Hai cercato:  dall'anno 80 all'anno 89 --- Titoli trovati: : 7708
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv. (punk new wave) Electroconvulsive therapy vol. 4 (rsd 2018)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1981  medical records 
punk new wave
Pubblicazione realizzata per il RECORD STORE DAY DEL 21 APRILE 2018, edizione limitata in vinile da 180 grammi, copertina senza codice a barre, catalogo MR-077. Pubblicato nell'aprile del 2018 dalla Medical Records, quarto volume della serie "Electronvulsive therapy" della label americana. L'album compila dieci brani tratti da rare pubblicazioni del catalogo della Survival, piccola etichetta indipendente inglese ricordata per la promozione delle prime realizzazioni di dance elettronica in Gran Bretagna, ancora legate in molti casi alla new wave sintetica. Si tratta in particolare di una attenta selezione dei più rari ed apprezzati brani tratti dai primi singoli del catalogo Survival, e di quelli più "dance oriented". Ascoltiamo qui entrambi i brani del singolo "Space tension" degli Analysis, gruppo in cui militavano Martin Lloyd (Oppenheimer Analysys) e David Rome (Drinking Electricity), e quelli del 7" "Shock waves" dei Limit, il giocoso pop elettronico minimale di Richard Bone ("Digital days"), la circolarità minimal synth e le sfumature di sensibilità new romantic declinata elettronicamente dei 13 At Midnight ("Other passangers"), la classica dance pop-tronica di Eddie & Sunshine ("Somewhere else in Europe"). Questa la scaletta completa: Analysis, "Connections" (dal 7" "Surface tension", 1981); The Limit, "Shock waves" (dal 7" "Shock waves", 1981); Richard Bone, "Digital days" (singolo uscito su Rumble nel 1981, poi compilato dalla Survival nel multi-7" "6 singles from survival..." del 1982); 13 At Midnight, "Other passangers" (dal 12" "Climb down", 1982); Eddie & Sunshine, "Somewhere else in europe" (B-side del 7" "All I see is you", 1983); Analysis, "Surface tension" (dal 7" "Surface tension", 1981); The Limit, "OK go" (dal 7" "Shock waves", 1981); 13 At Midnight, "On the beach" (dal 12" "Climb down", 1982); The Limit, "Do it" (dal 7" "Take it", 1981); Richard Bone, "Quantum hop" (dal 12" "The beat is elite", 1982).
Euro
14,00
codice 2087489
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Enigma variations 2
lp2 [edizione] originale  stereo  usa  1987  enigma 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Originale stampa USA, vinile doppio, completa dell' adesivo di presentazione originariamente sul cellophane, copertina lucida apribile con barcode, label crema con scritte rosse lungo il bordo e nere al centro, logo Enigma rosso a sinistra, catalogo SQBB73247. Pubblicata dalla Enigma nel 1987, questa compilation e' la seconda della serie ''Enigma variations'' (la prima usci' nel 1985). Venti brani, molti dei quali tratti da album dei musicisti coinvolti, ma anche un buon numero di inediti, compongono la compilation, che presenta gruppi piuttosto diversi fra loro, dal post punk sperimentale degli Wire, al garage psichedelico dei Plan 9, dal bizzarro americano Mojo Nixon al maestro del rock progressivo britannico Peter Hammill. Questa la scaletta: Mojo Nixon and Skid Roper, ''Burn down the malls'' (dal mini album ''Get out of my way!'', 1986); Tsol, ''Colors'' (dall'album ''Revenge'', 1986); The Dead Milkmen, ''The thing that only eats hippies'' (dall'album ''Eat your paisley!'', 1986); Agent Orange, ''Fire in the rain'' (dall'album ''This is the voice'', 1986); Plan 9, ''Man bites dog'' (dall'album ''Sea hunt'', 1987); Wire, ''Ahead'' (dall'album ''The ideal copy'', 1987); Don Dixon, ''Praying mantis'' (dall'album ''Most of the girls...'', 1985); Wednesday Week, ''Why'' (dall'album ''What we had'', 1987); Game Theory, ''Erica's world'' (dall'album ''Big shot chronicles'', 1986); Jon St. James, ''Rainy taxi'' (dall'album ''Fast impressions'', 1986); Peter Hammill, ''Too many of my yesterdays'' (dall'album ''As close as this'', 1986); Plan 9, ''Ship of fools'' (eccellente inedito della band neopsichedelica americana); The Dead Milkmen, ''Stupid Maryann'' (inedito, dissennato roots punk demenziale rappresentativo della produzione di questa divertente band americana); Mojo Nixon and Skid Roper, ''Amsterdam dog shit blues'' (inedita traccia della vena folle di questo duo americano capace di mettere insieme radici ed ironia, quasi dei Blues Brothers in versione roots); Tsol, ''Best friends'' (inedito brano nella vena hard blues che all' epoca caratterizzava la storica band californiana dai trascorsi hardcore e dark-punk); Agent Orange, ''Bite the hand that feeds (part II) remix'' (versione inedita); Wire, ''Drill'' (dal mini album ''Snakedrill'', 1986); Wednesday Week, ''That train'' (delizioso inedito del gruppo legato alla scena paisley underground); Game Theory, ''Shark pretty'' (dal mini album ''Distortion'', 1984); Don Dixon, ''Why'' (b-side del singolo ''Praying mantis'', inedito su album, 1986); SSQ, ''Pleasure dog'' (inedito); Peter Hammill, ''Painting by numbers'' (dall'album ''Skin'', 1986).
Euro
26,00
codice 315566
scheda
lp2 [edizione] originale  stereo  ger  1980  strut 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa, fabbricata in Germania, vinile doppio, copertina apribile con barcode e con scritta ''made in germany'' in basso a sinistra, label arancio con scritte nere e logo Strut in basso, catalogo STRUT087LP. Pubblicata dalla Strut nell'ottobre del 2011, questa compilation ha lo scopo di fornire una panoramica sul versante piu' orientato alla musica ballabile del vasto e prestigioso catalogo della etichetta Factory di Manchester, attraverso importanti brani tratti da rari mix 12'' e da raccolte della prima meta' degli anni '80, usciti sulla label di Tony Wilson. Questo aspetto del gusto della Factory non e' del resto nascosto, basti pensare agli sviluppi della musica dei New Order successivi al loro primo album album (capolavoro ancora immerso in atmosfere e sonorita' oscure), che apriranno con buon gusto una strada percorsa da new wave e dance, e poi all'effimera quanto esaltante epopea del baggy sound di ''Madchester'', ma anche alle influenze funk ed elttroniche su molti gruppi che uscivano per l'etichetta gia' dai primi anni '80. Un secondo volume di ''Fac. dance'' e' uscito nel 2012. Questa la scaletta: Section 25, ''Looking from a hilltop (megamix)'' (uscito su 12'', 6/84); A Certain Ratio, ''Wild party'' (uscito su 12'', 6/85); Royal Family and the Poor, ''Art on 45'' (dal 12'' ''Art-dream-dominion'', 2/82); Quando Quango, ''Atom rock (new york remix)'' (uscito su 12'', 2/85); 52nd Street, ''Cool as ice (restructured by john jellybean benitez)'' (uscito su 12'', 6/83); Blurt, ''Puppeteer'' (dalla compilation ''A factory quartet'', 12/80); Swamp Children, ''You've got me beat'' (uscito su 12'', 9/80); X-O-Dus, ''See them a'come'' (uscito su 12'', 2/80); Durutti Column, ''For belgian friends'' (dalla compilation ''A factory quartet'', 12/80); Shark Vegas, ''Pretenders of love'' (dalla compilation ''Young, popular and sexy'', 5/87); Marcel King, ''Reach for love (new york remix)'' (uscito su 12'', 2/85); Abecedarians, ''Smiling monarchs'' (uscito su 12'', 4/85).
Euro
24,00
codice 322130
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Flex your head (red and white cover)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1982  dischord 
punk new wave
Ristampa con copertina pressoche' identica alla versione del disco uscita per la prima volta nel 2010, con il fronte rosso e bianco, corredata di inserto apribile con testi e foto in bianco e nero. La storica compilation uscita nel febbraio del 1982 su Dischord che documenta la scena hardcore di Washington D.C. Dei primi anni '80. Una volta tanto prendiamo a prestito le parole altrui: "la scena hardcore d'impronta straight edge di Washington DC oltrepassa i confini cittadini (...): lo fa con una compilation (...) che con 32 concise e devastanti aggressioni sonore indica al punk nuove prospettive di sviluppo. (...) I padri del movimento (Teen Idles, Untouchables, SOA e Minor Threat) e giovani promesse che rispondono ai nomi di Government Isuue, Youth Brigade, Red C, Void, Iron Cross, Artificial Peace e Deadline. E non e' certo vuota retorica affermare che dopo "Flex Your Head" niente, almeno nel campo del rock piu' estremo, sara' lo stesso''. (Federico Guglielmi). I gruppi sono tutti presenti con vari brani a testa, tutti altrimenti inediti, alcuni dei quali veri e propri manifesti dello "straight edge'' e davvero entrati nella storia dello hardcore punk. Questa la scaletta: Teen Idles, ''I drink milk'', ''Commie song'', ''No fun''; Untouchables, ''Rat patrol'', ''Nic fit'', ''I hate you''; State Of Alert, ''I hate the kids'', ''Disease'', ''Stepping stone party''; Minor Threat, ''Stand up'', ''12xu''; Government Issue, ''Hey, Ronnie'', ''Lie, cheat & steal''; Youth Brigade, ''Moral majority'', ''Waste of time'', ''Last word''; Red C, ''Jimi 45'', ''Pressure's on'', ''6 o'clock news'', ''Assassin''; Void, ''Dehumanized'', ''Authority'', ''My rules''; Iron Cross, ''Wargames'', ''New breed'', ''Live for now''; Artificial Peace, ''Artficial peace'', ''Outside looking in'', ''Wasteland''; Deadline, ''Stolen youth'', ''Hear the cry'', ''Aftermath''.
Euro
23,00
codice 3027796
scheda
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1982  I.C.R. 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Bella copia con leggeri segni di invecchiamento sulla copertina, completa di inserto, la seconda versione pressata in 1000 copie, dopo la prima di sole 500 che non aveva, a differenza di questa, il titolo sulla copertina, label neutre, una di colore verde e l'altra blu, indicate come ''side blue'' e ''side green'' sul retrocopertina e sul trail off, copertina lucida fronte retro senza barcode, catalogo ICR003. Pubblicata nel 1982 dalla Integrated Circuit Records, la compilation con undici episodi inediti, quasi sempre strumentali, di CHRIS & COSEY, Those Little Aliens, EYELESS IN GAZA, David Jackman, Ian Boddy, LEGENDARY PINK DOTS, Paul Nagle, Carl Matthews e Colin Potter. Una stimolante incursione nei territori piu' coraggiosi e creativi della scena tra industrial ed elettronica (qui spesso quasi "ambientale") dei primi anni '80, logica prosecuzione delle pionieristiche sperimentazioni di Clock DVA, Cabaret Voltaire e Throbbing Gristle. Questa la scaletta: Chris & Cosey, ''Devil god''; T.L.A., ''Ismailia''; Eyeless In Gaza, ''Dusky ruth'', ''Through eastfields''; David Jackman, ''Do the dog''; Ian Boddy, ''Follow''; Legendary Pink Dots, ''Hanging gardens''; Ian Boddy, ''Skylights''; Paul Nagle, ''A journey in the dark''; Carl Matthews, ''As above, so below''; Colin Potter, ''Rooftops''.
Euro
30,00
codice 322637
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Ghost of brian – the brian jones memorial album
lp2 [edizione] originale  stereo  ger  1989  black fantasy 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima rara stampa, pressata in esclusiva in Germania, vinile doppio, copertina senza barcode, inserto apribile con artwork e crediti, label bianca e nera con scritte nere e bianche, logo Black Fantasy Records bianco in alto, catalogo NW104/105. Pubblicata nel 1989 dalla Black Fantasy, piccola label tedesca di Kassel, la raccolta in tributo dei Rolling Stones ed in particolare di Brian Jones, unico membro della storica band ritratto sulla copertina; ''The ghost of Brian'' fu una delle prime raccolte celebrative degli Stones, di cui i gruppi partecipanti interpretano con personalita' sedici classici brani, spesso stravolgendoli e rendendoli quasi irriconoscibili. Sono tutte band punk, post punk ed indie, alcune locali e smisconosciute, altre piu' conosciute come i berlinesi Die Haut, autori di una inquietante ed oscura musica chitarristica che affonda le sue radici nel post-punk e nella no-wave, tagliente ed oscura, e tra le formazioni teutoniche piu' sottovalutate ed originali degli anni ottanta, oppure i grandi Lords Of The New Church dell'ex Dead Boy Stiv Bators, e la band internazionale Lolitas, basata a Berlino, autrice di un vibrante garage / hard rock dalle influenze americane ma cantato in francese. Il riferimento a Brian Jones trova conferma anche nella scelta dei brani, tutti risalenti ai primi anni della carriera degli Stones, quando Brian Jones era ancora in vita e nella band (non si va infatti oltre il periodo di ''Beggar's banquet'' del 1968). Questa la scaletta: Lolitas, ''I'm alright''; Lude & die Astros, ''No expectations''; Space Cowboys, ''Satisfaction''; Die Haut, ''2120 south michigan avenue''; Lords of the new Church, ''Route 66''; Motor Weirdos, ''I'm free''; Invisible Army, ''Yesterday's papers''; Toxin, ''Jumpin' jack flash''; Haunted Henschel, ''Paint it black''; R.U. Nuts, ''Jigsaw puzzle''; Stragemen, ''No expectations''; Alexander Hacke & Claudius Kieholz, ''Sing this all together''; The Bates, ''As tears go by''; Blumen Ohne Duft, ''We love you''; Ghoul, ''Last time''; Hot 'n' Cold, ''Complicated''.
Euro
28,00
codice 327589
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Great complotto pordenone
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1980  spittle/goodfellas 
punk new wave
ristampa pressocche' identica alla prima molto rara tiratura, corredata di inner sleeve. Pubblicata nel 1980 dalla Italian Records Service, questa compilation e' una delle piu' affascinanti e rare raccolte che testimoniano la fervente attivita' artistica che stava nascendo in Italia alla fine degli anni settanta: diciotto brani che rappresentano un caleidoscopio di band portavoci della nascente scena post punk e new wave con un suono in linea con gli sviluppi della scena internazionale composto da minimale rock, elettronica e sperimentazione, spesso con riferimenti a gruppi quali Devo, Pere Ubu ed anche ai californiani Chrome. Purtroppo quasi nessuna di queste realta' ha poi prodotto alcunche'. I gruppi inclusi nella raccolta sono Mess, Fhedolts, Sexy Angels, Andy Warhol Banana Technicolor, Mind Invaders, Cancer, Musique Mecanique, Tampax/Hitlerss, W.K.W., Little Chemists e Waalt Diisneey Prod. Tra il 1977 ed il 1985 Pordenone e' stato centro e simbolo di un forte movimento culturale antagonista, denominato Great Complotto: il luogo ''immaginario'' in cui questo movimento non solo musicale si manifesta e' lo Stato di Naon (dal nome latino di Pordenone, Portum Naonis), e lo Stato di Naon non e' altro che la proiezione dello stato d'animo che animava una parte della nuova generazione pordenonese, una nuova ondata che pensava se' stessa come una controparte creativa, moderna e misteriosa di una cittadina borghese, immobile ed ammuffita. Questa la scaletta: Mess, ''Paraguay''; Fhedolts, ''Stimolation''; Sexy Angels, ''Atoms for energy''; Andy Warhol Banana Technicolor, ''I'm in love with my computer''; Mind Invaders, ''Individual therapy''; Cancer, ''000010'', ''000001''; Musique Mechanique, ''Atoms for energy'', ''Good ideas must not fall in the hands of the enemy''; Tampax/Hitlers SS, ''London cartoon concert''; Fhedolts, ''Herating''; Andy Warhol Banana Technicolor, ''The future''; Mess, ''Foolish girls''; WKW, ''Wyatt earp''; Sexy Angels, ''La beat''; Little Chemists, ''FE2CRO''; Waalt Diisney Production, ''Chips dore' (IDY)'', ''(I need) Action''.
Euro
16,00
codice 2105533
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Gunfire and pianos
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1984  situation two 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese, copertina lucida fronte retro con barcode, inner sleeve in carta con note e foto in bianco e nero, label grigio/nera con immagine di volto femminile sullo sfondo e scritte argento, logo Situation Two bianco e nero in alto, catalogo SITU17, scritta ''damonT'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nel 1986 dalla Situation Two in collaborazione con la rivista Zig Zag, questa compilation che ha il pregio di contenere molti brani inediti, mette insieme alcuni fra i piu' vitali gruppi alternativi della meta' del decennio, dall'approccio anche molto distante l'uno dall'altro, come ad esempio gli Psychic TV e Jazz Butcher, oltre ad All About Eve, Pastels, Naked Raygun, Membranes ed i giapponesi Zooey, fra gli altri. Questa la scaletta: All About Eve, ''Suppertime'' (inedito su album); Age Of Chance, ''I don't know and I don't care'' (inedito su album); Zooey, ''Teddy bear''; Mancubs, ''Serious'' (inedito su album); Psychic TV, ''Baby's gone away'' (dall'album ''A pagan day'', 1984); Membranes, ''Skin and bone'' (dall'album ''The gift of life'', 1985); Zooey, ''Carnival''; Diatribe, ''Peace in our time'' (inedito su album); Jazz Butcher, ''Lost in France'' (inedito su album); Finish The Story, ''Like a sickle runs through corn'' (inedito su album); Pastels, ''I'm alright with you'' (poi sull'album ''Up for a bit with the pastels'' del 1987); Baby Brave, ''Rainmaker'' (inedito su album); Brigandage, ''Up to you'' (inedito su album); Very Things, ''The hole'' (inedito su album); Naked Raygun, ''Home of the brave'' (dall'album ''All rise'' del 1985; Zooey, ''Zooey''.
Euro
25,00
codice 316633
scheda
AA.VV. (punk new wave) Intenta: Experimental And Electronic Music From Switzerland 1981-93
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1981  les disques bongo joe 
punk new wave
Dopio album, copertina apribile, adesivo di presentazione sul cellophane. Pubblicata nel 2020 dalla Les Disques Bongo Joe, questa antologia compila diciassette rari brani (alcuni dei quali presentati qui con nuovi remix), prodotti dalla vivace scena elettronica e sperimentale, post punk e non, della Svizzera dai primi anni '80 ai primi '90, fra il 1981 ed il 1993. Brani rari e ricercati e piccole delizie in attesa di riscoperta costellano la scaletta di questo doppio lp, al crocevia fra estetica e metodologie DIY, valorizzazione delle potenzialità dei sintetizzatori e dei campionamenti, fra synth pop, minimal synth, atmosfere dark wave e sfumature di pop cameristico, fino a profetiche intuizioni che sembrano annunciare la house music di là da venire. Compilata da Maxi Fischer e Matthias Orsett, "Intenta" ci rivela i talenti di artisti che spaziano fra sensibilità pop (Air Project, Sky Bird, D-Sire, Peter Philippe Weiss), interazione fra musica e computer (Claudine Chirac, Olivier Rogg, Carlos Perón), suggestivi innesti esotici (Andreas Hofer, Bells Of Kyoto, Fizzè), futuribili soluzioni per le discoteche che verranno (Aborted At Line 6, Carol Rich, UnknownmiX), glaciali sonorità fra new wave e sperimentazione (Dressed Up Animals, Elephant Château, I Suonatori). Questa la scaletta: Andreas Hofer, "Untitled"; Claudine Chirac, "Etudes"; Sky Bird, "Pasolini's trembling"; Fizzè, "Kulu hatha mamnua"; Bells of Kyoto, "Swiss air"; Elephant Chateau, "Dreamings"; Dressed Up Animals, "Mondtanz"; Peter Philippe Weiss, "Subway (Intenta version)"; D-Sire, "Wintertime"; Ait Project, "Rap yourself"; Jean-Pierre Huser, "Chinatown"; Olivier Rogg, "GE/CH: seq"; Carol Rich, "Computered love"; Carlos Peron, "Her head is brakin intu foor (primal version)"; UnknownmiX, "Django"; Aborted at Line 6, "Mammut (extended version)"; I Suonatori, "Matrosen".
Euro
29,00
codice 3023977
scheda
Aa.vv. (punk new wave) It came from canada volume 2
Lp [edizione] originale  stereo  can  1986  OG MUSIC 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima rara stampa, realizzata dalla canadese OG Music, copertina lucida fronte retro senza barcode, inner sleeve della OG Music con storia dell'etichetta e catalogo che arriva al numero OG11 (OG9 quello di questo disco), label bianca con scritte nere, catalogo OG9. Pubblicato nel 1986 dalla OG Records, il secondo raro e miglior volume della serie di compilation edite dalla piccola ma attivissima etichetta canadese, nell' intento di promuovere una scena locale come sempre interessantissima, con quindici brani di cui undici inediti. Ben rappresentato il filone 60's garage (con i grandi Grueomes, i crampsiani Deja Voodoo, i Ten Commandments, i Dundrells, gli Electric Bananas, Chris Houston e gli Zamboni Drivers), cosi' come quello tra r'n'r e rockabilly (Ray Condo, i Condition, gli Undertakin' Daddies); piu' strane le proposte di Guilt Parade (country-hardcore), Uic (country punk), Shadowy Men on a Shadowy Planet (tra surf e Duane Eddy), E.J.Brule' (il Bobby Mc Ferrin canadese, suona tutto con la bocca) e Maggot Fodder (gothic dark alla Sisters of Mercy!!!). Questa la scaletta dei brani, inediti salvo segnalazioni: Ray Condo & His Hard Rock Goners, ''High voltage''; Condition, ''Ghost train''; Undertakin' Daddies, ''There walked a stranger''; The Dundrells, ''Mr. Nasty''; Chris Houston, ''Girls are swell'' (dall'album ''Hate filled man'', 1986); E.J. Brule', ''Strange consolation''; Deja Voodoo, ''Three men, one coffin''; The Gruesomes, ''What's your problem?'' (dall'album ''Tyrants of teen trash'', 1986); Zamboni Drivers, ''Skatin' ghost''; Ten Commandments, ''Feel it''; Electric Bananas, ''Mikey is a ladies' man''; Guilt Parade, ''Ode to an asshole'' (poi sull'album ''Coprophobia'', 1989); UIC, ''Nashville dreamin'''; Shadowy Men On A Shadowy Planet, ''Good cop, bad cop'' (poi sull'album ''Savvy show stoppers'', 1988); Maggot Fodder, ''Summer's end''.
Euro
25,00
codice 319176
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Jamming, october 1985
7" [edizione] originale  stereo  uk  1985  jamming 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Very good punk new wave
7" ep con copertina neutra, contenente 1 brano per ognuno dei seguenti gruppi: then jerico, redskins, daintees e communards, originariamente uscito in allegato con la rivista jamming.
Euro
10,00
codice 101186
scheda
Aa.vv. (punk new wave) jarrow 86 (heads held high)
lp [edizione] originale  stereo  uk  1986  jarrow 86 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
L'originale stampa inglese, copertina senza barcode, etichetta "custom", del progetto animato dalla associazione Jarrow 86, composito lavoro intitolato Heads Held High The Album. Questa raccolta, i cui fondi originariamente erono indirizzati alle organizzazioni a sostegno dei disoccupati sembra trovare nuova collazione logistica in questo periodo potendo ispirare potenzialmente nuovi progetti simili. Ispirandosi alla Jarrow March chiamata anche Jarrow Crusade, marcia di protesta attuata nell'Ottobre del 1936 contro la disoccupazione e le estreme condizioni di poverta' a cui il North East England era sottoposto, che vide protagonisti inizialmene 200 lavoratori che partendo dalla citta' di Jarrow percorsero oltre 300 miglia raggiungendo la sede del parlamento a Londra (Palace Of Westminster). A cinquanta anni di distanza da quella storica protesta un gruppo di commedianti teatrali, musicisti e artisti di strada ripercorse il tragitto della marcia fermandosi nelle principali citt…, esibendosi e raccogliendo fondi per la loro causa. La prima parte di Heads Held High The Album e' testimonianza di queste esibizioni teatrali ed appropriamente intitolata From The Show, la seconda parte invece vede il contributo di artisti che donarono alcune loro composizioni a favore dell'ambizioso progetto, apre Tom Robinson con il brano Wedding tratto dal suo album Still Loving You, Hard Times di Brendan Croker & the 5 O'Clock Shadows, l'inno Power In A Union di Billy Bragg And The Patersons tra i classici e piu' politicizzati brani dell'artista tratto dal suo album Talking With The Taxman About Poetry, i Mekons con Hello Cruel World tratto dall'album The Edge Of The World, Heaven 17 con Crushed By The Wheels Of Industry tratta dall'album Endless e il conclusivo inno Marshal Riley's Army dei Lindisfarne tratto dall'album Back And Fourth.
Euro
16,00
codice 502511
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Kale plankieren – dutch cassette rarities 1981 – 1985 volume 1
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1981  knekelhuis 
punk new wave
Copertina senza codice a barre, inner sleeve con note e foto, label blu su di una facciata e marrone sull'altra, scritte nere su entrambe, catalogo KH009. Pubblicata nel settembre del 2017 dalla Knekelhuis, questa raccolta documenta la poco conosciuta ma vitale scena post punk elettronica olandese della prima meta' degli anni '80, attraverso nove brani ad opera di altrettanti gruppi, tratti da rare musicassette uscite fra il 1981 ed il 1985 (tranne uno inedito, ed uno rimasto a sua volta a lungo inedito). Una fotografia del DIY dei Paesi Bassi, che si muoveva in un sottobosco underground dal quale spuntarono nomi come Boris Dzaneck, autori di lavori in cui convivevano elementi del minimal synth e della cold wave con influenze del seminale dark sound dei Joy Division, oppure i Plus Instruments, attivi fra l'Olanda e New York, e portatori di un'estetica minimalista unita ad atmosfere brumose e talora vicine al dark, elementi attorno ai quali ruotano schegge di minimal synth accanto a nevrotica no wave dai rimandi ''lunchiani'' ma meno stridente; o ancora i Roy G. Biv, dediti ad una musica ispirata dai colori ed incanalata attraverso l'improvvisazione verso stati di trance, i De Fabriek, portavoce di un estetica minimalista e sperimentale ad un tempo, e l'alienazione elettronica minimal-sintetica di Das Ding, a base di Dr-55 e sequenziatori. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Das Ding - Meteor Sinkhole (inedito) 2. Boris Dzaneck – Dance (dalla cassetta ''II – In his own words'', 1983) 3. Y Create - I Don't Want To Be (dalla cassetta ''Alles sal reg kom'', 1984) 4. Roy G. Biv - Ulloa's Ring (dalla cassetta ''Audition coloree'', 1981) 5. Rite De Passage – Quinquerime (dalla cassetta split con i Necronomicon ''Sport'', 1982) SIDE 2: 1. Rotterdans – Interference (dalla cassetta ''Hersenletsel'', 1983) 2. Necronomicon - The Top (dalla cassetta split con i Rite De Passage ''Sport'', 1982) 3. De Fabriek - Het Terrein (dalla cassetta ''Het terrein'', 1985 4. Plus Instruments - Don't Forget Me (brano registrato nel 1981, rimasto all'epoca inedito).
Euro
29,00
codice 2072876
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Let it bleat
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1988  gore 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima rara stampa USA, vinile rosso semitrasparente, copertina lucida fronte retro con barcode applicato su adesivo sul retro, adesivo bianco con scritte nere sul fronte, allegato un inserto promozionale con foto e note dei Celebrity Skin, label blu con scritte argento, catalogo GORE-4. Pubblicata nel 1988 dalla Gore negli USA, questa compilation raccoglie dodici rari brani ad opera di sei gruppi di Los Angeles, accomunati dalle influenze, punk, Stooges e New York Dolls, e da un'immagine che spesso sembra rifarsi al glam. Troviamo qui i Death Folk, duo di cui faceva parte anche Pat Smear, ex Germs, cosi' come i Celebrity Skin, di cui faceva parte un altro ex Germs, il batterista Don Bolles, autori nel 1991 di un album prodotto da Geza X. Questa la scaletta: Motorcycle Boy, ''Shakin' finger''; Demolition Gore Galore, ''M&M's''; Celebrity Skin, ''Evicted''; The Death Folk, ''Hobos''; Sludge, ''Screaming Lord Sludge''; Keethsteeth, ''High-paid hostess''; Celebrity Skin, ''Ckown scare''; Demolition Gore Galore, ''Enordphin pain''; Sludge, ''Why do you treat me''; Motorcycle Boy, ''Kenny toy''; Keetsteeth, ''Ain't got no blues''; Endless Banana, ''The last day''.
Euro
26,00
codice 311655
scheda
Aa.vv. (punk new wave) London pavilion vol. 2
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1988  el 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima rara stampa inglese, copertina liscia fronte retro con barcode, vinile pressato in Francia (pratica diffusa all'epoca fra le etichette inglesi), label verde con scritte bianche e logo El verde e bianco a sinistra, catalogo ACME10, groove message ''something for peter o'toole'' sul lato A e ''where are all the schoolgirls?'' sul lato B. Pubblicato nel 1988 dalla etichetta di culto El, il secondo volume delle tre compilation realizzate da questa piccola ed eccentrica etichetta per far conoscere i suoi oscuri (in larga parte) artisti, complessivamente dediti ad un indie pop dai sapori irresistibilmente retro', fortemente legato ai '60's, spesso barocco e dal gusto un po' decadente alla Oscar Wilde, decisamente inglese nel sound e nelle atmsofere, vicino ai seminali Monochrome Set che peraltro per questa etichetta incisero anche del materiale). Questa la scaletta: Marden Hill, ''Masque'' (dal primo album ''Cadaquez'', 1988); Bad Dream Fancy Dress, ''Curry crazy'' (poi sul primo album ''Choirboys gas'', 1988); The King Of Luxembourg, ''Trial of dr. Fancy'' (singolo inedito su album, 1987); Louis Philippe, ''You mary you'' (da un 12'' del 1987, inedito su album in Europa); Anthony Adverse, ''The garden of eden'' (poi sul primo album ''The red shoes'', 1988); Always, ''Amateur detection'' (poi sul primo album ''Thames valley leather club'', 1988); Would-Be-Goods, ''Hanging gardens of reigate'' (b-side del singolo ''Fruit paradise'', 1987, inedito su album); Ambassador 277, ''The pop up man''; The Raj Quartet, ''Whoops! What a palaver'' (da un 12''ep del 1987, inedito su album); Caprice, ''The 13th day of christmas''; The Florentines, ''Lose that long face''; Great Chefs of Europe, ''Jude x''.
Euro
25,00
codice 315565
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Lost in the stars
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1985  a&m 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa europea pressata in Germania, copertina lucida fronte retro con barcode, completa di inner sleeve in carta liscia con note, "custom label" azzurra su di una facciata e arancione sull'altra, scritte nere e titolo dell'album in bianco, foto di Weill in bianco e nero in basso, scritta ''for Ann'' sul trail off del lato A, catalogo 395 104-1. Una delle piu' belle compilation tributo mai pubblicate, questa che rende omaggio al compositore tedesco Kurt Weill, spesso collaboratore di Brecht, a trentacinque anni dalla sua morte: straordinarie le performance di STING (una essenziale e perfetta "The Ballad Of Mac The Knife", dotata di quella intensita' che purtroppo e' quasi sempre mancata ai lavori solisti dell'ex Police), STAN RIDGWAY ("Cannon Song", arrangiata in modo geniale, pare essere stata composta per l' istrionica interpretazione dell' ex Wall of Voodoo), la commovente "Ballad Of The Soldier's Wife" di MARIANNE FAITHFULL (che presto realizzera' un' album molto influenzato da Weill, "Strange Weather"), una "September's Song" che preludera' alla definitiva rinascita artistica di LOU REED, una spiritata "What Keeps Mankind Alive" di un piu' che mai geniale TOM WAITS, che per anni rimarra' ossessionato dall' influenza di Weill, la "Surabaya Johnny" da brividi della grande DAGMAR KRAUSE, la struggente e jazzata "Speak Low" di CHARLIE HADEN e Sharon Freeman; davvero brillanti anche le interpretazioni di RICHARD BUTLER degli Psychedelic Furs ("Alabama Song"), JOHN ZORN (un folle collage sonoro ispirato a "Der Kleine Leutnant..."), CARLA BLEY in coppia con PHIL WOODS ("Lost in the stars"), i vari interventi di VAN DYKE PARKS. A completare, la commossa "Oh Heavenly Salvation" interpretata da AARON NEVILLE ed una bizarra "Call From The Grave" di TODD RUNDGREN. Un disco magnifico.
Euro
24,00
codice 227444
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Matita emostatica
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1981  spittle 
punk new wave
Ristampa del 2019 ad opera della Spittle, pressoché identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicata nel 1981 dalla Materiali Sonori in Italia, la leggendaria raccolta manifesto della scena musicale underground di Milano dei primi anni '80, che compila brani all'epoca tutti inediti (buona parte degli artisti rappresentati non pubblicò alcunché oltre all'apparizione su questo disco). Prodotta da Al Aprile, e con l'artwork creato da Roberto Masotti, fotografo e designer con una lunga storia di collaborazioni grafiche e fotografiche con la label tedesca ECM (e qui anche autore di un brano musicale), "Matita emostatica" è un disco che propone artisti in gran parte oscuri e destinati ad un ristrettissimo culto, ed alcuni dei quali attivi anche come agitatori culturali, fotografi, giornalisti e produttori. Fra sperimentazione avanguardista, new wave non commerciale, minimal synth, accenni rumoristi. Questa la scaletta: Angelo Viaggi, "Cameaux tunisiens"; Baker Street Band, "Talkin' bout you"; Al Aprile & the Electric Art, "Frattonove under the sky"; Alphaville, "Calcolate la data della vostra prossima passione / Jang jing / Missione a giava / Djeddah / Jingle jungle / Apocalypse funk / Mitchum / What wouldn't you do? / Guarda quella faccia"; Le Jour Prochain, "Susan"; Rocky Schiavone & the Gangsters, "Nessuno mi può giudicare"; OFF-SET, "240 seconds"; Monofonic Orchestra, "Lucy's first appointment – musical piece"; The Stumblers, "Last clean shirt"; Roberto Masotti, "Automatic guitar (una breve versione)".
Euro
16,00
codice 3024186
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Midnight x-mass mess vol. 2
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1986  midnight 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora sigillata nel cellophane (da noi aperto per verificare il contenuto), prima rara stampa USA, copertina senza barcode, inserto con foto dei gruppi, crediti e note sui brani inclusi, label rossa su di una facciata e verde sull'altra, con scritte nere e logo Midnight nero in alto, catalogo MIRLP135, groove message ''dedicated to those who xmas gives the creeps...'' sul lato A e ''here, hear and have fun your own way.'' sul lato B. Il secondo volume della serie di compilation che la Midnight, etichetta chiave nell' ambito del 60's garage e della neopsichedelia degli anni '80, dedico' alle festivita' natalizie, con brani appositamente composti da piu' o meno oscuri gruppi di area "revivalista" garage e psichedelica, molti dei quali dei veri e propri gioiellini nella discografia di bands in molti casi tra le principali della scena neo 60's dell' epoca. In questo volume abbiamo i seguenti brani: Slickee Boys, ''Hazy shades of winter''; Vipers, ''Christmas I'll be home''; Cheepskates, ''Star''; Psycho Daisies, ''Santa is coming down again''; Woofing Cookies, ''Santa ain't santa''; Love Pushers, ''Jesus christ''; Das Furlines, ''O tannenbaumm now!''; Ravens, ''Blue christmas''; Howard & Jag's X-mas Vacation, ''Wreck these halls''; Holidays, ''Sleighbell bop''; Backbones, ''Coal in my socking''; Iguanas, ''Christmas eve at KNI''; Dementia 13, ''Snow is falling''.
Euro
28,00
codice 316250
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Mighty feeble
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1983  new alliance 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora avvolta nel cellophane (aperto) e con cut promozionale sul lato di apertura della copertina, seconda stampa USA di fine anni '80, pressoche' identica alla prima tiratura ma con barcode, copertina lucida fronte retro, label rosa con scritte stilizzate in rosa piu' scuro, catalogo NAR013, groove message ''music is a symtpom, home taping is the disease'' sul lato A e ''aerobic noise from the beverly hills workout!'' sul lato B, vinile ambrato se posto controluce. Pubblicata nel 1983 dalla New Alliance negli USA, la raccolta che si puo' considerare un seguito del 7''ep con dieci ''Feeble efforts'', pubblicato nel 1982 dalla stessa etichetta. ''Mighty feeble'' compila venti scalcinati brani inediti (tranne il brano dei Mr. Epp, uscito nel 1983 anche su cassetta) ad opera di band americane decisamente underground, fra rumorismo sperimentale, low fi, hardcore punk deviato e noise rock; troviamo fra gli altri un brano dei Mr. Epp & The Calculations, gruppo pre-Mudhoney nel quale militava Mark Arm, mentre gli Elevator sono composti da Mike Watt (Minutemen), Gregg Ginn (Black Flag) e Billy Stevenson (Descendents); lo stesso Watt e Joe Baiza compaiono nei Gary Jacobelly Ensemble. Questa la scaletta: Misguided Population, ''Absorbant balls/Bored to death''; Debt Of Nature, ''Dead cow manifesto''; Marshal Mellow, ''Jesus stop shaking the stars''; Elevator, ''Jam 6''; Jimmy Smack, ''Live at the lingerie''; James B. Slayden Jr., ''Lethargic moan''; Autistic Divinity, ''I woke up dreaming''; Los Luies, ''Social conspiracy''; Modern Torture, ''Until it ends''; Gary Jacobelly Ensemble, ''Jive time''; Severed Head In A Bag, ''Man with the exploding head''; Spot, ''The only question is...''; Kamikaze Refrigerators, ''Repetition of danger''; Buffalo Gals, ''I love dancing with joshua''; Mr. Epp & The Calculations, ''Jaded''; Turds From Space, ''What's the matter with you, you crazu nut?''; Gino Pusztai, ''An hour's effort''; Sec, ''Prompt response''; Epedermal Refraction, ''Rice paper transient''; Zurich 1916, ''Ugly black stuff''.
Euro
20,00
codice 322698
scheda
Aa.vv. (punk new wave) New order presents be music
lp2 [edizione] nuovo  stereo  ben  1982  factory benelux 
punk new wave
Vinile doppio pesante, copertina ruvida apribile, catalogo FBN60. Pubblicata nel febbraio del 2017 dalla Factory Benelux, ''New Order presents Be Music'' e' un'antologia che compila dodici brani prodotti o remixati fra il 1982 ed il 2015 dai membri dei New Order: gia' dai tempi di Ian Curtis e dei Joy Division, i membri della band lavoravano come produttori per altri artisti della label mancuniana Factory, utilizzando la sigla Be Music. Questo lavoro di produzione fu una palestra per i membri dei New Order, in quanto permise loro di sperimentare nuove idee in studio e di affinare il processo produttivo a beneficio anche dei propri dischi. La raccolta si concentra sulle produzioni meno famose dei membri del gruppo, tralasciando cosi' le collaborazioni di Bernard Sumner con gli Happy Mondays o di Peter Hook con gli Stone Roses: brilla in particolare il lavoro di Stephen Morris (talora insieme a Gillian Gilbert), piu' orientato verso la musica ballabile, dal sognante remix di ''Looking from a hilltop'' dei Section 25 a quello molto atmosferico di ''Oh men'' di Tim Burgess, fino alle produzioni del proprio progetto The Other Two (con Gillian Gilbert). Nel complesso, la raccolta offre uno spaccato quasi esoterico del pop elettronico e della dance music dagli anni '80 in poi. Questa la scaletta: 52nd Street, ''Can't afford''; Section 25, ''Looking from a hilltop (megamix)''; The Beat Club, ''Security''; Marcel King, ''Reach for love''; Quando Quango, ''Love tempo''; Nyam Nyam, ''Fate / Hate''; A Certain Ratio, ''Bootsy (swingfire mix)''; Factory Floor, ''- (Real love)''; Marnie, ''The hunter (remix)''; The Other Two, ''Inside''; Fujiya & Miyagi, ''Daggers (remix)''; Tim Burgess, ''Oh men (02 remix)''.
Euro
39,00
codice 3509759
scheda
Aa.vv. (punk new wave) No san francisco (yellow vinyl, with inserts!)
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1980  novak 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copertina costituita da foglio di carta formato 12'' con foto in bianco e nero, completa dei due inserti (uno formato A4 con crediti, l'altro piu' piccolo con disegno di grattacieli e scritta ''crime new wavers welcome to san francisco''), vinile giallo, label bianca con scritte nere. La rarissima e leggendaria pubblicazione privata di meta' anni '80, uscita pare in Italia (nonostante che la label porti l'indicazione ''printed in USA''), e contenente sei singoli completi (comprese quindi le relative B-sides), fra i piu' belli ed importanti dell'epoca d'oro della vivacissima scena punk di San Francisco: ''I wanna see you cry / New year'' degli SVT (gruppo con Paul Zahl, gia' batterista per qualche tempo dei Tuxedomoon, e Jack Casady, ex Jefferson Airplane ed Hot Tuna, fra power pop, rock tradizionale ed influssi new wave, 1979), ''California uber alles / Man with the dogs'' dei Dead Kennedys (il loro primo straordinario e ferocissimo singolo, un vero e proprio spartiacque nell'ambito del punk americano, 1979), ''Murder by guitar / Frustration'' dei Crime (da molti e' considerata la piu' grande e leggendaria punk rock band di tutti i tempi; questo e' il loro secondo rarissimo singolo del 1977), ''Drivin' / Release'' dei Pearl Harbor & the Explosions (con influssi del post punk piu' spigoloso, singolo del 1979), ''Tour of china / Shopping'' dei Pink Section (il loro primo singolo del 1979, uno dei gruppi piu' originali ed imprevedibili della scena art punk di San Francisco), ''I wanna get rid of you / Ahead of my time'' degli Psycotic Pineapple (il loro secondo singolo del 1979, spassosissimo amalgama di grezzo punk rock ed influenze sixties che vanno dal bubblegum al garage duro).
Euro
120,00
codice 329578
scheda
12"ep [edizione] nuovo  stereo  ita  1984  spittle / dagored 
punk new wave
Edizione limitata a 300 copie, copertina ripiegata in due attorno al disco, piccolo inserto cartolina con note di Daniele Ciullini scritte nel 2016, grande inserto apribile con foto e note, label custom in bianco e nero, catalogo SPITTLE66LP / RED501. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2016 ad opera della Spittle / Dagored, la rara e leggendaria pubblicazione ''Nouances'', originariamente edita nel 1984 sotto forma di musicassetta e fanzine allegata, in una tiratura di soli 500 esemplari. ''Nouances'' fu curata dal musicista, fotografo e mail artist fiorentino Daniele Ciullini, uno dei partecipanti al collettivo sperimentale Trax (attivo anche come label che pubblico' alcune cassette e dischi), una rete internazionale di centinaia di artisti che produceva e disseminava creazioni di diversa estrazione artistica (musica, fumetti, t-shirt, xerografie ed altro ancora). Troviamo qui una serie di saggi a cui si accompagna il contenuto musicale, cinque brani all'epoca inediti: gli inglesi The Tempest con ''Abc'', groove punk funk immersa in atmosfere dark, gli italiani Minox di Marco Monfardini e Mirco Magnani con ''Purgatoryio'', lento e raffinato synth pop dalle tinte notturne e dalle sfumature jazzate, i fiorentini Rinf con ''Tropical nacht / Spass mus sein (live at tenax)'', ibrido fra dark wave, elettronica e groove funk, i belgi Twilight Ritual con ''I never called you a dream'', lento ed avvolgente minimal synth, e lo stesso Daniele Ciullini con ''Silences'', oscuro episodio fra minimalismo ed incubi industriali.
Euro
18,00
codice 3023533
scheda
Aa.vv. (punk new wave) oi! oi! that's yer lot!
Lp [edizione] ristampa  stereo  ita  1982  get back 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora avvolta nel cellophane (aperto), ristampa italiana del 1999 su Get Back, pressoche' identica alla rara prima tiratura, ma senza il brano dei Black Flag e con in piu' cinque bonus track (''The way it's got to be'' degli East End Badoes alla fine della prima facciata, ''Where's dock green'' dei Venom, ''Victim'' dei The Strike, ''I'm thick'' degli Skin Disease e ''Fight for your lives'' degli Angela Rippon's Bum alla fine della seconda facciata), copertina lucida fronte retro con barcode, inner sleeve in carta con foto ed alcuni testi, label nera con bordo rosa su di una facciata ed azzurro sull'altra, scritte bianche, logo Get Back giallo e titolo in rosso su entrambe le facciate, indicazione della facciata in rosa sulla prima ed in azzurro sulla seconda, catalogo GET46. Originariamente pubblicata nel settembre del 1982 dalla Secret in Gran Bretagna, la storica e molto rara compilation, assemblata da Garry Bushell di Sounds, con brani altrimenti inediti appositamente realizzati da bands all'epoca perlopiu' esordienti; una "punk side" con Business, Five O, Oppressed, Sub Culture, Crux, Warriors e Attak, ed una "drunk side" con Arthur & the Afters, Frankie & the Flames, Magnificient Gonads, Attila & the Stockbroker, Judge Dread, Skin Graft e Coming Blood (presto noti come Blood). Per gli appassionati di Punk "Oi", un documento assolutamente imperdibile. Questa la scaletta: The Business, ''Real enemy''; Five O, ''Dr crippens''; The Oppressed, ''White flag''; Sub-Culture, ''Stick together''; Crux, ''Liddle towers''; The Warriors, ''Horror show''; Attak, ''Big brother''; Arthur and the Afters, ''Arthur's theme''; Frankie and the Flames, ''On yer bike''; The Magnificent Gonads, ''Getting pissed''; Attila The Stockbroker, ''Willie Whitelaws willie''; Judge Dread, ''The belle of snodland town''; Skin Graft, ''Oi oi music''; Attila the Stockbroker, ''Away day''; Coming Blood, ''Such fun''.
Euro
23,00
codice 321051
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Oi! the album
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1980  zit / emi 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima rara stampa inglese, copertina in cartoncino lucido fronte retro senza barcode, catalogo ZIT1, label gialla con scritte nere. La a dir poco storica raccolta compilata dal giornalista Garry Bushell per conto della rivista musicale Sounds (la copertina in alto recita "Sounds Presents For Your Titillation Edification and Enjoyment"), in vendita dall' ottobre del 1980 originariamente solo per corrispondenza ma poi immessa nel mercato dalla Emi, viste le crescenti richieste: il primo manifesto in assoluto della neonata scena Oi. Nei 17 brani contenuti, tutte le migliori energie della controversa scena "Oi" nel suo versante piu' proletario e genuino, ("ruck 'n' rollers and punk pathetiques" lo stesso Bushell defini' i gruppi rappresentati), perlopiu' lontano dalla seriosita' se non dagli estremismi di tante altre band che ne furono rappresentanti. Ed anche l'approccio musicale e' ancora strettamente imparentato con quello del punk rock originario piu' grezzo e genuino, come testimonia la presenza qui di un vecchio brano degli Slaughter & the Dogs, ritenuti tra gli anticipatori di questa scena. Diciassette serratissimi brani talora del tutto inediti, talora tratti da rari singoli, con alcune band che qui fanno il loro esordio assoluto. Ecco la lista completa dei brani: COCKNEY REJECTS - Oi Oi Oi | PETER & TEST TUBE BABIES - Rob A Bank (Wanna) | 4-SKINS - Wonderful World | THE POSTMEN - Have A Cigar | THE EXPLOITED - Daily News | TERRIBLE TWINS - Generation Of Scars | ANGELIC UPSTARTS - Guns For The Afghan Rebels | COCK SPARRER - Sunday Stripper | ANGELIC UPSTARTS - Last Night Another Soldier | 4-SKINS - Chaos | COCKNEY REJECTS - Here We Go Again | MAX SPLODGE - DESERT ISLAND JOE - Isubeleene | THE POSTMEN - Beardsmen | SALUGHTER & THE DOGS - Where Have All The Boot Boys Gone | BARNEY & THE RUBBLES - Bootboys | PETER & THE TEST TUBE BABIES - Intensive Care | THE EXPLOITED - I Still Believe In Anarchy.
Euro
50,00
codice 243955
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Pillows and prayers
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1982  cherry red 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa, copertina senza barcode, etichetta custom fotografica in bianco e nero su di un lato e bianca con scritte nere sull'altro, catalogo Z RED 41, groove messages "the eyes of barabra steele" e "i go to roma", completo di inner sleeve con note, crediti e foto con sagomatura per fuoriuscita del vinile, con vinile pressato in Francia come tutti i dischi del periodo della Cherry Red. Il leggendario documento della scena inglese dei primi anni '80, con 17 brani di gruppi ed artisti del catalogo della Cherry Red, etichetta di culto come poche, e nell' ambito della produzione della quale vanno ricercate molte delle perle piu' luminose del periodo. Brani perlopiu' inediti su album, a volte gia' editi su rari singoli, di Five or Six (la meravigliosa "Portrait" sembra un inedito dei primi Go Betweeens), Monochrome Set (l' irresistibile "Eine Symphonie Des Grauens"), Thomas Leer (la lirica "All About You"), Tracey Thorn (l' acustica e delicatissima "Plain Sailing", Ben Watt (la malinconica e vagamente jazzata "Some Things Don't Matter"), Kevin Coyne ("love In Your Heart", un intenso brano chitarra e voce per questa vecchia gloria del rock inglese), l' italiano Piero Milesi (apprezzato compositore di musica contemporanea, qui con "Modi 2-Extract"), Joe Crow ("Compulsin" e' una piacevole scoperta, tra wave elettronica e pop), le Marine girls di Tracey Thorn (la dolcemente malinconica "Lazy Ways"), gli splendidi Felt (uno dei loro capolavori, "My Face is On Fire"), gli assurdamente ignorati ed originalissimi Eyeless in Gaza di Martyn Bates ("No Noise"), i Passage ("Xoyo"), gli Everything But The Girl (ovvero la Thorn e Watt insieme, qui nella bellissima "On My Mind", retro del loro primo singolo), i folli Attila & the Stockbroker ("A Bang and a Wimpey"), i magnifici Misunderstood con una gemma dei '60's riportata alla luce ("I Unseen", favoloso garage psichedelico con influenze orientaleggianti), i Nightingales ("Don't Blink") ed il poeta Quentin Crisp (Stop The Music for a Minute"). Un disco assolutamente da avere.
Euro
32,00
codice 317804
scheda

Page: 9 of 309


Pag.: oggetti: