Hai cercato:  immessi ultimi 15 giorni --- Titoli trovati: : 220
«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
Aa. vv. (los lobos...)    La bamba (soundtrack)
Lp [edizione] originale  stereo  hol  1987  london 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale stampa europea, pressata in Olanda, copertina lucida, inner sleeve con pubblicita' degli albums dei Los Lobos, etichetta bianca con linee verticali grigie e logo nero, bianco e rosso in alto, catalogo 828058-1. Pubblicata dalla Slash nel 1987, questa e' la riuscitissima colonna sonora del celebre film sulla vita del grande e sfortunato Ritchie Valens, protagonista per pochi mesi del rock'n'roll di fine anni '50 e precursore del rock latino; sua e' la celeberrima ''La bamba'', una delle prime, se non la prima hit di rock latino, in cui si mescola il rock'n'roll con stili latino americani, che nella versione qui contenuta, magistralmente riletta dai Los Lobos, giunse in vetta alle classifiche di mezzo mondo, ameircane in primo luogo. La colonna sonora e' composta in gran parte da cover di Valens interpretate dai Los Lobos, apprezzato gruppo fra tex-mex, country rock e musica messicana, che ebbe con la title track il suo piu' grande successo. Sono presenti anche brani interpretati da Howard Huntsberry, Brian Setzer, Marshall Crenshaw e nientepopodimeno che il mitico Bo Diddley. Questa la scaletta dei brani: Los Lobos, ''La bamba'', ''Come on, let's go'', ''Ohh! My head'', ''We belong together'', ''Framed'', ''Donna''; Howard Huntsberry, ''Lonely teardrops''; Mashall Crenshaw, ''Crying, waiting, hoping''; Brian Setzer, ''Summertime blues''; Bo Diddley, ''Who do you love?''; Los Lobos, ''Charlena'', ''Goodnight my love''.
Euro
18,00
codice 244009
scheda
Aa.vv. (mutantes, gil, veloso, costa...)    tropicalia ou panis et circencis
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  lilith 
rock 60-70
Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura del 1968, in vinile 180 grammi, con allegata la versione in cd dell'album, copetina senza codice a barre. Si tratta di uno dei piu' leggendari e celebrati lavori degli anni '60, non una sempice compilation, ma l' album che sanci' la nascita del movimento ''Tropicalia'', vero trampolino di lancio per molti degli artisti che avrebbero fatto la storia della musica brasiliana nei decenni successivi, il movimento, si prefiggeva la rinascita della musica brasiliana, e per la prima volta contaminarono con gli strumenti elettrici ed uno spirito propriamente ''rock'' il pop esotico con la psychedelia, la samba, la bossa nova, ed altri generi ancora piu' popolari della musica sudamericana. Tropicalia non solo include brani dei piu' importanti artisti del movimento (Gilberto Gil, Os Mutantes, Caetano Veloso, Gal Costa), ma presenta un grande numero di collaborazioni tra questi ed altri musicisti, diverse delle quali passate alla storia come veri accadimenti e capolavori. Quasi tutte le originali realizzazioni della Tropicalia sono purtroppo fuori catalogo, ma questo vero e proprio manifesto dara' un idea piu' che chiara di cosa fosse questo movimento artistico e del perche' oggi sia cosi' celebrato. Ecco la lista dei brani "Miserere N¢bis" - Gilberto Gil, "CoracÆo Materno" - Caetano Veloso, "Panis et Circenses" - Mutantes, "Lindon‚ia" - Nara Leao, "Parque Industrial" - Gilberto Gil, Caetano Veloso, Gal Costa, "Gel‚ia Geral" - Gilberto Gil, "Baby" - Gal Costa, Caetano Veloso, "Trˆs Caravelas" (Las Trˆs Carabelas) - Caetano Veloso, Gilberto Gil, "Enquanto Seu Lobo NÆo Vem" - Caetano Veloso, "MamÆe Coragem" - Gal Costa, "Bat Macumba" - Gilberto Gil, "Hino Do Senhor Do Bonfim Da Bahia" - Caetano Veloso, Gilberto Gil, Gal Costa.
Euro
22,00
codice 2088020
scheda
Ac/dc    let there be rock
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  columbia 
rock 60-70
Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura del 1977, in vinile pesante, completa di inner sleeve esclusiva con foto a colori e note, non presente nell' originale, etichetta nera con scritte in lettere bianche e nome gruppo in lettere grandi in color rosso, pubblicato nell'ottobre del 1977 dopo 'dirty deeds done dirt cheap' e prima di 'powerage', giunto al numero 17 delle classifiche inglesi e non entrato in quelle usa. il quarto album in assoluto ma il secondo nella discografia europea. certamente il loro lavoro piu' energetico e potente fino a quel momento, e' questo un episodio chiave della loro vicenda, sara' infatti il disco che portera' l' hard rock alle sue estreme conseguenze con un suono di chitarra durissimo e partiture vocali aggressive e metalliche, pur mantenendo ancora forti connotati blues, caratteristica questa che andra' scomparendo con gli anni del successo planetario. bon scott e' naturalmente al centro della scena e la sua pirotecnica energia, sommata alla sua classe innata, rende il lavoro dei fratelli Young alla chitarra memorabile, anche le composizioni sono ora piu' dinamiche e meglio costruite, al punto da includere almeno quattro classici 'Let There Be Rock', 'Problem Child', 'Whole Lotta Rosie' e 'Bad Boy Boogie'. un album fondamentale nell'evoluzione del rock pesante e vero anello di congiunzione tra il primo periodo hard ed il secondo, piu' vicino al metal. Formatisi a Sidney in Australia, gli AC/DC sono uno dei piu' popolari ed influenti gruppi della storia del rock duro. Artefici di un brutale hard rock guidato dagli assalti chitarristici dei fratelli Angus e Malcolm Young, che abbina potenza e divertimento con un'attitudine selvaggia tipica di molto rock australiano, gli AC/DC esordiscono su lp in Australia con ''High voltage'' e ''T.N.T.'' nel 1975, poi compilati in parte nell'album d'esordio internazionale, anch'esso intitolato ''High voltage'' (1976). Seguono lp storici come ''Dirty deeds done dirty cheap'' (1976), ''Let there be rock'' (1977) e ''Highway to hell'' (1979), che fanno entrare il gruppo nella leggenda. La loro popolarita' resta ovviamente alta nei due decenni successivi, anche grazie agli infiammati live show del gruppo, guidati dall'istrionico Angus Young.
Euro
22,00
codice 2087961
scheda
Almond marc    stardom road (numbered gold vinyl)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2007  music on vinyl 
punk new wave
Edizione limitata in 1500 copie (numerate sul retro) in vinile dorato, pesante 180 grammi, prima edizione vinilica, realizzata nel settembre 2019 dalla Music On Vinyl, dell' album "Stardom Road", originariamente uscito nel giugno 2007 solo in cd (e giunto al numero 53 delle charts inglesi), realizzato dopo "Heart on Snow" (2003) e prima di "Orpheus in Exile" (2009). Il tredicesimo album solista dell' artista inglese ex Soft Cell e Marc & The Mambas, il primo dopo l' incidente del 2004 che gli stava quasi costando la vita. Ben accolto dalla critica e considerato uno dei lavori migliori della discografia solista di Almond, "Stardom Road" e' composto quasi interamente di covers, perlopiu' di popolari "oldies", proposte come al solito con straordinaria personalita', ed una grande eleganza unita ad una notevole sensibilita' interpretativa. Tra gli ospiti Sarah Cracknell, Jools Holland ed Antony Hegarty (Antony & The Johnsons). Questa la lista dei brani e l' interprete originario: 1. "I Have Lived" (Charles Aznavour), 2. "I Close My Eyes and Count to Ten" featuring Sarah Cracknell (Dusty Springfield), 3. "Bedsitter Images" (Al Stewart), 4. "The London Boys" (David Bowie), 5. "Strangers in the Night" (Frank Sinatra), 6. "The Ballad of the Sad Young Men" featuring Antony Hegarty (Roberta Flack), 7. "Stardom Road" (Third World War), 8. "Kitsch" (Barry Ryan) 9. "Backstage (I'm Lonely)" featuring Jools Holland & Kiki Dee (Gene Pitney), 10. "Dream Lover" (Bobby Darin), 11. "Happy Heart" (Andy Williams), 12. "Redeem Me (Beauty Will Redeem the World)" (brano originale), 13. "The Curtain Falls" featuring Igor Outkine (Bobby Darin).
Euro
25,00
codice 2087924
scheda
Alt-j    An awesome wave
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2012  infectious 
indie 2000
Copertina apribile senza codice a barre, con codice per il download digitale stampato su adesivo all'interno della copertina, inner sleeve con foto a colori e lista brani, adesivo sul cellophane, etichetta multicolorata sul lato A, bianca con scritte circolari nere e grigie sul B, Lp pubblicato dalla Infectiuos nel giugno 2012, dopo l'Ep "Matilda/Fizzpleausure", debutto full lenght per il quartetto di Leeds, nato nel 2007 sui banchi dell'universita', prima con i monikers Daljit Dhaliwal e The Film, poi mutato in Alt-J, coinciso con il trasferimento a Cambridge. Le coordinate sonore si collocano fra sperimentazione e attitudine pop, in una miscela seducente e fresca, fra trip hop classico alla Portished o Tricky e folk tradizionale, vicino a ballate celtiche, con riferimenti ai Four Tet, Maccabees e Wild Beats. La critica specializzata ha etichettato il loro suono come 'folk step', un ibrido fra folk tradizionale, elettronica ed indie, con la voce narrante del cantante eccentrica e vagamente soul.
Euro
22,00
codice 2087989
scheda
Altin gun    On
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2018  bongo joe 
indie 2000
etichette custom. Il primo album, canzoni folk-pop turche passate attraverso una miscela di ritmica funky, chitarre psichedeliche con wah-wah e organi vintage. Gli Altin gun sono un gruppo di stanza ad Amsterdam formato dal bassista olandese Jasper Verhulst, che affascinato dalla musica pop-rock turca degli anni 70, che mischiava in maniera originalissima folk tradizionale con il rock psichedelico, ha messo su la band con musicisti provenienti dalla Turchia per un progetto che si immerge nella musica anatolica di artisti quali Baris Manço, Erkin Koray, Selda aggiornata ai nostri tempi con chitarre fuzz e ritmi tra danza del ventre e funky. Riferimenti a Goat, Baba Zula, Jacco Gardner.
Euro
20,00
codice 2088021
scheda
Ambarchi oren    Simian angel
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2019  editions mego 
indie 2000
inner sleeve. "Simian Angel" (2019), nuovo album di Oren Ambarchi in collaborazione con il percussionista brasiliano Cyro Baptista, è un'opera dal tocco moderno, antico e dalle mille sfaccettature : dal minimalismo elettro-acustico ad atmosfere ambient e classiche. Oren Ambarchi, nato a Sydney da una famiglia ebraica irachena, alla fine degli anni ottanta suona free jazz a Sydney, originariamente come batterista. Fa parte poi della noise band Phlegm con Robbie Avenaim, con cui co-organizza il What Is Music Festival. Il suo lavoro si concentra principalmente sull'esplorazione della chitarra, anche se suona anche la batteria e le percussioni in alcune delle sue performance live. Ambarchi ha collaborato con la drone metal band Sunn O)))). Si è esibito con Attila Csihar e Stephen O'Malley, l'altra metà dei Sunn O)))), sotto il nome Gravetemple. Ambarchi lavora anche in contesti di musica popolare ed è batterista per il gruppo Sun con il compositore/musicista Chris Townend. Ambarchi ha collaborato con il polistrumentista Paul Duncan. Ha realizzato una serie di registrazioni in duo con il polistrumentista Jim O'Rourke, la prima delle quali è l'acclamato 'Indeed' nel 2011. Nel 2017 ha lavorato con il compositore Alvin Lucier eseguendo nuove composizioni per chitarra elettrica.
Euro
27,00
codice 2087987
scheda
Animals    Bbc saturday club '65... and more
Lp [edizione] nuovo  mono  uk  1964  rhythm & blues 
rock 60-70
Copertina flipback su due lati sul retro e senza codice a barre, label nera con scritte bianche e rosse, logo Rhythm and Blues rosso, blu e bianco in alto, catalogo R&B43. Pubblicato nel 2019 dalla Rhythm & Blues, questo album compila, in mono, sedici registrazioni radiofoniche e televisive degli Animals, effettuate in Europa e negli Stati Uniti nel 1964 e nel 1965. Era la prima incarnazione degli Animals, quella più legata al blues ed allo r'n'b: qui il gruppo è ancora dedito a suonare principalmente blues e r'n'b con il consueto carisma del frontman Burdon. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Mess Around (BBC Saturday Club, 2/2/65) 2. What Am I Living For (BBC Saturday Club, 6/4/65) 3. See See Rider (BBC Saturday Club, 6/4/65) 4. I Got To Find My Baby (BBC Saturday Club, 6/4/65) 5. Bring It On Home To Me (BBC Saturday Club, 6/4/65) 6. We've Gotta Get Out Of This Place (BBC Saturday Club, 6/7/65) 7. It's My Life (BBC Saturday Club, 6/11/65) 8. Don't Let Me Be Misunderstood (BBC Gadzooks, 5/4/65) SIDE 2: 1. Boom Boom (BBC Gadzooks, 5/4/65) 2. What Am I Living For (BBC Gadzooks, 5/4/65) 3. Talkin' 'Bout You (Granada TV A Whole Lotta Shakin', 19/3/64) 4. Shout (Granada TV A Whole Lotta Shakin', 19/3/64) 5. Around & Around (Granada TV A Whole Lotta Shakin', 19/3/64) 6. We've Gotta Get Out Of This Place (BBC Joe Loss Show, 5/11/65) 7. I'm Gonna Change The World (BBC Joe Loss Show, 5/11/65) 8. Lucille (BBC Joe Loss Show, 5/11/65). Formatisi a Newcastle-Upon-Tyne nel 1963, gli Animals ebbero due distinte fasi di attività, quella del 1963-1966 in Inghilterra, e quella del 1966-1968 negli Stati Uniti. Si trattava essenzialmente di due gruppi diversi, con il solo cantante Eric Burdon a fare da trait d'union: gli Animals inglesi erano un gruppo dedito ad un beat fortemente marchiato dal blues e dallo r'n'b, autori un classico immortale come la loro versione del traditional ''House of the rising sun'' ma anche di tante altre perle che li collocarono fra gli alfieri del rock inglese della prima metà degli anni '60; quelli ''americani'' ebbero origine dal trasferimento di Burdon in California, dove il cantante si immerse nella ricca e visionaria scena rock psichedelica di Los Angeles e soprattutto San Francisco, incidendo con i New Animals (o anche chiamati Eric Burdon and the Animals in questa seconda incarnazione) alcuni eccellenti brani di acid rock e di pop rock celebrativo della controcultura psichedelica.
Euro
24,00
codice 2088022
scheda
Arab strap    the week never starts round here
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1996  chemikal underground 
indie 90
Ristampato per la prima volta dal 1996, coupon per download, adesivo su cellophane. Pubblicato dalla Chemikal Underground nel novembre del 1996 in Gran Bretagna e nel 1997 negli Stati Uniti, non entrato in classifica sulle due sponde dell'Atlantico, "The week never starts round here" e' l'album d'esordio dell'importante duo scozzese fondato a Flakirk nel 1995 dal cantante Aidan Moffat e dal polistrumentista Malcolm Middleton. Uscito dopo il loro primo 7" (il lato A, "The first big weekend", e' qui incluso) e subito apprezzato dalla critica cos come dal dj John Peel, il primo lp degli Arab Strap contiene in nuce gli elementi caratteristici del loro sound, in cui brani minimali, dagli arrangiamenti essenziali, accompagnano il peculiare canto di Moffat, che spesso si fa parlato, come se fosse un narratore di storie, ed altre volte appena sussurrato. L'atmosfera malinconica e pacata dell'album puo' ricordare alla lontana alcuni cantautori inglesi come Nick Drake, ma anche alcuni episodi di "Spiderland" degli Slint, senza tuttavia le esplosioni chitarristiche ed il pathos che contraddistinguono il gruppo di Louisville; gli Arab Strap sono comunque un gruppo originale e non ben classificabile, gia' in questo loro esordio, come tutti quelli che hanno dato impulso a nuove direzioni musicali.
Euro
29,00
codice 2087951
scheda
Arcade fire    Reflektor
Lp2 [edizione] originale  stereo  eu  2013  sonovox 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 2000
copia ancora incellophanata, con adesivo di presentazione sul fronte, doppio album in vinile 180 grammi, catalogo 3752119, copertina lucida apribile senza codice a barre, con parti con effetto metallizzato, corredata di coupon per il download digitale (non sappiamo se ancora utilizzabile) e di inner sleeves lucide, etichette custom in bianco e nero. Doppio Lp pubblicato dalla Sonovox Records alla fine dell'ottobre 2013, dopo "The suburbs" (2010) e prima di "Everything Now” (2017), il quarto album della band canadese, giuto repentinamente alla posizione n.1 delle classifiche Usa Prodotto dalla band stessa con James Murphy (LCD soundsystem) e Markus Dravs, questa quarta prova presenta sonorita' e soluzioni complesse ma, allo stesso tempo di facile fruizione per l'ascoltatore: parecchio lontano dall'emozionalita' e dal pathos di "Funeral", si dipana fra ritmiche dancefloor, uso massiccio di elettronica, funky bainco e tocchi della musica'rara' haitiana, con frequenti duetti vocali, in rimandi e riferimenti che contemplano Prince, i Cure post "Pornography" e il David Bowie del periodo "Staion to Station". Guidati dalla coppia Win Butler-Regine Chassagne, gli Arcade Fire propongono gia' dal primo album "Funeral", una musica intensa ed autunnale, in equilibrio tra indie-rock e post punk, contraddistinta da un pathos pervaso di romanticismo e da un suono pieno ed energico, con pianoforte e chitarre distorte in evidenza. Hanno ottenuto un forte consenso di critica e di pubblico e hanno condiviso le scene con personaggi del calibro di David Bowie e U2. La discografia si completa con "Neon bible" nel 2007, "The Suburbs" nel 2010 e "Reflektor" nel 2013.
Euro
38,00
codice 244071
scheda
Atomic rooster    nice & greasy (german version)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1973  akarma 
rock 60-70
ristampa in vinile 180 grammi, copertina apribile cartonata senza barcode, pressoche' identica alla prima rara tiratura uscita su Brain in Germania, versione quindi con copertina (con i membri del gruppo con gli enormi peni che sparano raggi) totalmente diversa da quella uscita su Dawn in Inghilterra, ed anche parte della scaletta, che in questa versione non presenta i brani "Goodbye Planet Earth" e "Satans Wheel" ma "Moods" e "What You Gonna Do"). Pubblicato nel 1973 dopo "Made in England" (1972) e prima dello scioglimento prima della reunion che fruttera' i due albums "Atomic Rooster" (1980) ed "Headline News" (1983), il quinto album, uno dei piu' rari dischi del progressive inglese, registrato con Chris Farlowe alla voce, dominato dalle tastiere hard di Vincent Crane, con un sound oscuro e drammatico, immaginifico e tecnicamente impeccabile, ma anche influenze funk che avevano caratterizzato anche il disco precedente. Autori di uno hard rock progressivo dai toni scuri e dominato dalle tastiere, che col passare del tempo si contaminera' con funk e soul, gli Atomic Rooster si formano in Gran Bretagna nel 1969 sotto la guida del tastierista Vincent Crane, in precedenza nei Crazy World di Arthur Brown, che si unisce a Nick Graham ed a Carl Palmer. Questa prima formazione pubblica il primo eponimo album nel 1970, che riscuote un discreto successo in patria ma non impedisce che il gruppo si sfaldi, con Graham che si unisce agli Skin Alley e Palmer che entra negli Emerson, Lake And Palmer. Crane riforma il gruppo con John Cann e Paul Hammond: questo nuovo organico realizza i dischi che molti considerano i piu' riusciti, ''Death walks behind you'' (1970) e ''In hearing of atomic rooster'' (1971, con Pete French al canto), piccoli classici dell'hard progressivo. Il gruppo si sfalda nuovamente per riformarsi ancora una volta attorno a Crane, con nuovi membri fra cui il cantante r&b Chris Farlowe; il suono orienta verso il funk ed il soul con dischi come ''Made in England'' (1972) e ''Nice 'n' greasy'' (1973) ma i risultati commerciali sono disastrosi e la band si scioglie nel 1973, per riformarsi brevemente fra il 1979 ed il 1982. Crane in seguito si unira' ai Dexy's Midnight Runners.
Euro
24,00
codice 3022864
scheda
Baba zula    Derin derin
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2019  glitterbeat 
indie 90
vinile 180 grammi, coupon per download, adesivo su cellophane. "Derin Derin" (2019) è il ritorno discografico dei Baba Zulla, storica formazione psichedelica turca. A cinque anni di distanza dall'ultimo album in studio, "34 Oto Sanayi" (2014), il gruppo produce un disco dal forte impatto sonoro, capace di muoversi tra passato, presente e futuro unendo la tradizione folk turca con la sperimentazione psichedelica e dub. I Baba Zula sono un gruppo turco - per la precisione di Istanbul - attivo dal 1996 : nell'arco della carriera ventennale la band, guidata da Murat Ertel (voce, saz, chitarra, sitar, theremin), ha incrociato diverse strade sonore, dalla musica tradizionale folk turca al dub, dalla psichedelia alla musica per colonne sonor, dal kraut al reggae.
Euro
25,00
codice 2088065
scheda
Banks tony (genesis)    a curious feeling
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1979  charisma 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
prima stampa italiana, copertina in cartoncino laminato fronte retro, senza barcode, completa di inner sleeve con testi, etichetta ''Mad Hatter'' con mano cappellaio che tocca il foro centrale, timbro Siae del terzo tipo, con il logo Siae che non ne occupa piu' l' intero cerchio centrale, timbro usato a partire dal 1978/79, data sul trail off del lato 2 "7/10/79", catalogo 9124048. Pubblicato in Inghilterra nell' ottobre del 1979 dopo ''And then there where three'' dei Genesis, giunto al numero 21 delle classifiche Uk e non entrato in quelle Usa, il primo album solista. Registrato con formazione a tre comprendente Chester Thompson e Kevin Beacon, e' questo il primo episodio solista del tastierista dei Genesis. Le atmosfere del disco non si discostano piu di tanto dai primi albums del gruppo madre senza Gabriel , con un progressive delicato, romantico, sognante e molto melodico.
Euro
18,00
codice 244005
scheda
Beatles    abbey road (50th anniversary edition - picture disc)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  apple / universal 
rock 60-70
ristampa del settembre 2019, EDIZIONE LIMITATA IN PICTURE DISC, realizzata in occasione del 50esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, per l' occasione remixata da Giles Martin, figlio dell' originario produttore del disco George Martin, copertina "die cut", con larga apertura centrale attraverso la quale e' visibile il picture, senza barcode sul retro. Pubblicato il 26 Settembre del 1969 e giunto al primo posto delle classifiche sia inglesi che americane, sara' l'ultimo disco dei Beatles ad essere registrato (anche se ''Let it be'', registrato antecedentemente a questo, venne pubblicato solo l' 8 Maggio del 1970 e quindi posteriormente ad Abbey Road). E' questo, certamente, un album di proporzioni enormi, da un punto di vista concettuale anticipa l'arrivo del progressive, presentando una lunga suite sul lato 2 in cui molti dei temi che porteranno alla rivoluzione della musica degli anni '70 sono presenti e chiaramente svolti, dal punto di vista delle armonie vocali i Beatles giungono qui al punto massimo del loro carriera, brani quali ''Because'' o ''The End'' dimostrano come nell'utilizzo delle voci il gruppo non fosse inferiore a nessun'altro, per cio' che concerne invece le sonorita' si assiste per la prima volta all'utilizzo del moog, sintetizzatore analogico allora futuribile, gli arrangiamenti sono paragonabili per la loro complessita' solo a quelli di ''Sgt Pepper's'', le composizioni sono straordinarie, sia come qualita' che come originalita' e presentano ora potenti tocchi heavy di chitarra insieme a surreali pennellate acustiche di 6 e 12 corde, ''come together'', ''i want you'', ''she come through the bathroom window'', e soprattutto i capolavori di George Harrison, qui al suo massimo vertice artistico, ''something'', ''here come the sun'', fanno di questo album un assoluto e totale innovativo capolavoro che sta al pari dei migliori e piu' innovativi albums del decennio. Non poteva esservi modo migliore per chiudere il decennio e la straordinaria parabola artistica dei Beatles.
Euro
35,00
codice 3022836
scheda
Biglietto per l'inferno    Biglietto per l'inferno
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  ams 
rock 60-70
Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura del 1974, in vinile pesante, copertina pressoche' identica a quella della prima molto rara tiratura. Pubblicato originariamente in Italia su Trident nel 1974 e rarissimo ormai in quella edizione originaria. Nati nel 1972 a Lecco, dalle ceneri di Gee e Mako Sharks, Un Biglietto per l'Inferno sono tuttora considerati uno dei piu' influenti gruppi prog italiani di sempre, nonostante la produzione di un solo LP, questo album omonimo del 1974. Il gruppo ebbe un'intensa attivita' dal vivo, che creo' un suono potente guidato dalle doppie tastiere di Banfi e Cossa e dalla chitarra solista di Mainetti, con interventi di flauto del cantante Claudio Canali. L'album e' reputato da molti un capolavoro, il suo suono di derivazione hard rock e' impreziosito al punto giusto da tastiere e flauto, e i testi sono forti e d'effetto. I cinque lunghi brani sono tutti molto belli, due tra di essi, Una strana regina e Confessione vennero anche pubblicati su 45 giri, il secondo dei due in versione strumentale, con lo stesso disegno di copertina dell'album, la foto, ormai classica, del cantante Claudio Canali mentre salta, opera di Caesar Monti. Un secondo album venne registrato ed era pronto per essere stampato, con la produzione di Eugenio Finardi come pure un singolo tratto dall'LP, ed il gruppo aveva anche ricevuto un'offerta di produzione da Klaus Schulze, ma la fine della casa discografica Trident porto' il Biglietto per l'Inferno a sciogliersi dopo alcuni concerti in Italia e Svizzera alla fine del 1975.
Euro
27,00
codice 3022844
scheda
Blake james    Assume form (ltd)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2019  polydor 
indie 2000
edizione limitata in vinile doppio verde, adesivo su cellophane, coupon per download, include una bonus track. "Assume Form" (2019), quarto album di James Blake, segna il suo ritorno a distanza di tre anni dall’ultimo “The Colour in Anything” (2013). Blake, oltre alla sua carriera da artista, è anche uno dei producer più influenti al mondo e negli ultimi anni ha collaborato con alcuni dei più grandi artisti a livello internazionale, passando da Beyonce a Jay Z, da Mount Kimbie a Frank Ocean fino a Kendrick Lamar nella colonna sonora del recente film “Black Panther”. “Assume Form” è un lavoro molto personale e forse quello più eclettico di James Blake, che ha voluto fare un album - da produttore e artista - a cuore aperto parlando della sua esperienza di salute mentale, della mascolinità degli anni ’10 e della ricerca della pace. Sono presenti numerosi featuring : Travis Scott, Metro Booming, Sumney, Rosalìa e André 3000. James Blake Litherland, classe 1988, è un cantante, cantautore, polistrumentista e produttore, discografico londinese che nel corso degli anni ha spaziato tra art pop, R&B, future garage, ambient. Ha dato alle stampe il suo primo album omonimo nel 2011. Il suo secondo disco "Overgrown" è stato pubblicato nel 2013 e ha vinto il Mercury Prize. Il suo terzo lavoro discografico, "The Colour in Anything" è arrivato nel 2016, seguito da "Assume Form" nel 2019. Durante la sua carriera ha collaborato con artisti come Mount Kimbie e Bon Iver, e ha contribuito alla produzione di artisti come Kendrick Lamar, Beyoncé, Vince Staples, Rosalía e Frank Ocean. Blake ha anche pubblicato lavori di remix con lo pseudonimo Harmonimix.
Euro
35,00
codice 2087990
scheda
Blocco mentale    poa
lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1973  titania/vinyl magic 
rock 60-70
ristampa pressocche' identica alla prima rarissima tiratura su Titania, copertina apribile lucida con sagomatura centrale, etichetta nera con scritte grigie. L' unico album, uscito nel 1973. Prendiamo in prestito le note dal bellissimo sito e libro "Italianprog" di Augusto Croce: "Gruppo della zona di Viterbo, il Blocco Mentale realizzo' un unico album, intitolato "Poa" (una parola greca che significa "erba", scritta in lettere greche in copertina) nel 1973 scomparendo subito dopo. Come si puo' dedurre dal titolo, l' album, contenente sette brani, e' di argomento ecologico, i testi trattano di inquinamento, natura, fiori e prati verdi, qualche volta con il linguaggio un po' ingenuo tipico dell' epoca. Musicalmente il disco ha delle parti molto interessanti, anche se si avvicina al pop in certi momenti. Il gruppo usa parti a piu' voci nello stile dei New Trolls, e tutti i musicisti risultano anche cantanti. Il gruppo si sciolse dopo il singolo "L' amore muore a vent' anni", più melodico, uscito dopo l' album, riformandosi più tardi con il nome Limousine. Il nuovo gruppo, di stile piu' commerciale, vinse alcuni importanti festival nel 1978 e 1979, realizzando un paio di 45 giri. Il cantante/sassofonista Bernardo Finocchi ha inciso nel 1980 con il nome di Bernardo Lafonte il mini-LP con 4 brani "Sei proprio tu", e con lo stesso nome, insieme alla moglie Francesca Lota', alcuni dischi di musica di ispirazione religiosa. Il tastierista Filippo Lazzari è morto in un incidente stradale nel 1991.
Euro
29,00
codice 2087962
scheda
Blue oyster cult    tyranny and mutation
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  speakers corner / columbia 
rock 60-70
ristampa del 2016 in vinile 180 grammi per audiofili, masterizzata dalle fonti analogiche, copertina senza barcode pressoche' identica alla prima tiratura uscita in Usa su Columbia, e corredata di inserto. Pubblicato in Usa nel febbraio del 1973 dopo ''Blue oyster cult'' e prima di "Secret treaties'', non entrato nelle charts americane ne' in quelle Uk. Il secondo album. Coprodotto da Sandy Pearlman e Murray Krugman, e' disco potente e forse piu' vicino al rockabilly pre punk che all' heavy metal, lavoro al tempo stesso piu' luminoso ma anche piu' mistico e profondo,presenta i testi scritti in collaborazione con Richard Meltzer e Patti Smith ( che era all' epoca la fidanzata del tastierista Allen Lanier ), contiene due facciate divise in "The Red" la prima e "The Black," la seconda, contene, tra gli altri, i brani "The Red and the Black," "O.D'd on Life Itself," "Hot Rails to Hell," "7 Screaming Diz-Busters,", fu definito dalla critica come '' una via di mezzo tra i Velvet Underground ed i Kiss due anni prima del loro debutto'', ma ci sono anche elementi blues, sperimentali, e la voce di Eric Bloom che assicura potenza ed eleganza. considerato come uno dei classici del gruppo, Tyranny and Mutation e' definitivamente entrato a fare parte dei massimi lavori del'hard americano di tutti i tempi.
Euro
30,00
codice 2087925
scheda
Bolan marc (t. rex)    Warlock of love: 50th anniversary edition (+cd)
BOOK [edizione] nuovo  stereo  uk  1969  ss media 
rock 60-70
Libro di 63 pagine con copertina rigida, sovracopertina con artwork in bianco e nero e senza codice a barre, allegato un cd contenente rare versioni alternative di quattro brani dei Tyrannosaurus Rex ed una recitazione di poesie registrata con la voce dello stesso Bolan, il tutto tratto dai nastri privati di Marc (il cd, in mono, è custodito in una copertina in cartoncino rigido e con artwork in bianco e nero, realizzata dalla Easy Action). Ristampa, quasi identica alla prima tiratura, pubblicata nel 2019 dalla SS Media, in occasione del cinquantesimo anniversario dell'originaria edizione, pubblicata nel 1969 dalla Latimer Trend & Co., della prima ed unica raccolta di poesie di Marc Bolan, all'epoca componente e paroliere principale dei Tyrannosaurus Rex. Il brillante lavoro con rime e parole di Bolan si espresse principalmente in musica, ma anche questa raccolta di poesie incontrò all'epoca il favore del pubblico, trasponendo su carta la sua estetica ricca di misticismo, riferimenti esoterici e mitologici, suggestioni degne di un immaginario fiabesco e surreale. Artista visionario e figura cardine prima dello hippie folk britannico (anni '60) e poi del glam rock (anni '70), Marc Bolan (1947-1977), dopo aver militato brevemente nei John's Children formò con Steve Took i Tyrannosaurus Rex, autori di quattro splendidi album fra il 1968 ed il 1970, in cui elaboravano una musica a suo modo psichedelica ma in gran parte suonata con strumenti acustici, immersa in atmosfere poetiche che richiamano autori come William Blake e percorsa da una vena ora fiabesca ora mistica. Sulle ceneri dei Tyrannosurus Rex alla fine del 1970, Bolan formò i T. Rex con Mickey Finn. Alfieri del glam rock insieme a David Bowie, essi fecero da contrappunto al rock progressivo, elaborato e cerebrale, con un approccio moderno al rock'n'roll, accessibile, potente ed impregnato di sensualità, attraverso epocali album come ''Electric warrior'' (1971) e ''The slider'' (1972). Nonostante il calo di popolarità a metà anni '70, il gruppo, guidato sempre da Bolan, continua la sua attività fino al 1977, anno in cui il leader muore in un incidente stradale. L'influenza di Bolan sul rock dei decenni successivi, dal post punk allo indie folk, sarà assai importante.
Euro
26,00
codice 3022869
scheda
Boris    Akuma no uta (reissue)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2003  third man 
indie 2000
Prima ristampa ufficiale uscita nel 2019. adesivo su cellophane. Uscito nel 2003 sulla giapponese Diwphalanx Records e nel 2005 su l'americana Southern Lord, famoso per la copertina che riprende quella del disco di Nick Drake "Bryter Later", uno degli albums più duri e rappresentativi del gruppo. Formatisi nel 1994 a Tokyo, i Boris sono un trio dedito ad un duro e tirato incrocio fra moderno stoner, ossessivo acid rock alla Blue Cheer e noise; in alcuni dei suoi lavori il gruppo si e' anche cimentato con una ottindente forma di minimalismo, attraverso brani dalla durata di oltre un'ora. Autori di una prolifica discografia, sono influenzati anche dai Melvins (Boris e' anche il titolo di una canzone dell'album ''Bullhead'' del gruppo americano). Il loro album d'esordio, ''Absolutego'', esce nel 1996, seguito due anni dopo da ''Amplifier worship''. Hanno anche inciso in collaborazione con Keiji Haino, Sunn O))) e Merzbow; ''Pink'' (2006) e' considerato uno dei loro album migliori.
Euro
29,00
codice 2088063
scheda
Bowie David    Aladdin sane (2016 reissue)
Lp [edizione] ristampa  stereo  eu  1973  Parlophone 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
ristampa ufficiale del febbraio del 2016, rimasterizzata ed in vinile 180 grammi, copertina apribile senza barcode, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura su Rca, e corredata dell' originaria inner sleeve oltre che del ricercato inserto fotografico con autografo (naturalmente stampato) di Bowie, etichetta arancione, catalogo DB69735, 0825646289431. Pubblicato in Uk nell' aprile del 1973 dopo ''Ziggy Stardust'' e prima di ''Pin-ups", giunto al numero 1 delle classifiche Uk ed al numero 17 delle charts Usa dove venne pubblicato nel maggio dello stesso anno. Il quinto album. E' il suo primo lp ''americano'', intitolato originariamente ''A lad in vein'', con evidenti riferimenti all' eroina; opera che esalta la vena piu' glam e teatrale di Bowie, anche talora su un versante decisamente rock'n'roll, contiene molti classici, tutti gli episodi del disco sono memorabili, non solo i singoli ''Jean Genie'' (brano dedicato a Jean Genet), e "Drive In Saturday" (riuscitissimo episodio che mette insieme glam pop decadente e doo-wop), ma anche le trascinanti "Cracked Actor", ''Watch that man'' e "Panic In Detroit" e "Let's Spend the Night Together" (cover dai Rolling Stones), la delicata e stranita "Aladdin Sane" (che anticipa avventure future di Bowie), la teatrale e drammatica "Time", l' old style fascinoso di "Prettiest star'' e "Lady Grinning Soul". Dopo l' uscita del disco Bowie annuncia il suo ritiro dalle scene e si trasferisce a Parigi. Album accostato a ''Ziggy Stardust'', ne segue la struttura, ma in maniera ancora piu' estrema; vi si sente il piano quasi jazz di Mick Garson, le grandi chitarre di Mick Ronson, la voglia di sperimentazione ed innovazione, con vari brani dissonanti, altri cinematografici come ''Drive in Saturday'', in cui affiora il glam ed il soul, l' affresco metropolitano di ''Panic in Detroit''... Disco molto discusso da pubblico e critica e' divenuto certamente, anche a causa della celeberrima copertina, una delle icone della musica rock.
Euro
20,00
codice 244023
scheda
Bowie david    excerpts from outside
lp [edizione] originale  stereo  ec  1995  arista / bmg 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
titolo completo: "Excerpts From Outside - The Nathan Adler Diaries: A Hyper Cycle"; prima rarissima stampa europea "Made in Ec", priva purtroppo dell' originario booklet, copertina semilucida, inner sleeve, "custom label", catalogo 74321303391, barcode 74321-30339-14, label code "LC 3484" sull' etichetta, che riporta i marchi BIEM GEMA, matrice "machine stamped", con "08 33335 20 2A1 303391" e "08 33335 20 2B1 303391" sui rispettivi lati. Un' altra versione "Made in Ec" dell' album venne pressata, su Rca/BMG, per il mercato pero' inglese. La versione vinilica dell' album "Outside", uscito nel settembre del 1995 dopo "The Buddah Of Suburbia" e prima di "Earthling", con alcuni brani in meno rispetto alla versione in cd. Registrato nuovamente, a distanza di molti anni dalla celebre trilogia berlinese, con la collaborazione di Brian Eno, ne vennero tratti i singoli "The Hearts Filthy Lesson", "Strangers When We Meet" (non inclusa in questa versione vinilica) ed "Hallo Spaceboy". Dalla "Storia della musica Rock" di Scaruffi: Continuando sulla strada della rinascita, Bowie registra il "suo" disco di "electronica", la nuova moda del momento: Outside (Virgin, 1995), prima collaborazione con Brian Eno dai tempi di Berlino, concept album dedicato a una galleria di personaggi della provincia americana, ed esperimento di composizione basata sulla "chance" di John Cage e sul cut-up di William Burroughs. Densi strati di suoni, dinamica spettacolare e il solito umore fatalista e la solita teatralita` decadente propellono fusion rocambolesche di hard-rock, techno e ambient (We Prick You, I Am Deranged) e ballate che hanno svuotato la forma ballata (The Heart's Filthy Lesson, The Motel). Alla musica da camera post-rock di A Small Plot of Land fa da contraltare la travolgente musica industriale di Hallo Spaceboy e Voyeur of Utter Destruction, ottime imitazioni dei Nine Inch Nails. Soprattutto l'album e` un lavoro sul "sound", che mai nella carriera di Bowie ha incamerato, stratificato e amalgamato cosi` tanti elementi. Bowie e` passato di moda, ma in realta` i fiumi di parole che si sono spesi per la trilogia berlinese di potrebbero benissimo spendere per questo album.
Euro
100,00
codice 244077
scheda
Bowie David    Pinups (2016 reissue)
Lp [edizione] ristampa  stereo  eu  1973  parlophone 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
ristampa ufficiale del febbraio del 2016, rimasterizzata ed in vinile 180 grammi, copertina senza barcode, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura su Rca, e corredata di inserto fotografico, etichetta arancione, catalogo DB69736, 0825646289424. Pubblicato in Inghilterra nell' ottobre del 1973 dopo ''Aladdin sane'' e prima di ''Diamond dogs'', giunto al primo posto delle classifiche inglesi ed al 23esimo di quelle americane. Il sesto album. Bizzarra e coraggiosa incisione composta interamente di covers dei brani piu' amati dall' artista nell'arco del decennio precedente, all' uscita spiazzo' pubblico e critica ma rimane uno dei suoi albums piu' venduti e celebri, la scelta dei brani riflette gli interessi e le influenze del primo bowie, quello del periodo londinese dal 1964 al 1967, grooves di r'n'b', mod, rock and roll, la scelta cade su canzoni dei pink floyd di syd barrett, see emily play- who, i can't explain, anywayanyhowanywhere- kinks, where all the good times gone- yardbirds, i wish you would, shapes of things- pretty things, rosalyn, don't bring me down- merseys, sorrow- easybeats, friday on my mind-. them, here comes the night- mojos, everithings alright.
Euro
20,00
codice 244030
scheda
Bowie David    Ziggy Stardust (2016 reissue)
Lp [edizione] ristampa  stereo  eu  1972  parlophone 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
ristampa ufficiale del febbraio del 2016, rimasterizzata ed in vinile 180 grammi, copertina senza barcode, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura su Rca, e corredata di inner sleeve con testi e foto, etichetta arancione, catalogo DB69734 – 0825646287376, Pubblicato in Inghilterra nel giugno del 1972 dopo ''The man who sold the world'' e prima di ''Hunky dory'', giunto al numero 5 delle classifiche Uk ed al numero 75 di quelle Usa. Il quinto album del grande artista inglese (r.i.p.). Una delle opere entrate di diritto nella storia della musica rock, per molti il suo capolavoro, registrato con gli Spiders guidati da Mick Ronson, e prodotto da Ken Scott, e' la saga del marziano dai capelli colorati, in tour sulla terra con gli Spiders, accostato frettolosamente da molta critica al suono che da un paio di anni aveva reso celebre Marc Bolan (1970-1972), e alle atmosfere di ''Arancia meccanica'' (1971), si tratta invece di un lavoro multifaccia; i testi sono ermetici, oscuri e paranoici come non mai, il futuro che evocano e' inquieto, post atomico, gli alieni sono incomprensibili e la musica si fa sempre piu' melodrammatica e narrativa. Qui il glam, inteso come fenomeno artistico ma anche come provocazione postmoderna, raggiunge il suo culmine, le chitarre sono lancinanti e distorte, i costumi esagerati e pieni di lustrini cosi' come le acconciature ed il trucco, l' identita' sessuale, per la prima volta cosi' esplicitamente, almeno nel rock, si perde e frantuma, e tutto diviene teatro, quasi una celebrazione della fine del decennio dell'estate dell' amore e al contempo della nascita di una nuova modernita'. Questo clima di decadenza e rinascita ("the rise and fall...", come recita il titolo) produce anche un enorme numero di brani che diverrano straordinari classici, come ''Ziggy Stardust'', ''Five years'', ''Rock and roll suicide'', ''Suffragette city'', ''Moonage daydream'', ''Hang onto yourself'', ''Lady stardust''... Sicuramente un lavoro contraddittorio e non certo ''universale'', ma che come pochi altri rimane scolpito nell' olimpo dei grandi classici della musica moderna.
Euro
20,00
codice 244031
scheda
Bromberg david    Demon in disguise
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1973  columbia 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa americana, copertina (con una lieve scritta a penna biro sul retro) cartonata, completa di inserto con testi, etichetta rossa con scritto Columbia 6 volte lungo la circonferenza con catalogo KC31753. Pubblicato in Usa nel prima di ''Wanted dead or alive'' e dopo ''David bromberg'', il secondo album. Considerato come il primo lavoro in cui la miscela di folk, western, songwriting, bluegrass, rock & roll e roots tipica del musicista giunge a quell' amalgama che lo fara' citare tra le influenze di personaggi quali Bob Dylan, Jerry Jeff Walker e Tom Paxton, l' album contiene registrazioni in parte live ed in parte in studio effettuate a San Francisco con Jerry Garcia, Bill Kreutzmann, Phil Lesh e Keith Godchaux dei Grateful Dead che suonano in "Sharon" e "Demon In Disguise". Nato a Philadelphia ma cresciuto artisticamente a New York, inizio' ad esibirsi nei primi anni '60 nei clubs del Village, gia' ottimo chitarrista e violinista, capace di riproporre fedelmente i classici del blues. Fu collaboratore di innumerevoli gruppi ed artisti tra la fine dei '60 ed i primi '70 (Bob Dylan, Al Kooper, Eric Andersen, Commander Cody, Eagles, Country Joe, Sir Douglas Band, Ed Sanders, Kris Kristofferson, Tom Paxton, Blood Sweat & Tears, Randy Burns, Gordon Lightfoot e Don Mc Lean, tra gli altri), e la sua prima comparizione discografica in veste solista e' una bella "Mr. Bojangles" di Jerry Jeff Walker, contenuta nel triplo "Isle of Wight, Atlanta Pop Festival". Bromberg aveva conosciuto Walker nel '67, e lo aveva aiutato nelle registrazioni di quattro dei suoi primi 5 albums solisti, iniziando presto, pero', anche a pubblicare degli ottimi albums a proprio nome tra blues, folk, country e rock, con molti ospiti di rilievo ma scarsi riscontri commerciali. Ritiratosi dalle scene nel 1980, pubblico' il discreto "Sidemen Serenade" dieci anni dopo, continuando pero' a dedicarsi soprattutto alla costruzione di violini.
Euro
23,00
codice 244017
scheda

Page: 1 of 9

«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9  ---»
Pag.: oggetti: