Hai cercato:  Washington gino --- Titoli trovati: : 2
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Washington gino Love bandit
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1962  norton 
soul funky disco
Label rossa con scritte nere e logo Norton Records rosso e nero in alto, catalogo ED-295. Pubblicata nel 2002 dalla Norton, questa è la seconda antologia dedicata dalla Norton a Gino Washington, dopo "Out of this world" del 1999. Corredata sul retro copertina da ricche note e foto delle label degli originali 45 giri, "Love bandit" compila quindici brani incisi fra il 1962 ed il 1971, tratti in gran parte da rari singoli (in alcuni casi di altri artisti, ai quali Gino lavorò come produttore, come nel caso dell'apprezzato singolo dei Tomangoes "I really love you", raro e ricercato), ma ben sei dei quali erano inediti fino a questa pubblicazione, fra cui un pezzo inciso nel 1968 dal grande Nathaniel Mayer. Doveroso riscoprire la musica di Washington attraverso questa bellissima raccolta e quella che la precedette tre anni prima, soprattutto da parte di chi ama il Northern soul. Gino Washingon è un cantante di colore basato a Detroit, da non confondersi con il quasi omonimo Geno Washington. "Jumpin' Gino", come venne soprannominato per i suoi vivacissimi concerti che gli procurarono, unitamente ai singoli "Out of This World" e "Gino is A Coward" tra il '63 ed il '64, una notevole fama locale, proponeva negli anni '60 una musica che metteva insieme r'n'b e rock'n'roll, ed uno stile vocale talora vicino a Wilson Pickett. Purtroppo proprio nel momento chiave della sua carriera dovette prestare servizio militare, e quando nel '67 Washington torno' ad incidere, del materiale peraltro eccellente, il momento propizio era gia' passato. Condurra' nei '70 un programma televisivo su una televisione locale, riscoperto nel frattempo dalla scena "northern soul" in Inghilterra. Questa la scaletta: "Hey I'm a love bandit" (singolo, 1969), "Puppet on a string" (singolo, 1962), "I gotta move on" (inedito registrato nel 1964), "'Til the end of time" (inedito registrato nel 1964), "You should have been true" (inedito registrato nel 1971), "Like my baby" (singolo, 1966), "Everything is di-jo-be" (inedito registrato nel 1966), "My man" (singolo di Pearl Jones, 1964), "Please stay" (B-side del precedente brano di Pearl Jones), "I really love you" (singolo dei Tomangoes, 1968), "I don't want no bald headed woman telling me what to do" (brano di Nathaniel Mayer, inedito registrato nel 1968), "Rat race" (singolo, 1969), "Doing the popcorn" (singolo, 1968), "Singing in the rain" (inedito registrato nel 1966), "Foxy walk" (singolo, 1968).
Euro
23,00
codice 2107367
scheda
Washington gino Love bandit
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1962  norton 
soul funky disco
Label rossa con scritte nere e logo Norton Records rosso e nero in alto, catalogo ED-295. Pubblicata nel 2002 dalla Norton, questa è la seconda antologia dedicata dalla Norton a Gino Washington, dopo "Out of this world" del 1999. Corredata sul retro copertina da ricche note e foto delle label degli originali 45 giri, "Love bandit" compila quindici brani incisi fra il 1962 ed il 1971, tratti in gran parte da rari singoli (in alcuni casi di altri artisti, ai quali Gino lavorò come produttore, come nel caso dell'apprezzato singolo dei Tomangoes "I really love you", raro e ricercato), ma ben sei dei quali erano inediti fino a questa pubblicazione, fra cui un pezzo inciso nel 1968 dal grande Nathaniel Mayer. Doveroso riscoprire la musica di Washington attraverso questa bellissima raccolta e quella che la precedette tre anni prima, soprattutto da parte di chi ama il Northern soul. Gino Washingon è un cantante di colore basato a Detroit, da non confondersi con il quasi omonimo Geno Washington. "Jumpin' Gino", come venne soprannominato per i suoi vivacissimi concerti che gli procurarono, unitamente ai singoli "Out of This World" e "Gino is A Coward" tra il '63 ed il '64, una notevole fama locale, proponeva negli anni '60 una musica che metteva insieme r'n'b e rock'n'roll, ed uno stile vocale talora vicino a Wilson Pickett. Purtroppo proprio nel momento chiave della sua carriera dovette prestare servizio militare, e quando nel '67 Washington torno' ad incidere, del materiale peraltro eccellente, il momento propizio era gia' passato. Condurra' nei '70 un programma televisivo su una televisione locale, riscoperto nel frattempo dalla scena "northern soul" in Inghilterra. Questa la scaletta: "Hey I'm a love bandit" (singolo, 1969), "Puppet on a string" (singolo, 1962), "I gotta move on" (inedito registrato nel 1964), "'Til the end of time" (inedito registrato nel 1964), "You should have been true" (inedito registrato nel 1971), "Like my baby" (singolo, 1966), "Everything is di-jo-be" (inedito registrato nel 1966), "My man" (singolo di Pearl Jones, 1964), "Please stay" (B-side del precedente brano di Pearl Jones), "I really love you" (singolo dei Tomangoes, 1968), "I don't want no bald headed woman telling me what to do" (brano di Nathaniel Mayer, inedito registrato nel 1968), "Rat race" (singolo, 1969), "Doing the popcorn" (singolo, 1968), "Singing in the rain" (inedito registrato nel 1966), "Foxy walk" (singolo, 1968).
Euro
23,00
codice 2107199
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti: