Hai cercato:  Aa.vv. (rock 60-70) --- Titoli trovati: : 165
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv. (rock 60-70) 1960S fever diamonds vol. 3
Lp [edizione] nuovo  stereo  ost  1969  freak out 
rock 60-70
Copertina a busta senza codice a barre, label custom multicolore con artwork diverso su ciascuna facciata, catalogo 0003. Pubblicato nel 2013 dalla austriaca Freak Out, il terzo volume della serie di raccolte ''1960s fever diamonds'', che fin qui hanno compilato brani di psichedelia ed acid rock degli anni '60 e dei primi '70. Questo terzo volume e' piu' concentrato su gruppi underground degli anni '70: troviamo alcuni brani dagli acidissimi album dei Brainticket (gruppo internazionale basato in Svizzera), fra cui due dal mitico e stordente ''Cottonwoodhill'' (1971), un brano dall'album ''Paradieswarts duul'' degli Amon Duul (1970), il loro lavoro piu' musicale e vicino allo acid folk, un brano dallo splendido secondo album dei tedeschi Gila ''Bury my heart at wounded knee'' (1973), inciso con membri dei Popol Vuh, ed uno dei capolavori del rock tedesco, ed un pezzo del gruppo underground americano Cromagnon, fra gli altri. La scaletta dei brani non e' presente sull'album, quindi segnaliamo la presenza anche dei restanti artisti rappresentati: Cosmic Eye (UK, con cinque brani) e Carpenborg, Staff & The Electric Party (GER, con un brano). Tutti i brani della raccolta sono tratti da album originariamente pubblicati fra il 1969 ed ul 1973.
Euro
22,00
codice 3506617
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) 60'S italian beat resurrection! volume 2 !?!
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1966  destination x 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
COPIA ANCORA INCELLOPHANATA, l' originale molto rara stampa, pressata dalla italiana Destination X, copertina senza barcode con il brano ''Tu sei al buio'' dei Chewing Gum erroneamente accreditato ai Black Angels sul retro (ed anche sull'etichetta), e con il brano ''Somebody else'', anch'esso accreditato per errore, in questo caso a Billy e i Cani Fedeli (ma si tratta di un brano di Danny, pseudonimo dietro il quale si cela Paolo Tofani, futuro membro degli Area, tratto da un suo singolo), label bianca con scritte nere, logo Discoverix con disegno di volto di uomo in alto, catalogo DSX33003. Pubblicato nei primi anni '90 in Italia, il secondo volume della imperdibile serie dedicata dalla Destination X al piu' oscuro beat italiano degli anni '60. Diciotto brani, di cui otto inediti all'epoca di questa pubblicazione, gli provenienti da singoli di enorme rarita', ad opera di oscurissime band fra beat melodico e garage beat duro, che ben difficilmente vi sara' capitato di ascoltare altrove; fra gli altri, troviamo anche due brani inediti di un giovanissimo Paolo Tofani, pre-Area, e la b-side dell'unico singolo della leggendaria garage band fiorentina I Chewing Gum, il devastante incrocio fra garage e primo Hendrix di ''Tu sei al buio''. Questa la scaletta: Billy e i Cani Fedeli, ''Lei ama me''; Danny, ''Somebody else''; Bielle Roventi, ''Perche' tanti ragazzi'' (inedito), ''Faccia d'angelo'' (inedito); Noi Tre, ''Se tu non ci sei'' (inedito); Paolo Tofani, ''We could be happy'' (inedito), ''That's all right'' (inedito); I Chewing Gum, ''Tu sei al buio''; Noi Tre, ''Outside'' (inedito); Tremendi, ''I knew I'd get you'' (inedito), ''If you don't come around'' (inedito); Evangelisti, ''Gloria'' (inedito); Innominati, ''Prendi un fiammifero''; Telstars, ''With my girl'', ''She waits the happiness''; Kings, ''Sei stata tu'', ''Sei solo tu''; Kolmans, ''All'improvviso''.
Euro
60,00
codice 249706
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) 60'S italian beat resurrection! volume one: punk era
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1966  destination x 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora parzialmente incellophanata, prima molto rara stampa, pressata solo in Italia, copertina senza barcode, label bianca con scritte nere, logo Discoverix con disegno di volto di uomo in alto, catalogo DSX33002. Pubblicato nei primi anni '90 in Italia, il primo volume della imperdibile serie dedicata dalla Destination X al piu' oscuro beat italiano degli anni '60. Venti brani, di cui uno inedito all'epoca di questa pubblicazione, gli altri provenienti da singoli di enorme rarita', ad opera di oscurissime band fra beat melodico e garage beat duro, che ben difficilmente vi sara' capitato di ascoltare altrove; grezze perle di garage carico di fuzz cantato però con un approccio melodico tipicamente italiano come "Torna sui tuoi passi" di Roberto Pozzoli (1966) e "Sento crescere l'erba" dei Persiani, gli echi kinskiani di "Come farei" degli Spettri (1966), il fantastico merseybeat incattivito dei Rangers di "Non scocciare". Questa la scaletta: Roberto Pozzoli, "Torna sui tuoi passi"; Apostoli, "E' meglio che mi muova"; Persiani, "Sento crescere l'erba", "Piccoli giochi"; 4 Califfi, "Ti giuro è così"; Spettri, "Come farei"; Le Ombre di Bronzo, "Finirà"; Nightbirds, "Quelli"; Diabolici, "Qualcuno forse piange"; Rangers, "Non scocciare"; Fantoms, "Le insegne pubblicitarie"; Kolmans, "Quando occhi fissi"; Liars, "Estremo oriente"; Le Facce di Bronzo, "E' inutile"; Telstars, "Tu sei lontana"; Jaguars, "Il tempo passerà"; Trippers, "Oh baby", "Corruzione x 008"; Goldenmen, "Statale 16"; Sharks, "Gloria" (inedito).
Euro
60,00
codice 333479
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) A bag full of flames
Lp [edizione] nuovo  stereo  hol  1970  pseudonym 
rock 60-70
Copertina ruvida apribile senza codice a barre, inserto con artwork a colori, scaletta e note storiche scritte da Mike Stax, label custom a colori con particolari dello artwork di copertina e scritte nere, catalogo VP99.025. Pubblicata nel 2011 dalla Pseudonym, e custodita in una copertina super psichedelica ad opera di Marijke Koger-Dunham, in passato membro del collettivo Fool, autori di celebri lavori grafici negli anni '60, come la facciata della Apple Boutique dei Beatles, questa raccolta riporta alla luce alcuni brani tratti dalle rare pubblicazioni delle piccola etichetta underground olandese Flame, fondata nel 1970 da Don Peijters e durata per un breve periodo ed una manciata di dischi e singoli, destinati ad assurgere ad oggetti di culto. Fra questi troviamo l'album di Ton Vlasman ''White room with disintegrating walls'' (1970), fra Dylan e deliri psichedelici, e il celebrato singolo ''Tripdream'' dei Bag, considerato da molti il miglior singolo psichedelico mai uscito in Olanda. La raccolta presenta
Euro
20,00
codice 2031393
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Age of atlantic
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1970  atlantic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa inglese, copertina apribile laminata all' esterno, etichetta "red plum", rossa e porpora, con "Under Licence From Atlantic..." sopra la fascia centrale bianca e non all' interno di essa. Pubblicata nel 1970 dalla Atlantic, la compilation che raccoglie brani di alcuni dei prominenti artisti rock dell' etichetta dei fratelli Ertegun, tratti da album usciti fra il 1968 ed il 1970. Troviamo canzoni di Iron Butterfly, Led Zeppelin, Yes, Dr. John, Vanilla Fudge, Buffalo Springfield, MC5, Allman Brothers e Delaney & Bonnie (con Eric Clapton), a testimonianza dell'eccellente ''orecchio'' di Ahmet e Neshui Ertegun e dei loro collaboratori, sicuramente personaggi di spicco nello sviluppo del rock (ma anche del soul e del jazz) degli anni '60 e '70. Questa la scaletta: Delaney & Bonnie (with Eric Clapton), ''Comin' home'' (dall'album ''Ont tour'', 1970); MC5, ''Tonight'' (dall'album ''Back in the USA'', 1970); Allman Brothers Band, ''Black hearted woman'' (dall'album ''The allman brothers band'', 1969); Yes, ''Survival'' (dall'album ''Yes'', 1969); Cold Blood, ''I'm a good woman'' (dall'album ''Cold blood'', 1969); Led Zeppelin, ''Whole lotta love'' (dall'album ''Led zeppelin II'', 1969); Iron Butterfly, ''Termination'' (dall'album ''In-a-gadda-da-vida'', 1968), Dada, ''Last time'' (dall'album ''Dada'', 1970); Led Zeppelin, ''Communication Breakdown'' (dall'album ''Led Zeppelin'', 1969); Dr. John, ''Wash mama wash'' (dall'album ''Remedies'', 1970); Vanilla Fudge, ''Need love'' (dall'album ''Rock'n'roll'', 1969); Buffalo Springfield, ''Broken arrow'' (dall'album ''Again'', 1968).
Euro
32,00
codice 318321
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Astral daze – psychedelic south african rock 1968-72
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  take it acid is 
rock 60-70
Copertina senza codice a barre, inserto con note, catalogo LSD69001. Pubblicata in vinile nel 2018 dalla Take It Acid Is, questa raccolta compila rari brani di culto originariamente usciti fra il 1968 ed il 1972 su album e singoli di non facile reperibilita' fuori dal Sud Africa, incisi da gruppi rock sudafricani come Abstract Truth, Suck, Otis Waygood, Freedom's Children, John & Philipa Cooper, McCully Workshop and Hawk, come da formazioni ancor meno conosciute a livello internazionale quali Buzzard, The Fireflies, The Idiots, Tidal Wave, e The Invaders. Il movimento rock sudafricano di quegli anni si apriva alla psichedelia, al freak beat, al primo progressive ed allo hard rock, e manifestava una notevole energia e vitalita' a dispetto del clima repressivo instaurato dal regime: molte di queste bands ebbero problemi anche a farsi promuovere dalla radio, pertanto difficilmente raggiungevano un pubblico vasto, facendosi conoscere invece con i concerti. I brani compilati in questo ''Astral daze'' spaziano da episodi di popsike sognante e melodico a pezzi di sporco e graffiante hard rock stradaiolo, ed a brani percorsi da vene psichedeliche e freakbeat. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Suck - The Whip (dall'album ''Time to suck'', 1970) 2. The Invaders - Astral III (dall'album ''There's a light there's a way'', 1971) 3. Otis Waygood - Straight Ahead (dall'album ''Ten light claps and a scream'', 1971) 4. Abstract Truth - My Back Feels Light/What Can You Say (gia' sulla raccolta ''Cool sounds for heads'') 5. Dickie Loader With Freedom's Children - The Eagle Has Landed (dall'album ''A breath of fresh air'', 1970) 6. Buzzard - Blurry Visions 7. The Fireflies - Cathy Come Home SIDE 2: 1. Hawk – Predictions (dall'album ''Africa too che can cry'', 1972) 2. Freedom's Children – Kafkaesque (dall'album ''Battle hymn of the broken hearted horde'', 1969) 3. Bryan Miller's Destruction - Blue Machines And Dreams 4. John & Philipa Cooper - The Mad Professor (dall'album ''The copperville times'', 1969) 5. Tidal Wave - Morning Light (dall'album ''Tidal wave'', 1970) 6. The Idiots - Magic Dragon 7. McCully Workshop - Birds Flying High.
Euro
17,00
codice 3511729
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Baby, shake mit mir!!!
Lp [edizione] nuovo  mono  ger  1958  eremite 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie, copertina a busta senza codice a barre, label grigia fotografica con scritte bianche, catalogo WHALE12001. Pubblicata nel 2013 dalla Eremite, questa raccolta mette insieme sedici brani (undici dei quali mai ristampati prima) di beat, garage e pop euro-americano degli anni '60, con una marcata enfasi sui musicisti e cantanti tedeschi (autori di circa la meta' dei brani qui presenti), a cui fanno compagnia americani, inglesi, francesi, brasiliani ed austriaci. Il filo conduttore della compilation e' principalmente l'approccio carico di entusiasmo e di divertimento, tipico di molto pop di quel decennio ''felice''. Questa la scaletta: Side A: 1. Don Adams: Dirty Angels (Germany, 1967) 2. The Modern Sounds: Baby Shake Mit Mir (Germany, 1964) 3. Salena Jones: I've Got The Blues (USA, 1967) 4. Sanford Clark: Hard Feelings (USA, 1965) 5. Uwe Spier: Sloop Sloop Loobey (Germany, 1965) 6. The Sound Alliance: The Eremite (Germany, 1967) 7. Johnny Thunder: I'm Alive (USA, 1969) 8. Miss Venus: Der Apoll Vom Bikini Atoll (Germany, 1963) Side B: 1. Vera Palm: Weil Mein Daddy Dich Gut Leiden Kann (Germany, 1968) 2. Sandy Sarjeant: Can't Stop The Want (Germany, 1967) 3. The Wild Voices Of The Marty Cooper Clan: Raunchy (USA, 1963) 4. Big Bee Kornegay: Fiesta Rock'N'Roll (USA, 1958) 5. Jack Hammer: Down In The Subway (UK, 1966) 6. Eddy Mitchell: Tu Ne Peux Pas (France, 1965) 7. Roberto Carlos: Negro Gato (Brazil, 1966) 8. Die 3 Spitzbuben: Rauschgift-Time (Austria, 1968).
Euro
19,00
codice 3505969
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Back to peru' vol 2
lp2 [edizione] originale  stereo  EU  1966  vampisoul 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Doppio labum, sottotitolato "The Most Complete Compilation Of Peruvian Underground 1964 / 1974", copertina apribile, inner sleeves in cartoncino con foto e note, label custom, catalogo VAMPI117. Pubblicato nel 2009 dalla Vampisoul, ed ormai decisamente raro, questo e' il secondo volume della sorprendente raccolta pubblicata allcuni anni addietro dalla stessa etichetta. Ben trentaquattro brani documentano qui la stagione del rock peruviano fra la seconda meta' degli anni '60 e la prima meta' dei '70, che aveva visto emergere gruppi mitici come Los York's. Un caleidoscopio sonoro in cui si mostrano molteplici stili, dal surf al beat, dal garage alla pischedelia allo hard rock acido alla Hendrix, oltre ad alcuni esempi di fusione fra rock e musica andina e latina in generale. Molti i gruppi decisamente oscuri qui presenti, insieme a nomi piu' ''noti'' come appunto Los York's, che hanno in scaletta un singolo di meta' anni '70, frutto della loro breve reunion, i celebrati Traffic Sound con ''The revolution'' o gli We All Together con ''Rock of all ages'', brano tratto da un ep successivo al loro ricercato album. Accanto a loro troviamo gruppi come i Cacique, influenzati da Santana, gli El Polen, una dele prime band sudamericane a mettere insieme rock e musica andina, e l'eccentrico Jean Paul ''El troglodita''.
Euro
34,00
codice 244610
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Barney street's live in redwood city (white vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1982  fat 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima stampa americana, in vinile bianco, copertina (con giusto lievi segni di invecchiamento) cartonata senza barcode, completa dell'inserto formato 12'' con artwork e crediti e dell'inserto formato A4 che promuove materiale della Fat Records, label argento con scritte blu, logo Fat Records blu e argento in alto a destra, catalogo FAT1201. Pubblicata nel 1983 dalla Fat negli USA, questa raccolta compila registrazioni dal vivo effettuate durante alcuni concerti dati da cinque diversi gruppi al leggendaio club della Bay Area californiana, il Barney Steel's. I gruppi suonano principalmente rock blues con inflessioni r'n'b e talora con qualche spunto folk rock e country rock. Questi i brani presenti: Charles Ford Band, 15 settembre 1982, ''Dance with me'', ''40 days, 40 nights''; -Merlin, 18 dicembre 1982, ''That's what friends are for'', ''Roll on''; Stu Blank and his Nasty Habits, 30 dicembre 1982, ''Worry worry''; Lifters, 31 dicembre 1982, ''My baby''; Chuck Wagon and the Wheels, 13 gennaio 1983, ''Rasta mother'', ''My girl passed out her food''.
Euro
17,00
codice 326492
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Beat it (global sixties beatin' garage barrage)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  1965  boss 
rock 60-70
Copertina lucida fronte retro senza codice a barre, label bianca con scritte nere e titolo stilizzato in nero in alto, catalogo BT66. Pubblicata nel 2016 dalla Boss, questa raccolta compila sedici rari brani incisi nella seconda meta' degli anni '60 da oscuri gruppi garage, mod e beat di quasi tutti i continenti del pianeta, dall'Asia all'Europa, dalle Americhe all'Oceania, con un approccio non di rado graffiante ed energico (si ascoltino la ''Sorry she's mine'' dei Thunderbirds, da Singapore e la ''Oh non'' dei canadesi Hou Lops, cariche di fuzz, fra primi Pretty Things, Them e Rolling Stones). Una piccola miniera di tesori per chi ama l'adrenalina e l'urgenza espressa da quel sottobosco rock di meta' anni '60. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Thunderbirds - Sorry She's Mine (Singapore, 1966) 2. Hou Lops - Oh Non (Canada, 1967) 3. Brightness - But Why I Can't (Greece, 1966) 4. St. Michael Sect - Roadrunner (Sweden, 1965) 5. Hamlets - Looking In Your Eyes (Netherlands, 1966) 6. Brian Neale & The Checkmates - Ma
Euro
12,00
codice 2081318
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Beautiful lady – a medley of rare 70s prog & psych
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1970  audio archives 
rock 60-70
Edizione limitata a 300 copie numerate sul retro copertina in basso, vinile pesante, copertina senza codice a barre, catalogo AALP111. Pubblicata nel 2017 dalla Audio Archives, questa raccolta compila dodici rarissimi brani ad opera di oscure o leggendarie formazion di culto del rock progressivo underground delle Isole Britanniche, risalenti agli anni '70: rare versioni dal vivo, demo inediti, pezzi tratti da rari singoli o da album pressati privatamente in pochi esemplari. Fra di essi, i Collusion, sestetto di Dagenham con voci maschili e femminili, autori di un rock progressivo melodico con enfasi sulle chitarre e sulle parti vocali maschili e femminili, queste ultime particolarmente belle quando si esprimono in armonia, e con affinita' sia con il folk rock che con i King Crimson piu' lirici e melodici e con gli Yes meno prolissi e piu' intimisti; i geniali ed ostici Gnidrolog dei fratelli Goldring, autori con il loro primo lp ''In spite of harry's toenail'' di uno dei piu' bizzarri ed ostici lavori del progressive underground britannico; i Tapestry, da Cheltenham, autori di un promettente progressive folk; i Guggenheim da Manchester, autori di un curioso blend fra jazz, prog e folk; gli irlandesi Ceathrar, accostati ai Mellow Candle; i Foister, autori di una rarissima stampa privata all'alba degli anni '70, che coinvolgevano il giovanissimo chitarrista Mark Fry, poco dopo autore del leggendario album solista ''Dreaming with alice''. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Tapestry – Armageddon (1971, tratto da un raro album promozionale della BBC Transcription Services) 2. Gnidrolog - Ship (Live 1972) 3. Witches Brew - Take Me There (demo inedito) 4. Guggenheim - Morning Light (inedito) 5. Ceathrar – Faoilean (da un singolo split con i Clannad, 1975) 6. Listen - Astral Boogie (singolo, 1/1973) SIDE 2: 1. Witches Brew - Beautiful Lady (demo inedito) 2. Sandgate - A Thousand Years (singolo, 1975) 3. Tapestry - Betrothal/Sea Suite (1971, tratto da un raro album promozionale della BBC Transcription Services) 4. Foister - The Three Wheels (da una rara stampa privata, 1970) 5. Guggenheim – Confusion (inedito, meta' anni '70) 6. Collusion - I've Got That Cold Porridge Feeling (dal loro rarissimo eponimo album del 1971).
Euro
26,00
codice 2073585
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Belgian vaults volume 1
Lp [edizione] nuovo  stereo  bel  1964  starman 
rock 60-70
Edizione limitata in vinile da 180 grammi, copertina a busta, inserto in carta con note biografiche sui gruppi rappresentati, label bianca con scritte nere, logo Starman Records in alto e logo SABAM in basso, catalogo SMR001. Pubblicata nel 2012 dalla Starman, questa compilation presenta sedici brani di oscure formazioni garage e beat del Belgio, tratti da singoli usciti fra il 1964 ed il 1969, alcuni dei quali (Sundrops, Tellstars, Garnets) ai livelli dei loro leggendari vicini olandesi. Questa la scaletta: Paramounts, ''About girls'' (1965); Snakes, ''Don't set me free'' (1968); Davy Jr & Guess Who, ''Party in joe craig's bar'' (1969); Sundrops, ''Soul singer'' (1967); Tellstars, ''I want to sing'' (1966); Garnets, ''The cellar of narcotics'' (1969); Pebbles, ''Someone to love'' (1966); Les Ombres, ''Angry age''; Little Jimmy and the Sharks, ''All I need'' (1966); Little Chris and the Boumerangs, ''Girl of radium'' (1966); Les Najas, ''What do you want?'' (1969); Foottappers, ''Waw waw'' (1964); Young Devils, ''I don't wanna know'' (1964); Samo Reds, ''Under my sweet plaid'' (1967); Closed, ''Lovin''' (1969); Mec Op Singers, ''Dies irae'' (1966).
Euro
27,00
codice 3505781
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Best of friends
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  sonet 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima rara stampa inglese, copertina con qualche segno di invecchiamento, etichetta rosa e arancio, scritte nere e bianche, logo Sonet bianco con disegno di cornetta bianca al centro, catalogo SNTF620. Pubblicata nel 1971 dalla Sonet nel Regno Unito, questa raccolta contiene dieci brani incisi nel 1971 agli Orange Studios di Londra e prodotti da Ken Butcher insieme ai Brett Marvin & the Thunderbolts, peraltro presenti anch'essi con due tracce, le uniche due del disco ad essere poi riproposte su un loro album (''12 inches of'' dello stesso anno), mentre gli altri otto pezzi sono altrimenti inediti: questo gruppo inglese riscosse un certo interesse all'inizio degli anni '70 con il suo peculiare stile blues rock in cui confluivano elementi skiffle, folk e blue anteguerra; ottennero anche un notevole successo di pubblico in patria pubblicando il singolo ''Seaside shuffle'' sotto il nome di Terry Dactyl and the Dinosaurs, giunto al secondo posto in classifica. Il gruppo pubblico' alcuni album e singoli nella prima meta' degli anni '70. Gli altri artisti coinvolti, John Heasman, John Humble, Larry Kenny e Tony Wetjen, non pubblicarono invece alcunche' oltre cio' che possiamo ascoltare in questa compilation, e sono tutti autori di brani per sola voce e chitarra acustica, alcuni dei quali traditionals, legati al folk irlandese ed anglosassone ed al blues acustico, con belle atmosfere autunnali e contemplative. Questa la scaletta: Brett Marvin & the Thunderbolts, ''Country jail''; John Heasman, ''Mad jackdaw''; John Humble, ''Lost never lake''; Larry Kenny, ''Rocky road to Dublin''; Tony Wetjen & Brian Hatt, ''More pretty girls than one''; Brett Marvin & the Thunderbolts, ''Take your money''; Tony Wetjen, ''Retrogreshun rag''; John Heasman, ''Barn dance''; John Humble, ''Stone faced''; John Heasman, ''Expressionless tube traveller''; Larry Kenny, ''Skibberean''.
Euro
17,00
codice 329474
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Bonnie and clyde and other roaring hits
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1968  fontana 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa italiana, copertina laminata fronte retro, label blu con parte argento in alto, scritte argento e logo Fontana blu in alto, con loghi BIEM e D.R. ("Diritti Riservati"), senza logo né timbro SIAE (introdotti nel 1970), anno 1968 stampigliato sul trail off. Pubblicato nel 1968 dalla Fontana in Austria, Olanda ed Italia, questo misterioso album, di cui non si conosce il nome degli artisti coinvolti, contiene una scaletta di covers di successi pop dell'epoca, fra cui "Here we go round the mulberry bush" dello Spencer Davis Group, "Hello goodbye" dei Beatles, "World" dei Bee Gees e "Susannah's still alive" dei Kinks. I musicisti cercano di mantenere le vibrazioni delle versioni originali, con arrangiamenti nel complesso meno elaborati ed inevitabilmente senza le qualità dei geniali autori (difficile per chiunque, se non impossibile, arrivare ai livelli di Lennon / McCartney, dei fratelli Gibb e Davies, o di Steve Winwood nei loro giorni di massimo splendore...), ma con una coerenza di fondo che percorrre tutta la variegata scaletta. Questa la lista dei brani: "Ballad of bonnie and clyde", "World", "Daydream believer", "Thank U very much", "Something's gotten hold of my heart", "Here we go round the mulberry bush", "Hello goodbye", "Walk away renee", "I'm coming home", "Kites", "The other man's grass", "Susannah's still alive".
Euro
18,00
codice 333017
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Brown acid: the eight trip - heavy rock from the underground comedown (vol.8)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  ridingeasy 
rock 60-70
Versione in vinile verde, etichetta custom. Pubblicato nell' aprile 2019, questo e' l' ottavo volume della serie di compilation ''Brown acid'' edite dalla label californiana Ridingeasy, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dell' underground post psichedelico e hard rock americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70 (sebbe sia qui incluso anche un gruppo svedese). Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dell' hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito, che fruttarono dirompenti, sporchi e cattivi hard rockers stradaioli; questa la scaletta di questo volume: 1. Attack - School Daze (dall' unico singolo, del 1969, del gruppo americano del Michigan nato dalle ceneri degli Illusions, autori di un singolo nel 1966), 2. White Rock - Please Don't Run Away (dall' unico singolo del 1972 del gruppo di Houston, Texas), 3. Riverside - Wayfarer (traccia inedita del 1974 da un oscurissimo gruppo di Austin, Texas), 4. Luke & The Apostles - Not Far Off (dal secondo ed ultimo singolo, uscito nel 1970, del gruppo di Toronto, Canada, gia' autore di un 7" su Elektra nel 1967), 5. Tourists - I Need My Music (dall' unico singolo del 1977 del gruppo di Mine HIll, New Jersey), 6. Barton Brothers Band - Gambler (dall' unico singolo, del 1969, del gruppo di Parma Heights, Ohio), Inside Experience - Tales of Brave Ulysses (dall' unico singolo, del 1968, del gruppo di Lakeside, Ohio), 8. Karma - New Mexico (dall' unico singolo, del 1969, del gruppo di Iowa City, Iowa), 9. Moloch - Cocaine Katy (dal singolo realizzato nel 1972 dal gruppo di Memphis, Tennessee, gia' autore di un album nel 1969), 10. Grump - Heartbreak Hotel (dall' unico singolo del 1969 del gruppo di Boston, Massachussetts).
Euro
23,00
codice 2092940
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Brown acid: the eleventh trip - vol. 11
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  ridingeasy 
rock 60-70
Versione in vinile nero, Pubblicato nel novembre 2020, questo e' l' undicesimo volume della serie di compilation ''Brown acid - Heavy Rock From the Underground Comedown'' edite dalla label californiana Ridingeasy, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dell' underground post psichedelico e hard rock perlopiu' americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70. Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dell' hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito, che fruttarono dirompenti, sporchi e cattivi hard rockers stradaioli; questa la scaletta di questo undicesimo volume: A1 Adam Wind "Something Else" (da Tacome, Washington, 1969), A2 Grump "I'll Give You Love" (Boston, Massachussetts, 1969), A3 Bagshot Row "Turtle Wax Blues" (Stevens Point, Winsconsin, 1973), A4 Larry Lynn "Diamond Lady" (Milwaukee, Winsconsin, 1970), A5 Renaissance Fair "In Wyrd" (Sault Ste. Marie, Michigan, 1968), B1 Zendik "Mom's Apple Pie Boy" (Chicago, Illinois, 1970), B2 Daybreak "Just Can't Stay" (San Mateo, California, 1970), B3 West Minist'r "I Want You" (Fort Dodge, Iowa, 1975), B4 Debb Johnson "Dancin In The Ruin" (Saint Louis Park, Minnesota, 1969), B5 Crazy Jerry "Every Girl Gets One" (New Yor City, New York, 1973).
Euro
23,00
codice 2098824
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Brown acid: the fifth trip - heavy rock from the underground comedown (green vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  ridingeasy 
rock 60-70
Versione in vinile colorato (giallo) etichetta custom. Pubblicato nell' ottobre 2017, questo e' il quinto volume della serie di compilation ''Brown acid'' edite dalla label californiana Ridingeasy, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dell' underground post psichedelico e hard rock americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70. Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dello hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito, che fruttarono dirompenti, sporchi e cattivi hard rockers stradaioli; questa la scaletta di questo volume: A1 Captain Foam "No Reason" (dall' unico singolo del 1968 di questo gruppo di Canton, Ohio), A2 George Brigman & Split "Blowin Smoke" (da un bellissimo singolo del 1977, esempio straordinario di grezzo e viscerale heavy blues chitarrstico iperdistorto, suonato con attitudine stoogesiana ai limiti del punk, scarno ed essenziale, da questo nome di culto dell' underground americano di sempre, originario di Baltimore, nel Maryland), A3 Finch "Nothing In The Sun" (bellissimo brano tra heavy rock e pop psichedelico, dall' unico singolo, del 1968, di questa band di Milwaukee, Winsconsin), A4 Clockwork "Cybernaut" (dall' unico singolo, del 1974, di questo gruppo canadese del Quebec), A5 Fargo "Abaddon" (dall' unico singolo, del 1969, dei texani di Oak Cliff, ed Wells Fargo), B1 Mammoth "Mammoth" (eccellente brano vicino ai Blue Cheer dall' unico singolo, del 1970, del gruppo texano di San Antonio), B2 Flasher "Icky Bicky" (dall' unico singolo, del 1976, del gruppo di Vancouver, British Columbia), B3 Lance "Fireball" (dall' unico singolo, del 1977, del gruppo di Fremont, Ohio), B4 Zebra "Helter Skelter" (cover del celebre brano dei Beatles, dall' unico singolo del 1971 del gruppo di Hollywood, California), B5 Thor "Lick It" (da un oscurissimo singolo del gruppo di Huntsville, Alabama, pubblicato nel 1977).
Euro
23,00
codice 2086204
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Brown acid: the first trip
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  ridingeasy 
rock 60-70
Riedizione in vinile colorato, copertina pressoche' identica alla rara prima tiratura. Pubblicato nell'agosto 2015 dalla Ridingeasy, questo e' il primo volume della serie di compilation ''Brown acid'' edite dalla label californiana, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dello underground post psichedelico e hard rock americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70. Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dello hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito, che fruttarono dirompenti, sporchi e cattivi hard rockers stradaioli come ''Box'' degli Zeke o ''Sunflower'' degli Snow, o le distorsioni hendrixiane sepolte sotto pesanti effetti di ''Faze 1'' dei Bob Goodsite, l'assalto fuzz garagistico e proto stoner di ''Stand-by girl'' dei Raw Meat, la torturata e lenta ''Deathhead'' dei Punch, fra Hendrix e primi Black Sabbath. Questa la scaletta: Zekes, ''Box'' (da Los Angeles, 1970); Snow, ''Sunflower'' (da Camden, New Jersey, 1969); Tour, ''One of the bad guys'' (da Freeport, Illinois, 1979); Zebra, ''Wasted'' (da Hollywood, 1971); Bob Goodsite, ''Faze I'' (da Detroit, 1972); Raw Meat, ''Stand-by girl'' (da Milwaukee, 1969); Punch, ''Deathhead'' (da New York, 1970); Bacchus, ''Carry my lead'' (da Jacksonville, Florida, 1969); Lenny Drake, ''Love eyes (cast your spell on me)'' (da Farmington, Michigan, 1970); The Todd, ''Mystifying me'' (da Youngstown, Ohio, 1974); Josefus, ''Hard luck'' (da Houston, 1979).
Euro
22,00
codice 3026562
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Brown acid: the fourth trip - heavy rock from the underground comedown (1969-75)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  ridingeasy 
rock 60-70
Pubblicato nel maggio 2017, questo e' il quarto volume della serie di compilation ''Brown acid'' edite dalla label californiana Ridingeasy, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dell' underground post psichedelico e hard rock americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70. Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dello hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito, che fruttarono dirompenti, sporchi e cattivi hard rockers stradaioli; questa la scaletta di questo volume: 1. Kanaan - Leave It (Daingerfield, Texas, dall' unico singolo del 1969), 2. Stone Garden - Oceans Inside Me (Lewiston, Idaho, splendido brano dall' unico leggendario singolo del 1969), 3. Headstones - Carry Me On (Columbus, Ohio, dal primo dei due singoli, uscito nel 1975, del gruppo autore nel 1974 dell' album "Still Looking") 4. Wrath - Rock'n'Roll Fever (Canton, Ohio, dall' unico notevole singolo, 1975), 5. Bungi - Numbers (Appleton, Wisconsin, un brano molto vicino agli Steppenwolf, dalla seconda versione, autoprodotta, dell' unico singolo, 1972), 6 Erving Forbush "The Train" (serrato brano dall' unico singolo della band di Youngstown, Ohio, 1971), 7. Zekes - Comin' Back (brano inedito del 1970 dalla band di Los Angeles, California, autrice sempre nel 1970 del suo unico singolo), 8. Bad Axe - Coachman (brano del 1973, a lungo inedito, e pubblicato per la prima volta nel 2014 su un singolo postumo, da Chicago, Illinois), 9. Ash - Warrant (eccellente brano da uno dei due singoli pubblicatii nel 1970 dalla band di Melbourne, Australia), 10. Axas - Lucifer (Logansport, Indiana, dall' unico singolo del 1975; la band pubblichera' anche un album nel 1979).
Euro
22,00
codice 2079452
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Brown acid: the ninth trip - heavy rock from the underground comedown (vol.9)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  ridingeasy 
rock 60-70
Versione in vinile giallo/arancio trasparente, etichetta custom. Pubblicato nell' ottobre 2019, questo e' il nono volume della serie di compilation ''Brown acid'' edite dalla label californiana Ridingeasy, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dell' underground post psichedelico e hard rock perlopiu' americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70. Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dell' hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito, che fruttarono dirompenti, sporchi e cattivi hard rockers stradaioli; questa la scaletta di questo volume: SIDE 1: 1. White Lightning - Under Screaming Double Eagle (brano del 1969 rimasto all' epoca inedito, uscito gia' in una raccolta postuma del 1995 dedicata a questa band di Minneapolis, Minnesota, nata per iniziativa degli ex-Litter "Zippy" Caplan e Woody Woodrich). 2. Peacepipe - The Sun Won't Shine Forever (dall' unico singolo, del 1969, della formazione di Los Angeles, California) 3. Magi - Win Or Lose (dall' unico album "Win Or Lose" pubblicato nel 1975 dalla band di Kalamazoo, Michigan) 4. Fiberglass Vegetables - Pain (dall' unico singolo realizzato nel 1970 da questa band poi nota con il nome di Flood, con cui realizzarono l' album "The RIse Of Flood" sempre nel 1970, riprendendo questo stesso brano) 5. Erik - Rebel Woman (dal secondo dei due singoli, uscito nel 1973; da Owensboro, Kentucky) SIDE 2: 1. Stonewall - Outer Spaced (dall' unico album del 1976 "Stonewall", da New York City) 2. Zukus (aka ICE) - Running High (dall' unico singolo del 1972, Indianapolis, Indiana) 3. Space Rock - Going Down The Road (dall' unico singolo, del 1975, di questa band di musicisti macedoni basati a Detroit, Michigan) 4. Buckshot - Barstar (dall' unico singolo del 1976, da Houston, Texas) 5. 29.9 - Paradiddle Blues (da Pittsburgh, Pennsylvania, un inedito risalente al 1969).
Euro
23,00
codice 3024188
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Brown acid: the second trip - heavy rock from the classic comedown era
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1970  ridingeasy 
rock 60-70
Riedizione in vinile colorato, copertina pressoche' identica alla rara prima tiratura del 2016. Il secondo volume della serie di compilation ''Brown acid'' edite dalla label californiana Ridingeasy, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dell' underground post psichedelico e hard rock in particolare americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70. Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dello hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito. Questa la scaletta: A1 –Ash "Midnight Witch" (facciata A di uno dei due singoli, entrambi del 1970, del gruppo qui riportato come neozelandese, ma secondo alcune fonti australiano di Melbourne); A2 –Sweet Crystal "Warlords" (facciata A dell' unico singolo del gruppo del Michigan, realizzato nel 1977, prima di un inatteso comeback negli anni 2000), A3 –Raving Maniac "Rock N Roll Man" (dal secondo singolo del gruppo di Portland, pubblicato nel 1974), A4 –Crossfield "TAKE IT!" (dall' unico singolo, del 1970, dell' oscuro gruppo americano di New York), A5 –Spiny Normen "Bell Park Icon" (traccia inedita registrata nel 1978 da questo gruppo texano di Houston, poi inclusa anche in un album postumo pubblicato dalla Ridingeasy nel 2018), B1 –The Glass Sun "Silence Of The Morning" (dal primo dei due singoli del gruppo di Detroit, Michigan, pubblicato nel 1971), B2 –Volt Rush Band "Love To You" (dall' unico singolo dell' oscuro gruppo americano, pubblicato nel 1977), B3 –Buck "Long Hot Highway" (dall' unico singolo del gruppo dell' Illinois, 1975), B4 –Iron-Knowledge "Show Stopper" (da uno dei due singoli del gruppo dell' Ohio, pubblicato nel 1972), B5 –Sonny Hugg "Daybreak" (dall' unico singolo del 1970 del gruppo del Michigan che vedava in formazione Rob Grange, poi negli Amboy Dukes).
Euro
23,00
codice 2095503
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Brown acid: the seventh trip - heavy rock from the underground comedown (vol.7)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  ridingeasy 
rock 60-70
Versione in vinile bianco, etichetta custom. Pubblicato nell' ottobre 2018, questo e' il settimo volume della serie di compilation ''Brown acid'' edite dalla label californiana Ridingeasy, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dell' underground post psichedelico e hard rock americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70 (sebbe sia qui incluso anche un gruppo svedese). Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dell' hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito, che fruttarono dirompenti, sporchi e cattivi hard rockers stradaioli; questa la scaletta di questo volume: 1. Pegasus "The Sorcerer" (dall' unico singolo del gruppo di Baltimore, Maryland, 1972), 2. Nobody's Children "Good Times" (dall' unico singolo del gruppo di Dallas, Texas, 1967, devastato ed acido garage punk), 3. Blue Amber "We Got Love" (dall' unico singolo del gruppo di Youngstown, Ohio 1971), 4. Negative Space "The Calm After The Storm" (dall' unico album "Hard, Heavy, Mean And Evil" del gruppo di Camden, New Jersey, 1970), 5. Zane "Damage" (dall' unico singolo del gruppo svedese di Malmo, 1976), 6. Blizzard "Peace Of Mind" (dall' unico singolo del gruppo di Oklahoma City, Oklahoma, 1973), 7. Third World "End Of Time" (dall' unico singolo della band di McAlester, Oklahoma 1971), 8. Sweet Wine "Things You Told Me" (dall' unico singolo della band di Virginia, Minnesota 1970), 9. C.T. Pilferhogg "You Haul" (dall' unico singolo della band di Norton, Virginia 1973), 10. Summit "The Darkness" (dall' unico singolo della band di Clinton, Missouri, 1969)
Euro
23,00
codice 2082866
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Brown acid: the sixth trip - heavy rock from the underground comedown
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  ridingeasy 
rock 60-70
Versione in vinile nero, etichetta custom. Pubblicato nell' aprile 2018, questo e' il sesto volume della serie di compilation ''Brown acid'' edite dalla label californiana Ridingeasy, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dell' underground post psichedelico e hard rock americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70. Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dello hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito, che fruttarono dirompenti, sporchi e cattivi hard rockers stradaioli; questa la scaletta di questo volume: Gold "No Parking" (molto vicina ai piu' potenti Blue Cheer, dall' unico singolo del gruppo di San Francisco, pubblicato tra il 1969 ed il 1970); Heat Exchange "Inferno" (dall' unico singolo, 1968), Travis "Lovin' You" (dall' unico singolo, 1970), Enoch Smoky "It's Cruel" (dall' unico singolo), Backwood Memory "Give Me Time" (dall' unico singolo del gruppo di Kansas City, 1970), Flight "Luvin', Huggin' & More" (dall' unico singolo del gruppo dell' Ohio, 1974, tra rock'n'roll stradaiolo e proto punk), Truth And Janey "Midnight Horsemen" (dall' unico singolo del gruppo di culto dello Iowa, pubblicato nel 1972, quattro anni prima del bellissimo album d' esordio "No Rest For The Wicked"), West Minist'r "My Life" (dal secondo singolo, 1971), Purgatory "Polar Expedition" (dall' unico singolo del gruppo dell' Ohio, 1970), Johnny Barnes "Steel Rail Blues" (da un oscuro singolo del 1976, pubblicato da una piccola etichetta di Boston), Zendik "Is There No Peace" (dall' unico singolo, del 1970).
Euro
23,00
codice 2079454
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Brown acid: the tenth trip - vol. 10
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  ridingeasy 
rock 60-70
Versione in vinile nero, etichetta custom. Pubblicato nell' aprile 2020, questo e' il decimo volume della serie di compilation ''Brown acid - Heavy Rock From the Underground Comedown'' edite dalla label californiana Ridingeasy, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dell' underground post psichedelico e hard rock perlopiu' americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70. Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dell' hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito, che fruttarono dirompenti, sporchi e cattivi hard rockers stradaioli; questa la scaletta di questo decimo volume: Sounds Synonymous “Tensions” da Flint, Michigan, dall' unico singolo del 1969 / Ralph Williams and the Wright Brothers “Never Again” da Yreka, California, dall' unico singolo del 1972 / Conception “Babylon” da Louisville, Kentucky, cover del brano dei Blue Cheer, dall' unico singolo del 1969 / Bitter Creek “Plastic Thunder” da Atlanta, Georgia, dall' unico singolo del 1970 / Rubber Memory “All Together” da New Orleans, Louisiana, dall' unico album "Welcome" del 1970 / First State Bank “Mr. Sun” da Dallas, Texas, dal primo di tre singoli, 1970 / Brothers and One “Hard On Me” da New Waterford, Cape Breton, Nova Scotia, dall' unico singolo, uscito nel 1974 dopo un album del 1973 / Frozen Sun “Electric Soul” da Tuscon, Arizona, dal secondo ed ultimo singolo, 1969 / Brood “The Roach” da Birmingham, Alabama, dall' unico singolo del 1969 / Tabernash “Head Collect” basati a Iowa City, Iowa, ma provenienti da Westminster, Colorado, nati dalle ceneri dei Contents Are, dall' unico singolo del 1969.
Euro
24,00
codice 3023986
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Brown acid: the third trip - heavy rock from the classic comedown era 3
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1970  ridingeasy 
rock 60-70
Edizione in vinile nero pesante, copertina senza barcode. Pubblicato nel 2016, il terzo volume della serie di compilation ''Brown acid'' edite dalla label californiana Ridingeasy, con lo scopo di riportare all'attenzione del pubblico una serie di rari brani e di misconosciuti gruppi dell' underground post psichedelico e hard rock in particolare americano fra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70. Brani tratti da rarissimi singoli, spesso autoprodotti e venduti per lo piu' in poche centinaia di esemplari. Svanito il sogno psichedelico e pacifista a fine decennio, con l'avvento delle droghe pesanti, la tragedia di Altamont ed il persistere dell'atroce conflitto vietnamita, il rock si fece piu' duro e tormentato, sostituendo le melodie folk rock e le visionarie invenzioni psichedeliche con la potenza e l'aggressivita' dello hard rock e del protopunk, che influenzarono a loro volta una generazione di musicisti destinati a restare misconosciuti o ricordati solo a livello locale, ma capaci comunque di dare poche prove di selvaggia creativita' all'insegna di una crudezza figlia del garage di poco precedente e dei seminali primi lavori dei Blue Cheer e precorritrice del punk, almeno nello spirito. Questa la scaletta: 01. Grand Theft - Scream (It's Eating Me Alive) (rabbioso hard rock, facciata A del loro unico singolo del 1972, presente anche sull' unico demo album autoprodotto nello stesso anno dal gruppo di Mercer Island, Washington), 02. Chook - Cold Feet (facciata A dell' unico singolo, del 1971, del gruppo di Melbourne, Australia), 03. Lindholm Brothers - No Time For Last Goodbyes (facciata B dell' unico singolo, del 1976, del gruppo di Barrington, Illinois, 04. Diehard - Heartbreak (dall' unico singolo del gruppo di Hollywood, California, 1970), 05. Blown Free - The Wizard (dal primo dei due singoli del gruppo di Houston, Texas, 1982), 06. Factory - Time Machine (facciata A dell' unico singolo del gruppo inglese dell' East Sussex, 1971), 07. Inside Experience - Be On My Way (facciata B dell' unico singolo del gruppo di Fremont, Ohio, 1968), 08. Cold Swett - Quit Your Foolin' (traccia inedita risalente al 1979 dell' oscuro gruppo di Denver, Colorado), 09. Elliott Black - Highway Song (b-side dell' unico singolo del gruppo di Kalamazoo, Michigan, 1978), 10. First State Bank - Before You Leave (b-side di uno dei tre singoli del gruppo di Dallas, Texas, 1975), 11. Flash Beverage - The Train (traccia inedita dell' oscuro gruppo di Grand Rapids, Michiga, 1980):
Euro
23,00
codice 3800876
scheda

Page: 1 of 7


Pag.: oggetti: