Hai cercato:  dall'anno 2000 --- Titoli trovati: : 5975
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Albini Steve, Alison Chesley, Tim Midyett, Gaelynn Lea Music from the film Girl on the third floor
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2020  touch & go 
indie 90
Doppio album, copertina apribile senza barcode, adesivo di presentazione sul cellophane. Pubblicata nel giugno 2020, la colonna sonora del film di Travis Stevens "Girl on the third floor", del 2019. Registrato dall' ex Big Black e Rapemen Steve Albini alla chitarra, leader degli Shellac, musicista e produttore tra i piu' importanti della scena alternative sin dagli anni '80, con l' ex Poi Dog Pondering Alison Chesley (cello and electronics), l' ex Silkworm ed attualmente nei Mint Mile Tim Midyett e l' ex Murder Of Crows oltre che solista Gaelynn Lea alla voce nel lungo brano che occupa per intero la seconda facciata del disco, "Irish", un lavoro affascinante, oscuro ed atmosferico, un nuovo affascinante capitolo artistico per Steve Albini, che si tratti solo di una parentesi, o dell' inizio di un interesse per il mondo delle colonne sonore.
Euro
38,00
codice 3024451
scheda
Album leaf in a safe place
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2004  city slang 
indie 2000
ristampa in vinile pesante bianco, coupon per mp3, etichette custom. il terzo album del progetto solista di Jimmy LaValle, chitarrista dei Tristeza, registrato insieme ai Sigur Ros nello studio di Mosfellsbaer in Islanda, con la partecipazione, in due brani, di Pall Jenkins dei Black Heart Procession alla voce. come negli albums precedenti la musica e' prevalentemente strumentale e si ispira al post rock, alla classica e al jazz, con il piano elettrico e le tastiere (sintetizzatore Moog, organo) come fulcro delle composizioni ed arrangiamenti elettrico acustici, violino, violoncello,...riferimenti a Sigur Ros, Mogwai, Tortoise.
Euro
23,00
codice 2055338
scheda
Alder & elius Parental guidance
lp2 [edizione] originale  stereo  uk  2000  skam 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
doppio vinile, il primo album del duo di Detroit formatosi nel 97 che hanno inciso i loro lavori per l'inglese Skam. Elettronica che passa da momenti acidi ed astratti ad altri in cui a prevalere sono atmosfere down tempo e melodiche, il tutto visto con 'sense of humor', cosa che si manifestava sopratutto nei live-acts del duo. copertina apribile, etichette custom.
Euro
23,00
codice 102324
scheda
Aldous harding Designer
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2019  4ad 
indie 2000
adesivo su cellophane, inner sleeve, etichette custom. "Designer" (2019), prodotto ancora una volta da John Parish, è il lavoro della maturità della Harding : l'album, registrato e mixato tra i Rockfield Studios di Monmouth e il J&J Studio e il Playpen di Bristol, è visionario, sognante. Un piccolo gioiello folk. Hannah Harding, conosciuta professionalmente come Aldous Harding, è una cantautrice folk neozelandese. Proviene da una famiglia musicale: sua madre è la cantante folk Lorina Harding. Ha anche collaborato con molti musicisti tra cui Marlon Williams, John Parish, Mike Hadreas e Fenne Lily. Il suo secondo album "Party" 82017) è stato nominato per l'European Album of the Year Award. Il terzo album "Designer"è uscito nel 2019 per la 4AD. Attualmente la Harding vive a Cardiff, in Galles, dove vive con il socio e collaboratore Huw Evans (AKA H. Hawkline).
Euro
27,00
codice 2093863
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2017  4ad 
indie 2000
adesivo su cellophane. Il secondo album, registrato con John Parish. Hannah Harding, conosciuta professionalmente come Aldous Harding, è una cantautrice folk neozelandese. Proviene da una famiglia musicale: sua madre è la cantante folk Lorina Harding. Ha anche collaborato con molti musicisti tra cui Marlon Williams, John Parish, Mike Hadreas e Fenne Lily. Il suo secondo album "Party" 82017) è stato nominato per l'European Album of the Year Award. Il terzo album "Designer"è uscito nel 2019 per la 4AD. Attualmente la Harding vive a Cardiff, in Galles, dove vive con il socio e collaboratore Huw Evans (AKA H. Hawkline).
Euro
27,00
codice 2093314
scheda
Aleph null Nocturnal (col)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2014  riding easy records 
indie 2000
Edizione limitata in vinili arancioni, inserto formato 11" in cartoncino spesso, etichette custom con scritte rosse sui lat' 1 e 3, con scritta label marroni sui lati 2 e 4, doppio Lp (gira a 45) pubblicato dall'americana Riding Easy Records alla fine dell'agosto 2014, debutto per il trio tedesco di Dusseldorf, autore fin a questo momento di 2 Ep's: "Dale" nel 2012 e "Belladonna" nel 2013. Duro rock psichedelico moderno, in cui i tre musicisti frullano riffs che miscelano continuamente doom, sludge e stoner, con frequenti rimandi al grunge anni 90, grazie a tocchi melodici e rallentamenti ipnotici. Black Sabbath, Kyuss, Mastodon e Alice in Chains, sembrano essere tra i punti di maggior riferimento di questo suono pesante, profondo, distorto e tenebroso alle stesso tempo.
Euro
28,00
codice 2046644
scheda
Alex delivery Star destroyer
Lp [edizione] originale  stereo  usa  2007  jagjaguwar 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 2000
copia ancora incellophanata, e con adesivo di presentazione sul cellophane, copertina ruvida, inserto fotografico ripiegato formato 9''x11'' in carta lucida, label nera con scritte bianche, catalogo JAG99. Pubblicato dalla Jagjaguar nel 2007, ''Star destroyer'' e' il primo ed ultimo album degli Alex Delivery. Il gruppo americano e' qui autore di lunghi brani minimali, dominati da tastiere spaziali che riportano alla mente sia i Faust che i concittadini Oneida, ma con un approccio meno abrasivo. Influenzati anche dal krautrock di NeU! e Kraftwerk ed in misura minore dagli Stereolab, eseguono una musica in gran parte strumentale che si inserisce nel contesto dei nuovi gruppi newyorchesi fra elettronica, indie rock e sperimentazione come Oneida e Liars, meno selvaggia rispetto a questi e con inaspettati squarci di delicato e malinconico indie pop come ''Rainbows''. Gruppo di Brooklyn, New York, Alex Delivery e' un quintetto dedito ad un indie rock minimale sulla scia di classici gruppi krautrock come Faust, Neu! e Kraftwerk, con un approccio piu' morbido ed accenni di pop elettronico. Stereolab ed Oneida possono essere riferimenti piu' recenti. Il primo album del gruppo, ''Star destroyer'', esce nel 2007. Marika Kandelaki sarebbe stata piu' tardi con i Frog Eyes.
Euro
20,00
codice 241348
scheda
Alfio antico trema la terra
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  al-kemi / warner bros 
cantautori
Corredato si inner sleeve. Pubblicato nel 2020 dalla Al-Kemi, il sesto album, successivo ad "Antico" (2016). Prodotto dal cantautore catanese Cesare Basile, che vi suona anche diversi strumenti elettrici ed acustici, l'album fu inciso con la collaborazione fra gli altri di Puccio Castrogiovanni dei Lautari (chitarra battente, ciaramella, marranzano, zampogna, cori) e di Alice Ferrara degli Ipercussonici (cori), Gino Mattia (vari strumenti elettronici, organo Hammond, chitarra acustica), Mattia Antico (chitarre, sintetizzatore, glockenspiel, e-bow, harmonium, etc.), Rossella Alessandrini (urlo) e Salvo Noto (campana). "Trema la terra" è un'opera che fonde potentemente le tradizioni folk della Sicilia e dell'Italia meridionale con sonorità e soluzioni moderne e vicine talora all'avanguardia, espresse con effetti e strumenti elettronici, che si integrano con i numerosi strumenti acustici tipici del folk. Ne emerge un affascinante ibridazione fra canto popolare in dialetto e sperimentazione elettronica non accademica, che in alcuni episodi presenta affinità con certe espressioni musicali di Battiato. Canzoni riflessive, talora immerse in atmosfere ombrose ed introspettive ("Nun n'aiu sonnu"), ma anche dolci canti d'amore per la vita ("Me figghiu"). Nato a Lentini nel 1956, il siciliano Alfio Antico è da tempo considerato il più importante suonatore della tammorra in Italia ed a livello internazionale: l' antico tamburo a cornice le cui origini si perdono nel tempo, e parte integrante di molta musica folk della Sicilia e dell'Italia meridionale. Antico lavorò come pastore, conciatore di pelli ed artigiano, cresciuto a contatto con la cultura e la musica popolare e tradizionale della propria terra; scoperto da Eugenio Bennato, Antico suonò in molti dei dischi dei Musicanova, lo storico gruppo di Bennato e Carlo D'Angiò, importanti esponenti della nuova musica folk dell'Italia del Sud a cavallo fra gli anni '70 e '80. Nel tempo, Antico ha collaborato anche con Lucio Dalla, Fabrizio De André e Beppe Parra, oltre che con importanti artisti di teatro quali Giorgio Albertazzi e Roberto De Simone. Autore anche di dischi solisti a partire dall'inizio del XXI secolo (cominciando con "Anima 'nginusa" del 2000, uscito a nome Alfio Antico Quartetto), Antico elabora una musica viva e moderna che prende le mosse da tradizioni ancestrali ma che non disdegna di integrare sonorità elettriche e stilemi contemporanei.
Euro
28,00
codice 3023999
scheda
Algiers Algiers
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2015  matador 
indie 2000
copertina ruvida apribile con parti lucide e rossa all'interno, inserto a poster, etichetta custom grafica rosso e nera, adesivi su busta trasparente esterna, coupon per download. Pubblicato dalla Matador agli inizi del giugno 2015, e' l'album debutto per il trio americano, composto dai polistrumentisti 'coloured', James Fisher, Ryan Mahan e Lee Tesche. I tre attivati in quel di Atlanta nel 2009, hanno continuato a comporre musica pur vivendo in luoghi separati (Fisher a New York e Mahan e Tesche a Londra). Sotto la produzione di Tom Morris, i tre si fanno promotori di un interessante suono nel quale troviamo elementi soul stile motown, miscelati con derive aliene ed industriali, oltre ad un approccio proto-punk, in un ascolto che trabocca di continui rimandi e riferimenti: Temptations, Pop Group, Suicide, Public Enemy e Tv on the Radio. Le liriche, dense di contenuti socio-politici ed antirazziali, evocano un certo attivismo dei settanta (Malcom X), dato un incessante canto rabbioso e di protesta
Euro
31,00
codice 2091034
scheda
Algiers The underside of power
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2017  matador 
indie 2000
libretto formato lp, inner sleeve, etichette custom, coupon per download. Algiers, trio (e poi quartetto) americano formatosi nel 2007. La formazione ad oggi è composta da: Franklin James Fisher (voce, chitarra, piano, Rhodes, Wurlitzer, percussioni, violoncello, batteria, sampling), Ryan Mahan (basso, tastiere, Wurlitzer, programming, percussioni, backing vocals), Lee Tesche (chitarra, pianoforte preparato, chitarra preparata, Prophet-5, programming, backing vocals), Matt Tong (batteria dal 2015 ad oggi). La proposta musicale della band è originale e particolare, si propone di fondere insieme industrial, post punk, (punk)blues, gospel. Il primo album del gruppo, dal titolo omonimo, “Algiers”, esce nel 2015 ed è apprezzato dalla critica specializzata che considera il quartetto di Atlanta una bella novità del panorama musicale contemporaneo. “The Underside of Power” (2017), nuovo lavoro discografico del gruppo, ripropone con efficacia la formula sonora e cifra stilistica del disco precedente : ancora una volta gli Algiers fanno girare insieme in una girandola (di suoni) impazzita ritmi industrial e vibrazioni gospel, blues.
Euro
27,00
codice 2094549
scheda
Algiers There is no year (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  matador 
indie 2000
edizione limitata in vinile "cloudy" trasparente, adesivo su cellophane, inner sleeve. "There is no year" (2020), registrato a New York dagli amici di infanzia Franklin James Fisher, Ryan Mahan e Lee Tesche, originari di Atlanta, e dal batterista Matt Tong, è stato prodotto da Randall Dunn: disco dal forte impatto espressivo unendo - ancora una volta - black music e post punk. Algiers, trio (e poi quartetto) americano formatosi nel 2007. La formazione ad oggi è composta da: Franklin James Fisher (voce, chitarra, piano, Rhodes, Wurlitzer, percussioni, violoncello, batteria, sampling), Ryan Mahan (basso, tastiere, Wurlitzer, programming, percussioni, backing vocals), Lee Tesche (chitarra, pianoforte preparato, chitarra preparata, Prophet-5, programming, backing vocals), Matt Tong (batteria dal 2015 ad oggi). La proposta musicale della band è originale e particolare, si propone di fondere insieme industrial, post punk, (punk)blues, gospel. Il primo album del gruppo, dal titolo omonimo, "Algiers", esce nel 2015 ed è apprezzato dalla critica specializzata che considera il quartetto di Atlanta una bella novità del panorama musicale contemporaneo. "The Underside of Power" (2017), lavoro che ripropone con efficacia la formula sonora e cifra stilistica del disco precedente : ancora una volta gli Algiers fanno girare insieme in una girandola (di suoni) impazzita ritmi industrial e vibrazioni gospel, blues. Nel 2020 arriva "There is no year", ennesima convincente prova discografica del gruppo.
Euro
29,00
codice 2102037
scheda
Alias The other side of the looking glass
lp2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2002  anticon 
indie 2000
Vinile doppio, copertina senza codice a barre, inserto testi in carta lucida formato cdx6, label bianca con scritte blu grandi. Pubblicato nel maggio del 2002 dalla Anticon, questo e' il primo album di Alias, precedente ''Muted'' (2003). Il giovane rapper Brendon Whitney, nome che si cela dietro la sigla Alias, produsse questo suo primo lp con un approccio musicale originale nel contesto hip hop, grazie all'uso di basi musicali che vanno dalla drum'n'bass alla ambient al rock sperimentale, oltre a piu' classici passaggi di funk ipnotico e minimale; un disco dall'atmosfera notturna e dai toni cerebrali, assai apprezzato dalla critica anche per i testi complessi oltre che per le soluzioni musicali avventurose. Brendon Whtney, noto come Alias, e' uno dei musicisti del rap alternativo associati alla label Anticon, tesi ad esplorare nuove soluzioni e contaminazioni nell'ambito dello hip hop. Dopo aver fatto parte dei progetti Live Poets e Deep Puddle Dynamics negli anni '90, debutto' come solista nel 2002 con l'apprezzato ''The other side of the looking glass'', caratterizzato da originali soluzioni strumentali e seguito l'anno dopo da ''Muted''; impegnato in varie collaborazioni, ritorno' nel 2005 con ''Lillian'', a cui fece seguito ''Resurgam'' nel 2008.
Euro
20,00
codice 3501959
scheda
Alien stadium (beta band / felt) Livin in elizabethan times
Lpm [edizione] nuovo  stereo  eu  2017  double six 
indie 2000
vinile 180 grammi coupon per download, inner sleeve, adesivo su cellophane, etichette custom. "Livin’ In Elizabethan Times" (2017), mini album d'esordio per il progetto Alien Stadium, ovvero Martin Duffy (Felt, The Charlatans, Primal Scream) e di Steve Mason (Beta Band). Il lavoro raccoglie quattro brani - "This One’s For The Humans", "The Visitation", "The Moon is Not Your Friend" e "Titanic Dance (Lynch Mob Mix)" - dalla forte connotazione psichedelica (tutte le tracce superano i sei minuti di durata) ma con ampio stretto di influenze (pop, post-punk, elettronica).
Euro
27,00
codice 2073981
scheda
Alio die Aurea hora
10'' [edizione] originale  stereo  ita  2006  small voices 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 2000
Prima stampa italiana, Edizione limitata a 400 copie numerate sul retro copertina (questa la numero 335), vinile 10'', copertina testurizzata senza barcode e con vinile estraibile dall'alto, label in grigio sfumato con scritte grigie lungo il bordo, catalogo SVV007. Pubblicato nel 2006 dalla Small Voices, questo 10'' contiene due brani inediti, ''Aurea hora'' e ''Mater materiae'', frutto del progetto di Stefano Musso, suggestivi e minimali tappeti sonori sospesi fra ambient e musica cosmica, affini alla musica di gruppi come Migrantes o Double Leopards, cosi' come alle realizzazioni piu' distese e siderali dei Nurse With Wound. Alio Die e' il progetto del musicista milanese Stefano Musso, che dal 1989 ha realizzato una copiosa discografia sotto questa sigla, con una cinquantina di cd, usciti per lo piu' su piccole etichette indie fra cui la sua Hic Sunt Leones; Alio Die e' stato inserito nel filone della ambient/electronica, con le sue sonorita' distese e minimali, che mostrano anche echi della musica cosmica piu' astratta e lontana dai canoni rock, cosi' come della sperimentazione elettronica.
Euro
20,00
codice 316189
scheda
Alizadeh saba I may never see you again (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  30m 
world
Vinile da 180 grammi, copertina ruvida fronte retro, inserto con note, label sfumata azzurro / rosa, catalogo SMR003. Pubblicato nel luglio del 2021 dalla tedesca 30M, il secondo album, successivo a "Scattered memories" (2017). Alizadeh propone in questo lavoro nove brani, prevalentemente strumentali, nei quali le lunghe, sottilmente malinconiche, contemplative e fluttuanti note del suo strumento di elezione, il kamancheh, dal suono affine ad un violino o ad una viola, sono animate da una volontà di sintetizzare la tradizione musicale iranica con la musica concreta (attraverso suggestivi campionamenti di suoni naturali) e con caratteri decostruttivi che dilatano le note, rendono sparse, talora astratte e quasi spettrali le melodie, alimentandone però anche il lato lirico e spirituale e senza recidere i legami con le melodie del proprio paese di origine; i rari interventi vocali sono operati dall'ospite Spechtl, cantante dei Ja, Panik, che impiega un approccio vocale a sua volta decostruzionista ed astrattista. Saba Alizadeh, nato a Teheran nel 1983, è un compositore itaniano e virtuoso suonatore del kamancheh, tradizionale strumento a corde dell'area iranica, suonato con l'archetto. Figlio dell'acclamato Hossein Alizadeh, compositore e virtuoso del tar e del setar conosciuto a livello internazionale, Saba dopo lunghi studi è divenuto uno dei più stimati interpreti del kamancheh nel primo scorcio del XXI secolo, ma ha anche assorbito le influenze della musica sperimentale contemporanea, studiando con Mark Traule presso il California Institute of the Arts; queste influenze hanno portato Alizadeh ad operare una decostruzione della musica tradizionale persiana ed una sintesi con nuovi linguaggi e stili, armonizzando le melodie iraniche, la musica concreta e la sperimentazione elettronica. Pubblica il suo primo album "Scattered memories" nel 2017, seguito nel 2021 da "I may never see you again".
Euro
42,00
codice 3513675
scheda
All them witches Nothing as the ideal (ltd indie)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2020  new west 
indie 2000
edizione limitata in vinile colorato trasparente, in esclusiva per i negozi indipendenti. adesivo su cellophane. copertina apribile ruvida. Il sesto album della psych-band di Nashville, adesso un trio dopo la dipartita del tastierista, vede un buono amalgama di stili che passano dallo stoner a scure ballate blues desertiche. note a seguire. All Them Witches - Charles Michael Parks, Jr (basso), Robby Staebler (batteria), Ben McLeod, Allan Van Cleave (Fender Rhodes, organo) – sono un quartetto (adesso trio) di Nashville in bilico tra psichedelia e blues rock. Hanno all’attivo quattro dischi, “Our Mother Electricity” (2012), “Lightning at the Door” (2013), “Dying Surfer Meets His Maker” (2015) e “Sleeping Through the War” (2017).
Euro
33,00
codice 2094974
scheda
Allen terry Just like moby dick
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2020  paradise of bachelors 
rock 60-70
Vinile doppio inciso su tre facciate e con la quarta facciata scolpita, allegato codice per il download digitale dell'album, copertina cartonata apribile senza codice a barre e con testi sulla parte interna, label custom a colori con artwork diverso su ciascuna delle prime tre facciate, e di dimensioni ridotte sulla quarta facciata, quella scolpita, catalogo POB-055. Pubblicato nel gennaio del 2020 dalla Paradise of Bachelors, accreditato a Terry Allen con la Panhandle Mystery Band, "Just like moby dick" esce a circa sette anni di distanza dal precedente nuovo album del cantautore, "Bottom of the world" (2013). Co-prodotto insieme a Charlie Sexton (già collaboratore di nomi come Bob Dylan e David Bowie), e composto con l'ausilio di Joe Ely e Dave Alvin, questo lavoro è stato presentato dalla Paradise Of Bachelors come il successore spirituale di "Lubbock (on everything)" (1978), il secondo album di Allen, e forse il suo capolavoro. Una raccolta di storie in musica sospese fra realismo e fantastico, ironiche ed amare, talora tragicomiche, fra Houdini in crisi esistenziale, feroci pirati, le guerre in Afghanistan ed Iraq, case mobili in fiamme e vampiri che infestano un circo... il tutto espresso con un toccante, misurato e dolente folk rock dai risvolti country. Straordinario musicista nato a Wichita, Kansas, ma cresciuto a Lubbock, vicino al confine con il Messico, Terry Allen è stato, nonostante due soli album incisi nei primi due decenni di attività, uno dei più validi esponenti della cosiddetta "border music": musica di confine, Tex-Mex, ma aperta a tutte le influenze più svariate della tradizione americana; nella sua musica, al di là dell'approccio "filologico", è evidente il segno di una fortissima personalità artistica. Artista impegnato su più fronti, è anche apprezzatissimo scultore. Il suo lp di debutto, ''Juarez'', uscì nel 1975.
Euro
41,00
codice 2096165
scheda
Allen tony source
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2017  blue note 
soul funky disco
doppio album in vinile pesante, in "AAA" ("analogue recording", "analogue mixing", "analogue mastering"), copertina apribile, etichetta "custom" fotografica da un lato, rispettivamente celeste e verde nell' altro nei due due dischi. Pubblicato nell' agosto del 2017 (ma solo a settembre in questa edizione vinilica), a tre anni di distanza dal precedente "Film Of Life", l' unidcesimo album in studio, l' ultimo lavoro a tutti gli effetti solista non postumo del grande batterista nigeriano, morto nell' aprile del 2020. Settantasettenne ma ancora in grandissima forma, il leggendario Tony Allen aggiunge un nuovo splendido capitolo alla sua storia musicale, un lavoro davvero senza tempo, rinnovando in parte il suo gruppo, di cui fanno ancora parte, rispetto all' album precedente, Indy Dibongue alla chitarra, Vincent Taurelle alle tastiere, Nicolas Giraud alla tromba e Yann Jankielewicz al sax soprano, ed ancora una volta con la partecipazione del Blur Damon Albarn, che suona il piano in un brano, in un' opera strumentale tra afrobeat e jazz (non casuale che esca su Bluenote...), che suona splendidamente attuale e fresca. Esponente di spicco della musica nigeriana, Tony Allen e' stato per molti anni, in qualita' di batterista degli Africa 70 di Fela Kuti, uno dei maggiori contributori allo sviluppo dello afrobeat, stile musicale in cui le influenze soul e funk provenienti dagli USA si fusero con le melodie ed i complessi ritmi della musica africana, prendendo piede principalmente nella Nigeria degli anni '70 e poi affermandosi a livello internazionale. Allen e' un musicista eclettico, che ha sperimentato le sue concezioni con stili etnici diversi come con il dub e lo hip hop. Il suo primo album come leader, "Jealousy", usci' nel 1975 e segno' l'inizio di una carriera solista che prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo. E' dello stesso anno il secondo "Progress", cui seguono "No accomodation for Lagos" (79), "No discrimination" (79), "Ariya" (98), "Black voices", "Homecooking" (02), "Every season" (02), "Lagos no shaking" (06) e "Secret agent" (09).
Euro
37,00
codice 2101540
scheda
Allen tony there is no end
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  blue note 
soul funky disco
Doppio album in vinile pesante, copertina apribile, etichetta azzurra con scritte bianche da un lato, custom con disegno a colori dall' altro. Pubblicato nel maggio 2021, a quattro anni di distanza dal precedente "Source", il dodicesimo album in studio, il primo postumo del grande batterista nigeriano, morto nell' aprile del 2020. Tra gli ospiti Koreatown Oddity, Zelooperz, Lava La Rue, Sampa The Great, Lord Jah-Monte Ogbon, Jeremiah Jae, Nah Eeto, Tsunami, Nate Bone, Ben Okri, Skepta e Marlowe. Descrizione completa a seguire. Esponente di spicco della musica nigeriana, Tony Allen e' stato per molti anni, in qualita' di batterista degli Africa 70 di Fela Kuti, uno dei maggiori contributori allo sviluppo dello afrobeat, stile musicale in cui le influenze soul e funk provenienti dagli USA si fusero con le melodie ed i complessi ritmi della musica africana, prendendo piede principalmente nella Nigeria degli anni '70 e poi affermandosi a livello internazionale. Allen e' un musicista eclettico, che ha sperimentato le sue concezioni con stili etnici diversi come con il dub e lo hip hop. Il suo primo album come leader, "Jealousy", usci' nel 1975 e segno' l'inizio di una carriera solista che prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo. E' dello stesso anno il secondo "Progress", cui seguono "No accomodation for Lagos" (79), "No discrimination" (79), "Ariya" (98), "Black voices", "Homecooking" (02), "Every season" (02), "Lagos no shaking" (06) e "Secret agent" (09).
Euro
33,00
codice 3026123
scheda
Allison dot substance
12'' [edizione] nuovo  stereo  uk  2002  mantra recordings 
indie 90
12" con tre brani, "substance", "lo-fi love song", "substance" (felix da housecat remix), singolo tratto dal secondo album della cantautrice scozzese. un'esplorazione nei territori dell'electro pop dalle atmosfere dilatate e struggenti, con influenze che vanno dai Wire ai New Order, ai Depeche Mode. registrato con la partecipazione di Mercury Rev and Death in Vegas. riferimenti Misty Dixon, Stereolab. etichette custom.
Euro
7,00
codice 4005601
scheda
Allison dot we are science
Lp2 [edizione] originale  stereo  uk  2002  mantra recordings 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent indie 90
il secondo album della cantautrice scozzese ex One dove. Uscito nel maggio 2002 , rispetto al precedente 'afterglow' e' un' esplorazione nei territori dell' electro dance, con influenze che vanno dai Wire ai New Order, ai Depeche Mode. registrato con la partecipazione di Two Lone Swordsmen, Mercury Rev e Death in Vegas. edizione vinilica ormai fuori stampa, copertina ruvida, doppio vinile, inners, etichetta sfondo custom rosa bianche, scritte bianche e blu (su un lato)
Euro
27,00
codice 103524
scheda
Allman betts band bless your heart (coke bottle clear vinyl)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  bmg 
rock 60-70
Doppio album, in vinile 180 grammi di colore chiaro, copertina apribile, label custom. Pubblicato nell' agosto del 2020 dalla BMG, dopo "Down To The River" del 2019, il secondo album della band formata dai figli di Gregg Allman e Dickey Betts, membri storici degli Allman Brothers. La Allman Betts Band è stata formata nel 2018 per celebrare il cinquantesimo anniversario della fondazione della storica band con cui ha forti legami, la Allman Brothers Band: il progetto nasce infatti per la volontà di Devon Allman (chitarra, voce), figlio di Gregg, e di Duane Betts (chitarra, voce), figlio di Dickey, due membri cardine della storica band di Southern rock inizialmente guidata dal compianto Duane Allman (scomparso in un incidente nel 1971). Accompagnati da Berry Oakley Jr. (basso, anche lui figlio di un altro membro storico degli Allman Brothers, Berry Oakley), Johnny Stachela (chitarra, voce), John Ginty (tastiere), R. Scott Bryan (percussioni, voce) e John Lum (batteria), gli Allman Betts Band non si limitano a suonare solo pezzi della storica formazione dei loro genitori, ma i due leader compongono anche nuovo materiale ed e' naturale arrivare, nel 2019, all' incisione di un album, "Down To The River", a cui segue nel 2020 questo secondo lavoro, sempre all' insegna dell' orgoglio per le radici musicali dei due, con una band che suona una musica lirica e potente al tempo stesso, con spazio a bei voli strumentali chitarristici, intrisa di blues, soul, country ma muscolare e decisamente rock, rimanendo insomma fedeli alla "tradizione" del Southern rock di cui i loro padri erano stati i principali artefici.
Euro
32,00
codice 2102951
scheda
Allman betts band Down to the river
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2019  bmg 
rock 60-70
Vinile doppio, copertina apribile, label custom, catalogo 538562231. Pubblicato nel giugno del 2019 dalla BMG, il primo album della band formata dai figli di Gregg Allman e Dickey Betts, membri storici degli Allman Brothers. La Allman Betts Band è stata formata nel 2018 per celebrare il cinquantesimo anniversario della fondazione della storica band con cui ha forti legami, la Allman Brothers Band: il progetto nasce infatti per la volontà di Devon Allman (chitarra, voce), figlio di Gregg, e di Duane Betts (chitarra, voce), figlio di Dickey, due membri cardine della storica band di Southern rock inizialmente guidata dal compianto Duane Allman (scomparso in un incidente nel 1971). Accompagnati da Berry Oakley Jr. (basso, anche lui figlio di un altro membro storico degli Allman Brothers, Berry Oakley), Johnny Stachela (chitarra, voce), John Ginty (tastiere), R. Scott Bryan (percussioni, voce) e John Lum (batteria), gli Allman Betts Band non si limitano a suonare solo pezzi della storica formazione dei loro genitori, ma i due leader compongono anche nuovo materiale che viene proposto in questo primo loro album, un lavoro che mostra con orgoglio le loro radici, suonando una musica lirica e potente al tempo stesso, con spazio a bei voli strumentali chitarristici, intrisa di blues, soul, country ma muscolare e decisamente rock, rimanendo insomma fedeli alla "tradizione" del Southern rock di cui i loro padri erano stati i principali artefici.
Euro
32,00
codice 2100742
scheda
Allman gregg Live (10'' picture disc)
10'' [edizione] nuovo  stereo  usa  2014  rounder 
rock 60-70
Edizione limitata a 5000 copie numerate sull inserto rettangolare allegato, vinile 10'' picture custodito in busta di plastica trasparente con chiusura a linguetta, completo di tessera per il download del contenuto musicale da internet, catalogo 1166100278. Pubblicato nel 2017 dalla Rounder, questo 10'' contiene tre brani qui per la prima volta disponibili in vinile, e tratti dal doppio cd ''All my friends: celebrating the songs & voice of gregg allman'', uscito nel maggio del 2014 sempre su Rounder. Si tratta di perfomances dal vivo registrate nel 2014 al Fox Theatre di Atlanta, durante le quali Allman suono' insieme ad amici ed illustri colleghi in un concerto celebrativo. Qui possiamo ascoltare classici come ''Statesboro blues'', vecchio blues scritto da Blind Willie McTell, qui interpretato da Allman insieme a Taj Mahal, il brano ''These days'', scritto da Jackson Browne, con il quale Allman divide il palco in questa interpretazione, e ''Whipping post'', scritta da Allman stesso e qui suonata dagli Allman Brothers, uno dei grandi classici del repertorio del gruppo della Georgia e di tutto il Southern rock.
Euro
22,00
codice 3510313
scheda
Allman gregg band southern blood
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2017  rounder / universal 
rock 60-70
Album in vinile pesante, copertina apribile, inner sleeve ed inserto/litografia. Uscito nel settembre 2017, a distanza di sei anni dal precedente album in studio "Low Country Blues", l' ottavo e purtroppo ultimo album in studio per l' ex Allman Brothers Band, scomparso il 27 maggio del 2017 in seguito ad un cancro diagnosticato nel 2012. Registrato in sole nove giorni con la band che lo ha accompagnato dal vivo in questi ultimi anni, con l' aiuto del produttore Don Was, l' album si riallaccia idealmente allo spirito del suo primo lavoro solista, "Laid Back"; incensato da gran parte della critica, contiene un solo brano di sua composizione (la malattia non gli concesse di prepararne di piu'), il singolo ""My Only True Friend", coscritto con il chitarrista Scott Sharrard, e molte covers, con brani tra gli altri di Bob Dylan ("Going Going Gone"), Grateful Dead ("Black Muddy River"), Tim Buckley (una malinconica ma rilassata "Once I Was"), Willie Doxon ("I Love the Life I Live"), Little Feat ("Willin'") e Jackson Browne, ospite ai cori nella sua "Song for Adam".
Euro
27,00
codice 2072562
scheda

Page: 7 of 239


Pag.: oggetti: