Hai cercato:  The the --- Titoli trovati: : 7
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
The the cold spell ahead / hot ice
7" [edizione] originale  stereo  uk  1981  some bizzare 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Singolo in formato 7", la prima molto rara stampa inglese, copertina laminata, con apertura per il disco in alto e flipback sul retro, etichetta custom , foro al centro piccolo, catalogo BZS4. Pubblicato nel settembre 1981, il secondo singolo, seconda uscita ufficiale a nome The The dopo l' esordio con "Controversial Subject" del 1980 (su 4Ad), e poche settimane dopo l' album "Burning Blue Soul", che era uscito sempre su 4Ad ma a nome Matt Johnson. Il genaile artista inglese, ex Plain Characters e Gadgets, con la riacquisita denominazione The The (all' epoca, e fino a questo singolo, in realta' un duo, con Keith Laws ad affiancare Matt Johnson), conferma qui di essere uno dei talenti piu' straordinari della scena inglese post punk con un singolo che contiene sul lato A una magnifica "Cold Spell Ahead" che presto ara' origine alla ben piu' nota "Uncertain Smile" (a sua volta rielaborata piu' volte); se "Uncertain Smile" sara' una delle piu' belle pop song di tutti gli anni '80, "Cold Spell Ahead" ne ammanta l' indimenticabile ed insinuante melodia di esperimenti sonori visionari ed altrettanto intriganti, perfetto crocevia tra il primo Matt Johnson e quello a venire. Sul lato B un oscuro brano strumentale, "Hot Ice", con il lato piu' sperimentale di Matt Johnson nuovamente in primo piano.
Euro
60,00
codice 246498
scheda
The the controversial subject / black and white
7" [edizione] originale  stereo  uk  1980  4ad 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Singolo in formato 7", la prima molto rara stampa inglese, copertina flipback su due lati, con apertura per il disco in alto, sagomata sul retro, etichetta 4AD bianca e azzurra, foro al centro piccolo, catalogo AD10, "BILBO'S LAST SINGLE!" e "BYE, BYE" sul trail off dei rispettivi lati. Pubblicato nell' aprile del 1980, il primo storico e bellissimo singolo, pubblicato prima dell' album "Burning Blue Soul" (realizzato pero' a nome Matt Johnson, sempre su 4Ad. Nonostante le note sul retrocopertina accreditino ancora Tom Johnson e Triash, il progetto del genaile artista inglese, ex Plain Characters e Gadgets, era ormai a tutti gli effetti ridotto ad un duo, poiche' vi suonano soltanto lo stesso Matt Johnson e Keith Laws, artefici, con l' aiuto della produzione dei due WIre Bruce Gilbert e Graham Lewis, di due brani altrimenti inediti: la magnifica "Controversal Subject", atmosferica ed evocativa, e la piu' spigolosa "Black and White", episodi di difficile collocazione, ovattati ed onirici, tra cold wave e sperimentazione, frutto di uno dei talenti piu' straordinari della scena inglese post punk.
Euro
60,00
codice 249356
scheda
The the Heartland / flesh & bones / born in the new s.a.
12" [edizione] originale  stereo  uk  1986  Epic Some bizzare 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale stampa inglese, copertina semilucida senza barcode, con apertura per il disco in alto (con sagomatura sul retro per l' estrazione del disco), flipback sul retro su due lati, etichetta custom bianca e nera, catalogo TRUTH T2, copertina flipback senza codice a barre. Uscito nel luglio del 1986 e giunto al 29esimo posto delle classifiche inglesi, una delle versioni in formato dodici pollici del bellissimo singolo che anticipo' il secondo album a nome The The, "Infected", con lo splendido pop modernista venato di soul di "Heartland", poi in quell' album, che uscira' alcuni mesi dopo, qui nella stessa versione dell' album, e sul retro (in questa versione del 12") l' inedita "Born in The New S.A.", breve quasi-strumentale dal titolo geniale, e l' altrimenti inedita "Flesh & Bones", episodio niente affatto minore, che certo non avrebbe sfigurato nell' album, ma caratterizzato da toni piu' leggeri, vicini piu' al The The di "Soul Mining". Il secondo dei singoli che anticiparono l' uscita del secondo album a nome The The (il terzo considerando quello a nome Matt Johnson) per il lunatico ex Gadgets, il suo disco piu' tormentato ed ostico, costato anni di lavorazione, sferzante attacco alla decadenza dell' Inghilterra "tatcheriana", ormai ennesino stato dell' impero americano, e segnato dalla fobia per l' AIDS, ulteriore maledizione del nostro tempo, e dagli altri incubi che si andavano materializzando nei "grassi" anni '80.
Euro
14,00
codice 247807
scheda
The the Hyena ost
lp2 [edizione] nuovo  stereo  uk  2015  death waltz recording co. 
punk new wave
Vinile doppio blu con la quarta facciata scoplita, inserto obi a protezione della costola della copertina ruvida apribile senza codice a barre, libretto, label nera con scritte bianche, catalogo DW039. Pubblicata nel 2015 dalla Death Waltz Recording Co., la colonna sonora del cupo film poliziesco ''Hyena'' (2014), diretto da Gerard Johnson; le musiche sono state composte e realizzate da The The, gia' autore della colonna sonora di un precedente film del regista inglese, ''Tony'' (2011). Matt Johnson, aka The The, elabora per ''Hyena'' una musica onirica da incubo febbrile, architettando un sound cosmopolita e metropolitano venato di hip hop, house, influenze dell'elettronica da ascolto di Vangelis piu' tesa, dissonanze elaborate con strumenti elettronici ma anche rock, echi orientali. Questa la scaletta: ''The invisible city (raid)'', ''Dragons in paradise'', ''Splayed'', ''Blondes before bedtime'', ''Blue eyes'', ''Fear porn'', ''The invisible city (reign)'', ''A woman's wound'', ''People in the rain'', ''The invisible city (rogue)'', ''Take me away from all this'', ''Tiny blue sirens'', ''Death nest'', ''Bait & switch'', ''The invisible city (reap)'', ''Feeding the fire'', ''Harvest of souls'', ''Bathing in flame'', ''Killers & concubines'', ''Everybody wants to go to heaven (but nobody wants to die)''. Importante musicista inglese che ha dato il suo contributo al post punk ed alla new wave prima nei Gadgets e poi con il suo progetto The The, Matt Johnson e' un musicista eclettico e riservato, capace di cimentarsi con la psichedelia (nel primo e piu' ostico album solista ''Burning blue soul'', 1981) come con gli influssi dance e con il pop, seguendo un approccio accessibile ma non banale, e trattando nei suoi testi anche di temi sociali e politici.
Euro
46,00
codice 3508045
scheda
The the Infected
Lp [edizione] originale  stereo  Hol  1986  Epic Some bizzare 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
La prima stampa europea, pressata in Olanda, copertina lucida, completa di inner sleeve con testi e con custom labels (nere con scritte bianche), catalogo EPC26770. Uscito nel novembre del 1986 tra il primo album "Soul Mining" (senza considerare il precedente "Burning Blue Soul" del 1981 uscito a nome Matt Johnson), dopo tre anni di silenzio discografico, ed il terzo "Mind Bomb" del 1989, giunse al 14esimo posto delle classifiche inglesi ed all' 89esimo di quelle americane. Il disco piu' tormentato ed ostico dell' ex Gadgets, costato anni di lavorazione, sferzante attacco alla decadenza dell' Inghilterra "tatcheriana", ormai ennesino stato dell' impero americano, e segnato dalla fobia per l' AIDS, ulteriore maledizione del nostro tempo, e dagli altri incubi che si andavano materializzando nei "grassi" anni '80; lontane sono le atmosfere sognanti di "Burning Blue Soul" ed anche il geniale pop del precedente "Soul Mining", di tre anni prima, se non in un paio di episodi come la deliziosa "Out of the Blue (into the fire)" o la meravigliosa "Heartland", la musica si fa spigolosa, talvolta ossessiva e claustrofobica, le influenze soul che gia' avevano caratterizzato il disco precedente si innestano in un tessuto musicale che stavolta e' incisivo come un pugno nello stomaco. Incredibile ma significativa la scelta di un brano come "Sweet Bird of Truth" (uno dei brani piu' ostici del disco) come singolo apripista per l' album; maggior successo ebbero i successivi "Heartland", "Infected" e "Slow Train to Dawn" (in cui alla voce e' ospite Neneh Cherry). Un disco coraggiosissimo e tra i piu' rappresentativi dell' epoca; tre anni dopo "Mind Bomb" rappresentera' un ritorno al pop per il geniale artista, e finalmente il successo su vasta scala. Tra i vari illustri collaboratori di Matt Johnson che lo aiuteranno alla realizzazione di Infected da citare Roli Mosimann (ex Swans e collaboratore di Foetus) ed Anna Domino.
Euro
23,00
codice 247143
scheda
The the Infected / disturbed
7" [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1986  Epic Some bizzare 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
singolo in formato 7", copia con diversi segni di invecchiamento sulla copertina, la seconda stampa inglese, con copertina "regolare" (alcune copie furono pressate con una copertina "banned", censurata), e nella versione con la title track che dura ben oltre 4 minuti, etichetta nera con scritte bianche, custom su di un lato, catalogo TRUTH3, copertina flipback su due lati sul retro, con codice a barre, vinile estraibile dall'alto e sagomatura sul lato di apertura. Uscito nell' ottobre del 1986, e giunto al 48esimo posto delle classifiche inglesi, il terzo singolo che anticipo l' uscita del secondo album "Infected" a nome The The (il terzo considerando quello a nome Matt Johnson), per il lunatico ex Gadgets, anticipazione del suo disco piu' tormentato ed ostico, costato anni di lavorazione, sferzante attacco alla decadenza dell' Inghilterra "tatcheriana", ormai ennesimo stato dell' impero americano, e segnato dalla fobia per l' AIDS, ulteriore maledizione del nostro tempo, e dagli altri incubi che si andavano materializzando nei "grassi" anni '80. Oltre all'omonima spigolosa e concitata "Infected", e' presente l'inedito brano strumentale "Disturbed".
Euro
3,00
codice 234943
scheda
The the Infected +2
12" [edizione] originale  stereo  uk  1986  Epic Some bizzare 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale stampa inglese, etichetta nera con scritte bianche, custom su di un lato, catalogo TRUTH T3, copertina (con lievi segni di invecchiamento) senza costola, flipback su due lati sul retro, con codice a barre, vinile estraibile dall'alto e sagomatura sul lato di apertura. Uscito nell' ottobre del 1986, e giunto al 48esimo posto delle classifiche inglesi, il terzo 12" che anticipo l' uscita del secondo album "Infected" a nome The The (il terzo considerando quello a nome Matt Johnson), per il lunatico ex Gadgets, anticipazione del suo disco piu' tormentato ed ostico, costato anni di lavorazione, sferzante attacco alla decadenza dell' Inghilterra "tatcheriana", ormai ennesimo stato dell' impero americano, e segnato dalla fobia per l' AIDS, ulteriore maledizione del nostro tempo, e dagli altri incubi che si andavano materializzando nei "grassi" anni '80. Oltre all' omonima spigolosa e concitata "Infected" presente anche in una inedita versione denominata "energy mix", e' presente l'inedito brano strumentale "Disturbed". Forte l' impronta di Roli "Stoli" Mosimann (ex Swans e poi collaboratore di Foetus), che produce il tutto.
Euro
12,00
codice 247810
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti: