Hai cercato:  Ultimi arrivi (lista aggiornata ogni giovedi' sera) --- Titoli trovati: : 443
«---  1 ... 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ... 18  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2009  moshi moshi 
indie 2000
Vinile pesante, copertina apribile liscia, completa di inner sleeve con foto a colori, crediti e ringraziamenti, etichetta fotografica. Lp, pubblicato il 6 luglio 2009, debutto per la giovane cantante Florence Welch e la sua band, i Machine. Molto apprezzato in Gran Bretagna, dove ha suscitato grande entusiasno, giungendo al n.2, realizzato in una sinagoga dismessa con il contributo dei due produttori più richiesti, James Ford (Klaxon e Artic Mondays) e Paul Epworth (Bloc party), "Lungs" è un opera indie pop, piacevole ed intensa, che si muove fra soul e dark, in cui la voce della cantante 'ginger' è ovviamente in primo piano e suscita nell'ascoltatore tutta una serie di accostamenti: Kate Bush, Siouxie, PJ Harvey, Annie Lennox, Candi Staton, della quale viene ripresa "You got the love"). I brani presentano strutture compositive varie ed eterogenee, poco convenzionali ma fruibili, composti dalla cantante stessa con la collaborazione in fase di scrittura di Lightspeed champion.Dotata di una notevole voce e di un fascino preraffaelita, Florence Welch, nata a Londra nal 1986, si è formata al Camberwell art collage, sviluppando un approccio musicale particolare frutto di ascolti adolescenziali che vedevano sia il soul/blues, Nina Simone, Etta James e Otis Reddins, sia il rock decadente dei Velvet Underground.
Euro
27,00
codice 2100323
scheda
Flouride klaus (dead kennedys)    The light is flickering
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1991  alternative tentacles 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
prima stampa USA, con copertina (con qualche segno di invecchiamento) come in tutte le copie pressata in Canada, con barcode 721616-0095-14, inner sleeve con artwork e testi, label nera con scritte bianche su di una facciata, amaranto ed argento con grande logo Alternative Tentacles sull'altra, catalogo VIRUS95. Pubblicato nel 1991 dalla Alternative Tentacles, il secondo album del bassista dei Dead Kennedys, dopo il minilp "Cha Cha Cha" del 1985 ed il primo album "Because I Say So" del 1988. Meno ostico del disco precedente, "The Light is Flickering" e' un nuovo stimolante viaggio attraverso sonorita' bizzarre ed imprevedibili, tra brani scarni e "lo-fi" ed altri piu' sperimentali e psicotici. Disco assai lontano musicalemente dallo hardcore punk dei Dead Kennedys, ne mantiene pero' lo spirito iconoclasta e pungente. Nato a Detroit, Klaus Flouride e' principalmente noto per essere stato il bassista dei mitici Dead Kennedys, fondamentale formazione dello hardcore americano; la sua prima pubblicazione solista, un 12'' con sonorita' in parte elettroniche, esce nel 1982 quando il gruppo e' ancora insieme, cosi' come il primo mini lp ''Cha cha cha with Mr. Flouride'' (1985). Il suo album d'esordio arriva nel 1988 con ''Because I say so'', fra rumorismo e rarefazione quasi ambient, seguito nel 1991 da ''The light is flickering''; successivamente avvia il progetto acustico Five Year Plan.
Euro
10,00
codice 328384
scheda
Flux of pink indians    not so brave (demos and rare tracks)
lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1981  overground 
punk new wave
Ristampa del 2020 ad opera della britannica Overground, edizione limitata a 500 copie, completa di inserto di quattro pagine, coeprtina pressoché identica alla prima tiratura; originariamente pubblicata nel 1997 dalla stessa etichetta, "Not so brave" è una antologia che compila le registrazioni demo del primo album "Strive to survive", effettuate nel 1982, oltre a brani del loro primo demo in assoluto, risalente al 1981, un mix alternativo di "Background of malfunction" e "Tapioca sunrise", tratta dalla storica compilation "Wargasm" del 1982. Queste registrazioni, nella loro veste grezza e spesso low fi, offrono uno spaccato violentemente vitale dei primi passi della band, lanciata in n vortice di punk mutante ed ossessivo che prende spunto dal '77 ma che si fa più feroce e cupamente rabbioso, grooves ed atmosfere che richiamano il punk funk ed i P.I.L. ma con toni più incattiviti e graffianti. Questa la scaletta: "Progress", "Blinded By Science", "The Fun Is Over", "Some Of Us Scream, Some Of Us Shout", "Tapioca Sunrise", "Is There Anybody There?", "Myxomatosis", "Take Heed" (le registrazioni demo di "Strive to survive", effettuate ai Southern Studios l'11 marzo del 1982); "Background Of Malfunction" (mixaggio alternativo, Southern Studios, gennaio 1981); "Tapioca Sunrise" (dalla compilation di autori vari "Wargasm", 1982, inciso ai Southern Studios il 12/12/81); "Tube Disaster", "Sick Butchers", "Left Me To Die", "Background Of Malfunction", "Is There Anybody There?", "Life After Death" (il primo demo del gruppo, registrato dagli Earthole Studios il 24/8/81). I Flux Of Pink Indians erano una abrasiva ed imprevedibile anarcho-punk band nata a Bishops Stortford, Hertfordshire, Inghilterra, per volonta' di Colin Latter e Derek Birkett. La loro collaborazione inizia nel 1978 nel progetto The Epileptics ma in seguito alle proteste della British Epilepsy Association il gruppo si vide costretto a cambiare nome in Licks, con questo pseudonimo nel 1979 saranno autori di un ep, seguito a due anni di distanza da "Last Bus To Debden" realizzato ancora utilizzando la originaria sigla Epileptics. Nel 1981 grazie al supporto dei Crass, esce anche il primo singolo a nome Flux Of Pink Indians, "Neu Smell EP", che raggiunge l'incredibile numero di ben 40.000 copie vendute!!!. L'esempio dei Crass li convincera' queindi a mettere in piedi la propria etichetta Spiderleg, etichetta che pubblichera' nel gennaio del 1983 questo loro primo album, "Strive To Survive Causing The Least Suffering Possible", giunto al primo posto nella classifica indipendente britannica. Il progetto Flux Of Pink Indians vede la partecipazione di Colin Latter (voce), Derek Birkett (basso), il chitarrista Andy e il batterista Sid Attion (che militava anche nelle fila dei Rubella Ballet). Dopo il loro EP di debutto Sid ed Andy abbandonarono la band, Sid si dedico' ai Rubella Ballet e fu sostituito da Dave "Bambi", che contemporaneamente suonava con i Discharge, mentre Andy fu sostituito da Simon. Purtroppo Bambi e Simon, abbandonarono immediatamente il gruppo per tornare a suonare con la loro primogenita band gli Insane, e furono cosi' finalmente sostituiti da Kevin Hunter e da Martin Wilson rispettivamente il vecchio chitarrista e il vecchio batterista della primissima formazione attiva dal 1978. "Strive To Survive", primo album dei Flux Of Pink Indians, confermo' le aspettative create dal primo EP raggiungendo le 20.000 copie vendute; le canzoni erano state composte nel piu' classico stile punk con attacchi molto forti rivolti alla societa' persa nel consumismo e nelle sue illusioni, nelle sue violenze e nel suo bigottismo. Saranno questi gli elementi basici delle composizioni del gruppo che pubblichera' un secondo album "The Fucking Cuints Treat Us Like Pricks", album finale del progetto che abbreviera' il proprio nome in Flux ed effettuera' una svolta decisiva nel suo percorso musicale, deviando verso linguaggi molto piu' vicini agli A Certain Ratio o 23 Skidoo e alle loro sperimentazini che vedevano ricercato pop defluire in sonorita' funk deviate e tribali.
Euro
21,00
codice 3025979
scheda
Lp2 [edizione] originale  stereo  uk  1988  rifle 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
prima stampa inglese in vinile nero, con un brano in più rispetto a quella su cd (''Don't hide it''), vinile doppio, copertina (con leggeri segni di invecchiamento) neutra nera semilucida, senza barcode, con artwork applicato tramite adesivo sul fronte (che ha alcune scritte e disegni in rilievo), inserto con lista brani ed artwork, label nera con grande numero bianco ad indicazione di ciascuna facciata, catalogo RIFLE1 inciso sul trail off. Pubblicato nel 1988 sotto la sigla di Foetus Corruptus, diffusamente considerato un bootleg ufficiale, questo album fu registrato nello stesso anno durante il tour europeo di ''Thaw'', questo doppio dall'ottima qualità sonora offre un set di performances urticanti e maniacali nelle quali Jim Thirlerll è accompagnato da Clint Ruin, Ray Scaballero (aka Raymond Watts, mente del progetto PIG), e da altri tre musicisti all'epoca appartenenti alla formazione dei grandi Swans: Norman Westberg, Ted Parsons ed Algis Kizys. Questa la scaletta: ''Fin'', ''Don't hide it'', ''Honey I'm home'', ''Dipsomaniac kiss'', ''English faggot'', ''Grab to ankles'', ''Slut'', ''Prayer for my death'', ''Ichingarda!'', ''The faith healer'', ''The fudge punch'', ''Clothes hoist'', ''Anything (viva)''. Progetto avviato nel 1980 a Londra dall'australiano Jim Thirlwell, Foetus anima gli incubi del rock alternativo attraverso diverse incarnazioni (come You've Got Foetus On Your Breath e Scraping Foetus Off The Wheel) insieme a band estreme come Coil e Throbbing Gristle: accostato al filone industrial, Foetus include tuttavia vari stili nella sua caustica opera, dal post punk più dissonante ad una versione ossessiva ed abrasiva di synth pop ed alternative dance. Il primo album ''Deaf'' esce nel 1981, seguito da numerosi lp nel corso dei due decenni successivi, quasi sempre caratterizzati dal titolo composto da una sola parola (''Hole'', ''Ache'', ''Rife''...), idea ripresa poi anche dai Jesus Lizard. L'influenza di Foetus è avvertita dalla critica su formazioni industrial più famose come Nine Inch Nails e Ministry.
Euro
23,00
codice 330904
scheda
Folkdove    Folkdove (numbered 111 copies, special sleeve)
Lp [edizione] ristampa  stereo  eu  1975  111 records 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Ristampa del 2015, edizione (ormai rara) limitata a 111 copie, numerate sull'adesivo applicato sulla busta di plastica trasparente (ancora presente), vinile da 180 grammi, copertina cartonata a busta (che presenta, in questa ristampa numerata, alcune peculiarita' rispetto a quella della rara tiratura originaria), senza barcode, con superficie testurizzata e parti dorate in rilievo, artwork applicato tramite pannelli di cartoncino incollati sul fronte e sul retro, senza codice a barre. Originariamente uscito su stampa privata nel 1975 in Francia, l'unico rarissimo album di questo gruppo francese, formato da sette elementi, con voci maschili e femminili. Un disco bellissimo, magistrale esempio di folk completamente acustico con atmosfere oscure e medievaleggianti memori del grande musicista trecentesco Guillaume de Machaut, ''Folkdove'' mette insieme le atmosfere malinconiche e fatate del folk rock inglese piu' intimista come anche dei primissimi lavori degli irlandesi Clannad, con un cantato in gran parte in inglese (con l'eccezione della toccante ''Reverdie'', cantata in francese). Il sound dell'album presenta comunque atmosfere e suggestioni piu' vicine alla musica medievale e rinascimentale rispetto ai contemporanei artisti britannici, e cio' si evince anche dalla scelta dei brani, buona parte dei quali arrangiati partendo da composizioni risalenti al periodo che va dai secoli 13esimo al 16esimo. Un ascolto consigliato a chiunque ami il folk ed il folk rock.
Euro
38,00
codice 242495
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1971  superior viaduct 
rock 60-70
Copertina cartonata lucida apribile senza codice a barre, inserto con testi, adesivo di presentazione del disco sul cellophane. Ristampa del 2013 ad opera della Superior Viaduct, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1971 dalla Saravah in Francia, il quinto album, successivo a ''Est... folle'' (1970) e precedente ''Brigitte fontaine'' (1972). Inciso insieme al collaboratore Areski Belkacem ed al gruppo jazz sperimentale americano ART ENSEMBLE OF CHICAGO, questo lp della cantante francese rimane uno dei suoi lavori piu' sperimentali e bizzarri: la presenza dei jazzisti del gruppo sopracitato spinse forse Fontaine a lasciare del tutto da parte la componente piu' sbarazzina e zuccherina del pop, concentrandosi su di una visione piu' artistica ed esploratrice del pop, intrisa di free jazz, influenze asiatiche e nordafricane, dando luogo ad un'opera visionaria nella quale la sua voce dai toni estraniati si fa vicina a quella di Nico. Una delle piu' famose e stimate cantanti francesi degli anni '70, Brigitte Fontaine e' un'artista eccentrica ed accessibile al tempo stesso, come dimostrano molti suoi album di quel decennio, in cui si apriva a sperimentazioni etniche, jazz ed art pop, pur senza rinunciare ad un approccio melodico. Collaboro' in quegli anni con Jean Claude Vannier, Areski Belkacem e gli Art Ensemble Of Chicago; e' tornata ad incidere negli anni '90.
Euro
26,00
codice 2100383
scheda
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2019  tapete 
punk new wave
copertina ruvida, inner sleeve con testi, etichetta bianca con scritte nere e parti in rosso. Uscito nel marzo del 2019, a distanza di quasi quattro anni dal precedente "Songs to Play" (2015), il settimo album solista dell' artista australiano di Brisbane gia' negli indimenticati Go-Betweens, di cui aveva condiviso la leadership con il compianto Grant McLennan, scomparso nel 2006. Una nuova ispirata raccolta ispirata di brani (nove) elettroacustici, che rivelano una vena compositiva sempre vivace, dai toni quasi sempre agrodolci, con arrangiamenti ora scarni ora ricchi, sempre preziosi, ed uno stile vocale come sempre inconfondibile, che rimanda irrimediabilmente a nobilissimi trascorsi artistici che questo nuovo lavoro non tradisce. Tra i brani, molto belle l' iniziale "Crazy Jane and the Day of Judgement", "The Morning", che ricorda il Robyn Hitchcock maturo, la delicatissima "One Bird In The Sky", la vivace "Inferno (Brisbane in Summer"), potenziale piccolo hit per un mondo migliore... In tanti hanno amato i dischi dei Go-Betweens, tanto quelli che hanno attraversato tutti gli anni '80, alcuni dei quali impossibile non definire dei capolavori assoluti del guitar pop e non solo, quanto quelli, bellissimi, successivi alla reunion e pubblicati nel nuovo millennio, finche' la scomparsa di McLennan non ha purtroppo chiuso definitivamente la storia di quell' indimenticabile gruppo. Quanti, tra questi, hanno avuto il buonsenso di cercare anche nei lavori solisti tanto di McLennan quanto di Robert Forster tracce di quella bellezza (piu' rotondo e pop lo stile del primo, piu' asciutto e a tratti spigoloso, o comunque cangiante, quello del secondo) sanno cosa aspettarsi da un nuovo disco di Robert Forster.
Euro
23,00
codice 3021835
scheda
Foundations    digging the foundations (italian version)
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1969  pye 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
l' originale rara stampa italiana, con coeprtina esclusiva ed un brano in piu' ("Build Me A Buttercup") rispetto alle altre versioni del disco, copertina (con moderati segni di invecchiamento) laminata fronte e retro, etichetta rosa con logo tondo in alto rosa e nero, catalogo SLPB63.004, con "D.R." (Diritti RIservati) a sinistra, senza marchio ne' timbro Siae (subentrera' nel 1970), data sul trail off "4-9-69". Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1969 dopo ''Rocking the Foundations'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk, il terzo album. Band multi razziale basata a Londra che vedeva membri provenienti da Inghilterra, Barbados, Ceylon (ora Sri Lanka), Dominica e Jamaica. Il loro manager era Tony Macauley che si occupava anche di scrivere i loro brani, durante la loro carriera riuscirono a trovate il successo soprattutto con i 45 giri , la loro musica era vicina al pop ma aveva una distinta connotazione soul . si sciolsero nel 1970 dopo tre albums , nonostante la loro popolarita' alla fine degli anni ''60 fosse rilevante, sono stati dimenticati completamente fino all'avvento della DJ' s Culture, che ha riproposto la loro musica rendendola nuovamente popolare negli alternative dance clubs Londinesi. Alan Warner , uno dei membri, suonera' poi' nei leggendari Pluto. i loro brani piu' celebri sono stati recentemente inseriti in innumerevoli compilation albums.
Euro
23,00
codice 248405
scheda
Fra lippo lippi    In silence (original sleeve)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  1981  onderstroom 
punk new wave
ristampa limitata in 500 copie, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della prima rara tiratura uscita in Norvegia su Uniton, con l' originaria copertina con sfondo celeste (l' artwork della copertina fu completamente cambiato nella seconda tiratura realizzata dalla stessa Uniton). Pubblicato dalla Uniton in Norvegia nel 1981, ''In silence'' e' l'album d'esordio dei Fra Lippo Lippi, uscito prima di ''Small mercies'' (1983). Il gruppo norvegese si presento' sulla scena post punk con questo ispirato lavoro, autentico cult record dalle tinte scurissime e dalle sonorita' atmosferiche e notturne, sovrastate dalla cupa influenza dei Joy Division, ed affini nell' approccio crepuscolare ai mai troppo valutati Names, che si staglia sul sound come sull'atmosfera e sui succinti e quasi indecifrabili interventi vocali, il tutto pervaso da un senso di desolazione innestato in una fredda ambientazione nordica. Formatisi nei pressi di Oslo nel 1978, i Fra Lippo Lippi esordirono con un raro ep nel 1980, seguito nel 1981 dal primo album ''In silence'', dove fortissima si rivela l'influenza dei Joy Division, con un post punk atmosferico e cupo ammantato di grande freddo scandinavo. Successivamente la musica del gruppo si fece meno oscura e piu' melodicamente pop, senza troncare del tutto i legami con il dark. Si sciolsero nel 1992, dopo vari album, senza aver veramente sfondato in Occidente, ma godendo di notevole popolarita' in remoti paesi come il Giappone e soprattutto le Filippine! Il chitarrista Rune Kristoffersen incise poi un paio di album solisti strumentali.
Euro
29,00
codice 2084295
scheda
Free    free
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1969  simply vinyl / island 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora fornita della originaria busta plastificata esterna con adesivo della Simply Vinyl, ristampa limitata del 2000, in vinile 180 grammi, copertina non apribile, corredata di inserto fotografico, etichetta rosa con logo Island bianco in alto, catalogo SVLP165. Pubblicato originariamente dalla Island, questo e' il secondo eponimo album dei Free, uscito dopo ''Tons of sobs'' (1968) e prima di ''Fire and water''. Il gruppo inglese propone in questo album un rock blues piu' pacato e levigato rispetto al devastante esordio dell'anno precedente: ''Free'' puo' essere accostato ai contemporanei dischi dei Fleetwood Mac, senza i voli lisergici della chitarra di Peter Green e con contaminazioni funk, che si avvertono in brani come ''Trouble on double time'', mentre altri episodi, come la pigra e soffusa ''Lying in the sunshine'', sono lente ballate dal sentore blues. I Free, uno dei maggiori gruppi rock blues inglesi attivi fra la fine degli anni '60 e gli anni '70, si formarono a Londra nel maggio del 1968 ad opera del chitarrista Paul Kossoff e del batterista Simon Kirke, provenienti dai Black Cat Bones; Ai due si unirono il cantante Paul Rodgers ed il bassista Andy Fraser, gia' con i Bluesbreakers di John Mayall. Scoperti da Alexis Korner, i Free pubblicano il loro primo album ''Tons of sobs'' nel 1968, un piccolo classico del rock blues inglese piu' duro, che li colloca a meta' strada fra i Cream ed i Fleetwood Mac e, inizialmente, sembra preludere all'hard rock radicato nel blues dei primi Led Zeppelin. L'approccio selvaggio del gruppo si ammorbidisce con il secondo eponimo album del 1969, che contiene contaminazioni funk e rarefatte e lisergiche ballate blues. Il successo arriva con il terzo lp ''Fire and water'' (1970), giunto ai piani alti delle classifiche inglesi, sulla scia del singolo ''All right now'', uno dei piu' celebri del gruppo, che si scioglie temporaneamente nel 1971 per tornare l'anno successivo con ''Free at last'', seguito nel 1973 da ''Heartbreaker'' e dal definitivo scioglimento dei Free, avvenuto di li' a poco. Kossoff, afflitto da tempo da seri problemi di droga, morira' prematuramente nel 1976.
Euro
28,00
codice 242493
scheda
Freedom (procol harum)    Nerosubianco (coloured vinyl)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  sireena 
rock 60-70
Ristampa del 2016, rimasterizzata, edizione limitata 1000 copie, in vinile colorato pesante 180 grammi, copertina senza codice a barre, dell' album originariamente uscito solo in Italia su Atlantic nel 1969, qui con tre bonus tracks, ''You Won't Miss'', ''The butt of deception'' e ''The Game Is Over". La leggendaria colonna sonora del film ''Nerosubianco'' di Tinto Brass, composta ed incisa dai Freedom, gruppo britannico formato da due fuoriusciti dai PROCOL HARUM, il batterista Bobby Harrison ed il chitarrista Ray Royer; essa e' il primo disco pubblicato dal gruppo, precedente ''Freedom'' (1970), formalmente considerato il loro album di debutto (usci' in Gran Bretagna e negli USA, al contrario di ''Nerosubianco''). Nel 1970 un album dal titolo "At Last" fu pubblicato a loro nome solo in Germania. E poi nel 1971 fu la volta di ''Through the years''. Dopo un terzo album, ''Freedom is more than a word'', uscito su Vertigo nel 1972, a causa degli scarsi riscontri commerciali, il gruppo si sciolse, con Bobby Harrison autore nel 1972 di un album solista pubblicato solo in America e poi fondatore degli Sanfu. Per le musiche di ''Nerosubianco'', i Freedom prepararono un mix ben bilanciato fra voli post psichedelici, episodi potenti e dinamici e canzoni piu' pop e delicate, ma sempre screziate di psichedelia, offrendo sostanzialmente un ottimo freakbeat che si fa apprezzare anche al di fuori del contesto delle colonne sonore.
Euro
26,00
codice 2100384
scheda
Freur    Doot-doot
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1983  music on vinyl 
punk new wave
Ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, rimasterizzata, inserto con testi e foto. Ristampa del 2011 ad opera della Music On Vinyl, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1983 dalla CBS in Gran Bretagna e dalla Epic negli USA, il primo album, precedente ''Get us out of here'' (1986). Il gruppo britannico debutto' su lp con questo ambizioso ma acerbo lavoro, basato su di un'atmosferica new wave melodica dai toni new romantic e con forti elementi elettronici che in alcuni casi la avvicinano al synth pop, lasciando lontanamente presagire gli sviluppi dance elettronici dei loro eredi, gli Underworld. Questa band di new wave elettronica si formo' a Cardiff nel Galles all'inizio degli anni '80, ad opera di Kal Hyde e Rick Smith, in precedenza insieme nei Screen Gemz. La band pubblico' una manciata di singoli e due album, ''Doot doot'' (1983) e ''Get us out of here'' (1986), senza ottenere un grande successo di pubblico, ma gettando le basi per la piu' fortunata carriera degli Underwold, che nasceranno nel 1987 sulle ceneri dei Freur.
Euro
12,00
codice 2084370
scheda
Frigidaire tango    the cock - original demotape 1980
lp [edizione] originale  stereo  ita  1980  synthetic shadows 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale stampa, edizione limitata in 400 copie, copertina lucida senza barcode, etichette custom in bianco e nero, catalogo SS08. Uscito nel maggio del 2013, questo album contiene undici brani provenienti dal primo demotape registrato nel 1980 dallo storico gruppo italiano di Bassano del Grappa, Vicenza, nato dalle ceneri degli Outkids, uno dei primi gruppi punk italiani. Questo demo costituira' la base per l' album "The Cock", successivamente registrato e pubblicato nel 1981 su Young Records, uno dei dischi piu' interessanti del post punk dell' Europa continentale, sebbene poco noto a causa della sua estrema rarita'. A rendere ancora piu' interessante questa pubblicazione, il fatto che nell' album il gruppo riprendera' solo sei delle tracce qui' presenti, mentre altre cinque rimarranno inedite. Quello che in questa prima fase di attivita' il gruppo suonava era un post punk assai personale, nonostante le evidenti influenze anglofile, in alcuni brani piu' irruenti ancora memore dei trascorsi punk del gruppo, in altri piu' atmosferico ed evocativo, con la tastiera sempre in evidenza ma un suono lontano da quello della scena wave italiana cosi' come si verra' presto a delineare. Dopo l' album del 1981 il gruppo approdera' ancora ad un disco in proprio nel 1983 con il mini "Recall", e partecipera' a diverse raccolte, come "Body Section" del 1983, "Rockgarage Compilation Vol.2" del 1983 (7"ep), "Rockgarage Compilation Vol.4" del 1984 e "Amnesty International P.E.A.C.E. Benefit Compilation" del 1987, quest' ultima gia' postuma, giacche' nel 1986 il gruppo si sciolse. Carlo Casale formera' presto i Vindicators, pubblicando due albums nel 1988 e nel 1989.
Euro
26,00
codice 248439
scheda
Frigidaire tango    the cock (+bonus cd)
lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1981  spittle 
punk new wave
Ristampa corredata di bonus cd con i brani dell' album piu' undici tracce aggiunte), pressocche' identica alla prima rarissima tiratura uscita nel 1981 su Young Records. corredata di inner sleeve con note e foto. Il primo ed unico album non postumo, pubblicato dopo un demotape registrato nel 1980 dallo storico gruppo italiano di Bassano del Grappa, Vicenza, nato dalle ceneri degli Outkids, uno dei primi gruppi punk italiani, e prima del minialbum "Frigidaire Tango" del 1983. Uno dei dischi piu' interessanti del post punk dell' Europa continentale, sebbene poco noto a causa della sua estrema rarita'. La band vi si rende protagonista di un post punk assai personale, nonostante le evidenti influenze anglofile, in alcuni brani piu' irruenti ancora memore dei trascorsi punk del gruppo, in altri piu' atmosferico ed evocativo, con la tastiera sempre in evidenza ma un suono lontano da quello della scena wave italiana cosi' come si verra' presto a delineare. Dopo l' album del 1981 il gruppo approdera' ancora ad un dis
Euro
20,00
codice 2094664
scheda
Front line assembly    Corrosion
Lp [edizione] originale  stereo  bel  1988  third mind 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa europea di pressaggio belga, copertina lucida fronte retro senza barcode, label nera con scritte bianche e fucsia, catalogo TMLP21, groove message ''oppression breeds violence'' sul lato A e ''in april there will be disorder'' sul lato B. Pubblicato nel febbraio del 1988 dalla Wax Trax! negli USA e dalla Third Mind / Play It Again Sam in Europa, circa un mese dopo il precedente lp, questo è il terzo album del gruppo canadese, successivo a ''State of mind'' (1/1988) e precedente ''Disorder'' (5/1988). Il primo periodo di attività dei FLA fu estremamente prolifico, con ben quattro album pubblicati fra il dicembre del 1987 ed il maggio del 1988. ''Corrosion'' prosegue in direzione di una alternative dance dalle venature industriali sempre più sottili e meno graffianti, mantenendo i toni claustrofobici; una musica ancora affine ai Cabaret Voltaire di metà anni '80, scandita da ritmi molto ballabili quanto marziali, che sostengono sonorità notturne ed avvolgenti. Formati nel 1986 a Vancouver su impulso di Bill Leeb, fuoriuscito dagli Skinny Puppy, e di Rhys Fulber, ai quali si aggiunse Michael Balch. Autori di vari progetti di matrice elettronica che incorporano dance alternativa, industrial ed electro, i FLA vantano una nutrita discografia, che prese il via nel 1986 con le cassette ''Nerve war'' e ''Total terror'', alle quali fecero seguito una sfilza di album nei tre anni successivi. Balch lasciò il gruppo nel 1989 per unirsi ai Ministry, ed i successivi singoli dei FLA si fecero sempre più spazio fra i dj ed il pubblico della dance alternativa, rendendo il gruppo uno dei più noti fra gli appassionati della musica industrial. Fulber se ne andò nel 1997, concentrandosi sull'attività di produttore (collaborò anche con i Fear Factory in questa veste), e venne sostituito da Chris Peterson; l'attività della band prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo.
Euro
24,00
codice 330897
scheda
Frusciante john (red hot chili peppers)    Niandra lades and usually just a t-shirt
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  1994  superior viaduct 
indie 90
Vinile doppio, copertina cartonata apribile, inner sleeve con foto e crediti, label custom in bianco e nero con artwork diverso su ciascuna delle quattro facciate, scritte nere sulla prima e sulla terza e senza scritte sulle altre due, catalogo SV076. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2017 ad opera della Superior Viaduct, il primo album solista di John Frusciante, originariamente pubblicato solo in cd nel novembe del 1994 dalla American Recordings prima di ''Smile fromt the streets you hold'' (1997), e non entrato in classifica ne' in Gran Bretagna ne' negli USA. L'album, inciso fra il 1990 ed il 1992 su di un registratore Tascam a quattro tracce, fu suonato quasi interamente da Frusciante; e' un'opera divisa in due parti, con ''Niandra lades'', incisa all'epoca dell'album ''Blood sugar sex magik'' dei Red Hot Chili Peppers, che presenta un'approccio piu' vicino alla canzone, influenzato dalla psichedelia di Syd Barrett, e ''Usually just a t-shirt'', registrato nei mesi immediatamente precedenti alla sua uscita dal gruppo, che e' composto invece da tracce in gran parte strumentali, piu' sperimentali ma anch'esse influenzate dalla psichedelia. L'album usci' solo nel 1994 fra l'indifferenza generale, in un periodo difficile per Frusciante, ma rimane un tassello significativo del suo lungo percorso di crescita artistica, che anni dopo lo avrebbe riportato ad ottimi risultati sia come solista che come membro riaccolto nei RHCP. Le due parti dell'opera sono accomunate da arrangiamenti scarni basati soprattutto sulle chitarre, sia acustiche che elettriche, e presentano sia fragili ballate acustiche che lunatici episodi elettrici, seguendo un percorso che evoca facilmente accostamenti con il Barrett solista. Il talentoso e tormentato chitarrista dei Red Hot Chili Peppers John Frusciante entro' nel gruppo in seguito alla morte del membro fondatore Hillel Slovak; il gruppo divento' una delle maggiori realta' della scena pop rock mondiale proprio negli anni con Frusciante, attraverso album come ''Mother's milk'' (1989) e soprattutto ''Blood sugar sex magik'' (1991), dopo il quale lascio' la band ed attraverso' un periodo problematico, tuttavia avviando anche una carriera solista lunga e produttiva, che prosegue anche dopo il suo rientro nei RHCP.
Euro
38,00
codice 2100385
scheda
Frusciante john (red hot chili peppers)    The empyrean (10th anniversary reissue)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2009  record collection 
indie 90
Ristampa del 2019, realizzata in occasione del decimo anniversario dall' uscita originaria, doppio album in vinile 180 grammi, ottenuto dai master tapes analogici originali, copertina pressoche' identica a quella della prim arara tiratura, corredata di inner sleeves con testi. Pubblicato nel gennaio del 2009 dalla Record Collection, ''The empyrean'' e' l' ottavo album solista di John Frusciante (collaborazioni escluse), successivo a ''Curtains'' (2005) e precedente "Letur-Lefr" (2012), e giunto al numero 151 delle classifiche americane. Il chitarrista dei Red Hot Chili Peppers riprende il lungo filo della sua attivita' solista con questo lavoro in larga parte soffuso, introspettivo ed autunnale, attraverso un set di brani melodici ed evocativi, in cui emergono lontani echi del crossover del gruppo di origine, con inevitabili riferimenti a Jimi Hendrix ma anche contaminazioni elettroniche e pop sognante e rarefatto. Tra i brani una intensa versione di "Song To The Siren" di Tim Buckely. I brani ''Enough of me'' e "Central" registrano la presenza del chitarrista Johnny Marr, ex Smiths, e tra i musicisti coinvolti in questo disco registrato tra il 2006 ed il 2008 ci sono anche gli altri Red Hot Chili Peppers Josh Klinghoffer e Flea (al basso in sei brani). Il talentuoso e tormentato chitarrista dei Red Hot Chili Peppers John Frusciante entro' nel gruppo in seguito alla morte del membro fondatore Hillel Slovak; il gruppo divento' una delle maggiori realta' della scena pop rock mondiale proprio negli anni con Frusciante, attraverso album come ''Mother's milk'' (1989) e soprattutto ''Blood sugar sex magik'' (1991), dopo il quale lascio' la band ed attraverso' un periodo problematico, tuttavia avviando anche una carriera solista lunga e produttiva, che prosegue anche dopo il suo rientro nei RHCP.
Euro
41,00
codice 2100452
scheda
Fugazi    in on the kill taker
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1993  dischord 
indie 90
ristampa rimasterizzata del terzo album, coupon per scaricare l'mp3 del disco . Pubblicato dalla Dischord in Gran Bretagna e negli USA nel giugno del 1993, giunto al 24° posto in classifica nel Regno Unito e non entrato in classifica negli Stati Uniti, "In on to the killtaker" e' il terzo album del fondamentale gruppo di Washington DC, uscito dopo il secondo album "Steady diet of nothing" (1991) e prima dell'album "Red medicine" (1995). Fondati a Washington nel 1987 da Ian McKaye (ex Minor Threat ed Embrace), Brendan Canty, Joe Lally, a cui presto si aggiunse Guy Picciotto (ex Rites Of Spring ed Insurrection), i Fugazi, con la loro musica eclettica ed innovativa seppur basata sul post hardcore, le liriche focalizzate su problematiche sociali (dalla disparita' fra i sessi alla giustizia ed al potere dei media) in polemica con i punti di vista dominanti nell'establishment americano ed i concerti tenuti in luoghi lontani dalle arene del rock (riformatori, mense, centri sociali) sono divenuti negli anni '90 un punto di riferimento della musica underground. A cio' si aggiunge la volonta' di non legarsi ad alcuna major discografica, continuando a pubblicare i propri dischi con la Dischord, storica etichetta indipendente fondata proprio dal chitarrista Ian McKaye. L'importanza dei Fugazi non si ferma qui perche' la loro musica, dissonante, aggressiva e rabbiosa ma anche eclettica, non scevra di episodi riflessivi e continuamente alla ricerca di nuove possibilita' espressive, ha avuto una profonda influenza sul rock alternativo dell'ultimo decennio del '900; volendo tentare un paragone, si puo' dire che i Fugazi abbiano rappresentato per gli anni '90 americani quello che gli Husker Du sono stati per il decennio precedente. "In on to the killtaker" e' uno dei dischi piu' potenti ed rumorosi prodotti dal grande gruppo di Washington, senza dubbio non il loro disco piu' accessibile, a tratti sconfinante del noise e nella cacofonia, con le chitarre che erigono un devastante muro di suono come in "public witness program" sopra la ritmica tiratissima di Joe Lally e Brendan Canty, mentre le voci di McKaye e Picciotto sono arrabbiate come non mai, mentre subito dopo, con "Returning the screw", tutto si placa apparentemente anche se la tensione cova sotto la cenere per poi esplodere improvvisamente.
Euro
24,00
codice 2100324
scheda
Funkadelic    maggot brain
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  westbound 
soul funky disco
ristampa pressoche' identica alla prima molto rara tiratura uscita in Usa su Westbound. Uscito nell' agosto del '71 in America e nel settembre dello stesso anno in Inghilterra, non entrato nelle classifiche in Usa ed in Uk, il terzo storico album del gruppo di colore di George Clinton, fodatore e leader indiscusso anche dei Parliament, e geniale precursore di tutto il funky dei 70. L' album che chiude la straordinaria trilogia iniziata con "Funkadelic" nel 1970 e proseguita con "Free Your Mind and Your Ass Will Follow" nel 1971, mentre il successivo "America Eats Its Young" veedra' l' ingresso in formazione del bassista Bootsy Collins e l' inizio di un nuovo eccitante ciclo creativo. Come nel precedente album, vi si esalta il talento straordinario del chitarrista Eddie Hazel, non solo nell' iniziale title track che vede la sua chitarra unica protagonista per ininterrotti oltre 10 minuti, degno erede di Hendrix, in un contesto musicale dove pero' la contaminazione tra il piu' torrido funk ed il rock e' solo uno dei tanti ingredienti, elementi heavy blues, il soul psichedelico, persino il rock progressivo e quant' altro entrano in gioco in un blend musicale che ha pero' la forza della coerenza in un disco ancora una volta solidissimo, che in molti ritengono tra i massimi capolavori del gruppo. Tra i brani, la conclusiva jam di "Wars of Armageddon", il gospel soul psichedelico di "Can You get To That", la micidiale "Hit And Quit It", con il grande tastierista Bernie Worrell in primo piano, l' intensa "You And Your Folks, Me And My Folks", che parla di amore interrazziale, la travolgente ed hendriziana "Super Stupid".
Euro
29,00
codice 2100386
scheda
Fuzztones    Action
12'' [edizione] originale  stereo  uk  1990  situation two 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale stampa inglese, copertina lucida fronte retro, label gialla e vila a sfumare da un lato e custom con disegno a colori dall' altro, catalogo SIT69T, ''damont'' inciso sul trail off di entrambe le facciate. Pubblicato nel marzo del 1990 dalla Situation Two in Gran Bretagna, non uscito negli USA, l'ep ''Action'' usci' dopo il secondo album in studio ''In heat'' (1989) e prima del terzo ''Braindrops'' (1991). Contiene quattro brani inediti su album: ''Action speaks louder than words'', ''I never knew'', ''Yeah babe'', ''My nothing'', di robusto garage rock sullo stile del secondo periodo della band, meno psichedelico e piu' hard, quando riformata da Protrudi si era trasferita a Los Angeles dalla natia New York. Gruppo basato a New York e nato dalle ceneri dei leggendari Tina Peel di Rudi Protrudi e Deb O'Nair (formazione di Harrisburg, Pennsylvania, attiva dal '76 al 1980), i Fuzztones, con i loro espliciti riferimenti al garage ed alla psichedelia dei '60 che ne fanno una delle band guida nell'ambito del recupero del garage e della psichedelia dei 60's nei fino ad allora troppo bui anni '80, furono capaci come pochi altri (forse i soli Chesterfield Kings) di scatenare una febbrile passione per la riscoperta dei gruppi anche piu' oscuri del garage punk americano di meta' anni '60, che sara' la linfa vitale per la nascita di una splendida scena nel decennio in corso.
Euro
20,00
codice 248416
scheda
Gallo ron    Peacemeal
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2021  new west 
indie 2000
inserto a poster, etichette custom. Il nuovo album, il terzo, per Ron Gallo, istrionico e variopinto artista americano. Un album di "non-genere" pieno di riferimenti e generi che Ron riesce ad unire in un melting-pot colorato ed eclettico. Ron Gallo, giovane musicista americano, classe 1987, con un bagaglio musicale importante alle spalle, in bilico tra blues, garage punk e art rock : tra il 2010 e il 2014 è il leader della band Toy Soldiers, per poi intraprendere una carriera da solista pubblicando il disco d'esordio "RONNY" nel 2014, seguito da "Heavy Meta nel 2017 e dall'EP "Really Nice Guys" (2018).
Euro
23,00
codice 2100352
scheda
Gaznevada    gaznevada (1979 album)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  harpo's music / expanded 
punk new wave
Per la prima volta in vinile, in questa edizione del gennaio 2021, corredata di inner sleeve, il primo seminale album, originariamente pubblicato nel 1979 dalla Harpo's Music solo su una cassetta oggi ovviamente molto rara. La prima testimonianza dello storico gruppo bolognese attivo dal 1978 e nato dalle ceneri del Centro d'Urlo Metropolitano, prima del 7" Nevada Gaz" e dell' album "Sick Soundtrack" (1980). Punto di partenza di tutta la new wave italiana, contiene otto brani cantati perlopiu' in italiano, vicini per certi aspetti alla nascente scena demenziale bolognese, quella dei primi urticanti Skiantos, per intenderci (un inno "Mamma Dammi La Benza"), ma aperta a soluzioni musicali assai piu' varie ed interessanti, con il gruppo impegnato nella propria personalissima interpretazione di influenze quali Devo, Talking Heads o Gang of Four, affine talora alla no-wave newyorkese ma ancora legato all' urgenza espressiva del piu' grezzo punk rock, come nella serratissima "Criminale". Pochi mesi dopo "Nevada Gaz", ripresa da questa cassetta, sara' la facciata A del loro primo singolo, e nel 1980 l' album "Sick Soundtrack" chiudera' definitivamente questa prima fase della loro storia artistica, segnando gia' una netta evoluzione, peraltro, rispetto alla cassetta d' esordio; avranno negli anni a venire un effimero ma significativo successo commerciale con successive realizzazioni molto piu' "fruibili", ma il loro ruolo nella storia dell'underground italiano, insostituibile, e' legato a queste prime pionieristiche realizzazioni.
Euro
33,00
codice 3025999
scheda
Gaznevada    Sick soundtrack
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  disordine / italian 
punk new wave
Ristampa del dicembre 2020, la prima in vinile di questo storico disco, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura su Italian Records, e corredata di inner sleeve ed inserto. Pubblicato nel 1980 dalla Italian Records, dopo la musicassetta d'esordio ''Gaznevada'' (1979) e prima del secondo lp ''Psychopatico party'' (1983), questo e' il primo album dello storico gruppo bolognese attivo dal 1978 e nato dalle ceneri del Centro d'Urlo Metropolitano. Un disco rarissimo e storico, che rappresenta il punto di partenza di tutta la new wave italiana, con il gruppo qui impegnato nella propria personalissima interpretazione di influenze quali Devo, Talking Heads e Gang of Four. Avranno un effimero ma significativo successo commerciale con successive realizzazioni molto piu' "fruibili", ma il loro ruolo nella storia dell'underground italiano, insostituibile, e' legato a queste prime pionieristiche realizzazioni: brani come la durissima ''Now i want to kill you'' ci fanno capire subito che e' di un altro gruppo che stiamo parlando.
Euro
33,00
codice 3026001
scheda
Genesis    lost radio recordings - bbc session 1970-72
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  miw 
rock 60-70
Doppio album, realizzato nel 2021, con copertna apribile. Di grandissimo interesse artistico e storico, contiene 12 brani registrati durante tre differenti sessions realizzate per la BBC inglese, di ottoma qualita' sonora e trasmesse radiofonicamente, rispettivamente il 22 febbraio del 1970, il 10 maggio del 1971 ed il 9 gennaio del 1972. Nella prima delle tre sessions, quella del 22 febbraio 1970, il gruppo, lontano ormai dalle ingenue sonorita' del primo album '''From genesis to revelation'' (marzo 1969), attraversa una fondamentale fase di trasformazione, con le sognanti e complesse partiture progressive di ''Trespass'' (che vedra' pero' la luce sono nell' ottobre dello stesso anno) che stanno prendendo forma: sono presenti versioni dei brani ''Stagnation'' e ''Looking for someone'', che vi saranno incluse, ma anche tre preziosi inediti: "Shepherd", "Pacidy" e "Let Us Now Make Love"; le atmosfere magiche che i Genesis stavano riuscendo a costruire prendono forma, si sarebbero rivelate nel loro splendore in ''Trespass'', uno dei capolavori assoluti del gruppo. Nella seconda session, eseguita il 10 maggio del 1971, il gruppo esegue "The Musical Box", all' epoca inedita e poi inclusa nel terzo album "Nursery Cryme" (novembre 1971) e "Stagnation", da "Trespass". Nella terza sessions vengono eseguiti cinque brani da "Nursery Cryme": "Return Of The Giant Hogweed", "Harold The Barrel", "The Fountain Of Salmacis", "Harlequin" e "Harold The Barrel (Version 2)".
Euro
31,00
codice 3026011
scheda
Gilberto astrud    Look to the rainbow
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1965  audio clarity 
jazz
ristampa del 2018, album che gira a 45 giri per una migliore qualita' di ascolto, copertina senza codice a barre pressoche' identica sul fronte a quella della prima rara tiratura. Originariamente pubblicato nel 1966 dalla Verve, il terzo album di Astrud Gilberto per la Verve, uscito dopo ''The shadow of your smile'' (1965) e prima di ''A certain smile, a certain sadness''. Inciso a New York ed al Rudy Van Gelder Studio in New Jersey, fra il novembre ed il dicembre del 1965, questo apprezzato album venne arrangiato dal grande Gil Evans (con l'eccezione di due brani a cura di Al Cohn) e prodotto da Creed Taylor; la presenza di notevoli strumentisti quali Bob Brookmeyer (trombone a valvole), Kenny Burrell (chitarra) e Grady Tate (batteria) e gli eleganti arrangiamenti orchestrali contribuiscono ad impreziosire la bossa nova della cantante brasiliana. Questa la scaletta: ''Berimbou'', ''Once upon a summertime'', ''Felicidade'', ''I will wait for you'', ''Frevo'', ''Maria quiet'', ''Look to the rainbow'', ''Bim bom'', ''Lugar bonito'', ''El preciso apprender a ser so'', ''She's a carioca''. Celebre cantante brasiliana di bossanova, jazz brasiliano e pop, Astrud Gilberto inizio' la sua carriera musicale quasi per caso, quando l'allora consorte Joao Gilberto, uno dei massimi musicisti brasiliani del secolo, le fece cantare il brano ''The girl from Ipanema'' sul suo album in collaborazione con Stan Getz ''Getz/Gilberto'' (1963), sebbene allora la cantante non avesse praticamente alcuna formazione musicale professionale. L'interpretazione si rivelo' un successo e dette inizio alla sua lunga carriera facendone una delle voci femminili piu' famose del Brasile.
Euro
17,00
codice 2084297
scheda

Page: 7 of 18

«---  1 ... 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ... 18  ---»
Pag.: oggetti: