Hai cercato:  Wilkins robert (blues) --- Titoli trovati: : 2
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Wilkins robert (blues) Original rolling stone
Lp [edizione] ristampa  mono  usa  1928  yazoo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
Ristampa del 2015, edizione limitata in vinile da 180 grammi, copertina lucida senza codice a barre, pressoché identica alla prima tiratura, etichetta nera e grigia, catalogo 1077. Originariamente pubblicata nel 1980 dalla Yazoo negli USA, questa raccolta presenta quattordici dei diciassettte brani incisi dal bluesman Robert Wilkins fra il 1928 ed il 1935, fra cui pezzi tratti da 78 giri per la Victor e per la Vocalion. Fra questi troviamo ''That's no way to get along'', che praticamente è la versione originaria di quella ''Prodigal son'' che i Rolling Stones inserirono nel loro capolavoro ''Beggars banquet'' del 1968. Questa la scaletta, con date e luoghi di incisione: "I'll Go With Her Blues" (Memphis, Tenn., c. Feb. 1930), "Rolling Stone, Pt. 1" (Memphis, Tenn., 7 Sept 1928), "Get Away Blues" (Memphis, Tenn., c. Feb. 1930), "Alabama Blues" (Peabody Hotel, Memphis, Tenn., c. 23 Sept 1929), "I Do Blues" (Memphis, Tenn., 8 Sept 1928), "Long Train Blues" (Peabody Hotel, Memphis, Tenn., c. 23 Sept 1929), "That's No Way to Get Along" (Peabody Hotel, Memphis, Tenn., c. 23 Sept 1929), "Falling Down Blues" (Peabody Hotel, Memphis, Tenn., c. 23 Sept 1929), "Jail House Blues" (Memphis, Tenn., 8 Sept 1928), "Losin' Out Blues" (Jackson, Miss., 12 Oct 1935), "Rolling Stone, Pt. 2" (Memphis, Tenn., 7 Sept 1928), "Old Jim Canan's" (Jackson, Miss., 12 Oct 1935), "Nashville Stonewall" (Memphis, Tenn., c. Feb. 1930), "Police Sergeant Blues" (Memphis, Tenn., c. Feb. 1930). Bluesman di origini afroamericane e cherokee, Robert Wilkins (1896-1987) nacque a Hernando nel Mississippi. Il suo patrigno fu il chitarrista Tim Oliver, che gli dette i primi insegnamenti musicali, e presto Wilkins si dedicò alla vita del bluesman, guadagnandosi da vivere suonando a feste ed in locali. Trasferitosi a Memphis poco più che ventenne, incise alcuni 78 per la Victor e per la Vocalion fra la fine degli anni '20 ed i primi anni '30, fra cui la storica ''That's no way to get along'' che i Rolling Stones avrebbero poi trasformato in ''Prodigal son'' alla fine degli anni '60. Preso da ispirazione religiosa, si fece reverendo e si dedicò alla musica religiosa come il gospel, prima di essere riscoperto, come altri storici interpreti del blues, negli anni '60, tornando a suonare anche musica secolare.
Euro
20,00
codice 249142
scheda
Wilkins robert (blues) Worried blues (aka remember me)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  fat possum 
blues rnr coun
Allegato codice per il download digitale dell'album, catalogo FP1603-1. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2017 ad opera della Fat Possum, l'album postumo originariamente uscito nel 1993 solo in cd su Genes, con il titolo di "Remember me". "Worried blues" contiene tredici brani, dodici dei quali registrati nel 1971 negli studi Urban Sound Recordingds di Bethesda, Maryland, da Dick Drevo e Gene Rosenthal, mentre l'ultimo, "In the army of the lord", fu registrato dal vivo nel 1969 al Festival Country Blues di Memphis. Il venerabile bluesman, settantacinquenne all'epoca di queste incisioni, offre una musica acustica ancora potentissima e suonata con ispirazione e convinzione, alimentata anche dall'impeto spirituale e religioso che aveva sorretto per decenni la vita e la musica di Wilkins. Questa la scaletta: "Jesus Said If You Go", "(Jesus Will Fix It) Alright", "You Gotta Move", "Streamline Frisco Limited", "Pray For Me", "Don’t Let Nobody Turn You ‘Round", "Why Don’t You Do It", "Just A Closer Walk With Thee", "Rock Of Ages", "…Remember Me", "You’ve Got To Stand Your Test In Judgement", "When The Saints Go Marching In", "In The Army Of The Lord". Bluesman di origini afroamericane e cherokee, Robert Wilkins (1896-1987) nacque a Hernando nel Mississippi. Il suo patrigno fu il chitarrista Tim Oliver, che gli dette i primi insegnamenti musicali, e presto Wilkins si dedicò alla vita del bluesman, guadagnandosi da vivere suonando a feste ed in locali. Trasferitosi a Memphis poco più che ventenne, incise alcuni 78 per la Victor e per la Vocalion fra la fine degli anni '20 ed i primi anni '30, fra cui la storica ''That's no way to get along'' che i Rolling Stones avrebbero poi trasformato in ''Prodigal son'' alla fine degli anni '60. Preso da ispirazione religiosa, si fece reverendo e si dedicò alla musica religiosa come il gospel, prima di essere riscoperto, come altri storici interpreti del blues, negli anni '60, tornando a suonare anche musica secolare.
Euro
27,00
codice 3512820
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti: