Hai cercato:  immessi ultimi 15 giorni --- Titoli trovati: : 355
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Lcd soundsystem Sound of silver
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2007  dfa / emi / parlophone 
indie 2000
Doppio album, ristampa con copertina apribile, con scritte argentate in rilievo sul fronte, corredata di un poster gigante e di inner sleeves con foto e testi. Pubblicato nel Marzo del 2007, il secondo album, uscito dopo il debutto omonimo del 2005, del progetto del produttore newyorkese James Murphy. "Sound of Silver" si mantiene pressappoco sulle stesse coordinate del precedente album, contiene infatti pezzi orientati verso la forma canzone, pop-rock songs elettroniche piuttosto accattivanti, ciascuna delle quali ricalca un determinato stile, alcuni brani presentano suggestioni che rimandano al Krautrock e all'elettronica ipnotica e minimale di Neu e Kraftwerk e ai primi dischi di Brian Eno, passando poi con il brano "North American Scum", che poi e' anche il singolo dell'album, attraverso atmosfere post punk/electro pop alla Cure di "the walk". Lcd Soundsystem, progetto del produttore James Murphy, creatore della DFA di New York (Death From Above, produzioni artistiche ed etichetta), al quale hanno collaborato anche Tim Goldsworthy degli U.N.K.L.E., Pat Mahoney e Nancy Whang, e' posto nel filone del punk funk, con gruppi quali Rapture, Radio 4, Liars, Outhud, a causa dei riferimenti musicali comuni (Gang of Four, ESG, James White and the Contorsion, Talking Heads), in realta' gli orizzonti musicali di Murphy sono piuttosto ampi, a dimostrazione delle sue rilevanti capacita' soniche e compositive e della facilita' con cui riesce a metabolizzare in modo organico suoni e generi diversi tra loro.
Euro
46,00
codice 2129146
scheda
Led zeppelin Osaka 1971, vol. 1
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  off the shelf 
rock 60-70
Vinile doppio, copertina apribile. Pubblicato nel 2024 dalla Off The Shelf, questo doppio album è il primo di due volumi usciti in contemporanea e che, insieme, contengono la scaletta quasi completa del concerto dato dai Led Zeppelin alla Festival Hall di Osaka, Giappone, il 28 settembre del 1971 (mancano pochi brani, originariamente all'inizio ed alla fine del concerto). In attesa della pubblicazione del loro quarto album, uscito nel novembre del 1971, i Led Zeppelin effettuarono verso la fine del settembre precedente un breve tour del Giappone, dando cinque concerti, due a Tokyo, uno a Hiroshima e due ad Osaka. Il concerto del 28 settembre fu il penultimo del mini tour, e contiene una scaletta a dir poco epica, con lunghe ed elaborate interpretazioni di brani come "Dazed and confused", qui della durata di trenta minuti (suddivisi fra due facciate, quasi inevitabilmente), "Stairway to heaven", "Going to California", "That's the way" (ciascuna intorno ai nove minuti di durata), "What is and what should never be" (dodici minuti) e "Moby Dick" (diciannove minuti). Qui di seguito la scaletta del primo volume. SIDE A: 1. Heartbreaker 5:19 2. Since I’ve Been Loving You 8:42; SIDE B: 3. Black Dog 6:32 4. Dazed And Confused Pt.1 11:53; SIDE C: 5. Dazed And Confused Pt.2 18:24; SIDE D: 6. Stairway To Heaven 9:51 7. Please Please Me 1:03.
Euro
36,00
codice 3515881
scheda
Led zeppelin Osaka 1971, vol. 2
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  off the shelf 
rock 60-70
Vinile doppio, copertina apribile. Pubblicato nel 2024 dalla Off The Shelf, questo doppio album è il secondo di due volumi usciti in contemporanea e che, insieme, contengono la scaletta quasi completa del concerto dato dai Led Zeppelin alla Festival Hall di Osaka, Giappone, il 28 settembre del 1971 (mancano pochi brani, originariamente all'inizio ed alla fine del concerto). In attesa della pubblicazione del loro quarto album, uscito nel novembre del 1971, i Led Zeppelin effettuarono verso la fine del settembre precedente un breve tour del Giappone, dando cinque concerti, due a Tokyo, uno a Hiroshima e due ad Osaka. Il concerto del 28 settembre fu il penultimo del mini tour, e contiene una scaletta a dir poco epica, con lunghe ed elaborate interpretazioni di brani come "Dazed and confused", qui della durata di trenta minuti (suddivisi fra due facciate, quasi inevitabilmente), "Stairway to heaven", "Going to California", "That's the way" (ciascuna intorno ai nove minuti di durata), "What is and what should never be" (dodici minuti) e "Moby Dick" (diciannove minuti). Qui di seguito la scaletta del secondo volume. SIDE A: 1. From Me To You 0:36 2. Celebration Day 5:01 3. Bron-Yr-Aur Stomp 3:07 4. That’s The Way 8:53; SIDE B: 5. Going To California 9:32 6. We Shall Overcome 0:48; SIDE C: 7. Tangerine 3:44 8. Down By The Riverside 2:46 9. The Grand Ole Opry 0:25 10. What Is And What Should Never Be 5:10; SIDE D: 11. Moby Dick 19:28.
Euro
36,00
codice 3515883
scheda
Linkin park Hybrid theory
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2000  warner records 
indie 2000
Ristampa a cura della Warner Records, copertina apribile, a differenza della primissima edizione americana che non lo era, corredata di inserto con testi, del primo album della band, realizzato originariamente nell'ottobre 2000 sempre dalla Warner, prima di "Meteora" (02), giunto alla posizione n.2 del Billboard ed alla n.4 nelle charts britanniche. Notevole successo commerciale internazionale, questo debutto, prodotto da Don Gilmore, e' alimentato da un suono che combina hip pop e heavy metal, con un cantato tipicamente rap, pulito, ma rabbioso, accompagnato da potenti chitarre graffianti e rimiche a meta' fra hip hop e metal, con inserimenti di sintetizzatori e parti elettroniche tipo campionamenti. Dai solchi si sente l'influenza di bands quali Korn, Deftones, Limp Bizkit, Sicuramente, insieme a "Meteora", il loro album piu' interessante, uno dei manifesti del suono nu-metal, il cui approccio piu' melodico rispetto alle altre bands simili, risulta piu' accattivante: lo stesso Bennington canta con uno stile che talvolta ricorda i Depeche Mode e gli Stone Temple Pilots. I Linkin Park provengono da Agoura Hills, California, dove si attivano nel 1996 su impulso di Mike Shinoda e dei suoi compagni di scuola, Rob Bourdon e Brad Delson. Dopo aver reclutato altri musicisti ed assestato la formazione, il gruppo segna il proprio stile proponendo gia' con il debutto full lenght, "Hybrid Theory" dell'autunno 2000, un mix di rock, metal e rap, fra Faith No More e Public Enemy, vendendo tantissime copie in tutto il mondo.
Euro
27,00
codice 3034704
scheda
Litfiba Sogno ribelle (ltd. white vinyl)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1992  warner music italy 
punk new wave
Doppio album, in vinile 180 grammi, ristampa del 2024, edzione limitata e numerata sul retro, IN VINILE BIANCO, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura, completa di inner sleeves con testi. Pubblicato nel 1992 dalla CGD, uscito dopo il sesto album ''El diablo'' (1990) e prima del settimo ''Terremoto'' (1993), ''Sogno ribelle'' e' una sorta di greatest hits del gruppo fiorentino, composto da vecchi classici remixati, in nuova versione o dal vivo e spesso con un piglio piu' rock rispetto alle versioni originarie, oltre all'inedito ''Linea d'ombra''. Questa la scaletta: ''Linea d'ombra'' (inedito), ''Corri'' (nuova versione), ''Proibito'' (remix), ''Eroi nel vento'' (nuova versione), ''Bambino'' (nuova versione), ''Cangaceiro'' (versione mix), ''Tex'' (remix), ''Apapaia'' (remix), ''Istanbul'' (remix), ''Paname'' (nuova versione), ''El diablo'' (live), ''Ci sei solo tu'' (live), ''Cane'' (live a Montreux).
Euro
42,00
codice 3034475
scheda
Low / dirty three in the fishtank 7
mLp [edizione] nuovo  stereo  eu  2001  in the fishtank 
indie 90
mini album, etichette giallo-verdi con scritte bianche e nere. Pubblicato nel 2001, contiene sei brani tratti dalla session di Low e Dirty Three registrata in studio ad Amsterdam, Olanda, nel novembre del 2000. Il settimo volume della serie "In the fishtank" dell' etichetta olandese Konkurrent, che mette a disposizione dei gruppi scelti, che si trovano in tour in Olanda, uno studio di registrazione per due giorni in completa liberta'. I Low nel novembre del 2000 sono stati invitati a partecipare al progetto estendendo l'invito anche ai loro amici Dirty Three per una session in comune, con brani originali e una bella cover di "Down by the river" di Neil Young. Il risultato affascinante e carico di atmosfera, con brani dilatati e i due gruppi che si fondono alla perfezione. la scaletta, oltre alla gia' citata cover, comprende "i hear...goodnight", "invitation day", "when i called upon your seed", "cody", "lordy".
Euro
19,00
codice 2129062
scheda
Lowe frank Decision in paradise
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1984  Soul note / eargong 
jazz
Ristampa del 2024 ad opera della Soul Note / Eargong, pressoché identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1985 dalla Soul Note in Italia, inciso ai Vanguard Studios di New York il 24 ed il 28 settembre del 1984 da Frank Lowe (sax tenore), Charnette Moffett (contrabbasso), Charles Moffett (batteria), Geri Allen (pianoforte), Grachan Moncur III (trombone) e Don Cherry (tromba), questo album vede il sassofonista di Memphis, accompagnato da un gruppo di altissima qualità, cimentarsi con un interessante ibrido fra jazz melodico dalle tracce bop ed avanguardia post bop, attraverso sei brani tutti composti da membri dello ensemble. Un jazz dinamico, sfuggente ma essenzialmente melodico, in alcuni passaggi addirittura blueseggiante, che rielabora il bop in modo creativo e fuori dalle convenzioni. Questa la scaletta: "Decision In Paradise", "I'll Whistle Your Name", "Cherryco", "Lowe-Ologie", "You Dig!", "Dues And Don'ts". Frank Lowe (1943-2003), originario di Memphis, Tennessee, inizia a suonare il sassofono tenore a dodici anni, studiando poi all' Università del Kansas e presso quella di San Francisco. Sensibile al free ed alle derive sperimentali del jazz, suona regolarmente a New York con Sun Ra dal 1966 al 1968. Lavora con molti dei protagonisti della scena avant-garde dell' epoca, fra cui Alice Coltrane, il batterista Rashied Alì (con il quale incide un album in duo per la Survival nel '73), Archie Shepp e Don Cherry. Ha registrato, come leader, per le etichette ESP, Freedom, Black Saint, Marge, Palm, Kharma, Cadence e, in tempi più recenti, per la CIMP. Nel corso degli anni ha messo insieme dei complessi sempre diversi ed originali, rimanendo però quasi sconosciuto al grande pubblico.
Euro
26,00
codice 3515895
scheda
Lunar effect Sounds of green & blue
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2024  svart 
indie 2000
copertina apribile, note di etichetta "I Lunar Effect sollevano gli spiriti cosmici con l'album 'Sounds Of Green & Blue'. The Lunar Effect, architetti sonori noti per la loro attrazione gravitazionale di riff confusi e ringhianti e visioni psichedeliche, presentano l'uscita del loro viaggio galattico attraverso il suono che mostra l'evoluzione dei The Lunar Effect e segna un capitolo cruciale nella loro odissea musicale. Formati nel 2016, i The Lunar Effect hanno fatto irruzione sulla scena con una miscela distinta di grunge e hard rock retrò. Con un talento per i capelli e una predilezione per i riff taglienti e ringhianti, il gruppo londinese ha rapidamente attirato l'attenzione per il loro suono dinamico e la riverenza del blues rock psichedelico." Hanno prodotto 3 lps: il debutto, autoprodotto "strange lands" del 2016, "calm before the calm" del 2019 e "sounds of green & blue" del 2024 Riferimenti a Soundgarden, Led Zeppelin, Radio Moscow.
Euro
29,00
codice 2128990
scheda
Lynyrd skynyrd pronounced leh-nerd skin-nerd (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  music on vinyl 
rock 60-70
Ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato in Usa nel settembre del 1973 prima di '' Second Helping'', giunto al numero 27 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel gennaio del 1974, il primo album. Anche se gli Allman Brothers vengono prima, sono i Lynyrd Skynyrd a dare un volto definitivo al Southern Rock, che con l' avvento dei Lynyrd si emancipa dal blues e diviene uno stile di Rock And Roll a se stante, incorporando la lezione della musica del sud, blues, country, garage rock, con un angolazione spigolosa e anfetaminica e brani duri e taglienti, uniti a testi che ribadiscono le tematiche ed il mood degli stati confederati, questo suono, appunto, nasce e si esemplifica al meglio proprio in questo primo Lp, 'Pronounced Leh-Nerd Skin-Nerd'. Prodotto da Al Kooper, con un suono crudo e essenziale come pochi altri nell'intera storia della musica rock, vede una band dalla maturita' compositiva e dalla dedizione artistica senza paragoni, tra gli otto brani che lo cmpongono non vi sono riempitivi ne' momenti di calo, l'opera e' basata anche sulla contrapposizione di diversi stati d'animo, esemplificati dalla distruttiva "I Ain't the One" e dalla sognante "Tuesday's Gone." che rendono il disco allo stesso tempo familiare ed unico anche perche' caratterizzato oltremodo dalla voce di Ronnie VanZant. Contiene tra le altre la straordinaria ''free bird'', nel 1990 divenuto ufficialmente uno dei 5 brani piu' suonati nella storia delle radio indipendenti Americane. Un album essenziale, che rappresenta non solo la nascita di una grandissima band, ma di un genere vero e proprio.
Euro
31,00
codice 2129147
scheda
Magical power mako Super record (ltd.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  cosmic rock 
rock 60-70
Ristampa del 2023, in edizione limitata, copertina pressoche' identica sul fronte alla prima molto rara tiratura. Originariamente pubblicato nel 1975 dalla Polydor in Giappone, il secondo album, uscito dopo ''Magical power mako'' (1974). Uno dei dischi piu' apprezzati del prolifico musicista underground nipponico, ''Super record'' e' un lavoro che mette insieme ispirazioni folk di varia provenienza, sia giapponese che straniera, in un suggestivo quadro meditativo e venato di psichedelia e di musica cosmica, creando una sorta di acid folk cosmico in cui convivono strumenti acustici ed elettrici; difficile fare accostamenti, ma possono venire in mente dischi come ''Crawling to Lhasa'' (1972) dei Kalacakra o il leggendario ''Debon'' (1975) dei giapponesi Brast Burn; tuttavia Mako usa toni meno ossessivi e piu' bucolici rispetto ai gruppi citati. Nato nel 1956, Magical Power Mako, una delle figure di culto dell'underground giapponese, e' un musicista in bilico fra folk giapponese, psichedelia ed elettronica "cosmica". Attivo gia' dai primi anni '70, fra il 1973 ed il 1974 partecipo' alla realizzazione di tre colonne sonore cinematografiche sotto la direzione di Toru Takemitsu; nel 1973 usci'￾ anche il suo primo album, "Magical power", con la collaborazione di Keiji Haino, altra figura di culto della musica sotterranea giapponese.
Euro
24,00
codice 2128943
scheda
Majic ship majic ship (remastered)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  guerssen 
rock 60-70
Ristampa del 2023, rimasterizzata, copertina senza codice a barre, pressoche' identica alla prima enormemente rara turatura, con obi di presentazione ed esclusivo inserto con note. L' unico album per questa band originaria di Long Island, New York e basata per qualche tempo in Florida, autrice anche di una manciata di singoli tra il '68 ed il '70, l' ultimo dei quali, "Wednesday Morning Dew", tratto da questo disco. L' album testimonia il solido ed intenso rock chitarristico del quintetto con influenze ora tardo-psichedeliche ed ora heavy rock, ma anche un grezzo approccio "garagey". Tra i brani, le grintose "Free" e "Life's Lonely Road", ma anche le delicate "Wednesday Morning Dew" e "Where Are We Going". Uno dei momenti migliori del disco e' il notevolissimo medley "Down By The River" (Neil Young) / "For What It's Worth" (Stephen Stills all' epoca dei Buffalo Springfield).
Euro
29,00
codice 2128944
scheda
Maneskin Mammamia (picture disc)
12" [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  sony 
indie 2000
12" picture disc contenuto in una copertina. Contiene due brani "mammamia" e "touch me (demo)"
Euro
29,00
codice 2128998
scheda
Mantronix Music madness
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1986  demon / sleeping bag 
hip-hop
Ristampa del 2021, con copertina pressoche' identica alla prima tiratura, e corredata di esclusiva inner sleeve. Pubblicato nel 1986 dalla Ten Records in Gran Bretagna e dalla Sleeping Bag negli USA, dove giunse al 27esimo posto nella classifica r'n'b/hip hop, ''Music madness'' e' il secondo album dei Mantronix, uscito dopo ''Mantronix: the album'' (1985) e prima di ''In full effect'' (1988). Il gruppo americano, qui al suo ultimo album ''indie'' prima del passaggio alla Capitol, si cimenta ancora con il suo poliedrico crossover fra hip hop, funk futuribile e dance, che come nel primo lp aveva aperto una nuova strada al rap, portandolo dalle strade ai club. I Mantronix, inizialmente un duo che progressivamente diventera' progetto solista di DJ Kurtis Mantronik, vengono formati a meta' anni '80 da questi insieme al rapper MC Tee. L'abilita' e l'originalita' di Mantronik, mago del campionamento e dell'elettronica, portano il duo a creare una nuova corrente delle hip hop, con forti contaminazioni electro e dance, che influenzera' numerosi dj. Il primo album, intitolato semplicemente ''the album'', esce nel 1985 ed ottiene notevole riscontro nei club ancor piu' che presso i patiti dell hip hop; ''Music madness'' (1986) ripete il successo, spostandosi ancor piu' verso la house di Chicago. Le tendenze elettroniche di Mantronik portano all'abbandono di MC Tee ed a un progressivo ingresso nell'ambito della dance elettronica da parte di Kurtis Mantronik, che diventa l'unica guida dei Mantronix.
Euro
20,00
codice 2129119
scheda
Matching mole (robert wyatt) Little red record (+ 1 track red vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  klimt 
rock 60-70
Ristampa del 2019, edizione limitata in vinile rosso e corredata di 1 traccia aggiunta, "Horse", inedita composizione di Wyatt, registrata in studio il 10 gennaio del 1972, copertina senza barcode pressoche' identica alla prima rara tiratura uscita in Inghilterra su Cbs. Pubblicato in Inghilterra nell' ottobre del 1972 dopo ''Matching mole'' , non entrato nelle classifiche inglesi ne' in quelle Usa. Il secondo album. Prodotto da Robert Fripp e' davvero il frutto di un gruppo e non del solo Wyatt, infatti i brani ora sono scritti da tutti i componenti della band; la fusione tra rock, progressive, jazz e psychedelia e' qui focalizzata in lunghi brani in cui le parti strumentali divengono maggioritarie, disco completamente concettuale ma allo stesso tempo incredibilmente perfetto nella esecuzione strumentale, molto meno ''pop'' del primo, risulto' troppo difficile sia per la critica che per il grande pubblico e passo' completamente inosservato all'epoca della sua uscita. da sempre amatissimo dai pochi che lo conoscono a fondo, puo' essere sicuramente inserito nella lista delle opere di culto della musica inglese degli anni '70.
Euro
26,00
codice 2128945
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  curtom 
soul funky disco
ristampa del 2013, in vinile pesante, copertina apribile senza barcode pressoche' identica alla prima tiratura del 1970 su Curtom, catalogo 8122796557. Il primo album solista del grande artista di colore, uscito nel settembre del '70, su Curtom in Usa e su Buddah in Inghilterra, registrato poco dopo le sue ultime registrazioni con gli Impressions, e giunto al primo posto delle classifiche americane r'n'b ed al 19esimo di quelle "pop". Un esordio straordinario, considerato come da molti come uno dei massimi capolavori nella storia della musica black, deflagrante esempio di energia creativa tale da essere indicato come il "Sgt. Pepper's" della musica soul. Tutti i brani sono scritti e prodotti da Mayfield stesso, in innegabile stato di grazia, come evidente sin dall' iniziale "(Don't Worry) If There Is A Hell Below We're All Gonna Do", pubblicata anche su singolo. Un album che si apre al suono psichedelico, ma anche a quello funky. Pezzi lunghi che danno rilievo ad alcuni testi; evidenti le influenze di Sly Stone (il funky, ma anche un certo modo di comporre i brani), di Norman Whitfield (del quale Curtis apprezza chiaramente il "soul psichedelico") e degli Isley Brothers ( i primi, per una certa sacralita' legata alle origini gospel; i secondi, quelli dei '70, per il tentativo di legare il rock al r&b ed al soul). Mayfield usa qui, in qualita' di produttore, i suoni al tempo considerati piu' all'avanguardia della musica soul, pur abbracciando i suoni piu' eleganti del R&B passato. Contiene, tra le altre, "Move on up" (dove sono evidenti la particolare cura dei suoni e l'uso originale di orchestrazioni ) e la lunga, anche nel titolo, " (Don't Worry) If there is a hell below we' re all gonna do", brano dagli spunti decisamente innovativi nella musica di Mayfield. Grande interprete, compositore, produttore e raffinato chitarrista di Chicago. Canta in chiesa con Jerry Butler nei Northern Jubilee Gospel Singers per poi entrare a far parte degli Alphatones. In seguito Butler lo convince ad unirsi ai Roosters che poi diverranno gli Impressions, famosi sopratutto per la loro splendida e "spirituale", "For Your Precious Love". Caratterizzato da una voce tenorile assai fine e considerato il maestro, forse in assoluto, del falsetto. Il disco, appartenente alla sua carriera da solista post-Impressions, costituisce un esempio di quel suo tipico funky-psichedelico, fatto di brani estesi e di una notevole importanza dedicata ai testi, con espliciti riferimenti sociali. Imperdibile! Consigliato.
Euro
27,00
codice 3034705
scheda
Mcdonald and giles mcdonald and giles (200 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1970  Panegyric / discipline global mobile 
rock 60-70
ristampa del 2023, in vinile 200 grammi, rimasterizzata dai masters originali del disco, copertina apribile senza barcode, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura. Pubblicato in Inghilterra nell' Agosto del 1970, non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa. Il primo ed unico album. Allo scioglimento della formazione dei King Crimson che aveva realizzato ''In the Court Of The Crimson King'' e ''In The Wake Of Poseidon'', Ian McDonald e Michael Giles si uniscono a Peter Giles gia' con i leggendari Giles, Giles & Fripp autori dell' album omonino nel 1968; questo loro lavoro, certamente un classico del progressive art rock , sulle orme dello stile del gruppo madre ma con un impostazione meno ''schizoid man'' e sperimentale e piu' sognante, contiene musica complessa e assai simile nello spirito a quella della prima incarnazione del progetto, i venti minuti di "Birdman" sono considerati tra i classici del movimento mentre "People of Tomorrow (The Children of Today)" vede una straordinaria performance tecnico-musicale dei fratelli Giles e di McDonald, purtroppo l'album nonostante le ottime recensioni e la partecipazione di Steve Winwood e Michael Blakesley non trovera' consensi di pubblico ed il trio si sciogliera' di li apoco, con Giles che si unira' ai Jackson Heights e Ian McDonald ai Foreigner.
Euro
30,00
codice 3034694
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  2024  cold spring 
indie 90
Edizione normale in vinile nero (è stato pressato anche in una versione in vinile di colore rosso, in edizione limitata a 300 copie vendute direttamente dall'etichetta), label custom marrone con particolari dello artwork di copertina, catalogo CSR330LP. Pubblicato nell'aprile del 2024 dalla Cold Spring, il primo album in collaborazione fra Jack Dangers (Meat Beat Manifesto) e Masami Akita (Merzbow). Lo "industrial breakbeat" di MBM incontra il noise lancinante ed ossessivo di Merzbow, in due lunghissimi brani, "!FLAKKA!" e "Burner", dove struttura ed anarchia sonora si dilaniano in una tensione decostruzionista che sfocia in rumorismo stratificato, loops in feedback e ritmiche pulsanti. "!FLAKKA!" si evolve costantemente fra breakbeats sull'orlo della distruzione, harsh noise in un dinamismo dai toni aspri e distorti; "Burner" inizia in modo più lento ed ipnotico, per poi svilupparsi come una sequenza di interferenze, pulsazioni lente ed increspate, sfigurate da un inesorabile processo rumorista. Duo londinese formato nel 1987 da Jack Dangers e Johnny Stephens, entrambi ex Perennial Divide, i Meat Beat Manifesto si sono caratterizzati per una musica che integra le abrasive e sperimentali sonorita' industrial con elementi musicali mutuati dallo hip hop e dal dub, integrando talvolta rumorismo e ritmi ballabili. Dopo che i nastri del loro progettato primo lp vennero danneggiati, tornarono in studio per realizzare ''Storm the studio'' (1989), che resta il loro primo vero album, primo di una serie di lavori che continuano ad uscire anche all'inizio del nuovo secolo. Nei primi anni '90 il gruppo integro' elementi di dance elettronica nel suo gia' eclettico sound. Il musicista giapponese Masami Akita, meglio noto come Merzbow, è considerato uno dei massimi esponenti della musica noise. Influenzato dal dadaismo e dal surrealismo come dall'arte spazzatura, ascolta in gioventù rock psichedelico e progressivo, ed in seguito il free jazz. Il nome del progetto deriva dal titolo dell'opera ''Merzbau'' dell'artista tedesco Kurt Schwitters (1887-1948); con questa sigla, Masami Akita produce centinaia di incisioni dai primi anni ottanta in poi, all'insegna di un noise estremo ma al tempo stesso cerebrale e privo del lato rabbioso di musicisti occidentali affini.
Euro
30,00
codice 3515878
scheda
Mellencamp john strictly a one-eyed jack
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  republic 
rock 60-70
corredato di inner sleeve; pubblicato nel gennaio del 2022, quattro anni dopo "Other people's stuff" (2018), il nuovo album del rocker americano. Descrizione completa a seguire.
Euro
22,00
codice 3034669
scheda
Melvins Houdini
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1993  music on vinyl 
punk new wave
ristampa del 2019, vinile 180 grammi per audiofili, copertina apribile pressoche' identica a quella della prima molto rara tiratura. Pubblicato nel settembre del 1993 dalla East West in Gran Bretagna e dalla Atlantic/Amphetamine Reptile negli USA, non entrato in classifica sulle due sponde dell'Atlantico, ''Houdini'' e' il quarto album dei Melvins, uscito dopo ''Bullhead'' (1991) e prima di ''Prick'' (1994). Il primo album pubblicato in seguito all'accordo con la Atlantic, ''Houdini'' vede King Buzzo e compagni cimentarsi con un lento e monolitico rock pesante, guidato da chitarre sabbathiane, affini anche al noise come al grunge piu' duro, e da interventi vocali rauchi e rabbiosi; il tutto immerso in un'atmosfera ossessiva e claustrofobica. Formatisi ad Aberdeen nello stato di Washington nel 1985, gli americani Melvins sono uno dei gruppi piu' influenti sullo indie rock degli anni '90: la loro musica dura e senza compromessi ma anche ironica, ispirata dai Black Sabbath, ebbe molto fascino su futuri pezzi da novanta della scena di Seattle, come i Nirvana (Cobain era un loro grande estimatore), Mudhoney (dove suono' Matt Lukin dopo aver lasciato i Melvins) e Soundgarden, che ripresero la lezione dei Melvins incrociandola con strutture pop e rock piu' accessibili. Guidati da Buzz Osbourne (noto come King Buzzo), esordirono su lp con ''Gluey porch treatments'' nel 1987, seguito nel 1990 da Ozma, primi capitoli di una lunga storia discografica, che attraverso' anche un breve periodo su major (la Atlantic) fra il 1993 ed il 1994, prima del benvenuto ritorno in ambito indie; nonostante il sostegno di Cobain, il gruppo e' sempre rimasto a livello di culto, anche per la sua musica piuttosto ostica per gli orecchi delle masse.
Euro
31,00
codice 2129148
scheda
Melvins tarantula heart (silver streak vinyl)
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2024  ipecac 
punk new wave
Edizione in vinile argento, copertina apribile senza barcode, adesivo con barcode e artwork sul cellophane, booklet di 12 pagine formato 7". Pubblicato nell' aprile 2024, dopo "Bad Mood Rising" (2022), il ventisettesimo album in studio della band americana di Montesano, Washington. Descrizione completa a seguire. Formatisi ad Aberdeen nello stato di Washington nel 1985, gli americani Melvins sono uno dei gruppi piu' influenti sullo indie rock degli anni '90: la loro musica dura e senza compromessi ma anche ironica, ispirata dai Black Sabbath, ebbe molto fascino su futuri pezzi da novanta della scena di Seattle, come i Nirvana (Cobain era un loro grande estimatore), Mudhoney (dove suono' Matt Lukin dopo aver lasciato i Melvins) e Soundgarden, che ripresero la lezione dei Melvins incrociandola con strutture pop e rock piu' accessibili. Guidati da Buzz Osbourne (noto come King Buzzo), esordirono su lp con ''Gluey porch treatments'' nel 1987, seguito nel 1990 da Ozma, primi capitoli di una lunga storia discografica, che attraverso' anche un breve periodo su major (la Atlantic) fra il 1993 ed il 1994, prima del benvenuto ritorno in ambito indie; nonostante il sostegno di Cobain, il gruppo e' sempre rimasto a livello di culto, anche per la sua musica piuttosto ostica per le orecchie delle masse.
Euro
26,00
codice 2129007
scheda
Melvins tarantula heart (silver streak vinyl)
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2024  ipecac 
punk new wave
Edizione in vinile argento, copertina apribile senza barcode, adesivo con barcode e artwork sul cellophane, booklet di 12 pagine formato 7". Pubblicato nell' aprile 2024, dopo "Bad Mood Rising" (2022), il ventisettesimo album in studio della band americana di Montesano, Washington. Descrizione completa a seguire. Formatisi ad Aberdeen nello stato di Washington nel 1985, gli americani Melvins sono uno dei gruppi piu' influenti sullo indie rock degli anni '90: la loro musica dura e senza compromessi ma anche ironica, ispirata dai Black Sabbath, ebbe molto fascino su futuri pezzi da novanta della scena di Seattle, come i Nirvana (Cobain era un loro grande estimatore), Mudhoney (dove suono' Matt Lukin dopo aver lasciato i Melvins) e Soundgarden, che ripresero la lezione dei Melvins incrociandola con strutture pop e rock piu' accessibili. Guidati da Buzz Osbourne (noto come King Buzzo), esordirono su lp con ''Gluey porch treatments'' nel 1987, seguito nel 1990 da Ozma, primi capitoli di una lunga storia discografica, che attraverso' anche un breve periodo su major (la Atlantic) fra il 1993 ed il 1994, prima del benvenuto ritorno in ambito indie; nonostante il sostegno di Cobain, il gruppo e' sempre rimasto a livello di culto, anche per la sua musica piuttosto ostica per le orecchie delle masse.
Euro
26,00
codice 3034614
scheda
Metallica And justice for all (with inner sleeves)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1988  vertigo / phonogram / private 
heavy metal
Doppio album, ristampa private press, copertina lucida con barcode, completa di inner sleeves, etichetta custom. Pubblicato nel settembre del 1988 dalla Elektra negli USA, dove arrivo' al sesto posto in classifica, e dalla Vertigo in Gran Bretagna, dove giunse alla quarta posizione, ''...and justice for all'' e' il quarto album dei Metallica, uscito dopo ''Master of puppets'' (1986) e prima di ''Metallica'' (1991). Disco discusso ed ambizioso, questo monumentale doppio del gruppo californiano e' caratterizzato da un approccio complesso ed articolato, in cui il rock progressivo, almeno in spirito, viene innestato nel feroce heavy metal della band, attraverso brani lunghi che mostrano cambi di ritmo e di melodia, come dimostra la cupa ''One'', uno dei cavalli di battaglia dei Metallica. Un disco cupo e quasi apocalittico nelle sue atmosfere, che alterna episodi piu' lenti e marziali con altri piu' tirati ed ancor memori del trash degli esordi.
Euro
29,00
codice 3034600
scheda
Meters cabbage alley (+ 2 tracks)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  music on vinyl 
soul funky disco
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, pressoche' identica alla prima rara tiratura su Reprise, ma con l' aggiunta di due tracce ("Chug Chug Chug-A-Lug (Push and Shove) Part 1" e "Chug Chug Chug-A-Lug (Push and Shove) Part 1", ovvero facciata A e B di un singolo uscito nel 1972 per la Reprise, inedito su album), del quarto album, giunto al 48esimo posto delle classifiche r'n'b americane, il primo su Reprise dopo i primi tre lavori su Josie ("Struttin' " era stato l' ultimo dei tre), ennesimo caleidoscopico funky soul della band, che contribui' ad avvicinarli ulteriormente al mondo del rock che aveva gia' peraltro fornito prova della sua stima nei confronti del gruppo. 10 episodi (solo due strumentali stavolta), e tra questi la cover di "Birds" di Neil Young, magnificamente suonati, carichi di energia ed "attributi", al vertice della produzione della band, che produrra' nel '74 il suo successivo album, quell' autentico masterpiece che e' "Rejuvenation". Art Neville aveva gia' ottenuto alcuni successi con il fratello Aaron, gia' a partire dagli anni '50, quando decise di mettere su un proprio gruppo, con altri ottimi musicisti di New Orleans. Notati dal grande Allen Toussant, che forni' loro la ragione sociale e li porto' subito alla sua Josie, i Meters divennero la studio band piu' importante della citta', suonando negli anni in dischi di Irma Thomas, Lee Dorsey, Betty Harris, Dr John e dello stesso Toussant, tra i tanti, intraprendendo pure una splendida carriera in proprio con dischi in gran parte strumentali che mettono magnificamente insieme James Brown, Booker T. e Sly Stone, con la sezione ritmica a farla da padrona, qui con uno splendido Hammond in evidenza. Stimatissimi anche dal mondo del rock, furono chiamati dai Rolling Stones ad aprire i loro concerti europei nell' autunno del '75. Sciolti i Meters Cyril ed Art formarono, insieme ai fratelli Aaron e Charles, i Neville Brothers.
Euro
31,00
codice 3034708
scheda
Meters Fire on the bayou (+bonus lp)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  music on vinyl 
soul funky disco
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, ampliata a doppio album con l' inserimento di cinque tracce aggiunte ("Running Fast" nella versione uscita su singolo, diversa da quella dell' album, "Keep On Marching", "He Bite Me", "Mother's Love" e "Jambalaya"), copertina pressoche' identica alla prima ed ormai rara tiratura del 1975 su Reprise. Il sesto album, il terzo su Reprise dopo i primi tre lavori su Josie, ed il loro ultimo capolavoro. Il successore di "Rejuvenation", registrato nell' anno in cui si ritrovarono a suonare in studio per Paul McCartney e ad accompagnare in tournee i Rolling Stones, con una reputazione sempre crescente ma un successo di vendite che fu sempre elusivo, anche in questo che fu il momento di massima creativita' e maggiore solididita' strumentale dello storico gruppo di colore, caratterizzato pero' da legami forse troppo forti con il "rock bianco" per piacere al pubblico dei neri, e da testi (spesso impegnati) e da radici musicali troppo fortemente ancorate alle loro radici per conquistare il pubblico bianco. Vendette comunque meglio del precedente album, questo "Fire on the Bayou", con cui il caleidoscopico funky soul della band produce il suo ultimo frutto davvero imperdibile, giacche' il successivo ed ultimo "New Directions" ne decreto' il declino, con la band che prefiri' sciogliersi piuttosto che piegarsi all' incalzante fenomeno della disco. Art Neville aveva gia' ottenuto alcuni successi con il fratello Aaron, gia' a partire dagli anni '50, quando decise di mettere su un proprio gruppo, con altri ottimi musicisti di New Orleans. Notati da Allen Toussant, che forni' loro la ragione sociale e li porto' subito alla sua Josie, i Meters divennero la studio band piu' importante della citta', suonando negli anni in dischi di Irma Thomas, Lee Dorsey, Betty Harris, Dr John e dello stesso Toussant, tra i tanti, intraprendendo pure una splendida carriera in proprio con dischi che mettono magnificamente insieme James Brown, Booker T. e Sly Stone. Sciolti i Meters Cyril ed Art formarono, insieme ai fratelli Aaron e Charles, i Neville Brothers.
Euro
37,00
codice 3034707
scheda
Meters meters - sophisticated cissy - (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  music on vinyl 
soul funky disco
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura su Josie, del primo storico album uscito originariamente su Josie nel 1969 dopo il successo dei singoli "Sophisticated Cissy" e "Cissy Strut", qui entrambi inclusi cosi' come "Ease Back", che fu edito su 45 giri successivamente. Il primo tassello di una discografia nutrita e tra le piu' influenti sulla musica americana della prima meta' dei '70, ed anche uno dei dischi piu' belli e di maggior successo della band americana di colore, giunto al 23esimo posto delle classifiche R&B ed al 108esimo di quelle "pop" (ben piu' in alto comunque giunsero i suddetti singoli), gia' perfettemente in grado di tracciare la strada che i successivi "Look Ka Py Py" e "Struttin' " continueranno a percorrere, quella di un caleidoscopico funky soul (qui ancora completamente strumentale) magistralmente suonato e compositivamente brillante ed ispiratissimo. Art Neville aveva gia' ottenuto alcuni successi con il fratello Aaron, gia' a partire dagli anni '50, quando decise di mettere su un proprio gruppo, con altri ottimi musicisti di New Orleans. Notati da Allen Toussant, che forni' loro la ragione sociale e li porto' subito alla sua Josie, i Meters divennero la studio band piu' importante della citta', suonando negli anni in dischi di Irma Thomas, Lee Dorsey, Betty Harris, Dr John e dello stesso Toussant, tra i tanti, intraprendendo pure una splendida carriera in proprio con dischi spesso in gran parte strumentali che mettono magnificamente insieme James Brown, Booker T. e Sly Stone (tra i brani di questo disco una versione di "Sing a Simple Song" di Sly & the Family Stone), con la sezione ritmica a farla da padrona ed uno splendido Hammond in evidenza. Stimatissimi anche dal mondo del rock, furono chiamati dai Rolling Stones ad aprire i loro concerti europei nell' autunno del '75. Sciolti i Meters Cyril ed Art formarono, insieme ai fratelli Aaron e Charles, i Neville Brothers.
Euro
31,00
codice 3034709
scheda

Page: 9 of 15


Pag.: oggetti: