Hai cercato:  Aa. vv. ( cantautori ) --- Titoli trovati: : 0
cercando tra gli autori separatamente le parole:  Aa. vv. ( cantautori ) --- Titoli trovati:  947
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
7"ep [edizione] originale  stereo  usa  1988  bob magazine 
  [vinile]  Excellent punk new wave
ep in formato 7" (flexi dsc); l' originale stampa del bellissimo e ormai raro flexi disc allegato nel 1988 al numero 37 della rivista musicale americana Bob Magazine, con tre brani altrimenti inediti: l' ex True West RUSS TOLMAN e' presente con una bella versione di "See No Evil" dei Television; i geniali CAMPER VAN BEETHOVEN con la strumentale "Guitar Hero", tra psichedelia ed aromi multietnici, molti anni dopo comparsa su una raccolta della band come "Closing Theme", e registrata durante le sessions dell' album "Key Lime Pie"; l' ex 28th Day Barbara Manning, personaggio che meriterebbe una attenta riscoperta, con la ballata dai toni vagamente cupi "Someone Wants You Dead", piu' tardi riregistrata e pubblicata come retro di un singolo a nome Word Of Pooh.
Euro
8,00
codice 208617
scheda
Aa.vv. (camper van beethoven, spot 1019, ophelias...) view from here / san francisco compilation
lp [edizione] originale  stereo  usa  1987  medical 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
l' originale stampa americana, ccopertina senza barcode (con accentuato "ringwear", etichetta "custom" bianca con disegni grigi e scritte nere e rosse, catalogo MR2707. Pubblicata nel luglio 1987, questa interessante raccolta e' dedicata alla scena di San Francisco, con gruppi spesso molto oscuri ed alcune bands che di quella scena furono la guida e di cui non va certo perso il ricordo: impossibile non iniziare dai CAMPER VAN BEETHOVEN, qui ancora lontani dal contratto con la Virgin ed emeriti sconosciuti, ma assolutamente deliziosi nlla "Happiness is a Porpoise Mouth" tratta da un raro flexi disco allegato alla rivista "The Bob"; imperdibili anche gli Ophelias, con un brano tratto dal loro primo album omonimo, tra roots rock, psichedelia ed eccentricita' di stampo zappiano; altra assoluta perla del disco e' il brano degli Sneetches, splendido pop psichedelico tra Zombies e Left Banke, tratto dall' allora inedito demo che presto fu pero' stampato in Inghilterra, inaugurando una discografia meritevole di esplorazione; eccellenti anche gli Spot 1019, dal loro primo album omonimo, come gli amici Camper Van Beethoven in bilico tra tradizione ed eccentricita'; discreti i McGuires, i Vox Humana, Tooth & Nail, i Blue Movie. A completare Pray For Rain, Naked Into, Standing Naked, Kelley Gabriel & Clocks of Paradise, Hold My Head It Hurts, Child Support.
Euro
10,00
codice 205715
scheda
Aa.vv. (canada punk/hardcore) T.o. hardcore '83
Lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1983  nrk 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Ristampa vinilica della storica compilation originariamente pubblicata dalla NRK su cassetta nel 1983, copertina senza barcode, inserto con testi ed immagini della originaria edizione su cassetta, label bianca con foto di musicassetta in bianco e nero, catalogo NRK002. Questa oscura raccolta, che fu curata da Brian Taylor degli Youth Youth Youth, documenta la scena hardcore della citta' canadese di Toronto nei primi anni '80, attraverso ventitreì brani ad opera di sette gruppi, fra cui appunto Youth Youth Youth, Young Lions, Direct Action e Chronic Submission, con molti brani esclusivi o in versioni alternative. Questa la scaletta: A.P.B., ''Constant threat'', ''Know my name''; Chronic Submission, ''Go for it'', ''Copas ain't tops'', ''I hate preppies'', ''They're fucked''; Dead End, ''Youth now'', ''We're not dead'', ''Government vs you and me''; Direct Action, ''19 a.d. 4'', ''U.X.B.'', ''Eat the rich''; Young Lions, ''Shithole'', ''Progress'', ''Lizard for a day'', ''Defy the state''; Youth Youth Youth, ''White reggae'', ''Wanderlust'', ''Made in England'', ''Domination''; Zero Option, ''Traitor, red'', ''Live your life'', ''Rain of terror''.
Euro
22,00
codice 315870
scheda
Aa.vv. (cantautori) Classe gamma - cantautori n. 1
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  ita  1960  oxford 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent cantautori
Copia ancora incellophanata, seconda stampa italiana, con copertina in bianco e nero e senza più le parti colorate, label gialla e verde sfumata con scritte nere, logo Oxford giallo, verde e nero in alto, piccolo logo Ariston Production nero in basso, catalogo OX/3046, timbro Siae del secondo tipo, in uso dal '75 al '78/79, con marchio Siae che ne occipa ancora l' intero cerchio centrale. Pubblicata nel 1977 dalla Oxford in Italia, questa antologia di brani editi è un piccolo manifesto della ricchissima scena della canzone d'autore italiana, che offre uno spaccato anche molto diversificato di quel vasto panorama, passanto da autori ormai storici della scuola genovese come Luigi Tenco, Umberto Bindi e Gino Paoli, ad una figura di spicco degli anni '70 come Lucio Battisti o un autore come Franco Califano, fino ad un artista originale e lontano dal gusto più popolare come Claudio Rocchi, legato all'epoca al microcosmo hippie, e qui presente con la bellissima "La realtà non esiste"; si ascoltano anche autori meno famosi o ricordati nel tempo ma ugualmente interessanti come i romani Luciano Rossi, i cui brani saranno interpretati da illustri e celebri colleghi, e Bruno Martini, proveniente dal jazz ed autore della famosa "Estate". Questa la scaletta completa: Luciano Rossi, "Bella" (1975); Gino Paoli, "Sassi" (1960); Franco Califano, "Ti raggiungerò" (1965); Anselmo Genovese, "La prima volta" (1974); Luigi Tenco, "Cara maestra" (1962); Lucio Battisti, "10 ragazze" (1969); Bruno Martino, "Raccontami di te" (1973); Claudio Rocchi, "La realtà non esiste" (1971); Umberto Bindi, "Storia al mare" (1968); Mario Barbaja, "Super-supermaket" (1975).
Euro
18,00
codice 333832
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1981  hannibal 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent jazz
prima stampa inglese, con vinile pressato in Francia (pratica diffusa all'epoca fra le etichette britanniche), copertina apribile lucida, senza barcode, label grigia, nera, celeste e turchese, catalogo HNBL9301. Pubblicato nel 1981 dalla Hannibal nel Regno Unito e negli USA, questo è l'album tributo a Nino Rota prodotto da Hal Willner, alla cui realizzazione parteciparono illustri nomi del jazz dell'epoca come Carla Bley, Michael Mantler, Bill Frisell, Steve Lacy e Jaki Byard, fra gli altri, interpretando con il loro gusto indelebili brani composti da Nino Rota per le colonne sonore dei film di Federico Fellini; fra i vari artisti partecipi dell'opera, troviamo anche Chris Stein e Debbie Harry della power pop band Blondie. Nino Rota è un compositore italiano nato a Milano nel 1911, autore di sinfonie da camera, musiche di scena e di opere teatrali, conosciuto per la sue ripetute collaborazioni con Federico Fellini, ma anche Monicelli, Comencini, Petri, Damiani e Zeffirelli, oltre che a registi stranieri come King Vidor (Guerra e pace), Sergei Bondarcuck (Waterloo) e Coppola (Il padrino), opera con cui vinse l'Oscar nel 1972. Scompare nel 1979. Questa la scaletta: Jaki Byard, ''Amarcord''; Dave Samuels, ''Interlude from juliet of the spirits''; Carla Bley Band, ''8 1 / 2''; Dave Samuels, ''Themes from la dolce vita and juliet of the spirits''; Bill Frisell, ''Juliet of the spirits''; Sharon Freeman / Muhal Richard Abrams / Michael Sahl / Chris Stein, ''La dolce vita suite''; David Amram Quintet, ''Satyricon''; Steve Lacy, ''Roma''; William Fischer, ''Medley: the white sheik / i vitelloni / il bidone / the nights of cabiria''; Jaki Byard, ''La strada''.
Euro
28,00
codice 246706
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1981  hannibal 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good jazz
prima stampa inglese, con vinile pressato in Francia (pratica diffusa all'epoca fra le etichette britanniche), copertina (con qualche segno di invecchiamento) apribile lucida all'esterno e liscia all'interno, senza barcode, label grigia, nera, celeste e turchese, catalogo HNBL9301. Pubblicato nel 1981 dalla Hannibal nel Regno Unito e negli USA, questo è l'album tributo a Nino Rota prodotto da Hal Willner, alla cui realizzazione parteciparono illustri nomi del jazz dell'epoca come Carla Bley, Michael Mantler, Bill Frisell, Steve Lacy e Jaki Byard, fra gli altri, interpretando con il loro gusto indelebili brani composti da Nino Rota per le colonne sonore dei film di Federico Fellini; fra i vari artisti partecipi dell'opera, troviamo anche Chris Stein e Debbie Harry della power pop band Blondie. Nino Rota è un compositore italiano nato a Milano nel 1911, autore di sinfonie da camera, musiche di scena e di opere teatrali, conosciuto per la sue ripetute collaborazioni con Federico Fellini, ma anche Monicelli, Comencini, Petri, Damiani e Zeffirelli, oltre che a registi stranieri come King Vidor (Guerra e pace), Sergei Bondarcuck (Waterloo) e Coppola (Il padrino), opera con cui vinse l'Oscar nel 1972. Scompare nel 1979. Questa la scaletta: Jaki Byard, ''Amarcord''; Dave Samuels, ''Interlude from juliet of the spirits''; Carla Bley Band, ''8 1 / 2''; Dave Samuels, ''Themes from la dolce vita and juliet of the spirits''; Bill Frisell, ''Juliet of the spirits''; Sharon Freeman / Muhal Richard Abrams / Michael Sahl / Chris Stein, ''La dolce vita suite''; David Amram Quintet, ''Satyricon''; Steve Lacy, ''Roma''; William Fischer, ''Medley: the white sheik / i vitelloni / il bidone / the nights of cabiria''; Jaki Byard, ''La strada''.
Euro
20,00
codice 331028
scheda
Aa.vv. (cave dogs, ain soph) Punto zero n.11/12
Lp+7" [edizione] originale  stereo  ita  1993  toast 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
N.11/12 della serie Punto Zero, edito dalla Toast nella primavera-estate 1993, audiorivista concepita da Giulio Tedeschi e diretta da Silvano Bini, copertina senza barcode, in cartoncino leggero e ripiegata in tre attorno al disco, con notizie, interviste, articoli, recensioni di dischi e concerti, etichetta nera con scritte argento; Lp compilation di musica underground italiana, con 7" in omaggio (debutto discografico) degli imolesi Sinner dolls, che raccoglie e documenta gli impulsi e i suoni della scena italiana dei prima anni novanta, attraverso selezioni di brani quasi sempre altrove assolutamente inediti. Ecco l'elenco dei brani e relativi gruppi contemplati: "Bug", inedita versione in inglese di "Cimice", dall'album omonimo del 93 dei bravi modenesi Incontrollabili serpenti - "The bad wolf", dei messinesi Name us yourself - "Vocali" delle R.I.V., band femminile - "Spirit of highway" dei Cave dogs, che ricorda, e non e' un male, i bravissimi Kim Sqaud - "One million white fathers" dei The room 101 & devil (tra post punk, pop ed elettronica) - la serrata "Sospiri" dei Garden of sensations - "Colpo di grazia", della cult band romana Ain soph - "Lumieres dans la nuit", (la copertina riporta erroneamente "Nocturne" come titolo del brano) dei campani Notturno concertante, dalle forti influenze prog - Nel 7" dei Sinner Dolls sul lato A, "Crimes", sul lato AA, "Muga yuppie" Una vera e propria fanzine sonora, punto di riferimento della 'resistenza' indipendente torinese ed italiana e maggior archivio della musica underground italiana a cavallo fra gli anni 80 e i 90, nasce nel 1990 e termina nel 1996 dopo 25 numeri e piu' di 200 gruppi presentati.
Euro
25,00
codice 600645
scheda
Aa.vv. (chesterfield kings...) Battle of the garages (vol.1)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1981  voxx 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
copia ancora incellophanata, la prima rara stampa americana, con copertina senza barcode in cartoncino non lucido (a differenza della seconda tiratura), etichetta blu con scritte argento, scritte sul trail off dei rispettivi lati "Sky Saxon Lives" (ahinoi, non e' piu' cosi') e "Moulty Forever", catalogo VXS200.006. Pubblicata nel 1981 dalla Voxx di Greg Shaw, "filiale" dedicata alla riscoperta delle sonorita' 60's della gloriosa Bomp!, il primo storico capitolo di quella che diverra' una vera e propria "serie", che costituira' il bignami ideale per tutti gli appassionati di neopsichedelia e garage degli anni '80. Siamo all' alba degli anni '80, ed dopo l' esplosione del punk rock e la new wave in tutte le sue piu' diverse accezioni, il rock americano si avvia ad una rivitalizzante riscoperta degli anni '60, dal garage punk alla psichedelia, che si estendera' nello spazio di una manciata di anni a centinaia di bands, e che certo power pop aveva in parte anticipato (una etichetta tra tutte, proprio la Bomp! di Greg Shaw). In questa prima di tante "Battle of The arages", alcune bands storiche di quello che si puo' considerare un vero e proprio movimento, per solito qui al loro esordio, ed altre che ne furono delle meteore, non per questo meno degne di menzione, insieme ad una manciata di gruppi diffcilmente inquadrabili in questo prospetto, ma che pure rientrano in qualche modo in un contesto di riscoperta delle melodie e delle sonorita' 60's. Ecco la lista completa dei brani: United States Of Existence - Return To The Psychedelic (tra fuzz psichedelia e Farfisa sound) / Vertebrats - Left In The Dark (splendidamente garage) / Stepmothers - Let Her Dance (tra punk rock e freschissime melodie 60's power pop) / Pete Holly & The Looks - Look Out Below (grezzissima ma imperdibile, tra punk rock e 60's garage) / Eddy Best - Things I Should've Said (delizioso power pop) / Brad Long - Tell Me (inevitabile omaggiare in questo contesto anche i Rolling Stones...) / Deniz Tek - RPM (favoloso brano solista del chitarrista dei Radio Birdman, tornato all' epoca nella natia Detroit, non distante dalla musica dei Birdman) / Dark Side - In The Dark (tra psichedelia e garage) / Embarrassment - Pushin' Too Hard (cover punkizzata del grande inno dei Seeds) / Wombats - The Reason Why (tra garage e power pop) / Crawdaddys - You're Gonna Need My Love Someday (unna delle prime registrazioni della grande band tra garage e r'n'b di Ron Silva e Mike Stax) Unclaimed - Run From Home (gia' nel loro primo 7"ep, splendido plagio di “You're Never Alone” dei Five Canadians) / Chesterfield Kings - Are You Gonna Be There (At The Love-In) (cover quasi pari all' originale di un brano degli Chocolate Watchband) / Slickee Boys - Glendora / Going All The Way (la storica band di Washington attiva dall '76, tra 60's garage, rock'n'roll e punk rock, con "Going all the way" ripresa dagli Squires) / Billy Synth & The Turn-Ups - I Dig Your Mind (demente punk rock in chiave garage) / Plasticland - Office Skills (breve ma intenso trip psichedelico distortissimo ed oscuro per una band che avrebbe presto dimostrato tutto il suo potenziale).
Euro
32,00
codice 245738
scheda
Aa.vv. (chicago garage psych) rembrandt records story (+7")
lp [edizione] originale  stereo  eu  1966  break-a-way 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata; sottotitolato "Open Up Your Mind 1966-1967 - A Psychedelic Compendium Of Chicago's famous '60s label", copertina senza barcode, inserto con foto e note, edizione limitata di 500 copie arricchita della presenza di un 7" bonus con due brani dei Nite-Owls. Pubblicata nel 2015 dalla tedesca Break-a-way, ed ormai fuori catalogo, questa bella raccolta attinge alla produzione ed ai cassetti (ci sono infatti anche alcuni inediti) dell' atichetta americana di Chicago, la Rembrandt Records, autrice di una manciata di singoli tra il 1966 ed il 1967, tra garage-beat, garage-punk e psichedelia, dischetti divenuti un culto presso gli appassionati della scena americana 60's garage, ed in effetti di notevolissimo livello medio, anche aldila' dei noti Lemon Drops. Questa la lista dei brani contenuti: 1. Nite-Owls - Come On Back (facciata A di uno dei loro due singoli, 1966), 2. Nuchez - Open Up Your Mind (facciata A del loro unico singolo, ottobre 1966, ma qui in un "unreleased mono master"), 3. Nickel Bag - The Woods (facciata A del loro unico singolo, del 1966, ma qui in un "unreleased mono master"), 4. Circus - Sands Of Mind (facciata A del loro unico singolo, 1966), 5. Lemon Drops - I Live In The Springtime (splendida facciata A del loro unico singolo, del 1967), 6. Monday's Children - Long Lost Friend (facciata A del loro unico singolo, 1966), 7. Nite-Owls - It's A Hassle (facciata B del gia' citato singolo "Come On Back", "unreleased mono master"), 8. Nickel Bag - The Woods (versione comparsa nel singolo gia' citato), 9. Nite-Owls - It's A Hassle (versione comparsa nel singolo gia' citato), 10. Lemon Drops - Listen Girl (b-side di "I Live in The Springtime"), 11. Circus - Games We Play (retro di "Sands of Mind"), 12. Nuchez - Open Up Your Mind (versione comparsa nel singolo gia' citato), 13. Lemon Drops - Sometime Ago (traccia inedita del 1967), 14. Nuchez - BG's One Eye (retro di "Open Up Your Mind"). Il singolo bonus contiene "Something You Got" e "Ooh Poo Pah Doo" dei Nite-Owls, entrambe inedite.
Euro
23,00
codice 244583
scheda
Aa.vv. (clapton, pink floyd..) Knebworth the album
lp2 [edizione] originale  stereo  ita  1990  polydor 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa italiana, vinile doppio, copertina apribile con barcode, con adesivo "Network 105 - Grunding Vibration" sul fronte, lucida all'esterno e liscia all'interno, inner sleeve con foto e crediti, label rossa con scritte bianche lungo il bordo e nere al centro, logo Polydor bianco e nero in alto, catalogo 843921-1 sulla copertina. Pubblicato nel 1990 dalla Polydor, giunto al 92esimo posto in classifica negli USA, l'album che documenta le performance al festival di Knebworth del 1990, al quale partecipo' una nutrita schiera di star del rock degli anni '60 e '70, con qualche ospite illustre dell'epoca anni '80. Troviamo qui Pink Floyd, Robert Plant, Cliff Richard con gli Shadows, Genesis, Tears For Fears, Eric Clapton e Paul McCartney, solo per citare una parte del cast stellare di quell'evento, al quale partecipo' un pubblico di circa centoventimila persone. Questa la scaletta: Tears For Fears, ''Everybody wants to rule the world''; Status Quo, ''Dirty water'', ''Whatever you want'', ''Rockin' all over t
Euro
26,00
codice 241383
scheda
Aa.vv. (clash tribute) Clash tribute
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1991  released emotion 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Sottotitolato: "The never ending story part 1". Prima stampa inglese, copertina lucida completa di inner sleeve con piccola sagomatura al centro, etichetta meta' bianca meta' nera con scritte bianche e nere, Lp pubblicato in Uk dalla Released Emotions Records (REM 014) nel 1991, compilation tributo ai Clash, con la seguente scaletta e relativi gruppi: "Capital radio" Idesctructible Beat, "Complete control" Bleach, "Charlie don't surf" Kage Engineering, "London's burning" Pop Am Good, "Washington bullet (New world order mix)" Attila and the Stockbroker, "Version city" Terry Edwards, "Bankrobber" Anhrefn & One Style MDV, "Hateful" Levellers 5, "English civil war (Johnny comes marching home)" Price, "Spanish bombs" Walls have ears, "London calling" Mass, "Armagideon time" Moonflowers, "London's burning (reprise)" Serious Thinking.
Euro
20,00
codice 600951
scheda
Aa.vv. (classical, test record) Instrumental... test
LP2 [edizione] originale  stereo  ita  1976  gruppo editoriale suono 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent classica cont.
Copia ancora incellophanata, l' originale stampa, pressata solo in Italia, vinile doppio, copertina apribile, inner sleeve con artwork e note, label bianca con scritte nere, logo Gruppo Editoriale Suono sotto il foro centrale, senza logo né timbro SIAE, senza data sul trail off. Pubblicato nel 1976 in Italia da Gruppo Editoriale Suono, questo doppio è un test record, concepito per testare gli impianti stereofonici, in questo caso con particolare riferimento alla musica classica: infatti ciascun brano in scaletta prende il titolo da uno strumento musicale associato principalemente alla classica, ed ogni traccia è suonata da un solo e diverso strumento, allo scopo di verificare con cura le sue sonorità nel vostro impianto Hi-Fi, ma potrebbe anche prospettarsi uno scopo educativo musicale nell'opera. Questa la scaletta: "Violoncello", "Contrabasso", "Pianoforte", "Violino", "Viola", "Arpa", "Clarinetto In Mi Bemolle", "Clarino Basso In Si Bemolle", "Flauto Piccolo", "Controfagotto", "Flauto Basso In Do", "Flauto", "Oboe", "Flauto In Sol", "Oboe D'Amore In La", "Clarinetto In Si Bemolle", "Fagotto".
Euro
23,00
codice 334086
scheda
Aa.vv. (compay segundo, celia cruz...) Music that inspired buena vista social club
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2015  not now music 
world
Vinile doppio pesante, copertina apribile, catalogo NOT2LP210. Pubblicato nel 2015 dalla Not Now Music, questo album e' un tributo agli artisti caraibici e soprattutto cubani che furono fra i piu' importanti e vivaci interpreti di quella affascinante musica esposta all'attenzione del grande pubblico alla fine degli anni '90 grazie al celebrato film ''Buena Vista social club'', un coloratissimo ed intenso melange musicale fra culture latine ed africane che affonda le sue radici in epoche ben piu' lontane della fine del XX secolo. Troviamo qui musicisti come il grande pianista Ruben Gonzalez, membro del gruppo di Arsenio Rodriguez, il cantante Compay Segundo, che comincio' la sua lunghissima carriera negli anni '20, Ibrahim Ferrer, definito come ''il Nat Kign Cole cubano'' e la magnifica ''regina della salsa'' Celia Cruz. Questa la scaletta: Ruben Gonzalez, ''El yayabo''; Compay Segundo, ''Me diras que sabroso''; Ibrahim Ferrer, ''El planatal de bartolo''; Tito Puente, ''Tu no eres nadie''; Abelardo Barroso, ''En guantanamo''; Beny More', ''Francisco guayabal''; Perez Prado, ''Patricia''; Omara Portuondo, ''Oye mi ritmo''; Celia Cruz, ''Goza negra''; Bebo Valdes with Sabor de Cuba, ''Tirando tiro''; La Sonora Matancera, ''Eso se hincha''; Pio Leyva, ''Comiendo y cantando''; Chapotin & His Estrellas, ''Ya tu lo ves campeon''; Beny More', ''Soy del monte''; El Negro Peregrino, ''El jarabe loco''; Ibrahim Ferrer, ''Bodas de oro''; Perez Prado, ''mambo no. 5''; Celia Cruz, ''Juancito trucupey''; Aldemaro Romero, ''Mango mangue''; Ruben Gonzalez, ''Nuestras vidas – mi corazon es para ti''; Chano Pozo & James Moody, ''Tin tin deo''; Conjunto Roberto Faz, ''Suena tu bongo''; Alfredito Valdez & Trio Caney, ''La campina cubana''; Vicentico Valdes, ''Cao cao mani picao''; Beny More', ''Maracaibo oriental''; Machito, ''Zambia''; Lecuona Cuban Boys, ''Mosaico''; Bebo Valdes, ''Merengues, no''; Compay Segundo, ''Voy pa' mayari''; Tito Puente, ''Tinguaro''.
Euro
29,00
codice 2101787
scheda
Aa.vv. (conny plank tribute) Who's that man – a tribute to conny plank
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  gronland 
rock 60-70
Titolo completo ''Who's that man – a tribute to Conny Plank''. Vinile doppio da 180 grammi, copertina apribile, label nera con scritte bianche, catalogo 5060238631020. Pubblicato nel 2013 dalla Gronland, questo album e' un tributo al leggendario ingegnere del suono e produttore tedesco Konrad ''Conny'' Plank, una figura di grandissima importanza nella storia del rock tedesco degli anni '70, in particolare il filone della ''musica cosmica'', ma anche capace di lavorare con artisti di differenti movimenti musicali, dagli Eurythmics ai D.A.F.; anche il fondamentale primo album dei Devo, ''Q: are we men...'' (1977) fu mixato ed in gran parte registrato nel suo studio di Colonia, sotto la supervisione del produttore Brian Eno. Questo ''Who's that man'' e' essenzialmente una compilation di brani editi (tranne uno inedito), tratti da album di diversi artisti che videro un importante coinvolgimento di Plank, e testimonia la sua versatilita' come le sue innovative idee di produzione ed ingegneria del suono. Questa la scaletta: Eno/Moebius/Roedelius, ''Broken heart'' (1978, da ''After the heat''); Phew, ''Signal'' (1981, da ''Phew''); Eurythmics, ''Le sinistre'' (1981, da ''In the garden''); D.A.F., ''Was ziehst du an'' (1981, ''Gold und liebe''); Moebius/Plank/Thompson, ''Farmer gabriel'' (1983, da ''Ludwig's law''); Moebius & Plank, ''Conditionener'' (1981, da ''Material''); Michael Rother, ''Feuerland'' (1977, da ''Flammende herzen''); Roedelius, ''Regenmacher'' (1978, da ''Durch die wuste''); Ibliss, ''Drops'' (1972, da ''Supernova''); Moebius/Plank/Neumeier, ''Pitch control'' (1983, da ''Zero set''); Neu!, ''Negativland'' (1972, da ''Neu!''); La Dusseldorf, ''Silver cloud'' (1976, da ''La Dusseldorf''); Crash/Gorl/Plank, ''Manson'' (1981, inedito).
Euro
34,00
codice 3506131
scheda
Aa.vv. (contemporanea) Poesia sonora
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  song cycle 
classica cont.
Vinile pesante, copertina apribile senza codice a barre. Ristampa del 2018 ad opera della Song Cycle, con copertina apribile. Originariamente pubblicata nel 1975 dalla CBS solo in Italia, la leggendaria antologia curata da Maurizio Nannucci sul ricco fenomeno artistico d'avanguardia della poesia sonora che si espresse dal secondo dopoguerra in poi, esplorando le possibili interazioni fra suono e discorso umano, fra strutture linguistiche e musica sperimentale. Vicina a movimenti come il fluxus, il minimalismo, la ''performance art'' e l'arte concettuale, questa prima generazione di ''poeti sonori'' postbellici mise in discussione il significato di musica e poesia, impiegando metodologie e tecniche innovative e controcorrente, fino ad arrivare all'uso dell'interferenza. ''Poesia sonora'' e' uno storico ed essenziale documento di questo fermento artistico fra musica e poesia. Questi i brani presenti: SIDE 1: 1. Bob Cobbing - Hymn To The Sacred Mushroom 2. Henri Chopin - Dinamisme Intégral 3. Franz Mon – Articulation 4. Arthur Pétronio – Sortileges 5. Arrigo Lora-Totino - Intonazione Quarta 6. Brion Gysin - I Am SIDE 2: 1. Bernard Heidsieck - Ravaillac Tu Connais? 2. Sten Hanson - How Are You 3. Ernst Jandl - Ode Auf N 4. Maurizio Nannucci – Spelling 5. François Dufrêne – Crirythme 6. Paul De Vree - Ode A Stockholm.
Euro
30,00
codice 2075836
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1978  antilles 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
La iper rara, introvabile davvero, prima stampa americana, copertina liscia fronte retro senza codice a barre, completo di inner sleeve in carta liscia con testi e sagomatura sul lato di apertura, etichetta nera con logo Antilles multicolorato al centro, con l' ORIGINARIO INDIRIZZO "444 MADISON AVENUE" in alto, catalogo AN7067. Il fondamentale manifesto, prodotto da Brian Eno e dato alle stampe nel dicembre del 1978, della neonata scena "no wave" newyorkese, che restera' per diversi anni tra le piu' creative ed originali del globo, ponendo inoltre i germi di molto rock alternativo a venire (i Sonic Youth, tra gli altri). Esordiscono qui i CONTORTIONS di James White/Chance ed i grandi MARS, mentre i TEENAGE JESUS & THE JERKS di una giovanissima Lydia Lunch, ed i D.N.A. di Arto Lindsay si erano da poco autoprodotti i loro singoli d'esordio: sedici geniali brani altrimenti inediti, tra funk, punk, jazz e sperimentazione, che proclamano in ogni frammento della loro musica una liberta' espressiva, uno slancio artistico ed una capacita' di anticipare scenari musicali futuri, che hanno pochi riscontri nella storia del rock, e che fanno di questo disco uno tra gli albums americani piu' importanti degli ultimi trent'anni. Ecco la lista completa dei brani: Contortions – Dish It Out / Contortions – Flip Your Face / Contortions – Jaded / Contortions – I Can't Stand Myself / Teenage Jesus And The Jerks – Burning Rubber / Teenage Jesus And The Jerks – Closet / Teenage Jesus And The Jerks – Red Alert / Teenage Jesus And The Jerks – I Woke Up Dreaming / Mars – Helen Fordsdale / Mars – Hairwaves / Mars – Tunnel / Mars – Puerto Rican Ghost / DNA – Egomaniac's Kiss / DNA – Lionel / DNA – Not Moving / DNA - Size.
Euro
90,00
codice 222962
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  rus  1978  lilith 
punk new wave
la prima ristampa vinilica, pressocche' identica alla prima ormai introvabile e costosa tiratura su Antilles, completa di inner sleeve con testi in inglese e russo, in vinile 180 gr., senza codice a barre. Il fondamentale manifesto, prodotto da Brian Eno e dato alle stampe nel dicembre del 1978, della neonata scena "no wave" newyorkese, che restera' per diversi anni tra le piu' creative ed originali del globo, ponendo inoltre i germi di molto rock alternativo a venire (i Sonic Youth, tra gli altri). Esordiscono qui i CONTORTIONS di James White/Chance ed i grandi MARS, mentre i TEENAGE JESUS & THE JERKS di una giovanissima Lydia Lunch, ed i D.N.A. di Arto Lindsay si erano da poco autoprodotti i loro singoli d'esordio: sedici geniali brani altrimenti inediti, tra funk, punk, jazz e sperimentazione, che proclamano in ogni frammento della loro musica una liberta' espressiva, uno slancio artistico ed una capacita' di anticipare scenari musicali futuri, che hanno pochi riscontri nella storia del rock, e che fanno di questo disco uno tra gli albums americani piu' importanti degli ultimi trent'anni. Ecco la lista completa dei brani: Contortions – Dish It Out / Contortions – Flip Your Face / Contortions – Jaded / Contortions – I Can't Stand Myself / Teenage Jesus And The Jerks – Burning Rubber / Teenage Jesus And The Jerks – Closet / Teenage Jesus And The Jerks – Red Alert / Teenage Jesus And The Jerks – I Woke Up Dreaming / Mars – Helen Fordsdale / Mars – Hairwaves / Mars – Tunnel / Mars – Puerto Rican Ghost / DNA – Egomaniac's Kiss / DNA – Lionel / DNA – Not Moving / DNA – Size.
Euro
28,00
codice 2108017
scheda
Aa.vv. (cornelia street cafe) the songwriters exchange
lp [edizione] originale  stereo  usa  1980  stash 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa usa, etichetta argento con logo e scritte grigie, copertina apribile e cartonata, catalogo ST301. Si tratta del manifesto dell' ultima onda dei songwriters del Greenwich Village di New York, basati proprio al ''Cornelia Street Cafe'', sorta di CBGB's del folk americano; qui si riuniva nei primi anni del decenio l' intellighenzia newyorkese, dai registi ai giornalisti, dagli artisti agli attori per assistere alle performances dei giovani musicisti che suonavano nel cafe, dove prese campo un abitudine originalissima e davvero peculiare chiamate ''the songwriters exchange'' . Ogni lunedi' notte i musicisti si riunivano al caffe', ognuno di loro poteva suonare soltanto cio' che aveva composto in quella settimana, potevano essere frammenti, diverse versioni, brani completi, in questo modo piu' di 1000 brani sono stati registrati nelle notti del lunedi', 12 di queste tracce sono su questo album, ecco la scaletta: rod mac donald-song of my brothers, cliff eberhardt-summers in new jersey, michael fracasso-girl in new mexico, simon and kaplanski-moonsong, david massengill contrary mary, cliff eberhardt-drive, simon and kaplanski-say goodbye love, david massengill-massengill's theory of de-evolutin, tom intondi-then god will dance, marha p.hogan-connections, rod macdonald the comin' of the snow, brian rose-paddy on the handcar.
Euro
45,00
codice 213757
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  probe 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima stampa inglese, copertina laminata sul fronte, liscia e flipback su tre lati sul retro, label rosa con scritte nere e logo Probe nero in alto, catalogo SPB1026. Pubblicata nel 1971 dalla Probe in Gran Bretagna e dalla ABC negli USA, la colonna sonora del bizzarro hippie western ''Zachariah'', diretto da George Englund ed interpretato da John Rubinstein e Don Johnson. La colonna sonora fu prodotta da Bill Szymczyk, poi divenuto importante collaboratore degli Eagles, e composta e diretta in gra parte dal newyorchese Jimmie Haskell, stimato musicista e compositore di musica per cinema e non solo; alcuni brani furono pero' scritti e suonati da gruppi rock come Country Joe & The Fish e James Gang, oltre al violinista Doug Kershaw ed ai New York Rock'n'Roll Ensemble. Il risultato e' un'opera eclettica in cui episodi con arrangiamenti orchestrali d'altri tempi convivono con brani strumentali country, ora classico ora piu' bizzarro e contaminato, e canzoni rock che richiamano lo acid rock e lo hard rock. Questa la scaletta: Jimmie Haskell, ''Zachariah (main title)''; James Gang, ''Laguna salada''; Country Joe & The Fish, ''We're the crackers''; Jimmie Haskell, ''William tell overture''; Country Joe & The Fish, ''All I need''; Doug Kershaw, ''Ballad of job cain''; James Gang, ''Country fever''; Jimmie Haskell, ''The lonely ride'', ''Medley: Camino / Used horse salesman'', ''Camino waltz''; The New York Rock And Roll Ensemble, ''Gravedigger''; White Lightnin', ''Shy ann''; Jimmie Haskell, ''Matthew'', ''Zachariah''.
Euro
26,00
codice 326264
scheda
Aa.vv. (country) 20 Country legends
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1944  black tulip 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Very good blues rnr coun
copia con moderati segni di invecchiamento su copertina e vinile, seconda stampa inglese della prima metà degli anni '80 su Black Tulip, copertina semilucida senza barcode e con scritta "printed in england" sul retro in basso, label arancione con scritte nere e logo Black Tulip nero in alto, logo STEMRA a destra, catalogo 555006. Pubblicata nei primi anni '80 dalla Everest nel Regno Unito, questa antologia compila venti grandi classici della musica country e rockabilly di alta epoca, con pezzi di Johnny Cash (ben quattro, fra cui quello che apre la scaletta, "Train of love"), Roy Orbison, Jerry Lee Lewis, Conway Twitty, Lester Flatt ed Earl Scruggs, Al Dexter (autore di "Pistol packin' mama", uno dei brani più famosi negli Stati Uniti durante gli ultimi anni della seconda guerra mondiale), la sfortunata Patsy Cline, scomparsa in un incidente aereo poco più che trentenne che costò la vita anche ad un altro artista qui rappresentato, Cowboy Copas, e Roger Miller. Questa la scaletta: Johnny Cash, "Train of love"; Roger Miller, "King of the road"; Hank Locklin, "Send me the pillow that you dream on"; Tillman Frank, "Your cheating heart"; Sonny James, "Bimbo"; Al Dexter, "Pistol packin' mama"; Roy Orbison, "Domino"; Conway Twitty, "Crazy dreams"; Flatt and Scruggs, "Foggy mountain breakdown"; Johnny Cash, "Cry cry cry"; Dave Dudley, "Oh lonesome me"; Johnny Cash, "I heard that lonesome whistle"; Jimmy Dean, "Release me"; Patsy Cline, "There he goes"; George Jones, "I love you because"; Cowboy Copas, "A satisfied mind"; Carl Belew, "Am I that easy to forget"; Jerry Lee Lewis, "CC rider"; Johnny Cash, "Country boy"; Roger Miller, "Do waka do".
Euro
10,00
codice 332101
scheda
Aa.vv. (country) 60 Anni di country music
lp2 [edizione] originale  stereo  ita  1922  rca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
Prima stampa italiana, vinile doppio, copertina apribile lucida all'esterno ed all'interno e con barcode, con una delle inner contenente note in lingua italiana sulla raccolta e sui singoli brani, label nera e argento, catalogo NL04351(2), data sul trail off 4/10/82. Pubblicata nel 1982 dalla RCA (uscita negli USA con il titolo di ''60 years of country music''), la compilation dedicata alla musica country attraverso ventiquattro brani editi, incisi per la label RCA fra il 1922 ed il 1980: una carrellata storica di nomi che hanno fatto la storia del country ed affini, anche se mancano alcuni nomi fondamentali (a partire da un certo Hank Williams Sr.), cominciando da Jimmie Rodgers e la Carter Family per arrivare agli Alabama, passando da Bill Monroe, Hank Snow, Elvis Presley, Dolly Parton e Waylon Jennings; una vasta panoramica introduttiva su di un genere di enorme importanza per la musica popolare del '900 e non solo americana, vista la sua influenza sulla musica rock. Questa la scaletta, con anno di incisione: Henry G. Gilliland and A.C. (Eck) Robertson, ''Arkansaw traveler'' (1922); Vernon Dalhart, ''The prisoner's song'' (1924); Jimmie Rodgers, ''Blue yodel'' (1927); Carter Family, ''Wildwood flower'' (1928); Wilf Carter (Montana Slim), ''My swiss moonlight lullaby'' (1933); Milton Brown and his Musical Brownies, ''Loveless love'' (1934); Bill Boyd and his Cowboy Ramblers, ''Under the double eagle'' (1935); Blue Sky Boys, ''Sunny side of life'' (1936); Hackberry Ramblers, ''Jolie blonde'' (1936); Bill Monroe and his Blue Grass Boys, ''Orange blossom special'' (1941); Elton Britt, ''There's a star-spangled banner waving somewhere'' (1942); Sons Of The Pioneers, ''Cool water'' (1945); Hank Snow and his Rainbow Ranch Boys, ''I'm movin' on'' (1950); Elvis Presley, ''Heartbreak hotel'' (1956); Don Gibson, ''I can't stop loving you'' (1957); Jim Reeves, ''He'll have to go'' (1959); Chet Atkins, ''Yakety axe'' (1965); Eddy Arnold, ''Make the world go away'' (1965); Jerry Reed, ''When you're hot, you're hot'' (1970); Charley Pride, ''Kiss an angel good mornin''' (1971); Waylon Jennings, ''Good hearted woman'' (1971); Dolly Parton, ''Jolene'' (1973); Ronnie Milsap, ''It was almost like a song'' (1977); Alabama, ''Old flame'' (1980).
Euro
16,00
codice 325133
scheda
Aa.vv. (country) A town south of bakersfield volume 2
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1988  enigma 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
Copia ancora incellophanata e con adesivo di presentazione applicato sul fronte, prima stampa USA, copertina lucida fronte retro, con barcode e fabbricata in Canada, label color crema con scritte rosse lungo il bordo e nere al centro, logo Enigma rosso a sinistra, catalogo D1-73302, groove message ''see you at pismo!'' sul lato B. Pubblicato nel 1988 dalla Enigma negli USA ed in Europa, il secondo volume delle compilation ''A town south of bakersfield'', successivo al primo del 1985 e precedente il terzo del 1993. Si tratta del manifesto di una nuova generazione della musica country statunitense, in questo contenente dieci brani all'epoca tutti inediti, incisi nel dicembre del 1987 al Mad Dog Studio di Venice, California. Il riferimento a Bakersfield nel titolo certo non è casuale, essendo la città californiana la culla di uno dei più importanti movimenti di rinnovamento della musica country nella seconda metà del '900, il cosiddetto ''Bakersfield sound'', che ebbe fra i suoi alfieri Buck Owens e Merle Haggard e che si contrappose con le sue sonorità più elettriche ed influenzate dal rock'n'roll al più levigato e moderato stile di Nashville. Questa la scaletta: Jim Lauerdale, ''What am I waiting for''; Crazy Hearts, ''We get along just fine (when we're apart)''; Re Winkler, Anne Harvey and Ree Van Vleck, ''Mister love''; Candye Kane, ''Tell me a lie''; Jeffrey Steele, ''Driftin' man''; Jann Brown, ''Louisville''; Dave Durham, ''Let there be love''; Lucinda Williams, ''Dark side of life''; Pete & The Bigshots, ''Venice skyline rag''; James Intveld, ''Somewhere down the road''.
Euro
19,00
codice 330674
scheda
Aa.vv. (crazy cavan, matchbox...) Best of british rockabilly
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1975  oxford 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa italiana su Oxford, pressata nel 1981, due anni dopo quella inglese, copertina senza barcode, label gialla e verde sfumata con scritte nere, logo Oxford giallo, verde e nero in alto, piccolo logo Ariston nero in basso, catalogo OX3230. Pubblicata nel 1979 dalla Charly in Gran Bretagna, questa raccolta documenta la rinascita del rockabilly sulla scena britannica nel corso degli anni '70, in particolare nella seconda meta' del decennio, prima e durante l'esplosione del punk; non fu un caso che una musica cosi' selvaggia ed immediata, suonata con una strumentazione relativamente limitata e legata alle origini del rock'n'roll, riemergesse nell'epoca in cui prendevano piede il pub rock di gruppi come i Dr. Feelgood e soprattutto poi il punk 77ettino, in reazione alla complessita', al professionalismo esasperato ed alla lontananza dalla nuova generazione delle rock star affermate e degli esponenti del rock progessivo. Questa compilation raccoglie quattordici brani editi, incisi fra il 1975 ed il 1979 da importanti gruppi britannici del nuovo rockabilly, e tratti da sei diversi album ed un ep pubblicati in quegli anni dalla label Rockhouse. Questa la scaletta: Steve Bloomfield, ''Hurricane'' (da ''Rockabilly originals'', 1978); Flying Saucers, ''Let's rock the town'' (dall'ep ''The ballad of johnny reb'', 1979); Crazy Cavan, ''She's the one to blame'' (da ''Crazy rhythm'', 1975); Freddie ''Fingers'' Lee, ''I'm down'' (da ''Freddie fingers lee'', 1978); Matchbox, ''All the boys'' (da ''Riders in the sky'', 1976); Little Tina & Flight '56, ''My boy elvis'' (da ''This little girl is gonna rock it'', 1977); The Riot Rockers, ''Road of steel'' (da ''The riot rockers'', 1977); Flying Saucers, ''Cat talkin''' (dall'ep ''The ballad of johnny reb'', 1979); Crazy Cavan, ''Bop little baby'' (da ''Crazy rhythm'', 1975); Steve Bloomfield, ''Rockin' rhythm'' (da ''Rockabilly originals'', 1978); Little Tina & Flight '56, ''This little girl's gone rockin''' (da ''This little girl is gonna rock it'', 1977); Riot Rockers, ''It's saturday night'' (da ''The riot rockers'', 1977); Freddie ''Fingers'' Lee, ''Dib dab boogie'' (da ''Freddie fingers lee'', 1978); Matchbox, ''Only wanna rock'' (da ''Riders in the sky'', 1976).
Euro
20,00
codice 328562
scheda
Aa.vv. (creedence clearwater revival covers) Best of creedence clearwater revival
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1973  music parade 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, e con adesivo applicato sul retro copertina sotto il cellophane con prezzo ''L. 3900 IVA compresa'', prima stampa italiana, label gialla con scritte nere e logo Music Parade Cetra nero in alto, catalogo LEL168, data sul trail off 19/10/73, timbro SIAE del primo tipo, in uso dal 1970 al 1975, con diametro di circa 13/13,5 mm., piu' piccolo dei successivi. Pubblicata nel 1973 dalla Music Parade in Italia, questa raccolta compila dodici brani del repertorio dei Creedence Clearwater Revival, NON SI TRATTA DI VERSIONI ORIGINALI pero', bensi' di cover abbastanza fedeli ma chiaramente diverse, suonate da piu' che dignitosi gruppi di cui non viene specificata l'identita'. Questa la scaletta: ''I Heard It Through the Grapevine'', ''Who'll Stop the Rain'' , ''The night time is the right time'', ''I Put a Spell on You'', ''Some day never comes'', ''Hey tonight'', ''Up Around the Bend'', ''Bad Moon Rising'', ''Green River'', ''Travelin' Band'', ''Proud Mary'', ''Down on the Corner''. I Creedence Clearwater Revival nacquero, con il nome di Blue Velvets, nel '59, dall' incontro dei fratelli John e Tom Fogerty, di Berkeley, Califorrnia, con Stu Cook e Doug Clifford. Con il nome di Golliwogs pubblicarono alcuni singoli (raccolti in un album postumo del '75), poi trovarono la definitiva denominazione nel '67, iniziando una carriera folgorante che li portera' ad incidere in 5 anni ben 7 albums in studio, proponendo una miscela di grande impatto ed immediatezza che raccoglieva molto della tradizione musicale americana (il blues del Delta, il country, il bayou, il R & B ed il R & R). L' amore per il passato e' attestato dalla presenza, su questi dischi, di molte covers, ma il talento compositivo di John Fogerty e' innegabile. Il suo ruolo divento' talmente predominante nella band (componeva, arrangiava e cantava, trovando anche il tempo di fare da produttore e da manager) da causare nel '71, dopo "Pendulum", la dipartita del fratello Tom, ed una crisi che si risolse con lo scioglimento dopo il disco successivo. Tom Fogerty pubblico' sia da solo che con i Ruby, senza molta fortuna; la sezione ritmica di Doug Clifford e Stu Cook resto' unita gia' nell' album solista del primo, del '72, e poi in numerose partecipazioni a dischi altrui (Tom Fogerty stesso e Doug Sahm, su tutti); John Fogerty registro' un disco a nome Blue Ridge Rangers nel '73, suonando tutti gli strumenti, ed un lavoro a nome proprio nel '75, prima di ritirarsi dalle scene e ricomparire negli anni '80.
Euro
23,00
codice 330139
scheda
7" [edizione] originale  stereo  usa  1994  no lie 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
EP in formato 7", prima stampa USA, pressata in mille copie numerate su uno dei due inserti (questo esemplare il numero 638/1000), copertina ripiegata attorno al disco, senza barcode, nella versione in colori arancio e fucsia (la copertina fu realizzata in più versioni, con combinazioni di colore diverse), completo di due adesivi, uno con il logo della No Lie, l'altro con il titolo di questo 7", e di due inserti formato cartolina, uno più piccolo da spedire all'etichetta per ricevere dischi e posters, l'altro più grande con artwork e numero dell'esemplare, label argento con foro centrale piccolo, scritte e disegni color vinaccia, catalogo LIE-004, vinile che assume colore marroncino se posto controluce. Pubblicato nel 1994 dalla No Lie negli USA, il primo EP della serie "Shut your face!" (sarà seguito da un secondo volume), contenente quattro brani di altrettante bands. Il primo, "40", dei Jesus Christ Superfly, da Austin, influenzati dal punk settantasettino americano ed australiano, qui però all'opera con un tiratissimo surf rock punkizzato, registrato dal vivo allo Emo's di Austin nel 1994, gli altri tre nel marzo / aprile dello stesso anno allo studio Sweatbox, sempre ad Austin, sotto la produzione di Tim Kerr: "Fuck you hodad! " degli Sugar Shack, gruppo di Houston emerso nei primi anni '90, autori di uno sporco garage punk, inizialmente affine anche al grunge garagistico dei primi Mudhoney (due dei loro membri hanno anche fatto parte dei Lord High Fixers nella seconda metà degli anni '90); Hot rod" dei Cryin' Out Louds, quartetto garage punk basato ad Austin e composto da Tim Hayes (chitarra, già con i Kings of Rock), Jim Horne (voce, chitarra, già con gli Smokin' Gas Truck, autori di un album nel 1989), Mike Leggett (batteria) ed Angele Cleopatra Stavron (basso, voce); infine "The theme from 'Vampires with rabies'" dei Motards, punk rock band anch'essa di Austin, attiva fra il 1993 ed il 1997 con un paio di album ed una manciata di singoli all'attivo, qui con un sound meno tirato, piuttosto distorto.
Euro
10,00
codice 332367
scheda

Page: 8 of 38


Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Aa. vv. ( cantautori )":
Aa. vv. - 

altri autori contnenti le parole cercate: