Hai cercato:  Aa.vv. (punk new wave) --- Titoli trovati: : 114
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv. (punk new wave) 4 Alternatives ep
7" ep [edizione] originale  stereo  uk  1979  heartbeat 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
ep in formato 7"; prima rara stampa, con vinile pressato in Francia, copertina laminata sul fronte, liscia e flipback su due lati sul retro, senza barcode, con vinile estraibile dall'alto e sagomatura sul lato di apertura, label arancio con scritte nere e logo Heartbeat nero ed arancio in alto, foro centrale piccolo, catalogo PULSE4, groove message ''shaun got balls'' sul lato B, scritta ''made in france'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicato nel giugno del 1979 dalla Heartbeat, una delle principali label indipendenti di Bristol, questo ep a 7'' contiene brani inediti di quattro gruppi provenienti dalla citta' del Sud Ovest dell'Inghilterra: i Numbers (da non confondere con l'omonimo gruppo con un ep su Blasto nel 1979), con il brano ''Alternative suicide'', new wave accostata ad Adam And The Ants; gli X-Certs (anch'essi da non confondere con gli omonimi di Coventry), gruppo punk rock influenzato dai Clash, apparsi su di una manciata di compilation a cavallo fra i tardi anni '70 ed i primi '80, qui con il brano ''Blue movies''; i Joe Public con ''Hotel rooms'', fra mod e power pop, autori poco dopo anche di un ep con tre brani (il batterista Sean/Shaun McLuskey fu piu' tardi negli Stingrays); infine i 48 Hours, autori di un punk rock melodico di cui questa ''Back to Ireland'' rimane l'unica testimonianza su vinile.
Euro
25,00
codice 325389
scheda
Aa.vv. (punk new wave) A real cool time
Lp [edizione] originale  stereo  swe  1985  amigo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Titolo completo ''A real cool time – distorted sounds from the North''. Prima stampa svedese, copertina lucida fronte retro senza barcode, label nera e marrone con parti bianche e grigie, scritte argento e logo Amigo bianco e nero in alto, catalogo AMLP2007. Pubblicata dalla Amigo nel 1985, la storica compilation dedicata al garage svedese degli anni '80, una vitale e splendida scena che includeva grandi band quali i Nomads, The Creeps e Wayward Souls (tutti presenti in questa raccolta), che avrebbe poi ispirato gruppi scandinavi degli anni '90 e del nuovo secolo quali Hellacopters e Gluecifer; in tutto quattordici brani, in gran parte inediti. Questa la scaletta: Nomads, ''Real cool time'' (torrida cover del brano degli Stooges, altrimenti inedita); Wilmer X, ''Motorbike drivin''' (tra garage e rock'n'roll, poi sull'album ''Downward bound'' del 1986); Dr Yogami, ''Nightmare birds'' (inedito, puro 60's garage con deliziosa tastiera in evidenza); The Creeps, ''Need my lovin''' (brano inedito per la grandissima garage band, ex Backdoor Man, e qui al suo esordio assoluto); Hidden Charms, ''Please give me something'' (inedito); Wayward Souls, ''Inside your mind'' (notevole inedito di stampo vigorosamente garage rock per la apprezzata band); Occasional Dead Flys, ''Dirt'' (inedito); Bottle Ups, ''Bottle beat'' (adrenalinico inedito tra psychobilly e garage); Watermelon Men, ''Back in my dreams'' (dal primo bellissimo album ''Past, present & future'' del 1985); Slobster, ''Sudden death'' (inedito); Problem, ''Higher ground'' (oscuro inedito di stampo stoogesiano per la storica band che fu forse la prima a tracciare la strada per il garage revival svedese, e tra le prime in Europa); The Shoutless, ''Change my ways'' (puro garage punk, traccia inedita per la band poi autrice di vari dischi); The Preachers, ''Thirtynine steps'' (inedito tra garage e psichedelia); The Pyromaniacs, ''96 bye-byes'' (inedito di un' altra storica band attiva sin dai primi anni '80).
Euro
30,00
codice 316429
scheda
Aa.vv. (punk new wave) a scream from the silence vol. 1
lp [edizione] originale  stereo  uk  1991  loony tunes rec. 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
L'originale copia inglese del primo volume di cinque, realizzato ognuno in 1000 copie dalla piccola label indipendente Loony Tunes Records. Etichetta custom bianca e nera su di un lato e bianca con scritte nere sull'altro, catalogo Tune 26, copertina con prezzo suggerito di œ2.50 sul fronte, costituita da un cartoncino ripiegato in quattro attorno al disco con crediti, testi e note, ovviamente senza codice a barre. Lodevole progetto fortemente voluto dalla Loony Tunes Records, A Scream From The Silence dona supporto alla scena punk hardcore mondiale dando la possibilita' a soli gruppi che non avevano, (e molti non avranno in seguito), mai realizzato alcuna pubblicazione. L'intento dell'etichetta era, nella totale indipendenza artistica, quello di voler dar voce a quelle realta' che altrimenti non avrebbero mai avuto modo di porsi alle attenzioni di critica e pubblico. Trattandosi di brani trattti dai demos che i gruppi inviavano all'etichetta alcune (per fortuna pochissime) registrazioni possono risultare di qualita' tecnica e/o sonora inferiore ma ugualmente degne di apparire, come i due brani di apertura Mental Abuse e Bred For Torture dei magnifici Armed Relapse (UK) dediti ad un cruento, ruvido, convincente, punk, immeritatamente mai giunti all'incisione di un album saranno gruppo spalla in molti concerti dei Discharge, Conflict e G.B.H., nettamente migliori le registrazioni dei brani Frustation e Despair dei All Too Human (UK) che a tratti possono ricordare i Killing Joke di Revelations e Fire Dances, Take It Back degli Useful Idiot (UK) e' invece brano che si discosta dall'irruenza punk evidenziando una forte ed eccellente sezione ritmica, Chicken Ticker e Footdamage degli Hooton 3 Car (H3C) (UK) qui agli esordi saranno tra le prime band dedite "emo" dedite ad un punk con forti venature chitarristiche e melodiche, incideranno una manciata di singoli e due album oltre ad essere protagonisti di numerose tournee in Giappone dove ottennero un fortissimo seguito, chiude la corrosiva Environmental Homicide dei P.U.S. (UK). La seconda parte e' aperta dalle cavalcate chitarristiche prossime a implosioni hard core del brano Radiations Nation seguito da Whose Coat entrambi dei Haywire (UK), segue Let Yourself Go dei Tragic Performance (ITA) alchimia hardcore e metal, seguono i piu' convincenti Pig Ignorance (UK) con due brani Victims e il successivo affascinante inno punk No I Won't, seguono i Nocivo (ESP) con tre brani caratterizzati naturalmente dal cantato in spagnolo, La Muerte...La Guerra, Tu Pasividad e Te Hicieron Perdedor, concludono i Sarcastic Existence con il brano Exreme Living Conditions dalle forte connotazioni grindcore
Euro
20,00
codice 502512
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Andy warhol (coloured vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1987  crazy mannequin 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
prima stampa nella rara versione in vinile giallo, copertina senza barcode, label blu con scritte bianche su di una facciata, blu e bianca con immagine di Andy Warhol sull'altra, catalogo CRAZY00004. Pubblicato nel 1987 dalla Crazy Mannequin in Italia, l'album tributo ai Velvet Underground e ad Andy Warhol realizzato da dodici gruppi italiani, ciascuno dei quali si cimenta con una cover di uno dei brani del capolavoro ''The Velvet Underground & Nico'' (1966), il primo album del gruppo di Lou Reed e John Cale, peraltro riproposti nella loro originaria scaletta; fa eccezione il solo pezzo ''Andy Warhol'' (cover della canzone di David Bowie qui suonata dagli Hitchcock's Scream), posto alla fine della seconda facciata. I gruppi omaggiano i Velvet con cover personali ma rispettose delle versioni originali, ancor ben riconoscibili nella maggior parte dei casi. Fra le band coinvolte nel progetto, gli Inside Out di Vigevano, autori di un solo singolo nello stesso 1987, ed i milanesi Subterranean Dining Rooms (progetto collaterale dei Peter Sellers & The Hollywood Party). Questa la scaletta: Captain Pepper & The Legendary Hearts, ''Sunday morning''; Inside Out, ''I'm waiting for the man''; Super Lovers, ''Femme fatale''; Colour Moves, ''Venus in furs''; Francoise & The Bloomers, ''Run run run''; Comic Spoilers, ''All tomorrow's parties''; Subterranean Dining Rooms, ''Heroin''; Twiggy & The Aliens, ''There she goes again''; Falling Spikes, ''I'll be your mirror''; Acid Flowers, ''The black angel's death song''; Pinky Silence & The Mad Horses, ''European son''; Hitchcock's Scream, ''Andy Warhol''.
Euro
40,00
codice 320204
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Ashes and diamonds
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1981  red flame/ink 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
Copia che presenta ondulazioni e segni di usura sulla copertina, prima stampa inglese, copertina ruvida fronte retro senza barcode, label grigia/argento con scritte nere, scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata congiuntamente dalla Red Flame e dalla Ink Records nel 1988, questa compilation presenta dodici brani ad opera di artisti delle rispettive scuderie (Red Flame sulla prima facciata ed Ink sulla seconda). I brani sono tratti da album dei gruppi coinvolti, tranne quello dei The Room che e' tratto da un raro singolo. Un vasto spettro di stili della new wave underground e' rappresentato dai gruppi coinvolti. Questa la scaletta: The Room, ''New dreams for old'' (singolo, 1984); Philip Boa and the Voodoo Club, ''I dedicate my soul to you'' (dal secondo album ''Aristocracie'', 1986); Tactics, ''Frozen park'' (dall'album ''My houdini'', 1981); The Moodists, ''Swingy George'' (dal secondo album ''Thirsty's calling'', 1984); Patrik Fitzgerald, ''Drifting towards violence'' (dall'album ''Drifting towards violence'', 1984); Ruby Blue, ''Wintry day'' (dal primo album ''Glances askances'', 1987); Slab!, ''Dolores'' (dal primo album ''Descension'', 1987); C-Cat Trance, ''Two words'' (dal quarto album ''Masenko combo'', 1987); Charles Hayward, ''That distant light'' (dall'album ''Survive the gesture'', 1987); Pinkie Maclure, ''Different world'' (dal primo album ''Unman'', 1985); Severed Heads, ''George the animal'' (dall'album ''Come visit the big bigot'', 1987); Anne Clark, ''Killing time'' (dall'album ''Joined up writing'', 1984).
Euro
10,00
codice 317060
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Avon calling
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1979  radiation reissues 
punk new wave
Copertina a busta senza codice a barre, adesivo di presentazione del disco sul cellophane. Ristampa del 2013 ad opera della italiana Radiation, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicata nell'ottobre del 1979 dalla Heartbeat in Gran Bretagna, la storica raccolta manifesto della scena post punk dell'area di Bristol (che si trova appunto in quella che allora era la Contea dell'Avon), con quindici brani in gran parte inediti, opera di altrettanti gruppi, i piu' noti fra i quali sono quasi certamente gli ossessivi e dissonanti Glaxo Babies (con un brano registrato per la BBC ed edito per la prima volta in questa raccolta), i punk Vice Squad ed i neo-rockabilly Stingrays. Lo stile dei gruppi rappresentati varia da rigurgiti punk a vagiti dark e frizzante power pop, testimoniando di una scena new wave piuttosto eclettica e vitale, per quanto secondaria rispetto a quella di altre citta' inglesi come Londra, Manchester e Liverpool. Questa la scaletta: Side 1: 01. Glaxo Babies - It's Irrational 02. Europeans - On The Continent 03. Private Dicks - Green Is In The Red 04. Moskow - Too Much Commotion (dal 7'' ''The man from UNCLE'', 1979) 05. Essential Bop - Chronicle 06. Directors - What You've Got 07. Various Artists - Own Up. Side 2: 01. Sneak Preview - Slugweird 02. Stingrays - Sound 03. X-Certs - Anthem 04. Apartment - The Alternative 05. Numbers - Cross-Slide 06. Vice Squad – Nothing (poi sul primo album ''No cause for concern'', 1981) 07. Stereo Models - Move Fast, Stay Ahead 08. Double Vision - My Dead Mother.
Euro
15,00
codice 2066762
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Bay area retrograde vol. 1
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1980  dark entries 
punk new wave
Copertina apribile a poster in sei parti, con artwork anche nella parte interna, label gialla ed arancione con scritte rosse, catalogo DE-013. Pubblicato nel 2011 dalla Dark Entries, questo primo volume della serie Bay Area RetroGrade (BART) documenta undici misconosciuti gruppi post punk dell'area di San Francisco, con altrettanti brani incisi fra il 1980 ed il 1988 (quattro dei quali inediti), che rivelano principalmente la presenza di una vitale scena synth pop underground. Questa la scaletta: Nominal State, ''Middle class'' (demo inedito inciso nel 1983); Batang Frisco, ''Power'' (originariamente sull'album ''Batang frisco'', 1986); Necropolis Of Love, ''Talk'' (da un singolo del 1982); Wasp Women, ''Kill me'' (demo inedito del 1980, il brano venne poi interpretato nel film ''What ever happened to Susan Jane'' di Marc Heustis, del 1982); Distant Thunder, ''Tin soldiers'' (demo inedito, 1988); Voice Farm, ''Voyeur'' (dall'album ''The world we live in'', 1982); Danny Boy and the Serious Party Gods, ''Castro boy'' (dall'omonimo 12'', 1983); Quiet Room, ''Yangtzee river'' (demo inedito del 1981); Los Microwaves, ''Silent screamers'' (singolo del 1982); Units, ''Mission'' (dall'album ''Digital stimulation'', 1980).
Euro
23,00
codice 2025610
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Behind the wall: the record – new wave and post punk from east germany 1983-1990
LP2 [edizione] nuovo  stereo  ita  1983  spittle 
punk new wave
Vinile doppio, copertina apribile. Pubblicata nell'aprile del 2020 dalla Spittle, questa antologia compila quindici rari brani di diversi progetti post punk attivi nella Germania dell'Est nel corso degli anni '80, l'ultimo periodo prima della caduta del muro di Berlino. Una scena che, sebbene all'interno di un regime repressive, sviluppò, ad ascoltare queste tracce, un'estetica radicale, urticante ed avanguardista, come dimostrano le tracce di autori quali Frank Bretschneider (fondatore nel 1985 della KlangFarBe, label underground dedita all'edizione di nastri) e Ornament & Verbrechen (fra EBM ed industrial); in altri casi, come quello dei Die Vision (Komakino), gruppo di Berlino Est, mostrano invece una fortissima influenza della scena anglosassone di qualche anno prima, nel loro caso i Joy Division, con un post punk spigoloso e cupo, sia nelle sonorità che nel cantato; Joy Division che riecheggiano anche nelle sonorità scarne e claustrofobiche dei Local Moon. I Kriminelle Tanzkapelle intrecciano invece incubi elettronici minimalisti e circolari alla Suicide con un sax jazzato dilatato dall'eco ed una voce robotica declamante; Stein Im Brett, progetto che vedeva coinvolto il sopracitato Frank Bretschneider, offrono con "Archaopterix" un lento ed onirico minimal synth strumentale. Der Expander Des Fortschritts suonano invece una musica più riconducibile al rock ed al post punk basato su basso/chitarra/batteria, con toni stirati e vagamente inquietanti, voce meccanica e fredda; Tom Terror Und Das Beil presentano un lungo brano che sconfina nel noise rock e nella libera improvvisazione fatta di batteria zoppa ed anarchica e di chitarre distorte, mentre Reinhard Lakomy, proveniente da una generazione precedente ed autore di numerosi album solisti a partire dai primi anni '70, è rappresentato con un lungo episodio strumentale che integra influenze ambient, le pulsazioni cosmiche dell'elettronica dei Tangerine Dream di fine anni '70 / primi anni '80, ed apparenti affinità minimal synth. I brani sono tratti per lo più da rari nastri ed in pochi casi da album pubblicati su vinile. Questa la scaletta: Frank Bretschneider – "Lalentanz"; Ornament & Verbrechen - "Ant Age Art"; Die Art – "Endlos"; Die Vision - "Unknown Land"; Die Vision Komakino - "Stories Of Old"; The Real Deal - "Dying In Tears"; Rosengarten - "Holy Money"; The Local Moon - "Final Charity"; The Local Moon - "Calling Me Home"; Kriminelle Tanzkapelle - "ACLP"; Stein Im Brett – "Archaopterix"; Der Expander Des Fortschritts - "Wasserstande Und Tauchtiefen"; Der Expander Des Fortschritts - "Schwindsucht Und Voll Mond Am Ende"; Tom Terror Und Das Beil - "Marlene Dietrich"; Reinhard Lakomy - "Die Gotischen Narren".
Euro
28,00
codice 2092648
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Belfast rock (ltd. coloured vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1978  radiation reissues 
punk new wave
Edizione limitata a 500 copie in vinile bianco con chiazze verdi, copertina senza codice a barre. Ristampa del 2022 ad opera della Radiation Reissues, pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente dalla Rip Off nel Regno Unito, questa è la storica raccolta manifesto di quella label fondata dal produttore e musicista George Doherty, basato a Belfast, Irlanda del Nord, con lo scopo di promuovere le nuove band e soprattutto la nascente scena punk (non manca qualche manifestazione vicina al power pop come i No Sweat) della principale città dell'Ulster, all'epoca ancora nel pieno della difficile epoca dei "troubles", le tensioni violente fra le diverse componenti politiche nel Nord dell'Irlanda . Fra i gruppi rappresentati, citiamo i Detonatos, leggendaria punk band di Belfast la cui sola pubblicazione è contenuta in questa compilation, i Jumpers, gruppo dello stesso Doherty, e Pretty Boy Floyd & The Gems, altra mitica punk band della scena locale. Qui di seguito la scaletta. SIDE 1: 1. Pretty Boy Floyd & The Gems - Spread The Word Around (singolo, 1978) 2. Blue Steam - Cortina Cowboys (B-side del singolo "Lizard king", 1978 3. Cobra - Looking For A Lady (singolo, 1978) 4. Jumpers - Jimmy Jump (inedito) 5. No Sweat - You Should Be So Lucky (B-side del singolo "Start all over again", 1978) 6. Detonators – Cruisin' (inedito) SIDE 2: 1. Blue Steam - Lizard King (singolo, 1978) 2. No Sweat - Start All Over Again (singolo, 1978) 3. Cobra - Graveyard Boogie (B-side del singolo "Looking for a lady", 1978) 4. Pretty Boy Floyd & The Gems - Rough Tough Pretty Too (dall'omonimo 12" del 1978) 5. Jumpers - Baby C'mon (inedito) 6. Detonators - Light At Your Window (inedito).
Euro
21,00
codice 3514592
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Best of radio tokyo tapes
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1983  ear movie 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa USA, copertina lucida fronte retro senza barcode, label celeste con scritte nere, logo Chameleon Records nero e celeste in alto, catalogo CHLP-8608, vinile ambrato se posto controluce. Pubblicata nel 1987 dalla Ear Movie negli USA, questa antologia compila diciotto brani, di cui SEI INEDITI (Alisa "Silent scream", Linda J. Albertano "S.O.S.", Shadow Minstrels "Oh senorita", Phranc "My favorite women newscasters", Beef Sisters "The hermit" e Pop Art "In my hands"), e dodici tratti dai primi due dei quattro volumi dei "Radio Tokyo Tapes", splendidi manifesti "in movimento" della sempre cangiante scena californiana, e di Los Angeles in particolare, originariamente pubblicati fra il 1983 ed il 1985, nel pieno dell' "esplosione" della scena "trance", tra post punk, influenze dark ed una vena spesso sperimentale, a cui sono ascrivibili almeno in parte molte delle bands qui coinvolte; i pezzi inediti furono incisi da artisti coinvolti nel progetto Radio Tokyo Tapes ma apparsi sulle raccolte sopracitate con altri brani. Grandissimi come al solito i 17 Pygmies, legati proprio ai Savage Republic, con la sognante e delicata "Chameleon"; sorprendenti gli Animal Dance, con "Under Pulse", vera scheggia impazzita, tra 60's pop, sperimentazione e jazz, quasi "no wave"; validissimi anche gli Shadow Minstrels, con Alexx Gordon alla chitarra; pazzesca la cover di "Purple Haze" dei Fibonaccis, che si tenderebbe ad attribuire ad un gruppo giapponese sotto acido, ma anche gli altri dischi della band sono dello stesso stampo; i Bay Of Pigs, veterani della scena di Los Angeles, con la strumentale "The Fat Lady Sings", brevissimo solenne esempio di ipnotico post punk a base di cornamuse; i Long Ryders di Sid Griffin, appena uscito dagli Unclaimed, esordirono sul primo volume di Radio Tokyo Tapes con la notevolissima "Still Get By", grintosissimo roots rock chitarristico che gia' definisce le coordinate della musica della band per gli anni a venire; nello stesso disco, le ex Bangs esordirono con il nuovo nome Bangles, con la deliziosa e brevissima "NO MAG Commercial", tra pop e folk rock; i Three O'Clock, ex Salvation Army, offrono con "All In Good Time" un esmpio gia' straordinario del 60's pop zuccherino e barocco dei dischi che verranno; meravigliosa a dir poco e' "Saturday Asylum", pura psichedelia tra i Pink Floyd di Barrett e la california del '67, con influenze orientaleggianti ed un gusto pop raffinatissimo, dei Rain Parade, versione precedente e diversa di quella presente nell' album di esordio del gruppo; immensi come sempre i geniali Minutemen di "I Feel Like A Gringo", illuminante squarcio sul futuro della scena americana, come ogni loro disco; straordinari anche i Savage Republic di Bruce Licher, vera guida della scena "trance" di Los Angeles, poi negli Scenic, con l'inedita "Mobilization", tra la grezza spigolosita' del primo album "Tragic Figures" ed i successivi loro dischi, meno aggressivi e piu' meditativi; davvero piacevolissime le Wednesday Week con "I Hate Lying To Mom", ripresa nel primo loro 12"; oscuri e geniali come sempre i 100 Flowers (ex Urinals), scheggia impazzita nella new wave americana dell' epoca, con la strumentale "The Long Arm Of The Social Sciences".
Euro
23,00
codice 332542
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Between today and tomorrow
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1986  midnight music 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa, con copertina lucida fronte retro senza barcode e fabbricata in Gran Bretagna, e vinile pressato in Francia (pratica diffusa all'epoca fra molte etichette inglesi), label argento con scritte nere su di una facciata, custom argento e grigia sull'altra, catalogo CHIME00.17L, groove message ''if you thought you'd find some clever message here'' sul lato A e scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nel 1986 dalla Midnight Music in Gran Bretagna, la bella compilation contenente diciassette brani, tratti da album ed ep del catalogo della label ma anche tre inediti (di Flips, The Only Alternative e Cindytalk) ed alcuni rari singoli usciti su altre label di gruppi come Soft Boys e Sad Lovers & Giants; una bella carrellata dell'interessante scuderia della Midnight, che comprendeva alcuni degli artisti piu' validi ed originali della new wave dii quegli anni. Questa la scaletta: Sheriff Jack, ''I'm not listening'' (dall'album ''Laugh yourself awake''); Robyn Hitchcock & the Egyptians, ''Egyptian cream'' (dalla versione cd e cassetta dell'album ''Gotta let this hen out!''); Hearts On Fire, ''Everything to me'' (dall'album ''Dreams of leaving''); Hackney Five-O, ''Collapse (a little closer to me)'' (dall'album ''Between the floors''); The Only Alternative (il gruppo dell' ex leader dei Carpettes, Neil Thompson) ''You're so right for me'' (inedito); The Underlings (ex S-Haters), ''Watching her tumble'' (dall'album ''Fatal purpose''); Western Promise (con Mark Parry, ex Ellery Bop), ''All souls day'' (dall'ep ''Justice''); The Flips, ''American housewives'' (inedito, assente nell' unico album del gruppo "Less Is More"); The Soft Boys, ''Song no. 4'' (b-side del 7'' ''He's a reptile''); Sudden Afternoon, ''The truth'' (dall'album ''Dancing shadows''); The Popular Front, ''I just want to see you smile'' (dall'album ''A heartbeat of laughing''); Sad lovers & Giants, ''When I see you'' (dal 7'' ep ''Cle'''); Snake Corps (ex Sad Lovers and Giants) ''Miracle'' (dall'album ''Flesh on flesh''); The Essence, ''The blind'' (dall'album ''Purity''); Vital Sines, ''Rhythm of dark'' (dall'ep ''Collage''); Tulpa, ''Crosses on the berlin wall'' (dall'album ''Mosaic fish''); Cindytalk, ''Splinter and move'' (inedito).
Euro
25,00
codice 327010
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Bippp / french synth-wave 78-85
lp [edizione] nuovo  stereo  fra  1978  born bad 
punk new wave
RIstampa pressoche' identica alla prima tiratura, completa di inner sleeve e libretto formato compact disc con foto, notizie e discografie dei gruppi inseriti in questa magnifica raccolta testimonianza del movimento synth wave che caratterizzo' fortemente l'innovativa nuova onda sonica transalpina nei primi anni ottanta. Grande pubblicazione ad opera della Born Bad nell'anno 2006, un disco indubbiamente consigliato per tutti coloro che amano le sonorita' new wave ricche di vibranti melodie nate da synth analogici. Tredici gruppi che testimoniano una scena attivissima in Francia oggi oggetto di una attenta rivalutazione da parte dei collezionisti piu' accaniti alla ricerca degli introvabili singoli accreditati ai movimenti minimal synth e minimal wave. A Trois Dans Les Wc, Act, Les Visiteurs Du Soir, Vox Dei, Comix, TGV "partie I", Ckc, Mary Moor, Deux "game and performance", Ruth "polaroid-roman-photo", Vitor Hublot, Visible, Casino Music sono i magnifici interpreti di queste rare testimonianze altrimenti di difficilissima reperibilita' per cui la raccolta impiegherebbe molto tempo e denaro visto la fortissima rivalutazione della scena transalpina. I gruppi misconosciuti ai piu' sono specchio della fervida attivita' artistica che pervase la Francia nei primissimi anni ottanta, sonorita' elettroniche forti delle lezioni impartite dai maestri Kraftwerk, ma qui riviste in chiave wave in bilico tra pop ed introspettive oscurita' e ricche di geniale originalita'.
Euro
20,00
codice 2108731
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Blorp esette volume one (ltd. numbered)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1977  etats-unis 
punk new wave
Edizione limitata a 500 copie numerate sul retro copertina in basso, senza codice a barre, completa di due inserti formato A4. Ristampa del 2022 ad opera della Etats-Unis, la prima in assoluto in vinile e pressoché identica alla rarissima prima tiratura. Originariamente pubblicata nel 1977 dalla Los Angeles Free Music Society negli USA, la leggendaria ed assai rara raccolta manifesto della scena LAFMS di Los Angeles, emersa a metà anni '70 e dedita a sperimentazioni musicali e multimediali, che contemplavano libera improvvisazione, campionamenti, musique concrète, sintetizzatori modulari, manipolazione di nastri, rumorismo, strumenti artigianali, mail art ed innovazioni "avant-rock", il tutto ispirato anche da pionieri come i Residents e condotto con una metodologia indipendente ed underground. "Blorp esette volume one" fu prodotto da Ace Farren Ford, il quale propiziò anche la realizzazione dello artwork di copertina da parte di nientemeno che Captain Beefheart (aka Don Van Vliet), che fu pittore oltre che musicista. Lo stesso Ford appare in più di una delle configurazioni di musicisti che contribuiscono all'album, e persino i Residents fanno capolino, con il brano "Whoopy snorp",che fu il loro primo pezzo a non essere pubblicato dalla Ralph Records. Un capitolo fondamentale della nuova musica losangelina emersa nella seconda metà degli anni '70, che sarà poi seguito da un secondo volume nel 1980. Questa la scaletta: 01. Unknown Artist – Intro 02. Dr. Odd - Neil Schneck 03. Electric Willy - Her Father's Love 04. Daniel Stewart - Somebody Pooped In Their Pants 05. Cheezit Ritz - The Lubricated Braggarts Countdown 06. Reet/Craig - (LA (WEBSTER7) 0) 07. Smegma - Excerpt From "I Smell Smoke" (Second To Last Part) 08. Mr. Foon – Oktaaves 09. The Residents - Whoopy Snorp 10. The Patients - Half Magic 11. Unknown Artist - Outro/Wolf Loop 12. The Professor - Two Or Three Unclaimed Negro Corpses 13. D.K., Reet Meate - Still Life 14. Le Forte Four - Japanese Super Heroes 15. Gods Of The Pits - The Return The Pyramidal Oinksnovs 16. Smegma - Ya Gotta Geek The Geeker 17. ACE=1, c/s - Helen Elana Armand – HEA/AOS 18. Ju Suk Reet Meate - Reet Solo Real Bass 19. Mr. Foon's Bandaloon – Microphobia 20. Frank Bedal - Just Don't Forget, Frank Is The Boss.
Euro
33,00
codice 3514849
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Bowling balls from hell
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1980  clone 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima rara stampa USA, copertina cartonata senza barcode, label grigia con scritte blu e logo Clone Records blu in alto, catalogo CL010. Pubblicato nel maggio del 1980 negli USA, il primo volume della raccolta messa in piedi dalla storica Clone Records di Nick Nicholis, cantante dei Bizarros, a fotografare la vitalita' di una scena di cui il suo gruppo, il cui primo singolo risale al '76, e la stessa Clone Records, fondata un anno dopo, sono stati tra i principali animatori, ovvero la ricca scena di Akron, Ohio, che aldila' dei grandi Devo ha goduto in quegli anni di straordinaria vitalita', splendidamente in bilico tra una grezza fisicita' di stampo punk e avveniristiche intuizioni che anticiparono la new wave a venire. Questo primo volume, contenente dodici brani inediti, segnala, fra le altre cose, la presenza di David Thomas dei Pere Ubu con un brano accreditato in coppia con Ralph Carney dei Tin Huey, i Waitresses con il brano ''What there, I'll be right back'', poi re-incisa e re-intitolata dal gruppo ''I know what boys like'' (divenuta un piccolo hit) e sei brani strumentali a base di synth per mano di Denis DeFrange (tra influenze cosmiche, il Bowie dei brani strumentali di "Low" ed "Heroes", e certa minimal wave). Questa la scaletta: Waitresses, ''Wait here, I'll be right back'' (delizioso e memorabile gioiellino tra wave e 60's pop, dalle parti dei primi Blondie); Denis DeFrange, ''Sector wars''; Ralph Carney, ''Closet bears'' (interessantissimo episodio vicino a certi Residents, da parte di uno dei fondamentali animatori della scena, alla guida dei Tin Huey e convolto anche nei Waitresses; Denis DeFrange, ''Pyrenees''; Ralph Carney, ''Hose' Anna''; Denis DeFrange, ''Bowling balls theme''; Ralph Carney & DAVID THOMAS, ''Sunset in Hibernia'' (tra bizarria e sperimentazione); Denis DeFrange & Mark Frazier, ''The manikin shuffle'' ; Haff Notz, ''Ride, rider'' (inatteso episodio con influenze folk e 70's rock); Denis DeFrange, ''My spys lost''; Hurricane Bob, ''Andrea'' (con Terry Hynde, fratello della ben piu' nota Chrissie, al sax), Denis DeFrange "The Last Pin"
Euro
32,00
codice 315862
scheda
Aa.vv. (punk new wave) C86 (rsd 2016)
lp2 [edizione] ristampa  stereo  eu  1986  cherry red 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
EDIZIONE LIMITATA, E GIA' FUORI CATALOGO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2016, copia ancora incellophanata, ristampa, con copertina apribile ed i brani distribuiti su due vinili invece che su uno solo (al contrario della rara prima tiratura), inner sleeves con foto e ricche note storiche, label bianca con scritte nere e logo Cherry Red bianco e nero in basso, catalogo BREDD686. La fondamentale raccolta che, originariamente pubblicata nell'estate del 1986 dalla rivista NME su musicassetta e venduta solo per posta e ad una serie di cinque concerti dati al London Institute of Contemporary Art, poi stampata anche su vinile dalla Rough Trade verso la fine dello stesso anno, dette un contributo importantissimo nel far emergere una nuova generazione di musicisti pop e rock indipendenti in Gran Bretagna. Giovani band che all'epoca si muovevano nel circuito indipendente, ed il cui sound in gran parte era ormai passato oltre ai generi che avevano fatto epoca nella prima meta' degli anni '80 britannici come il dark o i filoni del punk post-settantasettino; un buon numero di questi gruppi suonava un pop chitarristico dalle sonorita' ''jangly'' e dalle atmosfere relativamente solari che si distanziava decisamente dai generi poco sopra citati, ma alcune di queste nuove band avevano un approccio anche piu' abrasivo. In ogni caso, alcune di esse erano destinate a diventare popolari o quantomeno importanti nel panorama musicale degli anni successivi, portando con se' una ventata di freschezza che avrebbe spianato la strada a futuri movimenti pop inglesi: troviamo qui gruppi come Pastels, Primal Scream, Wedding Present, Bogshed, Mighty Lemon Drops e McCarthy (da cui sarebbero poi nati gli Stereolab), solo per citare alcuni dei nomi piu' illustri. Questa la scaletta: Primal Scream, ''Velocity girl''; Mighty Lemon Drops, ''Happy head''; Soup Dragons, ''Pleasantly surprised''; Wolfhounds, ''Feeling so strange again''; Bodines, ''Therese''; Mighty Mighty, ''Law''; Stump, ''Buffalo''; Bogshed, ''Run to the temple''; A Witness, ''Sharpened sticks''; The Pastels, ''Breaking lines''; Age of Chance, ''From now own, this will be your god''; Shop Assistants, ''It's up to you''; Close Lobsters, ''Firestation Towers''; Miaow, ''Sport most royal''; Half Man Half Biscuit, ''I hate nerys hughes (from the heart)''; The Servants, ''Transparent''; MacKenzies, ''Big jim (there's no pubs in heaven)''; Big Flame, ''My way''; We've got a Fuzzbox and We're gonna Usa It, ''Console me''; McCarthy, ''Celestial city''; The Shrubs, ''Bullfighter's bones''; Wedding Present, ''This boy can wait (a bit longer!)''.
Euro
38,00
codice 327366
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Can you hear me? music from...
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1980  optional/walkin dead 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora avvolta nel cellophane (aperto), prima rarissima stampa americana, nella versione con "Walking Dead Records" sul retrocopertina e sull' etichetta, copertina cartonata senza barcode e ''paste on'' sul retro, completo dello splendido inserto fotografico, etichetta rossa e nera, catalogo OPT-LP-001 sul retro copertina. Pubblicato nell'aprile del 1980 dalla Optional/Walking Dead Records negli USA, il rarissimo album registrato dal vivo al Deaf Club, leggendario locale della scena punk di San Francisco aperto fra il 1978 ed il 1979, ricordato come uno dei luoghi piu' underground del punk californiano, con un palco inesistente, zero pubblicita' e la posizione in un'area poco raccomandabile della citta'. Il disco e' un vero manifesto della scena di San Francisco a cavallo tra il punk del '77 e le nascenti scene hardcore e new wave. Colti nel meglio della loro storia artistica, in registrazioni straordinarie, troviamo qui Dead Kennedys, K.G.B., Offs, Mutants, Pink Section e Tuxedomoon, a dividersi quindici brani altrimenti inediti, almeno in queste versioni. IMPERDIBILE. Questa la scaletta: Dead Kennedys, ''Police truck'', ''Short songs'', ''Straight A's''; KGB, ''Dying in the USA'', ''Picture frame seduction''; DFF's, ''Hundred dollar limo'', ''Die babylon'', ''I've got the handle''; Mutants, ''Tribute to russ meyer'', ''Monster of love''; Pink Section, ''Jane blank'', ''Francine's list'', ''Been in the basement thirty years''; Tuxedo Moon, ''19th nervous breakdown'', ''Heaven''.
Euro
60,00
codice 319338
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Carry on oi!
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1981  let them eat vinyl 
punk new wave
Ristampa del 2014, in edizione limitata in vinile bianco, copertina per l' occasione apribile (non lo era quella originaria), con testi nella parte interna. Originariamente pubblicata nell'autunno del 1981 dalla Secret in Gran Bretagna, dove giunse al quarto posto nella classifica indipendente, la storiche raccolta della serie di compilations curate dal giornalista e musicista inglese Garry Bushell, teso a raccogliervi tutte le migliori energie della controversa scena "Oi" nel suo versante piu' proletario e genuino, perlopiu' lontano dalla seriosita' se non dagli estremismi di tante altre bands che ne furono rappresentanti. Ed anche l'approccio musicale e' ancora strettamente imparentato con quello del punk rock originario piu' grezzo e genuino, in qualche modo logica prosecuzione dell' attitudine di quello di gruppi come i Clash o Slaughter & the Dogs. ''Carry on Oi!'' fu la terza di quelle compilation curate da Bushell per la rivista Sounds, questa la scaletta: A1–Garry Johnson "United" A2–JJ All Stars "Dambusters March" A3–The Business "Suburban Rebels" A4–Infa Riot "Each Dawn I Die" A5–The Partisans "Arms Race" A6–The Ejected "East End Kids" A7–Peter And The Test Tube Babies "Transvestite" A8–Blitz "Nation On Fire" A9–The Last Resort "King Of The Jungle" B1–The Gonads "Tuckers Ruckers Ain't No Suckers" B2–4 Skins "Evil" B3–The Business "Product" B4–Red Alert "SPG" B5–Oi The Comrade "Guvnors Man" B6–Peter And The Test Tube Babies "Maniac" B7–The Ejected "What Am I Gonna Do" B8–The Partisans "No U Turns" B9–Blitz "Youth" B10–Oi The Choir "Walk On"
Euro
19,00
codice 3506751
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  can  1980  virgin 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
la prima stampa canadese del 1981 con alcuni brani diversi rispetto a quella inglese (pezzi di Valerie Lagrange, Magazine, Nash The Slash, Martha And The Muffins e Orchestral Manoeuvres In The Dark sostuiscono qui quelli di altri autori che erano presenti sull'edizione inglese), copertina lucida fronte retro senza barcode, label verde con riga rossa obliqua su di una facciata, rossa con riga verde obliqua sull'altra, scritte nere al centro, bianche lungo il bordo e logo Virgin bianco in basso su entrambe le facciate, catalogo MILK1. Pubblicata nel 1980 dalla Virgin in Gran Bretagna, questa compilation raccoglie tredici brani, quasi tutti editi su album, ad opera principalmente di gruppi new wave di varia estrazione stilistica (XTC, Japan, O.M.D., Martha And The Muffins...), oltre ad un paio di veterani come Captain Beefheart (indubbia la sua influenza sulla new wave, ad esempio i Fall) ed i Gillan, gruppo del cantante dei Deep Purple Ian Gillan. Questa la scaletta: XTC, ''Respectable street'' (dall'album ''Black sea'', 1980); The Human League, ''The black hit of space'' (dall'album ''Travelogue'', 1980); Valerie Lagrange, ''Le Jeu'' (dall'album ''Valerie Lagrange''); Japan, ''Ain't that peculiar'' (dall'album ''Gentlemen take polaroids'', 1980); Magazine, ''A song from under the floorboards'' (dall'album ''Play'', 1980); Nash The Slash, ''Swing shift'' (dall'album ''Children of the night'', 1980); Martha And The Muffins, ''Suburban Dream'' (dall'album ''Trance and dance'', 1980); The Flying Lizards, ''Hands 2 take'' (inedito su album, poi su singolo, 1981); Fingerprintz, ''Amnesia'' (dall'album ''Distinguishing marks'', 1980); Captain Beefheart, ''Hot head'' (dall'album ''Doc at the radar station'', 1980); Gillan, ''Sleeping on the job'' (dall'album ''Glory road'', 1980); Orchestral Manoeuvres In The Dark, ''The misunderstanding'' (dall'album ''Organisation'', 1980); Tangerine Dream, ''Excerpt from Tangram'' (dall'album ''Tangram'', 1980).
Euro
14,00
codice 312389
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Catch a wave
10"2 [edizione] originale  stereo  uk  1978  nice 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Doppio 10", prima rara stampa inglese, con indicazione ''made and produced in england'' sul retro copertina in basso, copia pero' destinata alla distribuzione nordeuropea, con sulla label il logo NCB (la societa' di gestione dei diritti d'autore scandinava), copertina apribile semilucida senza barcode, label rossa con scritte nere e titolo stilizato in nero in alto, catalogo NICE1. Uscita nel 1978, questa bella raccolta e' un piccolo manifesto del rivoluzionario movimento musicale generato da musicisti riconducibili alla new wave, al punk ed al post punk nella seconda meta' degli anni '70. Diciannove brani, tutti editi e quasi tutti tratti da album (una minoranza dei pezzi proviene invece da singoli), di formazioni davvero fondamentali per il rinnovamento della musica pop e rock del decennio, che fossero i meravigliosi e pionieristici Modern Lovers di Jonathan Richman, gli hard rockers stradaioli e punkeggianti Motorhead di Lemmy, gli XTC con il loro pop originalissimo e brillante o i geniali punk X Ray Spex, solo per citarne alcuni. Un'ottima introduzione ed una panoramica molto allargata su quella cruciale fase della storia musicale recente. Questa la scaletta: Eddie and the Hot Rods, ''Do anything you wanna do'' (dall'album ''Life on the line''); XTC, ''Statue of liberty'' (dall'album ''White music''); The Stukas, ''Klean living kids'' (singolo); The Radiators From Space, ''Television screen'' (dall'album ''TV tube heart''); Greg Kihn, ''For you'' (dall'album ''Greg Kihn again''); Johnny and the Self Abusers, ''Saints and sinners'' (singolo); The Table, ''Do the satnding still'' (singolo); Blondie, ''Kidnapper'' (dall'album ''Plastic letters''); Little Bob Story, ''Little big boss'' (dall'album ''Off the rails''); Earth Quake, ''Lovin' cup'' (dall'album ''Leveled''); Radio Stars, ''Nervous wreck'' (dall'album ''Songs for swinging lovers''); Ultravox!, ''Rockwrok'' (dall'album ''Ha! Ha! Ha!''); The Rubinoos, ''I think we're alone now'' (dall'album ''The rubinoos''); The Motors, ''Dancing the night away'' (dall'album ''1''); Motorhead, ''White line fever'' (dall'album ''Motorhead''); Generation X, ''Your generation'' (dall'album ''Generation x''); Skrewdriver, ''Government action'' (dall'album ''All skrewed up''); Jonathan Richman and the Modern Lovers, ''Roadrunner'' (dall'album ''The modern lovers''); X Ray Spex, ''Oh bondage up yours!!'' (singolo).
Euro
32,00
codice 329111
scheda
LP2 [edizione] nuovo  stereo  uk  2017  soul jazz 
punk new wave
Vinile doppio pesante nella versione normale di colore nero, allegati codice per il download digitale dell'album ed un inserto fanzine, copertina senza codice a barre e con grande adesivo di presentazione di colore nero sul cellophane, label arancione scuro con scritte nere, catalogo SJRLP483. Pubblicato nel 2021 dalla Soul Jazz, il primo di due volumi vinilici dell'antologia dedicata alla label britannica alla scena di artisti elettronici del primo scorcio del XXI secolo che si ispirano apertamente al movimento cold wave emerso a cavallo degli anni '70 e '80 del secolo precedente, durante l'esplosione della new wave e del post punk. Si tratta di musicisti che nella maggior parte dei casi perseguono, come i loro precursori dei primi anni '80, una politica fieramente indipendente, autoproducendosi e creando le proprie piccole case discografiche; sono artisti che rinnovano, alla luce dei primi decenni del nuovo secolo, la lezione di seminali colleghi quali Suicide, Laurie Anderson, PIL, Normal, Martin Hannet, ma che si ispirano anche ad idee così diverse, eppure a loro modo innovative nel proprio contesto, che vanno dal compositore seicentesco Henri Purcell ai pioneri techno di Detroit della Underground Resistance. L'antologia compila brani di artisti basati per lo più in Europa continentale, tradizionalmente un terreno fertile per questo genere di musica, con l'eccezione del detroitiano FIT Siegel. Questa la scaletta: Disassemblance, "Capture" (dall'album "Over the sand", 2019); Carcass Identity, "Reflexion ocean" (dall'ep "Carcass identity", 2018); FIT Siegel, "Wayne county stomp" (dall'ep "Formula ep", 2020); De Ambassade, "Standhouden" (singolo, 2020); Wang Inc, "Approdo" (dall'ep "Mediterraneo", 2020); Krikor Kouchian, "Ninos matadores" (dall'album "Pacific alley", 2017); Celine Gillain, "Fight of flight" (dall'album "Bad woman", 2018); Kreidler, "Kannibal" (dall'album "European song", 2017); Moisture, "Gammut" (dal 12" "Orgone", 2020); Violent Quand On Aime, "Of course I'm a liar" (dall'album "Violent quand on aime", 2018).
Euro
37,00
codice 3514310
scheda
LP2 [edizione] nuovo  stereo  uk  2015  soul jazz 
punk new wave
Vinile doppio pesante nella versione normale di colore nero, allegato codice per il download digitale dell'album ed un inserto fanzine, copertina senza codice a barre e con grande adesivo di presentazione di colore nero sul cellophane, label magenta con scritte nere, catalogo SJRLP485. Pubblicato nel 2021 dalla Soul Jazz, il secondo di due volumi vinilici, uscito a poche settimane di distanza dal primo, dell'antologia dedicata alla label britannica alla scena di artisti elettronici del primo scorcio del XXI secolo che si ispirano apertamente al movimento cold wave emerso a cavallo degli anni '70 e '80 del secolo precedente, durante l'esplosione della new wave e del post punk. Si tratta di musicisti che nella maggior parte dei casi perseguono, come i loro precursori dei primi anni '80, una politica fieramente indipendente, autoproducendosi e creando le proprie piccole case discografiche; sono artisti che rinnovano, alla luce dei primi decenni del nuovo secolo, la lezione di seminali colleghi quali Suicide, Laurie Anderson, PIL, Normal, Martin Hannet, ma che si ispirano anche ad idee così diverse, eppure a loro modo innovative nel proprio contesto, che vanno dal compositore seicentesco Henri Purcell ai pioneri techno di Detroit della Underground Resistance. L'antologia compila brani di artisti basati per lo più in Europa continentale, tradizionalmente un terreno fertile per questo genere di musica. Questa la scaletta: Lena Willikens, "Howlin lupus" (dall'ep "Phantom delia", 2015); Beta Eves, "Hiding" (dallo split EP con Spatial Relation, 2017); L.F.T., "Stay away from the light" (dall'album "Blood in the grass", 2020); Job Sifre, "At least we try" (dall'ep "Het bestan", 2018); De Ambassade, "Niet van mij" (dall'album "Duistre kamers", 2019); Tolouse Low Trax, "Rushing into water" (dallomonimo EP del 2016); V.C.V.S., "Hum" (dall'omonimo EP del 2019); Dave I.D., "Help starts" (dall'album "GoRE", 2017); Broken English Club, "Vacant cars" (dall'album "White rats II", 2019); Krikor Kouchian, "Desver dub" (dal mini lp "Pacific alley in dub", 2018).
Euro
37,00
codice 3514311
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Crazy nouveaux
lp2 [edizione] originale  stereo  ita  1983  id 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Copia con qualche segno di invecchiamento sulla copertina, prima stampa italiana, copertina apribile senza barcode e con note di Federico Guglielmi all'interno, scritta ''pubblicita' tv'' sul retro, label rosa e verde con scritte nere e logo ID nero in alto, catalogo NOSE100(2). Pubblicata nel 1989 dalla ID in Italia, la bella compilation assemblata da Federico Guglielmi e Carlo Basile, dedicata a formazioni internazionali degli anni '80 che si ispiravano al rock'n'roll degli anni '50 ed al rock dei '60, spesso arricchendo le loro influenze rock'n'roll, garage e psichedeliche di elementi originali e piu' moderni, dando luogo a movimenti come lo psychobilly, qui rappresentato da brani di importanti gruppi quali Guana Batz, Meteors e Demented Are Go; ma troviamo anche gruppi neo-garage come i grandi Fuzztones di Rudi Protrudi, e formazioni neo-psichedeliche come i tedeschi Multicoloured Shades. Ventiquattro brani in tutto, tutti tratti da album (tranne tre usciti solo su singoli o ep), meta' dei quali sono cover di vecchi classici, e l'altra meta' invece composizioni originali dei gruppi rappresentati nella raccolta. Questa la scaletta: Frenzy, ''The hunt'' (1987, dall'album ''Sally's pink bedroom''); Restless, ''Trouble rides a fast horse'' (1986, dall'album ''After midnight''); Guana Batz, ''Open your mouth'' (1988, dall'album ''Rough edges''); Fractured, ''Gamblin' man'' (1987, dall'album ''No peace for the wicked''); Sting-Rays, ''June rhyme'' (1986, dall'omonimo ep, inedito su album); Fuzztones, ''Just once'' (1985, dall'album ''Lysergic emanations''); Golden Horde, ''Black flag'' (1985, dall'album ''The chocolate biscuit conspiracy''); Crazy Pink Revolvers, ''God! Lick! Snap!'' (1988, dall'album ''At the rivers edge''); Multi Coloured Shades, ''Teen sex transfusion'' (1987, dall'album ''Sundome city exit''); Frenzy, ''Run to you'' (1987, dall'album ''Sally's pink bedroom''); Guana Batz, ''You can run'' (1988, dall'album ''Rough edges''); Crazy Pink Revolvers, ''Brixton nights'' (1987, dall'ep ''Timeless smiles'', brano inedito su album); Turnpike Cruisers, ''Palookaville express'' (1987); Sid Presley Experience, ''Hup two three four'' (1984, singolo inedito su album); Guana Batz, ''I'm on fire'' (1986, dall'album ''Loan sharks''); Frenzy, ''Love is the drug'' (1986, dall'album ''Clockwork toy''); Fuzztones, ''Cinderella'' (1985, dall'album ''Lysergic emanations''); Fractured, ''Kisses sweeter than wine'' (1987, dall'album ''No peace for the wicked''); Meteors, ''Wild thing'' (1983, dall'album ''Wreckin' crew''); Multi Coloured Shades, ''2000 light years from home'' (1987, dall'album ''Sundome city exit''); Anti-Nowhere League, ''Streets of london'' (1985, dall'album ''We are... the league''); Guana Batz, ''Radio sweetheart'' (1986, dall'album ''Loan sharks''); Demented Are Go, ''Be bop a lula'' (1986, dall'album ''In sickness & in health''); Meteors, ''Johnny remember me'' (1983, dall'album ''Wreckin' crew''); Fuzztones, ''1-2-5'' (1985, dall'album ''Lysergic emanations''); Turnpike Cruisers, ''Louie louie'' (1987, dall'album ''Sleaze attack at the edge city drive in''); Frenzy, ''Satisfaction'' (1987, dall'album ''Sally's pink bedroom''); Sure Shots, ''Am I blue'' (1987, dall'album ''Four to the bar'').
Euro
16,00
codice 319219
scheda
Aa.vv. (punk new wave) crazy noveaux
Lp2 [edizione] originale  stereo  ita  1989  id nose 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora incellophanata, distribuita a scopo promozionale con punzonatura "Campione Gratuito" in basso a destra, doppio album, l' originale stampa italiana, copertina apribile senza barcode e con note di Federico Guglielmi all'interno, scritta ''pubblicita' tv'' sul retro, label rosa e verde con scritte nere e logo ID nero in alto, catalogo NOSE100(2). Pubblicata nel 1989 dalla ID in Italia, la bella compilation assemblata da Federico Guglielmi e Carlo Basile, dedicata a formazioni internazionali degli anni '80 che si ispiravano al rock'n'roll degli anni '50 ed al rock dei '60, spesso arricchendo le loro influenze rock'n'roll, garage e psichedeliche di elementi originali e piu' moderni, dando luogo a movimenti come lo psychobilly, qui rappresentato da brani di importanti gruppi quali Guana Batz, Meteors e Demented Are Go; ma troviamo anche gruppi neo-garage come i grandi Fuzztones di Rudi Protrudi, e formazioni neo-psichedeliche come i tedeschi Multicoloured Shades. Ventiquattro brani in tutto, tutti tratti da album (tranne tre usciti solo su singoli o ep), meta' dei quali sono cover di vecchi classici, e l'altra meta' invece composizioni originali dei gruppi rappresentati nella raccolta. Questa la scaletta: Frenzy, ''The hunt'' (1987, dall'album ''Sally's pink bedroom''); Restless, ''Trouble rides a fast horse'' (1986, dall'album ''After midnight''); Guana Batz, ''Open your mouth'' (1988, dall'album ''Rough edges''); Fractured, ''Gamblin' man'' (1987, dall'album ''No peace for the wicked''); Sting-Rays, ''June rhyme'' (1986, dall'omonimo ep, inedito su album); Fuzztones, ''Just once'' (1985, dall'album ''Lysergic emanations''); Golden Horde, ''Black flag'' (1985, dall'album ''The chocolate biscuit conspiracy''); Crazy Pink Revolvers, ''God! Lick! Snap!'' (1988, dall'album ''At the rivers edge''); Multi Coloured Shades, ''Teen sex transfusion'' (1987, dall'album ''Sundome city exit''); Frenzy, ''Run to you'' (1987, dall'album ''Sally's pink bedroom''); Guana Batz, ''You can run'' (1988, dall'album ''Rough edges''); Crazy Pink Revolvers, ''Brixton nights'' (1987, dall'ep ''Timeless smiles'', brano inedito su album); Turnpike Cruisers, ''Palookaville express'' (1987); Sid Presley Experience, ''Hup two three four'' (1984, singolo inedito su album); Guana Batz, ''I'm on fire'' (1986, dall'album ''Loan sharks''); Frenzy, ''Love is the drug'' (1986, dall'album ''Clockwork toy''); Fuzztones, ''Cinderella'' (1985, dall'album ''Lysergic emanations''); Fractured, ''Kisses sweeter than wine'' (1987, dall'album ''No peace for the wicked''); Meteors, ''Wild thing'' (1983, dall'album ''Wreckin' crew''); Multi Coloured Shades, ''2000 light years from home'' (1987, dall'album ''Sundome city exit''); Anti-Nowhere League, ''Streets of london'' (1985, dall'album ''We are... the league''); Guana Batz, ''Radio sweetheart'' (1986, dall'album ''Loan sharks''); Demented Are Go, ''Be bop a lula'' (1986, dall'album ''In sickness & in health''); Meteors, ''Johnny remember me'' (1983, dall'album ''Wreckin' crew''); Fuzztones, ''1-2-5'' (1985, dall'album ''Lysergic emanations''); Turnpike Cruisers, ''Louie louie'' (1987, dall'album ''Sleaze attack at the edge city drive in''); Frenzy, ''Satisfaction'' (1987, dall'album ''Sally's pink bedroom''); Sure Shots, ''Am I blue'' (1987, dall'album ''Four to the bar'').
Euro
20,00
codice 252812
scheda
Aa.vv. (punk new wave) crazy noveaux
Lp2 [edizione] originale  stereo  ita  1989  id nose 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
prima stampa italiana, copertina apribile senza barcode e con note di Federico Guglielmi all'interno, scritta ''pubblicita' tv'' sul retro, label rosa e verde con scritte nere e logo ID nero in alto, catalogo NOSE100(2). Pubblicata nel 1989 dalla ID in Italia, la bella compilation assemblata da Federico Guglielmi e Carlo Basile, dedicata a formazioni internazionali degli anni '80 che si ispiravano al rock'n'roll degli anni '50 ed al rock dei '60, spesso arricchendo le loro influenze rock'n'roll, garage e psichedeliche di elementi originali e piu' moderni, dando luogo a movimenti come lo psychobilly, qui rappresentato da brani di importanti gruppi quali Guana Batz, Meteors e Demented Are Go; ma troviamo anche gruppi neo-garage come i grandi Fuzztones di Rudi Protrudi, e formazioni neo-psichedeliche come i tedeschi Multicoloured Shades. Ventiquattro brani in tutto, tutti tratti da album (tranne tre usciti solo su singoli o ep), meta' dei quali sono cover di vecchi classici, e l'altra meta' invece composizioni originali dei gruppi rappresentati nella raccolta. Questa la scaletta: Frenzy, ''The hunt'' (1987, dall'album ''Sally's pink bedroom''); Restless, ''Trouble rides a fast horse'' (1986, dall'album ''After midnight''); Guana Batz, ''Open your mouth'' (1988, dall'album ''Rough edges''); Fractured, ''Gamblin' man'' (1987, dall'album ''No peace for the wicked''); Sting-Rays, ''June rhyme'' (1986, dall'omonimo ep, inedito su album); Fuzztones, ''Just once'' (1985, dall'album ''Lysergic emanations''); Golden Horde, ''Black flag'' (1985, dall'album ''The chocolate biscuit conspiracy''); Crazy Pink Revolvers, ''God! Lick! Snap!'' (1988, dall'album ''At the rivers edge''); Multi Coloured Shades, ''Teen sex transfusion'' (1987, dall'album ''Sundome city exit''); Frenzy, ''Run to you'' (1987, dall'album ''Sally's pink bedroom''); Guana Batz, ''You can run'' (1988, dall'album ''Rough edges''); Crazy Pink Revolvers, ''Brixton nights'' (1987, dall'ep ''Timeless smiles'', brano inedito su album); Turnpike Cruisers, ''Palookaville express'' (1987); Sid Presley Experience, ''Hup two three four'' (1984, singolo inedito su album); Guana Batz, ''I'm on fire'' (1986, dall'album ''Loan sharks''); Frenzy, ''Love is the drug'' (1986, dall'album ''Clockwork toy''); Fuzztones, ''Cinderella'' (1985, dall'album ''Lysergic emanations''); Fractured, ''Kisses sweeter than wine'' (1987, dall'album ''No peace for the wicked''); Meteors, ''Wild thing'' (1983, dall'album ''Wreckin' crew''); Multi Coloured Shades, ''2000 light years from home'' (1987, dall'album ''Sundome city exit''); Anti-Nowhere League, ''Streets of london'' (1985, dall'album ''We are... the league''); Guana Batz, ''Radio sweetheart'' (1986, dall'album ''Loan sharks''); Demented Are Go, ''Be bop a lula'' (1986, dall'album ''In sickness & in health''); Meteors, ''Johnny remember me'' (1983, dall'album ''Wreckin' crew''); Fuzztones, ''1-2-5'' (1985, dall'album ''Lysergic emanations''); Turnpike Cruisers, ''Louie louie'' (1987, dall'album ''Sleaze attack at the edge city drive in''); Frenzy, ''Satisfaction'' (1987, dall'album ''Sally's pink bedroom''); Sure Shots, ''Am I blue'' (1987, dall'album ''Four to the bar'').
Euro
20,00
codice 21914
scheda
Aa.vv. (punk new wave) deafening divinities with aural affinities (Beggars Banqquet Collection Vol.2)
lp [edizione] originale  stereo  uk  1993  beggars banquet 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale stampa inglese, copertina ruvida, etichetta custom, catalogo BBQ LP 399, groove message "george copy masters" sul primo lato, completo di inner sleeve con foto e note. Pubblicata nel 1993 dalla Beggars Banquet, questa raccolta propone undici brani di altrettanti gruppi o artisti della scuderia Beggars Banquet, alcuni dei queli altrimenti inediti. Aprono i Radial Spangle con il brano Birthday tratto dal loro album di debutto Ice Cream Headache, formazione proveniente dall'Oklahoma gia' casa dei Flaming Lips, strano ibrido incontro tra Sonic Youth e Mercury Rev, seguono i Sundial con il brano Star Baby tratto dal terzo album Libertine, il progetto The Nefilim con il brano Chaocracy denominato (demo version) brano altrimenti inedito del progetto nato dalle ceneri dei Fields Of The Nephilim e capitanato dal solo Carl McCoy, teso verso sonorita' piu' heavy (sara' autore con questa sigla di un dodici pollici e di un album che videro luce solo nel 1996), seguono i superlativi The Hair And Skin Trading Company con il brano On Again Off Again che sara' brano di apertura del secondo album Over Valence uscito nell'Ottobre del 1993, progetto nato dalla sezione ritmica dei Loop, Neil McKay e John Wills, originariamente come progetto laterale agli stessi Loop, infine chiudono la prima parte di questa raccolta i Mercury Rev con il brano Boys Peel Out tratto dall'album Boces pubblicato nel Giugno del 1993. L'apertura della seconda parte e' affidata all'ex Bauhaus Daniel Ash con il brano Get Out Of Control in una inedita versione Thyroidinal Mix prodotta da J.G. Thirwell aka Foetus, segue l'affascinante brano The Sea Map degli oscuri Polyphemus tratto dal loro primo album Scrapbook Of Madness sognante distorto ed oscuro, i Carnival Art con il brano Bullet Surprise tratto dal loro secondo album Welcome To Vas Llegas, i Terminal Power con il brano Splinterpsyche, incontro di oscure sonorita' rock ed elettronica tratto dall'album Red Skin Eclipse prodotto da Justin Broadrick dei Godflesh e mixato dal carismatico Adrian Sherwood degli On-U Sound, segue la formazione nata dalle ceneri dei Bauhaus Love And Rockets con una versione del brano This Heaven che sara' inclusa nell'album Hot Trip To Heaven album che uscira' solo nel 1994, infine chiudono egregiamente questo manifesto della Beggars Banquet i Main con una inedita ed altrimenti non disponibile versione del brano Blown denominata Flight Mix, progetto nato per iniziativa del chitarrista dei mitici Loop Robert Hampson.
Euro
19,00
codice 500697
scheda

Page: 1 of 5


Pag.: oggetti: