bilbo'' incisa sul trail off del lato A. Pubblicato nel 1974 dalla Dovetail in Gran Bretagna, l'unico oscuro album di questa formazione inglese di sette elementi, dedita ad una musica di forte ispirazione religiosa e dai riferimenti biblici, con voci sognanti maschili e femminili, in gran parte acustica e vicina in molti brani al progressive/acid folk piu' gentile e solare, in alcuni altri invece priva di riferimenti psichedelici e con un suono piu' diretto e semplice.
Euro
55,00
codice 317863
scheda
7 seconds    the crew
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1984  better youth organization 
punk new wave
la ristampa pressocche' identica alla prima rara tiratura , copertina in cartoncino liscio, senza barcode, con il logo della band ed il titolo sul fronte, come la prima tiratura, in blu, etichetta bianca con scritte nere. Il primo magnifico album della band di Reno, Nevada, uscito per la Better Youth Organization di Los Angeles nel 1984, dopo un paio di 7". La band era autrice nei suoi primissimi dischi di un hardcore molto articolato ed imprevedibile, fornendo con questo esordio uno dei massimi esempi del genere di sempre, prima di approdare ad una musica sempre piu' melodica che anticipo' l' "emocore", con molte influenze rock. 18 episodi al fulmicotone, davvero travolgenti, che non sfuggono piu' di tanto ai canoni del genere ma ne raggiungono i vertici assoluti. 10 in pagella per l' autorevole "Flex", non a caso. Nel 1985 il successivo "Walk together rock together" si manterra' su un altissimo livello qualitativo, mostrando gia' i segni dell' evoluzione della band verso una musica piu' melodicamente articolata, che caratterizzera' i lavori seguenti.
Euro
23,00
codice 2080263
scheda
A certain ratio    Sextet
LP [edizione] nuovo  stereo  eu  1982  stumm 
punk new wave
ristampa in edizione limitata in vinile arancione, con copertina ruvida, inserto e codice per la copia digitale. Il terzo album degli A Certain Ratio (condiderando anche "The Graveyard And The Ballroom", primo album uscito originariamente solo su cassetta), tra le band principe della scuderia Factory e fondamentale figura animatrice della fervida scena di Manchester. Dopo le prime realizzazioni tese verso una oscura e crepuscolare wave, uscira' nel Gennaio del 1982, dopo ''To Each..." e prima di "I'd Like To See You Again", il loro disco di maggior riscontro di pubblico (giungera' al 53esimo posto nella classifica britannica), caratterizzato dalla ricerca del gruppo di un suono assoluto che, attraverso il basso palpitante di Jeremy Kerr, unira' partiture punk-funk a suoni industriali tramite una crescente sperimentazione dedicata a sonorita' e ritmi dance. "Sextet", atipico e interessante, rimarra' l'esempio massimo dell'espressivita' di questa seconda ed affascinante fase del gruppo, nove brani che riescono a catturare l'onirico in piccole gemme, che si celebrano in un linguaggio che si sviluppa attraverso l'attitudine punk, l'elasticita' del pop, il ritmo del funk, le visioni crepuscolari della wave piu' oscura e la sperimentazione figlia di una introspettiva ricerca musicale. Gli A Certain Ratio si formano a Manchester nel 1977 da Jeremy Kerr, Peter Terrel, Simon Topping e Martin Moscrop, dopo il loro storico primo sette pollici, All Night Party uscito nel 1979, al gruppo si unira' Donald Johnson. La nuova formazione realizzera' il famoso e ricercatissimo album, uscito originariamente nel 1980 in versione cassetta, "The Graveyard And The Ballroom". Nel 1981 si unira' al gruppo Martha Tilson (ex Occult Chemistry) e verra' pubblicato l'album To Each...; quest'ultimo chiudera' idealmente la prima fase del gruppo caratterizzata da una oscura wave. Il successivo album Sextet sara' interprete della nuova fase sperimentale che caratterizzera' principalmente tutte le successive realizzazioni degli A Certain Ratio imponendoli tra le band piu' atipiche dedite a fuorvianti sonorita' e ritmi dance.
Euro
30,00
codice 2080900
scheda
Aa. vv. (northern soul)    northern soul story vol.1 - The Twisted Wheel
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1965  music on vinyl 
soul funky disco
Eccellente doppio album in vinile 180 grammi per audiofili, copertina apribile ricchissima di note e foto all' interno, inner sleeves con altre note e foto, etichette nere con scritte bianche e viola. Uscito per la prima volta nel 2010, contiene 19 brani scelti nell' ambito del cosiddetto Northern Soul, provenienti perlopiu' da oscuri ed assai rari singoli pubblicati tra il '62 ed il '69, altrimenti di pressocche' impossibile reperibilita', con un paio di presenze "eccellenti", ma soprattutto un livello medio davvero notevolissimo, che non potra' non soddisfare pienamente gli amanti del genere. Ecco la lista completa dei brani: Side A: 1. Lou Johnson - Magic Potion 2. Bunker Hill - Hide And Go Seek - Part 1 3. James Carr - That's What I Want To Know 4. Lee Dorsey - Ride Your Pony 5. Oscar Toney Jr. - No Sad Songs 6. Moses and Joshua Dillard - My Elusive Dreams 7. James & Bobby Purify - Shake A Tail Feather Side B: 1. Little Richard - A Little Bit Of Something (Beats A Whole Lot Of Nothing) 2. Major Lance - It 4. Billy Butler - Right Track (Single Version) 5. The Vibrations- 'Cause You're Mine (Single Version) 6. Sandi Sheldon - You're Gonna Make Me Love You. Vale la pena citare la ormai insostituibile Wikipedia per spiegare a quanti non ne fossero a conoscenza di cosa si tratta: "Il NORTHERN SOUL e' una etichetta data dal giornalista e collezionista Dave Godin che nel 1970, di ritorno da una visita al club Twisted Wheel di Manchester riporto' le sue impressioni sulla rivista Blues & Soul, per definire l'amore dei ragazzi inglesi del Nord per la Soul Music tra la fine degli anni sessanta e met… dei settanta. I giovani inglesi del Nord non seguirono i loro coetanei del Sud (Londra in particolare), nel dismettere l'amore per il R&B nero che aveva contraddistinto la prima Swinging London dei Mod a favore della psichedelia, dell'Acid Rock, dei suoni progressive rock, ma per buona parte degli anni settanta, attraverso Dj cultori del genere, continuarono a ballare veloci ritmi uptempo Soul, quando questi in U.S.A. erano
Euro
29,00
codice 2080092
scheda
Aa.vv (garage, rnr, blues)    purple knif show (radio cramps)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1956  munster 
rock 60-70
ristampa pressoche' identica alla prima ormai rara tiratura, doppio album in vinile pesante, con copertina apribile in cartoncino ruvido senza barcode. Uscito nel 1999 in esclusiva per la spagnola Munster (in Cd fu pubblicato invece dalla Skydog), questo doppio album contiene venticinque brani SCELTI da un DJ d'eccezione, il compianto LUX INTERIOR DEI CRAMPS, per una trasmissione radiofonica andata in onda nel 1984, originariamente su spesso oscurissimi singoli pubblicati tra la meta' degli anni '50 e la meta' degli anni '60. Vista la musica dei Cramps, non sorprende che si attinga qui all' inesauribile patrimonio musicale che sta tra grezzo e viscerale blues e primitivo rock'n'roll, tra il surf piu' selvaggio ed il primo garage punk, con qualche episodio di "exotica", il tutto ovviamente da reperti discografici che definire rari e' un eufemismo. Ecco la lista completa dei brani: A1 One Way Streets – Jack The Ripper / A2 Swamp Rats, The – Louie Louie / A3 J.J. Jackson – O Ma Liddy / A4 Trashmen, The – Bird '65 / A5 Sparkles – Oh, Girls, Girls / A6 Link Wray – The Fuzz / B1 Bill Carter And The Rovin' Gamblers – Baby Brother / B2 Tides – Midnight Limbo / B3 Earl Hagan & The Interns – New Interns Watusi / B4 Mad Mike And The Maniacs – The Hunch / B5 Billy Strange – 007 Theme / B6 Ted Weems & His Orchestra – Heartaches / B7 Ray Anthony – Dragnet / B8 Grady O'Neal & The Bellatones – Turkey Neck Stretch / C1 Enchanters – Cafe Bohemian / C2 Jam Space & The Cadets – Take Me To Your Leader Chachacha / C3 Archie Bleyer – Fernandos Hideaway / C4 Vic Mizzy – Addams Family Theme / C5 Spark Plugs – Chicken / C6 Frantics – The Whip / D1 5 Blobs – The Blob / D2 Unknown Artist – Miller Beer Commercial / D3 Ward Darby And The Raves – Safari / D4 Cozy Cole – Topsy Pt. II / D5 Deadly Ones – It's Monster Surfing Time
Euro
29,00
codice 2080328
scheda
Aa.vv. (allman brothers, marshall tucker band...)    Hotels, motels and road shows (live 1971-78)
LP2 [edizione] originale  stereo  usa  1978  capricorn 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa USA, vinile doppio, copertina apribile, etichetta crema con caprone sullo sfondo, scritte nere al centro e marroni lungo il bordo in basso, logo Capricorn marrone in alto, catalogo CPN-2-0208. Pubblicata nel 1978 dalla Capricorn, la raccolta celebrativa del Southern rock americano degli anni '70, posta quasi a suggello del periodo piu' vitale del movimento, da parte di una delle etichette fondamentali di quel genere musicale, la Capricorn Records. ''Hotels, motels and road shows'' contiene brani registrati interamente dal vivo fra il 1971 ed il 1978, da parte di gruppi importantissimi per il Southern rock come la Allman Brothers Band (con una versione di ''Statesboro blues'' diversa da quella del celebre album ''At fillmore East'', ma registrata nella stessa serie di concerti), gli Stillwater, i Sea Level, la Marshall Tucker Band, e contributi solisti di membri chiave degli Allman Brothers quali Dickey Betts e Gregg Allman, e la dotatissima cantante Bonnie Bramlett, gia' membro del duo Delaney & Bonnie. Questa la scaletta, con date di registrazione: Stillwater, ''Out on a limb'' (5/78), ''Mind bender'' (5/78); Sea Level, ''Grand larceny'' (5/78); Dixie Dregs, ''Refried funky chicken'' (5/78); The Marshall Tucker Band, ''Fire on the mountain'' (12/76); Bonnie Bramlett, ''Superstar'' (12/76); Grinderswitch, ''You're so fine'' (11/76); Elvin Bishop, ''Travelin' shoes'' (10/76); The Marshall Tucker Band, ''Take the highway'' (1973); Wet Willie, ''Teaser'' (3/76); Richard Dickey Betts, ''No hard times'' (12/74); Gregg Allman, ''Are you lonely for me, baby?'' (11/73); The Allman Brothers Band, ''Statesboro blues'' (3/71).
Euro
30,00
codice 330322
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1985  ztt 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, copertina semilucida senza barcode e con ''manufactured and distributed by Island'' sul retro in basso, label custom bianca con parti azzurre, scritte nere, logo ZTT bianco e nero in basso, catalogo IQ6, scritta ''townhouse'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nel 1985 dalla ZTT, la compilation manifesto della label ZTT (acronimo di Zang Tuum Tumb), contenente brani editi su album o solo su 12'' ed alcuni del tutto inediti, ed artisti di primo piano nel pop elettronico dell'epoca come Art Of Noise, Frankie Goes To Hollywood e Propaganda, e nomi meno celebri come gli Instinct (nati dalle ceneri dei Pigbag) e la francese Anne Pigalle, chanteuse dal fascino ombroso e languido. Fra i brani ascoltiamo anche alcune sorprendenti cover come quella di ''Femme fatale'' dei Velvet Underground rifatta dai Propaganda (precedentemente apparsa come B-side del 12'' ''Dr. Mabuse'') in vellutata chiave synth pop, e la springsteniana ''Born to run'', interpretata con piglio anthemico e muscolare dai Frankie Goes To Hollywood (dal loro album ''Welcome to the pleasuredome''), i quali offrono qui anche un interessante inedito, la frenetica ''Disneyland''. Questa la scaletta: Art Of Noise, ''Closing'' (inedita su album, versione abbreviata e ''compattata'' di ''Close (to the edit)''); Frankie Goes To Hollywood, ''Disneyland'' (inedito); Propaganda, ''Femme fatale'' (B-side del 12'' ''Dr. Mabuse'', 1984); Anne Pigalle, ''Intermission'' (dall'album ''Everything could be so perfect...'', 1985); Instinct, ''Swamp out'' (inedito); Art Of Noise, ''Egypt'' (inedito); Andrew Poppy, ''The object is a hungry wolf extract one'' (estratto dall'album ''The beating of wings'', 1985); Propaganda, ''p;Machinery (beta)'' (dalla versione 12'' del singolo ''p;Machinery'', 1985, molto piu' lunga rispetto a quella sull'album ''A secret wish''); Anne Pigalle, ''Looking for love'' (dall'album ''Everything could be so perfect...'', 1985); Art Of Noise, ''A time for fear (who's afraid)'' (versione dell'album ''Who's afraid of the art of noise'', ma con una parte introduttiva che ne aumenta la durata di circa un minuto); Frankie Goes To Hollywood, ''Born to run'' (dall'album ''Welcome to the pleasuredome'', 1984); Andrew Poppy, ''The object is a hungry wolf extract two'' (estratto dall'album ''The beating of wings'', 1985).
Euro
23,00
codice 330303
scheda
Aa.vv. (australian garage-psych)    Down under nuggets (original australian artyfacts 1965-1967) vol.1
lp [edizione] nuovo  stereo  aus  1965  festival 
rock 60-70
ristampa in vinile pesante, copertina senza barcode, inserto in cartoncino con note. Pubblicato come singolo album, il primo dei due lps della splendida raccolta appunto doppia, ormai molto rara, pubblicata nel 2013 dalla australiana Festival, con 29 brani (quindici nel primo volume, quattordici nel secondo) tratti perlopiu' da rarissimi singoli di gruppi od artisti australiani pubblicati tra il 1965 ed il 1967, testimonianza eloquente della vitalita' e della ricchezza stilistica di una scena che, qualitativamente, reggeva certamente il confronto con quelle piu' blasonate (ed importanti, va da se') del Nord America e dell' Inghilterra. Questa lista dei brani contenuti nel primo volume: The Masters Apprentices "Buried And Dead" –The Elois "By My Side" –The Black Diamonds "I Want, Need, Love You" –The Atlantics "Come On" –The Purple Hearts "Early In The Morning" –The Missing Links "Wild About You" –The Creatures "Ugly Thing" –The Lost Souls "This Life Of Mine" –The Moods "Rum Drunk" –Derek's Accent "Ain't Got No Feeling" –The Bee Gees "Like Nobody Else" –Barrington Davis "Raining Teardrops" –The D-Coys "Bad Times" –The In-Sect "Let This Be A Lesson" –Steve & The Board "I Want".
Euro
25,00
codice 2080049
scheda
Aa.vv. (blues)    20 Great blues recordings of the 50's & 60's volume 2
Lp [edizione] originale  mono  uk  1950  cascade 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
prima stampa inglese in mono, copertina (con giusto lievi segni di invecchiamento) lucida fronte retro senza barcode, label verde con scritte in verde piu' scuro lungo il bordo e nere al centro, logo Cascade verde scuro in alto, scritta ''made in the EEC'' a sinistra, catalogo DROP1010, scritta ''boppin' bob'' incisa sul trail off del lato A. Pubblicato nel 1984 dalla Cascade, sottoetichetta della Ace Records, il secondo volume delle raccolte dedicate alla riscoperta dei grandi classici della musica blues afroamericana degli anni '50 e '60, che in questo caso ci offre pezzi di nomi fondamentali quali Elmore James, B.B. King, Howlin' Wolf e Bobby Blue Bland, accanto ad artisti rimasti piu' di culto e di nicchia quali Chuck Higgins, sassofonista ricordato per aver elaborato una fusione di musica latina e blues (Higgins e' fra le altre cose citato da Frank Zappa nella lunga lista di influenze inserita nell'album ''Freak Out!'' dei Mothers Of Invention); Eddie Kirkland, musicista di origini giamaicane che suono' in piu' occasioni con John Lee Hooker come secondo chitarrista negli anni '50; o Bumble Bee Slim, famoso negli anni '30, esponente del Piedmont blues e del blues acustico di Chicago. Questa la scaletta: Elmore James, ''Long tall woman''; Chuck Higgins, ''Cotton picker''; Roy Hawkins, ''Troublemaking woman''; Willie Egan, ''It's allright''; Johnny Guitar Watson, ''Oh baby''; B.B. King, ''Down now''; Frankie Lee Sims, ''Don't take it out on me''; Howlin' Wolf, ''Keep what you got''; Earl King, ''Sittin' & wonderin'''; Mercy Baby, ''Mercy's blues''; Little Willie Littlefield, ''Love me tonight''; Bobby Blue Bland, ''Love me baby''; Peewee Crayton, ''Change your way of lovin'''; Eddie Kirkland, ''It's time''; Bumble Bee Slim, ''Lonesome trail blues''; Big Maceo Merriweather, ''Just tell me baby''; Joe Hil Louis, ''Cold chills''; Little Johnny Jones, ''Sweet little woman''; Mercy Dee, ''Romp & stomp''; Peppermint Harris, ''Black cat bone''.
Euro
16,00
codice 330267
scheda
Aa.vv. (blues)    Harmonica blues
Lp [edizione] nuovo  mono  usa  1926  yazoo 
blues rnr coun
Edizione limitata in vinile da 180 grammi, copertina lucida a busta senza codice a barre. Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura, con la bellissima copertina disegnata dal fumettista Robert Crumb. Originariamente pubblicata nel 1976 dalla Yazoo negli USA, la raccolta dedicata dalla label americana agli armonicisti blues degli anni '20 e '30. Un sentito tributo ad uno strumento fondamentale della musica blues, per quanto messo in secondo piano dalla chitarra, sia nella fase acustica che in quella elettrica, e qui imboccato da grandi armonicisti quali Freeman Stowers (sbalorditiva la sua incalzante ''Railroad blues''!) e De Ford Bailey. Questa la scaletta: A1 Freeman Stowers - Railroad Blues 1929 A2 State Street Boys - Crazy About You 1935 A3 Carver Boys - Wang Wang Harmonica Blues 1929 A4 Lee Brown - My Driving Wheel 1939 A5 Clarence Ashley & Gwen Foster - Bay Rum Blues 1933 A6 Robert Hill - I'm Going To Write And Tell Mother 1936 A7 Chuck Darling - Blowin' The Blues 1930 B1 Chuck Darling - Harmonica Rag 1930 B2 Jaybird Coleman - Man Trouble Blues 1930 B3 Jazz Gillum - I Want You By My Side 1936 B4 Alfred Lewis - Friday Moan Blues 1930 B5 Chicken Wilson & Skeeter Hinton - House Snake Blues 1928 B6 Bobbie Leecan & Robert Cooksey - Need More Blues 1926 B7 DeFord Bailey - Davidson County Blues 1928.
Euro
22,00
codice 2080327
scheda
Aa.vv. (blues)    Lonesome & blue vol. 2 – under the covers
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1950  vinyl passion 
blues rnr coun
Edizione limitata in vinile colorato, pesante 180 grammi per audiofili, catalogo VP90077. Pubblicata nel 2018 dalla Vinyl Passion, questa splendida raccolta compila ben ventuno classicissimi brani di blues e r'n'b degli anni '50 e '60, nelle loro versioni originali; come il precedente volume del 2017, il progetto e' correlato in qualche modo all' ultimo album in studio dei Rolling Stones, ''Blue & lonesome'' (2016), nel quale il piu' grande gruppo rock'n'roll del pianeta ha suonato solo cover di brani blues. Qui al contrario, possiamo ascoltare brani che il gruppo inglese ha coverizzato nel corso della sua lunga carriera, nelle fondamentali versioni originali. Quindi ''Lonesome & blue'' non e' solo una eccellente panoramica sul meglio della musica blues afroamericana dell'epoca d'oro, e quindi una valida introduzione a chi volesse per la prima volta accostarsi ad essa, ma anche una dimostrazione del forte legame degli Stones con questo genere musicale, presente nel loro sound fortissimamente e sin dagli inizi. Questa la scaletta: 1. Howlin’ Wolf - Li le Baby 2. Chuck Berry - Confessin’ The Blues 3. Muddy Waters - I Can’t Be Satisfied 4. Solomon Burke - Cry To Me 5. Benny Spellman - Fortune Teller 6. Jimmy Reed - Honest I Do 7. Bo Diddley - Mona (I Need You Baby) 8. Ray Charles - I’m Movin’ On 9. Robert Johnson - Stop Breakin’ Down Blues 10. Chuck Berry - Route 66 Side B: 1. Muddy Waters - Mannish Boy 2. Chuck Berry - Down The Road A Piece 3. Bo Diddley - Crackin’ Up 4. The Staple Singers - (This May Be) The Last Time 5. Barre Strong - Money 6. Robert Johnson - Love In Vain Blues 7. The Coasters - Poison Ivy 8. Muddy Waters - Look What You’ve Done 9. Larry Williams - She Said Yeah 10. Gene Allison - You Can Make It If You Try 11. Arthur Alexander - You Be er Move On.
Euro
15,00
codice 2080663
scheda
lp [edizione] originale  mono  uk  1963  pye golden guinea 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa inglese, copertina laminata sul fronte e flipback su tre lati sul retro, pressata da Gerrod & Lofthouse, etichetta gialla con scritte e logo neri, catalogo GGL 0268; pubblicata dalla Pye Golden Guinea, "budget label" sussidiaria della Pye, questa raccolta e' un' efficace istantanea della variegata scena inglese del 1963, e contiene quattordici brani tratti da rari singoli, quasi sempre inediti su album, perlopiu' tra pop e beat, materiale altrimenti di sostanzialmente impossibile appropiazione dell' era doro del ''beat'' inglese. Tra i brani, UN INEDITO ASSOLUTO DI CYRIL DAVIES ed un raro brano dei DAVE CLARK FIVE. Questa la lista dei brani: A1 Undertakers "(Do The) Mashed Potatoes" (retro del primo singolo "Everybody Loves A Lover" del 1963); A2 Breakaways "That Boy Of Mine" (singolo del 1963), A3 Johnny Sandon And The Remo 4 "Yes" (singolo del 1963), A4 Guv'ners "Let's Make A Habit Of This" (facciata A del loro unico singolo, 1963), A5 Julie Grant "Hello Love" (singolo del 1963), A6 Eagles "Come On Baby (To The Floral Dance)" (singolo del 1963, poi nel secondo album "Volume II From The Eagles" del 1964), A7 Pat Harris And The Blackjacks "Hippy Hippy Shake" (singolo del 1963), B1 Jackie Lynton "Teddy Bears' Picnic" (singolo del 1963), B2 Danny Storm "Let The Sun Shine In" (retro del singolo del 1963 realizzato a nome Danny Storm & The Strollers "Say You Do"), B3 The Overlanders "Summer Skies And Golden Sands" (singolo del 1963, poi nel primo album "Michelle" del 1965), B4 Cyril Davies "Preachin' The Blues" (traccia altrimenti inedita, particolarmente interessante perche' atipica rispetto al resto della sua produzione, del grande bluesman inglese, tra i pionieri della scena british blues, morto nel 1964), B5 Tommy Quickly "Kiss Me Now" (singolo del 1963), B6 The Kestrels "There's A Place" (singolo del 1963), B7 The Dave Clark Five "That's What I Said" (retro del singolo del 1962 "I Knew It All The Time", rimasto inedito su album).
Euro
28,00
codice 30665
scheda
Aa.vv. (dutch punk and new wave)    Dutch wave – a history of minimal synth and cold wave in the netherlands
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1981  onderstroom 
punk new wave
Vinile da 180 grammi, copertina apribile con finiture metallizzate, label marrone, catalogo OS36. Pubblicata nel maggio del 2018 dalla Onderstroom, questa raccolta scava nella memoria della scena minimal synth e cold wave dell'Olanda di inizio anni '80, compilando otto brani tratti per lo piu' da rare cassette autoprodotte, formato utilizzato cosi' spesso da tante realta' underground del post punk della prima meta' di quel decennio, ed in alcuni casi da rari lp. Dalle delicate e lente melodie guidate da voce femminile dei Nine Circles, alle piu' cupe e dark circolarita' elettroniche degli Storung, anch'essi fronteggiati da una cantante femminile ma dallo stile piu' spigoloso che fa pensare a Siouxsie, fino ai Beatnik Love Affair, che con ''Share my heart's blood'' impiegano un groove piu' vivace e molto dance a sostegno di melodie di synth minimali e in bilico fra oscurita' e pop (richiamando una versione dance ed elettronica degli ultimi Joy Division), un sottobosco musicale che finalmente ritorna alla luce. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Nine Circles - What's There Left 2. Beatnik Love Affair - Share My Heart's Blood (dalla compilation del 1987 ''Contactdisc 5'') 3. The Actor - Unreal Personality (dalla cassetta ''Exploded view'', 1982) 4. Störung - Dimensie 4 (dall'album ''This is future'', 1982) SIDE 2: 1. Van Kaye + Ignit - Picassos On The Wall (dall'omonimo 7'' del 1981) 2. S.M. Nurse - Hot Day In Istanbul (dalla cassetta compilation ''Turkish delight'', 1983) 3. Ende Shneafliet - Session Zeitgeist (dalla cassetta ''Simphoy romant'', 1983) 4. Das Ding - A Dark Place (Vocal Version).
Euro
27,00
codice 2081009
scheda
Aa.vv. (female post punk)    Subnormal girls – d.i.y. / post punk 1979-1984 volume 3
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  waiting room 
punk new wave
Edizione limitata, copertina senza codice a barre, label custom, catalogo WR003. Pubblicato nell' ottobre 2018 dalla Waiting Room, il terzo volume della serie di raccolte ''Subnormal girls'' (i primi due sono usciti nel 2016): questa bella raccolta mette insieme sedici brani provenienti da rari oscuri dischi pubblicati in tutto il mondo tra il 1979 ed il 1984, con i comuni denominatori di muoversi lungo le coordinate di un sound di matrice post punk, ora piu' ora meno sperimentale, talora prossimo a quello che si puo' definire "art punk", e di vedere protagoniste le donne, in band interamente femminili o perlomeno guidate da una presenza femminile. L'ascolto da' un quadro insieme cangiante ma anche sorprendentemente omogeneo (soprattutto dal punto di vista della volonta' di fare musica assolutamente non commerciale, innovativa, spesso ostica e spigolosa, infrangendo gli stereotipi della figura femminile tipici della musica pop mainstream), pur nella varieta' di provenienze geografiche, del fondamentale apporto artistico femminile ad un'epoca musicale gia' di per se' straordinariamente creativa. Questa la scaletta: Side 1: 1. Bound & Gagged - Clutter (Usa, 1980) 2. Playthings - Sit Down (Stand Up) (Nuova Zelanda, 1981), 3. Twelve Cubic Feet - Mary's Got The Bug (UK, 1982), 4. Sporten Ar Dod - Fontanen (Svezia, 1981), 5. Electrochok - Consume (Danimarca, 1979), 6. No Man's Land - Lantin (Belgio, 1980), 7. Kyah - Hubbing (Giapppone, 1984), 8. Pink Plastic & Panties - Bla-Bla (Olanda, 1980), SIDE 2: 1. Paraf - Javna Kupatila (Yugoslavia, 1981), 2. Alaska Y los Pegamoides - Doctor Spock (Spagna, 1981), 3. Edith Nylon - Sado Maso (Francia, 1979), 4. The Delinquents - Food Free Food (Usa, 1981), 5. Ostro 430 - Zu Cool (Germania, 1981), 6. Technycolor - Telephone (Svizzera, 1981), 7. Mydolls - In Technicolor (Usa, 1981), 8. Ixna - Mi Ne Parolas (Usa, 1981)
Euro
23,00
codice 3021075
scheda
Aa.vv. (hardcore punk)    A joint effort between dynamo magazine & audioglobe records
7" [edizione] originale  stereo  ita  1995  dynamo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Ancora sigillato nel cellophane, il primo numero della rivista di musica punk, hardcore e cultura alternativa Dynamo!, uscito nel maggio del 1995, e contenente il 7" flexi originariamente allegato (compreso il piccolo inserto con scaletta dei brani), sul quale trovano posto cinque brevi brani di gruppi OI! e hardcore punk, nomi storici come i Cock Sparrer, fondamentale gruppo Oi! punk, le formazioni punk Tony Adolescent & ADZ (da Los Angeles) e NRA (dall'Olanda), e le hardcore punk bands Flag Of Democracy (da Ambler, Pennsylvania) ed Apartment 3G (da Portland, Oregon, con l'ex Poison Idea Dean Johnson in formazione). Questa la scaletta: NRA, ''Written in shit'' (versione inedita su album, live ai VPRO Studios); Cock Sparrer, ''Watch your back'' (versione dal vivo a Lipsia, 2/94, inedita su album); Tony Adolescent & ADZ, ''Sally'' (dal vivo agli Westbeach Studios, inedito su album); Flag Of Democracy, ''Bleaurgh'' (dall'album ''Hate rock'', 1994); Apartment 3G, ''Do the wrong thing'' (dall'album ''Punk machine'', 1993).
Euro
12,00
codice 330305
scheda
Lp [edizione] nuovo  mono  ita  1971  pick up 
soundtracks
Copertina senza codice a barre. Ristampa del 2018 ad opera della Pick Up, pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1971 in Italia dalla piccola label Seven Men (che, pare, pubblico' solo quattro dischi), questo fantomatico disco e' uno dei piu' misteriosi del vasto mondo della musica d'archivio italiana. Talora accreditato ai celebrati Marc 4, ''1'' fu inciso in effetti da quattro musicisti, inizialmente non accreditati, ma solo due dei quali, Antonello Vannucchi (organo, vibrafono, pianoforte) e Roberto Podio (batteria), facevano parte del sopracitato gruppo, mentre gli altri due erano Giovanni Tommaso (contrabbasso), gia' con il Quartetto di Lucca e poi con i Perigeo, e lo stimato Enzo Grillini (chitarra). Le sonorita' di questo album sono particolarmente indirizzate verso il jazz, con un tocco lounge molto accativante in brani come ''Medardo'' (condita da un delizioso e giocoso organo Hammond). I Marc 4 furono principalmente un progetto in studio dedito alla realizzazione di colonne sonore e collaborarono con i piu' grandi compositori italiani di musica per cinema e televisione degli anni '60 e '70: Ennio Morricone, Nino Rota, Piero Umiliani, Armando Trovajoli ed Alessandro Alessandroni, fra gli altri. Pubblicarono anche alcuni album nel corso degli anni '70, offrendo una musica che intrecciava lounge, beat, funk, bossa nova, jazz melodico ed echi pischedelici, classico esempio di quel particolare sound delle colonne sonore italiane a cavallo fra i sixties ed i seventies, condito da un ottimo organo molto ''groovy'' e da chitarre spesso distorte da effetti psichedelici. Il gruppo era composto da quattro musicisti veterani, con radici nel jazz: Maurizio Majorana (contrabbasso), Antonello Vannucchi (organo hammond, piano), Roberto Podio (batteria, percussioni) e Carlo Pes (chitarra).
Euro
27,00
codice 3021087
scheda
Aa.vv. (jazz, blues)    Giants of jazz and blues in concert
Lp [edizione] originale  stereo  hol  1983  masters 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent jazz
prima stampa europea, realizzata in Olanda (copia destinata alla distribuzione in Francia con il marchio francese Sacem sull' etichetta), vinile nero con striature grigio/bianche, copertina lucida fronte retro senza barcode, label rossa con scritte nere e logo Masters nero e rosso in alto, catalogo MA281285. Pubblicato intorno a meta' anni '80 dalla Masters, questo album raccoglie registrazioni dal vivo effettuate al festival MIDEM di Cannes il 28 gennaio del 1983, nel corso dei concerti di alcuni massimi esponenti del jazz e del blues dell'epoca: i jazzisti Dave Brubeck e Pate Metheny, ed il bluesman B.B King. Tre modi diversi di approcciare la musica, tre artisti geniali e seminali: Dave Brubeck ha impersonificato le pulsioni piu' colte del jazz bianco degli anni '50, il cui stile "cool" (fresco, composto, disimpegnato) e' divenuto la formula stabile e vincente della sua carriera; Pat Metheny, uno dei piu' famosi chitarristi degli ultimi decenni del XX secolo, entusiasta sia del jazz che del rock, dotato di grande tecnica e di larghe vedute musicali, ha elaborato una inventiva fusione di molteplici stili, dal jazz al rock, dal pop alla musica latino-americana; B.B. King e' stato uno dei piu' grandi chitarristi della storia del blues elettrico, che a partire dagli anni '50 ha preso a sfornare una quantita' impressionante di hits da classifica fino agli anni '80, grazie al suo r'n'b vivace ed accessibile, ed a propagare il verbo del r'n'b tramite una infaticabile attivita' concertistica. Questa la scaletta: The Dave Brubeck Quartet, ''Blue rondo'', ''Jam-session''; Pet Metheny with the Heath Brothers, ''Move the groove''; The Dave Brubeck Quartet, ''Ol' boll basie''; B.B: King and his Orchestra, ''The thrill is gone'', ''Guess who'', ''Payin' the cost to be the boss''.
Euro
14,00
codice 330414
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1981  plane label 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale rara stampa inglese, copertina laminata fronte retro senza barcode, label bianca con scritte nere e logo Plane Label in alto, catalogo IMP2. Pubblicato dalla Plane Label nel 1981, questo album prodotto dal musicista folk Martin Carthy era volto a sensibilizzare il pubblico sui rischi e le contraddizioni dell' utilizzo dell' energia nucleare, con una raccolta di canzoni, appositamente registrate, che trattano appunto la questione con toni critici. Un nutrito gruppo di musicisti si uni' per l' occasione a Carthy, con molti nomi di assoluto rilievo nell' ambito della scena folk e folk rock britannica degli anni '60 e '70: Frankie Armstrong, Roy Bailey, Martin Carthy, Ron Elliott, Howard Evans, Chris Foster, John Kirkpatrick, Alison McMorland, Brian Pearson, Geoff Pearson, Leon Rosselson, Roger Williams e Sandra Kerr, autori di brani di folk acustico di stampo tradizionale, alcuni dei quali a cappella. Molto belle l' amara "Experts" di Leon Russelson, una gemma cantata con il solo accompagamento della propria chitarra acustica, "The Cheviot Hills" con la voce di Sandra Kerr, gia' nel Critics Group, e la delicata "Sleep Well", con la voce di Alison McMorland.
Euro
23,00
codice 316323
scheda
lp2 [edizione] originale  stereo  uk  1984  xtract 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
la davvero rara e ricercata prima stampa inglese, vinile doppio, copertina lucida apribile senza barcode, label bianca con parte nera in basso, scritte bianche e nere, catalogo XX002, scritta ''orlake'' incisa sul trail off di tutti i lati. Pubblicata nel 1984 dalla Xtract, questa compilation presenta ventiquattro brani accomunati dalla durata (di circa tre minuti ciascuno) e dall'attitudine sperimentale degli autori, musicisti fra post punk ed industrial quasi da ogni parte del mondo, dai noti e seminali Nurse With Wound, Legendary Pink Dots e Merzbow, ai piu' oscuri (ma piu' o meno noti presso i cultori di questo filone musicale) Bene Gesserit, Die Todliche Doris ed Asmus Tietchens (musicista tedesco d'avanguardia), e senza dimenticare una leggenda dello underground europeo degli anni '70, co-fondatore dei seminali Kluster. Una compilation che e' quasi un ''who's who'' della sperimentazione industrial e post punk dei primi anni '80. Questa la scaletta: Kill Ugly Pop (UK), ''Let's get real gone''; Ptose (Francia), ''Waiting for my soul''; Trax (Italia), ''Trax co mix 1'' ; Die Todliche Doris (Germania), ''Maria''; Van Kaye And Ignit (Olanda), ''A slice of the action''; Bene Gesserit (Belgio), ''White men''; Colin Potter (UK), ''The state''; Human Flesh (Belgio), ''L'ultima storia''; DDAA (Francia), ''Your mother with a cake''; Point Of Collapse (UK), ''When worlds collide''; David Jackman (UK), ''Wolf part 2''; Sema (UK), ''Untitled''; Hunting Lodge (USA), ''Tribal warning shot (instr.)''; Roll Kommando (Germania), ''Die romantik ist tot''; Stratis (Germania), ''I fotia''; Merzbow (Giappone), ''Xa-bungle''; Philip Johnson (UK), ''Always behind you''; Conrad Schnitzler (Germania), ''Three minute symphony no 1''; Nagamatzu (UK), ''Bird, spider, fly''; Hurt (UK), ''Money matters''; Nurse With Wound (UK), ''Antacid cocamotive 93''; Legendary Pink Dots (UK), ''No bell, no prize''; Asmus Tietchens (Germania), ''Dahinter industriegelande''; Smegma (USA), ''The breathing method''.
Euro
65,00
codice 312246
scheda
Aa.vv. (positive noise, restricted code, alleged)    Second city statik – a glasgow compilation
LPM [edizione] originale  stereo  uk  1980  statik 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, copertina lucida fronte retro senza barcode, label custom bianca con parti nere ed artwork diverso su ciascuna facciata, catalogo STATIK RECORDS 01 (X/80/CUS675). Pubblicata nel 1980 dalla label scozzese Statik, questa compilation fu il primo disco edito dall'etichetta che poi vantera' nella sua scuderia gruppi come Chameleons, Men Without Hats, Sound e Positive Noise. ''Second city statik'' e' una raccolta incentrata sulla scena post punk di Glasgow, con sei brani all'epoca inediti incisi nel gennaio del 1980 da Restricted Code (con la spigolosa ed ancor punkeggiante ''The new messiah'' e la pungente ''Seeing much better (with your eyes)'', vicina ai Fall), The Alleged (con due brani che sposano la new wave piu' asciutta e spigolosa con il groove ed il divertimento del rock'n'roll, ''2 out of 3'' e ''Despair'') e dai sopracitati Positive Noise, destinati a maggior fama e ad una carriera piu' prolifica: qui il gruppo, con l'originario cantante Ross Middleton ancora in formazione, e' artefice di ''Refugees'' e ''The long march'', episodi ancor acerbi nel mostrare influenze di seminali formazioni mancuniane come i primi Joy Division ed i Fall, ma che gia' rivelano una formazione dal talento al di sopra della media. Tutti i brani sono altrimenti inediti, anche se i Positive Noise reincideranno a fine anno ''Refugees'' per il loro album di debutto ''Heart of darkness'', uscito nel 1981.
Euro
26,00
codice 330302
scheda
Aa.vv. (punk new wave)    Sowas von egal – german synth wave underground 1980-1985
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  bureau b 
punk new wave
Label custom nera con parti colorate, catalogo BB310. Pubblicata nel novembre del 2018 dalla Bureau B, questa raccolta e' un'antologia dedicata alla scena new wave elettronica underground tedesca della prima meta' degli anni '80, e riporta alla luce molte rarita' all'epoca pressate in modeste quantita' o addirittura vendute solo ai concerti dei gruppi, e quasi tutte divenute ormai rarissime e ricercate. E' nota la vitalita' della new wave elettronica tedesca in quel periodo, con l'affermarsi di gruppi influenti ed innovativi quali i D.A.F., e partendo dalle futuristiche basi del rock elettronico teutonico del decennio precedente (Kraftwerk su tutti, ma non solo): questa compilation racconta il fitto sottobosco di oscuri gruppi espressione di diversi filoni della nuova onda elettronica, fra cold wave, minimal synth, accostamenti con lo industrial e pre-techno. Questa la scaletta: 01. Träneninvasion – Sentimental (dal 7'' ''Traneninvasion'', 1980) 02. Der Moderne Man - Blaue Matrosen (dall'album ''Unmodern'', 1982) 03. Silberstreif - Bei Dir Ist Noch Licht (dal 12'' ''Ich suche dein gesicht'', 1983) 04. El Deux – Computermädchen (singolo, 1982) 05. Nullzeit - Dein Ganzes Leben (singolo, 1982) 06. Hoffnung & Psyche - Sie Bleibt Kalt (originariamente su una rara cassetta, 1980/81, poi stampato su un rarissimo 7'' nel 2004) 07. Schwellköper - Liebe, Triebe, Diebe (singolo, 1981) 08. New Dimension - Stuttgart Schwarz (dal 10'' ''Jede wuste hat eine oase'', 1993, inciso nel 1985/87) 09. Berlin Express - Die Russen Kommen (dal 12'' ''The russians are coming'', 1982) 10. Pension Stammheim – US-Invasion (dal 12''ep ''Pension stammheim'', 1982) 11. Alu - Bitte Warten Sie (singolo, 1982) 12. Matthias Schuster - Für Alles Auf Der Welt (dall'album ''Atemlos'', 1981) 13. Gorilla Aktiv – Spiegelbild (dalla cassetta ''Gorilla aktiv 12/82'', 1983) 14. 08/15 - 1000 Gelbe Tennisbälle (singolo, 1981).
Euro
22,00
codice 3511623
scheda
Aa.vv. (reggae)    D.i.p. presents the upsetter
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  dip 
reggae
Vinile pesante, copertina senza codice a barre. Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicata nel 1975 dalla DIP nel Regno Unito, la raccolta che compila dodici brani reggae, inediti o usciti solo su singolo, di gruppi storici come Upsetters, Gaylads e Silvertones, accomunati dal brillante lavoro di produzione ed arrangiamento da parte di Lee ''Scratch'' Perry, lo Upsetter menzionato nel titolo dell'album. La raccolta e' incentrata sul lavoro svolto da Perry con il reggae ed il roots reggae, e non contiene brani dub, ma la scaletta e' ugualmente eccellente, con un brano piu' bello dell'altro, e merita senza dubbio l'ascolto di chi ama la musica reggae della prima meta' degli anni '70. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. The Upsetters - Enter The Dragon 2. Sam Carty - I Don't Mind 3. Dillinger - Cane River Rock 4. King Burnett - I Man Free 5. The Upsetters - Jamaican Theme 6. The Gladiators – Time SIDE 2: 1. Leo Graham - Jump It 2. Sam Carty - Life Is A Flower 3. The Gaylads - Have Some Fun 4. The Gaylads - Nature Man 5. The Silvertones - Dub A Pum Pum 6. Linval Thompson - Kung Fu Man. L'eccentrico, folle e geniale Lee "Scratch" Perry e' stato il piu' influente produttore della storia del reggae; la sua storia artistica ne attraversa tutta l' evoluzione, dai suoi primi lavori alla Studio One di Coxsone Dodd (prima talent scout, quindi produttore), passando per la creazione dei Wailers da lui messi in piedi quando Bob Marley era ancora giovanissimo e sconosciuto, componendo, arrangiando e cantando anche pero' per conto proprio, dando vita ad una discografia ricca ed articolata che e' stata fonte di ispirazione per innumerevoli artisti. Fondamentale e' stato anche il suo contributo allo sviluppo del dub.
Euro
17,00
codice 3511619
scheda
Aa.vv. (rock 60-70)    Puissance 13 + 2
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  1971  lion productions 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie, vinile doppio pesante, copertina testurizzata apribile e senza codice a barre, inserto di quattro pagine con note e foto. Ristampa del 2018 ad opera della Lion Productions, pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1971 in Francia sulla piccola Theleme, etichetta gestita dal bassista dei Magma Laurent Thibault, questa storica raccolta e un manifesto del rock transalpino piu' creativo dei primi anni '70: le musiche furono appositamente registrate dal vivo, senza sovraincisioni, nella corte dello Chateau D'Herouville, sede degli omonimi studi di registrazione destinati a diventare leggendari per il rock del decennio. Alcuni fra i migliori protagonisti del rock francese parteciparono al progetto, dai Magma (che proprio in questa raccolta presentarono la prima versione mai registrata di ''Mekanik kommando'') a Catherine Ribeiro, gli Spectre (con il visionario ibrido fra prog rock, jazz e funk condito da sintetizzatori di ''Arkham'') e persino due ospiti provenienti dal Nord America, i cantanti folk Roger Mason e Steve Waring. Certo non il progressive rock piu' classico e familiare, bensi' una serie di episodi sperimentali e fuori dagli schemi. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Ergo Sum - All's So Comic 2. Magma - Mekanik Kommandoh 3. Spectre – Arkham SIDE 2: 1. MOR - Un Hini Da Garan 2. MOR - Here's To You 3. Zabu - Informer Blues 4. Solitude - Been Gone So Long 5. Solitude - Jappy's Boogie 6. Steve Warring - Bill Bailey SIDE 3: 1. Voyage - I'm On My Way 2. Design - Ils N'ont Rien Compris 3. Contrepoint - Unfathomable Of The Seventh Time 4. Catherine Ribeiro & Alpes – Aria Populaire SIDE 4: 1. Claude Engel – Promenade 2. Catharsis – Charles 3. Roger Mason - On A Tapé 4. Alain Markusfeld – Iguane.
Euro
26,00
codice 3511513
scheda
Aa.vv. (rock 60-70)    Revolution pop – 14 fuzzy and groovy french cuts from the sixties
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1964  les disques robespierre 
rock 60-70
Copertina lucida fronte retro senza codice a barre, label custom rossa e nera con immagine di persona che legge un libro, scritte gialle, catalogo 031. Pubblicata nel 2018 dalla Les Disques Robespierre, questa interessante raccolta compila quattordici brani originariamente pubblicati negli anni '60 su singoli ed ep, mai ristampati ne' compilati prima d'ora, ad opera di cantanti e gruppi pop francesi. Un piccolo ''Bignami'' di soggetti e cliche' della cultura beat giovanile dell'epoca, fra canzoni che parlano di Mao, sesso, il diavolo, studenti contestatori, donne gatto ed altre amenita'; musicalmente siamo fra white soul, protofunk, garage beat e freakbeat. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Claude Channes - Coulez moi (dall'ep ''Mao mao'', parte della colonna sonora del film ''La chinoise'' di Jean-Luc Godard, 1967) 2. Nicky Nicolas - Pour Les Miss (B-side del singolo ''La danse du schuss'', 1969) 3. Monty - J'ai Traversé L'Enfer (singolo, 1966) 4. Santa Maria - Donne Moi Ton Coeur Et Ta Fleur (B-side del singolo ''Elle'', 1970) 5. 5 Gentlemen - Je Te Veux (dall'ep ''Qu'As-Tu Katioucha?'', 1966) 6. José Salcy - Les Filles Chats (dall'ep ''Un peu beaucoup'', 1967) 7. Gammas – Satisfaction (dall'ep ''Help'', 1965) SIDE B: 1. Claude Channes - Mao Mao (dall'ep ''Mao mao'', parte della colonna sonora del film ''La chinoise'' di Jean-Luc Godard, 1967) 2. Françoise Deldick - Le Diable De Près (B-side del singolo ''Joue avec moi'', 1969) 3. Carine – L'Insatisfait 4. Jocelyne - La La La La La (singolo, 1964) 5. Les Players - Les Indiens (singolo, 1965) 6. Les Fleurs De Pavot - Super Girl (dall'album ''Les fleurs de pavot'', 1968) 7. Norman "Gagman" Gang – L'Ascenseur (B-side del singolo ''Les escargots'').
Euro
28,00
codice 3511643
scheda
Aa.vv. (soundtrack)    Reservoir dogs ost (le iene)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1992  geffen 
soundtracks
Copertina a busta. Ristampa vinilica del 2012 ad opera della Geffen, con copertina esclusiva rispetto alla prima tiratura su vinile (uscita nel 1997 su Simply Vinyl). Originariamente pubblicata in cd nel 1992 dalla MCA Soundtracks, la colonna sonora del film di culto di Quentin Tarantino ''Reservoir dogs'', noto in Italia come ''Le iene''; la mescolanza di brani vintage di diversa estrazione stilistica, dal soul al rock, dal funk al pop, e di diversa provenienza cronologica, dagli anni '60 agli '80, sarebbe poi diventata un punto di riferimento per la struttura delle colonne sonore dei successivi e piu' celebri film di Tarantino. Trovano qui spazio, oltre ai brani ascoltati durante il film (fra i quali ci sono anche due pezzi dei Bedlam, gruppo degli anni '90), anche estratti di celebri dialoghi e monologhi recitati dagli attori, come ad esempio l'esilarante spiegazione del signfiicato della canzone ''Like a virgin'' da parte di Mr. Brown/Quentin Tarantino e gli intermezzi radiofonici del dj K-Billy, interpretato dal comico Steven Wright. Questa la scaletta: – Steven Wright "And Now Little Green Bag..." –The George Baker Selection "Little Green Bag" –Steven Wright "Rock Flock Of Five" –Blue Swede "Hooked On A Feeling" –Steven Wright "Bohemiath" –Joe Tex "I Gotcha" –Bedlam "Magic Carpet Ride" –No Artist "Madonna Speech" –Sandy Rogers "Fool For Love" –Steven Wright "Super Sounds" –Stealers Wheel "Stuck In The Middle With You" –Bedlam "Harvest Moon" –No Artist "Let's Get A Taco" –Steven Wright "Keep On Truckin'" –Harry Nilsson "Coconut" –Steven Wright "Home Of Rock".
Euro
26,00
codice 2080430
scheda

Page: 1 of 74

«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9 ... 74  ---»
Pag.: oggetti: