Hai cercato:  Aerosmith --- Titoli trovati: : 4
  • 1
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aerosmith live bootleg (+ poster)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1978  columbia 
rock 60-70
ristampa del 2019 del doppio album, rimasterizzata dai master tapes originali, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura uscita in Usa su Columbia, completa di inner sleeves e del poster originari. Pubblicato in Usa nel novembre del 1978 dopo ''Draw the line'' e prima di ''Night in the ruts'', giunto al numero 13 delle classifiche usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel gennaio del 1979. Il loro sesto album, il primo live, registrato dal vivo durante il tour usa del 1977 e 1978 con un brano risalente addirittura al 1973; e' considerato uno dei migliori live album di tutto il decennio, in questo lavoro il gruppo si presenta in forma smagliante e produce versioni potentissime e indimenticabili dei brani piu' celebri di tutta la carriera. Ecco la scaletta del materiale contenuto: back in the saddle, swet emotion, lord of the thighs, toys in the attic, last child, come together, walk this way, sick as a dog, dream on, chip away the stone, sight for sore eyes, mama kin, s.o.s., i ain't got you, mother popcorn, train kept a rollin'. Provenienti dal New Hampshire, suonavano (e suonano ancora) hard-rock con profonde radici blues. Nacquero dall' incontro del cantante Steve Tallarico (attivo dalla meta' dei '60 a Boston e poi ribattezzatosi Steve Tyler) con la Jam Band del bassista Tom Hamilton e del chitarrista Joe Perry, band gia' autrice di un demo album nel '69, "ingaggiata" per registrare dei brani destinati ad essere ascoltati per un eventuale ingresso nel Jeff Beck Group, fortunatamente fallito. Il riscontro del gruppo, inizialmente modesto, crebbe progressivamente album dopo album, grazie anche alla grande presenza scenica di Steve Tyler e ad un sound che dal vivo rivelava tutto il suo potenziale, facendone nel piu' che dei cloni dei Rolling Stones, come vennero da qualcuno etichettati in un primo momento.
Euro
29,00
codice 2112581
scheda
Aerosmith road starts hear (black friday rsd 2021)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  universal / 724 menagement 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL BLACK FRIDAY RECORD STORE DAY DEL NOVEMBRE 2021, copertina apribile in cartoncino grezzo, adesivo di presentazione sul cellophane, corredata di inner sleeve ed inserto. Per la prima volta resi pubblici ufficialmente, i demos registrati nell' ottobre del 1971, ben prima del contratto con la Columbia e del primo album "Aerosmith" (che arrivera' solo nel gennaio 1973), dalla storica band americana. Si tratta di registrazioni di grande rilevanza sia storica che artistica, e che vedono all' opera una band (con la stessa line up che sara' del primo album) gia' capace di suonare un torrido rock chitarristico intinto nell' hard e nel blues, qui in una veste piu' (splendidamente) grezza e viscerale che mai, con sette brani, tra cui cinque episodi che poi saranno registrati per il primo gia' citato album ("Somebody", la cover di "Walkin' The Dog" di Rufus Thomas, "Movin' Out", "Mama Kin" e la leggendaria ballata "Dream On"), oltre alla cover di "Refeer Head Woman" di Jazz Gillum, che il gruppo registrara' molti anni dopo includendola nell' album "Night In The Ruts" del 1979, e "Major Barbara"; episodio che sara' ripreso nelle sessions per l' album "Get Your Wings" del 1974 ma ne rimarra' escluso, ricomparendo pero' in quella versione nel 1986 nell' album "Classics Live!". Provenienti dal New Hampshire, suonavano (e suonano ancora) hard-rock con profonde radici blues. Nacquero dall' incontro del cantante Steve Tallarico (attivo dalla meta' dei '60 a Boston e poi ribattezzatosi Steve Tyler) con la Jam Band del bassista Tom Hamilton e del chitarrista Joe Perry, band gia' autrice di un demo album nel '69, "ingaggiata" per registrare dei brani destinati ad essere ascoltati per un eventuale ingresso nel Jeff Beck Group, fortunatamente fallito. Il riscontro del gruppo, inizialmente modesto, crebbe progressivamente album dopo album, grazie anche alla grande presenza scenica di Steve Tyler e ad un sound che dal vivo rivelava tutto il suo potenziale, facendone nel piu' che dei cloni dei Rolling Stones, come vennero da qualcuno etichettati in un primo momento.
Euro
30,00
codice 3027537
scheda
Aerosmith rocks (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  columbia / sony / legacy 
rock 60-70
ristampa in viniel 180 grammi, corredata di inserto, copertina pressoche' identica alla prima tiratura uscita in Usa su Columbia. Pubblicato in Usa nel maggio del 1976 dopo '' toys in the attic'' e prima di '' draw the line'', giunto al numero 3 delle classifiche usa e non entrato in quelle uk dove usci' nel giugno dello stesso anno. il quarto album. pochi lavori hanno un titolo cosi appropiato come questo '' Rocks'', registrato nel momento in cui le droghe pesanti ed ogni genere di eccessi stavano minando seriamente la salute dell'intera band, il gruppo riesce ad eguagliare ed in qulche modo persino a superare il precedente splendido lavoro, ed anche se '' toys in the attic'' e' da molti dei fans considerato il loro lp piu' riuscito, e' in verita' questo che ne cattura meglio il lato piu' duro e di strada, contiene almeno due grandi classici della musica americana del decennio, '' back in the saddle'', e '' last child'', ma anche le meno celebri ma altrettanto superbe '' rats in the cellar'', '' combination'', '' get the lead out'', '' nobody's fault'', '' lick and promise'', '' home tonight'' sono tra gli episodi piu' belli, riusciti e ispirati della intera loro saga. un album veramente maestoso e che sfiora in piu' punti la perfezione ed il capolavoro.
Euro
25,00
codice 2115189
scheda
Aerosmith toys in the attic (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  columbia / legacy 
rock 60-70
Ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina pressoche' identica alla prima tiratura americana su Columbia. Pubblicato in Usa nell' aprile del 1975 dopo ''Get your wigs'' e prima di ''Rocks'', giunto al numero 11 delle classifiche americane e non entrato in quelle Uk dove usci' nel luglio dello stesso anno. Il terzo album. Il disco della consacrazione, quello in cui il gruppo evolve il proprio sound e trova il suo posto tra i rolling stones ed i led zeppelin, operazione facilitata dalla incredibile capacita' di scrivere epocali riffs chitarristici di Joe Perry , che in "Walk This Way," "Toys in the Attic," e "Sweet Emotion," compie veri miracoli compositivo sonori, ma anche Steve Tyler e' in grandissima forma e lo dimostra in "Big Ten Inch Record," e nella stessa indimenticabile "Walk This Way,"da ricordare anche "Sweet Emotion," "Uncle Salty" ed "Adam's Apple.". con Toys in the Attic, si apre una nuova stagione per l'hard rock americano, il sound del gruppo incorpora qui la lezione del pre punk dei New York Dolls e la associa a quella del nascente f.m. radio sound, raggiungendo una capacita' di sintesi compositiva e sonora dinamica ma anche profonda che inaugurera' legioni di imitatori.
Euro
27,00
codice 2115907
scheda

Page: 1 of 1

  • 1

Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Aerosmith":
aerosmith - 

altri autori contnenti le parole cercate: