Hai cercato:  dall'anno 70 all'anno 79 --- Titoli trovati: : 8360
«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9 ... 335  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
10 cc    10 cc
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  not bad records 
rock 60-70
ristampa in vinile ross pesante 180 grammi, copertina per l' occasione apribile, con note sul retro e descrizione tecnica dell' edizione stampata in basso a destra. Il primo album, uscito su etichetta Uk nel luglio del 1973, prima di "Sheet Music", e giunto al 36esimo posto delle classifiche inglesi. Ne vennero tratti quattro singoli, di cui ben tre entrati nella top ten inglese, con "Rubber Bullets" giunta sino al primo posto. Tra i brani "Fresh Air for My Mama", rielaborazione di "You Didn't Like It Because You Didn't Think Of It", gia' retro di un singolo del 1970 degli Hotlegs, dalle cui ceneri nacquero appunto i Ten Cc. Nella classica tradizione pop del gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
28,00
codice 2060084
scheda
10 cc    art for arts sake / get it while you can
7" [edizione] originale  stereo  uk  1975  mercury 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", l' originale stampa inglese, corredata dell' originaria copertina neutra della Phonogram (il singolo non usci' in Inghilterra con alcuna picture sleeve), etichetta crema con scritte nere in rilievo ("plastic label") e foro al centro piccolo, "Melys Art!" e "Mely Gets!" sul trail off delle rispettive facciate. Pubblicato nel 1975, e giunto al quinto posto delle classifiche inglesi, contiene sul lato A un brano poi incluso nel quarto album "How Dare You!" (gennaio 1976), la memorabile ed esuberante "Art For Arts Sake" e sul retro l' inedita "Get It While You Can", gradevole episodio minore, dai toni piu' rilassati. Nella classica tradizione pop del gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
7,00
codice 236980
scheda
10 Cc    Bloody tourists
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1978  mercury 
rock 60-70
Copertina apribile, inner sleeve. Ristampa del 2016 ad opera della Mercury, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel settembre del 1978 dalla Mercury in Gran Bretagna, dove giunse al terzo posto in classifica, e dalla Polydor negli USA, dove arrivo' alla 69esima posizione, il sesto album in studio, successivo a ''Deceptive bends'' (1977) ed al live ''Live and let live'' (1977), e precedente ''Look hear?'' (1980). Il grandissimo successo del singolo ''Dreadlock holiday'', giunto al primo posto in classifica in patria con il suo appiccicoso reggae pop, e posto qui in cima alla scaletta, fece molto probabilmente da traino per i buoni risultati di questo ''Bloody tourists'', lavoro caratterizzato dal consueto humor della band e dalla presenza di riferimenti stilistici piu' o meno parodistici o ironici nella struttura essenzialmente pop del 33 giri. Formati a Stockport, nei pressi di Manchester, nei primi anni '70, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina, i 10 CC sono stati un gruppo nella classica tradizione pop inglese. Fra i fondatori troviamo Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds; insieme a lui c'erano Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme, intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Ebbero notevole successo in patria durante gli anni '70, e sono ricordati anche per l' invenzione del ''Gizmotron'', un effetto per chitarra elettrica da loro creato.
Euro
29,00
codice 3509559
scheda
10 cc    deceptive bands
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1977  mercury 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
prima stampa inglese, copia con lievi segni di invecchiamento sul vinile, copertina apribile, completa di inner sleeve con testi, con angoli sul lato dell' apertura per il disco sagomati, etichetta blu ed argento, catalogo 9102502, incisioni sul trail off "Mely + Eric + Graham + Paul love you" (lato A) e "MELYS" (lato B). Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1977 dopo ''How dare You'' e prima di ''Live And Let live'', giunto al numero 3 delle classifiche Uk ed al numero 31 di quelle Usa. Il quinto album. Pubblicato dopo che Lol Creme e Kevin Godley avevano lasciato la band nelle mani di Graham Gouldman e Eric Stewart, e' un album di pop raffinatissimo con tentazioni progressive e postpsychedeliche che ricorda nelle melodie il miglior Mc Cartney, tra i brani le notevolissime ''The thinghs we do for love'' , '' People in love'', ''Good morning judge''. Nella classica tradizione pop del gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del ''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
28,00
codice 240216
scheda
10 cc    deceptive bands
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  mercury / universal 
rock 60-70
ristampa del 2016, copertina apribile pressoche' identica a quella della prima tiratura uscita in Inghilterra su Mercury, corredata di inner sleeve e di coupon con codice per il download digitale. Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1977 dopo ''How dare You'' e prima di ''Live And Let live'', giunto al numero 3 delle classifiche Uk ed al numero 31 di quelle Usa. Il quinto album. Pubblicato dopo che Lol Creme e Kevin Godley avevano lasciato la band nelle mani di Graham Gouldman e Eric Stewart, e' un album di pop raffinatissimo con tentazioni progressive e postpsychedeliche che ricorda nelle melodie il miglior Mc Cartney, tra i brani le notevolissime ''The thinghs we do for love'' , '' People in love'', ''Good morning judge''. Nella classica tradizione pop del gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del ''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
29,00
codice 3017669
scheda
10 cc    greatest Hits - 1972/1978 (singles)
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1979  polydor 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata, seconda stampa americana di poco successiva alla primissima tiratura, ma caratterizzata dall' assenza dell' inner sleeve e dal prezzo consigliato sulla costola "0506" e non piu' "0709", copertina cartonata senza barcode, etichetta rossa con logo nero e bianco in alto, catalogo PD-1-6244. Pubblicato nel settembre 1979, giunto al numero 5 delle classifiche Uk e non entrato in quelle Usa, e' un album antologico (da non confondere con il precedente "Greatest Hits 1972-1974" pubblicato nel 1975) che raccoglie dodici singoli pubblicati dal gruppo dal 1972 al 1978, racchiusi tra il primo album ''10 CC'' del 1972 ed il settimo ''Bloody Tourists'' del 1978. Ecco la lista del materiale incluso: A1 Rubber Bullets (aprile 1973, singolo giunto al numero 1 delle classifiche inglesi, poi sul primo album "10 CC"), A2 Donna (facciata A del primo singolo, settembre 1972, giunto al secondo posto delle classifiche inglesi, poi sul primo album), A3 Silly love (settembre 1974, dal secondo album "Sheet Music"), A4 The Dean And I (agosto 1973, dal primo album), A5 Life is a minestrone (singolo del marzo 1975, dal terzo album "The Original Soundtrack"), A6 The Wall Street Shuffle (giugno 1974, dal secondo album "Sheet Music"), B1 Art for art's sake (singolo del novembre 1975, dal quarto album "How Dare You!"), B2 I'm mandy fly me (singolo del marzo 1976, dal quarto album), B3 Good morning judge (singolo dell' aprile 1977, dal quinto album "Deceptive Bands"), B4 The things we do for love (singolo del novembre 1976, , dal quinto album), B5 Dreadlock holiday (singolo del luglio 1978, dal sesto album in studio "Bloody Tourists"), B6 I'm not in love (singolo del maggio 1975, dal terzo album). Formati a Stockport, nei pressi di Manchester, nei primi anni '70, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina, i 10 CC sono stati un gruppo nella classica tradizione pop inglese. Fra i fondatori troviamo Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds; insieme a lui c'erano Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme, intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Ebbero notevole successo in patria durante gli anni '70, e sono ricordati anche per l' invenzione del ''Gizmotron'', un effetto per chitarra elettrica da loro creato.
Euro
16,00
codice 241282
scheda
10 cc    Greatest Hits (1972/1974, singles and rare b-sides)
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1975  uk 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
seconda stampa inglese, copertina con qualche segno di invecchiamento ed un nome scritto a pennarello sul fronte, etichetta non piu' blu ed argento ma azzurra e blu, catalogo UKAL1012. Pubblicato in Inghilterra nel giugno del 1975, giunto al numero 9 delle classifiche inglesi e non pubblicato in Usa, contiene undici brani tratti dai singolo pubblicati tra il 1972 ed il 1974 dalla band inglese, con molte b-sides inedite su album prima di questa pubblicazione. Ecco la lista completa dei brani: A1 Rubber Bullets (aprile 1973, singolo giunto al numero 1 delle classifiche inglesi, poi sul primo album "10 CC"), A2 Donna (facciata A del primo singolo, settembre 1972, giunto al secondo posto delle classifiche inglesi, poi sul primo album), A3 The Dean And I (agosto 1973, dal primo album), A4 The Wall Street Shuffle (giugno 1974, dal secondo album "Sheet Music"), A5 Silly Love (settembre 1974, dal secondo album), B1 Waterfall (facciata B del singolo "Rubber Ballets", inedita su album), B2 4% Of Something... (facciata B del secondo singolo "Johnny Don't Do it", dicembre 1972, inedita su album), B3 Gismo My Way (retro del singolo "Wall Street Shuffle", inedita su album), B4 Hot Sun Rock (retro del primo singolo "Donna", inedita su album), B5 Bee In My Bonnet (retro del singolo "The Dean And I", inedita su album), B6 18 Carat Man Of Means (retro del singolo "The Worst Band in the World", gennaio 1974). Nella classica tradizione pop del gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
10,00
codice 239085
scheda
10 cc    how dare you !
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1976  mercury 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
Prima stampa inglese, copertina apribile completa di inner sleeve a colori in cartoncino semirigido con testi, etichetta custom con sfondo nero e con scrittte bianche. Pubblicato in Inghilterra nel gennaio del 1976 dopo ''Original soundtrack'' e prima di ''Deceptive Bands'', giunto al numero 5 delle classifiche Uk e non entrato in quelle Usa. Il quarto album. Dopo aver trovato il successo con "I'm Not in Love", dall' album precedente ''Original Soundtrack'', i 10cc continuano sulla stessa strada con questo ''How Dare You''. Nonostante nell' album non vi siano singoli del successo del precedente, il lavoro e' da considerarsi come uno dei migliori del gruppo in assoluto, i brani sono straordinari incroci di English humor e pop mutante, tra di essi "I'm Mandy Fly Me", "Art for Art's Sake", "Iceberg", la geniale "I Wanna Rule the World"; il secondo lato dell' album vede brani piu' lenti ed atmosferici, tra di essi splendidi specie negli arrangiamenti innovativi per l' epoca "Rock 'N' Roll Lullaby" e "Don't Hang Up". Certamente un classico della band ed uno degli ultimi notevolissimi esempi di English Pop di alta epoca. Nella classica tradizione pop del gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
26,00
codice 216651
scheda
10 cc    how dare you !
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1976  mercury 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa italiana, copertina (con lievi segni di invecchiamento) apribile, completa di inner sleeve con testi, etichetta custom, data sul trail off "26/1/76", timbro Siae del secondo tipo, in uso tra il 1975 ed il 1978/79, con diametro di circa 15 mm. e marchio Siae che ne occupa ancora l' intero cerchio centrale. Pubblicato in Inghilterra nel gennaio del 1976 dopo ''Original soundtrack'' e prima di ''Deceptive Bands'', giunto al numero 5 delle classifiche Uk e non entrato in quelle Usa. Il quarto album. Dopo aver trovato il successo con "I'm Not in Love", dall' album precedente ''Original Soundtrack'', i 10cc continuano sulla stessa strada con questo ''How Dare You''. Nonostante nell' album non vi siano singoli del successo del precedente, il lavoro e' da considerarsi come uno dei migliori del gruppo in assoluto, i brani sono straordinari incroci di English humor e pop mutante, tra di essi "I'm Mandy Fly Me", "Art for Art's Sake", "Iceberg", la geniale "I Wanna Rule the World"; il secondo lato dell' album vede brani piu' lenti ed atmosferici, tra di essi splendidi specie negli arrangiamenti innovativi per l' epoca "Rock 'N' Roll Lullaby" e "Don't Hang Up". Certamente un classico della band ed uno degli ultimi notevolissimi esempi di English Pop di alta epoca. Nella classica tradizione pop del gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
16,00
codice 234539
scheda
10 cc    live and let live
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1977  mercury 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima stampa inglese, doppio album con copertina apribile e laminata fronte retro, etichetta azzurra con scritte e logo argento. Pubblicato in Inghilterra dicembre del 1977 dopo '' Deceptive bands'' e prima di '' Bloody tourists'', giunto al numero 14 delle classifiche Uk e non entrato in quelle Usa. Il sesto album. Registrato live a manchester e londra nel giugno e luglio del 1977, contiene in 15 brani un resoconto live completo della classica tradizione pop del gruppo inglese di graham gouldmann, ecco la lista del materiale incluso- The second sitting for the last supper, You've got a cold, Honeymoon with b troop, Art for art's sake, people in love, Wall street shuffle, Ship don't dissapear in the night (do they), i'm mandy fly me, Marriage boureau rendevouz, Good morning judge, Feel the benefit, The thinghs we do for love, Waterfall, I'm not in love, Modern man blues.
Euro
22,00
codice 43499
scheda
10 cc    Original Soundtrack
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  mercury/back to b. 
rock 60-70
ristampa in vinile 180 grammi, corredata di coupon con codice per scaricare l' album in formato mp3, pressocche' identica alla prima tiratura uscita in Inghilterra su Mercury, copertina apribile, con inner sleeve. Pubblicato in Inghilterra nel marzo del 1975 dopo '' Steet music'' e prima di ''How dare You'', giunto al numero 4 delle classifiche Uk ed al numero 15 di quelle Usa. Il terzo album. "The Original Soundtrack" contielne uno dei brani di maggior successo della band, il primo hit americano "I'm Not in Love"; consideratto come una delle piu' innovative e riuscite produzioni della sua epoca, l' album si apre con "Une Nuit a Paris" e la facciata si chide con "Blackmail", due tra i migliori episodi della band in assoluto, insieme a "The Film of Our Love"sull'altro lato, l'Lp e' certamente uno dei massimi dei 10cc e presenta il loro pop mutante e raffinatissimo nel pieno fulgore del loro momento piu' creativo. Nella classica tradizione pop del gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
23,00
codice 3011485
scheda
10 cc    Original Soundtrack
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1975  mercury 
  [vinile]  Very good  [copertina]  excellent rock 60-70
prima stampa inglese, copia con vinile con lievi segni di invecchiamento, copertina apribile in cartoncino liscio fronte e retro completa di inserto testi, etichetta azzurra con logo e scritte argento. Pubblicato in Inghilterra nel marzo del 1975 dopo '' Steet music'' e prima di ''How dare You'', giunto al numero 4 delle classifiche Uk ed al numero 15 di quelle Usa. Il terzo album. "The Original Soundtrack" contielne uno dei brani di maggior successo della band, il primo hit americano "I'm Not in Love"; consideratto come una delle piu' innovative e riuscite produzioni della sua epoca, l' album si apre con "Une Nuit a Paris" e la facciata si chide con "Blackmail", due tra i migliori episodi della band in assoluto, insieme a "The Film of Our Love"sull'altro lato, l'Lp e' certamente uno dei massimi dei 10cc e presenta il loro pop mutante e raffinatissimo nel pieno fulgore del loro momento piu' creativo. Nella classica tradizione pop del gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
23,00
codice 108640
scheda
10 cc    Sheet Music
LP [edizione] originale  stereo  uk  1974  UK 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa inglese, completa di inserto a colori con testi e disegni, copertina pressata da "Senol Printing", etichetta nella versione turchese con logo e scritte argento, "Mely!" e "Mels?" incisi sul trail off delle rispettive facciate, trail off matrix "...P-3" e "...P-4"; ristampato pochi anni dopo su Mercury. Pubblicato su etichetta Uk in Inghilterra nel giugno del 1974 dopo ''10 cc'' e prima di ''The Original Soundtrack'', giunto al numero 9 delle classifiche Uk ed al numero 81 di quelle Usa. Il secondo album. Lavoro dal clima camaleontico che passa da momenti luminosi ad altri oscuri, con una varieta' compositiva inusitata ed imprevedibile, anche all' interno degli stessi brani, "Sheet Music" e' probabilmente il lavoro piu' sarcastico e irridente tra quelli prodotti dai 10cc. Tra i brani l'esemplificativa "The Worst Band in the World", una straordinaria satira autoironica che la dice lunga sulle intenzioni della band, o "Clockwork Creep", sopraffini tour de force creativi giocosamente pop, tali da anticipare certi Xtc raffinatamente "pastiche". Lavoro versatile, con elementi pop, glam, cabarettistici, hard rock o psichedelici, e tecnicamente ineccepibile, dimostra come, nello stato di grazia di questo periodo, i 10CC siano stati certamente una dele piu' notevoli e originali incarnazioni del rock inglese del decennio. Nella classica tradizione pop del gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
32,00
codice 38871
scheda
10 cc    Sheet Music
LP [edizione] originale  stereo  uk  1974  UK 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
prima rara stampa inglese, completa di inserto a colori con testi e disegni, copertina pressata da "Senol Printing", etichetta nella versione turchese con logo e scritte blu, "Melys Again!" e "Mels?" incisi sul trail off delle rispettive facciate, trail off matrix "...P-4" e "...P-4"; ristampato pochi anni dopo su Mercury. Pubblicato su etichetta Uk in Inghilterra nel giugno del 1974 dopo ''10 cc'' e prima di ''The Original Soundtrack'', giunto al numero 9 delle classifiche Uk ed al numero 81 di quelle Usa. Il secondo album. Lavoro dal clima camaleontico che passa da momenti luminosi ad altri oscuri, con una varieta' compositiva inusitata ed imprevedibile, anche all' interno degli stessi brani, "Sheet Music" e' probabilmente il lavoro piu' sarcastico e irridente tra quelli prodotti dai 10cc. Tra i brani l'esemplificativa "The Worst Band in the World", una straordinaria satira autoironica che la dice lunga sulle intenzioni della band, o "Clockwork Creep", sopraffini tour de force creativi giocosamente pop, tali da anticipare certi Xtc raffinatamente "pastiche". Lavoro versatile, con elementi pop, glam, cabarettistici, hard rock o psichedelici, e tecnicamente ineccepibile, dimostra come, nello stato di grazia di questo periodo, i 10CC siano stati certamente una dele piu' notevoli e originali incarnazioni del rock inglese del decennio. Nella classica tradizione pop del gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
28,00
codice 109393
scheda
10 Cc    The dean and i/bee in my bonnet
7" [edizione] originale  stereo  uk  1973  uk 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Very good rock 60-70
il terzo singolo con copertina neutra uk blue, etichetta blue scritte argento e simbolo uk a destra nella parte di mezzo. Originari di Manchester,famosi per la presenza in formazione del bassista Graham Gouldman che ha legato il suo nome a grandi hits dell'epoca beat come "no milk today" (herman's hermits), ma soprattutto "for your love" e "heart full of soul" (yardbirds).nell'arco degl'anni sono passati dal beat,al pop fino all'elettronica.
Euro
18,00
codice 101079
scheda
10 cc    wall street shuffle / gismo my way
7" [edizione] originale  stereo  uk  1974  uk records 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7"; l' originale stampa inglese, corredata dell' originaria copertina neutra blu e bianca della Uk Records (il singolo non usci' in Inghilterra con alcuna picture sleeve), etichetta nella versione blu ed argento, con "push out centre" centrale ancora intatto, "Its Mely!" e "Mels" sul trail off delle rispettive facciate. Pubblicato nel 1974, e giunto al decimo posto delle classifiche inglesi, contiene sul lato A un brano tratto dal secondo album "Sheet Music" (giugno 1974), "The Wall Street Shuffle", che possiede tutta l' esuberanza stilistica e compositiva dei migliori Ten cc, e sul retro l' altrimenti inedita "Gismo My Way", rilassato episodio strumentale. Versatili, con elementi pop, glam, cabarettistici, hard rock o psichedelici, e tecnicamente ineccepibili, nello stato di grazia di questo periodo, i 10CC siano stati certamente una dele piu' notevoli e originali incarnazioni del rock inglese del decennio. Il gruppo inglese di Graham Gouldman, gia' autore di un album come Graham Gouldman Thing nel '69 e compositore di "For your love" ed "Heart full of soul" degli Yardbirds, con Kevin Godley, Eric Stewart (sin dal 1964 con Wayne Fontana And The Mindbenders) e Lol Creme intestatari come Hotlegs di un album nel 1971, e quindi insieme a Gouldman gia' nello stesso 1971 nell' album "Space Hymns" dei Ramases. Passati alla storia per l' invenzione del''Gizmotron''. Nati a Manchester agli inizi del decennio, sospesi tra Beatles, Zappa, citazioni rock'n'roll, ironia e falsetti alla Beach boys, il tutto suonato magistralmente e con classe sopraffina.
Euro
8,00
codice 236979
scheda
101ers (joe strummer)    Elgine avenue breakdown revisited (rsd 2015)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  parlophone 
punk new wave
USCITA LIMITATA DI SOLE 500 COPIE, IN VINILE ROSSO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 18 APRILE 2015. Doppio album in vinile pesante, con inserto con note; non si tratta della ristampa dell' unico album "Elgin Avenue Breakdown" ma di una raccolta con gran parte dei brani di quel disco e molti altri ancora, con due facciate registrate in studio e due dal vivo. La storica band londinese che aveva esordito dal vivo nel lontano settembre del 1974, guidata da JOE STRUMMER, ovviamente poi nei CLASH, con registrazioni effettuate in studio e dal vivo tra il '75 ed il '76, tra cui quella "Keys to Your Heart" (qui' presente in una versione inedita) che era stata la facciata A del loro unico singolo su Chiswick, uscito pochi giorni dopo che Strummer stesso, avendo l' 11 maggio del '76 per l' ennesima volta visto suonare i Sex Pistols (che avevano "aperto" un paio di volte per i 101ers in passato), decise di sciogliere la band per dare il proprio contributo alle nuove energie che si stavano scatenando nella scena londinese. Erano stati, nell' arco della loro breve esistenza, una delle piu' rappresentative bands di quella fondamentale scena che ebbe il compito di preparare alla esplosione del punk rock, insieme a gruppi come Eddie & the Hotrods o Dr. Feelgood, interpretando in una chiave molto piu' viscerale e grezza il pub rock inglese dei primi anni '70; tracce della musica che infiammera' la scena inglese negli anni a venire sono cosi' rintracciabili in vari episodi, come le incalzanti "Letsagetabitarockin", "Sweety of the St. Moritz" o "Motor Boys Motor", mentre altri brani sono caratterizzati gia' chiaramente dal songwriting e dell' inconfondibile timbro vocale di Strummer cosi' come i dischi dei Clash li faranno conoscere (non risulta difficile immaginare un brano come "Silent Telephone" eseguito dai Clash di "London Calling"). Tra i brani eseguiti dal vivo, belle versioni di "Gloria" dei Them, una deragliante "Don't Let Go" di Bo Diddley e quella "Junco Partner" che i Clash rispolvereranno anni ed anni piu' tardi. Oltre a Strummer di cui si e' detto, negli anni a venire anche il batterista Richard Dudanski sara' con i Pil, con i Basement Five e con le Raincoats.
Euro
33,00
codice 2067305
scheda
11.59    This is our sacrifice of praise
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1974  dovetail 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima assai rara stampa inglese, copertina (con qualche segno di invecchiamento sul retro) con indirizzo ''dovetail records 10 seaforth avenue new malden surrey kt3 6jp'' sul retro in basso, completa dell'inserto testi apribile in formato 2xA4, label blu con scritte bianche e logo Dovetail bianco in alto, catalogo DOVE4, groove message ''praise the lord'' sul lato B, scritta ''bilbo'' incisa sul trail off del lato A. Pubblicato nel 1974 dalla Dovetail in Gran Bretagna, l'unico oscuro album di questa formazione inglese di sette elementi, dedita ad una musica di forte ispirazione religiosa e dai riferimenti biblici, con voci sognanti maschili e femminili, in gran parte acustica e vicina in molti brani al progressive/acid folk piu' gentile e solare, in alcuni altri invece priva di riferimenti psichedelici e con un suono piu' diretto e semplice.
Euro
55,00
codice 317863
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  1973  long hair 
rock 60-70
Completo di inserto. Ristampa del 2017 ad opera della Long Hair, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1973 dalla United Artists in Germania, l'unico album dei 18 Karat Gold, super gruppo tedesco formato da musicisti della scena rock di Monaco di Baviera, tutti transitati, in momenti diversi, nei grandi Amon Duul II: fra di essi, il piu' importante e' stato quasi certamente il bassista Lothar Meid. I 18 Karat Gold erano fronteggiati dal chitarrista tedesco-americano Klaus Ebert; nonostante il loro pedigree, suonavano una musica meno spertimentale e psichedelica rispetto agli Amon Duul II o ad altri gruppi di Monaco come gli Embryo, prediligendo un approccio piu' vicino al rock'n'roll ed al glam, tuttavia senza rinunciare ad un pizzico di hard rock inacidito che li ricollega a sonorita' piu' underground e che sembra indicare la direzione che gli Amon Duul II avrebbero poi preso a fine anni '70. Il compromesso attuato dal gruppo non sembra aver funzionato molto presso il pubblico, portando i 18 Karat Gold allo scioglimento dopo circa un anno, durante il quale avevano pubblicato anche un singolo; durante la loro breve carriera, suonarono spesso come gruppo di supporto del cantante pop Peter Maffay.
Euro
27,00
codice 2067658
scheda
24-Carat black    Ghetto: misfortune's wealth
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1973  stax 
soul funky disco
Copertina lucida a busta. Ristampa del 2013 su Stax, pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1973 dalla Enterprise negli USA, l'unico album non postumo di questo gruppo afroamericano di Detroit, guidato dall'arrangiatore Dale Warren; un disco assurto da tempo allo status di culto, in particolare negli ambienti hip hop, ed i cui suoni sono stati campionati da artisti quali Heal, Young Disciples e Digable Planets. Warren lavorava con la Motown fra gli anni '60 ed i '70, e molti degli arrangiamenti di archi udibili nei dischi dei cantanti soul della celebre etichetta di Berry Gordy Jr sono opera sua. Warren strinse amicizia con il gruppo soul di Cincinnati The Ditalians, portandoli a cambiare nome in 24-Carat Black, e diventando il compositore e produttore del nuovo gruppo. Il risultato dei loro sforzi e' un album di funk molto atmosferico, dai ritmi spesso lenti e narcotici, e dalle sonorita' che sposano il soul orchestrale e melodico con profondi groove funk, dando luogo a pezzi ipnotici arricchiti da belle armonie vocali femminili (assai piu' funk che pop), come nella lunga ''Poverty's paradise'', magistrale esempio di convivenza fra approcci diversi alla musica afroamericana. Alcuni membri dei 24-Carat Black formarono poi i piu' prolifici Shotgun, gruppo funk detroitiano artefice di alcuni album fra la fine degli anni '70 e l'inizio del decennio successivo.
Euro
20,00
codice 2078891
scheda
5th dimension    living together,growing together
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1973  bell 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent soul funky disco
stampa originale usa, con crediti per ogni pezzo sul retrocopertina, etichetta argento con scritte nere e logo in alto a sinistra, del settimo album su Bell del gruppo pop soul. Particolare Š la foto che ritrae anni prima i componenti del gruppo, allora con il nome di Versatiles. Contiene "Changed", scritta da Paul Anka e "Let me be lonely..." scritta invece da Burt Bacharach. Formatisi prima con il nome di Versatiles ed in seguito di Vocals. Alla fine dei '60, grazie alla loro "fresca" capacita' melodica, rendono famosi compositori meno conosciuti come Laura Nyro e Jimmy Webb. In seguito, con la produzione di Gamble & Huff o di Thom Bell, divengono pi— raffinati e sopratutto "azzeccano" una serie di hits che li renderanno uno dei gruppi pi— popolari della Black Music dei '70.
Euro
25,00
codice 301292
scheda
5th dimension    reflections
lp [edizione] promozionale  stereo  usa  1971  bell 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent soul funky disco
Molto rara stampa promozionale con etichetta promozionale bianca con scritte rosse, copertina cartonata, con adesivo promozionale sul retro, dell' album pubblicato dalla Bell nel 1971. ''Reflections'' e' il settimo album dei 5th Dimension, uscito dopo ''Love's lines, angles and rhymes'' (1971) e prima di ''The 5th Dimension live!'' (1971). Secondo album del gruppo uscito su Bell, ''Reflections'' e' sostanzialmente una raccolta di brani risalenti al periodo su Soul City, con coinvolgenti interpretazioni di ''California soul'' e ''Carpet man'', oltre alla sorprendente cover soul/west coast di ''Sunshine of your love'' dei Cream e di ''Ticket to ride'' dei Beatles. Questa la scaletta dei brani: ''California soul'', ''Let it be me'', ''Sunshine of your love'', ''Poor side of town'', ''Ticket to ride'', ''Blowin' away'', ''Workin' on a groovy thing'', ''Carpet man'', ''Those were the days'', ''It'll never be the same again'', ''California my way''. I Fifth Dimension si formano a Los Angeles nel 1965, con il nome di Versatiles; l'anno successivo il gruppo viene notato da John Rivers che li mette sotto contratto con la sua etichetta Soul City, a patto che cambino nome e look: nascono quindi i 5th Dimension, gruppo vocale fra pop intrigante e soul composto da tre uomini e due donne. Il gruppo si avvale del talento compositivo di Jimmy Webb ed in seguito di Laura Nyro, che pennellano composizioni portate nelle zone alte delle classifiche dai 5th Dimension nella seconda meta' degli anni '60. La collaborazione con il gruppo sara' quindi un trampolino di lancio anche per Webb e la Nyro. Il loro singolo "Aquarius/Let the sunshine in" fu inserito fra le musiche utilizzate per le rappresentazioni del celeberrimo "Hair".
Euro
30,00
codice 209299
scheda
60000000 Buffalo    Nevada jukebox
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1972  atco 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
COPIA ANCORA INCELLOPHANATA, prima rara stampa americana, copertina con minuscolo cut promozionale a destra in alto, etichetta gialla con indirizzo "1841 Broadway". Pubblicato in Usa nel marzo del 1972, il magnifico e raro unico album della band della grande e sfortunata band di Judy Roderick, soprendentemente vicina alle doti vocali di un' altra texana, Janis Joplin, che peraltro, dopo i Big Brother, aveva cercato invano un gruppo come questo, solidissimo ed in grado di padroneggiare soul, folk, blues robk e r'n'b, con un approccio tra rock westcoastiano e Creedence Clearwater Revival. L' album inizia con un' intenso breve brano acustico, "Royalty Rag", a cui si lega la potente e viscerale "Cocaine Shuffle", vero capolavoro di fronte al quale pero' non sfigurano altri episodi, come la delicata "Canyon Persuasion", la grintosissima versione totalmente riarrangiata del traditional "Maid Of Constant Sorrow", il blues di "American Money Blues" Gia' autrice di due notevoli albums solisti nella prima meta' dei '60 ("Ain' t Nothing But the Blues", con John Hammond all' armonica, nel '63 su Columbia, e "Woman Blue" nel '65 su Vanguard), la Roderick sarebbe nuovamente scomparsa dalle scene dopo questo disco, morendo nel '92 per diabete.
Euro
60,00
codice 237183
scheda
A certain ratio    graveyard and the ballroom
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  mute 
punk new wave
bella ristampa (la seconda in vinile, dopo quella del 2004 su Universal Sound) del raro album su cassetta pubblicato dalla Factory nel 1980, a cui la veste grafica in qualche modo di ricollega, con una sovraccopertina plastificata esterna verde che si chiude sul retro con un bottone a clip, adesivo sulla stessa sovraccopertina, inner sleeve con foto, e con adesivo su di essa con codice per il download digitale. La facciata A contiene sette tracce, studio demos registrati tra il 15 ed il 16 settembre del 1979, la seconda side contiene altri sette brani registrati dal vivo all' Electric Ballroom di Londra il 26 ottobre 1979, occasione nella quale la post punk band di Manchester apri' per i concittadini e compagni di etichetta Joy Division. Sono gli A Certain ratio piu' oscuri, spigolosi ed intensi; guadagneranno con gli anni in originalita', forse, perdendo in intensita' espressiva e, coraggiosamente, allontanandosi dalle loro radici post punk. Gli A Certain Ratio, prodotti da Martin Hannett, sono stati una delle piu' importanti band di Manchester nate sulla imprescindibile spinta dei Joy Division. Il loro post punk dalle tinte oscure ma non opprimenti, sempre piu' con gli anni caratterizzato dall'utilizzo di una sezione ritmica fortemente e atipicamente "funky" e da occasionali influenze jazz, e' stato indubbiamente uno dei piu' originali ed influenti dei primi anni ottanta. Gli A Certain Ratio si formano a Manchester nel 1977 ad opera di Jeremy Kerr, Peeter Terrel, Simon Topping e Martin Moscrop; formazione tra le piu' originali della scuderia Factory, i loro esordi sono strettamente legati alla nascente scena post punk, con brani caratterizzati da sonorita' oscure interpretate attraverso un personalissimo linguaggio musicale che li vide accostare sonorita' funky a quelle wave creando un sound tra i piu' seminali del periodo. La storia del combo corre contigua a quella della Factory Records, l'indie label nata nel 1979 dalle menti di Martin Hannet, Tony Wilson e Peter Faville; i Ratio vi trovano casa, andando ad arricchire un roster nel quale si affiancano a Durutti Column e Joy Division, dei quali gli A Certain Ratio rappresentano una sorta di controparte funk. I punti in comune non sono pochi: stessa citta', stessa label e stesso produttore (Martin Hannet, che mette mano a qualsiasi produzione musicale targata Factory), quindi identico suono, cavernoso e opaco. Mentre pero' Curtis e compagni guardano alla tradizione maledetta del rock (Velvet Underground, Stooges), i Ratio rivolgono le loro attenzioni alla scena caratterizzata da Stax e Motown, Parliament e Funkadelic.
Euro
30,00
codice 2074616
scheda
A Train    Overdue
lp [edizione] originale  stereo  usa  1978  sooto records 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa usa, copertina cartonata, etichetta bianca con logo e scritte marroni. pubblicato in usa nel 1978 prima di '' A Train'' . Il primo album. Registrato da Chris Mccaa, Bruce Flett, Buddy Flet, Pat Jacobs, John Howe, Mike Pars,David Egan, Miki Honeycutt, Michael Johnson, Karen Edwards, Dana Loewenstern Jimmy Honeycutt, Bill Spahr, si tratta di un classico lavoro di Southern Rock con arrangiamenti fiatistici e cori, forti influssi rock and roll, blues e roots.
Euro
22,00
codice 41810
scheda

Page: 1 of 335

«---  1 2 3 4 5 6 7 8 9 ... 335  ---»
Pag.: oggetti: