Hai cercato:  rsd --- Titoli trovati: : 411
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Heldon live in metz '77 (rsd 2018)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  bam balam 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 21 APRILE 2018, copertina senza barcode. RSD 2018 release. Contiene cinque brani registrati dal vivo a Metz durante il tour effettuato nel 1977 dallo storico gruppo francese guidato da Richard Pinhas, nello stesso anno dell' uscita del sesto album "Heldon 6. Interface". Le registrazioni contenute sono forse grezze, ma egualmente di grande interesse, anche perche' contengono tre tracce altrimenti inedite che la band esegui' durante quel tour ma delle quali non pubblico' alcuna versione in studio: "Postlife", "Antelife" e "Prelife", che occupano la prima facciata, mentre nella seconda troviamo versioni di "Marie Virginie C (Final)" e "Rhizosphere". I francesi Heldon erano il gruppo di Richard Pinhas, una delle formazioni piu' importanti del rock progressivo e dello space rock dell'Europa continentale durante gli anni '70. Il gruppo era guidato dall'ex Blues Convention Richard Pinhas (chitarra, mellotron, sintetizzatore AKS e ARP 2600), attorno al quale ruotarono negli anni numerosi collaboratori, dei quali il piu' assiduo fu Patrick Gauthier (sintetizzatori). La loro musica sintetizzata con efficacia e con un approccio sperimentale ed originale alcune delle piu' vivide correnti degli anni '70 pre-punk, dallo space rock pinfloydiano alle invenzioni dei tedeschui Can, dal progressive underground vicino ai King Crimson piu' sperimentali ad intuizioni elettroniche minimaliste che si possono accostare all'opera di musicisti come Eno ed il Battiato dei primi anni '70. Alcuni dei loro album, come il secondo ''II – Allez-teia'' (1975), sono considerati fra i migliori esempi in assoluto del rock creativo europeo del decennio.
Euro
22,00
codice 2088545
scheda
Honey drippers / brotherhood impeach the president (rsd 2019)
7" [edizione] nuovo  stereo  eu  1985  tufuk 
soul funky disco
singolo in formato 7", EDIZIONE LIMITATA REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2019, ristampa con copertina pressoche' identica alla precedente tiratura, realizzata sempre per il Record Store Day nel 2018 dalla Tuff City. Dedicato ovviamente al presidente americano Donald Trump, contiene due piccoli classici del funk afroamericano degli anni '70, sul lato A "Impeach The President", gia' nel 1973 (durante la presidenza di Richard Nixon) facciata A di un singolo degli Honey Drippers (gruppo della Georgia che ha accompagnato per anni il cantante Roy C. Hammond), e sul retro "The Monkey That Became President" dei Brotherhood di New Orleans, facciata A di un singolo del gruppo uscito nel 1975 (presidenza di Gerald Ford). Nel frattempo, il terrore di una sconda possibile presidenza Trump...
Euro
5,00
codice 3024557
scheda
House of love A baby got back on its feet (rsd 2013)
7" [edizione] originale  stereo  uk  2013  cherry red 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Singolo in formato 7", EDIZIONE LIMITATA DI 500 COPIE, IN VINILE VIOLA, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2013; pubblicato dalla Cherry Red Records il 20 aprile 2013, tratto del sesto album, "She paints words in red" (marzo 2013), contenente "A baby got back on it's feet" e una versione diversa di "PKR". Formatisi nel 1986 a Londra, gli House Of Love furono una delle grandi promesse del pop indipendente britannico di fine anni '80, con il loro sognante ed autunnale sound chitarristico fra Smiths, Byrds e la Madchester meno folle e festaiola. Il gruppo includeva il cantante Guy Chadwick e, fino al 1989, il chitarrista Terry Bickers, che lascio' poi per formare i piu' psichedelici Levitation. Esordirono con alcuni singoli che accesero le aspettative della critica e della scena indipendente, come "Shine on" (1987) e "Christine" (1988), seguiti da uno degli album piu' apprezzati dell'epoca, l'eponimo lp d'esordio del 1988. Passarono quindi dalla Creation alla major Fontana, ottenendo un discreto riscontro di pubblico in patria ma senza mai sfondare veramente finche', intorno al 1993, resto' il solo Chadwick della formazione originaria, ed il gruppo sprofondo' nel silenzio fino al 2005, quando una reunion fra Chadwick e Bickers frutto' il 33 giri "Days run away".
Euro
11,00
codice 6003255
scheda
Howell peter and john ferdinando (ithaca, agincourt) Ithaca, agincourt & other psych-folk fairy tales + bonus cd (rsd 2019)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  munster 
rock 60-70
EDIZIONE REALIZZATA PER IL RECORD STORE DAY DEL 13 APRILE 2019, vinile doppio, con allegato un cd contenente 18 brani, tutti diversi da quelli presenti sui vinili, catalogo MR390. Pubblicato nell'aprile del 2019 dalla Munster, questo album compila brani tratti da tre leggendari e rarissimi album, opera di tre diversi gruppi guidati da Peter Howell e John Ferdinando: ''Fly away'', originariamente pubblicato nel 1970 dalla Merlin sotto la sigla Agincourt, ''Tomorrow come someday'', colonna sonora dell'omonimo film, pubblicata nello stesso anno dalla Sound News Productions sotto la sigla Tomorrow Come Someday, e ''A game for all who know'', uscito nel 1973 su Merlin a nome Ithaca. Questi progetti musicali di Howell e Ferdinand sono accomunati, oltre che per la loro rarità, per una musica che fonde acid folk e rock progressivo melodico e venato di pop, suonato principalmente strumenti acustici, e cantato da esili voci maschili e femminili. Questa la scaletta: ''Journey'', ''Questions'', ''Dreams'', ''Journey II'' (brani tratti da ''A game for all who know'', 1973); ''Though I may be dreaming'', ''Going home'', ''All my life'', ''Lisa'', ''Barn owl blues'', ''Kind sir'' (brani tratti da ''Fly away'', 1970); ''Times'' (brano tratto da ''A game for all who know'', 1973); ''When I awoke'', ''Get together'', ''Joy in the finding'' (brani tratti da ''Fly away'', 1970); ''Title theme'', ''Bluebottle stripe'', ''Fishing'', ''Love theme'', ''Honesty'', ''Windfall wood'', ''Tomorrow come someday'' (brani tratti da ''Tomorrow come someday'', 1970). I musicisti inglesi Peter Howell e John Fernando furono autori tra la fine degli anni '60 ed i primi anni '70 di alcuni leggendari gruppi underground britannici, realizzando nel 1969 un album dal titolo "Alice Through The Looking Glass", nel 1970 l' album "Fly Away" accreditato agli Agincourt e nel 1973 "A Game For All Who Know" intestato agli Ithaca, tutti rarissimi e ricercati album fra folk rock progressivo, pop sognante e venature psichedeliche; dopo un ulteriore effimero progetto insieme, i Friends, autori di un acetato nel 1974, negli anni '70 Howell si unì al Radiophonic Workshop della BBC, un gruppo di musicisti e compositori autori di musiche e di effetti sonori speciali per programmi radiofonici e televisivi inglesi, fra cui la serie ''Doctor Who''. Fra le altre cose, Howell compose la seconda versione della sigla di quella celebre serie fantascientifica. Ha poi pubblicato anche alcuni album solisti negli anni '70 e '80.
Euro
35,00
codice 3512113
scheda
Humble pie On 79th street (rsd 2018)
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1970  Immediate 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA A MILLE COPIE REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 21 APRILE 2018, vinile pesante, inner sleeve con note ed artwork, label bianca con scritte nere, logo Immediate nero in alto, catalogo IMKC1972. Pubblicato nell'aprile del 2018 dalla Immediate, questa raccolta compila brani editi, con l'eccezione di una traccia del tutto inedita, ''79th street blues (take 7)'', e di una finora inedita in vinile, ''The sad bag of shaky jake (alternate version)''. Sono brani usciti all'epoca su Immediate, tutti risalenti al 1969 (tranne l'inedito che fu inciso il 3 gennaio del 1970) e sono tratti dai primi due album del gruppo (tranne il singolo ''Natural born bugie'' e la sua B-side ''Wrist job''), meno conosciuti e spesso sottovalutati rispetto ai loro lavori degli anni '70; il secondo lp ''Town and country'' e' un piccolo classico della fine degli anni '60 inglesi che merita di essere riscoperto, ma anche il primo ''As safe as yesterday'' e' un lavoro brillante e ricco di eccellenti episodi. Il gruppo e' qui dedito ad un sound piu' variegato che comprende, oltre all' hard rock blues per il quale diventeranno famosi, anche efficacissime ballate semiacustiche dai risvolti post psichedelici ed acid folk, testimonianza della versatilita' di questa band, fronteggiata dal potentissimo cantante Steve Marriott, ed arricchita dal talento di Peter Frampton. Questa la scaletta: ''79th street blues (take 7)'' (inedito, 3/1/70), ''Natural born bugie'' (singolo inedito su album, 9/69), ''Growing closer'' (da ''As safe as yesterday'', 7/69), ''Silver tongue'' (da ''Town and country'', 12/69), ''The light of love'' (da ''Town and country'', 12/69), ''Ollie ollie'' (da ''Town and country'', 12/69), ''Wrist job'' (B-side del singolo ''Natural born bugie''), ''The sad bag of shaky jake (alternate version)'' (versione inedita su vinile), ''Stick shift'' (da ''As safe as yesterday'', 7/69), ''Cold lady'' (da ''Town and country'', 12/69), ''Bang!'' (da ''As safe as yesterday'', 7/69), ''Only you can see'' (da ''Town and country'', 12/69), ''As safe as yesterday'' (da ''As safe as yesterday'', 7/69). Formati da Steve Marriott, ex Small Faces, Peter Frampton, ex Herd, Greg Ridley degli Spooky Tooth e Jerry Shirley, gli Humble Pie furono uno dei primi e migliori esempi di rock con influenze psychedeliche e progressive inglesi: il gruppo era basato sulla chitarra di Frampton e sulla voce di Marriott e, sempre sull'orlo del grande successo, rimarra' nel limbo per tutti gli anni '70 producendo grandissimi album (fra cui il secondo ''Town and country'' del 1969) ai quali non corrispondera' un adeguato riscontro commerciale.
Euro
30,00
codice 3511433
scheda
Insides Euphoria (rsd 2019)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1993  beacon sound 
indie 90
edizione limitata a 2000 copie uscita IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY 2019, uscita in 2000 copie, rimasterizzata per l'occasione dai nastri analogici, inserto. Il primo album del duo ambient pop inglese, già conosciuto con il nome di Earwig. Disco originariamente uscito nel 1993 per la 4ad/Guernica, fu inserito tra i dischi dell'anno per Melody Maker. Riferimenti musicali alla scena difficilmente catalogabile di fine/inizio anni 90, tra post-rock, ambient, elettronica e pop "notturno" con gruppi quali Disco Inferno, Moonshake, Seefeel ...
Euro
45,00
codice 2084469
scheda
James bob Once upon a time - lost 1965 new york studio sessions (ltd. rsd 2020)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1965  resonance 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent soul funky disco
La prima rara stampa, edizione limitata a 5000 copie, numerate a mano sul retro copertina con indicazione "1st pressing of 5,000" (questo esemplare il numero 2035), REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL'AGOSTO 2020, vinile da 180 grammi, copertina apribile con barcode 712758040435, completa del bel libretto di dodici pagine formato 12", con foto e note, label rossa con scritte nere e logo Resonance rosso in ovale nero in alto, catalogo HLP-9045. Pubblicato nell'agosto del 2020 dalla Resonance, questo album rende finalmente disponibili registrazioni INEDITE effettuate nel corso del 1965 da Bob James presso il Wollman Auditorium di New York; sulla prima facciata, incisioni del 20 gennaio, in cui James (pianoforte) è accompagnato da Larry Rockwell (contrabbasso) e Robert Pozar (batteria), sulla seconda, incisioni del 9 ottobre, in cui James (pianoforte) suona con Bill Wood (contrabbasso) ed Omar Clay (batteria). Queste sessioni, risalenti ai primi anni della carriera del pianista, furono effettuate quando egli lavorava come strumentista per la cantante Sarah Vaughan, ed ancora non si era affermato come band leader, sebbene avesse già pubblicato il suo primo lp solista nel 1962, "Bold conceptions", mentre nello stesso 1965 sarebbe uscito il suo secondo album, "Explosions": la musica di "Once upon a time" si colloca fra lo hard bop ed un approccio più innovativo e sperimentale al jazz, per quanto sempre melodico, ad esempio nella title track, paragonata dalla critica allo stile di Thelonious Monk. Nel complesso, sono due prove di jazz raffinato e composto, che si fa più agile e diretto sulla seconda facciata, che contiene la sessione di ottobre. Questa la scaletta: SIDE A 1. Once Upon A Time 2. Lateef Minor 7th 3. Variations 4. Serenata; SIDE B 1. Airegin 2. Blues in F 3. Indian Summer 4. Solar. Il pianista e compositore Bob James ha ottenuto un buon successo negli anni '70 ed '80 popolarizzando il jazz rock, contaminandolo con pop ed influenze dalla musica per il cinema. Prima di questa fase, James era invece indirizzato su tutt'altra direzione: dopo un album d'esordio nel 1962, accostato alla corrente bop, tre anni dopo pubblico' un sorprendente e criptico album di free jazz sperimentale, "Explosions", uno dei primi se non il primo caso di contaminazione del jazz con la musica elettronica. Nella seconda meta' degli anni '60 collaboro' con Sara Vaughan e successivamente si dedico' anche alla produzione, prima di arrivare al successo come band leader verso la meta' degli anni '70.
Euro
28,00
codice 334183
scheda
Jansch bert A rare conundrum (Gold vinyl) rsd 2018
lp [edizione] nuovo  stereo  UK  1977  earth 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA, IN VINILE DORATO E CORREDATA DI VERSIONE IN CD DEL DISCO (il cd contiene tre tracce aggiunte), REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 21 APRILE 2018, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della prima rara tiratura, e corredata di inner sleeve ed inserto. Originariamente pubblicato dalla Charisma nel maggio del 1977, l'undicesimo album, uscito dopo ''Santa Barbara Honeymoon'' (1975) e prima di ''Avocet'' (1979). Registrato con Mike Piggot, Rod Clements (Lindisfarne), Pick Withers (futuro Dire Straits), Dave Bainbridge e Ralph Mc Tell, a Londra e Parigi, prodotto da Rod Clements e Danny Thompson. Lavoro in gran parte acustico, e' un ritorno al folk rock dopo le sonorita' contaminate dal rock e dal pop del precedente lp, che vedeva l'utilizzo di strumenti come sintetizzatore ed ottoni. Leggendario chitarrista dei Pentangle, allievo di Davy Graham, stimatissimo nell'ambiente della musica inglese folk e non solo, famoso il brano di Donovan ''House of jansh'', Bert Jansch e' con John Renbourn il piu' famoso esponente del movimento acustico ''folk baroque'' dedito alla riproposizione di brani della tradizione anglosassone in chiave sognante ed acustica; la musica di Jansch si caratterizza anche per una forte influenza del blues.
Euro
31,00
codice 2078445
scheda
Jansch bert Santa barbara honeymoon (purple vinyl) rsd 2018
lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1975  earth 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA, IN VINILE PORPORA E CORREDATA DI VERSIONE IN CD DEL DISCO (il cd contiene sei tracce aggiunte), REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 21 APRILE 2018, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della prima rara tiratura, e corredata di inserto. Originariamente pubblicato dalla Charisma nell'ottobre del 1975, il decimo album, uscito dopo ''L.A. Honeymoon'' (1974) e prima di ''A rare conundrum'' (1977). Inciso a Los Angeles con una formazione piu' corposa rispetto al precedente lp, fino ad includere tastiere, sintetizzatori ed ottoni, questo lp segna uno spostamento dalle sonorita' ancora folk rock che pervadevano ''L.A. Turnaround'', ad un sound piu' variegato che, pur restando in ambito folk e folk rock in vari episodi, non disdegna di addentrarsi in territori piu' rock o addirittua pop in alcuni brani, quasi a mostrare un Jansch cantuatore piu' che musicista folk o blues. Fra i brani troviamo anche una rivisitazione della grande ''Blues run the game'' di Jackson C. Frank. Leggendario chitarrista dei Pentangle, allievo di Davy Graham, stimatissimo nell'ambiente della musica inglese folk e non solo, famoso il brano di Donovan ''House of jansh'', Bert Jansch e' con John Renbourn il piu' famoso esponente del movimento acustico ''folk baroque'' dedito alla riproposizione di brani della tradizione anglosassone in chiave sognante ed acustica; la musica di Jansch si caratterizza anche per una forte influenza del blues.
Euro
32,00
codice 3020160
scheda
Jb's more mess on my thing (rsd 2019)
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1969  now again / universal 
soul funky disco
EDIZIONE LIMITATA DI 2500 COPIE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL BLACK FRIDAY RECORD STORE DAY DEL NOVEMBRE 2019; adesivo di presentazione sul cellophane, booklet di 12 pagine con note e foto, etichetta nera con scritte bianche. Pubblicato per la prima volta in questa edizione, nel novembre 2019, questo album contiene straordinarie registrazioni in studio inedite effettuate tra il 1969 ed il 1970 dalla immensa band, parte delle quali prima ancora di quel "These Are The J.B.'s" programmato su etichetta King per il luglio del 1971, ma uscito solo nel 2014, che avrebbe dovuto essere il primo album in proprio per lo storico gruppo funk afroamericano che ha accompagnato a lungo James Brown, e che esordi' invece poco dopo, con "Food For Thought". "More Mess On My Thing" e' registrata ai King Studios di Cincinatti, Ohio, il 2 luglio del 1969, e pare si tratti del leggendario demo che la band Bootsy Collins sottopose a James Brown, e grazie al quale il Godfather of Soul assunse a tempo pieno la band dandole il nome di JB's; "The Wedge", anch' essa inedita, e' registrata ai Bobby Smith Studios di Macon Georgia, l' 1 ottobre 1970, infine la micidiale "When You Feel It, Grunt If You Can" (dove fa capolino la voce di James Brown, e che incorpora in una inarrestabile ed anfetaminica jam citazioni di "Let The Music Take Your Mind" dei Kool & The Gang, "Chicken Strut" dei Meters, "Power Of Soul" di Jimi Hendrix, "I Was Made To Love Her", successo di Stevie Wonder, "Something" dei Beatles ed altri brani ancora) e' presente in una "complete take" di oltre 22 minuti molto piu' lunga di quella gia' sentita in "These are the JB's" (la registrazione e' la stessa, effettuata ai Starday Studios di Nashville il 30 giugno 1970). Sono i grandissimi, e seminali, J.B.'s nel loro massimo splendore, e nella dimensione piu' autentica e congeniale della loro musica, quella che prendeva forma attraverso lunghissime jams parzialmente improvvisate, dove pero' il gruppo si rivelava una inarrestabile macchina da guerra, con un irresistibile funk su cui, di norma, il grande James Brown aveva gioco facile in studio nel creare i suoi pezzi, bastandogli spesso semplicemente improvvisare sulla band, quando riteneva che fosse abbastanza "calda", le sue parti cantate. La band responsabile dello straordinario ed imitatissimo suono che caratterizza la produzione sin dal 1970 del grande James Brown, e quindi artefice di molti dei canoni della musica funky. Senza la presenza del "Godfather of Soul", i protagonisti sono pero' qui' i sassofonisti Maceo Parker e Alfred "Pee Wee" Ellis ed il trombonista Fred Wesley, poderosa sezione fiati che riesce senza problema alcuno a sopperire alla dipartita, poco prima delle registrazioni, dei fratelli Phelps e Bootsy Collins, presto alla corte di George Clinton. Un suono straordinario ed immediatamente riconoscibile, nonostante le innumerevoli imitazioni, vera quintessenza della musica funky. Nati nel marzo del 1970 come Pacesetters a Cincinnati, Ohio, furono presto scoperti da James Brown che ne fece subito la propria band licenziando i suoi vecchi musicisti su due piedi. Inizio' immediatamente per Brown, grazie all' aiuto di questi straordinari musicisti, una nuova stagione creativa, segnata da alcuni straordinari hits e da una manciata di albums che sono tra i capolavori di sempre della storia della musica funk, parallelamente ai quali il gruppo incise anche per conto proprio sotto varie denominazioni. Intorno alla meta' dei '70 pero' inizio' il lento declino del gruppo, segnato dalla fuoriuscita di Parker e Wesley, che raggiunsero i fratelli Collins nei P-Funk di George Clinton. Senza codice a barre
Euro
43,00
codice 2091098
scheda
Jefferson airplane Acid, Incense And Balloons (rsd 2021)
lp [edizione] originale  stereo  eu  1967  rca / legacy / sony 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Copia ancora incellophnata, e con adesivo di presentazione sul cellophane, ma con apertura di circa 2 cm lungo il bordo superiore, sotto il cellophane stesso. Titolo completo: "Acid, Incense And Balloons: RSD-Collected Gems From The Golden Era Of Flight". EDIZIONE LIMITATA; REALIZZATA (IN 3000 COPIE) IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL GIUGNO 2021. Pubblicata per la prima volta in occasione del Record Store Day del giugno 2021, questa raccolta contiene dieci brani registrati dalla fondamentale band californiana di San Francisco tra il 1966 ed il 1971, con episodi noti, altri piu' oscuri, qualche registrazione live e qualche versione alternative. Descrizione completa a seguire. Questa la lista completa dei brani: 1. “It’s No Secret” (dal primo album "TAkes Off" del 1966) 2. “3/5 Of A Mile In 10 Seconds” (dal secondo album "Surrealistic Pillow" del 1967), 3. “Martha” (dal terzo album "After Bathing at Baxter's" del 1967) 4. “If You Feel” (dal quarto album "Crown of Creation", 1968), 5. “Somebody To Love” (registrata dal vivo al Fillore East nel maggio 1968), 6. “Wooden Ships” (registrata dal vivo al Fillmore East di New York nel novembre 1969) 7. “Fat Angel” (registrata dal vivo al Fillmore East di New York nel novembre 1968, dall' album "Bless it's Pointed Little Head"), 8. “Won’t You Try/Saturday Afternoon” (registrata dal vivo al Fillmore East di New York nel novembre 1969, dall' album "Sweeping Up The Spotlight - Live At The Fillmore East 1969" uscito solo in cd nel 2007), 9. “Pretty As You Feel” (dall' album "Bark", 1971) 10. “Third Week In The Chelsea” (dall' album "Bark", 1971).
Euro
24,00
codice 249447
scheda
Jethro tull Living in the past (rsd 2013)
7"ep [edizione] originale  stereo  eu  1969  chrysalis 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Ormai rara edizione limitata uscita in occasione del Record Store Day del 20 aprile 2013, ep in formato 7" contenente quattro brani, copertina flipback su tre lati sul retro, etichetta verde con logo rosso in basso, foro al centro piccolo, catalogo 9345527. Omaggio alla grande band inglese, contiene i brani "Living In the Past", originariamente uscita su singolo nel '69 e solo nel '72 inclusa nella raccolta doppia "Living In The Past", "Witch's Promise", singolo del 1970 anche quello incluso per la prima volta su album nella medesima raccolta, "Teacher" (nella versione uscita in Inghilterra come retro del singolo "Witch's Promise" nel 1970, radicalmente diversa da quella uscita in Usa su singolo e nella versione americana dell' album "Benefit", una versione inclusa nel 1988 nel box "20 Years of Jethro Tull", ma qui remixata da Steven Wilson dei Porcupine Tree nel 2013), ed infine "Life Is A Long Song", singolo del 1971 edito per la prima volta su album nella solita raccolta "Living In The Past" del '72).
Euro
25,00
codice 237321
scheda
Jethro tull stormwatch 2 - a needle on a spiral in a groove (rsd 2020)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  Chrysalis / warner 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' AGOSTO 2020; per la prima volta in vinile in questa edizione, corredata di inner sleeve, l' album contiene una selezione di brani, perlopiu' outtakes, precedentemente inediti in vinile a livello ufficiale, almeno in queste versioni, remixati da Steven Wilson, ed inseriti nel 2019 nel box di due cd + 2 dvd "Stormwatch 40th Anniversary Force 10 Edition", registrati tra il 1978 ed il 1979 in studio (in gran parte) e dal vivo (l' ultimo brano), complemento ideale al dodicesimo album "Stormwatch" della storica band inglese. Questa la lista completa dei brani: "Broadford Bazaar" (out-take registrata in studio nel settembre 1978), "Crossword" (out-take registrata in studio il 14 gennaio del 1979), "Dun Ringill - Early Version (out-take registrata in studio nel gennaio 1979), "Dark Ages - Early Version" (out-take che il gruppo inizio' a registrare in studio il 19 febbraio 1979), "Urban Apocalypse" (out-take registrata in studio il 20 maggio 1979), "Kelpie" (out-take registrata in studio il 15 febbraio 1979), "Man Of God" (out-take registrata in studio nell' agosto 1978), "Sweet Dream Fanfare" (registrata in studio l' 11 settembre 1978, per essere utilizzata come intro enll' autunno del 1978 e nella primavera del 1979), "Sweet Dream" (registrata dal vivo nel maggio del 1978, con parti sovraincise registrate in studio il 15 giugno 1978).
Euro
24,00
codice 3024518
scheda
John elton complete Thom bell sessions (ltd. lavander vinyl, rsd 2022)
lpm [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  mercury / universal 
rock 60-70
RISTAMPA IN EDIZIONE LIMITATA, IN VINILE COLOR LAVANDA, PESANTE 180 GRAMMI, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2022, copertina pressoche' identica alla prima tiratura, originariamente pubblicata in Nord America dalla Mca. Pubblicato nel 1989, questo minialbum contiene i tre brani dell' ep "Thom Bell Sessions" realizzato nel giugno del 1979 dalla Rocket Record Company in Gran Bretagna, e ad essi aggiunge altri tre brani, registrati durante le stesse sessions, curiosa parentesi nella storia artistica di Elton John: il musicista inglese collaboro' in questa occasione non con Bennie Taupin ne' con Gus Dudgeon, ma con Thom Bell, importante arrangiatore, conduttore e produttore legato in particolare alla musica r'n'b ed al Philadelphia soul (Delfonics, Stylistics...). Le sessioni ebbero luogo nel 1977 a Seattle, presso il Kay Smith Studio, ed a Philadelphia, ai Sigma and Sound Studios, ma solo nel 1979 il materiale registrato inizio' ad essere pubblicato, in un ep con tre dei brani incisi: ''Are you ready for love'' (uscita anche su 7'' e giunta al 42esimo posto in classifica in Gran Bretagna, ma ripubblicata su singolo nel 2003, quando raggiungera' il numero 1 delle classifiche inglesi), ''Three way love affair'' e ''Mama can't buy you love'' (quest'ultima un grande successo di classifica negli USA in formato 7'', giunta al nono posto della billboard hot 100); ad essi si aggiunsero, nel minialbum "Complete Thom Bell Sessions" del 1989, "Nice and Slow", "Country Love Song" e "Shine on Through". La musica e' un elegante pop soul con arrangiamenti orchestrali di archi ed ottoni, morbidi e sensuali, un groove molto ballabile, in particolare nella lunga ''Are you ready for love'', e sfumature funk.
Euro
30,00
codice 2112404
scheda
Jones wizz Wizz jones (rsd 2020)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  sunbeam 
rock 60-70
Edizione limitata e numerata sul retro copertina in basso, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 2020, copertina laminata sul fronte e flipback su due lati sul retro, senza codice a barre, con allegata la versione mono dell'album in formato CD, completa di inserto con foto e note, e di riproduzione del volantino promozionale del 1969. Ristampa del 2020 ad opera della Sunbeam, la prima in assoluto in vinile e pressoché identica alla assai rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel giugno del 1969 dalla United Artists nel Regno Unito, il primo album, precedente "The legendary me" (1970). Inciso con la produzione di Pierret Tubbs ed Ed Welch, i quali aggiunsero arrangiamenti di fiati, un quartetto d'archi, cori e parti di chitarre elettrica alle scarne ed intimiste melodie di chitarra acustica di Jones, il quale voleva realizzare un disco folk e blues e non rimane entusiasta del risultato finale, più elaborato ed arrangiato, tuttavia la forza poetica ed i toni autunnali, composti e sottilmente malinconici dei brani non vengono sminuiti. Molti brani erano stati scritti dall'amico Alan Tunbridge, mentre le note sul retro copertina sono opera del leggendario Long John Baldry, che presenta Jones come uno dei migliori chitarristi finger-picking d'Inghilterra. Nonostante la qualità dell'opera, il disco fu un insuccesso commerciale, destinato così ad eterna rarità. Wizz Jones inizia la sua carriera suonando in un gruppo Skiffle chiamato "The Wranglers" nella sua citta' natale di Croydon, Surrey (Inghilterra) con il quale pubblica un 78 giri nel 1958. Formatosi su chitarristi quali Big Bill Broonzy, Rambling Jack Elliot e Muddy Waters che aveva visto a Londra nel locale di Cyril Davies e Alexis Korner (la Roundhouse in Wardour Street), inizia a collaborare con Long John Baldry e Davy Graham divenendo uno di musicisti di punta dell'allora nascente scena neofolk di Soho, come da tradizione dell'epoca inizia a viaggiare in autostop in Europa suonando agli angoli delle strade accompagnato per un periodo da Rod Stewart e Clive Palmer. Ritornato in Inghilterra alla meta' degli anni '60 forma un duo di blue-grass con Pete Stanley, con il quale registra nel 1966 un album (Sixteen Tons Of Bluegrass) ed un singolo per la EMI, oltre ad un album, solo italiano, uscito per la Joker nello stesso 1966 e intitolato ''Way Out West Italy''. I due sciogono il sodalizio nel1967 e Jones inizia una nuova collaborazione con Alan Tunbridge (un altro artista dei giorni di Soho) e con Peter Berryman, nel 1969 esce il suo primo lavoro solo ''Wizz Jones'' per la United Artists seguito l'anno successivo da ''Legendary Me''. Negli anni '70 la sua figura diverra' un vero e proprio culto specialmente in Europa continentale e Scandinavia dove si esibisce numerose volte con la moglie Sandy e con il gruppo "Lazy Farmer"; considerato una delle maggiori figure della chitarra inglese, a lui confesseranno di essersi ispirati nomi quali Eric Clapton, John Renbourn e Ralph McTell, viene definitivamente celebrato nel documentario della BBC "Acoustic Routes" prima e in "The Ballad Of Rambling Jack Elliot" poi. Negli anni '90 suonera' a New York con Thurston Moore (Sonic Youth).
Euro
39,00
codice 3513146
scheda
Jonson marc Years + 7" (rsd 2018)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  munster / vanguard 
rock 60-70
EDIZIONE REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 21 APRILE 2018, vinile pesante, completa di bonus 7'' con quattro brani (label marrone chiara, foro centrale largo, contiene il singolo ''I'm coming up to boston'', uscito nel 1972 ed inedito su album, e tre altre tracce, ''Rainy dues'' (single mix), ''Mother jane'' (single mix) e ''Fly'' (single mix)), copertina dell'album senza codice a barre, inserto. Ristampa del 2018 ad opera della Munster / Vanguard, pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1972 dalla Vanguard negli USA, il primo album, precedente ''12 in a room'' (1992, uscito a nome Marc Johnson). Poco conosciuto disco di culto della scena baroque pop e cantautorale americana degli anni '60 e '70, ''Years'' e' un lavoro dai toni drammatici e dolenti, declinati con un pop orchestrale e barocco, dalle atmosfere ora malinconiche ora sognanti e fiabesche, scandito da ritmi lenti ed infiorettato da ricchi arrangiamenti, piuttosto diversificati (si passa da episodi orchestrali a delicate canzoni acustiche senza percussioni, fino ad un paio di pezzi dall'andamento piu' rock), cosi' come abbastanza versatile e' il cantato di Jonson, che passa da sussurrato e gentile a dolente e teso fino al limite dello strappo. Il disco ha portato alcuni critici a fare paragoni con lavori celebri quali ''Forever changes'' dei Love ed ''Astral weeks'' di Van Morrison: non mancano affinita' con quei capolavori, ma il confronto con essi e' arduo da sostenere per chiunque. Cantautore americano originario di Long Island, New York, Marc Jonson e' un artista di culto che ha ottenuto credito soprattutto come compositore di brani portati al successo da altri colleghi. Nei primi anni '70 suscito' le attenzioni della Vanguard, che lo mise sotto contratto e che ne pubblico' il primo lp ''Years'' (1972), lavoro di scarso successo all'epoca, ma divenuto un disco di culto, dagli arrangiamenti eclettici (fra pop barocco, ombroso folk pop e cantautorato), che gli guadagno' un piccolo seguito a New York. Artisti come Dave Edmunds, Paul Butterfield e Robert Gordon (''Are you gonna be the one'') hanno inciso canzoni scritte da Jonson il quale, modificato il proprio nome in Marc Johnson, pubblico' nel 1992 un secondo lp, ''12 in a room'', seguito nel 2000 da ''Last night on the rollercoaster''. In tempi recenti si e' trasferito ad Austin in Texas, continuando la sua attivita' di compositore e collaborando fra le altre cose con la Disney Music.
Euro
25,00
codice 3511104
scheda
Joy division an ideal for living (rsd 2014)
12" [edizione] ristampa  stereo  uk  1978  warner music uk 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
COPIA ANCORA INCELLOPHANATA, L' ORMAI MOLTO RARA USCITA LIMITATA REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2014, ristampa per la prima volta ufficiale, nella versione in formato 12", adesivo con "Joy Division An Ideal For Living Exclusive Release For Record Store Day 2014" sul cellophane, catalogo JDPM11 (anche sulla copertina, a differenza delle copie del disco realizzate per il mercato nordamericano), "DON'T EVER LET IT FADE AWAY" e "F.A. ABBEY ROAD I FEEL IT CLOSSING IN" incisi sul trail off delle rispettive facciate; originariamente uscita nell' ottobre del 1978 (con la famosa copertina con le impalcature, qui' leggermente rielaborata e con scritte in rilievo, la copertina della versione in 7" era invece diversa, ed era uscita nel giugno dello stesso anno) dell' ormai enormemente raro (e costoso) primo ep dei Joy Division, uscito per la Anonymous records a pochi mesi dal loro cambiamento di nome da Warsaw a Joy Division. Contiene i brani "Warsaw", "No Love Lost", "Leaders of Men" e "Failures", grezzi ed urticanti, magnificamente in bilico tra un' urgenza espressiva di stampo ancora inequivocabilmente punk ed una dolora cupezza che prelude alla musica che il gruppo sviluppera' nei lavori successivi. Con i Sex Pistols ormai di fatto sciolti al ritorno dalla loro tournee americana, si era chiusa la intensissima stagione del primo punk inglese; questo disco fu uno dei primi ad aprire una nuova e straordinariamente creativa stagione musicale, paragonabile, come impatto, a pietre miliari come Sgt Pepper's o Blonde on Blonde, un tassello fondamentale nel puzzle della storia della musica. Ma la sua importanza storica, enorme di per se', non puo' non essere amplificata dal ricordo di una band che ha saputo toccare in una manciata di dischi pubblicati prima della triste fine della sua storia, vette di dolorosa espressivita' raramente avvicinati da altri, prima e dopo, grazie all'emotivita' dei testi e delle liriche del compianto Ian Curtis, in lotta contro i propri demoni, che divennero i demoni di una generazione intera. I Joy Division si formano a Manchester nella meta' del 1977, inizialmente utilizzarono lo pseudonimo The Stiff Kittens che verra' poi cambiato in Warsaw . Causa l'uscita del primo disco dei Warsaw Pakt, altro gruppo londinese, la formazione di Ian Curtis decise di adottare il nome Joy Division. Lo pseudonimo e' tratto dal racconto intitolato The House Of Dolls che narra degli orrori vissuti da una ragazza ebrea in un campo di sterminio nazista, segregata nella "Joy Division" sezione del lager dove ufficiali e soldati del III Reich costringevano le prigioniere a prostituirsi. La prima formazione dei The Stiff Kittens era composta da Ian Curtis, Bernard Dicken che successivamente adottera' il nome di Bernard Albrecht, Peter Hook e Terry Mason. Quest'ultimo lascera' ben presto il gruppo e verra' sostitito da Tony Tobac. Durante l'estate del '77 il gruppo cambiera' nome in Warsaw e contemporaneamente Tobac sara' sostituito da Steve Brotherdal che adottera' il nome di Steve Morris; dando cosi' inizio ad una delle pagine piu' influenti ed importanti della scena post-punk anglosassone. I Joy Division subito dopo l'esplosione del fenomeno punk-rock, spostarono l'enfasi della loro musica sulle atmosfere invece che sulla semplice rabbia nuda e cruda della generazione punk dei Sex Pistols, Ramones, Clash e Buzzcocks. Alle lacerate e crepuscolari atmosfere si associavano i testi di Ian Curtis incentrati su di un deviato senso di frustrazione cosmica, un'inadeguatezza del vivere ed al vivere, un inafferrabile desiderio di rivalsa verso se stessi ma destinato miseramente a fallire. Quattro ragazzi poco piu' che ventenni, capaci quasi loro malgrado di cambiare e segnare profondamente il processo evolutivo della musicale degli anni ottanta sino ai nostri giorni.
Euro
85,00
codice 253009
scheda
Kalinich stephen john a world of peace must come (rsd 2014)
lp [edizione] originale  stereo  usa  1969  light in the attic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, EDIZIONE LIMITATA DI 2000 COPIE, NUMERATE A MANO SUL RETRO (QUESTA LA COPIA NUMERO 625), IN VINILE ARANCIONE (delle 200 copie, 1500 sono state realizzate in vinile arancione, ed altre 500 copie in vinile blu, oltre a 100 copie in vinile verde vendute direttamente nel negozio Light In The Attic a Seattle), REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2014, copertina apribile in cartoncino pesante, senza barcode, con "obi" di presentazione ripiegato lungo la costola del disco, etichetta bianca con scritte nere ed azzurre, corredata di inserto apribile con foto e note, catalogo LITA039. Si tratta dell' inedito album registrato nel 1969 ma rimasto finora nei cassetti, nonostante la coproduzione di Brian Wilson dei Beach Boys, del poeta e performer americano noto forse a pochi, ma gravitante attorno all' orbita dei Beach Boys, per i quali scrisse vari brani quali "Little Bird", "Child of Winter" o "Be Still", oltre a "Rainbows" nel bellissimo "Pacific Ocean Blue" dell' altro Beach Boys Dennis Wilson, ed una manciata di altri brani per altri artisti. Registrato nell' agosto del 1969 nella casa di Brian Wilson a Bel Air, si tratta di un evocativo album che mette insieme musica e poesia, con versi recitati con o senza sottofondo musicale e brani cantati, con testi spesso ispirati alla causa pacifista e ricchi di spinte spirituali. Le atmosfere dell' album sono delicate e suggestive, la musica, che vede i contributi di Brian Wilson sia come autore o co-autore di diversi brani sia alle armonie vocali, scarna e prevalentemente acustica, una sorta di folk psichedelico, sebbene certo non nell' accezione piu' comune della definizione musicale peraltro abusata. L' album non venne pubblicato nonostante le pressioni di Brian Wilson, ed il nastro rimase perduto fino ad un ritrovamento che risale peraltro ormai a circa 20 anni fa; da quel nastro, finalmente, questo disco.
Euro
28,00
codice 3011478
scheda
Kantner paul / Jefferson starship blows against the empire (green marble vinyl - rsd 2020)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  rca / legacy / sony 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA, IN VINILE VERDE MARMORIZZATO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL BLACK FRIDAY RECORD STORE DAY DEL NOVEMBRE 2020, oltre che in occasione del 50esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, copertina apribile pressoche' identica a quella della prima rara tiratura su Rca (nella prima versione con titolo in basso), corredata di inner sleeve con foto e disegni e di inserto apribile. Accreditato a Paul Kantner Jefferson Starship, uscito tra i dischi dei Jefferson Airplane ''Volunteers'' e ''Bark'', nell' aprile del 1971 in Uk dove non entro' in classifica e nel novembre del 1970 in America dove giunse al 20esimo posto delle charts, il primo album "solista" di Paul Kantner, o meglio ancora primo disco dei Jefferson Starship, che piu' tardi soppianteranno definitivamente gli Airplane, fu registrato con un cast stellare che includeva Jerry Garcia, Grace Slick, Paul Kantner, Bill Kreutzmann, Mickey Hart, Joey Covington, Jack Casady, David Crosby, Graham Nash, David Freider, Harvey Brooks, Peter Kaukonen, Phil Sawyer, Bill Thompson e Ron Dudley. Il primo dei concept di natura fantascientifica e cosmico spaziale della coppia Kantner-Slick, ed uno degli ultimi capolavori del primo west coast sound californiano, straordinario e maestoso affresco psihedelico dalle atmosfere spaziali ed aliene; all' epoca della sua uscita venne a ragione considerato da molti critici di gran lunga superiore ai contemporanei albums dei Jefferson Airplane. Contiene, tra gli altri, i brani ''Have you seen the stars tonite'', ''Starship'', ''Sunrise'' e soprattutto la magnifica ''Let's go together''.
Euro
33,00
codice 2105680
scheda
Kaukonen jorma / john hurlbut River flows (ltd. coloured black friday rsd 2020)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2020  culture factory 
rock 60-70
Edizione limitata a 1500 copie, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL BLACK FRIDAY del 27 novembre 2020, in vinile rosso con chiazze multicolore, copertina apribile, con inserto esterno ripiegato attorno alla costola, allegato libretto di dodici pagine con rare foto ed intervista, inner sleeve con artwork, label custom fotografica in bianco e nero con artwork diverso su ciascuna facciata, catalogo CFU01198. Pubblicato nel novembre del 2020 dalla Culture Factory negli USA, il primo album in collaborazione fra Jorma Kaukonen, lo storico chitarrista dei Jefferson Airplane e poi autore di splendidi dischi solisti come "Quah" (1974), ed il meno famoso collega John Hurlbut; l'album sarà poi seguito da un secondo capitolo, "The river flows volume 2", nel 2021. Prodotto da Kaukonen ed inciso con l'acclamato ingegnere del suono Justin Guip, l'album offre una ispirata sintesi fra improvvisazione chitarristica acustica e canzone folk blues, cominciando con i dieci minuti di "Ballad of easy rider" dei Byrds, che si dipana amichevolmente in un panorama pastorale e contemplativo, seguita da pezzi come "People get ready" di Curtis Mayfield, "Kansas city southern" di Gene Clark, "Travelin'" e "The old homestead" del cantaurore Spencer Bohren. Peculiarità dei due volumi di "The river flows" è quella di proporre quasi esclusivamente covers, con l'eccezione di un paio di originali di Hurlbut, uno per album.
Euro
34,00
codice 3513746
scheda
King carole in concert - live at the bbc, 1971 (black friday rsd 2021)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  bbc / legacy / sony 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL BLACK FRIDAY RECORD STORE DAY DEL NOVEMBRE 2021, adesivo di presentazione sul cellophane; per la prima volta pubblicate, le preziose registrazioni dal vivo effettuate dalla cantautrice americana per la BBC inglese durante il 1971, dopo la pubblicazione del seminale album" Tapestry", con una band di cui facevano aprte alcuni componenti dei Jo Mama e da Danny "Kootch" Kortchmar alla chitarra, con James Taylor ospite in un brano. Questa la scaletta dei brani contenuti: 1. I Feel The Earth Move 2. (You Make Me Feel Like) A Natural Woman 3. So Far Away 4. It's Too Late 5. Smackwater Jack 6. Way Over Yonder 7. Will You Love Me Tomorrow 8. Up On The Roof. Gia' in coppia con il marito Gerry Goffin, e' stata tra le maggiori creatrici di hits di tutti gli anni '60, componendo brani per altri artisti soprattutto, ma i '70 la vedranno affermarsi come regina della canzone d'autore americana anche e soprattutto attraverso i suoi stessi dischi. Collaborera' peraltro lungamente con Crosby, Stills e Nash.
Euro
27,00
codice 2116653
scheda
Kinks Percy (ltd. picture disc, rsd 2021)
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1971  pye 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA DI 5000 COPIE, IN VINILE PICTURE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL GIUGNO 2021, ristampa rimasterizzata, con copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura (ma non piu' laminata, bensi' textured in rilievo). Pubblicato in Inghilterra nel marzo del 1971 dopo ''Lola'' e prima di ''Muswell Hillibillies'', non entrato nelle classifiche UK non pubblicato in USA. Il decimo album, e' l'ultimo lavoro dei Kinks per la storica Pye. Colonna sonora di un film musical che aveva come soggetto il trapianto dell'organo genitale maschile, le musiche ebbero molto piu' risalto della pellicola, contiene le magnifiche ''God's children'', ''Animals in the zoo'', ''Completely'', ''Dreams''. Ray Davies ed il gruppo non erano alla prima esperienza con le colonne sonore, avevano infatti realizzato quella televisiva di Arthur, il film fu diretto e prodotto da Ralph Thomas, popolarissimo regista degli anni '60. Percy, a causa dell'argomento trattato, non fu praticamente visto negli USA e la colonna sonora non usci' mai in America, un vero peccato, perche' e' davvero splendida, con il suo mix di ballate, blues, country, rock e folk coglie il momento di passaggio tra i due decenni e vede i Kinks in grandissima forma.
Euro
33,00
codice 3026503
scheda
Kinks Waterloo sunset + 5 (rsd 2022, ltd yellow vinyl)
lpm [edizione] nuovo  mono  eu  1967  abkco / bmg / pye 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA (PRESSATA IN 3150 COPIE), IN VINILE GIALLO, ED IN GLORIOSO MONO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL GUGNO 2022; questo minialbum con sei brani, rimasterizzati, riprende la copertina di un raro 7"ep pubblicato in Francia dalla Pye nel 1967, ma mette insieme i sei brani di quello e di un contemporaneo 7"ep pubblicato dalla stessa Pye in Germania (i due ep contenevano quattro brani ciascuno, due dei quali coincidenti). "Waterloo Sunset", "Act Nice and Gentle", "Holiday in Waikiki" e "Little Miss Queen of Darkness" erano i brani dell' ep francese; "Mr. Pleasent" e "This is Where I Belong", oltre a "Waterloo Sunset" e "Act Nice...", erano i brani dell' ep tedesco. Di questi brani solo "Holiday in Waikiki" e "Little Miss Queen of Darkness" erano usciti in Uk su lp (tratti dall' album "Face To Face"), mentre gli altri brani rimasero per anni inediti su lp in Inghilterra, dove furono realizzati come facciate A o B di rari singoli, eccetto "This is Where I Belong", episodio meno noto ed infatti pubblicato per la prima volta proprio nell' ep tedesco di cui sopra.
Euro
28,00
codice 2114189
scheda
Kiwanuka michael Out loud! live (rsd 2018)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2017  polydor 
indie 2000
EDIZIONE LIMITATA A 3500 COPIE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 21 APRILE 2018; vinile da 180 grammi, etichetta gialla su di una facciata e rosa sull'altra, scritte nere e logo Polydor a destra su entrambe, catalogo 6730886. Pubblicato nell'aprile del 2018 dalla Polydor, questo album dal vivo contiene cinque brani registrati dal vivo nel 2017 in tre diversi concerti dati da Michael Kiwanuka in Inghilterra, con un ottimo soul / funk / r'n'b, orgoglioso delle sue radici classiche ma moderno e privo di nostalgie revivaliste; bella ed intensa anche la sua voce, che abbina ad un timbro un po' ruvido un tono non aggressivo, riflessivo e talora malinconico. Questa la scaletta: Side A 1. Black Man In A White World - Live From Royal Albert Hall, London / 2017 2. One More Night - Live From London Palladium, London / 2017 3. Tell Me A Tale - Live From Birmingham Symphony Hall, Birmingham / 2017 Side B 1. Father's Child - Live From Royal Albert Hall, London / 2017 2. Love And Hate - Live From Royal Albert Hall, London / 2017. Il musicista soul britannico Michael Kiwanuka, nato nel 1987 da genitori ugandesi a Muswell Hill (Londra), sviluppa inizialmente un amore per la musica rock, per gruppi come Nirvana e Radiohead, suonando in diverse cover band, e nel frattempo studia jazz alla Royal Academic of Music e musica pop alla Westminster University. Pubblica poi nel 2011 i primi ep per la Communion (etichetta dei Mumford & Sons): “Tell Me a Tale” e “I'm Getting Ready'', quindi la Polydor pubblica i suoi due primi lp, “Home Again” (2012) e “Love & Hate” (2016), lavori all'insegna di un soul vintage che non suona, però, datato ne' derivativo, pur portando la stampa ad accostarlo a diversi gloriosi nomi del soul e del funk degli anni '60 e '70.
Euro
26,00
codice 3020958
scheda
Knight curtis (featuring jimi hendrix) Live at george's club 20 (rsd 2017)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1965  dagger / sony 
soul funky disco
USCITA PER IL RECORD STORE DAY del 2017, vinile doppio pesante, copertina apribile, label marrone chiara con scritte nere e marroni scure sul primo vinile, marrone scura con scritte marroni chiare e bianche sul secondo vinile, catalogo 88985410171. Pubblicato nell'aprile del 2017 dalla Dagger / Sony, questo album contiene registrazioni dal vivo, finora ufficialmente inedite negli Stati Uniti (mentre in Europa sono state pubblicate in passato, almeno parzialmente), effettuate in modo amatoriale in due infuocati concerti dati da Curtis Knight con i suoi Lovelights al George's Club 20 di Hackensack, New Jersey, il 26 dicembre del 1965 ed il 22 gennaio del 1966, con un giovane ed ancora non famoso Jimi Hendrix alla chitarra. Restaurate da Eddie Kramer e prive di sovraincisioni, queste performance rivelano un crudo ed esplosivo blues, soul e rock'n'roll nelle quali sono gia' evidenti la presenza scenica e la forza espressiva di Hendrix, all'epoca membro da pochi mesi del gruppo di Knight. Questa la scaletta: 1. Introduction 2. Killing Floor 3. Last Night 4. Get Out Of My Life Woman 5. Ain’t That Peculiar 6. Mercy, Mercy 7. I’m A Man 8. Driving South 9. Baby What You Want Me To Do 10. I’ll Be Doggone 11. Sweet Little Angel 12. Let’s Go, Let’s Go, Let’s Go 13. Travelin’ To California 14. What’d I Say 15. Land Of 1000 Dances 16. Come On (Let The Good Times Roll) 17. Band Outro. Conosciuto per lo piu' per essere stato il primo a far suonare Jimi Hendrix nella propria band, gli Squires di Harlem, New York, Curtis Knight arriva in California dal Kansas inegli anni '50 prima di spostarsi nuovamente, questa volta a New York, negli anni '60, dopo una partecipazione al film ''Pop Girl''; qui inizia ad esibirsi con gli Squires nei quali accoglie anche Hendrix dal 1965, sebbene questi non restera' molto nella formazione. Il chitarrista registra con Knight oltre sessanta brani, di cui ventisei in studio e trentacinque dal vivo. Quando Hendrix diviene una star in tutto il mondo, Knight continua a lavorare esclusivamente grazie alla sua passata associazione con Jimi, resa sempre viva dalla contina uscita di bootlegs con le registrazioni del 1965. Knight fara' uscire anche un libro su Hendrix (Jimi) nel 1974, trasferendosi a Londra negli anni '70 dove capitanera' la band Curtis Knight-Zeus, nei quali suonera' Eddie Clarke, poi nei Motorhead; il gruppo pubblichera' due lp di scarso success ed allo scioglimento dopo un lungo tour europeo Knight ritornera' in America, dove continuera' a esibirsi nel circuito minore. Muore nel 1999.
Euro
35,00
codice 3509898
scheda

Page: 8 of 17


Pag.: oggetti: