Hai cercato:  immessi ultimi 30 giorni --- Titoli trovati: : 901
«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9 ... 37  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
13th floor elevators    live at the avalon ballroom - september 2 1966
Lp [edizione] nuovo  mono  usa  1966  lysergic records 
rock 60-70
copertina lucida senza barcode, etichetta custom in bianco e nero. Questo album uscito nel 2020 rende nuovamente disponibile la registrazione del concerto effettuato dalla immensa band psichedelica texana il 2 settembre del 1966 all' Avalon Ballroom, occasione storica per presentarsi al pubblico californiano, prima dell' uscita del primo epocale album "The Psychedelic Sounds of 13th Floor Elevators". Questi undici brani, trasmessi da una radio californiana nel 1977 e da li' in poi oggetto di numerose stampe private (la prima, "Live S.F.66", del 1978, la piu' recente nel box "Music of the spheres" del 2011), caratterizzati da una qualita' di registrazione non straordinaria ma piu' che discreta, mostrano una band magnificamente in bilico tra i suoi esordi ancora legati al garage punk e la psichedelia ora acida ora sognante che caratterizzera' i suoi primi due magnifici albums, e contiene alcuni di quelli che rimarranno dei grandi classici del gruppo ed una manciata di covers. Questa la lista dei brani: Everybody Needs Somebody To Love (cover da Solomon Burke) / Before You Accuse Me / You Don't Know / Splash 1 / I'm Gonna Love You Too (cover da Buddy Holly) / You Really Got Me (cover dai Kinks) / Fire Engine / Roll Over Beethoven (cover da Chuck Berry) / The Word (cover dai beatles) / Monkey Island / Roller Coaster.
Euro
20,00
codice 2099752
scheda
24-Carat black    Ghetto: misfortune's wealth
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1973  stax 
soul funky disco
Ristampa con copertina pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1973 dalla Enterprise negli USA, l'unico album non postumo di questo gruppo afroamericano di Detroit, guidato dall'arrangiatore Dale Warren; un disco assurto da tempo allo status di culto, in particolare negli ambienti hip hop, ed i cui suoni sono stati campionati da artisti quali Heal, Young Disciples e Digable Planets. Warren lavorava con la Motown fra gli anni '60 ed i '70, e molti degli arrangiamenti di archi udibili nei dischi dei cantanti soul della celebre etichetta di Berry Gordy Jr sono opera sua. Warren strinse amicizia con il gruppo soul di Cincinnati The Ditalians, portandoli a cambiare nome in 24-Carat Black, e diventando il compositore e produttore del nuovo gruppo. Il risultato dei loro sforzi e' un album di funk molto atmosferico, dai ritmi spesso lenti e narcotici, e dalle sonorita' che sposano il soul orchestrale e melodico con profondi groove funk, dando luogo a pezzi ipnotici arricchiti da belle armonie vocali femminili (assai piu' funk che pop), come nella lunga ''Poverty's paradise'', magistrale esempio di convivenza fra approcci diversi alla musica afroamericana. Alcuni membri dei 24-Carat Black formarono poi i piu' prolifici Shotgun, gruppo funk detroitiano artefice di alcuni album fra la fine degli anni '70 e l'inizio del decennio successivo.
Euro
29,00
codice 3025996
scheda
49Th parallel    49Th parallel
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  lion productions 
rock 60-70
Edizione limitata originariamente a 500 copie (a cui se ne sono aggiunte pero' altre 250 nel 2018, tra cui questa) copertina senza codice a barre, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura, inserto formato lp con foto delle label dei singoli del gruppo e ricche note biografiche, adesivo di presentazione del disco sul cellophane. Ristampa pubblicata oper la prima volta nel 2014 ad opera della Lion Productions (la prima ufficiale in vinile). Originariamente pubblicato nel 1969 dalla Venture in Canada e dalla Maverick negli USA, l'unico album dei canadesi di Calgary 49th Parallel, considerato come uno dei piu' significativi dischi di garage/sixties pop prodotti dal paese nordamericano. Attivi gia' nel 1966 con il nome di Shades of Blond, avevano gia' il loro nome definitivo quando pubblicarono per la Rca a meta' 1967 il primo dei loro pochi singoli ''Laborer / You do your things''. Lasciata la Rca, il terzo ed il quarto singolo, ''Twilight woman'' e ''Now that I'm a man'' (1969), segnarono il passag
Euro
28,00
codice 2100047
scheda
75 Dollar bill    Live at tubby's
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  USA  2020  grapefruit 
indie 2000
doppio lp. Accreditato alla 75 dollar bill little big band, il primo live del duo americano formato da Rick Brown (ex Run On tra gli altri) e Che Chen che per l'occasione presenta una formazione allargata con Sue Garner al basso, Cheryl Kingan al sax, Steve Maing chitarra, Jim Pugliese alle percussioni e Karen Waltuch alla viola. Registrato il 7 marzo 2020 aal Tubby's in Kinston di New York. I 75 Dollar Bill sono un duo musicale sperimentale formatosi a New York City nel 2012 e composto da Che Chen (chitarra), ex True Primes, e Rick Brown (batteria), ex V-Effect e Curlew. Il loro primo album, “Wooden Bag”, è stato pubblicato nel 2015 dalla Other Music Recording Company; ill secondo disco, “Wood/Metal/Plastic/Plastic/Pattern/Rhythm/Rock”, è stato pubblicato nel 2016 sull'etichetta di Los Angeles Thin Wrist, seguito dal terzo “I was real” nel 2019 piccolo gioiello di musica sperimentale, in bilico tra blues elettrico, folk urbano, minimalismo, psichedelia, tuareg blues. Ipnotico e travolgente.
Euro
37,00
codice 2099972
scheda
A minor forest    independence
Lp2 [edizione] originale  stereo  usa  1998  thrill jockey 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Doppio album, prima stampa americana, copertina in cartoncino pesante con parti lucide sul fronte e sul retro, senza codice a barre, etichette bianche con linee grigie, catalogo THRILL056, scritte sul trail off del primo e del quarto lato rispettivamente "THERE'S 2 PRISON IN INDEPENDENCE" e "TEEK OORLOG - TERR IBI LIS EST LOCUS ISTE". Pubblicato negli States nell'agosto 1998, prima della compilation "So they where in some sort of fight?" (99) e dopo "Flemish altruism (Consistent parts 1993-1996)", il secondo album della band californiana, con sonorita' fra post rock, sperimentazione minimalista e slow-core: le tracce sono sia lunghe improvvisazioni strumentali sia classiche canzoni compatte, carenti di melodie ma intense e spigolose con variazioni di ritmo e intensita', che ricordano i primi Sonic youth. Il trio degli A Minor Forest si forma a San Francisco nel 1992, i membri sono Erik Hoversten, John Trevor Benson e Andee Connors. La loro musica Š un noise malinconico ed a volte furioso, che ricorda in parte il post-rock ed in parte minore il punk della Bay Area, dopo aver ottenuto un contratto con la prestigiosa etichetta di Chicago Thrill Jockey, il gruppo, prodotto da Steve Albini, registra il primo album, Flemish Altruism (Constituent Parts 1993-1996) che ottiene splendide recensioni, a cui succede nel 98 "Independence", ma purtroppo il trio decide di sciogliersi dopo il concerto del 1 Novembre 1998 alla Great American Music Hall nelle loro citta' natale. la compilation "So They Were in Some Sort of Fight?" chiude la loro carriera discografica l'anno successivo. Hoversten continua con i Threnody Ensemble, mentre Benson e Connors si ritrovano nei Ticwar.
Euro
35,00
codice 248250
scheda
A.a. williams    Songs from isolation (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  bella union 
indie 2000
edizione limitata in vinile splatter bianco e nero, coupon per download, adesivo su cellophane, copertina apribile. Un disco che raccoglie personali rivisitazioni di brani che l'artista londinese ha eseguito su suggerimento dei fans in dei video dal suo appartamento durante il lockdown di marzo 2020. Covers che comprendono brani di Pixies, Cure, Radiohead, Nick Cave ed altri. A.A. Williams è una cantautrice di stanza a Londra, di formazione classica , suona violoncello e pianoforte, che utilizza per il suo stile personale di musica dalle tinte gotiche capace di fondere influenze rock e metal in uno stile molto personale che l'artista ha ironicamente definito "deaht gospel". Ha pubblicato un ep nel 2018 e l'album di debutto "forever blue" nel 2020.
Euro
31,00
codice 2099971
scheda
A.t.r.o.x.    Night's remains
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1982  spittle 
punk new wave
Copertina a busta. Ristampa del 2014 ad opera della Spittle, pressoche' identica alla rara prima tiratura; si tratta della prima ristampa vinilica in assoluto dell'album. Originariamente pubblicato nel 1982 dalla Trinciato forte, prima di ''Water tales'' (1984), ''The night's remains'' e ' il primo rarissimo album dei Tuxedomoon italiani, in bilico tra la vena oscura e sperimentale dei primi lavori della band di San Francisco ed un decadentismo mittleuropeo che avrebbe caratterizzato i lavori successivi del gruppo americano. Si tratta di un'opera raffinata e cinematica, elegante ed essenziale; splendide le notturne atmosfere della lunga title track, mentre episodi piu' brevi come la dinamica e minimalmente sintetica ''New york race track'' e la lenta ed avvolgente ''Against the odds'' offrono un sound piu' ritmico. I piacentini A.T.R.O.X., formatisi nel 1981, furono tra i primi gruppi ad arricchire la new wave con massicci inserimenti di elettronica, offrendo risultati accostati a quelli dei Tuxedomoon e dei Minimal Compact. Pubblicarono due soli album nel corso della loro breve attivita', ''The night's remains'' (1982) e ''Water tales'' (1984), oltre all'ep finale ''Falls of time'' (1985), tutti decisamente rari. Alcuni membri degli A.T.R.O.X. furono poi nei Doubling Riders.
Euro
12,00
codice 3025855
scheda
Aa.vv. (punk new wave)    Bippp / french synth-wave 78-85
lp [edizione] nuovo  stereo  fra  1978  born bad 
punk new wave
RIstampa pressoche' identica alla prima tiratura, completa di inner sleeve e libretto formato compact disc con foto, notizie e discografie dei gruppi inseriti in questa magnifica raccolta testimonianza del movimento synth wave che caratterizzo' fortemente l'innovativa nuova onda sonica transalpina nei primi anni ottanta. Grande pubblicazione ad opera della Born Bad nell'anno 2006, un disco indubbiamente consigliato per tutti coloro che amano le sonorita' new wave ricche di vibranti melodie nate da synth analogici. Tredici gruppi che testimoniano una scena attivissima in Francia oggi oggetto di una attenta rivalutazione da parte dei collezionisti piu' accaniti alla ricerca degli introvabili singoli accreditati ai movimenti minimal synth e minimal wave. A Trois Dans Les Wc, Act, Les Visiteurs Du Soir, Vox Dei, Comix, TGV "partie I", Ckc, Mary Moor, Deux "game and performance", Ruth "polaroid-roman-photo", Vitor Hublot, Visible, Casino Music sono i magnifici interpreti di queste rare testimonianze altrimenti di difficilissima reperibilita' per cui la raccolta impiegherebbe molto tempo e denaro visto la fortissima rivalutazione della scena transalpina. I gruppi misconosciuti ai piu' sono specchio della fervida attivita' artistica che pervase la Francia nei primissimi anni ottanta, sonorita' elettroniche forti delle lezioni impartite dai maestri Kraftwerk, ma qui riviste in chiave wave in bilico tra pop ed introspettive oscurita' e ricche di geniale originalita'.
Euro
19,00
codice 3025974
scheda
Aa.vv. (soul / funky)    Eccentric funk
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  190  numero group 
soul funky disco
copertina senza barcode, adesivo sul cellophane "The Only Funk Record You'll Ever Need To Own". Pubblicato nel giugno 2020, questo contiene dodici brani, imperdibili ed oscuri esempi di deep funk, provenienti perlopiu' da rarissimi singoli, usciti tra la fine degli anni '60 e la meta' deglia nni '70. Ecco la lista completa dei brani: A1 Swithold "Slow Burner" (dall' unico singolo del 1975) A2 Human Race "Human Race" (dall' unico singolo del 1971) A3 Village Crusaders "Akiwawa" (dall' unico singolo del 1968) A4 Hot Chocolate "So Dam Funky" (dall' unico album, del 1971, della band di Cleveland, Ohio, da non confondersi con gli omonimi inglesi) A5 Mickey & The Soul Generation "Iron Leg" (singolo del 1969) A6 Duralcha "Ghet-To Funk" (singolo del 1974) B1 Harvey & The Phenomenals "Soul And Sunshine" (singolo del 1967) B2 Sonny Harris "The Vibration" (singolo del 1969) B3 The Young Senators "Jungle" (singolo del 1971) B4 Creations Unlimited "Corruption Is The Thing" (singolo del 1972) B5 Joyce Williams "The First Thing I Do In The Morning" (singolo del 1972) B6 Willie Wright "Right On For The Darkness" (singolo del 1974).
Euro
21,00
codice 2099842
scheda
Aa.vv. (sting, eric clapton, jeff beck, donovan...)    Secret policeman's concert
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1982  island 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
prima stampa italiana, copertina (con diversi segni di invecchiamento) senza barcode, etichetta blu con palma colorata in basso, catalogo HAHA6004. Originariamente uscito in Inghilterra come "Secret Policeman' s Other Ball - The Music" (con copertina diversa), nel 1982 su etichetta Springtime, l'album tratto dal concerto ''Secret policeman's other ball'', che fu il quarto show di beneficenza dato per raccogliere fondi a favore di Amnesty International. Questo album fu ricavato dal concerto dato a Londra il 9 settembre del 1981, ed e' il seguito di ''The secret policeman's ball'' del 1979. Il disco contiene brani dal vivo suonati da illustri partecipanti allo show del 1981: Sting, Jeff Beck, Eric Clapton, Donovan, Bob Geldof ed altri ancora, che propongono classici dei loro repertori, e si chiude con una interpretazione collettiva di ''I shall be released'' di Bob Dylan. Questa la scaletta: Sting: ''Roxanne'', ''Message in a bottle''; Jeff Beck & Eric Clapton: '''Cause we've ended as lovers'', ''Farther up the
Euro
10,00
codice 248310
scheda
AC/DC    Back in black
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  columbia 
rock 60-70
Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura del 1980, in vinile pesante, con copertina in rilievo e note e foto sull'inner sleeve non presenti sull'originale. Il loro ottavo album, uscito originariamente nel Luglio del 1980 su Atlantic, pubblicato dopo "Highway To Hell" e prima di "For Those About To Rock", giunto al numero 1 delle classifiche UK ed al numero 4 di quelle USA. Il primo disco senza Bon Scott, fulminato da una scossa elettrica del microfono nel Febbraio del 1980, rimpiazzato da Brian Johnson gia' con i Geordie, vendera' sedici milioni di copie negli USA soltanto, il nuovo cantante, potente come Bon Scott ma piu' bluesy e pieno di entusismo, sara' ben accolto sia dalla critica che dal pubblico. Questo lp uscito solo 5 mesi dopo la morte di Scott, ed a lui ovviamente dedicato, e' certamente da annoverarsi tra i grandi classici dell' hard rock del decennio, lo stile e' quello classico, chitarre violente e distorte, voce in primo piano, con brani che fanno tutt'ora parte del repertorio live del gruppo, ''back in black'', ''hell's bells'', ''shoot to thrill'', ''rock and roll ain't noise pollution'', ''you shook me all night long''. Il disco e' stato inserito dalla critica europea, durante il referendum del 1999, nella sezione ''hard and heavy'' nella top 5 degli albums di tutti i tempi insieme a Led Zeppelin 2, l'omonimo Van Halen, "Are you experienced" di Jimi Hendrix e "Paranoid" dei Black Sabbath.
Euro
27,00
codice 2100363
scheda
Ac/dc    Fly on the wall
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1985  columbia / sony 
rock 60-70
ristampa pressoche' identica alla prima tiratura, corredata di inner sleeve. Pubblicato nel luglio del 1985 prima di ''Blow up your video'' e dopo ''Flick of the switch'', giunto al numero 32 delle charts Usa ed al numero 7 di quelle Uk. Il decimo album. Lavoro molto duro nello stile classico della band, con brani epici e dagli arrangiamenti taglienti vicini al new metal della meta' del decennio, sara' seguito da una opera video in 5 episodi basata sulle tracce del disco. Formatisi a Sidney in Australia, gli AC/DC sono uno dei piu' popolari ed influenti gruppi della storia del rock duro. Artefici di un brutale hard rock guidato dagli assalti chitarristici dei fratelli Angus e Malcolm Young, che abbina potenza e divertimento con un'attitudine selvaggia tipica di molto rock australiano, gli AC/DC esordiscono su lp in Australia con ''High voltage'' e ''T.N.T.'' nel 1975, poi compilati in parte nell'album d'esordio internazionale, anch'esso intitolato ''High voltage'' (1976). Seguono lp storici come ''Dirty deeds done dirty cheap'' (1976), ''Let there be rock'' (1977) e ''Highway to hell'' (1979), che fanno entrare il gruppo nella leggenda. La loro popolarita' resta ovviamente alta nei due decenni successivi, anche grazie agli infiammati live show del gruppo, guidati dall'istrionico Angus Young.
Euro
25,00
codice 2099938
scheda
Ac/dc    melbourne 1974 (and the best of the tv shows 76-78) white/red splatter
lp2 [edizione] originale  stereo  eu  1974  parachute 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
edizione limitata in bianco e rosso con effetto splatter; doppio album realizzato dalla Parachute nel 2017, copertina apribile. Contiene cinque brani registrati durante il Festival Hall di Melbourne, nella notte del 31 dicembre 1974, trasmessi all' epoca anche radiofonicamente, ed alcuni brani registrati durante apparizioni nella TV australiana tra il 1976 ed il 1978, oltre ad alcuni stralci di intervista. Questo il dettaglio del materiale incluso: A 1 She's Got Balls (Live At The Festival Hall, Melbourne 1974) A 2 Soul Stripper (Live At The Festival Hall, Melbourne 1974) A 3 Show Business (Live at the Festival Hall, Melbourne 1974) A 4 Can I Sit Next to You, Girl (Live at the Festival Hall, Melbourne 1974) B 5 Baby Please Don't Go (Live at the Festival Hall, Melbourne 1974) B 6 Baby Please Don't Go (Live Tv Appearances 1976 - 1978) B 7 TNT (Live Tv Appearances 1976 - 1978) C 8 Let There Be Rock (Live Tv Appearances 1976 - 1978) C 9 Live Wire (Live Tv Appearances 1976 - 1978) C 10 Problem Child (Live Tv Appearances 1976 - 1978) C 11 Sin City (Live Tv Appearances 1976 - 1978) D 12 Bad Boy Boogie (Live Tv Appearances 1976 - 1978) D 13 AC/DC London Interview 1976 & 1977 (Live)
Euro
26,00
codice 248423
scheda
Ac/dc    Tasmanian devils (hobart city hall, 7th january 1977)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  parachute 
rock 60-70
doppio album in vinile 140 grammi, copertina apribile. Pubblicato nel 2019, contiene la registrazione (grezza ma senza nulla togliere alla potenza della band) dell' intero concerto effettuato dalla grande hard rock band australiana il 7 gennaio del 1977 all' Hobart City Hall, Tasmania, Australia, tra gli albums "Dirty Deeds Done Dirt Cheap" e "Let There Be Rock". Questa la lista dei brani: 1 Intro (Love Song)/Dirty Deeds Done Dirt Cheap 2 She's Got Balls 3 Problem Child 4 Live Wire 5 The Jack 6 Jailbreak 7 T.N.T. 8 Can I Sit Next To You, Girl? 9 High Voltage 10 Baby, Please Don't Go 11 Rocker
Euro
25,00
codice 2100371
scheda
Acanthus    Le frisson des vampires ost
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  finders keepers 
soundtracks
Copertina ruvida a busta, inserto con ote storiche, foto e locandine, label nera con scritte bianche, catalogo FKR038LP, adesivo rettangolare giallo di presentazione del disco sul cellophane. Pubblicata nel 2010 dalla Finders Keepers, la colonna sonora completa del film horror di Jean Rollin uscito nel 1971, finora inedita su album nella sua interezza. Realizzata dalla band Acanthus e composta da Gerard Sallette e da Daniel Buffet, membri degli Unity, la colonna sonora presenta un sound basato principalmente sul rock psichedelico, che assume in alcuni episodi dei risvolti pinkfloydiani, pur nei limiti strutturali del formato colonna sonora. A sentire la musica decisamente immersa in un contesto freak ed allucinato, il film non deve essere stato da meno...
Euro
24,00
codice 2099753
scheda
Acqua fragile    acqua fragile
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  sony / rca 
rock 60-70
ristampa del 2016, copertina apribile "regolare" (era apribile a poster quella della originaria molto rara tiratura su Numero1). Pubblicato nel 1973, il primo album, uscito prima del successivo (ed ultimo) "Mass Media Stars". Dal bellissimo libro e sito internet ItalianProg di Augusto Croce: Quintetto di Parma, formato nel 1971 dalle ceneri degli Immortali, un gruppo che comprendeva il cantante Bernardo Lanzetti, tornato in Italia dopo aver vissuto negli USA, il chitarrista Gino Campanini ed il batterista Piero Canavera. A loro si aggiunsero il tastierista Maurizio Mori ed il bassista Franz Dondi (che aveva suonato con I Moschettieri, uno dei tanti giovani gruppi che suonarono di spalla ai Rolling Stones durante il loro tour italiano, ma che realizzarono un unico 45 giri nel 1967, Quando il tempo dell'amore). In uno degli ultimi concerti con il vecchio nome, i cinque vennero notati dalla Premiata Forneria Marconi, che li introdusse al loro manager Franco Mamone. Con il nuovo nome Acqua Fragile e la spinta professionale di Mamone, il gruppo riusci' a suonare di spalla ad importanti gruppi stranieri come Soft Machine, Alexis Korner & Snape, Tempest, Curved Air, Audience, Uriah Heep, e soprattutto i Gentle Giant. Il loro primo album usci' nel 1973 sull'etichetta indipendente Numero Uno, ed e' stato uno dei pochi album di prog italiano cantati interamente in inglese. Un buon album, con qualche influenza West Coast nelle parti a piu' voci, su una base musicale ispirata dal rock progressivo inglese, in particolare da gruppi come Genesis e Gentle Giant. L'LP comprende sette lunghi brani, con buone parti strumentali e la caratteristica voce roca di Lanzetti, che ha qualche somiglianza con il vibrato di Roger Chapman dei Family. La scelta di cantare in inglese probabilmente non aiuto' il gruppo ad ottenere una grande popolarita' in Italia, e l'album non venne realizzato all'estero come forse si sperava. Il secondo album, Mass media stars, usci' nel 1974 e stavolta venne anche stampato negli USA grazie ai testi in inglese. Non molto diverso dal primo ma con una produzione leggermente piu' curata, conteneva sei brani. Alla fine del 1974, dopo lo scioglimento dei Trip il loro tastierista Joe Vescovi sostituì Maurizio Mori negli Acqua Fragile. La sua presenza, durata pochi mesi, è documentata nel CD bootleg Live in Emilia. Ma il colpo definitivo alla stabilita' del gruppo lo diede l'abbandono di Bernardo Lanzetti che si unì alla PFM, sostituito per breve tempo da Roby Facini, che era stato in precedenza con I Top 4 e i Dik Dik. Gli Acqua Fragile si sciolsero nel 1975. Dopo l'esperienza con la PFM, Lanzetti intraprese una carriera solista di buon livello. Negli anni 2000 ha collaborato e poi suonato stabilmente con i Mangala Vallis. Il bassista Franz Dondi e il batterista Pier Emilio Canavera hanno suonato con i Rocky's Filj, e poi in un gruppo ispirato dai Beatles, gli Shout!, che hanno realizzato due CD negli anni '90. Dondi ha recentemente formato gli Acqua Fragile Project, con una nuova formazione in cui è l'unico membro originario, e con un repertorio formato dalle vecchie composizioni del gruppo.
Euro
18,00
codice 2100357
scheda
Adderley cannonball    somethin' else (+1 track - colored vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1958  waxtime in color 
jazz
ristampa in edizione limitata in vinile colorato, rimasterizzata con sistema DMM (Direct MEtal Mastering), copertina pressoche' identica sul fronte a quella della prima rara tiratura, con note supplementari sul retro e con una traccia aggiunta, "Allison's Uncle", proveniente dalle stesse sessions dell' album. Il celebre album pubblicato dalla Blue Note nel 1958, inciso nel Rudy Van Gelder Studio di Hackensack, New Jersey, il 9 marzo del 1958 con formazione a cinque composta da Cannonball Adderley (sax alto), Miles Davis (tromba), Hank Jones (pianoforte), Sam Jones (contrabbasso) e Art Blakey (batteria). Julian "Cannonbal" Adderley, uno dei massimi interpreti del sassofono alto, si uni' al gruppo di Miles Davis verso la fine del 1957, dando il suo prezioso contributo a dischi storici come "Milestones" (1958) e "Kind of Blue" (1959), e vedendo ricambiato il contributo in questo album, considerato uno dei massimi capolavori di Adderley, realizzato con una formazione a dir poco stellare, in cui l'eleganza della tromba di Davis e del pianoforte di Jones si integrano magistralmente con il soave sax di Cannoball. La scaletta comprende cinque brani, "Autumn leaves", "Love for sale", "Somethin' else", "One for daddy-o" e "Dancing in the dark".
Euro
22,00
codice 3025916
scheda
Aerosmith    aerosmith
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  music on vinyl 
rock 60-70
Ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, rimasterizzata per l' occasione, copertina pressocche' identica alla prima tiratura americana su Columbia, con l' originario sfondo in alto arancione. Pubblicato negli Usa giugno del 1973 prima di "Get your wings", non entrato nelle classifiche Usa, ne' in quelle Uk. Il primo album. Lavoro ancora acerbo, che vede Steve Tyler ancora non nel pieno della sua maturita' e composizioni molto vicine allo spirito del periodo, con forti influenze blues, un suono duro e crudo e vicinanze cultural/sonore con bands quali new york dolls o i rolling stones, ma gia' in questa fase la band era molto piu' tecnica dei primi e assai piu' hard dei secondi. il disco contiene la magnifica ballata ''Dream on'', uno degli episodi piu' conosciuti ed amati non solo del loro catalogo ma del rock degli anni '70 in generale, un altro brano ''Mama kin'' diverra' celeberrimo dopo che i discepoli Guns and roses la coverizzeranno nel 1989. splendide, e per molti anni nei loro live shows anche '' walking the dog'', '' make it '', '' one way street'', ''somebody'', '' write me'' mentre la spettacolare '' movin' out'' tutt'ora vi figura. un album splendido ed uno dei lavori piu' rivelatori di tutto l'hard rock americano.
Euro
25,00
codice 2099719
scheda
Aerosmith    greatest hits ( Singles 1973-1980 )
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  columbia / sony 
rock 60-70
Ristampa con copertina pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato in Usa nel novembre del 1980, giunto al numero 53 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel gennaio del 1981. Questo "Greatest Hits" e' certamente uno dei piu' polari e venduti albums del suo genere, collezionando oltre 10 milioni di copie nei soli Stati Uniti e continuando a vendere ininterrottamente fino ed oltre il nuovo millennio, album antologico che raccoglie i brani piu' celebri del gruppo pubblicati perlopiu' su singolo, include il seguente materiale: Dream On ( Singolo 1/73), Same Old Song and Dance (Singolo 2/74), Sweet Emotion ( Singolo 5/75), Walk This Way ( Singolo 11/ 75), Last Child ( Singolo 8/76), Back in the Saddle ( Singolo 4/77) , Draw the Line (Singolo 12/77), Kings and Queens, Singolo 3/78) Come Together ( Live Bootleg 1/69) , Remember (Walking in the Sand) (2/80).
Euro
25,00
codice 3025923
scheda
Afterhours    Folfiri o folfox (reissue)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2016  universal 
indie 90
doppio vinile, inners, copertina apribile, etichette custom nere scritte bianche. “Folfiri o Folfox” (2016) è il decimo album degli Afterhours, che nel 2016 ormai sono un collettivo di musicisti, con al centro la figura di Manuel Agnelli. Il nuovo album è un doppio, per un totale di diciotto brani. Il titolo rimanda ad un’immaginario ben preciso: dolore e malattia. Lo spiega Agnelli in un’intervista a La Repubblica nel maggio 2016, "Si intitola Folfiri o Folfox. Sono due trattamenti per la chemioterapia. È un album che parla di malattia ma che, incredibilmente, non è scuro e il titolo va in questa direzione.”. Ed ancora, “È un disco di morte e di rinascita. Perché in questi anni molti di noi hanno avuto dei lutti. Capita, man mano che procedi nella vita. Io ho perso mio padre. Ma è anche un disco di rinascita perché il dolore se non ti annienta ti fa trovare energie che non pensavi di avere. È anche un lavoro molto caldo dove Padania era volutamente ghiacciato, perché doveva raccontare il gelo che ci sentivamo attorno. “ Il disco, quindi, si ricollega per certi aspetti a “Padania”, almeno nelle parti più sperimentali ed ostiche. E le ballate, invece, ricordano il periodo “Quello che non c’è”: si parla di brani come “L’odore della giacca di mio padre”, “Non voglio ritrovare il tuo nome”, “Lasciati ingannare (una volta ancora”, “Se io fossi il giudice”. Formazione milanese fra le più note del panorama rock italiano, gli Afterhours esordiscono nel 1990 con l'album ''During Christine's sleep''. Apprezzate performance dal vivo e svariati dischi accrescono la fama della band, che arriverà poi a collaborare con Greg Dulli ed i suoi Twilight Singers ed a suonare con questi ultimi in tour internazionali. Il gruppo ruota intorno alla figura carismatica di Manuel Agnelli. Numerosi i cambi di formazione, la line up attuale è composta da Manuel Agnelli (voce, chitarra e tastiera), Xabier Iriondo (chitarra), Roberto Dell'Era (basso), Rodrigo D'Erasmo (violino), Fabio Rondanini (batteria, al posto dello storico Giorgio Prette) e Stefano Pilia (chitarra).
Euro
29,00
codice 2099869
scheda
Aiazzi / maroccolo (litfiba)    mephisto ballad
lp [edizione] nuovo  stereo  ita  2021  Contempo 
punk new wave
copertina senza barcode, busta plastificata esterna con adesivo di presentazione, inner sleeve ed inserto fotografici, etichetta nera con logo e scritte bianche. Pubblicato nel febbraio del 2021, questo album vede nuovamente all' opera insieme i due membri fondatori dei Litfiba Antonio Aiazzi e Gianni Maroccolo (rispettivamente tastierista e bassista della band fiorentina). L' album parte dalla rievocazione della Mephistofesta, svoltasi nel carnevale del 1982 a Firenze, in cui Bruno Casini e i Litfiba crearono una estemporanea performance tra musica e teatro, e non a caso e' aperto da una lunghissima ed atmosferica versione di oltre 16 minuti di "EFS Quarantaquattro", tra i brani eseguiti in quell' occasione e inclusa nello stesso anno nel primo ep dei Litfiba, procedendo poi con nuove scarne e dilatate composizioni create dai due musicisti, con il piano di Aiazzi molto in evidenza, atmofere dark e decadenti, alcuni versi scritti e recitati da Giancarlo Cauteruccio, regista con cui i Litfiba collaborarono ai tempi dell' insonorizzazione dello spettacolo "Eneide", ed ispirati al Faust di Goethe. Tra i possibili punti di riferimento, certo Philip Glass ed i Tuxedomoon piu' rarefatti. Dopo la militanza nei Litfiba, e le molte colonne sonore per cinema e teatro composte come membro dei Beau Geste, Aiazzi ha dato inizio con "Linea Gialla" del 2017 alla sua discografia solista con un lavoro in cui si incontrano elettronica da ascolto e musica concreta, suoni di musica e suoni e rumori dell'ambiente contemporaneo in cui viviamo, che si integrano in una suadente sintesi. Gianni Maroccolo è un bassista e produttore italiano, cofondatore e membro storico dei Litfiba, poi collaboratore degli ultimi CCCP e cofondatore dei CSI, solo per citare alcuni dei principali progetti che lo hanno visto coinvolto; importantissimo è anche il suo contributo alla scena musicale come produttore, e intensa negli anni 2000 l' attivita' solista.
Euro
27,00
codice 2100199
scheda
Alabama shakes    Sound & colour
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2015  ato 
indie 2000
Copertina apribile completa di coupon per il download digitale ed inner sleeves, adesivo sul cellophane, etichette nere con scritte bianche, vinile 180 grammi, doppio Lp 'etched' (inciso solo su 3 lati) . Pubblicato nell'aprile 2015, dopo il debutto dell'aprile 2012, "Boys & girls", il secondo album per la band americana. Guidati dalla potente voce della cantante Brittany Howard, il gruppo esprime sempre un soul accattivante, miscela di southern e rhythm blues sulla scia del successo dell'esordio; "Sound & color" amplia le coordinate di riferimento, aprendo a sonorita' meno fedeli alle radici: il frequente uso del falsetto da parte della Howard porta alla mente Prince, mentre si sente l'alchimia sonora del lavoro del produttore, Blake Mills, con suoni dettagliati, intricati, molto piu' curati rispetto alle sonorita' grezze dell'esordio. Un rock contaminato dalla musica black, con cui questa giovane band si evolve con uno stile piu' moderno. Band americana, proveniente da Athens, in Alabama, formata quando la cantante/chitarrista Brittany Howard e il bassista Zach Cockrell erano ancora all'high school. Dopo l'Ep eponimo, uscito nel 2011 e il tour di spalla ai Drive-By Truckers, la band ha guadagnato visibilita' e una serie di positivi consensi anche da artisti de calibro di Robert Plant, David Byrne, Jack White, Adele etc; il debutto full lenght,"Boys & girls", della primavera 2012, successo di critica e di vendite, esprime un sound che si fonda nella tradizione soul (Aretha Franklyn e Otis Redding) con elementi southern rock, ed ulteriori rimandi cha spaziano da Janis Joplin a Billie Holiday, da Kings of Leon a Duke & the King, dai Black Crowes ai Black Keys.
Euro
37,00
codice 2100312
scheda
Alessandroni alessandro / francesco de masi    Lesbo (180 gr. + bonus tracks)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  vinyl magic 
soundtracks
Ristampa del 2020, in vinile da 180 grammi, con copertina apribile esclusiva e ben sedici bonus tracks finora inedite su vinile, per un totale di ventiquattro brani (già pubblicati nella versione cd del 2010 su Beat Records) rispetto agli otto originariamente inseriti nel molto raro album uscito su CAM nel 1969, nel quale erano inseriti sulla prima facciata, mentre sulla seconda trovarono spazio altre nove tracce tratte dalla colonna sonora di un altro film, "L'amore questo sconosciuto", anch'esso del 1969. "Lesbo" è un oscuro ed insolito film erotico italiano diretto da Eduardo Mulargia, regista legato al western ed alle commedie sentimentali; le musiche furono composte da due talentuosi autori come Francesco De Masi ed Alessandro Alessandroni, i quali elaborarono una ricca sonorizzazione che spaziava, all'interno di atmosfere mediterranee, dolcemente cullanti ed elegantemente sensuali, fra avvolgenti episodi orchestrali di archi e fiati, brani più sbarazzini di jazz lounge e qualche pezzo dai forti richiami al folk greco. Questa la scaletta: Side A: 1.Qualsiasi cosa 2.L'isola dell'amore 3.Lesbo - Seq. 3 4.A mezza luce 5.Sesso in controluce 6.Lesbo - Seq. 8 7.Lesbo - Seq. 10 8.Lesbo - Seq. 11 9.Lesbo - Seq. 12 10.Lesbo - Seq. 13 11.Crepuscolo sul mare Side B: 12.Lesbo - Seq. 17 13.Lesbo - Seq. 19 14.Drammatica rinuncia 15.Sirtaki di Lesbo 16.Lesbo - Seq. 23 17.Lesbo - Seq. 24 18.Con te per sempre 19.Lesbo - Seq. 29 20.Lesbo - Seq. 30 21.Lesbo - Seq. 34 22.Lesbo - Seq. 35 23.Lesbo - Seq. 36 24.L'isola dell'amore. Il compositore romano Francesco De Masi (1930-2005) e' stato uno dei piu' importanti autori di colonne sonore per il filone cinematografico dello spaghetti western, capace di elaborare un proprio stile personale che non fosse derivativo da quello di mostri sacri come Ennio Morricone. Alessandro Alessandroni (1925-2017) è un dotato cantante e soprattutto fischiatore, oltreché chitarrista, che ha lavorato insieme ai suoi Cantori Moderni in numerose colonne sonore, fra le quali quelle degli spaghetti western di Sergio Leone musicati da Ennio Morricone, in cui si ricordano gli indimenticabili motivi da lui fischiettati. Alessandroni, insieme al suo gruppo vocale i Cantori Moderni, ha anche cantato in album di vari musicisti, al di là delle colonne sonore, fra cui ''Non al denaro, non all'amore né al cielo'' di Fabrizio De André, ed è ormai conosciuto e stimato a livello internazionale.
Euro
30,00
codice 3026008
scheda
Allman brothers band    Eat a peach (180 g)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  mercury / universal 
rock 60-70
doppio album in vinile 180 grammi, ristampa del 2016, rimasterizzata, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura, corredata di inserto come la stampa originale. Il doppio album pubblicato dalla Capricorn in Usa nel febbraio del 1972 dopo ''At fillmore east'' e prima di ''Brothers and sisters'', giunto al numero 4 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk. il quarto album, il terzo in studio (sebbene in parte registrato dal vivo). Il doppio album pubblicato dalla Capricorn in Usa nel febbraio del 1972 dopo ''At fillmore east'' e prima di ''Brothers and sisters'', giunto al numero 4 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk. Il quarto album, il terzo in studio (sebbene in parte registrato dal vivo). Pubblicato come tributo per la morte di Duane Allman, avvenuta in un incidente motociclistico il 29 Ottobre 1971, include brani registrati al Fillmore East non inclusi nel live di un anno prima e nuovi pezzi registrati in studio, tre con ancora Duane in formazione. Il lavoro si apre ponendo l'accento sul materiale piu' sognante, con episodi tersi e malinconici quali "Melissa", in diretto contrasto con i monumentali brani live che dominano le registrazioni in concerto; il suono del gruppo giunge all'apice nelle riletture di "One Way Out" e "Trouble No More", che ridefiniscono l'intero blues-rock americano, mentre l'immane talento di Duane puo' essere percepito in "Mountain Jam", una jam session della durata di oltre 20 minuti. Il materiale coglie la band nel suo momento piu' magico e creativo, con le acustiche di "Little Martha" che chiudono il disco a mo' di tributo al chitarrista scomparso. Un album che documenta inequivocabilmente l'enorme importanza della musica dei frateli Allman e l'influenza incommensurabile che questa avra' sulla musica americana del futuro.
Euro
33,00
codice 3025965
scheda
Alphataurus    alphataurus
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1973  ams 
rock 60-70
Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura pubblicata in Italia nel 1973 su Magma, vinile pesante, copertina lucida apribile in tre, etichetta grigia custom. Gli Alphataurus furono uno dei migliori gruppi progressive Italiani degli anni '70, il loro stile e' simile agli Emerson, Lake and Palmer, Van der Graaf Generator o King Crimson del periodo 1969-1971, ma con una groove tipicamente mediterranea, musicalmente il disco vede partiture tra musica da camera, Jazz, Heavy progressive, la voce del cantante, Michele Bovaro, si puo' paragonare a quella di David Byron degli Uriah Heep per lo stile e la potenza, senza le caratterizzazioni heavy metal dell'Inglese. Dei 5 brani dell'album tre sono lunghi oltre 9 minuti, tra di esse spicca '"eccato d'orgoglio'', di oltre 11 minuti. Il gruppo fu vittima della poca visibilita' e dell'assenza di promozione e si sciolse durante le registrazioni del secondo album nel 1974, poi pubblicato postumo nel 1993 in CD con il titolo ''Dentro l'uragano''.
Euro
27,00
codice 2100313
scheda

Page: 1 of 37

«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9 ... 37  ---»
Pag.: oggetti: