Hai cercato:  immessi ultimi 90 giorni --- Titoli trovati: : 2224
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Arcade fire Arcade fire ep
12" [edizione] nuovo  stereo  eu  2003  arcade fire 
indie 2000
ristampa riamsterizzata con copertina esclusiva apribile. l'ep di debutto degli Arcade Fire, sette brani registrati nel 2002 e usciti in cd autoprodotto nel 2003, con una line-up diversa dai successivi lavori. Guidati dalla coppia Win Butler-Regine Chassagne, gli Arcade Fire propongono gia' dal primo album "Funeral", una musica intensa ed autunnale, in equilibrio tra indie-rock e post punk, contraddistinta da un pathos pervaso di romanticismo e da un suono pieno ed energico, con pianoforte e chitarre distorte in evidenza. Hanno ottenuto un forte consenso di critica e di pubblico e hanno condiviso le scene con personaggi del calibro di David Bowie e U2. La discografia si completa con "Neon bible" nel 2007, "The Suburbs" nel 2010 e "Reflektor" nel 2013.
Euro
25,00
codice 2103472
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2013  milan 
soundtracks
vinile colorato, adesivo su cellophane. Per la prima volta disponibile nel 2021 la colonna sonora dello splendido film "Her" ("lei" in italiano) di Spike Jonze, uscito nel 2013. Composta da Arcade Fire e Owen Pallett, venne all'epoca candidata all'oscar per la miglior colonnna sonora originale. 12 brani tra elettronica, post-rock e musica classica.
Euro
29,00
codice 2103240
scheda
Area are(a)zione (red vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  sony 
rock 60-70
Ristampa del 2020, realizzata in occasione del 45esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, IN VINILE ROSSO, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura del 1975, e corredata di inner sleeve fotografica. Uscito dopo "Crac" (1974) e prima di "Maledetti" (1976), originariamente pubblicato dalla Cramps in Italia, qui nella ristampa della Get Back, questo e' il quarto album dello storico gruppo di rock alternativo italiano (dalla formazione internazionale), il primo dal vivo. L'album presenta l'originale ed eclettica proposta degli Area, con inserimenti elettronici ed orientaleggianti che si mescolano con rock progressivo e jazz accompagnando il canto evocativo ed innovativo di Demetrio Stratos. Gli Area si formano a Milano nel 1971 con membri dei Califfi, Ribelli e trascorsi jazz; prendono il mome da Allen Ginsberg. Dopo alcuni concerti come spalla ai gruppi inglesi in tour in Italia, pubblicano una serie di album unici nella storia della penisola, con fortissime connotazioni politiche e brani fra sperimentazione e jazz rock, con la sorprendente voce di Stratos in grande rilievo ed alla ricerca di nuove forme di espressione vocale; divengono in breve il principale gruppo italiano alternativo e pubblicano sei album in studio e due dal vivo.
Euro
24,00
codice 2102297
scheda
Art of lovin' Art of lovin'
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  audio clarity 
rock 60-70
Ristampa del 2021, copertina senza barcode pressoche' identica alla prima assai rara tiratura. Originariamente pubblicato dalla Mainstream in Usa nel 1968, l' unico album del gruppo americano del Massachussets guidato dal chitarrista Paul Applebaum, uscito per l' etichetta di culto Mainstream, autore anche di tutti i brani del disco a parte la cover di "(How Can We) Hang On To A Dream" di Tim Hardin. Segnato dall' influenza dei Jefferson Airplane, a cui rimanda anche la bella voce della cantante Gail Winnick, che ricorda talora quella della ben piu' famosa Grace Slick, paragonato ad albums di culto della psichedelia americana "minore" come quelli di Neighb'rhood Childr'n o Yenkee Dollar, questo album propone una brillante miscela di psichedelia e flower power, dalle efficaci venature pop e caratterizzato dalla solita, ottima produzione di Bob Shad (come gran parte dei dischi su Mainstream), che esalta le buone qualita' del suono del gruppo, ed in particolare la bella chitarra di Applebaum e l' organo. Dall' album fu tratto un singolo, poi il gruppo si disperse nel nulla.
Euro
26,00
codice 2102789
scheda
Arti e mestieri giro di valzer per domani (white vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  sony / cramps 
rock 60-70
ristampa del 2020, edizione limitata realizzata in occasione del 45esimo anniversario dall' uscita originaria, in VINILE BIANCO, con copertina apribile pressoche' identica a quella della prima rara tiratura su Cramps. Il secondo album del gruppo torinese, uscito nel 1975 dopo "Tilt" e prima di "Quinto Stato". Dal bellissimo sito internet e libro "ItalianProg" di Augusto Croce: "Il secondo album del 1975, Giro di valzer per domani, vide l'ingresso di un cantante, Gianfranco Gaza dai Procession, e l'album ha un suono ed una produzione molto migliori del primo, del quale riprende lo stile ma con qualche elemento maggiormente jazzistico. Due dei brani migliori dell'album, la strumentale Valzer per domani ed il brano cantato Saper sentire uscirono anche come 45 giri. Il brano Rinuncia e' cantato in parte da Eugenio Finardi, anche se il suo nome non compare in copertina. Il brano era stato registrato per essere inserito in Tilt. Uno dei gruppi della Cramps, gli Arti & Mestieri di Torino furono formati intorno al 19
Euro
24,00
codice 2102295
scheda
Askew ed Ed Askew (Ask the unicorn)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  tin angel 
rock 60-70
ristampa in vinile pesante, copertina pressocche' identica a quella della versione inglese del disco, uscita su Fontana, con sfondo nero, mentre la versione americana su Esp aveva la stessa foto ma in negativo, e sfondo bianco; inserto apribile con note e foto. Uscito nel gennaio del 1968 in Usa per l' etichetta newyorkese Esp e nel 1969 in Uk per la Fontana, il primo e per lungo tempo unico album, noto come "Ed Askew" o "Ask The Unicorn" (dal titolo di uno dei brani dell' album), seguito nel 1999 dal secondo album, uscito pero' solo su cassetta, "These Nights and Days", preludio ad una piu' intensa attivita' discografica nel nuovo millennio. Vero disco di culto, capolavoro di acid folk, "Ask the Unicorn" e' uno dei gioielli piu' preziosi del cantautorato underground americano meno "allineato", e contiene dieci toccanti ed insieme evocativi brani suonati, con un approccio viscerale e "stoned", essenzialmente con l' accompagnamento della sola tiple, una chitarra di dimensioni ridotte particolarmente difficile da suonare; lo sforzo profuso nel suonare lo strumento pare abbia avuto un notevole effetto durante le registrazioni anche sul personale canto di Askew (che puo' talora ricordare quello di Tom Rapp dei Pearls Before Swine, gruppo che anche la musica contenuta nell' album richiama non di rado), rendendo ulteriormente originale la sua musica. Questo oscuro cantautore, poeta e pittore americano, nato a Stamford, Connecticut ma poi trasferitosi in New Heaven ed a New York, e' ricordato dal punto di vista musicale soprattutto per il suo cult album ''Ask the unicorn'', uscito nel 1969 su ESP. Dopo anni di silenzio discografico, durante i quali non ha comunque smesso di incidere e suonare dal vivo, ha ripreso a pubblicare dischi alla fine degli anni '90, sempre piu' attivo e prolifico nel nuovo millennio.
Euro
30,00
codice 2102238
scheda
Assalti frontali Terra di nessuno (rsd 2019)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1992  goodfellas 
hip-hop
EDIZIONE REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2019, ristampa con copertina pressoche' identica a quella della prima rara tiratura, e corredata di inner sleeve. Originariamente autoprodotto nel 1992, il grandissimo album di esordio degli ex Onda Rossa Posse (che qui si identificano sempre di piu' con Militant A), forse l'opera piu' struggente e poetica di tutto l' hip hop italiano. Qui il rap si identifica fino in fondo con la strada e canta non solo la lotta, ma anche le relative vicende umane, dando vita ad un album complesso ed emozionante, un lavoro con cui tutto l' hip hop a venire fara' decisamente i conti, anche per la sua dichiarata e drammatica testimonianza di una pulsione verso la politica che trova difficolta' a conciliare creativita' e impegno rigoroso. Inserito dallo staff di "Rumore" tra i 50 dischi italiani piu' importanti degli anni '90, "Terra di Nessuno" e' un piccolo capolavoro, disco teso e vibrante come poche volte nella storia di tutta la musica italiana recente, ancora oggi straordinariamente coinvolgente, con una serie di brani indimenticabili, un uso misuratissimo ma magistrale dei campionamenti ed un suono di grandissimo impatto, a dare ancora piu' forza di penetrazione ai magnifici testi, grazie all' aiuto fondamentale dei Brutopop che suonano in tutto il disco, peraltro ispiratissimi. Episodi come le furiose, travolgenti "Assalto Frontale" o "F.O.T.T.I.T.I.", la commovente "Tera di Nessuno", la divertente ma tostissima "00199" (una fiera voce femminile e femminista in un ambito musicale troppo spesso "machista"), la dolorosa "Questione D' Istinto", la vibrante "Baghdad 1.9.9.1", il lirismo quasi "romantico" della conclusiva "Gocce di Sole"....Davvero un grande disco.
Euro
19,00
codice 2102756
scheda
Association association
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1969  Warner Bros 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata, con leggerissima ondulatura del vinile che non influisce in alcun modo sull' ascolto, prima stampa americana, copertina cartonata apribile con cut corner promozionale in basso a sinistra e microhole promozionale in alto a sinistra, etichetta verde con logo W7 di colore arancio in alto, completo dell' originario inserto apribile con foto e testi. Il quinto album, uscito nell' agosto 1969 dopo "Birthday" (1968) e prima di "Stop Your Motor" (1971), e giunto al 32esimo posto delle classifiche americane. Raffinato lavoro tra rock, pop, blue-eyed soul e venature psichedeliche e roots, sara' l' ultimo disco del gruppo americano a vedere in formazione il chitarrista Russ Giguere, presto solista, fu favorevolmente accolto dalla critica, ma ebbe un limitato riscontro commerciale a causa dello scarso successo dei singoli che ne vennero tratti ("Under Branches", "Yes, I Will" e "Dubuque Blues"). Formatosi come sestetto (in cui tutti componevano e cantavano i propri brani) a Los Angeles e subito in alto nelle classifiche USA con i primi singoli, furono sempre caratterizzati da una raffinata ricerca melodica e da abili intrecci vocali, realizzando anche alcuni lavori particolarmente interessanti per le influenze psichedeliche che li caratterizzano.
Euro
20,00
codice 249268
scheda
Astatke mulatu Mulatu of ethiopia
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1972  worhty 
world
vinile 180 grammi. Copertina lucida a busta senza codice a barre, label rossa con scritte nere. Ristampa dell'album originariamente pubblicato nel 1972 dalla Worthy. Un disco molto eclettico per il grande musicista etiope, in cui si alternano o si incontrano funk, soul jazz, fusion, squarci free jazz (in ''Dewel''), il tutto reso piu' omogeneo dal costante effetto ipnotico e circolare portato dalla musica etiope. Questa la scaletta: ''Mulatu'', ''Mascaram setaba'', ''Dewel'', ''Kulunmanqueleshi'', ''Kasalefkut-hulu'', ''Munaye'', ''Chifara''. Musicista importante nell'ambito del jazz etiope, di cui e' considerato uno dei fondatori, Mulatu Astatke ebbe la possibilita' di formarsi musicalmente a Londra e negli Stati Uniti, studiando negli anni '60 presso quello che sarebbe poi diventato il Berklee College Of Music di Boston; successivamente e' attivo a New York con il suo gruppo jazz Ethiopians, con il quale comincia a sviluppare la sua idea di ''ethio jazz'', incrociando jazz, musica latina ed etiope. Tornato in patria alla fine del decennio, inserisce elementi soul e funk nella sua musica e diventa uno dei musicisti piu' influenti dell'Etiopia. Viene ''riscoperto'' all'inizio del nuovo secolo in seguito all'inserimento di alcuni dei suoi brani nella colonna sonora del film ''Broken Flowers'' di Jim Jarmush.
Euro
27,00
codice 2102814
scheda
Asterix (lucifer's friend) Asterix (+2 tracks)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  long hair 
rock 60-70
Ristampa del 2017, rimasterizzata e con due tracce aggiunte per l' occasione ("Everybody", cover da Tommy Roe, e "If I Could Fly", ovvero i due brani del primo singolo, uscito su Decca nel 1970), copertina pressoche' identica alla prima molto rara tiratura, inserto esclusivo con note. Originariamente pubblicato nel 1970 dalla Decca in Germania, l'unico album di questo gruppo tedesco di Amburgo, che si sarebbe di li' a poco trasformato nei ben piu' famosi Lucifer's Friend, gruppo prog rock/metal. Il cantante inglese John Lawton, che sarebbe diventato la voce dei Lucifer's Friend, e' qui presente in circa la meta' dei brani: prima del suo arrivo, la band aveva infatti provato diversi cantanti. Il sound del gruppo e' vicino ad un vibrante e fluido hard rock dagli echi zeppeliniani e basato per lo piu' sulla forma canzone, che ancora non presenta gli accenti piu' sperimentali della musica dei Lucifer's Friend. Gli Asterix pubblicarono anche un singolo, uscito nello stesso 1970 su Decca, con due brani inediti sull'album ed un cantante diverso.
Euro
28,00
codice 2103186
scheda
Astralasia (magic mushroom band) The space between (test pressing white label + promo insert!)
Lp [edizione] test pressing  stereo  uk  1996  magick eye 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent indie 90
RARA COPIA TEST PRESSING, DISTRIBUITA A SCOPO PROMOZIONALE, CON ETICHETTA INTERMANETE BIANCA CON NOME DEL GRUPPO TIMBRATO IN AZZURRO SU UN LATO, E CORREDATA DI INSERTO PROMOZIONALE, copertina neutra (le copie promozionali non furono fornite di picture sleeve), catalogo MEYLP14. Pubblicato in Inghilterra nel settembre 1996, prima di "Seven pointed star" e dopo "Axis mundi", il sesto album del gruppo, progetto parallelo dei Magic mushroom band; prodotto da Swordfish, "The space between", esprime sonorita' che appartengono ad una sorta di trance ambient dub con ritmi ballabili tendenti al drum'bass, con elementi etnici ("Sully's trip"), house ("Apple of Durga's eyes") e mid-tempo Goa trance ("Madam"). Gli Astralasia sono un progetto, tutt'oggi attivo, parallelo del gruppo neo psichedelico inglese Magic Mushroom Band: guidati da Swordfish e composti anche da altri membri dei M.M. Band, sono autori di un trance rock ballabile che viene associato alla musica rave. Gli Astralasia pubblicano due cassette nel 1990 e nel 1991, dando alle stampe il loro primo album eponimo in quest'ultimo anno. Il successivo "The politics of ecstasy" (1992) e' molto apprezzato dai cultori del genere; sempre piu' egemonizzato da Swordfish, il gruppo pubblica una lunga serie di singoli e albums nel corso degli anni '90 e 2000.
Euro
28,00
codice 249868
scheda
Astronauts (uk post punk) It's all done by mirrors
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1983  la vida es un mus 
punk new wave
copertina senza codice a barre, inserto formato 11'' con testi. Ristampa del 2017 ad opera de La Vida Es Un Mus, la prima in assoluto in vinile e pressoche' identica alla assai rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1983 dalla All The Madmen in Gran Bretagna, il secondo album, successivo a ''Peter pan hits the suburbs'' (1981) e precedente ''Soon'' (1986). Uno dei lavori piu' apprezzati degli Astronauts, ''It's all done by mirrors'' mostra una notevole maturazione sia dal punto di vista musicale che dei tesi rispetto all'esordio, mentre il gruppo mantiene un approccio stilistico difficile da classificare e lontano dalle maggiori correnti new wave dell'epoca, con un ibrido fra influenze folk elettroacustiche ed asciutte sonorita' del primo guitar pop anni '80 e post punk; pochi i termini di paragone, tranne forse le Raincoats in alcuni episodi. Il leggendario sassofonista Lol Coxhill, gia' attivo nella scena rock inglese piu' creativa nei primi anni '70, suona in tre brani. Questi Astronauts sono stati un interessantissimo gruppo inglese di Welwyn Garden City guidato da Mark "Astronaut" Wilkins atttivo sin dal '77; pubblicarono i loro primi 7'' fra il 1979 ed il 1980. Il sound del gruppo cambio' sensibilmente nel corso della sua storia, passando da brani dalla forte impronta art rock ad ad episodi influenzati dall' irruenza punk, da canzoni vicine al post punk ad altre che mostrano qualche screziatura jazz, il tutto spesso condito con elementi obliquamente pop che rendono il tutto ancora piu' intrigante, ed un lirismo particolarissimo. Furono artefici di quattro album e vari singoli/ep nel corso degli anni '80, cominciando con alcuni 7'' nel 1979, rimanendo attiva e brillantemente produttiva anche durante gli anni '90. Un gruppo davvero da scoprire.
Euro
22,00
codice 2102871
scheda
Ataraxia Simphonia sine nomine (ltd clear)
Lp [edizione] nuovo  stereo  rus  1994  Infinite Fog Productions 
indie 90
Per la prima volta in vinile in questa stampa del 2016 per la russa "Infinite Fog Productions" qui nella versione in vinile trasparente di 195 copie. Il sesto album, uno dei migliori per la critica e fans del gruppo. Dark-rock sinfonico e classica si mescolano in questo lavoro del gruppo italiano, con la cantante Francesca Nicoli che alterna liriche in italiano, inglese e latino. Un lavoro che può ricordare Dead can dance o Elijah's mantle. ruppo, originario di Modena, capitanato dalla bella e brava Francesca Nicoli. Seminali, fautori di uno splendido folk medioevale dai toni gotici, citati anche dai Soil Bleeds Black come musa ispiratrice, il gruppo è riuscito ad imporsi alle attenzioni della critica internazionale intraprendendo concerti in mezza Europa sino alle americhe, confermandosi come una delle più belle rivelazioni che la terra italica è riuscita a donare.
Euro
24,00
codice 2103756
scheda
Atomic rooster death walks behind you
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  music on vinyl 
rock 60-70
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina apribile, pressoche' identica a quella della prima rara tiratura uscita in Inghilterra su B&C. Pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1970 dopo ''Atomic Rooster'' e prima di ''In hearing of'', giunto al numero 23 delle classifiche Uk e non entrato in quelle Usa. Il terzo album. Registrato con formazione triangolare, che vedeva Vincent Crane all' organo, piano e voce, John Cann alla voce e chitarra, Paul Hammond (ex Farm) alla batteria. Gli Atomic Rooster raggiungono qui il loro massimo momento di creativita', i brani, lunghi incubi inquietanti e tormerntati, come ben esemplifica la copertina tratta da un disegno di william blake, uniscono il miglior spirito corrosivo e sperimentatore dei giorni dei crazy world of arhur brown alle ( allora ) innovative tendenze del progressive britannico, i suoni sono distorti e potenti, il basso, in particolare, suonato con i pedali dallo stesso crane, e' effettatissimo e possiede sonorita' strabilianti e mai ascoltate prima, la chitarra di john cann, e' assolutamente all'altezza del suo pedigree, fu con attack, five days week straw people e andromeda, sicuramente tra i maggiori albums del progressive inglese, sara' il punto piu' alto raggiunto dalle tastiere hard di vincent crane, che riescono qui a rendere un insuperato climax a base di un un sound oscuro e drammatico, ma allo stesso tempo immaginifico e tecnicamente impeccabile. Autori di uno hard rock progressivo dai toni scuri e dominato dalle tastiere, che col passare del tempo si contaminera' con funk e soul, gli Atomic Rooster si formano in Gran Bretagna nel 1969 sotto la guida del tastierista Vincent Crane, in precedenza nei Crazy World di Arthur Brown, che si unisce a Nick Graham ed a Carl Palmer. Questa prima formazione pubblica il primo eponimo album nel 1970, che riscuote un discreto successo in patria ma non impedisce che il gruppo si sfaldi, con Graham che si unisce agli Skin Alley e Palmer che entra negli Emerson, Lake And Palmer. Crane riforma il gruppo con John Cann e Paul Hammond: questo nuovo organico realizza i dischi che molti considerano i piu' riusciti, ''Death walks behind you'' (1970) e ''In hearing of atomic rooster'' (1971, con Pete French al canto), piccoli classici dell'hard progressivo. Il gruppo si sfalda nuovamente per riformarsi ancora una volta attorno a Crane, con nuovi membri fra cui il cantante r&b Chris Farlowe; il suono orienta verso il funk ed il soul con dischi come ''Made in England'' (1972) e ''Nice 'n' greasy'' (1973) ma i risultati commerciali sono disastrosi e la band si scioglie nel 1973, per riformarsi brevemente fra il 1979 ed il 1982. Crane in seguito si unira' ai Dexy's Midnight Runners.
Euro
28,00
codice 2102666
scheda
Au pairs sense and sensuality
Lp [edizione] ristampa  stereo  ita  1982  earmark 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Ristampa del 2004, in vinile 180 grammi, rimasterizzata, ancora contenuta nella originaria busta esterna plastificata con adesivo di presentazione, copertina esclusiva, corredata di inner sleeve ricca di foto e note, catalogo 40030. Pubblicato nell'agosto del 1982 dalla Kamera in Gran Bretagna, dove giunse al terzo posto nella classifica indipendente, il secondo album della leggendaria wave band inglese di Birmingham, vicina ai Gang of 4 ed al Pop Group, sia per l' orientamento musicale, tra ruvidezze punk e funk (con in più la personale voce di Jane Munro), che per l' uso di liriche impegnate da un punto di vista sociale, se non politico. Dopo il primo disco ''Playing with a different sex'' (1981), un altro piccolo capolavoro del post punk inglese, con un uso più marcato uso dei fiati ed una ruvidezza (solo in parte) mitigata, ma non a scapito del risultato finale. Gli Au Pairs si fomano a Birmingham nel 1979 da Lesley Woods, Paul Foad, Jane Munro e Pete Hammond. La loro formula musicale atipica e sensuale riesce ad imporsi tra le migliori realizzazioni di tutto il post-punk anglosassone che trova nelle radici funk elemento caratterizzante. Purtroppo gli Au Pairs lasceranno pochissime testimonianze della loro arte compositiva, infatti dopo questo primo album d'esordio Playing Whit A Different Sex saranno autori del successivo Sense And Sensuality per poi sparire dalle scene musicali salvo considerare il postumo Live In Berlin 1981 unica testimonianza della potenza che il gruppo era capace di emanare durante le loro esibizioni dal vivo.
Euro
20,00
codice 249843
scheda
Autechre Amber
LP2 [edizione] ristampa  stereo  eu  1994  warp 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Doppio album, la ristampa europea del 2016, ormai fuori catalogo, senza più il groove message sul trail off del lato B e con l'aggiunta del suffisso "R" al numero di catalogo, ed ancora completa del coupon per il download digitale dell'album con bonus tracks (non sappiamo se ancora utilizzabile), copertina apribile con barcode 801061802516, label nera con scritte bianche e con piccolo logo Warp bianco e nero in alto, catalogo WARPLP25R. Originariamente pubblicato nel novembre del 1994 dalla Warp, il secondo album, successivo ad "Incunabula" (1993) e precedente "Tri-repetae" (1995). La techno scarna e cerebrale, ma ancor melodica ed "umana" del primo brillante album degli Autechre assume qui tratti più personali e prelude agli sviluppi dei lavori successivi, quelli di un dance elettronica per la mente dalle melodie e le atmosfere robotiche e glaciali, coesistenti con affascinanti dilatazioni ambient-techno, sostenute da ritmi sincopati ma mai preponderanti e tutto sommato piuttosto sullo sfondo. Un promettente preludio agli eccellenti lavori degli anni immediatamente successivi. Duo di musicisti elettronici di Manchester, formato da Sean Booth e Rob Brown, gli Autechre sono, al pari di Aphex Twin e Boards Of Canada, fra i massimi esponenti della musica elettronica dagli anni '90 in poi, realizzando una techno complessa e cerebrale ma ricca di spunti anche sotto l'aspetto ritmico; il loro stile è stato definito da alcuni "ambient-techno". Album come ''Incunabula'' (1993) e ''Tri-repetae'' (1995) sono considerati fra i loro principali.
Euro
30,00
codice 333455
scheda
Autechre incunabula
lp2 [edizione] ristampa  stereo  uk  1993  warp 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Doppio album, ristampa del 2016, con copertina apribile pressoche' identica alla prima rara tiratura, etichette nere con scritte bianche, coupon per download contenente un bonus live set (non sappiamo se ancora utilizzabile), catalogo LP17R. Il primo album capolavoro del duo inglese di techno composto da Sean Booth e Rob Brown, uno dei fondamentali gruppi di elettronica dei '90, artefici di un ambient techno con atmosfere industrial, jazz e psychedeliche, dal suono oscuro e scientifico sulla scia della compilation "artificial intelligence" dell'etichetta Warp, dalla quale ha preso il nome tutto un genere di elettronica. Duo di musicisti elettronici di Manchester, formato da Sean Booth e Rob Brown, gli Autechre sono, al pari di Aphex Twin e Boards Of Canada, fra i massimi esponenti della musica elettronica dagli anni '90 in poi, realizzando una techno complessa e cerebrale ma ricca di spunti anche sotto l'aspetto ritmico; il loro stile è stato definito da alcuni "ambient-techno". Album come ''Incunabula'' (1993) e ''Tri-repetae'' (1995) sono considerati fra i loro principali.
Euro
25,00
codice 249599
scheda
Autechre incunabula
lp2 [edizione] nuovo  stereo  uk  1993  warp 
indie 90
Doppio lp con copertina apribile, etichette nere con scritte bianche, coupon per download contenente un bonus live set. Ristampa del 2016. Il primo album capolavoro del duo inglese di techno composto da Sean Booth e Rob Brown, uno dei fondamentali gruppi di elettronica dei '90, artefici di un ambient techno con atmosfere industrial, jazz e psychedeliche, dal suono oscuro e scientifico sulla scia della compilation "artificial intelligence" dell'etichetta Warp, dalla quale ha preso il nome tutto un genere di elettronica. Duo di musicisti elettronici di Manchester, formato da Sean Booth e Rob Brown, gli Autechre sono, al pari di Aphex Twin e Boards Of Canada, fra i massimi esponenti della musica elettronica dagli anni '90 in poi, realizzando una techno complessa e cerebrale ma ricca di spunti anche sotto l'aspetto ritmico; il loro stile e' stato definito da alcuni "ambient-techno". Album come ''Incunabula'' (1993) e ''Tri-repetae'' (1995) sono considerati fra i loro principali.
Euro
30,00
codice 2102927
scheda
Autechre Tri repetae
LP2 [edizione] ristampa  stereo  eu  1995  warp 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Doppio album, la ristampa europea del 2016, ormai fuori catalogo, con l'aggiunta del suffisso "R" al numero di catalogo, ancora completa del coupon per il download digitale dell'album (non sappiamo se già utilizzato o meno dal precedente proprietario), copertina neutra grigio/verde con adesivo su fronte che riporta nome gruppo, titolo e barcode 801061803810, inner sleeve con artwork e crediti, label bianco crema su di un vinile e grigio/verde sull'altro, scritte nere sulla prima e quarta facciata, argento sulla seconda e bianche sulla terza, catalogo WARPLP38R. Originariamente pubblicato nel novembre del 1995 dalla Warp, il terzo album, successivo ad "Amber" (1994) e precedente "Chiastic slide" (1997). Uno dei più acclamati lavori del duo inglese, "Tri-repetae" segna la completa e brillante maturazione di un personalissimo approccio alla techno: la musica degli Autechre è qui ora pienamente aliena, glaciale, minimalista e robotica, complici glitches, sincopi non aggressive all'interno di ritmiche spezzettate ma ipnotizzanti, melodie scarne che costeggiano abilmente l'astrattismo come anche una moderna visione della ambient. Un altro grande disco di dance per la mente. Duo di musicisti elettronici di Manchester, formato da Sean Booth e Rob Brown, gli Autechre sono, al pari di Aphex Twin e Boards Of Canada, fra i massimi esponenti della musica elettronica dagli anni '90 in poi, realizzando una techno complessa e cerebrale ma ricca di spunti anche sotto l'aspetto ritmico; il loro stile è stato definito da alcuni "ambient-techno". Album come ''Incunabula'' (1993) e ''Tri-repetae'' (1995) sono considerati fra i loro principali.
Euro
30,00
codice 333456
scheda
Avitabile enzo Enzo avitabile
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1991  emi 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent cantautori
Prima stampa italiana, copertina con barcode 077779790517, inner sleeve con testi e foto, label color giallo crema con scritte rosse lungo il bordo e nere al centro, logo EMI rosso e crema in basso, catalogo 66 7979051, data sul trail off 28/8/91. Pubblicato nel 1991 dalla EMI in Italia, il settimo album solista, successivo a "Stella dissidente" (1988) e precedente "Easy" (1994). Prodotto ed arrangiato da Corrado Rustici, che è anche uno dei principali strumentisti di queste sessioni, questo album del cantante e sassofonista partenopeo inizia con un groove insistente e sensuale che sempra una filiazione moderna di James Brown, "Si fa tardi", e che richiama anche la vitalità di Zucchero, poi prosegue con una ballata pop soul come "Io non ci resisto più", un pezzo dai ritmi più sostenuti e molto ballabili, e dal sound squisitamente pop, come "Accendi il tuo sole", il frizzante funk mediterraneo di "Dammi dammi", ed una ballata malinconica e lunare come "La mia storia". La seconda facciata si apre con il romantico mid tempo di "Per te", e si accende con un altro adrenalinico e scattante groove funk, quello di "Vide c'o' teng'", abbellito da caldi arrangiamenti di ottoni dal sapore squisitamente soul / funk, per calmarsi con la breve e soffusa ballata "Negli occhi solo tu", il disco si chiude con il moderni ibrido fra dance pop e soul di "Colonizzati" e con la ballata dolceamara "La pioggia mai". Nato nel 1955 a Marianella, quartiere popolare di Napoli, Enzo Avitabile e' flautista, sassofonista, cantante e compositore eclettico e cosmopolita, ma anche fortemente radicato nella cultura musicale partenopea: nel corso della sua carriera, ha sviluppato un discorso che sintetizza la musica popolare e tradizionale napoletana con i linguaggi internazionali del pop, del rock e di generi di origine afroamericana come il funk ed il soul, e confrontandosi anche con culture musicali non occidentali.
Euro
16,00
codice 333340
scheda
Azmari Sama i
Lp [edizione] nuovo  stereo  bel  2021  sdban 
soul funky disco
Label custom gialla e nera / blu scura, catalogo SDBANULP16. Pubblicato nel gennaio del 2021 dalla belga Sdban, il primo album, successivo all'ep "Ekera" (2019). Entrati in contatto con la musica anatolica durante i loro concerti dati ad Istanbul, gli Azmari, tornati in studio per incidere questo primo lp, hanno affiancato allo studio della musica etiope quello della musica turca, imparando l'uso di strumenti etnici come il ney, il sax ed il baglama, di origine mediorientale, ma anche il sudamericano berimbau, arricchendo ulteriormente la propria paletta sonica in questi nove brani strumentali. "Sama i" offre una musica ipnotica, circolare ed induttore di trance, nel suo intrecciare pulsazioni dub, patterns di musica africana ed anatolica, assoli di fiati dal sapore jazz ma mescolato con il Medio Oriente, un afrofunk dai contorni misteriosi e psichedelici, dai ritmi mai troppo agitati, il tutto con un forte richiamo agli anni '70, ma che suona fresco e gradevolissimo. Formati a Bruxelles nel 2015 da musicisti europei, gli Azmari sono un gruppo strumentale che fonde in un armoniosa sintesi grooves di musica etiopica (gli Azmari sono cantori e musicisti della tradizione etiope, paragonati ai bardi europei o ai griot dell'Africa occidentale), funk psichedelico, dub ed influenze orientali, ispirandosi a giganti come Fela Kuti, Mulatu Astatke, Cymande e Heliocentrics. Composti da Arthur Ancion (batteria), Basile Bourtembourg (tastiere, percussioni, saz, baglama), Jojo Demelier (percussioni), Niels D'haegeleer (basso), Matteo Badet (sax, kaval) ed Ambroos De Schepper (sax, flauto), debuttano su disco nel 2019 con il lungo ep "Ekera" (della durata pressappoco di un lp), quindi girano in tour per l'Europa ed in Turchia, dove entrano in contatto con la musica turca, la cui influenza andrà ad arricchire l'impasto sonoro del loro primo album "Sama i" (2021).
Euro
28,00
codice 2102263
scheda
Aznavour charles Del mio amare te
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1975  barclay 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good world
prima stampa italiana, copertina (con lievi segni di invecchiamento) ruvida apribile con inserto di quattro pagine con foto incollato all'esterno, label nera con cerchio bianco, azzurro e rosso vicino al bordo, scritte argento e logo Barclay argentato in alto, catalogo BRCLP60049, data sul trail off 8/4/75. Pubblicato nel 1975 dalla Barclay in Italia, questo è uno dei numerosi album incisi da Aznavour in lingua italiana, per un pubblico che lo amò non poco; Charles risponde cantando con voce limpida e carica della sua caratteristica enfasi romantica e sensibile. Questa la scaletta: "Lei (She)", "Non abbiamo più quindici anni (On n'a plus quinze ans)", "Non sapremo mai (On ne sait jamais)", "Devi sapere (Il faut savoir)", "Il tempo (Le temps)", "Aspetto te (Je t'attends)", "Mi perdo in te (Je meurs de toi)", "Ti amo (Je t'aime)", "Del mio amare te (De t'avoir amée)", "Oramai (Desormais)", "Ieri sì (Hier encore)", "La baraka (La baraka)". Celeberrimo cantante francese di origini armene, Charles Aznavour, nato nel 1924 e scomparso nel 2018, è stato uno dei più famosi cantanti europei. Venne scoperto attorno alla metà degli anni '40 dalla grande Edith Piaf, che lo portò con sé in tour in Francia e negli Stati Uniti, nel 1946. Rinomato per la sua peculiare voce tenorile e per le sue canzoni dai temi sentimentali.
Euro
14,00
codice 333454
scheda
Aztec camera Knife
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1984  wea 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' originale stampa italiana, copertina ruvida senza barcode, etichetta custom azzurra e gialla, catalogo 240483, completo di inner sleeve con testi, foto e note, data incisa sul trail off delle due facciate "17/9/84". Uscito nel settembre del 1984 e giunto al 14esimo posto delle classifiche inglesi, il secondo ancora bellissimo album del gruppo scozzese del talentuosissimo Roddy Frame, qui 20enne, ma ormai giunto alla piena maturita' artistica, dopo alcuni singoli per la etichetta di culto Postcard ed un album d'esordio di rara freschezza ("High land, hard rain"). Fece gridare allo scandalo la produzione di Mark Knopler dei Dire Straits, ma nonostante una leggera "patina" commerciale che effettivamente permise al disco di ottenere un largo successo, sospinto dai singoli, splendidi, "Still on Fire" ed "All I Need Is Everything", "Knife" rimane un disco superbo di guitar pop ora accattivante ora delicatamente intimista, vicino a quello dei migliori Orange Juice (l' album vide l' ingresso in formazione dell' ex Orange Juice e Josef K Malcom Ross alla chitarra) o dei primissimi Prefab Sprout (ecco un disco da riscoprire, il loro "Swoon"...). Il 1984 fu anche l' anno dell' esplosione degli Smiths, che agli Aztec Camera devono davvero molto...Il giovane Frame non sesistette alle pressioni commerciali createsi attorno a lui, e solo dopo un lungo stop riemerse con un terzo lavoro ("Love") di rara banalita'.
Euro
18,00
codice 249697
scheda
B-52's B 52's (play loud)
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  ita  1979  island 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Seconda stampa italiana, copertina semilucida senza barcode, non piu' laminata, inner sleeve in cartoncino liscio sottile con testi, label gialla con scritte rosse, catalogo ILPS19580, data sul trail off "21/8/79" su entrambi i lati. Il primo mirabolante, splendido album della band americana di Athens, Georgia; pubblicato nel luglio del 1979, e giunto al 59esimo posto in America ed al 22esimo in Uk, e' un disco geniale e tra i piu' divertenti mai concepiti, incredibile e sorprendente incontro sulla carta impossibile di new wave, 50' s e 60's pop, psichedelia e quant'altro, davvero originale e stravagante come il look del gruppo (uno dei piu' amati dai concittadini R.E.M.) nei suoi irresistibili nove brani che ancora sono in grado di animare irrimediabilmente qualunque party, tra cui l'anthem ''Rock Lobster'', che era stato facciata A del primo singolo del gruppo nel novembre del 1978 che qui in un nuova versione diventa una hit in tutti i club underground mondiali. I cinque ragazzi si conoscono al campus dell'universita' di Athens Georgia e, dopo una sbornia, fondano, nella meta' del 1970, i B-52's. Alcuni di loro non sanno nemmeno suonare uno strumento e cosi' i loro primi concerti vengono eseguiti con l'ausilio di campionamenti di chitarre e l'accompagnamento delle percussioni. Dopo aver stampato alcune migliaia di copie del singolo "Rock Lobster", il 14 febbraio 1977si esibiscono al Max Kansas City club per il loro primo concerto a pagamento riuscendo cosi' ad ottenere l'interessamento della stampa newyorkese. Il nome B 52's, venne scelto non certo in onore dell'aeroplano dispensatore di morte, ma bensi' alludendo alle omonime acconciature cotonate in voga fra le donne nordamericane negli anni Cinquanta. Nonostante l'avvento del fenomeno punk e new wave i B 52's riuscirono a ricavarsi un proprio spazio capace di ottenere, ancora oggi, consensi di critica e pubblico.
Euro
23,00
codice 249185
scheda
B-52's Strobe light (live 1979)
LP2 [edizione] originale  stereo  uk  1979  centrifugal 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
Doppio album con vinile che gira a 45 giri, copertina senza barcode (con diversi segni di invecchiamento), label arancio con scritte nere, catalogo 12CENT-02. Rara pubblicazione privata uscita nel 1980, questo doppio contiene registrazioni dal vivo del concerto dato dal gruppo al Performance Center di Boston il 24 agosto del 1979, poche settimane dopo l'uscita del loro primo eponimo album, un disco geniale e tra i piu' divertenti mai concepiti, incredibile e sorprendente incontro sulla carta impossibile di new wave, 50' s e 60's pop, psichedelia e quant'altro, davvero originale e stravagante. Discreta la qualità sonora, decisamente low fi ma con gli strumenti e le voci distinguibili. Questa la scaletta: "52 girls", "6060-842", "Lava", "Privata idaho", "Devils in my car", "Dance this mess around", "Running", "Hero worship", "Strobe light", "Rock lobster". Uno dei gruppi più divertenti della storia del rock, originalissimo nel suo mettere insieme riferimenti sardonici alla cultura americana degli anni '50 più disimpegnata e futile, tematiche sc-fi, un look davvero stravagante, e soprattutto una musica geniale capace di attingere alle fonti piu' svariate (gli anni '50, il surf, la bubblegum music e la psichedelia, la new wave), mantenendo un tasso di originalita' straordinario. Un invito alla danza impossibile da rifiutare. Cinque ragazzi si conoscono al campus dell'università di Athens Georgia e, dopo una sbornia, fondano, nella metà del 1970, i B-52's. Alcuni di loro non sanno nemmeno suonare uno strumento e così i loro primi concerti vengono eseguiti con l'ausilio di campionamenti di chitarre e l'accompagnamento delle percussioni. Dopo aver stampato alcune migliaia di copie del singolo "Rock Lobster's", il 14 febbraio 1977 si esibiscono al Max Kansas City club per il loro primo concerto a pagamento riuscendo così ad ottenere l'interessamento della stampa newyorkese. Il nome B-52's venne scelto non certo in onore dell'aeroplano dispensatore di morte, bensì alludendo alle omonime acconciature cotonate in voga fra le donne nordamericane negli anni '50. Nonostante l'avvento del fenomeno punk e new wave, i B 52's riuscirono a ricavarsi un proprio spazio capace di ottenere, ancora oggi, consensi di critica e pubblico.
Euro
25,00
codice 333410
scheda

Page: 6 of 89


Pag.: oggetti: