Hai cercato:  Ace of cups --- Titoli trovati: : 0
cercando tra gli autori separatamente le parole:  Ace of cups --- Titoli trovati:  951
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Bikoff don Celestial explosion
Lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1968  tompkins square 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Bella copia con lievissimi segni di usura sulla copertina, ristampa USA del 2013 su Tompkins Square, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente uscito nel 1968 negli USA su Keyboard Records, il raro unico album del chitarrista americano Don Bikoff, accostato da alcuni a Robbie Basho ed a John Fahey (sebbene Bikoff abbia un proprio originale stile), e' un lavoro strumentale per sola chitarra acustica a sei corde. Bikoff riesce ad integrare in modo suggestivo ed efficace un impianto country blues acustico con un'aura a suo modo psichedelica, alimentata dall'effetto eco che si puo' udire frequentemente, che contribuisce a dare contorni ''sfasati'' alle sonorita' del disco, contemplative ed ipnotiche; parimenti, l'atmosfera del disco e' risultante da ambientazioni rurali che vanno a braccetto con quelle vagamente psichedeliche. Originario di Oyster Bay, Long Island, Bikoff si era formato nel circuito folk del Greenwich Village di New York.
Euro
21,00
codice 320270
scheda
Birds of a feather (dan siegel) Birds of a feather
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1987  Optimism Incorporated 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good jazz
Copia ancora incellophanata, ma con un leggero schiacciamento sull'angolo superiore sinistro della copertina, presente un vistoso cut promozionale sull'angolo inferiore destro, prima stampa USA, copertina lucida fronte retro con barcode, label multicolore con scritte nere, logo Optimism Incorporate bianco, nero ed arcobaleno in alto, catalogo DSP-7002, vinile che assume colore ambrato se posto controluce. Pubblicato nel 1987 dalla Optimism Incorporated negli USA ed in Europa, il primo album, precedente "Above the clouds" (1994). Inciso con un folto numero di strumentisti, fra cui, oltre al leader Dan Siegel (tastiere), citiamo Richard Elliot (sassofoni), Alex Acuna (percussioni), Ernie Watts (sassofono in due brani), Larry Carlton (chitarra solista in due brani) e Dan Huff (chitarra ritmica in tre brani), l' eponimo esordio dei Birds Of A Feather è un disco strumentale dal sound mainstream tipicamente tardi anni '80, pulito e lineare, frutto della sintesi fra jazz fusion leggera e melodica, tocchi di vellutato funk, pop rock ora romantico ora giocoso e sbarazzino, con le tastiere elettriche in particolare evidenza, assieme ai talentuosi sassofonisti e chitarristi coinvolti nelle sessioni. Questi Birds Of A Feather erano un super gruppo fra pop rock strumentale e jazz fusion leggera, fondato nei tardi anni '80 dal tastierista Dan Siegel, e nel quale militarono importanti e quotati strumentisti, fra cui Ernie Watts, Larry Carlton, Alex Acuna e Richard Elliot. Pubblicarono tre album, "Birds of a feather" (1987), "Above the clouds" (1994) e "Stand together" (1997). Siegel ha avuto una lunga e prolifica carriera solista fin dai primi anni '80, improntata soprattutto dal jazz ma con un approccio eclettico ed incline alla sintesi con altri generi, come funk, world music e new age.
Euro
14,00
codice 334976
scheda
Birds of passage The death of our invention
Lp [edizione] nuovo  stereo  pol  2018  denovali 
indie 2000
inner sleeve, vinile 180 grammi, coupon per download digitale. Uscito dopo "This kindly slumber" del 2014, un disco di canzoni minimali, intime e senza tempo, apparentemente quasi immobili ma che scorrono magnificamente come un piacevole sogno sotto la glacialità che le avvolge. folk drone ambient, nebbioso, intimo e visionario, che la cantante/musicista neozalendese Alicia Mertz ha fatto proprio fin dagli esordi del 2011. Voci fragili, droni corali stratificati, massicce riverberazioni in tempeste silenziose fra dark pop e folk classico, in rimandi che contemplano Grouper, la prima Zola Jesus, Slowdive, Cocteau Twins e Sigur Ros. Progetto folk/ambient minimalista e sperimentale della cantante, compositrice e poeta neozelandese Alicia Merz, basata a Waikato. Attiva con questo moniker dal 2010, ha realizzato: "Without the world", "Dear and unfamiliar" (con Leonardo Rosado e "Winter lady", entrambi nel 2011, "This kindly slumber" (14).
Euro
28,00
codice 2107664
scheda
12'' [edizione] originale  stereo  bel  1982  antler 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
L' originale stampa, realizzata dall' etichetta belga Antler, copertina (con moderati segni di invecchiamento) senza barcode e con vinile estraibile dall' alto, completa di inserto in carta lucida formato lp con foto in bianco e nero, label arancione con scritte nere, catalogo ANTLER 006. Pubblicato nel 1982 dalla Antler in Belgio, non uscito in Gran Bretagna ne' negli USA, questo split fra gli inglesi Biting Tongues ed i tedeschi Tank Of Danzig fu una delle ultime uscite prima dello scioglimento dei primi. Contiene quattro brani, inediti su album quelli dei Biting Tongues, inseriti due anni dopo nel secondo lp ''Don't stop the music'' (1984) quelli dei Tank Of Danzig: ''Tank hymn'' e ''Tank (t) rap'' quelli del gruppo tedesco, vicini al funk mutante di contemporanei gruppi newyorkesi di estrazione no wave come i Liquid Liquid, ''Evening state'' e ''Lock up state'' quelli della band inglese, per un post punk oscuro dalle influenze funk sullo stile dei Gang Of Four. Formatisi a Manchester nel 1980, gli inglesi Biting Tongues erano guidati da Graham Massey e Howard Walmsley; autori di uno spigoloso, notturno e nevrotico post punk in cui si odono affinità con la no wave, il jazz ed in misura minore con il rumorismo, esordirono nel 1981 con l'album ''Don't heal''. Il gruppo lavorò anche nell'ambito delle colonne sonore, come testimonia ''Feverhouse'' (1985). La chiusura dell'ultima etichetta per cui incisero, la Cut Deep, li portò verso lo scioglimento nel 1989; Graham Massey raggiunse in seguito la popolarità con il progetto dance elettronico 808 State, mentre Walmsley divenne un apprezzato cineasta.
Euro
18,00
codice 310482
scheda
Lp+cd [edizione] nuovo  stereo  usa  2012  VHF Records 
indie 2000
Copertina senza codice a barre, completa di Cd, etichetta nera con scritta bianca, Lp pubblicato dalla VHF Records nel novembre 12, ritorno per Matthew Bower (Skullflower/Hototogisu/Total) dopo "Panzer division Lou Reed" (07) sotto nome Sun Roof, ribattezzato Black Sun Roof, in questo "Feral", al quale viene allegato un Cd (completamente diverso dal vinile), "Zebra blood" compilation di rarita' e di tracce difficilmente reperibili, del repertorio di Sun Roof (solo "Spirit animal danzig" e' nuova). "Feral" consta di una psichedelia pesante, o negativa, attuata mediante droni, rumori, chitarre marziane, sintetizzatori celestiali, campanelli, in cicli senza fine, uno scorrere infinito in torrenti sonori distorti e spaziali, cupi, introspettivi e talvolta convulsivi. Contaminato inoltre da dark ambient, metal punk ed industrial noise; Matthew Bower e' un musicista underground del post punk inglese, attivo inizialmente negli ottanta nei Total, poi negli Skullflowers (87) e Sunroof, progetto condiviso con Samantha Davies (Voltigeurs), anch'essa negli Skullflowers, ed occasionalmente da Gordon Sharp dei Cindytalk.
Euro
23,00
codice 2048269
scheda
Boards of canada geogaddi
Lp3 [edizione] nuovo  stereo  uk  2002  warp 
indie 90
Ristampa con copertina ruvida apribile in 3 parti, pressoché identica all'originale,etichette custom. Pubblicato dalla Warp nel Regno Unito nel febbraio del 2002, dopo ''Music has the right to children'' (1998) e prima di ''The campfire headphase'' (2005), il secondo album. "Geogaddi", lavoro attesissimo all'epoca, è simile nell'impostazione al precedente "Music Has the Right to Children" e non perde le caratteristiche di orignalità che hanno fatto del duo uno dei più interessanti progetti dell'intera scena elettronica a cavallo fra i due secoli; evocativi, spettrali, essenziali, con un feeling vicino all'analogico degli anni '70, i brani di "Geogaddi" sono nel complesso meno melodici del precedente album e forse più lontani dal trip-hop, per avvicinarsi alla sperimentazione, si ascoltino "1969" e "Sunshine Recorder". Un album complesso e dalla lunga gestazione, che trova proprio nella sua apparente semplicità sonora il coronamento della lunghissima produzione che lo ha portato a compimento. Duo di ambient techno e IDM composto da Michael Sandison e Marcus Eoin, con base in Scozia, la cui musica viene frequentemente paragonata ai primi lavori di Autechre e Aphex Twin, con un'estetica nella quale tappeti di synth in stile ambient si fondono ad un ritmica di tipo hip hop e ad una numerosa serie di voci campionate e registrazioni ambientali; procedimento che di per sé non presenta nulla di innovativo, ma che grazie alla personalità e bravura del duo riesce ad evocare profondità e suggestioni oltre misura, come in una dimensione acquatica da esplorare.
Euro
36,00
codice 2129757
scheda
Boards of canada in a beautiful place out in the
12'' [edizione] nuovo  stereo  uk  2000  warp 
indie 90
ristampa, inner, copertina ruvida, etichette custom. ep con quattro brani, "kid for today", "amo bishop roden", "in a beautiful place out in the country" e "zoetrope", del duo scozzese di ambient elettronica, sicuramente una delle piu' interessanti proposte del genere degli anni 2000. riferimenti ad autechre, orb, mum, aphex twin. Duo di ambient techno e IDM composto da Michael Sandison e Marcus Eoin, con base in Scozia, la cui musica viene frequentemente paragonata ai primi lavori di Autechre e Aphex Twin, con un'estetica nella quale tappeti di synth in stile ambient si fondono ad un ritmica di tipo hip hop e ad una numerosa serie di voci campionate e registrazioni ambientali; procedimento che di per sé non presenta nulla di innovativo, ma che grazie alla personalità e bravura del duo riesce ad evocare profondità e suggestioni oltre misura, come in una dimensione acquatica da esplorare.
Euro
25,00
codice 2129755
scheda
Boards of canada music has the right to children
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1998  warp/skam 
indie 90
Ristampa in doppio lp, copertina apribile. Considerato uno dei migliori dischi di elettronica del 1998, opera del duo di ambient techno composto da Michael Sandison e Marcus Eoin, con base in Scozia. paragonato ai primi lavori di Autechre e Aphex Twin, con uno stile in cui tappeti di synth in stile ambient si fondono ad un ritmica di tipo hip hop e ad una numerosa serie di voci campionate e registrazioni ambientali, procedimento che di per se' non presenta nulla di innovativo, ma che grazie alla personalita' e bravura del duo riesce ad evocare profondita' e suggestioni oltre misura, come in una dimensione acquatica da esplorare. consigliato. Duo di ambient techno e IDM composto da Michael Sandison e Marcus Eoin, con base in Scozia, la cui musica viene frequentemente paragonata ai primi lavori di Autechre e Aphex Twin, con un'estetica nella quale tappeti di synth in stile ambient si fondono ad un ritmica di tipo hip hop e ad una numerosa serie di voci campionate e registrazioni ambientali; procedimento che di per sé non presenta nulla di innovativo, ma che grazie alla personalità e bravura del duo riesce ad evocare profondità e suggestioni oltre misura, come in una dimensione acquatica da esplorare.
Euro
32,00
codice 2129756
scheda
Boards of canada Peel session tx 21/07/98
12'' [edizione] nuovo  stereo  eu  1999  warp 
indie 90
In occasione del trentennale dell'etichetta, la Warp ha deciso una serie di uscite con registrazioni inedite dei suoi artisti. 12" con l'aggiunta di un brano rispetto all'originale "XYZ". Pubblicato in Uk dalla Warp Records nel gennaio 1999, dopo il debutto full lenght "Music has the right to children" (98) e prima del secondo "Geogaddi" (02); registrato nel giugno 98, contiene l'inedita su album "Happy cycling" e versioni diverse di "Aquarius (version 3)" e "Olson (version 3)". Duo di ambient techno composto da Michael Sandison e Marcus Eoin, con base in Scozia, la cui musica viene frequentemente paragonata ai primi lavori di Autechre e Aphex Twin, con un'estetica, nella quale, tappeti di synth in stile ambient, si fondono ad un ritmica di tipo hip hop e ad una numerosa serie di voci campionate e registrazioni ambientali; procedimento che di per se' non presenta nulla di innovativo, ma che grazie alla personalita' e bravura del duo riesce ad evocare profondita' e suggestioni oltre misura, come in una dimensione acquatica da esplorare.
Euro
23,00
codice 2118020
scheda
Boards of canada Tomorrow's harvest
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2013  warp/music 70 
indie 90
Vinili pesanti, copertina apribile, nera nel vano interno per i dischi. inner sleeves, etichette gialle con scritte nere, doppio Lp pubblicato dalla Warp/Music 70 nel giugno 2013, dopo "The campfire headphase" (05), il quarto album del duo scozzese. Disco che segna l'abbandono delle chitarre processate di "The campfire headphase", in un ambient frutto di addizioni/sottrazioni di stratificazioni armoniche, (sintetizzatori analogici processati, field recordings), con ritmiche dai tocchi trip hop e dubstep, in un andamento fluttuante non progressivo, dal forte impatto emotivo dalle atmosfere post apocalittiche. Rimandi a Brian Eno e Ricardo Villalobos, oltre a compositori di colonne sonore come John Carpenter. Duo di ambient techno composto da Michael Sandison e Marcus Eoin, con base in Scozia, la cui musica viene frequentemente paragonata ai primi lavori di Autechre e Aphex Twin, con un'estetica, nella quale, tappeti di synth in stile ambient, si fondono ad un ritmica di tipo hip hop e ad una numerosa serie di voci campionate e registrazioni ambientali; procedimento che di per se' non presenta nulla di innovativo, ma che grazie alla personalita' e bravura del duo riesce ad evocare profondita' e suggestioni oltre misura, come in una dimensione acquatica da esplorare. L'esordio "Music had the right to children", che risale al 1998, rivela il loro mix essenziale ed emotivo di ambient e trip hop; seguono il meno melodico e piu' sperimentale "Geogaddi" nel 2002 , "The campfire headphase" nel 2005", con un suono che comtempla chitarre, vicino alla folktronica e "Tomorrow's harvest" nel 2013.
Euro
32,00
codice 2129252
scheda
Boards of canada trans canada highway
lpm [edizione] nuovo  stereo  eu  2006  warp/music70 
indie 90
Ristampa, copertina ruvida, inner sleeve, etichette custom. EP con sei brani, "dayvan cowboy", l'unica traccia gia' edita, "left side drive", "heard from telegraph lines", "skyliner", "under the coke sign", "dayvan cowboy (Odd Nosdam remix). rispetto all'ultimo album questo mini presenta sonorita' piu' vicine a "geogaddi", con tappeti di synth saturi, vocoder e atmosfere ovattate. "dayvan cowboy" e' tratta dal terzo album ufficiale, "campfire headphase". duo di ambient techno composto da Michael Sandison e Marcus Eoin, con base in Scozia, i Boards of Canada sono stati paragonati ai primi Autechre o Aphex Twin, con uno stile in cui tappeti di synth in stile ambient si fondono ad un ritmica di tipo hip hop e ad una numerosa serie di voci campionate e registrazioni ambientali, procedimento che di per se' non presenta nulla di innovativo, ma che grazie alla personalita' e bravura del duo riesce ad evocare profondita' e suggestioni oltre misura, come in una dimensione acquatica da esplorare.
Euro
25,00
codice 2129248
scheda
lpm [edizione] nuovo  stereo  eu  2002  warp 
indie 90
copertina neutra sagomata con due adesivi. etichetta bianca neutra con adesivi. uscito originariamente sulla propria music 70 nel 1995 in 100 copie, è il primo mini lp (di durata di circa 30 minuti per otto brani inclusi). Duo di ambient techno e IDM composto da Michael Sandison e Marcus Eoin, con base in Scozia, la cui musica viene frequentemente paragonata ai primi lavori di Autechre e Aphex Twin, con un'estetica nella quale tappeti di synth in stile ambient si fondono ad un ritmica di tipo hip hop e ad una numerosa serie di voci campionate e registrazioni ambientali; procedimento che di per sé non presenta nulla di innovativo, ma che grazie alla personalità e bravura del duo riesce ad evocare profondità e suggestioni oltre misura, come in una dimensione acquatica da esplorare.
Euro
29,00
codice 2129250
scheda
Body & full of hell Ascending a mountain of heavy light
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2017  thrill jockey 
indie 2000
"Ascending a Mountain of Heavy Light" (2017) segna il ritorno della collaborazione tra The Body e Full of Hell, che aveva già prodotto un disco insieme, "One Day You Will Ache Like I Ache" (2016). Il lavoro dei due gruppi è un delirio sonoro, nel senso buono del termine : musica violenta nell'essere articolata in maniera complessa e astratta. The Body : band americana formata dal chitarrista/cantante Chip King e dal batterista Lee Buford, che dalla fine degli anni novanta - dal 1999, per la precisione - rompe le regole di un linguaggio musicale come il metal, contaminandolo con samples, elettronica, noise. Full of Hell : band grindcore americana nata nel 2009, con all'attivo sei album, compresi quelli collaborativi (ben due quelli insieme ai The Body).
Euro
25,00
codice 2075904
scheda
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  2013  matador 
punk new wave
Vinile doppio pesante, allegato codice per il download digitale dell'album, copertina apribile con tasche interne di color rosso, label custom fotografica in rosso e nero sulla prima facciata di ciascun vinile, rossa con scritte nere sull'altra, catalogo OLE-1042-1. Pubblicato nel settembre del 2013 dalla Matador, il primo album, precedente ''No waves'' (2016). Dopo il primo 7'' ed il primo 12'', usciti fra il 2012 e l'inizio dell'anno successivo, Kim Gordon e Bill Nace realizzano qui un'opera piu' ambiziosa e di ampio respiro: la musica di ''Coming apart'' sembra riprendere il filo lasciato dai Sonic Youth, ma evidenziando la prospettiva di Kim, presente non solo nel sound chitarristico, fulcro dell'album, ma anche nel peculiarissimo modo di cantare, ora declamante, ora narrativo, che sembra qui piu' vicino al cantare di un poeta d'avanguardia che a quello di un frontman/woman rock. Le sonorita' chitarristiche si muovono fra ipnotiche e circolari partiture e dissonanze in crescendo, in una sorta di connubio fra noise e minimalismo, ma mantengono anche un evidente spirito rock, anche se nascosto dalla mancanza di sezione ritmica. I Body/Head sono il progetto avviato dopo lo scioglimento dei Sonic Youth da Kim Gordon con il chitarrista Bill Nace (gia' con X.O.4, Vampire Belt, Ceylon Mange...). Il duo si solidifica all'inizio del 2012, operando nel Massachussetts e suonando inizialmente una musica quasi interamente strumentale, che in seguito lascia piu' spazio ai contributi vocali di Kim Gordon, simili a quelli dati alle opere dei Sonic Youth. Alcuni veterani della musica underground piu' radicale di fine '900 hanno collaborato con il duo, come Michael Morley (Dead C) ed Ikue Mori (gia' con i leggendari DNA). I Body/Head si muovono fra improvvisazione e forma canzone non convenzionale, fra noise e melodia fratturata e dissonante, ed importante rimane la componente live della loro arte.
Euro
27,00
codice 3511405
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2018  matador 
punk new wave
Copertina cartonata senza codice a barre, label bianca con scritte nere stilizzate, logo Matador nero a destra, catalogo OLE-1361-1. Pubblicato nel luglio del 2018 dalla Matador, il quinto album (terzo su Matador), successivo a ''No waves'' (11/2016). Inciso nel luglio del 2017 ai Sonelab Studios in Massachussetts, ''The switch'' contiene cinque brani basati ancora una volta sulle sole chitarre dei due componenti del gruppo e sul cantato onirico ed ipnotizzante di Kim Gordon, che diventa un vero e proprio strumento integrato nel sound minimalista, rumorista ed a suo modo psichedelico dei Body/Head, nel quale la forma canzone di liquefa' e si disperde in una sorta di poema musicale d'avanguardia. I Body/Head sono il progetto avviato dopo lo scioglimento dei Sonic Youth da Kim Gordon con il chitarrista Bill Nace (gia' con X.O.4, Vampire Belt, Ceylon Mange...). Il duo si solidifica all'inizio del 2012, operando nel Massachussetts e suonando inizialmente una musica quasi interamente strumentale, che in seguito lascia piu' spazio ai contributi vocali di Kim Gordon, simili a quelli dati alle opere dei Sonic Youth. Alcuni veterani della musica underground piu' radicale di fine '900 hanno collaborato con il duo, come Michael Morley (Dead C) ed Ikue Mori (gia' con i leggendari DNA). I Body/Head si muovono fra improvvisazione e forma canzone non convenzionale, fra noise e melodia fratturata e dissonante, ed importante rimane la componente live della loro arte.
Euro
29,00
codice 3511406
scheda
Boffalongo (orleans, king harvest) dancin' in the moonlight / endless questions
7" [edizione] originale  stereo  usa  1970  united artists 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
singolo in formato 7", l' originale stampa americana, completa della originaria company sleeve delle United Artists, di colore viola, e corredata di adesivo promozionale "Dancin' In The Moonlight Boffalongo United Artists Recording Stars", ancora da staccare, etichetta nera ed arancio, foro al centro largo, catalogo UA50699. Pubblicato nel 1970 dalla United Artists nel Regno Unito e negli USA, contiene due brani tratti dal secondo ed ultimo album "Beyond Your Head": "Dancing in the moonlight", scritta dal cantante Sherman Kelly, che nella versione della sua successiva band, i King Harvest, diventerà una hit (1972), e sul retro "Endless Questions". I Boffalongo erano un gruppo di New York attivo fra il 1968 ed il 1971, autori di una manciata di singoli e di due album, "Boffalongo" (1969) e "Beyond your head" (1970). Nella loro formazione militavano Sherman Kelly, autore del brano "Dancing in the moonlight" (presente nel secondo lp del gruppo), che poi sarebbe diventato una hit nella versione registrata dalla sua successiva band, i King Harvest (1972), Wells Kelly e Larry Hoppen, questi ultimi due fra i fondatori degli Orleans, rock band nata nel 1972, ed attiva lungo vari decenni con numerosi album. La musica dei Boffalongo era piuttosto eclettica, intrecciando influenze soul, post-psichedeliche, blues e pop, ma anche marcati influssi westcoastiani di bands come i Buffalo Springfield, il tutto confluente in un sound solare e melodico, che sembra portare con sé gli ultimi scampoli dell'idealismo e dell'ottimismo degli anni '60.
Euro
20,00
codice 247997
scheda
Bonoff karla New world
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1988  gold castle 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata e con microcut promozionale sulla costola della copertina, prima stampa USA, copertina lucida fronte retro con barcode, completa di inserto testi, e di un inserto più piccolo da compilare per iscriversi alla mailing list della casa discografica, label bianca con scritte e logo neri, catalogo 171 014-1, vinile che assume colore ambrato se posto controluce. Pubblicato nel 1988 dalla Gold Castle / Virgin nel Regno Unito e dalla Gold Castle negli USA, il quarto album solista, successivo a "Wild heart of the young" (1982) e precedente "Carry me home" (2018). La cantante californiana si fa produrre questa volta da Mark Goldenberg, stimato multistrumentista che ha suonato come turnista per nomi come Linda Ronsadt, Jackson Browne, Bob Dylan, Natalie Imbruglia ed altri ancora; partecipa alle sessioni anche il grande chitarrista Peter Frampton (presente in tre brani, due con la chitarra elettrica ed uno con l'acustica). L'album segna il ritorno solista della Bonoff e riprende il filo con i suoi lavori passati: predilige ancora le ballate avvolgenti, dai toni dolceamari, mentre la sua voce, ancora morbida ed armoniosa, ben si adatta al sound di questo lavoro, ancora una volta un classico pop rock mainstream californiano, dal sound cullante e molto melodico, aggiornato al gusto dei tardi anni '80. In scaletta troviamo "All my life", che l'anno successivo la Ronstadt avrebbe coverizzato con grande successo. Originaria di Los Angeles, Karla Bonoff è una cantautrice conosciuta ed apprezzata soprattutto come compositrice di brani interpretati con successo da altre colleghe, fra cui Lynn Anderson, Bonnie Raitt, Wynona Judd e soprattutto Linda Ronstadt, che cantò tre brani della Bonoff nel suo album "Hasten down the wind" del 1976; l'esposizione che ne seguì favorì la firma di un contratto con la Columbia, la quale pubblicò i primi tre album solisti di Karla, "Karla Bonoff" (1977), "Restless nights" (1979) e "Wild heart of the young" (1982). Gli esordi artistici della Bonoff risalivano però al 1969, come membro del gruppo folk rock Bryndle, autori di un album inciso per la A&M ma rimasto inedito. I primi dischi solisti della Bonoff mostrano un classico pop rock westcoastiano negli anni '70, melodico ed avvolgente; negli anni '80 lavorerà anche alle colonne sonore, come quella del celebre film "Footlose" (1984), prima di pubblicare il suo quarto album solista "New world" (1988). In seguito sarà anche con i rinati Bryndle, che finalmente pubblicheranno alcuni album fra gli anni '90 ed i primi 2000.
Euro
20,00
codice 335058
scheda
Bonoff karla Restless nights
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1979  columbia 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata e con adesivo sul cellophane che indica la presenza della hit "Trouble again", prima stampa USA, copertina con barcode, inner sleeve con testi e foto, label rossa con loghi Columbia arancioni lungo il bordo, scritte nere al centro, catalogo JC35799. Pubblicato nel settembre del 1979 dalla CBS nel Regno Unito e dalla Columbia negli USA, dove giunse al 31esimo posto in classifica, il secondo album solista, successivo a "Karla bonoff" (1977) e precedente "Wild heart of the young" (1982). Prodotto da Kenny Edwards, già con la Bonoff ai tempi dei Bryndle e collaboratore della star Linda Ronstadt, "Restless nights" fu inciso con un notevole cast di artisti, fra cui citiamo ai cori J.D. Souther, Jackie DeShannon e Don Henley, alla batteria Russ Kunkel, alla chitarra acustica James Taylor e David Lindley, ed alla chitarra elettrica Waddy Wachtel. L'album fu scritto in gran parte dalla stessa Bonoff, che principalmente è una compositrice, ma in possesso anche di una voce morbida ed armoniosa, che ben si adatta al sound di questo lavoro, classico pop rock mainstream californiano, dal sound cullante e molto melodico, venato di romanticismo. Originaria di Los Angeles, Karla Bonoff è una cantautrice conosciuta ed apprezzata soprattutto come compositrice di brani interpretati con successo da altre colleghe, fra cui Lynn Anderson, Bonnie Raitt, Wynona Judd e soprattutto Linda Ronstadt, che cantò tre brani della Bonoff nel suo album "Hasten down the wind" del 1976; l'esposizione che ne seguì favorì la firma di un contratto con la Columbia, la quale pubblicò i primi tre album solisti di Karla, "Karla Bonoff" (1977), "Restless nights" (1979) e "Wild heart of the young" (1982). Gli esordi artistici della Bonoff risalivano però al 1969, come membro del gruppo folk rock Bryndle, autori di un album inciso per la A&M ma rimasto inedito. I primi dischi solisti della Bonoff mostrano un classico pop rock westcoastiano negli anni '70, melodico ed avvolgente; negli anni '80 lavorerà anche alle colonne sonore, come quella del celebre film "Footlose" (1984), prima di pubblicare il suo quarto album solista "New world" (1988). In seguito sarà anche con i rinati Bryndle, che finalmente pubblicheranno alcuni album fra gli anni '90 ed i primi 2000.
Euro
19,00
codice 333633
scheda
Bonoff karla Wild heart of the young
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1982  cbs 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa inglese, copertina (con moderati segni di invecchiamento) senza barcode, etichetta gialla e arancio a sfumare, con frecce a sinistra, scritta "Made in England in basso", logo CBS bianco e giallo in alto, catalogo CBS85173. Pubblicato nel marzo del 1982 dalla CBS nel Regno Unito e dalla Columbia negli USA, dove giunse al 49esimo posto in classifica, il terzo album solista, successivo a "Restless nights" (1979) e precedente "New world" (1988). Prodotto ancora una volta da Kenny Edwards, già con la Bonoff ai tempi dei Bryndle e collaboratore della star Linda Ronstadt, "Wild heart of the young" fu inciso con un folto cast di eccellenti turnisti, fra cui il chitarrista Joe Walsh (Eagles), il batterista Russ Kunkel, il chitarrista Waddy Wachtel ed il sassofonista David Sanborn; i brani, con l'eccezione del primo pezzo "Personally", firmato da David Kelly, un accattivante pezzo pop che fu la più grande hit della cantante, piazzandosi al 19esimo posto nella billboard hot 100, sono tutti composti dalla stessa Bonoff. La sua voce morbida ed armoniosa ben si adatta al sound di questo lavoro, ancora una volta un classico pop rock mainstream californiano, dal sound cullante e molto melodico, venato di romanticismo. Originaria di Los Angeles, Karla Bonoff è una cantautrice conosciuta ed apprezzata soprattutto come compositrice di brani interpretati con successo da altre colleghe, fra cui Lynn Anderson, Bonnie Raitt, Wynona Judd e soprattutto Linda Ronstadt, che cantò tre brani della Bonoff nel suo album "Hasten down the wind" del 1976; l'esposizione che ne seguì favorì la firma di un contratto con la Columbia, la quale pubblicò i primi tre album solisti di Karla, "Karla Bonoff" (1977), "Restless nights" (1979) e "Wild heart of the young" (1982). Gli esordi artistici della Bonoff risalivano però al 1969, come membro del gruppo folk rock Bryndle, autori di un album inciso per la A&M ma rimasto inedito. I primi dischi solisti della Bonoff mostrano un classico pop rock westcoastiano negli anni '70, melodico ed avvolgente; negli anni '80 lavorerà anche alle colonne sonore, come quella del celebre film "Footlose" (1984), prima di pubblicare il suo quarto album solista "New world" (1988). In seguito sarà anche con i rinati Bryndle, che finalmente pubblicheranno alcuni album fra gli anni '90 ed i primi 2000.
Euro
13,00
codice 335037
scheda
lp [edizione] originale  stereo  uk  1984  epic 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa inglese, copertina (con moderati segni di invecchiamento) lucida senza barcode, etichetta grigia sfumata con logo giallo in alto. Pubblicato nel maggio del 1984 prima di ''Inter chords'', non entrato nelle classifiche Uk ne' in quelle Usa, il primo dei due albums del supergruppo tra rock blues ed hard rock. Registrato da Chris Dreja, Jim McCarty e Paul Samwell-Smith degli Yardbirds oltre a John Fiddler dei Medicine Head alla voce e chitarra, e Dzal Martin membro aggiunto del gruppo, con in piu' JEFF BECK che suona la chitarra in quattro tracce ("Back Where I Started", "Another Wasted Day", "Two Steps Ahead" e "Poor Boy") e RORY GALLAGHER in due ("The Edge" e "Into The Dark"). Il gruppo Blues-hard rock Box of Frogs riunisce Chris Dreja, Paul Samwell-Smith e Jim McCarty, tutti e tre gia' negli Yardbirds. Il trio si riunuisce nel 1983 per la prima volta dal 1968 per suonare una data live date al Marquee, il concerto fu cosi' notevole che immediatamente naquero i Box of Frogs con alla voce John Fiddler, dei Medicine Head e British Lions. Gli altri Yardbirds collaboreranno con i vecchi compagni: Jeff Beck suonera' in questo lavoro del 1984 e Jimmy Page in quello del 1986 ''Strange Land''. I Box of Frogs si sciolsero nello stesso 1986.
Euro
18,00
codice 108280
scheda
Box of surprises & mat pogo People destroy people
10" [edizione] originale  stereo  ita  2001  BURP / il canzoniere muscolato 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
minialbum in formato 10", l' originale stampa italiana a cura della Burp, copertina senza barcode, conpleta di inserto con testi, etichetta custom con particolari dello artwork di copertina su di una facciata, gialla con scritte rosse e nere sull'altra, logo Il Canzoniere Muscolato in alto e logo Burp Publications in basso, catalogo CM1. Pubblicato nel 2001 dalla Burp / Il Canzoniere Muscolato in Italia, il 10" inciso nei pressi di Firenze nel luglio del 1996 da un folto gruppo di musicisti aggregati sotto la sigla Box Of Surprises & Mat Pogo, molti dei quali poi coinvolti anche nel progetto Jealousy Party: Mat Pogo (voce, chitarra), Nicotina (chitarra), WJ Meatball (percussioni), Massimiliano DeVuono (batteria), Dathys B. (''rumori dall'oltre''), Edoardo Ricci (clarinetto basso), Renato Cordovani (clarinetto basso), Jimmy G (basso) e 1 8K (basso). Otto brevi brani, composti per la maggior parte da Mat Pogo, nei quali l'improvvisazione gioca un ruolo molto importante, andando ad alimentare una sorta di free rock / free jazz scarrettato e riottoso ai canoni della forma canzone e della melodia comunemente intesa, che sembra ispirato da artisti come il Captain Beefheart di ''Trout mask replica'' o i Residents e dal decostruzionismo rock.
Euro
12,00
codice 249716
scheda
Box of surprises & mat pogo People destroy people
10" [edizione] originale  stereo  ita  2001  BURP / il canzoniere muscolato 
  [vinile]  Very good  [copertina]  Excellent indie 90
copia con lieve ondulaturra del vinile che non influisce sull'ascolto, e moderati segni di invecchiamento sulla copertina, l' originale stampa italiana a cura della Burp, copertina senza barcode, conpleta di inserto con testi, etichetta custom con particolari dello artwork di copertina su di una facciata, gialla con scritte rosse e nere sull'altra, logo Il Canzoniere Muscolato in alto e logo Burp Publications in basso, catalogo CM1. Pubblicato nel 2001 dalla Burp / Il Canzoniere Muscolato in Italia, il 10" inciso nei pressi di Firenze nel luglio del 1996 da un folto gruppo di musicisti aggregati sotto la sigla Box Of Surprises & Mat Pogo, molti dei quali poi coinvolti anche nel progetto Jealousy Party: Mat Pogo (voce, chitarra), Nicotina (chitarra), WJ Meatball (percussioni), Massimiliano DeVuono (batteria), Dathys B. (''rumori dall'oltre''), Edoardo Ricci (clarinetto basso), Renato Cordovani (clarinetto basso), Jimmy G (basso) e 1 8K (basso). Otto brevi brani, composti per la maggior parte da Mat Pogo, nei quali l'improvvisazione gioca un ruolo molto importante, andando ad alimentare una sorta di free rock / free jazz scarrettato e riottoso ai canoni della forma canzone e della melodia comunemente intesa, che sembra ispirato da artisti come il Captain Beefheart di ''Trout mask replica'' o i Residents e dal decostruzionismo rock.
Euro
6,00
codice 327751
scheda
Boys of the lough In the tradition
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1981  topic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
L' originale stampa inglese, copertina senza barcode, etichetta crema con logo e scritte verdi, catalogo 12TS422. Pubblicato in UK nel 1981 dopo ''Regrouped'' (1980) e prima di ''Open Road'' (1982), il secondo album dopo la reunion, registrato dai membri storici del gruppo Dave Richardson, Aly Bain e Cathal McConnell con il nuovo ingresso di Tich Richardson, fratello di Dave. Come il titolo inequivocabilmente annuncia, il gruppo non si allontana certo, nonostante il passere degli anni e l' evolversi delle scene musicali, dalle istanze fondamentali della sua musica, legata a doppio filo alla tradizione, e lo fa come sempre con grande maestria. Una delle massime espressioni della musica celtica piu' vivace e popolare e certamente una delle piu' grandi infuenze sul folk irlandese in assoluto, i Boys of the Lough si formano alla fine degli anni '60 ma debuttano su album solo nel '73, dopo che nel '70 Cathal McConnell e Robin Morton, i due irlandesi alla guida del gruppo, ebbero pubblicato un album dal titolo "An Irish Jubilee''. Fino agli anni '90 inoltrati il gruppo subisce numerosissimi cambi di formazione, tanto da farlo divenire una sorta di band aperta che ruota su un piccolo nucleo, ma i loro concerti ed i loro albums sono non solo seguitissimi dal pubblico ma anche molto apprezzati dalla critica.
Euro
23,00
codice 252525
scheda
Boys of the lough Open road
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1983  topic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa inglese, copertina semilucida senza barcode, label gialla con scritte e logo verdi, catalogo 12TS433. Pubblicato nel 1983 dalla Topic nel Regno Unito e dalla Flying fish negli USA (era già uscito nel 1982 solo su nastro e solo in Irlanda), il decimo album (terzo dopo la reunion), successivo a "In the tradition" (1981) e precedente "To welcome paddy home" (1985). Inciso ad Edimburgo dai membri storici del gruppo Dave Richardson (concertina, mandolino), Aly Bain (violino) e Cathal McConnell (flauto), con il nuovo ingresso di Tich Richardson (chitarra), fratello di Dave, e con la partecipazione dell'ospite Savourna Stevenson (arpa), "Open road" offre undici tracce strumentali ed acustiche di musica tradizionale celtica, in particolare irlandese e scozzese, interpretazioni tanto accuratamente filologiche quanto emotivamente intense e cariche di trasporto, espressioni di un lirismo ora leggero e festante, ora sottilmente struggente e dolceamaro. Questa la scaletta: "Calliope House / Gerry O'Connor's Jig / The Setting Sun", "Harvest Home / Toss The Feathers", "The Clay Of Kilcreggan", "On Raglan Road", "The Dying Year / Madame Vanoni", "Big Terry McAloon's / Tommy Peoples' / Jenny Dang The Weaver", "The Flower Of The Quern / The Bonawe Highlanders / Earl Grey /The Spey In Spate", "Trotting To Larne / The Black Cock Of Whicham", "Lough Erne", "The Gates Of The Yellow Town / The Eagle's Whistle", "Petticoat Loose / The Geese In The Bog / The Connaghtman's Rambles". Una delle massime espressioni della musica celtica piu' vivace e popolare e certamente una delle piu' grandi infuenze sul folk irlandese in assoluto, i Boys of the Lough si formano alla fine degli anni '60 ma debuttano su album solo nel '73, dopo che nel '70 Cathal McConnell e Robin Morton, i due irlandesi alla guida del gruppo, ebbero pubblicato un album dal titolo "An Irish Jubilee''. Fino agli anni '90 inoltrati il gruppo subisce numerosissimi cambi di formazione, tanto da farlo divenire una sorta di band aperta che ruota su un piccolo nucleo, ma i loro concerti ed i loro albums sono non solo seguitissimi dal pubblico ma anche molto apprezzati dalla critica.
Euro
23,00
codice 335161
scheda
Boys of the lough Second Album
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1973  trailer 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
quarta stampa inglese degli anni '70, copia distribuita in Italia con adesivo Siae di importazione sul retro, etichetta gialla con scritte e logo neri, nella versione con scritte lungo tutta la parte superiore della circonferenza, senza interruzioni, catalogo LER-2090, vinile che se posto in cotroluce assume una colorazione rosso-porpora. Pubblicato in Inghilterra nel 1973 prima di '' 3 '' e dopo "boys of the lough ". non entrato nelle classifiche uk, ne' in quelle usa. Pubblicato nel 1973 dopo "The Boys Of The Lough" e prima di "III", il secondo album, il primo dopo l' uscita dal gruppo del chitarrista Dick Gaughan (che, gia' iniziata la sua attivita' solista, la alternera' con il nuovo gruppo, Five Hand Reel), sostituito da Dave Richardson, al mandolino, che diventera' immediatamente uno dei punti fermi del gruppo, la cui line up sara' a lungo stabile. Un disco molto ispirato, come di consueto composto da traditionals interpretati con personalita' e competenza insieme, perlopiu' irlandesi e scozzesi. Una delle massime espressioni della musica celtica piu' vivace e popolare e certamente una delle piu' grandi infuenze sul folk irlandese in assoluto, i Boys of the Lough si formano alla fine degli anni '60 ma debuttano su album solo nel '73, dopo che nel '70 Cathal McConnell e Robin Morton, i due irlandesi alla guida del gruppo, ebbero pubblicato un album dal titolo "An Irish Jubilee''. Fino agli anni '90 inoltrati il gruppo subisce numerosissimi cambi di formazione, tanto da farlo divenire una sorta di band aperta che ruota su un piccolo nucleo, ma i loro concerti ed i loro albums sono non solo seguitissimi dal pubblico ma anche molto apprezzati dalla critica.
Euro
26,00
codice 252523
scheda

Page: 5 of 39


Pag.: oggetti:
Indice autori contenenti "Ace of cups":


altri autori contnenti le parole cercate: