Hai cercato:  Ultimi arrivi (lista aggiornata ogni giovedi' sera) --- Titoli trovati: : 318
«---  1 ... 5 6 7 8 9 10 11 12 13  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
Nine inch nails    The fragile (2017 reissue)
lp3 [edizione] nuovo  stereo  eu  1999  interscope 
indie 90
Ristampa del 2017, a cura di Trenz Rezonr e John Crawford, rimasterizzata, vinile triplo 180 grammi, copertina apribile, libretto con testi e note, label custom. il terzo album, originariamente pubblicato nel settembre del 1999 dalla Island in Gran Bretagna, dove giunse al decimo posto in classifica, e dalla Nothing-TVT negli USA, dove arrivo' alla prima posizione. Uscito a cinque anni di distanza dall'acclamato ''The Downward spiral'', ''The fragile'' vede il mercuriale Trent Reznor cimentarsi con un incrocio fra pop atmosferico e notturno e rumorose partiture industrial, in un lavoro accostato allo stile del precedente lp e caratterizzato dalle elaborate per quanto minimali costruzioni sonore, che formano un muro del suono ora stordente ora ipnotico. Nine Inch Nails e' il progetto dietro cui si cela il polistrumentista Trent Reznor, originario di San Francisco, California, tra i fondamentali protagonisti della nuova corrente definita "Industrial" che si discosta nettamente dalla precedente avanguardia degli anni ottanta. Campionamenti, sonorita' distorte e potenti, sono la base di questo seminale mix tra elettronica e rock che dara' vita ad un nuova corrente musicale techno industriale, incontro delle sonorita' Ministry/Depeche Mode, capace di ispirare una folta schiera di musicisti che seguiranno le orme di Trent Reznor, autore di devastanti performance e definito come "leader of the industrial revolution". Nine Inch Nails e' da considerarsi progetto principe tra i fondamentali dei primi anni novanta, figlio della nuova nascente generazione ricca delle contaminazioni degli anni ottanta ma trasudante delle nuove tecnologie che caratterizzeranno la nuova decade.
Euro
51,00
codice 2087027
scheda
Nitzsche jack    St.giles cripplegate
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1972  reprise 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa americana, copertina cartonata apribile, con prezzo consigliato sulla costola "0598", etichetta marrone SENZA il piccolo logo "W" (Warner) in basso a destra, e con "Stereo" in basso, catalogo MS2092. Il quarto album solista (colonne sonore escluse), prodotto da Elliott Mazer ed eseguito dalla London Symphony Orchestra. Bernard Nitzsche inizio' giovanissimo a studiare musica classica e composizione, facendo presto valere questi studi ed un innato talento nel lavoro svolto, ad Hollywood, accanto prima a Sonny Bono, con cui peraltro scrisse la celeberrima "Needles and Pins", poi a Phil Spector, per cui arrangio' molti dei brani degli artisti della Philles, fino all' inenarrabile "River Deep Mountain High" di Ike & Tina Turner, nel '66. In quegli anni trovo' anche il tempo di pubblicare alcuni lavori solisti per la Reprise (nel '63 "Lonely Surfer", nel '64 "Dance to the Hits of the Beatles" e nel '66 "Chopin 66"), ma fondamentale resta soprattutto il lavoro che svolse anche successivamente in qualita' di arrangiatore, produttore o semplicemente musicista per altri artisti, tra cui Tim Buckley, Walker Brothers, Rolling Stones (in "Out of Our Heads" e "Aftermath", ma anche successivamente piu' volte). Importante fu la collaborazione al secondo album dei Buffalo Springfleld, "Again", poiche' entrato nel giro di Neil Young suono' nel primo album dei Crazy Horse ed in molti dei dischi che il grande canadese pubblico' fino al '75. Per quanto riguarda la sua attivita' solista, dagli anni '70 si dedico' con successo esclusivamente alle colonne sonore, a parte la felice parentesi dell' ottimo "St. Giles Cripplegate".
Euro
32,00
codice 240923
scheda
Noir desir    Des visages des figures
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2001  back to black 
indie 90
Ristampa a cura della Back to Black, vinile 180 gr., copertina apribile pressoche' identica all'originale, corredata da coupon per il download digitale ed inserto formato 11" con testi, adesivo di presentazione sul cellophane, del sesto album della band francese, realizzato originariamente dalla Barclay Records nel settembre 2001, dopo "666667 club" (96). Prodotto dalla band insieme a Nick Sansano, "Des visage des figures" segna finalmente il successo anche commerciale per questa storica band d'oltralpe, trainato dal singolo "Le vent nous portera", tormentone di quella estate, pezzo impreziosito dalla chitarra di Manu Chau. Generalmente permeato di malinconia, accentuata dal piglio interpretativo profondo del cantante, il cui francese suggestiona per l'implicito tono esistenzialista, questo disco musicalmente si articola su una musica eccentrica, dal forte impatto atmosferico, nero e decadente, costruita su bassi portanti e chitarre che ricamano continuamente e sulla struggente voce del cantante, in quasi tutti gli episodi perfettamente all'altezza della tradizione dei grandi chansonnier francesi. Formatisi a Bordeaux nel 1985, i Noir Desir sono considerati uno dei gruppi piu' importanti del rock francese degli anni '90. Fronteggiati dall'istrionico cantante Bertrand Cantat, esordirono su lp con l'apprezzato "Veuillez rendre l'ame (a qui elle appartient)" (1989), contraddistinto da un approccio eclettico che includeva elementi di rock alternativo e folk, mentre il successivo "Du ciment sous les plaines" (1990) segno' lo spostamento verso un sanguigno e teso rock chitarristico, vicino per certi versi a quello australiano. Il gruppo e' contraddistinto anche per l'attenzione posta ai temi sociali, politici ed ecologici nei propri testi. Gli anni '90 assistono ad un crescente successo di pubblico della band
Euro
35,00
codice 2087063
scheda
Numbers (canada)    Add up
Lp [edizione] originale  stereo  can  1980  basement 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
Prima stampa canadese, copertina (con diversi segni di invecchiamento) senza barcode, label grigia con scritte nere e logo Basement Records in bianco e nero in basso, catalogo BASE6000. Pubblicato il primo gennaio (!) del 1980 dalla Basement Records, ''Add up'' e' l'unico album dei Numbers. Il gruppo canadese si presenta con un energico power pop, oscillante tra brani anfetaminici che mettono in mostra una vivacita' ed un' urgenza espressiva di stampo punk ed altri piu' rock, attraverso una scaletta a base di pezzi dinamici e variegati anche nelle atmosfere, tra cui i quattro brani usciti nei due singoli della band, pubblicati entrambi nel 1979, passando da quelle sbarazzine e giocose a quelle piu' ombrose; tra i brani una riuscita cover di "Bits And Pieces" di Dave Clark Five. Questo gruppo di Toronto fu il primo ad essere messo sotto contratto dalla Basement Records, sotto etichetta della Attic, accogliendolo nella sua scuderia nel 1979. La band, autrice di un classico power pop dell'epoca, registro' il suo primo ed unico album ''Add up'' nell'ottobre di quell'anno, per poi vederlo pubblicare all'inizio del 1980. I Numbers cambiarono in seguito nome in Hot Tip e firmarono per la Attic, con la quale pubblicarono un album, ''Stop all motion'', e due singoli, tutti nel 1981, sciogliendosi poco dopo.
Euro
14,00
codice 243590
scheda
Onyeabor william    Tomorrow
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1979  luaka bop 
world
Ristampa del 2015 ad opera della Luaka Bop, pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1979 dalla Wilfilms in Nigeria, il terzo album di William Onyeabor, successivo a ''Atomic bomb'' (1978) e precedente ''Body & soul'' (1980); questo musicista nigeriano pubblicò un buon numero di album fra il 1977 ed il 1985, alimentando la ricca scena rock e funk nigeriana ed ottenendo alcuni hit nel proprio paese, il più grande dei quali fu ''Atomic bomb'' nel 1978. Il suo approccio era comunque originale e presentava tratti inediti per la musica afrofunk del paese africano, portando alcuni a definirlo come ''lo Shuggie Otis'' nigeriano. ''Tomorrow'' contiene cinque lunghi brani in cui Onyeabor sviluppa un intreccio fra funk, canti corali africani, bordate di ottoni, lievissimi tocchi psichedelici, con sintetizzatori e tastiere curiosamente in primo piano, chitarre distorte ed inacidite ma anche molto funkeggianti; una ricetta che dà luogo a brani davvero singolari, dai ritmi lenti e dondolanti che sembrano ricondursi al reggae ma in modo molto originale ed africano, con un uso delle tastiere ed un cantato molto lontani dallo stile giamaicano, mentre episodi come la lunga e tesa ''Why go to war'' seguono un groove più vicino al funk ma con un tocco elettronico che suggerisce una sorta di ''kraut-funk'' africano. Dopo il 1985 è apparentemente scomparso dalle scene musicali, per dedicarsi ad altre attività. Fra i suoi estimatori troviamo David Byrne (Talking Heads).
Euro
29,00
codice 2086973
scheda
Orme    felona e sorona (misprint uk version)
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1973  charisma 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
prima rara stampa inglese, copertina apribile, etichetta con Cappellaio Matto su sfondo rosa, nella prima versione in cui a sinistra la mano del Cappellaio quasi tocca il foro centrale "("Big Mad Hatter"), trail off matrix "A-2U" e "B-2U" sui rispettivi lati, copertina con all' interno i testi (in inglese), "Printed and Made by The E.J.Day Group" e "Marketed By B&C Records, 37 Soho Square...". La versione inglese del disco, con testi cantati appunto in inglese, con i testi di Peter Hammill, nella rara e ricercata versione in cui il titolo sull' etichetta e' riportato erroneamente come "FELONA AND D(S)ORONA", ed in cui, sempre sull' etichetta, il nome del produttore e' indicato come Giun Piero Reverberi (invece di Gian Piero Reverberi); solo 5000 copie vennero stampate di questo disco, ed alcune di esse vennero ritirate a causa di difetti di stampa. Pubblicato in Italia dalla Philips nel marzo del 1973 dopo '' Uomo di Pezza'' e prima di '' In Concerto '', non entrato nelle classifche Italiane. Il quinto album. Registrato dopo che ei loro concerti si esibivano ospiti del calibro di Peter Hammill, si tratta di un concept album, basato sulla storia dei due pianeti omonimi. Il disco contiene un' unica lunga suite, che vede le tastiere di Pagliuca in grande evidenza con la voce di Tagliapietra che spicca per la sua originalita'; le Orme effettueranno in quell'anno il primo tour inglese, e "Felona e Sorona" uscira' cantato in inglese con i testi di Peter Hammill, pubblicato dalla Charisma in Inghilterra in sole 5.000 copie, di cui diverse ritirate perche' difettose.
Euro
150,00
codice 243597
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1978  captured tracks 
punk new wave
ristampa limitata in 1000 copie, corredata di inserto apribile con testi, pressocche' identica alla prima rarissima stampa inglese. Pubblicato nell'aprile del 1978 dalla autogestita Raw Edge in Gran Bretagna, ''Close up'' e' il secondo album degli Outsiders di Adrian Borland, poi alla guida dei SOUND, successivo a ''Calling on youth'' (1977). L'oscuro ma storico gruppo inglese si mostrava qui ancora vicino all' urgenza espressiva e alla grezza spigolosita' del punk rock, con sonorita' chitarristiche potenti ed abrasive, ma gia' alcuni brani presagivano gli sviluppi della storia artistica di Borland, con i loro toni oscuri ed intrisi di pessimismo, in un album peraltro registrato in gran parte gia' dalla medesima formazione che poi dara' vita al primo album dei Sound, "Jeopardy", con Adrian "Jan Janes alla batteria e il nuovo ingresso Graham Green Bailey al basso in parte dei brani. Superiore all' esordio della band, questo "Close Up" appare quindi come una fondamentale tappa nel cammino musicale di Borland, uno dei piu' sottovalutati cantori del malessere esistenziale di tutta la scena post punk inglese. Oscura formazione londinese fra punk e post punk, questi Outsiders sono generalmente ricordati perche' da essi nacquero in seguito i Sound di Adrian Borland, che peraltro era cantante, chitarrista e paroliere degli stessi Outsiders. Gruppo dedito ad un sound abrasivo, rabbioso e tirato di matrice punk, in cui non mancavano influenze di quello americano (Heartbreakers), gli Outsiders avevano anche un lato oscuro ed un certo senso tragico e di fragilita' che preludeva al dark. Il loro primo album ''Calling on youth'' (1977), uscito in un migliaio di copie, e' considerato il primo lp autoprodotto del punk inglese; venne seguito nel 1978 da ''Close up'' quindi il gruppo si trasformo' poco dopo nei Sound.
Euro
29,00
codice 2078740
scheda
Outsiders (holland)    summer is here / teach me to forget you
7" [edizione] nuovo  stereo  eu  1967  relax 
rock 60-70
singolo in formato 7", ristampa "private press", con copertina senza barcode, ripiegata attorno al disco, pressoche' identica a quella della prima molto rara tiratura, originariamente uscita su Relax; pubblicato nel 1967, il settimo singolo del grandissimo gruppo olandese di Amsterdam. Capeggiati da un giovanissimo (e talentuosissimo) Wally Tax, propongono qui sul lato A la notevole "Summer Is Here", ballata folk rock agrodolce che comparve nell' album - raccolta "Outsiders Songbook" del 1967, ed il capolavoro "Teach Me To Forget You", memorabile e marchiata dalla cifra stilistica originalissima della band, inclusa anche nel primo album "The Outsiders" del 1967.
Euro
8,00
codice 3022583
scheda
Pale fountains    from across the kitchen table
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1985  Virgin 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Prima stampa italiana, copertina (con qualche segno di invecchiamento) ruvida fronte retro senza barcode, inner sleeve in carta con testi e foto in bianco e nero, label bianca in basso e nera in alto, scritte marroni in basso e bianche in alto, catalogo V2333, data sul trail off 20/2/85. Pubblicato nel febbraio del 1985 dalla Virgin, il secondo ed ultimo album, successivo a ''Pacific street'' (1984). Prodotto da Ian Broudie, e' un lavoro considerato da alcuni critici piu' maturo rispetto all'esordio; si tratta anche di un disco piuttosto eclettico, in cui il guitar pop puo' essere visto come un filo conduttore che si dipana lungo tutto l'album, ma che lascia anche spazio a divagazioni da tarda new wave, accompagnamenti di ottoni nella title track, ed alcuni episodi che hanno un sound piu' aggressivo e sanguigno rispetto al tipico pezzo guitar pop inglese dell'epoca, pur restando i Pale Fountains sempre all'interno di un contesto melodico ed in fin dei conti zuccherino. Formatisi all'inizio degli anni '80, i Pale Fountains provenivano da Liverpool ed erano autori di un leggero e solare guitar pop dalle venature latine. Il successo del secondo singolo ''Thank you'', entrato nella top 50 inglese, non venne replicato con le uscite successive, fra cui i due album ''Pacific street'' (1984) e ''...From across the kitchen'' (1985), portando il gruppo allo scioglimento a meta' anni '80; il trombettista Andy Diagram rientro' nel suo precedente gruppo Dislocation Dance, mentre i fratelli Mick e John Head fondarono i piu' longevi Shack, ancora attivi nei primi anni del nuovo secolo.
Euro
13,00
codice 206365
scheda
Patto    patto (promo!)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1970  vertigo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
Prima rara stampa americana, COPIA PROMOZIONALE CON DJ TIMING STRIP SUL FRONTE, con brani suggeriti epr la trasmissione radiofonica ED ETICHETTA PROMOZIONALE, copertina (con moderati segni di invecchiamento sul fronte, piu' accentuati - ed una piccola scritta a penna biro - sul retro), apribile "unipak", con disco estraibile dall' interno, CON ETICHETTA CON "PROMOTIONAL COPY NOT FOR SALE" STAMPATO SUL LATO B, bianca e nera con logo a spirale, senza "Phonogram inc." in basso, catalogo VEL-1001. Uscito nel 1970 prima di "Hold your fire", il primo dei tre dischi della band di Mike Patto. Mike Patto (vero nome Michael Patrick McGarth) inizia come cantante a Norwich in un gruppo R&B chiamato Mike Patto and The Breakaways. Dopo molti cambi di formazione The Breakaways divengono i Bluebottles, ma presto Patto si sposta a Londra ed entra a far parte della prestigiosa National Youth Jazz Orchestra. Nel 1966 inizia a suonare con i Bo Street Runners ed i Chicago Line Blues Band e successivamente forma i Timebox, che diverranno presto Patto con i quali registra tre lavori di blues hard fortemente influenzato dal jazz e dal primo preprogressive, Patto (1970), con la chitarra di Ollie Halsall al quale segue Hold Your Fire nel 1971 ed infine nel 1972 Roll 'Em Smoke 'Em, Put Another Line Out. la band si scioglie nel 1973, Patto si dedica dapprima alla carriera solista, poi entra brevemente negli Spooky Tooth e nei Boxer (con Ollie Halsall). Il suo ultimo 45, Sitting In The Park, sara' una ballata scritta da Billy Stewart e Georgie Fame. Morira' il 3 Marzo del 1979 per un cancro alla gola.
Euro
40,00
codice 243587
scheda
Peel stella    Stella peel
Lp [edizione] originale  stereo  eu  2009  milk & chocolate 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 2000
Prima stampa, pressata dalla tedesca Milk & Chocolate Records, copertina lucida fronte retro senza barcode, label custom fotografica in bianco e nero con artwork diverso su ciascuna facciata, scritte nere e rosa, catalogo M&C005, logo SACEM in basso su di una facciata. Pubblicato nel gennaio del 2009 dalla Milk & Chocolate di Monaco di Baviera, questo è il primo album di Stella Peel, cantante e chitarrista, qui accompagnata da Sylvain Falcou (chitarra e drum machine). L'album fu inciso presso lo studio Electrical Audio di Chicago insieme al celebre Steve Albini in un solo giorno, il 14 aprile del 2008. Dieci brani dal groove sincopato sostenuto da una batteria elettronica che a tratti sembra invece una normale batteria suonata, mentre le parti melodiche sono affidate a due chitarre elettriche dal sound ruvido, relativamente scarno ed aggressivo, fra punk rock e moderno garage, mentre il cantato di Stella Peel sembra un incrocio fra una disincantata chanteuse francese ed una spigolosa frontwoman di garage punk femminile. Dopo questo album, a distanza di molti anni, Stella Peel non ha dato un seguito alla sua scarna discografia; un suo brano, inedito su album, è apparso nella compilation 7" "Lake of fake – The PRF singles club 7", uscita nel 2012.
Euro
16,00
codice 331357
scheda
Piaf edith    De l'accordeoniste a milord
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1947  parlophone 
world
Vinile pesante. Ristampa del 2015 ad opera della Parlophone, con copertina non apribile, e realizzata in occasione del centenario della nascita della cantante. Originariamente pubblicato nel 1961 dalla Columbia in Francia, questo album raccoglie dodici classici brani usciti fra la seconda meta' degli anni '40 e quella dei '50, fra cui l'immortale ''La vie en rose''. Questa la scaletta: ''L'accordeoniste'' (1955), ''Les trois cloches'' (1952), ''La vie en rose'' (1947), ''Hymne a l'amour'' (1950), ''La goualante du pauvre jean'' (1954), ''Le ca ira'' (1954), ''Milord'' (1959), ''Je sais comment'' (1958), ''Mon manege a moi (tu me fais tourner la tete)'' (1958), ''La foule'' (1957), ''Les amants d'un jour'' (1956), ''L'homme a la moto'' (1956). Acclamatissima cantante francese del '900, Edith Piaf nasce a Parigi nel 1915 da madre italiana, una cantante di strada, e da padre bretone, un acrobata di circo; diviene cieca ad otto anni; poi, mentre si esibisce per strada al canto, viene scoperta ed in breve diviene famosissima. Il suo primo disco e' del 1936. Considerata la piu' grande cantante francese del ventesimo secolo, la sua vita fuori dagli schemi presenta ancora tratti misteriosi nonostante le numerose biografie a lei dedicate; il suo punto di forza era l'intensita' emotiva del canto, i cui temi trattavano generalmente la dura realta' della vita di strada e della poverta', oltre a quelli sentimentali.
Euro
22,00
codice 2078623
scheda
lp [edizione] originale  stereo  fra  1979  polydor / ramses 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale stampa francese, copertina lucida senza barcode, con adesivo trasparente con nome dell' artista in bianco sul fronte, etichetta rossa e nera, con logo Polydor in alto a sinistra e logo Ramses in alto a destra, catalogo 2393 254, copia corredata dell' originaria inner sleeve con foto. Pubblicato nel 1979 dalla Polydor in Francia, il terzo album solista, successivo a ''Chronolyse'' (1978) e precedente ''East West'' (1980). Accompagnato dal batterista degli Heldon Francois Auger in un solo brano (la lunga ''Greenland'', dove è ospite anche Jean-Philippe Goude con il sintetizzatore Moog), Pinhas prosegue con con questo lavoro sull'esplorazione delle possibilità della strumentazione elettronica ed in particolare sul sintetizzatore Moog, elaborando una visionaria elettronica minimale e circolare che evoca, questa volta, un immaginario nordico fatto di distese ghiacciate e di maestosi paesaggi artici. La musica presenta ancora una volta chiare affinità con la musica cosmica e con l'elettro-rock minimalista della Germania degli anni '70, ma declinato in modo personale, più immaginifico e meno ombroso. Una musica molto cinematica, solenne a tratti, ma mai pomposa, che in alcuni episodi si addentra in astrattismi e sottili dissonanze, in altri ci culla con splendide e distese melodie elettroniche. Il chitarrista francese Richard Pinhas guidò il gruppo Heldon fra il 1974 ed il 1978, quindi si dedicò alla carriera solista, producendo lavori di sperimentazione in larga parte elettronica. Più tardi, nei primi anni del nuovo secolo, ha collaborato fra l'altro con il visionario musicista giapponese Merzbow (aka Masami Akita), uno dei massimi esponenti della musica noise.
Euro
40,00
codice 243598
scheda
Pink floyd    relics (gatefold sleeve + booklet + insert)
lp [edizione] terza stampa  stereo  jap  1971  emi / toshiba 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
terza splendida stampa giapponese, in vinile nero, non piu' su Odeon ma su Emi - Toshiba, pressocche' identica alle prime due tirature su Odeon, copertina apribile (quella inglese non lo era) cartonata ed in rilievo "textured" all' esterno ed all' interno, con il disegno di Nick Mason sul fronte, interno con tre foto dal vivo in bianco e nero, con inserto-booklet di sei pagine con testi, note e foto, copia corredata anche di inserto fotografico a colori (anche questo esclusivo dell' edizione giapponese, etichetta marroncina con grande logo rosso a sinistra, nella versione con "An Emi Recording" in basso, catalogo EMS80321. Pubblicato in Uk nel maggio del 1971 dopo ''Atom heart mother'' e prima di ''Meddle'', giunto al numero 32 delle classifiche Uk e non entrato in quelle Usa (dove usci' con copertina completamente diversa). Album che raccoglie i brani anche inediti, del periodo 1967- 1969, ecco la scaletta con le note e le date, che non sono quelle di uscita, ma di registrazione: "Arnold Layne" (singolo 27/2/67, inedito su lp), "Interstellar Overdrive" (tratto dal primo album ''The Piper at the gates of dawn'' 16/3/67), "See Emily Play" (singolo 23/5/67, inedito su lp), "Remember a Day" (singolo 9/5/67), "Paintbox" (singolo 2/11/67, inedito su lp), "Julia Dream" (singolo 13/2/68), "Careful With That Axe Eugene" (singolo 4/11/68, versione in studio inedita su lp), "Cirrus Minor" (tratto dall' album ''More'', 11/3/69), "The Nile Song" ( tratto da ''More'', 11/3/69), "Biding My Time" (inedito assoluto, 9 /7/69), "Bike" (tratto da ''The piper at the gates of dawn'', 11/3/69).
Euro
60,00
codice 243578
scheda
Pink floyd    The wall (180 g)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  parlophone 
rock 60-70
ristampa del 2016, rimasterizzata ed in vinile 180 grammi, doppio album con copertina apribile senza barcode, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura, con tanto di adesivo trasparente con il nome del gruppo ed il titolo, posto sul fronte, e di inner sleeves. Pubblicato nel dicembre del 1979 in Inghilterra dopo ''Animals'' e prima di ''The final cut'', giunto al numero 3 delle classifiche inglesi ed al numero 1 di quelle Usa, dove fu pubblicato nel gennaio del 1980. L' undicesimo album. Il penultimo lp dei Pink Floyd, ma l'ultimo lavoro del gruppo ad essere registrato con la formazione originale, richard wright lascera' la band alla fine del 1982, e' opera composta dal solo Roger Waters, l'ultimo dei loro classici concept albums, chiude degnamente il decennio e la stagione del rock classico in generale. il disco prima ed il film poi, raccontano le ultime allucinatorie vicende di una rock star psicotica di nome pink, minato emotivamente e fisicamente sia dagli eccessi che dalla popolarita', vicenda che e' in parte autobiografica ed in parte ispirata alla vita di syd barrett ed a quella del padre dello stesso waters aviatore morto nella seconda guerra mondiale. la struttura dell'opera e' peculiare, composta da episodi che sono frammenti musicali in continuo movimento, come visti attraverso un caleidoscopio, cuciti insieme da brani dalla potenza musicale ed emotiva straordinaria, vedi "Comfortably Numb" , ''Another brick in the Wall'', ''Mother'', o "Hey You." costruiti in maniera eccezionalmente perfetta e tra i migliori in assoluto della produzione recente. il disco e' un trionfo di produzione e di lavoro di studio che riesce a fondere in un unico mood episodi e sensibilita' diversissime tra di loro, prende inoltre la distanza dai colori degli anni ''70 per immergersi in un climax postmoderno ed asciutto in cui non vi e' piu' traccia delle sinfonie spazialpsychedeliche del passato. il disco diverra' celeberrimo ed il film che ne sara' tratto, con bob geldof nella parte di pink, ed alan parker alla regia, diverra' uno dei piu' rappresentativi e celebri tra tutti quelli partoriti nell'intera storia del rock.
Euro
37,00
codice 2087000
scheda
Plant robert (led zeppelin)    Band of joy
lp2 [edizione] originale  stereo  eu  2010  es paranza / decca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale stampa europea, pressata anche per il mercato inglese, vinile doppio da 180 grammi con la quarta facciata scolpita, copertina apribile, inner sleeve con disegni a colori e note, label custom, catalogo 2748338. Pubblicato nel settembre del 2010 dalla Rounder, il nono album in studio solista di Robert Plant, uscito dopo ''Mighty rearranger'' (2005). Inciso insieme al suo nuovo gruppo Band Of Joy (che prende il nome dalla band dove un giovanissimo Plant suonava negli anni '60 insieme a John Bonham, prima di formare i Led Zeppelin), questo nuovo lavoro di Plant e' composto da cover di musicisti anche piuttosto diversi fra loro, oltre che da alcuni brani tradizionali: troviamo interpretazioni di brani del gruppo indie Low (''Silver rider'' e ''Monkey'') che mantengono le atmosfere intimiste ed invernali del gruppo americano, accanto a canzoni di Townes Van Zandt (''Harm's swift way'') e di Richard Thompson (''House of cards'') ed addirittura dei Los Lobos (''Angel dance''); musicalmente l'album e' nel complesso basato su di un intreccio fra folk rock sia americano che britannico ed hard rock non revivalista.
Euro
35,00
codice 3503944
scheda
Plant robert (led zeppelin)    carry fire
lp2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2017  nonesuch / wb 
rock 60-70
Doppio album in vinile 180 grammi, copertina cartonata apribile, corredata di inserto apribile con testi e foto, etichetta custom; con i brani del disco nontenuti nelle prime tre facciate, la quarta e' scolpita ("etched"). Accreditato a Robert Plant And The Sensational Space Shifters, uscito nell' ottobre del 2017 su Nonesuch, dopo "Lullaby And... The Ceaseless Roar" (2014), questo e' l' undicesimo album solista in studio per il cantante dei Led Zeppelin. E' il secondo album in studio in cui Plant e' accompagnato dai Sensational Space Shifters come gruppo di supporto, composti qui da Justin Adams (chitarra elettrica ed acustica, oud, E-bow, percussioni), Liam ''Skin'' Tyson (dobro, chitarra acustica ed elettrica, pedal steel guitar, chitarra 12 corde), John Baggott (chitarra slide, pianoforte, bendir, piano elettrico), Billy Fuller (basso, tastiere, programmazione delle percussioni) e Dave Smith (bendir, djembe, batteria), ai quali si aggiungono Seth Lakeman (viola) e Redi Hasa (violoncello) in alcuni episodi. Accolto dal plauso della critica e non senza ragione, ''Carry fire'' beneficia di un sound elaborato dai SSS integrando rock, anche duro, misurate manipolazioni elettroniche, evocative sonorita' folk occidentali e fluttuanti e suadenti influenze mediorientali, in modo moderno ma senza tagliare le radici con una solida tradizione rock e folk rock. La voce di Plant e' sempre lei, anche se non lancia piu' nelle lancinanti ed aggressive performance dei Led Zeppelin piu' duri, ma semmai si avvicina al lato piu' mistico e delicato della musica dello storico gruppo, comunicando in modo caldo e posato ma percorso da una quieta intensita' dalle sfumature spirituali. Nella bellissima cover di ''Bluebirds over the mountains'' dell'oscuro cantante rockabilly Ersel Hickey, sospesa fra un ipnotico rock ammodernato al nuovo secolo, melodie mediorientali ed echi folk occidentali, Plant duetta con la grande Chrissie Hynde. Un album di un artista che non si accontenta di guardarsi indietro.
Euro
29,00
codice 2078668
scheda
lp [edizione] originale  stereo  usa  1988  es paranza 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata, l' originale stampa americana, copertina con piccolo cut promozionale in alto a sinistra, inner sleeve con crediti e foto, etichetta grigia con logo celeste e rosa, catalogo 790863-1. Pubblicato in Inghilterra nel febbraio del 1988 dopo ''Shaked 'n' Stirred '', giunto al numero 10 delle classifiche Uk ed anumero 10 di quelle Usa. Il quarto album solista. L' atteso ritorno ad un sound che ricorda i Led Zeppelin avviene con questo lavoro, in cui Jimmy page suona la chitarra su ''Tall Cool One'', i brani sono vicini al rock Americano del periodo, con la batteria in primo piano e le tastiere in sottofondo, i testi sono misteriosi e mistici come d'altronde anche la coperrtina, e' questo il primo album a vedere la collaborazione del tastierista phil Johnstone che rimarra con lui per molti anni, tra i brani la notevole ballata '' Ship Of Fools''. E' considerato dalla critica come il miglior lavoro solista di Robert Plant.
Euro
20,00
codice 243580
scheda
Play dead    The first flower (+singles)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  uk  1983  let them eat vinyl 
punk new wave
doppio album in vinile pesante, edizione limitata in vinile rosso, copertina apribile. Uscito nel 2015, contiene nel primo vinile i sei brani del primo mini album "The First Flower", uscito originariamente su etichetta Jungle in Inghilterra nell' albile del 1983, e nel secondo vinile sette brani tratti da rari singoli del primo periodo della post punk band inglese: "Propaganda (mix)" era originariamente la b-side del singolo "Propaganda" uscito sempre su Jungle nel gennaio del 1983 (la facciata A del singolo era la versione tratta dal minialbum dello stesso brano), "Propaganda (1984 mix)" e "Sin Of Sins (1984 mix)" sono i due brani di un 12" uscito nel 1984 (ancora su etichetta Jungle), "Poison Takes a Hold" e "Introduction" sono i due brani del primo singolo del gruppo, uscito nel giugno del 1981 su etichetta Fresh Fruit, ed infine "T.V.Eye" e "Final Epitaph" sono i due brani del secondo singolo, uscito su Fresh Fruit nell' ottobre del 1981. Ecco le note al minialbum "The First Flower": il primo minialbum del trio originario di Banbury-Oxford, registrato tra l' 82 e l' 83 e pubblicato dopo tre singoli per la Fresh e prima del primo vero album "From The Promised Land"; uscito nel maggio del 1983, e giunto al decimo posto delle classifiche indipendenti inglesi, contiene sei brani, tra cui quella "Propaganda" che gia' nel terzo singolo della band aveva anticipato l' album. Tra post punk dalle tinte oscure, con forti influenze positive punk e Killing Joke (a cui li accomunava il peso e l' ossessivita' della sezione ritmica), realizzarono una discografia che gode di un notevole seguito; prima di appiattirsi nell' influenza predominante dei Killing Joke, fecero in tempo a realizzare un manciata di dischi di indubbia forza espressiva ed oscuro fascino, tra cui certamente questo e' tra i migliori. Formatisi nei pressi di Oxford in Inghilterra, verso la fine del 1980, i Play Dead erano autori di un post punk dalle atmosfere inquietanti e vicine al dark,
Euro
14,00
codice 2078742
scheda
Poles (michaele jordana)    C.n. tower / prime time
7" [edizione] seconda stampa  stereo  can  1977  nimbus 9 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
singolo in formato 7", seconda comunque rara stampa canadese, realizzata poco dopo la prima tiratura, copertina con moderati segni di invecchiamento, label bianca con scritte nere e logo Nimbus o nero in alto, foro centrale largo, con la band accreditata come Michele Giordana & the Poles e WRC3-1099 in basso, catalogo NN-313. Pubblicato nel 1977 dalla gloriosa Nimbus 9 in Canada, l 'unico bellissimo singolo di questo oscuro quartetto punk canadese che vedeva la presenza come vocalista della bella e bravissima Michaele Jordana, anche pittrice, autrice nel 1980 di un album solista, ''Romance at the roxy''. La magnifica, tesissima ''C.N. Tower'', un vero classico che ricorda i migliori Penetration inglesi, lenta e tagliente nel suo incedere iniziale e rabbiosa nella serrata esplosione finale, e ''Prime time'', piu' punk'n'roll, sono episodi che dimostrano una band di notevole potenziale, che avrebbe certo meritato miglior fortuna. Doug Pringle, tra i fondatori della band, era stato gia' nei Syrinx autori di due albums tra il 1970 ed il1 1971, e suonera' ancora con la Jordana nel suo album solista.
Euro
18,00
codice 243615
scheda
Pravo patty    Miss italia
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1978  sony music / rca 
musica italiana
Ristampa del 2018 ad opera della Sony Music / RCA, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1978 dalla RCA in Italia, dove giunse al ottavo posto in classifica, il tredicesimo album, successivo a ''Patty pravo'' (1976) e precedente ''Munich-album'' (1979). Dopo la breve parentesi con la Dischi Ricordi, che aveva fruttato il buon album eponimo del 1976, rivelatosi pero' il suo primo insuccesso commerciale, Patty Pravo ritorna alla RCA e ritorna ai piani alti delle classifiche con questo ''Miss italia'', lavoro che contiene alcune composizioni di Armando Mango e Maurizio Monti, con i quali la cantante aveva gia' collaborato in passato con ottimi risultati (Monti era stato co-autore delle musiche del singolo ''Pazza idea'' del 1973, uno dei piu' grandi hit di Patty Pravo). Curiosamente, il brano ''Miss italia'', che da' il titolo al disco, non fu inserito nell'album e non usci' nemmeno su singolo, per questioni legate alla censura. Sei degli otto brani sono cover di canzoni gia' pubblicate da altri artisti o adattamenti in lingua italiana di canzoni anglosassoni, fra cui ''Bello'', rifacimento della canzone dei Talking Heads ''Love (goes to) building on fire'' e ''Dai sali su'', che ha origine invece da ''Come sail away'' degli Styx. Ma il brano piu' famoso dell'album e' senz'altro il sensuale mid-tempo ''Pensiero stupendo'', scritto da Ivano Fossati e da Oscar Prudente, arrivato al secondo posto nella classifica dei singoli; molto bella anche la lunare ballata ''Sentirti''. Questa la scaletta: ''Johnny'', ''Sentirti'', ''Bello mio'', ''Notti bianche (wow wow come soffro)'', ''Marva (sometimes man)'', ''Bello'', ''Dai sali su (come sail away)'', ''pensiero stupendo''.
Euro
18,00
codice 2087021
scheda
Premiata forneria marconi    per un amico (orange vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  sony / rca 
rock 60-70
ristampa del 2018, edizione limitata in vinile arancione, copertina apribile pressoche' identica a quella della rara prima tiratura su Numero 1. Pubblicato in Italia nel novembre del 1972 dopo ''Storia di un minuto'' e prima di ''L' isola di niente''. Il secondo album. Diverra' il loro massimo successo, pietra miliare del progressive italiano, che mette in rilievo la splendida tecnica di Mauro Pagani, Franco Mussida e Flavio Premoli, pubblicato nello stesso anno del precedente , Per un amico, si muove nella stessa direzione, con brani oramai entrati nella leggenda, per Un Amico, Generale, Il Banchetto. Il lavoro ebbe un grande successo e, insieme al primo del Banco del Mutuo Soccorso, apri' la strada ad un generale riconoscimento di pubblico del nuovo genere musicale.
Euro
28,00
codice 2087065
scheda
Premiata forneria marconi    storia di un minuto
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  sony 
rock 60-70
ristampa del 2014, copertina apribile, pressocche' identica alla prima rara tiratura su Numero 1. Pubblicato in Italia nel gennaio del 1972 prima di ''Per un amico''. Il primo album, contiene alcuni dei piu' celeberrimi brani di tutto il rock italiano del decennio, come ''La carrozza di Hans'', ''E' festa'', la bellissima ''Impressioni di settembre''; meno classicheggiante del secondo, ma molto piu' originale e pieno di invenzioni, diverra' il disco in italiano piu' conosciuto fuori dai confini nazionali e finira' per far identificare la musica dello stivale con lo stile del gruppo milanese.
Euro
25,00
codice 2087064
scheda
Presley Elvis    a date with elvis (ltd. blue vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1959  music on vinyl 
blues rnr coun
Ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, EDIZIONE DEL 2019 LIMITATA IN 2000 COPIE NUMERATE SUL RETROCOPERTINA, copertina pressoche' identica alla prima molto rara tiratura uscita in America su Rca Victor, con l' originaria copertina apribile con il calendario del 1960 sul retro. Pubblicato in Usa nel dopo ''For LP Fans Only '' e prima di ''Elvis Is Back ', giunto al numero 1 delle classifiche Usa ed al numero 2 di quelle Uk. Il quinto album. Assemblato dalla RCA con alcune delle migliori incisioni della Sun Records e con alcuni brani lasciati fuori da Love Me Tender e da Jailhouse Rock soundtrack EP, vedono incisioni del 1954-1955, "Milkcow Blues Boogie," "Good Rockin' Tonight," "Baby Let's Play House," etc., vedono Scotty Moore alla chitarra , ovvero le stesse sessions che avevano dato vita a '' For LP Fans Only'' , ascoltandolo 43 anni dopo la sua uscita l'energia e la potenza dei brani sono ancora immutate e travolgenti, ed e'evidente il perche' il materiale della Sun sia tutt'ora considerato il migliore in assoluto mai registrato.
Euro
27,00
codice 3022578
scheda
Presley elvis    elvis presley (expanded)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1956  rca / sony / legacy 
blues rnr coun
Ristampa del 2015, in vinile 180 grammi e corredata di codice per il download digitale, copertina pressoche' identica a quella della prima molto rara tiratura su Rca, ma arricchita della presenza di sei tracce aggiunte ("Heartbreak Hotel", l' immortale singolo del gennaio 1956, "I Was The One", sua originaria b-side, "Shake, Rattle and Roll", che era presente nella versione inglese dell' album e non in quella americana, "I Want You, I Need You, I Love You", singolo del maggio 1956, "My Baby Left Me", sua originaria b-side, da Arthur Crudup, e "Lawdy, Miss Clawdy", cover da Lloyd Price). Lo storico, epocale primo album. Uscito nel marzo del 1956 in America e nel settembre dello stesso anno in Inghilterra, giunto ovviamente in vetta alle classifiche in entrambe i casi, "Elvis Presley" e' uno dei 10 lavori piu' seminali di tutti i tempi. Il disco fu registrato a Nashville, la prima session si svolse il 10 gennaio del 1956, l' ultima il 25 febbraio dello stesso anno, da queste vennero scelti i brani che vanno a comporre l' album. Primo album di rock'n'roll a raggiungere il primo posto delle classifiche americane, miscela incredibile ed insuperata che attinge e centrifuga tutta la tradizone americana, tra blues, pop, gospel, rockabilly, r'n'b', rock'n'roll, country, sara' anche il primo album della Rca a superare nelle vendite il milione di dollari. I brani contenuti destano timore reverenziale, quindi evitiamo di commentare, ma vi diamo la scaletta....."Blue Suede Shoes", "I'm Counting on You", "I Got a Woman", "One-Sided Love Affair", "I Love You Because", "Just Because", "Tutti Frutti", "Trying to Get to You", "I'm Gonna Sit Right Down and Cry (Over You)", "I'll Never Let You Go (Little Darlin')", "Blue Moon" e "Money Honey". Uno dei dischi piu' importanti di tutti i tempi.
Euro
23,00
codice 2087001
scheda

Page: 9 of 13

«---  1 ... 5 6 7 8 9 10 11 12 13  ---»
Pag.: oggetti: