Hai cercato:  prezzo min 100∨iginale=usati --- Titoli trovati: : 804
«---  1 ... 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ... 33  ---»
Pag.: oggetti:
compatta
ordina per aiuto su ricerche
Buckley Tim    troubadour concerts, 1969 (6lp box set)
LPBOX [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  demon 
rock 60-70
box in cartone rigido, adesivo di presentazione sul cellophane, contenente 6 lps, ciascuno contenuto in una sua inner sleeve con foto e note. Pubblicato nel luglio 2018, contiene ventotto brani registrati durante i quattro celebri concerti (e durante le prove relative) effettuati al Troubadour di Los Angeles tra il 3 ed il 4 settembre 1969, poche settimane dopo l' uscita del terzo album "Happy Sad", in una formazione a cinque che vedeva Tim Buckley alla voce ed alla chitarra 12 corde, Lee Underwood alla chitarra ed alla tastiera, John Balkin al basso, Carter Collins alle percussioni e Art Tripp alla batteria. Tra i brani, suonati con una liberta' espressiva che presagisce i futuri sviluppi artistici di Buckley, anche molti episodi all' epoca inediti, come "Blue Melody", poi sul quarto album "Blue Afternoon", "I Had A Talk With My Woman", "Nobody Walkin’", "Anonymous Proposition", "Lorca" e "Driftin’ ", addirittura poi sul quinto album "Lorca" (di cui sono quindi contenuti tutti i brani), "Chase The Blues Away", "I Don’t Need It To Rain", "I Wanna Testify" e "Venice Mating Call", rimaste inedite. Gran parte dei brani sono contenuti in piu' versioni, ma si tratta di esecuzioni parecchio diverse tra di loro. Questa la litsa completa dei brani: SIDE ONE 1. Buzzin’ Fly 2. Strange Feelin’ 3. Blue Melody SIDE TWO 1. Chase The Blues Away 2. Venice Mating Call 3. I Had A Talk With My Woman SIDE THREE 1. Gypsy Woman 2. Driftin’ SIDE FOUR 1. I Don’t Need It To Rain 2. I Wanna Testify SIDE FIVE 1. Anonymous Proposition 2. Lorca SIDE SIX 1. I Had A Talk With My Woman 2. Nobody Walkin’ 3. Venice Mating Call SIDE SEVEN 1. Nobody Walkin’ 2. I Don’t Need It To Rain SIDE EIGHT 1. Buzzin’ Fly 2. Gypsy Woman SIDE NINE 1. Venice Mating Call 2. Nobody Walkin’ SIDE TEN 1. Gypsy Woman 2. Blue Melody SIDE ELEVEN 1. I Don’t Need It To Rain 2. I Had A Talk With My Woman SIDE TWELVE 1. Strange Feelin’ 2. Driftin’ 3. Chase The Blues Away
Euro
136,00
codice 2078521
scheda
Buffalo Springfield    1st album ("Baby don't scold me"!)
Lp [edizione] originale  mono  usa  1966  atco 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
straordinariamente rara primissima versione americana MONO, copertina cartonata, etichetta oro e grigio con striscia bianca attraverso il cerchio con scritta Atco, senza scritte lungo la circonferenza in basso, catalogo 33-200. Si tratta del primo album nella primigenia edizione che contiene il brano "Baby don't scold me" e non "For what it' s worth", inserito nella seconda versione, quella definitiva, che vide appunto l'inclusione di "'For what it' s worth" al posto di "Baby don't scold me" (tale operazione venne effettuata dopo pochi giorni dall'uscita a causa dell'imprevisto successo del singolo, appunto ''For what it' s worth") che fu quindi incluso. Pubblicato in Usa nel dicembre del 1966 prima di ''Again'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk dove usci'' nel gennaio 1967. Il primo album. L' unico registrato con Bruce Palmer, contiene 12 magnifici brani assai caratteristici del suono prepsychedelico del 1966, oltre alla succitata "For what it' s worth", 7 composizioni di Stephen Stills e 5 di Neil Young. Lavoro da sempre considerato '' diverso'' per via dalla produzione che non fa emergere il lato piu' propriamente rock del gruppo, contiene invece alcuni dei momenti migliori della loro storia ed ha un feeling unico e senza paragone, quali "Go and Say Goodbye", "Burned", "Everybody's Wrong" e "Out Of My Mind", lavoro dalla grande energia e dagli arrangiamenti complessi e talvolta molto Beatlesiani e' certamente da annoverare tra i classici della sua epoca.
Euro
275,00
codice 110568
scheda
Buffalo Springfield    1st album ("Baby don't scold me"!)
Lp [edizione] originale  mono  usa  1966  atco 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
straordinariamente rara primissima versione americana MONO, copia con moderati segni di invecchiamento sulla copertina, che riporta pero' un nome scritto a penna biro sul retro, e con segni di invecchiamento superficiali sul vinile che pero' non incidono sull' ascolto, copertina cartonata, etichetta oro e grigio con striscia bianca attraverso il cerchio con scritta Atco, senza scritte lungo la circonferenza in basso. Si tratta del primo album nella primigenia edizione che contiene il brano "Baby don't scold me" e non "For what it' s worth", inserito nella seconda versione, quella definitiva, che vide appunto l'inclusione di "'For what it' s worth" al posto di "Baby don't scold me" (tale operazione venne effettuata dopo pochi giorni dall'uscita a causa dell'imprevisto successo del singolo, appunto ''For what it' s worth") che fu quindi incluso. Pubblicato in Usa nel dicembre del 1966 prima di ''Again'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk dove usci'' nel gennaio 1967. Il primo album. L' unico registrato con Bruce Palmer, contiene 12 magnifici brani assai caratteristici del suono prepsychedelico del 1966, oltre alla succitata "For what it' s worth", 7 composizioni di Stephen Stills e 5 di Neil Young. Lavoro da sempre considerato '' diverso'' per via dalla produzione che non fa emergere il lato piu' propriamente rock del gruppo, contiene invece alcuni dei momenti migliori della loro storia ed ha un feeling unico e senza paragone, quali "Go and Say Goodbye", "Burned", "Everybody's Wrong" e "Out Of My Mind", lavoro dalla grande energia e dagli arrangiamenti complessi e talvolta molto Beatlesiani e' certamente da annoverare tra i classici della sua epoca.
Euro
175,00
codice 229180
scheda
Buffalo Springfield    Again
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1967  atco 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
Inserito dallo staff del Mucchio Selvaggio tra i 50 dischi piu' importanti del folk americano, prima assai rara stampa americana, copertina cartonata, etichetta porpora, marrone e bianca (con un nome scritto a pennarello sulla label del lato A), con scritta "STEREO" in bianco nella versione con indirizzo in basso, catalogo SD33-226, copia pressata negli stabilimenti Monarch di Los Angeles, California, con codice con suffisso "-MO" sulla label in basso. Pubblicato in Usa dopo ''Buffalo springfield'' e prima di ''Last time around'', nel novembre del 1967, e giunto al 44esimo poso delle charts, non entrato in quelle Uk dove usci' nel gennaio del 1968. Il secondo album, registrato dopo la dipartita di Bruce Palmer e con Neil Young dentro e fuori dal gruppo. Lavoro bellissimo, con un clima psichedelico da pieno 1967, contiene brani eccezionali: Stephen Stills scrive "Bluebird", "Rock & Roll Woman", "Hung Upside Down", "Everdays", Neil Young le leggendarie "Mr. Soul", "Expecting to Fly" e "Broken Arrow", Richie Furay e' presente con tre brani, tra cui "A Child's Claim to Fame," con il dobro di James Burton, che anticipa la direzione country-rock che Furay sviluppera' nei Poco. Un album assai originale, diverso dagli altri due episodi del gruppo e certamente un classico nella vicenda del rock degli anni ''60. (Il primo titolo assegnato a questo album fu quello di "Stampede"; prima ancora che la scaletta dei brani fosse definitivamente scelta, il prototipo del fronte della copertina venne realizzato, completo del numero di catalogo poi utilizzato per il definitivo "Again": una bella foto a colori dei componenti della band con il nome del gruppo e del disco in grandi caratteri a stampatello con i colori e le stelle della bandiera americana).
Euro
100,00
codice 243819
scheda
Buffalo Springfield    Again
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1967  atco 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
Inserito dallo staff del Mucchio Selvaggio tra i 50 dischi piu' importanti del folk americano, prima assai rara stampa americana, copertina cartonata, etichetta porpora, marrone e bianca con scritta "STEREO" in bianco nella versione senza indirizzo in basso, catalogo SD33-226. Pubblicato in Usa dopo ''Buffalo springfield'' e prima di ''Last time around'', nel novembre del 1967, e giunto al 44esimo poso delle charts, non entrato in quelle Uk dove usci' nel gennaio del 1968. Il secondo album, registrato dopo la dipartita di Bruce Palmer e con Neil Young dentro e fuori dal gruppo. Lavoro bellissimo, con un clima psichedelico da pieno 1967, contiene brani eccezionali: Stephen Stills scrive "Bluebird", "Rock & Roll Woman", "Hung Upside Down", "Everdays", Neil Young le leggendarie "Mr. Soul", "Expecting to Fly" e "Broken Arrow", Richie Furay e' presente con tre brani, tra cui "A Child's Claim to Fame," con il dobro di James Burton, che anticipa la direzione country-rock che Furay sviluppera' nei Poco. Un album assai originale, diverso dagli altri due episodi del gruppo e certamente un classico nella vicenda del rock degli anni ''60. (Il primo titolo assegnato a questo album fu quello di "Stampede"; prima ancora che la scaletta dei brani fosse definitivamente scelta, il prototipo del fronte della copertina venne realizzato, completo del numero di catalogo poi utilizzato per il definitivo "Again": una bella foto a colori dei componenti della band con il nome del gruppo e del disco in grandi caratteri a stampatello con i colori e le stelle della bandiera americana).
Euro
110,00
codice 241988
scheda
Buffalo Springfield    Again (mono !!!)
Lp [edizione] originale  mono  usa  1967  atco 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
Inserito dallo staff del Mucchio Selvaggio tra i 50 dischi piu' importanti del folk americano. Prima rarissima stampa usa IN MONO (!!!!!!!), copertina cartonata (con microhole promozionale in alto a sinistra) , etichetta oro e grigio con striscia bianca attraverso il cerchio con logo Atco nella versione senza indirizzo in basso, catalogo 33-226 senza prefisso Sd (che caratterizza la versione stereofonica del disco). Pubblicato in Usa dopo ''Buffalo springfield'' e prima di ''Last time around'', nel novembre del 1967, e giunto al 44esimo poso delle charts, non entrato in quelle Uk dove usci' nel gennaio del 1968. Il secondo album, registrato dopo la dipartita di Bruce Palmer e con Neil Young dentro e fuori dal gruppo. Lavoro bellissimo, con un clima psichedelico da pieno 1967, contiene brani eccezionali: Stephen Stills scrive "Bluebird", "Rock & Roll Woman", "Hung Upside Down", "Everdays", Neil Young le leggendarie "Mr. Soul", "Expecting to Fly" e "Broken Arrow", Richie Furay e' presente con tre brani, tra cui "A Child's Claim to Fame," con il dobro di James Burton, che anticipa la direzione country-rock che Furay sviluppera' nei Poco. Un album assai originale, diverso dagli altri due episodi del gruppo e certamente un classico nella vicenda del rock degli anni ''60. (Il primo titolo assegnato a questo album fu quello di "Stampede"; prima ancora che la scaletta dei brani fosse definitivamente scelta, il prototipo del fronte della copertina venne realizzato, completo del numero di catalogo poi utilizzato per il definitivo "Again": una bella foto a colori dei componenti della band con il nome del gruppo e del disco in grandi caratteri a stampatello con i colori e le stelle della bandiera americana).
Euro
250,00
codice 701633
scheda
Bulldog breed    made in england
lp [edizione] originale  mono  uk  1970  deram nova 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima molto rara stampa inglese in mono, pressata in poche centinaia di copie, copertina laminata sul fronte e con buco ''stereo-mono'' sul retro, pressata da "Clout & Baker", l' originaria busta interna bianca e rossa mono della Decca, etichetta blu ed argento Deram Nova, catalogo DN5. Originariamente pubblicato in Gran Bretagna nel 1969 su Deram Nova, pressato pare in sole 750 copie, l'unico album della band londinese, formata sulle ceneri del gruppo beat psichedelico Flies, autori di tre 45 su Decca ed RCA dal 1966 al 1968 e da cui poi nasceranno i T2, autori di un album sempre su decca nel 1970. Il disco e' un perfetto artefatto dell'underground britannico della fine degli anni '60: si tratta di uno dei piu' rilevanti esempi del sound che, all'alba dei primi anni '70, passava dalla tarda psichedelia ad un approccio hard rock e progressive, avvalendosi uno stile allora innovativo e rivoluzionario che sta tra i Fire di ''Magic shoemaker'' e i Tomorrow o i Pink Floyd del primo periodo, con rimandi a Open Mind, July, Koobas e Creation. Il disco, una volta riconosciuto dalla critica e dal pubblico piu' attento come uno dei monumenti dell'underground britannico, e' divenuto assolutamante introvabile e le possibilita' di vederne una copia originale non sono elevate.
Euro
450,00
codice 239861
scheda
Burdon Eric & Animals    Every one of us
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1968  mgm 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
COPIA ANCORA INCELLOPHANATA, prima rara stampa americana, copertina cartonata, etichetta blu e oro a spirale, con "MGM-a division of Metro Goldwin Mayer, Inc." in basso, SE4553. Pubblicato in Usa nell' agosto del 1968 dopo ''The twain shall meet'' e prima di ''Love is'' e non entrato in classifica in America, non uscito all' epoca in Inghilterra, il quarto album del nuovo corso. Contiene uno dei brani piu' psichedelici ed allucinanti mai composti, ''New York 1963 - America 1968'', della durata di 19 minuti, una catarsi cosmica degna delle migliori pagine dei due lavori precedenti. Incredibilmente e criminalmente sottovalutato, questo album, mai uscito in Inghilterra, e' un assoluto masterpiece inferiore a nessun' altra opera di Burdon con o senza gli Animals; possiede un tono denso ed oscuro, quasi hendrixiano e coglie in pieno, con una visione profetica desolata e conturbante, lo spirito del 1968, quando i fiori lisergici della psychedelia iniziavano ad appassire ed all' orizzonte si profilava la gelida stagione della metallica eroina, sospeso tra reminiscenze blues, chitarre acidissime, ritmiche ruvidamente r&b, ed e' anche una delle migliori prestazioni vocali di Burdon, qui' in una performance da fine di un' epoca, disperata e solitaria come non mai. Sciolti gli Animals nel '66, Burdon, attratto dalla nuova scena californiana, attraversò l' Atlantico. Dopo un primo LP registrato con session men reclutati per l' occasione, fondò, sempre con musicisti inglesi, i New Animals ( ci passarono, tra gli altri, Zoot Money ed Andy Summers), che furono tra i massimi interpreti del "flower power" e che Burdon stesso sciolse dopo la realizzazione del progetto piu' ambizioso: il doppio "Love is", per esplorare con i War territori assolutamente diversi.
Euro
100,00
codice 241993
scheda
Burdon Eric & Animals    Love is
lp2 [edizione] originale  stereo  usa  1969  mgm 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa americana, doppio album (la versione inglese fu pubblicata invece come album singolo) con copertina apribile e cartonata, con foro promozionale in basso a sinistra, etichetta blu e oro a spirale, con "MGM-a division of Metro Goldwin Mayer, Inc." in basso. Pubblicato in Usa nel dicembre del 1968 dopo ''Every one of us'' e prima di ''Declares War'' (ma gia' senza piu' la sigla Animals, bensi' accreditato a Eric Burdon's War), non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk. Il quarto album. Ultimo e piu' ambizioso album dei New Animals, registrato con Andy Summers (poi nei Police!!!) e John Weider alle chitarre, entrambe soliste, Zoot Money all' organo e Barry Jenkins alla batteria, e' l' ultimo album della fase psichedelica di Burdon, lavoro assai complesso e molto controverso, contiene alcune delle migliori interpretazioni di Burdon in asssoluto, quali ''river deep mountain high'', ''i'm an animal'', ''ring of fire'', ''colored rain'', ''as the years go passing by'', ''gemini'', e la versione di 10,45 di ''madman'', rilettura del classico 45 della psychedelia inglese del 1967 ''madman run across the fields'', uscito all'epoca a cura dei dantalion's chariot, band autrice di questo unico e leggendario singolo, capitanata dagli stessi zoot money e andy summers che qui danno una nuova versione del loro brano molto piu' acida e dilatata.
Euro
100,00
codice 236556
scheda
Burdon Eric & Animals    Love is (uk version)
lp [edizione] originale  stereo  uk  1969  mgm 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
la prima molto rara stampa inglese, copertina laminata sul fronte e flipback su due lati sul retro, pressata da "Garrod & Lofthouse", etichetta blu e oro a spirale, con "Solid in Uk. Sobjct..." lungo la circonferenza in basso, catalogo MGMCS8105; questa versione inglese non e' doppia come la contemporanea versione americana del disco, ma singola, e contiene i primi sei dei nove brani di quella. Pubblicato in Usa nel dicembre del 1968 dopo ''Every one of us'' e prima di ''Declares War'' (ma gia' senza piu' la sigla Animals, bensi' accreditato a Eric Burdon's War), non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk. Il quarto album. Ultimo e piu' ambizioso album dei New Animals, registrato con Andy Summers (poi nei Police!!!) e John Weider alle chitarre, entrambe soliste, Zoot Money all' organo e Barry Jenkins alla batteria, e' l' ultimo album della fase psichedelica di Burdon, lavoro assai complesso e molto controverso, contiene alcune delle migliori interpretazioni di Burdon in asssoluto, quali ''River deep mountain high'' (classico di Phil Spector portato al successo da Ike & Tina Turner), "I'm an animal'' (Sly & The Family Stone), ''Ring of fire'' (Johnny Cash), ''Colored rain'' (Traffic). Sciolti gli Animals nel '66, Burdon, attratto dalla nuova scena californiana, attraversò l' Atlantico. Dopo un primo LP registrato con session men reclutati per l' occasione, fondò, sempre con musicisti inglesi, i New Animals ( ci passarono, tra gli altri, Zoot Money ed Andy Summers), che furono tra i massimi interpreti del "flower power" e che Burdon stesso sciolse dopo la realizzazione del progetto piu' ambizioso: il doppio "Love is", per esplorare con i War territori assolutamente diversi.
Euro
100,00
codice 239872
scheda
Burdon Eric & Animals    Twain Shall Meet (mono uk!!!)
Lp [edizione] originale  mono  uk  1968  mgm 
  [vinile]  Good  [copertina]  excellent rock 60-70
prima rarissima stampa inglese in MONO (non e' mai stata riscontrata l' esistenza della versione americana in mono se non per rare copie promozionali), copia con alcuni segni di invecchiamento sul vinile, che presenta anche una lievissima ondulatura che non influisce tuttavia sull' ascolto, copertina laminata sul fronte, flipback su tre lati sul retro, etichetta gialla e nera. Pubblicato in Usa nel marzo del 1968 dopo ''Winds of change'' e prima di ''Every one of us'', giunto al 79° posto delle classifiche americane e non entrato in quelle inglesi. Il terzo album a nome Eric Burdon & the Animals. Uno dei riconosciuti capolavori della psichedelia, certamente da inserire nei 50 migliori albums del genere, e' uno dei pochi casi in cui un disco, per la qualita' e l'importanza storica, diviene ''transgenere'' e diviene assolutamente necessario all'interno di ogni discografia, non importa che musica ascoltiate. contiene alcuni dei brani cardine degli anni ''60, ''monterey'', ''sky pilot'', ''all is one'', album sperimentale e denso di invenzioni, rappresenta idealmente ma anche praticamente, la fusione delle piu' innovative e convincenti tendenze delle due sponde dell'oceano nel 1968. veniva eseguito dal vivo in celeberrime rappresentazioni in cui la band si lanciava in lunghissime jam dove la durata dei brani si faceva chilometrica, rimaste scolpite nella memoria di coloro che assistettero a tali concerti. un album assolutamente straordinario e che ha oramai superato la soglia temporale divenendo un classico immortale, e tale rimarra' per sempre, insieme insieme al precedente, percche' davvero ha fatto la storia della cultura ''alternative'' e non solo quella californiana.
Euro
100,00
codice 223188
scheda
Burdon Eric & Animals    Winds of change (mono uk)
Lp [edizione] originale  mono  uk  1967  mgm 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima molto rara stampa inglese, copia con giusto lievi segni di invecchiamento, pressata da Garrod & Lofthouse, copertina laminata sul fronte e flipback sul retro su tre lati con scritta ''File Under Popular'' sul retro in alto, nella versione in MONO che presenta un mix completamente diverso e molto piu' dinamico e presente rispetto a quella stereo, etichetta gialla e nera, catalogo C-8052. Pubblicato in Usa nel settembre del 1967, prima di ''Twain shall meet'', giunto al numero 42 delle classifiche americane e non entrato in Uk (dove' usci' nell' ottobre dello stesso anno), segna il debutto della nuova band psichedelica del cantante degli Animals che nel frattempo si era trasferito dall' Inghilterra a San Francisco; il disco e', come a tutti noto, uno dei capolavori senza tempo della stagione dell' amore, vero crossroad tra le due sponde dell'oceano riunisce in se il lato sognante ed immaginifico della riva britannica e quello acido e improvvisato di quella californiana, e contiene alcuni brani che sono divenuti immortali, a cominciare dall' inno ''San Franciscan nights'', ma anche ''Yes, i'm experienced'', omaggio a Jimi Hendrix che in quegli stessi anni intraprese il viaggio opposto, dagli Usa a Londra, la cover straordinaria per energia e gusto della rollingstoniana ''Paint it black''; inoltre questo lavoro presenta anche elementi di vera sperimentazione, originalissimi. La band divenne a ragione una delle piu' considerate underground reality degli anni '60, chi si volesse capacitare delle qualita' del gruppo puo' sincerarsene assistendo alla loro performance nel film ''Monterey pop'' di Arthur Penebaker in cui eseguono proprio una straordinaria versione di ''Paint it black''. Sciolti gli Animals nel '66, Burdon, attratto dalla nuova scena californiana, attraversò l' Atlantico. Dopo un primo LP registrato con session men reclutati per l' occasione, fondò, sempre con musicisti inglesi, i New Animals ( ci passarono, tra gli altri, Zoot Money ed Andy Summers), che furono tra i massimi interpreti del "flower power" e che Burdon stesso sciolse dopo la realizzazione del progetto piu' ambizioso: il doppio "Love is", per esplorare con i War territori assolutamente diversi.
Euro
160,00
codice 242268
scheda
Burnette johnny trio    johnny burnette & rock'n'roll trio
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1956  coral 
  [vinile]  Good  [copertina]  Very good blues rnr coun
copia con lievi segni di invecchiamento sulla copertina ed un po' piu' marcati sul vinile che tutavia suona egregiamente, prima inverosimilmente rara stampa americana, certamente il piu' raro e ricercato album di rock and roll americano di sempre, le pochissime copie in circolazione di questa VERA prima stampa sono oramai vendute esclusivamente tramite asta privata, disco rigido in semi shellac, copertina cartonata con sul retro l'indicazione ''Printed in U.S.A.", etichetta con "deep groove" color vinaccia ed argento, trail off stampato a macchina "MG 5032T1" (lato A) e "MG5033T2" (lato B). Pubblicato in USA in formato sia 10" che 12" nel 1957, il primo ed unico album del Johnny Burnette Trio. Johnny Burnette fu il leader del piu' grande gruppo di rockabilly Americano, la sua saga con il Trio duro' lo spazio di un solo anno e di un solo album, questo ''Johnny Burnette & Rock'n'Roll trio'' ma la devastante potenza di questo lavoro che contiene brani del calibro di "Lonesome Train", "The Train Kept a-rollin' '', "Honey Hush", "Your Baby Blue Eyes", suona innovativo e travolgente oggi cosi' come dovette esserlo alla sua uscita oltre cinquanta anni fa. Inserito dalla rivista Blow Up tra i 600 albums fondamentali della storia del rock. I fratelli Burnette, coetanei di Elvis Presley, nascono e crescono a Memphis e frequentano gli stessi ambienti del futuro re del rock'n'roll. Sull'onda del successo di Presley, i due fratelli riescono ad emergere a loro volta ed a pubblicare un incredibile e selvaggio album di rockabilly nel 1956, a nome Johnny Burnette Rock'n'Roll Trio. Il gruppo non raccoglie grande successo e si scioglie nel 1957; i fratelli Burnette si spostano a Los Angeles nel 1958 dove John intraprende una carriera solista che per alcuni anni gli dara' notevoli soddisfazioni, mentre Dorsey si dedica alla composizione di pezzi per altri artisti.
Euro
1.200,00
codice 231831
scheda
Byrds    Mr. tambourine man
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1965  columbia 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
prima davvero assolutamente introvabile stampa americana in Stereo (ben piu' rara di quella mono, relativamente a questo disco), copertina cartonata, etichetta rossa crossa con logo bianchi e scritta "360 sound 'stereo' ..." in nero in basso e la scritta "nonbreakable" sulla stessa etichetta, catalogo CS9172. Pubblicato in USA nel giugno del 1965 prima di ''Turn ! Turn! Turn!'' , giunto al numero 7 delle classifiche USA ed al numero 6 di quelle UK dove usci' nell'agosto dello steso anno. Il primo album. Uno dei piu' grandi debutti della storia del rock; l' uscita di "Mr. Tambourine Man" ha visto la salita di un significativo gradino nell'evoluzione del rock & roll, dimostrando che era possibile suonare una musica basata su testi intelligenti, con forti connotazioni elettriche e una groove beat e originale. E' stato anche , naturalmente, l' album responsabile della nascita del folk-rock e che lo ha reso da subito un fenomeno popolare in USA ed anche in Europa. Il disco, basato sul suono di Roger McGuinn della sua Rickenbacker a 12 corde, e sulle melodie polifoniche del gruppo, con brani originali e revisitazioni in chiave elettrica, all'epoca shock, di brani di Bob Dylan, oltre a quello che da' il titolo all'album da non dimenticare anche "All I Really Want to Do", ma vi sono anche capitoli da Pete Seeger "The Bells of Rhymney" e Jackie DeShannon "Don't Doubt Yourself, Babe". Le composizioni del gruppo sono anch' esse splendide, a partire da quelle di Gene Clark, "I Knew I'd Want You", "I'll Feel a Whole Lot Better" e "Here Without You", mentre "It's No Use" mostra un lato assai piu' hard rock ed un assolo che predata la psychedelia di quasi due anni. Un immancabile capolavoro, uno dei pochi albums che hanno davvero cambiato la storia della musica, influenzando tutti, da Dylan ai Beatles, ed uno degli lp's piu' significativi degli interi anni '60.
Euro
175,00
codice 244886
scheda
Byrds    Mr.tambourine man (promo white label)
Lp [edizione] promozionale  mono  usa  1965  columbia 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima stampa americana mono, STRAORDINARIA COPIA "PROMO WHITE LABEL", promozionale con etichetta bianca con "radio Station Copy - Not For Resale", copertina ovviamente cartonata, catalogo CL2372. Pubblicato in USA nel giugno del 1965 prima di ''Turn ! Turn! Turn!'' , giunto al numero 7 delle classifiche USA ed al numero 6 di quelle UK dove usci' nell'agosto dello steso anno. Il primo album. Uno dei piu' grandi debutti della storia del rock; l' uscita di "Mr. Tambourine Man" ha visto la salita di un significativo gradino nell'evoluzione del rock & roll, dimostrando che era possibile suonare una musica basata su testi intelligenti, con forti connotazioni elettriche e una groove beat e originale. E' stato anche , naturalmente, l' album responsabile della nascita del folk-rock e che lo ha reso da subito un fenomeno popolare in USA ed anche in Europa. Il disco, basato sul suono di Roger McGuinn della sua Rickenbacker a 12 corde, e sulle melodie polifoniche del gruppo, con brani originali e revisitazioni in chiave elettrica, all'epoca shock, di brani di Bob Dylan, oltre a quello che da' il titolo all'album da non dimenticare anche "All I Really Want to Do", ma vi sono anche capitoli da Pete Seeger "The Bells of Rhymney" e Jackie DeShannon "Don't Doubt Yourself, Babe". Le composizioni del gruppo sono anch' esse splendide, a partire da quelle di Gene Clark, "I Knew I'd Want You", "I'll Feel a Whole Lot Better" e "Here Without You", mentre "It's No Use" mostra un lato assai piu' hard rock ed un assolo che predata la psychedelia di quasi due anni. Un immancabile capolavoro, uno dei pochi albums che hanno davvero cambiato la storia della musica, influenzando tutti, da Dylan ai Beatles, ed uno degli lp's piu' significativi degli interi anni '60.
Euro
320,00
codice 236772
scheda
Byrds    Younger than yesterday (+dj timing strip)
Lp [edizione] originale  mono  usa  1967  columbia 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia promozionale, con "dj timing strip" sul fronte, ad uso dei Djs, con brani e loro durata, e "Sample Record Not For Sale" timbrato sul retro, prima assai rara stampa americana, nella versione senza a destra nel retro copertina una firma grigia stampata (quella dell' artista autore dell' artwork della stessa back cover); le due versioni sono contemporaneee, come questa copia promozionale dimostra, etichetta rossa con logo bianchi con "360 Sound Mono" in bianco in basso, catalogo CL2642. Il quarto album, uscito nel Marzo del 1967 dopo ''Fifth Dimension'' e prima di ''Notorius Byrd Brothers'', giunto al 24esimo posto delle classifiche americane ed al 37esimo di quelle inglesi. Disco dalla genesi travagliata, ai tempi della sua uscita non fu accolto benissimo dal pubblico, a causa principalmente del fatto che la band stava divenendo sempre meno pop e piu' dedita ai viaggi nello spazio profondo, tuttavia con il passare degli anni e' invecchiato benissimo ed e' il loro lavoro, insieme a ''Mr Tambourine Man'' che ha mantenuto meglio le caratteristiche di freschezza e innovazione che gli furono proprie alla sua uscita, e' un album caratterizzato dal fatto che sia Crosby che McGuinn e Hillman danno un grande contributo compositivo, musicalmente e' un mix di psychedelia, folk, country rock, ma ci sono anche tracce di swing e jazz negli arrangiamenti, contiene alcuni dei piu' grandi brani della stagione psychedelica statunitense, a cominciare da ''So You Want to Be a Rock'n'roll Star'', ma anche ''My Back Pages'', l'ultima delle loro covers di Dylan, ''Thoughts and Words'', ''Renaissance Fair'', ''Have You Seen Her Face'', e i due classici di David Crosby ''Mind Gardens'' e ''Everybody's Been Burned'', sara' l'ultimo album della formazione classica, perche' David Crosby, troppo ''alternative'' per il gruppo, lascera' nel Novembre dello stesso anno per formare i Crosby Stills and Nash e sara' rimpiazzato da Gene Clark.
Euro
100,00
codice 244734
scheda
C.o.b.    moyshe mcstiff and the tartan lancers of the sacred heart
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1972  Polydor 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
titolo completo ''Moyshe Mcstiff and the Tartan Lancers of the Sacred Heart'', prima straordinariamente rara stampa inglese, pressato in pochissime copie e venduta oramai unicamente tramite aste in liste specializzate, copertina apribile ruvida con logo ''folk mill'', etichetta rossa con scritte nere e logo Polydor nero e bianco in alto con ''St 33'' in due cerchi sulla destra. Originariamente uscito in Inghilterra su Polydor, e rarissimo in quella originaria tiratura, "Moyshe McStiff and the Tartan Lancers of the Sacred Heart'' e' il secondo ed ultimo magnifico album del gruppo di Clive Palmer (C.O.B. sta per ''Clive's Own Band''), ex Incredible String Band (solo nel primo album e che abbandona nel Dicembre del 1966 per pellegrinare nel lontano oriente), uscito nel Settembre del 1972 dopo ''Spirit of Love''; Con Palmer nel disco suonano Mick Bennett e John Bidwell, oltre a Danny Thompson (Pentangle). La produzione e' di Ralph McTell, la copertina, opera d' arte essa stessa, e' di Paul Whitehead (gia' autore delle covers di ''Trespass'', ''Foxtrot'', ''Nursery Crime'', il cappellaio matto simbolo della Charisma, ''Pawn Hearts'','' Fool's Mate'', ''H to He''...). E' questo album un' opera tra le piu' celebrate e ricercate di tutto il decennio britannico, straordinario viaggio esoterico e mistico tra le brumose ed autunnali brughiere delle highlands scozzesi e negli esotici paesaggi dell'oriente delle mille ed una notte, dove gli harmonium si intrecciano alle chitarre a 12 corde, agli oud ed ai flauti notturni su tappeti di percussioni lontane e profonde, i testi carichi di simbologie arcane e nostalgia stordiscono con la loro trascendente profeticita'. Difficile spiegare l'oscurita' controllata e la profondita' di questa opera che rasenta la perfezione, formale e creativa, e che, per originalita' e equilibrio, non trova termini di paragone in nessun altro lavoro ne' precedente ne' posteriore a questi. Non un disco di folk, come i neofiti credono, ma musica che sprigiona vibrazioni potenti, da custodire come un tesoro e a cui avvicinarsi con rispetto e cautela. Due anni dopo l' autoprodotto "Just Me", realizzato a proprio nome e quasi interamente suonato da Palmer, lavoro sconosciuto ai piu' per la sua rarita' e sottovalutatissimo, conferma quanto sia stata disgraziata l' idea di Palmer di lasciare la musica suonata per dedicarsi alla liuteria nella Cornovaglia del Sud.
Euro
1.200,00
codice 233274
scheda
Callender bob    rainbow
lp [edizione] originale  stereo  usa  1968  mgm 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima molto rara stampa americana, con foro promozionale in alto a sinistra, etichetta blu e oro a spirale con "deep groove", con "MGM-a division of Metro Goldwin Mayer, Inc." in basso, catalogo SE4557, copia completa di inserto testi. Non manca niente, nel primo album di questo artista di colore, registrato nell' agosto del 1968, prodotto dall' eminenza grigia della ricca scena psichedelica di Boston, Alan Lorber, dell' immaginario psichedelico: sitar, tablas, influenze orientaleggianti, alone "mistico", copertina con foto di Callender (autore gia' di alcuni singoli, il primo dei quali nel 1963) in posa contemplativa su sfondo "paisley". Con l' aiuto di una intera orchestra e di un esercito di musicisti (tra cui Bernard Purdie alla batteria e Don Robertson, presto autore di un album solista per la Limelight) ne viene fuori una psichedelia un po' ingenua e pittoresca, ma non priva di fascino, ed apprezzabile e sincero frutto di un' apoca davvero unica ed irripetibile. Almeno altrettanto interessante e' il suo secondo lavoro, pubblicato nel '71 per la piccola Mirtha, mentre il terzo album "Le Musee de L' Impressionisme" uscira' solo nel 1976 solo in Olanda per la Philips, dedicato al Movimento Impressionista, ed aggiungera' agli ingredienti dei primi due lavori anche forti influenze funk, assolutamente riuscite.
Euro
120,00
codice 239376
scheda
Can    tago mago (uk cover)
LP2 [edizione] originale  stereo  uk  1971  united artists 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
davvero rara prima stampa inglese, doppio album con copertina esclusiva ''semigatefold'', nella rara versione in cartoncino "textured", con apertura a busta da lettere e linguetta che si inserisce sul retro, stampata da "E.J.Day Group", etichetta crema con "A product of Liberty-United Artists..." lungo la circonferenza, catalogo UAD60009/10. Pubblicato nel settembre del 1971 dopo ''Soundtracks'' e prima di ''Ege Bamyasi''. Il terzo album. Incredibilmente giunto al numero 38 delle classifiche tedesche, considerato da molti il loro capolavoro, fu registrato durante il 1970 ed e' il primo a vedere le performances del cantante giapponese Damo Suzuki, il disco e' composto da un lp di brani veri e propri e da uno di improvvisazioni ed esperimenti dalle sonorita' assolutamente fuori dal loro tempo, sicuramente molti anni avanti rispetto a tutti gli altri gruppi del periodo, sospeso tra progressive, sperimentazione, musica cosmica, psychedelia, contiene ''paper house'', ''mushroom'', ''oh yeah'', ''halleluwah'', ''aumgm'', ''bring me coffee or tea'' e la pazzesca ''peking o''. E' certamente una delle piu grandi testimonianze che la musica europea ha lasciato nel corso dell'intera sua storia. Eccezionale. Gruppo tedesco di enorme importanza per quello che e' passato alla storia come ''krautrock'' ma anche per generazioni successive di musicisti, dalla new wave al post rock, i Can si formarono a Colonia nel 1968. Influenzati dalla musica d'avanguardia di Stockhausen come dal pop dei Beatles e dei Velvet Underground, erano maestri della elaborazione sonora in studio ma anche assai efficaci dal vivo; la loro musica, che combinava ritmi complessi quanto circolari ed apparentemente ripetitivi (ma anche quasi impercettibilmente ricchi di sfumature), prodotti dal batterista Jaki Liebezeit (che veniva dal jazz!) e dal bassista Holger Czukay (autore come solista dell'eccezionale ''Canaxis'', 1969), melodie ora molto delicate e pop, ora dissonanti e schizofreniche, funk, jazz, psichedelia, minimalismo, pop, sperimentazione, suggestioni orientaleggianti, era estremamente originale e sarebbe poi risultata seminale per le generazioni successive. Inizialmente fronteggiati dal cantante e poeta afroamericano Malcolm Mooney (con loro nel primo album ''Monster movie'', 1969, ed in parte del secondo ''Soundtracks'', 1970), trovarono poi nel giapponese Kenji ''Damo'' Suzuki una voce piu' duratura, per quanto tanto fuori dalle righe ed aliena quanto quella di Mooney, e realizzarono dischi fondamentali come ''Tago mago'' (1972) e ''Future days'' (1973).
Euro
250,00
codice 109897
scheda
Canned heat & John Lee Hooker    Hooker'n'heat (promo version!)
Lp2 [edizione] promozionale  stereo  usa  1971  Liberty 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa americana, doppio album con copertina apribile e cartonata (con "Not For Sale - Promotion Use Only" impresso in rilievo in alto a destra), etichetta nera e arcobaleno, logo "boxed" squadrato e scritta "Liberty / UA, inc...." in basso, NELLA STRAORDINARIA VERSIONE, APPRONTATA IN POCHISSIMI ESEMPLARI DI ENORME RARITA', DISTRIBUITA A SCOPO PROMOZIONALE E CORREDATA DI: SOVRACCOPERTINA RIPIEGATA ATTORNO AL DISCO, IN RILIEVO CON FINTO EFFETTO JEANS; UN RICCO BOOKLET INFORMATIVO DI 16 PAGINE PIU' COPERTINA, UNA BUSTA FORMATO 45 GIRI CON LA STESSA IMMAGINE DELLA COPERTINA PROMOZIONALE E DEL BOOKLET, CONTENENTE UNA TOPPA CON IL TITOLO DEL DISCO STAMPATO SOPRA. Il celebre doppio album pubblicato in Usa nel febbraio del 1971 dopo ''Future blues'' e prima di ''New age'', giunto al numero 73 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel marzo del 1971. Il settimo album. pubblicato nel 1971 ma registrato il 24 e 25 Maggio 1970, ( prima di ' Future Blues'' ) , messo in cantiere dopo che Larry "The Mole" Taylor ed Harvey Mandel avevano lasciato per unirsi a John Mayall & the Bluesbreakers nella primavera del 1970, vede al loro posto Henry "Sunflower" Vestine e Antonio "Tony" de la Barreda. collaborazione, perfettamente riuscita, tra il re del blues elettrico ed i nuovi sacerdoti del culto, album maestoso che non finisce di entusiasmare anche ad oltre 30 anni dalla sua registrazione, fu frutto di due giorni di jams con John Lee Hooker e sara' l'ultimo disco pubblicato a vedere la presenza di Alan "Blind Owl" Wilson che morira' per overdose nel settembre del 1971. il disco e' in realta' un lavoro che piu' che una collaborazione vera e propria, vede i Canned Heat accompagnare John Lee Hooker, che e' qui registrato sia in solitudine che con la band. il materiale e' suonato dal solo Hooker sulla facciata 1, da Hooker e Alan Wilson sulla side 2, da Hooker, Henry Vestine, Alan Wilson, Antonio De La Barreda, Adolfo Della Parra sulle facciate 3 e 4. eccezionale la scelta del materiale che va da "Send Me Your Pillow" a "Drifter," da "Sittin' Here Thinkin'" a "Burning Hell" , "Bottle Up and Go." "I Got My Eyes on You" alla lunga jam di "Boogie Chillen No. 2''.
Euro
280,00
codice 237145
scheda
Captain beefheart    Safe as milk (red label)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1967  buddah 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Davvero rara prima stampa americana, copertina (con qualche segno di invecchiamento) cartonata, etichetta rossa con "Buddah records" in basso senza il logo del Buddah (questa etichetta cambio' gia' al secondo numero di catalogo della Buddah), catalogo BDS5001, copia CORREDATA DELLA RARA INNER SLEEVE originaria. Pubblicato nel Novembre del 1967, non entro' in classifica ne' in USA ne' in UK (dove usci' nel Febbraio del 1968); ancora molto lontano dalla sperimentazione tout court del successivo "Trout Mask Replica", e' uno dei grandi classici della stagione psichedelica americana, lavoro gia' maturo e geniale, ad elevatissimo tasso di acidita', che da una base di blues si apre ad influenze soul e folk, ma anche doo wop, avant garde e pop, costruendo quello stile caleidocopico e free form che sara' la base del suo marchio di fabbrica anche negli anni successivi, dove tutto e' tenuto insieme dalla sua inconfondibile ed abrasiva voce e da uno stuolo di musicisti straordinari (tra i quali un giovanissimo Ry Cooder). Contiene alcuni dei classici del capitano, quali ''Zig zag wanders'', ''Call on me'', ''Yellow brick road'', ''Electricity'' o ''Abba zaba''.
Euro
175,00
codice 241693
scheda
Captain beefheart    Strictly personal (Unbanded)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1968  Blue thumb 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa americana, copertina cartonata apribile, etichetta nera con "deep groove", con logo con impronta di pollice blu, nella versione con indirizzo in basso "...Beverly Hills..."catalogo BTS1, e con primo brano del primo lato indicato come "Ah Feel Like Ahcid", la ricercata versione ''unbanded" (l' album esiste nelle due versioni "banded", con i brani divisi tra loro, ed "unbanded", con i solchi continui, senza spazi tra un brano e l' altro). Nonostante si ritenesse comunemente fino a qualche tempo fa che la prima stampa di questo disco fosse quella "unbanded", ovvero senza spazio tra i solchi, il fatto che sia ormai attestata l' esistenza della versione "banded" con la stessa prima etichetta nera, e poi nuovamente di entrambe le versioni nella successiva stampa con etichetta bianco-crema, dimostra che le due versioni furono per diversi anni contemporaneamente in catalogo, anche se quella ''unbanded'' e' certamente assai piu' rara. Pubblicato in Usa nell' ottobre del 1968 dopo ''Safe as milk'' e prima di ''Trout mask replica'', non entrato nelle classifiche Usa ne in quelle Uk dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il secondo album, il produttore Bob Krasnow, proprietario della Blue Thumb, remixo' il disco mentre Don Van Vliet era in tour in Europa, aggiunse effetti sonori di matrice psichedelica e, nonostante tutto, anche lui contribui' a creare un vero classico del 1968, non inferiore a "Safe As Milk" o a "Trout Mask Replica". E' il primo lavoro in cui tutti i brani sono scritti senza ricorrere a compositori estranei ed in cui tutti gli arrangiamenti sono di Captain Beefheart, grandioso inoltre il lavoro del batterista John French. un grandissimo lp spesso ingiustamente sottovalutato ma che va inserito a pieno titolo nei classici della sua discografia.
Euro
100,00
codice 242504
scheda
Captain beefheart    sun zoom spark: 1970 to 1972 (4lp box)
LPBOX [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  rhino / reprise / warner 
rock 60-70
box in cartone rigido, con adesivo di presentazione sul cellophane, contenente i ttre albums pubblicati dal geniale artista americano tra il 1970 ed il 1972: "Lick My Deckal Off, Baby" (ottobre 1970), "The Spotlight Kid" (febbraio 1972) e "Clear Spot" (novembre 1972), tutti corredati di copertina, a cui si aggiunge in questo box un intero inedito album (anch' esso completo di copertina) con quattordici inediti (out-takes versioni diverse, e prove, dalle sessions di "The Spotlight Kid" e "Clear Spot". (anch' esso completo di copertina), registrate nello stesso arco di tempo, che qui' elenchiamo: 1. "Alice in Blunderland" (Alternate Version) 2. "Harry Irene" 3. "I Can't Do This Unless I Can Do This/Seam Crooked Sam" 4. "Pompadour Swamp/Suction Prints" 5. "The Witch Doctor Life" (Instrumental Take) 6. "Two Rips in a Haystack/Kiss Me My Love" 7. "Best Batch Yet" (Track - Version 1) 8. "Your Love Brought Me To Life" (Instrumental) 9. "Dirty Blue Gene" (Alternate Version 1) 10. "Nowadays a Woman's Gotta Hit a Man" (Early Mix) 11. "Kiss Where I Kain't" 12. "Circumstances" (Alternate Version 2) 13. "Little Scratch" 14. "Dirty Blue Gene" (Alternate Version 3).
Euro
110,00
codice 3013086
scheda
Captain beefheart    trout mask replica (STS 1053 promo white label!)
Lp2 [edizione] promozionale  stereo  usa  1969  straight 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima molto rara stampa americana, NELLA RICERCATISSIMA VERSIONE PROMOZIONALE CON ETICHETTA BIANCA, copia corredata del raro insero apribile in tre parti con note, disegni e testi; copertina (con lievi segni di invecchiamento) apribile cartonata, etichetta Straight bianca promozionale con indicazione "Promo not for sale", con l' originario catalogo STS 1053 sia su etichetta che su copertina; questa versione del disco presenta una sequenza delle facciate che e' 1 - 4 e 2 - 3 sui due dischi. Uscito negli USA nel novembre del 1969 e giunto al numero 21 delle classifiche inglesi ma non entrato in quelle americane. Prodotto da Zappa, e' un album dallo status leggendario, uno di quelli con cui tutti i cultori del rock, prima o poi, si devono confrontare, primo gradino di quella "New Thing" di cui il blues e' oramai solo un riflesso, in cui la follia dei testi si incrocia con le innovative soluzioni strumentali. Considerato oramai uno dei masterpieces della musica rock di tutti i tempi, suona ancora oggi come qualcosa di mai ascoltato prima. Il disco, composto in oltre un anno, vede 28 brani, in cui si incrociano e si sommano minimalismo, punk, r'n'b', free jazz, blues, psychedelia, garage e contemporanea, gli arrangiamenti sono anch'essi straordinari, chitarre all' unisono, stacchi atonali, ritmi complicatissimi e tribalismi, il tutto legato dalle declamazioni poetico politiche del capitano che salmoidia come un Howlin' Wolf in preda alle droghe allucinogene. Si dice che Beefheart, incidendo la voce, rifiutasse di indossare le cuffie per andare a tempo con la ''vibrazione interna'' e non con gli altri musicisti, ma allo stesso tempo sia la musica che gli arrangiamenti erano scritti in maniera perfetta e maniacale sugli spartiti che ogni musicista aveva di fronte, il che fa comprendere quanto queste sessions siano state, certo bizzarre e sperimentali, ma mai improvvisate e con niente lasciato al caso. La musica che ne risulta e' per essere onesti, piuttosto inaccessibile, ma forse per questo, per lo spirito, cioe' che la anima, e' stata fonte di enorme ispirazione per artisti di ogni epoca e latitudine, dimostrando, una volta ancora, quanto il genio sia anche nelle sue forme piu' estreme, il motore che spinge la storia artistica dell' umanita'.
Euro
350,00
codice 234564
scheda
Captain beyond    captain beyond (3D sleeve!)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1972  Capricorn 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
COPIA ANCORA INCELLOPHANATA, prima molto rara stampa americana, copertina con immagine sul fronte a colori con effetto tridimensionale su riquadro plastificato "pasted on", ovvero incollato, etichetta crema SENZA caprone sullo sfondo, catalogo CP0105. Pubblicato in Usa nel maggio del 1972 prima di ''Sufficiently Breathless'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk. Il primo sempre piu' raro album, uscito originariamente su etichetta Capricorn (la stessa degli Allman Brothers del da poco scomparso Duane Allman, alla cui memoria l' album e' dedicato), della eccellente formazione di heavy-rock nata a Los Angeles, California, con Rod Evans alla voce, ex-Deep Purple, Bobby Caldwell, gia' batterista per Johnny Winter, ed i due ex-Iron Butterfly Lee Dorman al basso e Larry "Rhino" Reinhardt alla chitarra. Un vero e proprio supergruppo che realizzo' con questo esordio certamente uno dei capolavori dell' heavy rock di tutti i primi anni '70, vero disco di culto purtroppo non noto quanto meriterebbe, caratterizzato da un chitarrismo tanto aggressivo, teso ed affilato, quanto fantasioso, certo influenzato dal progressivo. Tecnicamente a dir poco superbi, realizzarono un anno dopo, con il cambiamento del batterista, il secondo "Sufficiently Breathless", altrettanto efficace ma caratterizzato da musicalita' molto piu' jazzate e rilassate, prima di sciogliersi momentaneamente. A sospresa, si riformarono nel '77 per l' ancora valido "Dawn Explosion", dove pero' la voce e' quella di Willy Daffern, ex batterista e cantante degli oscuri Hunger alla fine degli anni '60 e poco dopo batterista dei Truk.
Euro
240,00
codice 245658
scheda

Page: 7 of 33

«---  1 ... 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ... 33  ---»
Pag.: oggetti: