Hai cercato:  immessi ultimi 15 giorni --- Titoli trovati: : 66
«---  1 2 3  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
2Pac (tupac shakur)    me against the world
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1995  interscope / universal / amaru 
hip-hop
Doppio album in vinile 180 grammi, ristampa realizzata in occasione del 25esimo anniversario dall' uscita originaria, copertina pressoche' identica a quella della originaria molto rara tiratura. Pubblicato nel marzo del 1995, dopo "Strictly 4 My N.I.G.G.A.Z." e prima di "All Eyez on Me", giunto al primo posto delle classifiche americane, il terzo album. Descrizione completa a seguire. Uno dei piu' celebri e discussi rappers del genere gangsta, la cui fama forse si ancor piu' allargata dopo la prematura morte, Tupac Amaru Shakur (1971-1996, noto anche come 2Pac) nacque a New York in una famiglia fortemente legata al movimento delle Pantere Nere, ma si trasferi' nella tarda adolescenza in California, dove comincio' a farsi strada nel mondo dello hip hop. Dopo aver collaborato con i Digital Underground, Shakur si affermo' prepotentemente con il suo acclamato album d'esordio, ''2pacalypse now'' (1991), avviando contemporaneamente anche una promettente carriera cinematografica, che lo avrebbe visto recitare in alcuni film nella prima meta' degli anni '90. La sua immagine di rapper fuorilegge ed i suoi testi duri, incentrati sulla violenza della vita di strada nei ghetti afroamericani, erano uno dei piu' spettacolari ritratti della figura del gangsta rapper. La sua reputazione fu cementata dal terzo e dal quarto album, ''Me against the world'' (1995) e ''All eyez on me'' (1996), entrambi giunti in vetta alle classifiche americane, ma la sua giovane vita fu stroncata in una sparatoria a Las Vegas nel 1996, al culmine di un periodo di tensione all'interno della inquieta scena gangsta, che lo aveva visto scontrarsi pubblicamente con il rapper rivale The Notorious B.I.G.
Euro
33,00
codice 3023878
scheda
50 cent    best of 50 cent
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2017  shady / aftermath / interscope / universal 
hip-hop
doppio album, adesivo di presentazione sul cellophane, copertina apribile, voucher con codice per il download digitale; pubblicato nell' aprile del 2017, contiene diciotto brani che attraversano la carriera del rapper neworkese. Questa la lista completa dei brani: A1 In Da Club A2 21 Questions (Featuring Nate Dogg) A3 P.I.M.P. A4 Disco Inferno B1 Candy Shop (Featuring Olivia) B2 Just A Lil Bit B3 Outta Control (Remix, Featuring – Mobb Deep) B4 Hustler's Ambition C1 Best Friend (Remix, Featuring Olivia) C2 Window Shopper C3 Ayo Technology (Featuring Justin Timberlake, Timbaland) C4 I Get Money C5 Straight To The Bank D1 I'll Still Kill (Featuring Akon) D2 Get Up D3 I Get It In D4 Baby By Me (Featuring Ne-Yo), D5 How To Rob (Featuring Madd Rapper). Descrizione completa a seguire.
Euro
29,00
codice 3023876
scheda
Adam and the ants    antmusic / fall in
7" [edizione] originale  stereo  uk  1980  cbs 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
singolo in formato 7", la prima stampa inglese, copertina senza barcode, flipback su due lati sul retro, con sagomatura per l' estrazione del disco, nella versione con etichetta cartacea e foro al centro piccolo ("paper labels", "solid centre", etichetta gialla ed arancio a sfumare, catalogo SCBS9352. Pubblicato nel novembre del 1980, e giunto al secondo posto delle classifiche inglesi, contiene sul lato A "Antmusic", uno dei piu' memorabili brani del secondo album "Kings of the Wild Frontier", e sul retro l' altrimenti inedita "Fall In", brano dalla fronte impronta punk, nel repertorio del gruppo gia' nel 1977, cofirmato da Lester Square che appunto aveva militato negli Ants nel 1977, dopo aver formato i B-Sides con lo stesso Adam Ant (all' epoca semplicemente Stuart Goddard) prima di uscirne per formare i suoi Monochrome Set. L' "Ant Music" della band fu un fenomeno forse effimero, ma ricco di tentativi di imitazione, ed il suo post punk tribale (nella band suonavano due batteristi) dai connotati fondamentalmente pop, personalissimo, risulta godibilissimo a tutt'oggi. All' epoca, il successo del gruppo fu non poco aiutato dal fatto che gli Ants furono tra i primi a comprendere fino in fondo l'importanza dell'immagine e l'utilizzo del videoclip. I look da guerrieri, pirati e principi sfoggiati sulle copertine e nei filmati promozionali furono un vero e proprio propellente per la conquista di un successo di scala mondiale. Dopo il successivo "Prince Charming" nel 1982 Adam scioglie il gruppo e prosegue come solista, con una carriera divisa tra la musica, il cinema e il teatro.
Euro
8,00
codice 245250
scheda
Adam and the ants    Prince charming / christian d'or
7" [edizione] originale  stereo  uk  1981  CBS 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
singolo in formato 7", l' originale stampa inglese, nella versione con copertina (con moderati segni di invecchiamento) non apribile, e con etichetta color rame con scritte nere in rilievo, e con foro al centro piccolo, copertina con apertura per il disco in alto, con sagomatura per l' estrazione del disco, flipback sul retro su due lati, "Rays" inciso sul trail off del latoA, catalogo CBS11408. Il singolo uscito nel settembre del 1981, e giunto al primo posto delle classifiche inglesi, che anticipo' di un paio di mesi l' uscita del terzo album "Prince Charming". Il secondo singolo (con il retro inedito su album, la notevole "Christian D' Or") pubblicato dopo l' ingresso in formazione negli Ants del bassista Gary Tibbs, ex Vibrators e Roxy Music ad affiancare Chris Huges (Merrick) ed i due ex Models Marco Pirroni e Terry Lee Miall, e secondo numero uno consecutivo nella classifica inglese dei singoli dopo il precedente "Stand and Deliver". Dopo il bellissimo "Dirk Wears White Socks", che aveva chiuso nel migliore dei modi il primo periodo di attivita' della band londinese, tra punk e new wave, nel secondo album della band "Prince Charming" si era delineato il sound che regalo', per qualche stagione, alla band di Adam Ant uno straordinario successo non solo in Inghilterra; l' "Ant Music" della band fu un fenomeno forse effimero, ma ricco di tentativi di imitazione, ed il suo post punk tribale dai connotati fondamentalmente pop, personalissimo, risulta godibilissimo a tutt'oggi.
Euro
6,00
codice 245251
scheda
Aka (indonesia)    Crazy joe
Lp [edizione] ristampa  stereo  eu  1972  granadilla music 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, ristampa del 2015, ormai fuori catalogo, copertina pressoche' identica alla prima molto rara tiratura. Originariamente pubblicato nel 1972 dalla Indra in Indonesia, il terzo album, successivo a ''Reflection'' (1971) e precedente ''Cruel side of the suez war'' (1975). Un coloratissimo set di brani stilisticamente piuttosto variegati, che si apre con l'incalzante ed torrido funk rock venato di psichedelia (ed anche di follia) di ''Crazy joe'', continuando con energici episodi dalle tinte quasi garage come ''Skip away'' e ''Raja jalan'' e con qualche ballata per calmare le acque, come la sognante ''Kenangan beku'' e la bella ''Senyum'', il cui lirismo e l'andamento crudamente rock ricorda il Dylan elettrico di meta' anni '60 che suona insieme ad un gruppo garage. Storica band indonesiana di Surabaya (Java), gli Aka (acronimo di Apotik Kali Asin) furono negli anni '70 una delle piu' rispettate band hard rock indonesiane; fronteggiati dall'istrionico e scatenato ''Ucok'' Harahap, fan di James Brown e ricordato per la sua grande presenza di scena, si fecero le ossa a livello locale suonando cover di gruppi occidentali come Jimi Hendrix, Cream, James Brown e Grand Funk Railroad. Accresciuta la propria fama oltre la citta' di origine, firmarono con la indonesiana Indra Records, che pubblico' ben sei album del gruppo fra il 1971 ed il 1975, con brani cantati sia in inglese che in melayu (lingua locale indonesiana). Successivamente passarono su Remako e resero il loro stile piu' commerciale per poi sciogliersi verso la fine degli anni '70.
Euro
26,00
codice 3507865
scheda
Aka (indonesia)    Do what you like
Lp [edizione] ristampa  stereo  eu  1970  granadilla music 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, ristampa del 2014, edizione limitata a 500 copie, ormai fuori catalogo, copertina pressoche' identica alla prima molto rara tiratura. Originariamente pubblicato nel 1970 dalla Indra in Indonesia, il primo album, precedente ''Reflection'' (1971). Disco variegato, che contiene aggressivi episodi hard rock funkeggianti dal sound abrasivo e fuzzato come la devastante title track e l'incalzante ''Glenmore'' ed il groove afroamericano di ''We've gotta work it out'', insieme a brani piu' melodici e pop e ad altri ancora reminiscenti del beat melodico degli anni '60. Storica band indonesiana di Surabaya (Java), gli Aka (acronimo di Apotik Kali Asin) furono negli anni '70 una delle piu' rispettate band hard rock indonesiane; fronteggiati dall'istrionico e scatenato ''Ucok'' Harahap, fan di James Brown e ricordato per la sua grande presenza di scena, si fecero le ossa a livello locale suonando cover di gruppi occidentali come Jimi Hendrix, Cream, James Brown e Grand Funk Railroad. Accresciuta la propria fama oltre la citta' di origine, firmarono con la indonesiana Indra Records, che pubblico' ben sei album del gruppo fra il 1971 ed il 1975, con brani cantati sia in inglese che in melayu (lingua locale indonesiana). Successivamente passarono su Remako e resero il loro stile piu' commerciale per poi sciogliersi verso la fine degli anni '70.
Euro
26,00
codice 3507316
scheda
Alice    azimut
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1982  EMI 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent cantautori
prima stampa italiana, copertina senza barcode, etichetta crema con logo rosso in basso, catalogo 3C 064-18596, trail off con data "29/1/82", copia corredata di inner sleeve con testi e foto. Pubblicato nel 1982 prima di "Falsi allarmi" e dopo "Alice". Il quinto album. Prodotto e realizzato da Angelo Carrara, registrato con Filippo Destrieri, Matteo Fasolino, Alfredo Golino, Franco Testa, Claudio Bazzari, Claudio Pascoli, Alberto Radius, Giorgio Baiocco, e con la collaborazione di Franco Battiato (con lo pseudonimo Albert Kui) in due brani, i celebri singoli ''Chanson egocentrique'' e ''Messaggio'', e con la scrittura e gli arrangiamenti di Eugenio Finardi in ''Laura degli specchi'' (Finardi contribuisce pero' anche agli arrangiamenti in "La Mano", vede anche le splendide prove autografe di ''Animali d' America'' e soprattutto ''A cosa pensano'', scritta con Francesco Messina. Contiene i seguenti brani: Azimut , A cosa pensano, Animale d'america, Deciditi , Messaggio , Principessa , Chan-son egocentrique , Laura degli specchi , La mano. Da Wikipedia: L'album conferma l'abilità e l'espressività stilistica di Alice in qualità di musicista e autrice, oltre che di cantante. I successi Messaggio (che in estate anticipò l'album con risultati straordinari) e Chan-son egocentrique, portano la firma di Franco Battiato. Chan-son egocentrique, secondo singolo estratto, è praticamente un duetto tra Battiato e Alice, e venne spesso proposta dal vivo, oltre che su disco. Tra le sue canzoni più originali e riuscite, A cosa pensano fu estratto come singolo per il mercato europeo e conobbe una discreta notorietà anche in Svizzera e Germania, dove Alice tornò ad esibirsi con successo in un secondo tour internazionale, che ne consolidò la popolarità.
Euro
20,00
codice 234231
scheda
Almond marc    desperate hours - picture (extended flamenco mix + orchestral version)
12" [edizione] originale  stereo  uk  1990  parlophone / some bizzare 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale stampa inglese, nella versione in PICTURE DISC, sovraccopertina plastificata trasparente, contenente inserto a colori, catalogo 12RPD 6252; pubblicato nel maggio del 1990, e giunto al 45esimo posto delle classifiche inglesi, il secondo dei singoli che anticiparono il sesto album solista "Enchanted" dell'ex Soft Cell e Marc & the Mambas. In questa versione in picture disc, contiene una delle tracce poi inclusa in quell' album in due vesioni inedite su album: sul lato A un "Extended Flamenco Mix" di quasi otto minuti, presente anche nella regolare versione del 12", e sul lato B una esclusiva "Orchestral Version".
Euro
13,00
codice 245239
scheda
Almond marc    jacky (12" version) + 2
12" [edizione] originale  stereo  ger  1991  wea / some bizzare 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
l' originale stampa europea, pressata in Germania, copertina (con moderati segni di invecchiamento) lucida fronte retro con barcode, label rossa con scritte nere (con barcode sul lato A), doppio catalogo YZ 610T, 9031-75531-0. Pubblicato nel settembre del 1991 dalla WEA / Some Bizzare, giunto al 17esimo posto delle classifiche inglesi, il singolo che anticipo' il settimo album solista "Tenement Symphony" dell'ex Soft Cell e Marc & the Mambas, con una versione molto piu' lunga di quella presente sull' album di "Jacky", cover da Jacques Brel, il grande cantautore francese piu' e piu' volte coverizzato da Almond che gli aveva anche tributato un intero album, "Jacques", nel 1989, e sul retro un' altra versione altrimenti inedita dello stesso brano, denominata "Jacky (Alpine Dub)" e l' inedita su album "Deep Knight", originale, tra musica da chansonnier, pop e dance.
Euro
10,00
codice 245238
scheda
Almond marc    The stars we are
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1988  Parlophone 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
copia ancora incellophanata, ma con diverse macchie di umidita', l' originale stampa italiana, copertina lucida fronte retro con barcode, inner sleeve con testi, etichetta "custom" in bianco e nero con scritte bianche, e con il brano "Tears run rings" nella sua versione originaria, cantata senza l'apporto vocale di Gene Pitney (sarà poi sostituita nella seconda tiratura da una versione diversa del brano, in cui è presente la voce di Pitney), catalogo 64 7910421, data sul trail off 15/9/88. Uscito nel settembre del 1988 e giunto al 41esimo posto delle classifiche inglesi, il quarto album dell' ex Soft Cell, dopo "Mother Fost and His Five Daughters" e prima di "Enchanted". Un disco di notevole e raffinata bellezza, dagli arrangiamenti ricchi ma mai eccessivi, e le interpretazioni vocali di Almond ancora una volta splendide, meno "passionali" e più misurate che nei dischi precedenti, ad inaugurare una nuova fase della sua articolata storia artistica, sempre più vicina alla canzone francese. Ne vennero tratti ben quattro singoli, con la cover della succitata "Something's Gotten Hold of my Heart" che giunse (con il supporto vocale dello stesso Pitney) al numero uno della classifica. Ma sono altri i brani del disco che lasciano davvero il segno: innanzitutto "Your Kisses Burn", interpretata con Nico (di cui fu l' ultima incisione in studio prima della morte improvvisa), il delizioso pop barocco di "Bitter Sweet", la delicatissima ed ovattata "Only The Moment", la memorabile "Tears Run Things", la conclusiva ed esotica "She Took My Soul in Istanbul".
Euro
10,00
codice 245235
scheda
Bark psychosis    Blue + 2 (white vinyl)
12' [edizione] originale  stereo  uk  1994  circa/3rd stone 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent indie 90
Prima rara stampa inglese, in vinile bianco, copertina (con giusto assai lievi segni di invecchiamento) con barcode 724389246568, label bianca con scritte nere e loghi Circa e Third Stone bianchi e neri in alto, catalogo YRT117, scritta ''townhouse DMM'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicato nel maggio del 1994 dalla Circa/Third Stone in Gran Bretagna, non uscito negli USA, l'ep che pose il suggello finale alla discografia dei Bark Psychosis, almeno fino al ritorno del 2004. Tre brani: ''Blue'' (in versione piu' lunga rispetto a quella sul cd single) e ''Hex'' sono inediti su album, cosi' come lo e' la versione di ''Big shot'' (''Alice's cheshire cat mix'') che chiude la scaletta. I primi due episodi vedono il gruppo elaborare ritmiche piu' vivaci rispetto al passato, all'insegna di una dance elettronica comunque molto rilassata e d'atmosfera, che mantiene le melodie notturne ed oniriche dei loro lavori precedenti; il terzo e' un capitolo piu' sperimentale, quasi rumorista all'inizio, poi anch'esso fluente verso zone di confine fra elettronica da ascolto e ''post rock''. I Bark Psychosis si formano a Woodford, East London, nel 1988 da Graham Sutton, John Ling e Mark Simnott saranno autori di tre singoli ("All different Things/By blow", "Nothing feels/I know" e, circa due anni dopo, "Mamam") designati dalla critica come perle di sublime bellezza, considerati fra le cose piu' belle in assoluto che la musica anglosasone abbia prodotto nei primissimi anni novanta, capaci di imporsi come opere fondamentali e seminali della scena shoegazer e post-rock. Purtoppo saranno anche meteore che lasceranno una scia accecante nel cielo stellato prima di eclissarsi; dovremo attendere qualche anno prima di poter assistere nuovamente al ritorno ed al fasto di queste prime gloriose uscite. Il debutto full lenght, "Hex" del 94, e' uno dei piu' originali lavori del rock britannico di quel momento, con sette lunghi brani fra psichedelia e post rock.
Euro
23,00
codice 103274
scheda
Boyd eddie / Fleetwood mac    7936 so. rhodes
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1968  blue horizon 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good blues rnr coun
prima davvero molto rara stampa inglese in stereo, copertina (con diversi segni di invecchiamento) laminata sul fronte e liscia sul retro, etichetta celeste con scritte e logo blu, con indicazione "Stereo", catalogo S7-63202. Pubblicato nel 1968 in Inghilterra dalla Blue Horizon ed in Usa dalla Epic, uscito dopo ''Eddie Boyd and his Blues Band'' e prima di ''Live'', il terzo album. Registato a Londra nel gennaio del 1968 con tre membri della prima formazione dei Fleetwood Mac (che avevano da poco visto pubblicare, sempre su Blue Horizon, il loro primo album "Peter Green's Fleetwood Mac), ovvero Peter Green, John McVie e Mick Fleetwood, e' un esempio magistrale del potente blues di Chicago, con il piano di Boyd in grande evidenza e con brani potentissimi e carichi dello spirito rivoluzionario del primo British Blues. Nato nel '14 in una piantagione non lontana da Clarksdale, nel Mississipi, migra in Arkansas e, nell' arco degli anni prova a suonare diversi strumenti, assestandosi sul piano durante una sua permanenza a Memphis, sotto l' infuenza di Roosvelt Sykes e Leroy Carr. Lungo la sua carriera ha suonato spesso con Sonny Boy Williamson, Memphis Slim e Bill Broonzy, sopratutto al Triangle Inn di Chicago sulla mitica quattordicesima strada.
Euro
65,00
codice 214678
scheda
Brown bobby    Enlightening Beam Of Axonda
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1972  HOBOANGELMUTT 
rock 60-70
ristampa del 2020, copertina senza barcode pressoche' identica alla prima rara tiratura. Realizzato nel 1972, il primo dei tre albums ("Live" del 1978 e "Prayers of a One Man Band" del 1982 i successivi) rigorosamente autoprodotti da questo musicista di culto della scena underground americana piu' oscura. Disco molto bello ed interessante, interamente suonato da Brown, e con strumenti da lui stesso assemblati, "The Enlightening Beam of Axonda" e' percorso in modo assai piu' marcato rispetto ai suoi successori da aromi inequivocabilmente psichedelici, tra folk, psichedelia aappunto, space rock, suggestioni multietniche, effetti e suoni vari ed eventuali, all' insegna di un' etica ed estetica totalmente dedita al dai-da-te che ha sempre caratterizzato il percorso di questo personaggio; diversi brani, davvero evocativi, ricordano piuttosto da vivino certo Tim Buckley o Shawn Phillips, con la bella voce di Brwon usata sovente come un vero e proprio strumento, con sperimentazioni strumentali e vocali davvero interessanti, che non giungono pero' mai al free form, mantenendo un legame, per quanto libero e personalissimo, con la forma canzone. Polistrumentista californiano basato a Sacramento, California; fabbricava da se' i suoi strumenti, da solo li suonava, e pubblico' per la propria etichetta i suoi dischi di trance-folk psichedelico, caratterizzati da atmosfere insieme rilassate e misticheggianti, non privi di soluzioni sonore interessanti. Pubblico' un ultimo album, sempre per la sua Destiny, nel 1982 ("Prayers of a one man band"), le cronache del periodo lo vedono suonare per tutta la West Coast come "one man band" per vendere i propri dischi autoprodotti, oltre che legato sentimentalmente per un certo periodo ad un' altra oscura musicista, la folksinger californiana Carole Keyn, conosciuta negli ambienti universitari, che lo aiuto' per diverso tempo a fabbricare i suoi strumenti, che contemporaneamente prese ad esibirsi accompagnandosi presto con un' arpa a lei donata proprio da Brown (nelle situazioni piu' svariate, ed anche aprendo i concerti di un tour di Gregg Allman), e riuscendo grazie alla sua musica a finanziarsi il suo primo album, "Love Has Made Me Stronger", nel 1976, e poi altri due lavori.
Euro
26,00
codice 3023873
scheda
Buskin david    David buskin
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1972  epic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Prima stampa americana, copertina (con moderati segni di invecchiamento) cartonata testurizzata, inserto testi in carta ruvida, label gialla con scritte nere con logo Epic in ovale in alto, catalogo KE31233. Pubblicato nel 1972 dalla Epic, non entrato in classifica negli USA, il primo album solista, precedente ''He used to treat her'' (1973). Un lavoro molto ben bilanciato nelle sue diversificate componenti stilistiche, l'esordio solista di Buskin e' un set elettroacustico di brani sospesi fra country pop (fu inciso in parte a Nashville), cantautorato intimista e dolcemente autunnale ed efficaci arrangiamenti orchestrali, eleganti e sempre discreti. Un disco segue la tendenza malinconica e riflessiva del cantautorato degli anni '70, ma che la bilancia con un piu' rassicurante approccio pop e rurale, che riscalda i brani e li rende piu' accattivanti. Il newyorchese David Buskin e' un artista poliedrico, compositore di brani per altri artisti (ha collaborato in questa veste con Mary Travers dei Peter, Paul & Mary, fra gli altri), cantautore, drammaturgo ed autore di musiche per pubblicita' televisive e radiofoniche; Pubblico' il suo primo eponimo album solista nel 1972, seguito da un secondo ancora su Epic nel 1973, quindi suono' con il gruppo Pierce Arrow, autori di due album per la Columbia nei tardi anni '70, e mise insieme un duo con Robin Batteau, con il quale pubblico' un lp nel 1987; la sua carriera solista prosegue di buona lena ancora nella prima decade del nuovo secolo.
Euro
18,00
codice 326221
scheda
Cannon freddy    action! (grey label)
Lp [edizione] originale  mono  usa  1965  Warner Bros 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good blues rnr coun
l' originale rara stampa americana, copertina (con diversi segni di invecchiamento) cartonata, etichetta grigia mono con ''vitaphonic high fidelity" in basso (uno degli ultimi dischi della Warner Bros uscito con questa label), catalogo W1612. Prodotto da Dick Glasser, l' ultimo, nonche' piu' noto, album del grande cantante bianco re della swinging Usa dei sixties; ne vennero tratti i singoli "Action" (13esimo posto nelle charts americane), "Let Me Show You Where It's At" e "She's Somethin' Else"; tra i brani anche successi del momento come "Papa's Got a Brand New Bag" di James Brown, "Hang On Sloopy". Nato nel 1940 nei pressi di Boston e di chiare origini italiane, Frederick Anthony Picariello, in arte Freddy Cannon, e' stato uno dei grandi interpreti rock'n'roll che hanno portato avanti l'incarnazione piu' ruvida e ribelle di quel genere musicale anche dopo il riflusso avvenuto alla fine degli anni '50, con brani esplosivi quali ''Tallahassee lassie'', uno dei suoi hit; un rocker della prima ora genuino, che rifiuto' di riciclarsi in vesti piu' rassicuranti tipo cantante pop zuccherino o di attore, e che mantenne un approccio essenziale al rock'n'roll, basato sulla semplicita' e sull'energia, anche quando questo passo' di moda.
Euro
14,00
codice 15494
scheda
Carthy martin    shearwater
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1972  peg 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
prima rara stampa inglese, copertina (con alcuni segni di invecchiamento) stampata da E.J.Day Group come indicato sul retro, scritte sul trail off (a macchina ) "PEG 12 A - 1U" e "PEG 12 B - 1U", etichetta viola con logo bianco e rosso/marrone a destra, copia completa di inserto con notee foto. Pubblicato in Inghilterra nel 1972 prima di "Sweet wivelfield " e dopo "Landfall", non entrato nelle classifiche Uk, l' ottavo album. Martin Carthy registro' questo lavoro nel 1971, subito dopo aver lasciato gli Steeleye Span; tutti i brani vedono Carthy in perfetta solitudine, tranne che "Betsy Bell and Mary Gray" dove Maddy Prior compare alla voce. L' atmosfera e' oscura e naturalistica, la scelta del materiale una decisa presa di posizione che lo allontana dal folk rock per un ritorno ai primordi del folk inglese, circa 1965, con tutti traditionals acustici riarrangiati, come "The Banks of Green Willow", "Lord Randall", "He Called for a Candle", "Famous Flower of Serving Men", "Outlandish Knight", che narrano storie cupe e lontane dai sogni del progressive che in quel momento imperava in Inghilterra, ed e' proprio "Famous Flower of Serving Men" uno dei piu' riusciti commoventi e spettacolari episodi di tutta la sua carriera dell' artista e del folk inglese piu' in generale. Da non dimenticare inoltre "Lord Randall", che e' considerata la migliore versione mai registrata del celeberrimo traditional. La voce di Carthy e' qui al suo massimo assoluto, potente, intensa, carica di sfumature ed anche la chitarra e' mixata piu' bassa del normale, per far risaltare ancora di piu' questa scelta. Un lp maestoso, che non potra' non ammaliare coloro che si addentrino negli straordinari scenari del folk britannico.
Euro
30,00
codice 51378
scheda
Cheap trick    everything works if you let it (promo)
7" [edizione] promozionale  stereo  usa  1980  epic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
singolo in formato 7", la RARA STAMPA PROMOZIONALE AMERICANA, CON ETICHETTA BIANCA PROMO "DEMONSTRATION NOT FOR SALE", copertina neutra della Epic, e lo stesso brano presente su entrambe le facciate (a differenza delle copie destinate alla vendita), nella versione con catalogo esclusivo AE71206. Pubblicato nell' aprile del 1980, contiene l' energica e trascinante "Everything Works If You Let It", non inclusa in alcun album del gruppo, tratta dalla colonna sonora del film di Alan Rudolph "Roadie", con protagonista nientemeno che Meat Loaf. Atipico gruppo in equilibrio tra hard rock chitarristico, pop e glam, si formarono nell' Illinois da Rick Nielsen e Tom Peterson, gia' nell' ultima versione dei Nazz senza piu' Todd Rundgren in formazione e poi nei Fuse autori di un album nel '70; esordirono su album nel marzo del 1977 con un esordio enormemente sottovalutato, all' epoca ignorato e rimasto ben lontano dalle classifiche di vendita ufficiali, e poi snobbato negli anni sia da quanti avrebbero seguito le successive produzioni della band, sia dal pubblico "underground", che ha sempre malvisto questo gruppo, ponendolo alla stessa stergua di tante bands di grana grossa senza arte ne' parte che hanno infestato il rock americano degli anni '80. Si trattava invece, come per il successivo "In Color", di un piccoli grande disco, tra i massimi esempi di "power pop" di sempre, a base di chitarre graffianti, un' attitudine tra glam, hard rock, punk e ritornelli deliziosamente 60's. I dischi successivi li porteranno al grande successo, ribadendo la medesima formula ed occasionalmente regalando altri deliziosi gioiellini.
Euro
8,00
codice 245248
scheda
Chicago    in concert (italian version) toronto, 13/9/1969
lp [edizione] originale  stereo  ita  1971  ricordi orizzonte 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale stampa italiana, pubblicata nel 1982, copertina senza barcode con logo "Orizzonte" sul retro in basso, etichetta senape con logo arancio e bianco, catalogo ORL8666. Pubblicato nel 1978 dalla Magnum Records in Usa con titolo "Live In Concert - Collectors Edition", poi con vari titoli e copertine (oltre che l' ordine dei brani talora cambiato, e talora sette e talora otto brani inclusi) in vari paesi e nel corso degli anni, ma sempre senza autorizzazione, si tratta di un estratto dal concerto (non eccelsa la qualita' di registrazione) della band americana il 13 settembre 1969, al Toronto Rock and Roll Revival. Contiene in questa versione italiana otto brani, sette dei quali tratti dal primo album "Chicago Transit Authority", piu' una "25 or 6 to 4" all' epoca inedita, e presto pubblicata su singolo ed inserita nel secondo album "Chicago" del 1970. Questa la lista dei brani inclusi: Beginings, Purple song, I'm a man, Question 67 and 68, Liberation, 25 or 6 to 4, Does anybody know what time it is.
Euro
18,00
codice 48378
scheda
Chicken shack    Accept Chicken Shack
lp [edizione] originale  stereo  uk  1970  blue horizon 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Prima molto rara stampa inglese, copertina apribile (con moderati segni di invecchiamento), etichetta azzurra con logo e scritte blu, catalogo S 7-63861. Pubblicato in Inghilterra su Blue Horizon nel giugno del 1970 dopo "O.K.Ken" e prima di "Imagination Lady", giunto al numero 45 delle classifiche Uk e non entrato in quelle Usa. Il quinto album. L' ultimo album su Blue Horizon inizia il percorso che portera' alla trasformazione del classico "english blues rock" della band in una forma sonora piu' contaminata e in linea con il nuovo ecennio, vi sono ora nuove suggestioni di folk progressivo ("Sad Clown"), coloriture pop orchestrali ("Tired Eyes"), oltre ad episodi che vedono intriganti tentazioni esotiche. Webb pero' e' memore dei gusti e delle aspettative del suo vecchio pubblico e in "Telling Your Fortune" gli ricorda come si trovi a suo agio anche con brani dalle tinte vicine all' hard, territorio nel quale rivaleggia addirittura con il maestro Alvin Lee. Gli inglesi Chicken Shack si formarono a Birmingham nel 1965 e dopo un lungo periodo di gavetta che li vide anche allo Star Club di Amburgo in Germania, firmarono, insieme ai Fleetwood Mac, per la Blue Horizon di Mike Vernon: questo fa si che con la pubblicazione di sette album, tra il 1968 ed il 1974, fossero riconosciuti dalla critica internazionale come uno dei principali e piu' innovativi gruppi del movimento British blues, del quale furono alfieri insieme al sopracitato gruppo di Peter Green e Mick Fleetwood. Si sciolsero alla fine del 1973 dopo un tour tedesco e dopo numerosi cambi di formazione, che lasciarono Stan Webb come unico membro costante; quest'ultimo riformo' i Chicken Shack alla fine degli anni '70.
Euro
85,00
codice 37416
scheda
Chieftains (with maryl streep)    Taylor of Gloucester
lp [edizione] originale  stereo  usa  1988  windham hill 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa, realizzata in vinile esclusivamente in Usa dalla Windham Hill, copertina lucida, etichetta bianca con scritte e logo neri, catalogo WH-0710, vinile che se posto in controluce assume una colorazione ambrata. Pubblicato in Inghilterra nel 1988, nello stesso anno della collaborazione con Van Morrison per l' album "Irish Heartbeat", questo album dalle atmosfere calde e delicate, registrato a Dublino nel 1987 vede i Chieftains suonare sulla voce recitante dell' attrice Meryl Streep che narra la storia scritta da Beatrix Potter. Uno dei piu' importanti gruppi musicali irlandesi ed il piu' importante nell'ambito della musica tradizionale dell'isola, i Chieftains si formarono nel 1963 a Dublino, e sono ancora in attivita' nel 2012, divenuti ormai ambasciatori musicali dell'Irlanda ed autori di una vastissima discografia, che vanta alcuni dei piu' importanti album del folk irlandese. La loro musica, che fa uso di strumenti tradizionali, ma che si e' anche aperta ad altre influenze nel corso degli anni, fa molto perno sul thin whistle e sulle uillean pipes di Paddy Moloney, membro di lungo corso e compositore e arrangiatore dei Chieftains, il quale ha suonato in tutti i loro album.
Euro
20,00
codice 41598
scheda
Chilliwack    Lights From The valley
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1978  mushroom 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa amerricana, copertina con hole promozionale in alto a destra, e con lievi segni di invecchiamento, etichetta azzurra con fungo multicolorato, catalogo MRS-5011. Pubblicato in Usa nel giugno del 1978 dopo ''Dreams, dreams, dreams'' e prima di ''Breakdown in paradise'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk, il settimo album. Formati a Vancouver, Canada, nel 1969 sulle ceneri di un celebre gruppo canadese, noto prima come Classics e poi come Collectors (tra i principali esponenti della psichedelia canadese); con la nuova denominazione la loro musica viro' in una direzione molto piu' roots e cantautoriale, anche se il secondo doppio album, a tratti vicino al disco di Joe Byrd & the Field Hippies, rivela chiare velleita' sperimentali. Questo "Lights in the Valley" fu registrato durante un periodo di crisi per la band, che vide, nel corso delle travagliate registrazioni, varie modifiche nell' organico, lasciando infine il solo Bill Henderson membro originario ed alla guida del gruppo. L' approccio musicale e' vivino a certa musica californiana della seconda meta' dei '70, tra rock cantautoriale, e venature glam e roots. Tra i brani la prima covers registrata dai Chilliwack (ad esclusione dei brani dei Collectors che la band riprese), ovvero "Arms of Mary" dei Sutherland Bros, che fu anche il singolo tratto dall' album.
Euro
13,00
codice 42030
scheda
Christmas keith    brighter day (us sleeve)
lp [edizione] originale  stereo  usa  1974  manticore 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
l' originale stampa americana, che presenta copertina (con moderati segni di invecchiamento) esclusiva e totalmente diversa dalla stampa inglese, completa di inner sleeve rigida con testi e foto, cut promozionale in alto a destra, etichetta verde con logo bianco in alto e "dist. by Motown..." in basso, catalogo MA6-503S1. Pubblicato in Inghilterra nel 1974 dopo "Pigmy'' e prima di ''Stories From The Human Zoo'', ed in America nel 1975, il quarto album. Registrato con Ian Wallace, Neil Hubbard, Mel Collins, Adrian Shaw e Ian McDonald, tra gli altri, e con l' aiuto in fase di produzione e registrazione di Greg Lake, Mike Cooper e Pete Sinfield. Keith Christmas pubblica il suo primo album "Stimulus" nel 1969, accopagnato dai Mighty Baby, nello stesso periodo suona la chitarra acustica con David Bowie nel suo album "David Bowie", poi divenuto celebre come "Space Oddity", e si esibisce al primo Glastonbury Festival. Durante gli anni '70 pubblica altri quattro albums, "Fable of the Wings", "Pigmy", "Brighter Day" e "Stories From the Human Zoo" e suona live con Who, King Crimson, Ten Years After, Frank Zappa e Roxy Music. Interrompe la sua cariera di musicista negli anni 80 ma nel 1991 torna con una blues band denominata 'Weatherman', con questo gruppo pubblica un album nel 1992. Nel 1996 inizia a scrivere nuovi brani acustici che pubblica in 'Love Beyond Deals', e torna anche all' attivita' live esibendosi nei principali festivals inglesi.
Euro
18,00
codice 50603
scheda
Clayton lee    dream goes on
lp [edizione] originale  stereo  ita  1981  capitol 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
l' originale stampa italiana, copertina (con lievi segni di invecchiamento) senza barcode con testi sul retro, etichetta porpora con logo con cupola e scritte argento, data sul trail off dei due lati "13-3-81". Il quarto album, uscito nel 1981 dopo "Naked Child" e prima di "The Dream Goes On", del cantautore americano di Russellville, Alabama; il lavoro dove la componente country solitamente presente nella sua musica viene lasciata da parte per un approccio assai piu' rock e chitarristico, asciutto e ruvido, esente da eccessi in fase di produzione che hanno caratterizzato tanto rock americano dell' epoca. Lee Clayton e' un cantautore country americano di Russellville, Alabama, autore di vari brani portati al successo da altri artisti, come "Lone Wolf" (Jerry Jeff Walker) o "If You Could Touch Her at All" (Willie Nelson), e' ricordato in particolare per aver scritto un inno del genere outlaw country, ''Ladies love outlaws'', portato al successo nel 1972 da Waylon Jennings; Clayton incise l'anno successivo la propria versione del suo brano, senza pero' ottenere significativo successo. La sua fama come solista non ha mai raggiunto quella delle star del genere outlaw country, ma Clayton rimane un apprezzato compositore in possesso di uno stile personale.
Euro
12,00
codice 216560
scheda
Cockburn bruce    further adventures of
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  ita  1978  island 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa italiana, copertina (con lievi segni di invecchiamento) apribile, con testi all' interno, etichetta blu da un lato e grigia dall' altro, con logo colorato con palma in basso, timbro Siae del secondo tipo, in uso dal 1975 al 1978/79, con marchio Siae che ne occupa ancora l' intero cerchio centrale. Uscito nel 1978, dopo "Circles in the Stream" e prima di "Dancing in the Dragon's Jaws", l' ottavo album in studio del cantautore canadese di Pembroke, Ottawa, qui nel periodo della sua piena maturita', tra episodi delicatamente acustici, complessi e personali sia compositivamente che nei loro pur essenziali arrangiamenti, talora vagamente jazzati, e brani piu' elettrici, egualmente efficaci e densi. Cantautore canadese enormemente popolare in patria, Bruce Cockburn, nato nel 1945, gode solo di un seguito di culto e del favore della critica nel piu' vasto panorama internazionale. Esordi' con il primo album nel 1970, e per tutto il decennio propose un ottimo cantautorato dai testi profondi e letterari, frequentemente intrisi di ispirazione religiosa cristiana e di misticismo; nel decennio successivo Cockburn si sposto' su temi piu' secolari e politici di stampo umanitario ed ambientalista, portando avanti proficuamente una carriera che continua ancora nella seconda decade del nuovo secolo.
Euro
13,00
codice 218923
scheda
Cockburn bruce    Live
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1990  cooking vinyl 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa italiana, copertina (con apertura di circa 5 cm in alto lungo il bordo) semilucida con barcode 5016578103413, inner sleeve con foto e testi in lingue inglese ed italiana, label bianca in basso e grigia in alto, scritte nere, logo Cooking Vinyl rosa e nero in alto, catalogo COOL34. Pubblicato nel 1990 dalla Cooking Vinyl nel Regno Unito e dalla Gold Castle negli USA, l'album dal vivo uscito fra gli lp in studio "Big circumstance" (1988) e "Nothing but a burning light" (1991). Fu registrato durante il lungo tour del 1989, per la precisione nei due concerti dati allo Ontario Palace di Toronto il 14 ed il 15 agosto. La formazione era un trio composto da Cockburn (voce, chitarre elettriche ed acustiche, armonica, bodhran, wind chimes), Fergus Jemison (Chapman stick, MIDI stick, cori) e Michael Sloski (batteria, percussioni, cori); l'organico così ristretto favorisce atmosfere intime e dall'impatto emotivo composto e profondo, mentre lo stile è una sintesi fra cantautorato rock maturo e riflessivo e sfumature folk. Questa la scaletta: "Silver wheels", "World of wonders", "Rumours of glory", "See how I miss you", "After the rain", "Call it democracy", "Wondering where the lions are", "Nicaragua", "Broken Wheel", "Stolen land", "Always look on the bright side of life". Cantautore canadese enormemente popolare in patria, Bruce Cockburn, nato nel 1945, gode solo di un seguito di culto e del favore della critica nel più vasto panorama internazionale. Esordì con il primo album nel 1970, e per tutto il decennio propose un ottimo cantautorato dai testi profondi e letterari, frequentemente intrisi di ispirazione religiosa cristiana e di misticismo; nel decennio successivo Cockburn si spostò su temi più secolari e politici di stampo umanitario ed ambientalista, portando avanti proficuamente una carriera che continua ancora nella seconda decade del nuovo secolo.
Euro
13,00
codice 331431
scheda

Page: 1 of 3

«---  1 2 3  ---»
Pag.: oggetti: