Hai cercato:  Aa.vv. (rock 60-70) --- Titoli trovati: : 160
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv. (rock 60-70) pebbles vol. 6
Lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1965  bfd 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata, ristampa degli anni 2000, ormai fuori catalogo, copertina senza barcode, ricca di note sul retro, etichetta celeste e nera, con "BFD" e "Records", in alto, altrettanto larghi, a differenza della originaria tiratura, in cui l' indicazione "Records" e' molto piu' stretta, catalogo BFD5023. Pubblicato originariamente nel 1980, il sesto volume, sottotitolato The Roots of Mod", della serie di compilations con grandi gemme perdute dei 60's, stampata a partire dal 1979. Ben 19 brani altrimenti introvabili, incisi nella meta' dei 60's e provenienti da oscurissimi singoli questa volta di bands inglesi: dei selvaggi FAIRIES (che avevano in formazione il leggendario Twink) sono incluse la splendida "Get Yourself Home" , "I'll Dance" ed "Anytime at All" (provenienti dal secondo e dal terzo loro singolo del '64 e del '65); oscurissimi sono i JUNCO PARTNERS, di cui ascoltiamo "Take This Hammer"; piu' noti i CHEYNES, qui con la ottima cover di "Respectable" degli isley Brothers; i FIRST GEAR con l' eccitante "Leave My Kitten Alone", con splendido assolo chitarristico di un giovanissimo Jimmy Page (!!!); gli sconosciuti BETTERDAYS con una fantastica cover di "Here 'Tis" di Bo Diddley incisa probabilmente prima di quella degli Yardbirds; i potenti WILD ONES con "Bowie Man" (da un singolo del 1964); i due notevolissimi brani del primo viscerale singolo del 1965 di DAVID JOHN & THE MOOD "Bring It To Jerome" e "I Love to See You Strut"; i grandissimi e leggendari irlandesi di Belfast WHEELS con la deragliante "Road Block", da fare invidia ai Them; i RHYHTM & BLUES INC. con la travolgente "Honey Don't", b-side del loro unico singolo del '65; ERKEY GRANT & THE EERWIGS con la piacevolissima "I'm A Hog For You"; americani di Chicago sono BILL & WILL con "Goin' To The River", garage beat di ispirazione chiaramente anglofila; i BLUES BY FIVE sono presenti con una bella cover di "Boom Boom" di John Lee Hooker; inglese di liverpool e' STEVE ALDO (accompagnato dai Challengers), con "Baby What You Want Me To Do", originariamente di Jimmy Reed, dominata da una bellissima tastiera, da uno dei suoi due singoli; splendida la "Spoonful" dei RATS, con un giovane Mick Ronson alla chitarra, da uno dei due singoli di cui furono autori; bizzara e sperimentale la versione dello standard "Singing the Blues" di JASON EDDIE & THE CENTREMEN; sotto la sigla BO AND PEEP, di cui ascoltiamo una versione della classica "Young Love", registrata nel '64, si nascondono tra gli altri Gene Pitney, Kim Fowley e vari Rolling Stones. Copertina liscia senza codice a barre, etichetta celeste con scritte nere.
Euro
23,00
codice 253966
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) pebbles vol. 7
Lp [edizione] nuovo  stereo  aus  1979  bfd 
rock 60-70
il settimo volume della serie di compilations con grandi gemme perdute di garage-psychedelia. questa la lista degli autori e dei rispettivi brani: Something Wild 'trippin' out', Descendants 'lela', Denims 'white ship', Heard 'stop it baby', Hysterics 'everything's there', Silver Fleet 'look out world, Human Beings ''you're bad news', Chocolate Watchband 'sweet young thing', Craig 'i must be mad', Edge 'seen through the eyes', We the People 'when arrive', Survivors 'shakin' with linda', Four Fifths 'if you still want me', Dovers 'she's not just anybody', Sunday Funnies 'a pindaric ode', Painted Ship 'frustration', Live Wires 'love'. Senza codice a barre.
Euro
19,00
codice 2023406
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) pebbles vol. 8
Lp [edizione] nuovo  stereo  aus  1966  BFD 
rock 60-70
ristampa pressocche' identica alla prima tiratura pubblicata nel 1980, copertina lucida senza barcode, con dettagliate note sul retro, senza barcode, etichetta celeste con scritte e logo neri. l' ottavo bellissimo volume della piu' celebre serie di raccolte di oscuri 45 di garage punk psych bands dei '60, originariamente pubblicato nel '79. In questo volume una serie di ben 18 brani di altrettante bands americane, piu' o meno oscure, perlopiu' introvabili altrimenti, registrati tra il 1965 ed il 1967. Immensa l' intensa e viscerale "You Must Be a Witch", dal primo singolo dei grandissimi LOLLIPOP SHOPPE di Fred Cole (ex Weeds, poi negli Zipper e nei Dead Moon); bellissima e misconosciuta "I Never Loved Her" degli STARFIRES, dal loro secondo singolo del 1965 (!!!); piacevolissime la ballata "I Wonder" dei prolifici Gants, ed il garage punk di "My Baby's Gone" dei Sound Barrier, ed anche "Hey Little Girl" dei Jujus che si segnala per la particolarissima voce del cantante, paragonata nientemeno che a quella di Dave Surkamp dei Pavolv's Dog; deliziosa "Do Like Me" degli UNCALLED FOUR dal loro unico singolo; travolgente e decisamente sopra le righe il frantic punk di "Bad Way To Go" dei BRUTHERS, dal loro purtroppo unico singolo; notevole anche "Bad Times" dei texani CLUE, caratterizzata da un approccio piuttosto aggressivo ma anche un delizioso organo, dal loro unico singolo; "It Ain't True" dei leggendari FAINE JADE di Boston e' un micidiale punk psichedelico, e proviene dal loro secondo singolo del 1966; trascinante "Lovin' Just My Style" dei CARAVELLES, caratterizzata da suoni davvero magnifici, dal loro unico singolo del '66; bella la versione di "My Generation" dei noti HUMAN BEINZ, dal loro terzo oscuro singolo; carina "Make You Mine" dei grandi ? & THE MYSTERIANS, non inclusa nei loro due albums; carina "I Can't Stand This Love, Goodbye" degli Others di Rhode Island; "Don't Do It Some More" dei CINDERMEN dal loro terzo singolo del '66 e' una delle scoperte del disco, davvero travolgente; bellissime "How Many times" dei ROVIN' FLAMES (splendidamente coverizzata un ventennio fa dai Plan 9), dal loro quinto ed ultimo singolo e "She Lied" dei ROCKIN' RAMRODS (quest' ultima incredibilmente registrata nel 1964, dal loro secondo singolo!!!); e poi ancora "Run Girl Run" dei Movin' Morfomen e soprattutto la bella e memorabile "I Live In The Springtime" della piccola leggenda LEMON DROPS, dal loro unico singolo. Uno dei volumi migliori della serie. Senza codice a barre
Euro
17,00
codice 2034320
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) pebbles vol. 9
Lp [edizione] nuovo  stereo  aus  1979  bfd 
rock 60-70
copertina senza barcode, etichetta verde con scritte nere. titolo completo ''Original Punk Rock From The Psychedelic Sixties !''. Il nono volume della leggendaruia serie che raccoglie oscuri 45 degli anni '60, copertina senza codice a barre, etichetta verde con scritte nere. Ecco la lista del materiale incluso, proveniente da singoli americani oggi rarissimi del periodo '65/'67: Free For All "Show Me the Way" (si tratta dei comunque oscuri Great Scots, tra New York ed il Canada, autori di un singolo con questa denominazione); Byron & the Mortals "Do You Believe Me"; Endd "Out Of My Hands"; Knaves "The Girl I Threw Away" (due di loro piu' tardi negli Yama and the Karma Dusters); Bugs "Pretty Girl" (dal lor secondo singolo del 1964, ottimo proto garage!); Bucaneers "You're Never Gonna Love me Anymore"; Beckett Quintet "No Corrispondance" (uno dei brani migliori della raccolta, dal loro unico singolo del 1965, caratterizzato da splendidi suoni ed un magnifico reverbero della chitarra, in particolare); Outsiders "I'm Not Trying to Hurt You" (retro del loro quinto singolo ed assolutamente tra i loro capolavori, davvero splendida), Gestures "Run, Run, Run" (perfetto esempio di un suono nato sulle orme della "British invasion" ma decisamente anticipatore del garage punk americano, dal loro primo singolo del 1964!); Bold "Gotta Get Some" (un vero piccolo grande classico del garage americano, dal loro primo singolo del '66, enormemente superiore all' unico album del gruppo di 3 anni dopo), Banshees "Project Blue" (incredibile acid punk, un vero assalto sonoro, per questa band di Chicago autrice solo di un 45 nel '66); New Colony Six "At the River's Edge" (dal loro secondo singolo, nel loro primo e migliore periodo, grezzo e viscerale); Beethoven's Fifth "Come Down"; It's All Meat "Feel It" (splendido brano, grezzo e potente, probabilmente registrato a fine decennio, per questa band canadese autrice anche di un album); infine due brani magnifici per i leggendari Bad Roads della Louisiana, entrambi originariamente nel loro primo di due singoli, l' acida ballata "Too Bad" e la travolgente "Blue Girl", quintessenza del garage punk americano, poi coverizzata da numerose bands negli anni '80, assolutamente imperdibile.
Euro
16,00
codice 2024541
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Plato's trip
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  megaliu idea 
rock 60-70
Edizione limitata a 600 copie numerate sul retro copertina, copertina a busta senza codice a barre, inserto con note storiche sui gruppi rappresentati, label azzurra con parte bianca in alto e scritte nere, catalogo MEGA001. Pubblicata dalla Megaliu Idea nel 2011, questa compilation mette in luce varie esperienze del rock greco degli anni '70 attraverso quattordici brani tratti da singoli ed album del''epoca, ad opera di gruppi piu' o meno oscuri a livello internazionale, fra psichedelia, progressivo, influenze del mediterraneo orientale ed in qualche episodio influssi funk. Questa la scaletta: 2002 GR - O trellos, Mad - Kaliteri Zoi, ALLOY - Twra fevgeis, Thanassis Gaifilias - An eixa duo anases, Mariza Koch - Skepseis, Peloma Mpokiou - An thes ela kai esu Side B: Sounds - Parakseno Taksidi, Boomerang - The Automobile, Despina Glezou - Stis 12 Iuliu tha ginei eklipsi iliu, Elena - Poso thelo, Daltons - O trellos, Elpida - Koita to fos, V. Dimitriu - I omologia.
Euro
24,00
codice 3504420
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Pointy feet beat
lp2 [edizione] originale  stereo  usa  1979  gds 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa USA, vinile doppio blu semitrasparente, copertina lucida apribile senza barcode e con testi all'interno, libretto di trentadue pagine in carta liscia spillata con articoli sui gruppi coinvolti e foto in bianco e nero, labe nera con scritte argento e logo GDS nero ed argento in alto, catalogo GDS2021. Pubblicata dalla GDS nel 1979, questa compilation raccoglie ventidue brani ad opera di quindici gruppi americani del midwest degli anni '70; si tratta di formazioni attive per lo piu' a livello locale e poco note. L'album mostra una notevole varieta' stilistica, nell'ambito della musica americana pre-punk, fra hard rock, country rock, e boogie rock, con alcuni episodi di marca funk o pop, testimonianze del sottobosco musicale della provincia americana non ancora toccato dal ciclone punk/new wave. Questa la scaletta: Poker Flatts, ''Out of the fire''; Patrick Hazell & Mother Blues, ''Good evening, Mr. Blues''; Judd Group, ''More than enough''; Locust, ''Souvenirs''; Zippyr Band, ''Rock 'n' rollers never tell''; Swingers, ''No enemas please''; Slink Rand Group, ''Runaway''; Prana, ''I don't care anymore''; Street Wise, ''Never made my ove too soon''; Headstone Band, ''Dancin' shadow''; Dartanyan, ''Strenght & love''; New Watermelon Rhythm Band, ''I've never been out of love (in Denver before)''; Dan Young Band, ''Touching my life in Arizona''; Patrick Hazell & Mother Blues, ''Running wild''; Enterprise Band Of Pleasure, ''Move it over''; Poker Flatts, ''Heartsick blues''; Locust, ''The sky/the sea''; Slink Rand Group, ''All night long''; Dartanyan, ''Stompin' feet''; New Watermelon Rhythm Band, ''Lenghty conversation''; Dahcotah, ''Fragile man''; Headstone Band, ''This time around''.
Euro
25,00
codice 312707
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Pop a la catalana
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1963  vadim 
rock 60-70
Edizione limitata numera sul retro copertina in basso, vinile doppio, copertina a busta, label color sabbia e marrone (sabbia e blu su di una facciata) con scritte bianche, nere e marroni, catalogo VADo24LP. Pubblicata dalla Vadim nel 2010, questa compilation rispolvera una parte della scena musicale catalana degli anni '60, attraverso diciotto brani tratti da vari ep usciti originariamente fra il 1963 ed il 1971. Si tratta di una raccolta stilisticamente molto eclettica, con brani che vanno dal beat al soul, dal pop alla bossanova, che illustrano la vitalita' della scena della Catalogna sotto il tallone di Franco. Questa la scaletta: Eurogrup, ''Que' passa amb els duros?'' (1967); Nuri, ''Es una dona'' (1965); Tony, ''Yeh yeh'' (1965); Guillermina Motta, ''Cap a futbol'' (1971); Francesc Heredero, ''Nina de cera'' (1965); Lleo Segarra, ''No es res d'excepcional'' (1965); Jordi Tejion, ''Amor'' (1965); Jacinta, ''Soc molt poca cosa'' (1967); Grau Carol, ''Desafinat'' (1963); Joe Martin, ''Lluna blava'' (1965); Guillem D'Efak, ''Febre'' (1965); Nuria Feliu, ''Qualsevol hora va be''' (1965); Alicia Tomas, ''Ciao ciao'' (1965); Lita Torello', ''No tornare' a plorar per tu'' (1965); Jacinta, ''Es lluny el setembre'' (1967); Santi Sans, ''El meu trastet'' (1967); F. Burrull & J.M. Espinas, ''Canco del telefon'' (1969); Llorenc Torres, ''El cinemascop'' (1965).
Euro
25,00
codice 3504369
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Pop sound 70 (orange vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1968  polydor 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa tedesca, vinile arancione, copertina apribile laminata all'esterno e liscia all'interno, label custom con particolari dello artwork di copertina e scritte bianche, catalogo 2482 001. Pubblicata nel 1970 dalla Polydor in Germania ed in altri paesi europei ed extraeuropei (ma non risulta uscita in UK ne' negli USA), la raccolta che compila dodici brani tratti da album di gruppi prevalentemtente britannici, con qualche presenza europea continentale (vedi Golden Earring) e nordamericana, fra stelle confermate ed emergenti della scena rock internazionale dell'epoca, fra cui gli Who, l'ex bassista dei Cream Jack Bruce con un pezzo dal suo capolavoro solista ''Songs for a tailor'', i Taste del genio della slide guitar Rory Gallagher, John Mayall, i Cat Mother (qui coprodotti da Jimi Hendrix), i Fat Mattress dell'ex bassista degli Experience Noel Redding, ed uno dei piu' celebri gruppi europei del periodo, i Golden Earring(s). Questa la scaletta: Taste, ''Eat my words'' (da ''On the boards'', 1970); Ashton, Gardner & Dyke, ''Rolling home'' (da ''Ashton, gardner & dyke'', 1969); Area Code 615, ''Nashville 9 – New York'' (da ''Area code 615'', 1969); Jack Bruce, ''Never tell your mother she's out of tune'' (da ''Songs for a tailor, 1969); Savage Rose, ''Life's other side'' (da ''Travellin''', 1969); Golden Earring, ''One huge road'' (da ''Eight miles high'', 1969); Who, ''Tommy can you hear me?'' (da ''Tommy'', 1969); Ten Wheel Drive with Genya Ravan, ''Polar bear rug'' (da ''Construction no. 1'', 1969); Cat Mother and the All Night Newsboys, ''Can you dance to it?'' (da ''The street giveth... and the street taketh away'', 1968); Fat Mattress, ''Magic Forest'' (da ''Fat mattress'', 1969); John Mayall, ''Saw mill gulch road'' (da ''The turning point'', 1969); Euphoria, ''What a day'' (da ''Euphoria'', 1969).
Euro
25,00
codice 323588
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Psych funk a la turkish
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  turk-a-disk 
rock 60-70
Copertina lucida a busta senza codice a barre, inserto con note biografiche e copertine dei dischi originali, label arancione con scritte verdi e logo Turk-A-Disk verde in alto, catalogo TRKD1010. Pubblicata nel 2012 dalla Turk-A-Disk, questa raccolta presenta undici brani di musicisti turchi aperti a influenze funk e psichedeliche, che convivono con stili autoctoni, tratti da singoli ed album del periodo 1974-1988, ma anche stili particolari come lo ''arabesk'' o ''arabesque'', genere musicale popolare fra gli immigrati e gli strati sociali piu' poveri ed addirittura proibito fino al 1988 (qui rappresentato da Hakki Bulut). Questa la scaletta: Sakir Oner Gunhan, ''Deli deli'' (1973); Meral Zeren, ''Hercai'' (1984); Iskender Dogan, ''Mahizer'' (1975); Hayko, ''Eyvallah'' (1974); Hakki Bulut, ''Gercek seven kiskanir'' (1988); Serter Bagcan, ''Nalina da vur mihina da vur'' (1986); Aydin Tansel, ''Gunler aylar'' (1975); Melih Kibar, ''Coban yildizi'' (1975); Ruya Cagla, ''Odana serdim hali'' (1983); Ercan Turgut, ''Sevdigim sevdicegim'' (1976); Esin Engin Orkestrasi, ''Sis kebap'' (197?).
Euro
25,00
codice 2032448
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Psych funk sa-re-ga! seminar: aesthetic expressions of psychedelic funk music in india 1970-1983
lp2 [edizione] originale  stereo  usa  1970  world psychedelic funk classics 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, e con adesivo di presentazione sul cellophane, l' originale ormai rara stampa, doppio album, copertina apribile, corredata di booklet di 20 pagine con note e foto; catalogo WPFC103. Pubblicata nel 2010 dalla americana World Psychedelic Funk Classics, la bella raccolta che compila venti rari brani dalle tendenze psichedeliche e funk ad opera di gruppi indiani degli anni '70 e dei primi anni '80; i legami fra la musica psichedelica degli anni '60 e '70 con la musica tradizionale indiana sono stati evidenti e frequenti, e non sorpredende che alcuni di questi musicisti del subcontinente indiano riuscissero ad elaborare sonorita' piuttosto acide partendo dalle proprie radici musicali locali ed integrandole con elementi e strumenti occidentali, con risultati talora decisamente bizzarri ed originali anche nelle occasioni in cui suonano un po' naif! Questa la scaletta: The Black Beats, "The mod trade''; X'Lents, ''Psychedelia''; Kalyanji Anandji, ''Somebody to love – edit'', ''Bairaag dance music – edit''; R.D. Burman, ''Dance music from hare rama hare krishna'', ''Lekar ham diwana dil'', ''Freak out music''; Bappi Lahari, ''Everybody dance with me''; Kalyanji Anandji, ''Dharmatma theme music''; Asha Bhosle with R.D. Burman, ''Dum maro dum live – edit''; Usha Khanna, ''Hotel incidental music – edit''; Klaus Doldinger, ''Sitar beat''; Sapan Jagmolan feat. Mohd. Rafi and Pankaj Mittra, ''Meri Aakhon mein ek sapna hai – edit''; Keith Kanga, ''Butterfly (version 2) – edit''; Atomic Forest, ''Mary long''; Usha Khanna, ''Tera jasia pyara koi nahin''; Hemant Bhosle featuring Asha Bhosle, ''Phir teri yaad''; R.D. Burman featuring Asha Bhosle, ''Aaj mera dil''; Kalyanji Anandji w/ Manhar & Anand, ''Hum tumhe chate hain – edit''; Ilaiyaraaja feat. Vani Jairam and Chorus, ''Thanimayil''.
Euro
45,00
codice 3508776
scheda
lp [edizione] originale  stereo  usa  1968  sidewalk 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima davvero rara stampa usa, copertina cartonata, con microforatura promozionale in alto a destra, etichetta gialla con scritte e logo neri. La epocale colonna sonora del film del 1968 di Dick Clark per la american International motion picture sulla scena psychedelica americana della fine degli anni '60; "Psych Out" e' certamente una delle opere di culto che meglio ha colto lo spirito dei tempi. La colonna sonora e' ricchissima di gemme strepitose, i Seeds propongono una travolgente "Two Fingers Pointing on You", gli Storybook, band capitanata da Ronald Stein, che e' accreditato in questo film (che aveva come stars Dean Stockwell e Susan Strasberg) come responsabile dell' "Original Music and Adaptation" (il gruppo era composto probabilmente dagli stessi Strawbwerry Alarm Clock sotto mentite spoglie ) il primo brano che propongono , scritto da ''S.A.Clock'' (Strawberry Alarm Clock), suona esattamente come i migliori episodi del gruppo psychedelico, che compare a proprio nome con " "Rainy Day Mushroom People" e "The World's on Fire," in una versione prima di 3 minuti ed alla fine dell'lp di 8,22 . con un episodio appaiono anche i Boenzee Cryque che propongono un brano che ricorda da vicino il Jimi Hendrix di "Purple Haze" mischiato ai Vanilla Fudge di "You Keep Me Hanging On. ancora quattro tracce degli Storybook "Psych-Out Sanctorum," "Beads of Innocence," "The Love Children," e "Psych-Out", ( registrate in uno stile ''vicino'' a quello degli Strawberry Alarm Clock come detto potrebbero addirittura esere il gruppo stesso sotto falso nome ). il disco si chiude con la versione, bellissima, di oltre 8 minuti di "The World's on Fire" suonata dagli Strawberry Alarm Clock .
Euro
100,00
codice 214322
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Psyche' france 1960-70 volume 3 (rsd 2017)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1967  parlophone / warner music france 
rock 60-70
REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 22 APRILE 2017, label custom a colori, questa raccolta e' il terzo volume di compilations dedicate alla musica pop underground e non della Francia anni '60 e '70. Questo terzo volume contiene dodici brani, che coprono un vasto spettro stilistico, dalla eccellente sintesti fra folk rock e progressive dei Komintern (''Elle etait belle'') alla sperimentazione elettronica di Igor Wakhevitch, dalle tendenze cantautorali di Philippe Farre' a quelle glam rock dei Papillon (che suonano una versione francofona di ''Starman'' di David Bowie). Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Les Masters - Mon Chameau (1967) 2. Komintern - Elle Etait Belle (1971) 3. Rado Testen – Wendy (1971) 4. Triangle – Bungalow (1973) 5. Guy Skornik - La Route (1971) 6. Jean-Pierre Castelain - La Petite Auto (1975) 7. Jacques Filh - La Petite Différence (1968) SIDE 2: 1. Papillon - L'Air Que Je Chante (1974) 2. Michel Zacha - La Dame Nue (1972) 3. Philippe Farré - Les Aiguilles Du Temps (1977) 4. Patrick Roche – Crépuscule (1974) 5. Igor Wakhévitch - Rituel De Guerre Des Esprits De La Terre (1977).
Euro
22,00
codice 3511734
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) psychedelic crown jewels vol.2
LP2 [edizione] originale  stereo  ita  1967  akarma 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Doppio album in vinile 180 grammi, l' originale stampa, con copertina (con moderati segni di invecchiamento) apribile in tre parti, senza barcode, etichetta in bianco e nero da un lato e dall' altro multicolorata con logo Akarma, corredato di inserto con note, catalogo AK104/2. Pubblicato dalla Akarma nel 1999, il secondo volume della serie ''Psychedelic Crown Jewels'' contiene ben 29 brani (quattro in piu' rispetto alla versione in cd) ed e' basato, a differenza del primo che vedeva il focus su brani e gruppi assai conosciuti, su bands ed episodi estremamente oscuri e verammente underground, tutte le registrazioni sono state effettuate nella seconda meta' degli anni '60, e non sono mai state pubblicate prima su album. La selezione e' stata effettuata da Roger Maglio, con l'aiuto di Max Waller, Ray Ehmen, Mike Kusiak, ed e' basata su sonorita' vicine al fuzz, punk e garage piuttosto che alla Psichedelia vera e propria, tra i brani bellissime "When You Made Love to Me" dei Prime Mover di New York, questa si', vicina alla psichedelia, The Grapes of Wrath, the Hustlers, the Baroque Monthly, the Barons ed i piu' conosciuti Jelly Bean Bandits, i Substantial Evidence con la barocca e memore dei Left Banke "Death Angel". Un' opera magistrale che non lascera' insoddisfatto chi sia interessato al garage Americano dei '60. Ecco la lista dei 29 brani inclusi: Love Go Round - Counselors, Why - Joel Tessler, Strange Land, Strange People - Northbridge Company, Come Back to Me Baby (qui accreditata a gruppo sconosciuto, in realta' si tratta di un brano dell' inglese Edwick Rumbold), Urban Meadows - Rockin' RoadRunners, Over You - Mark V, Our Big Chance - Marauders, You Are Your Only Mystery - Baroque Monthly, Salesman - Jelly Bean Bandits, Things to Come - Menn, If You Try - Hustlers, It Won't Rain on Me - Sons Of Joseph, Talk to Me - Checkmates, People Say - Inc Rogues, Shadows of You - Illusions, When You Made Love to Me - Prime Mover, Have a Good Time on Me - Grapes of Wrath, Tired of Crying - Off Beats,Yes It's Too Bad - Gang Of Saints, Death Angel - Substantial Evidence, The Story of Rich Man - Phantoms, Drawbridge - Barons, The Third Eye - Joint Effort, Different Than Me - Kracker Barrell Komplex, Go Away - Rockin' RoadRunners, Bad News - Stix, Stonz, She's Gone Away - Individuals, Two Can Play - Jaguars, Five Steps to Hell - (accreditata a gruppo sconosciuto, si tratta in realta' dei Viceroys di Sunnyvale, California).
Euro
24,00
codice 249342
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Psychedelic forest
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1966  not on label 
rock 60-70
Copertina senza codice a barre, inserto con note sui gruppi compilati e note, label custom a colori con foto di ragazza in bianco e nero. Pubblicata nel 2022, questa antologia raccoglie quattordici misconosciuti brani, molti dei quali qui compilati per la prima volta, originariamente usciti su rari singoli (tranne due pressati solo su acetato) fra la seconda metà degli anni '60 e l'inizio dei '70: si tratta di gruppo statunitensi pressoché sconosciuti, gravitanti nella galassia garage pscyh degll'epoca, i cui singoli furono spesso pressati in una manciata di copie, come gli L.A. Freeway di Youngstown, Ohio, o i californiani The Inner Soul con "La puima"; la scaletta si chiude con un "Mystery track", di autori ignoti, tratto da un acetato che è probabilmente l'unica copia esistenza al mondo di quella registrazione. Questa la scaletta: A1 The Spontaneous Generation - Purple, Purple (1971); A2 English Muffins - Leave Or Stay (1967); A3 The L.A. Freeway – Freedom (1970); A4 The Inner Soul - La Puima (1967); A5 A Guy Named Tony - The Other Half (1969); A6 The Chimes Of Freedom – Pretend (1968); A7 The Outcry - Can't You Hear (My Heartbeat) (1966); B1 The Rare Breed - I Talk To The Sun (1967); B2 The Heard – Poppies (1967); B3 Wild Honey - Look To Your Soul (1968); B4 New Musical Express - Child Of The Midnight Sun (1969); B5 The Organization - Say Girl (1968); B6 Pale Fire - Ups And Downs (tratto da un acetato); B7 Unknown Artist - Mistery Track (tratto da un acetato).
Euro
23,00
codice 3514490
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Revolucion psicofasica en bolivia
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  discos del condor 
rock 60-70
Copertina lucida a busta senza codice a barre, inserto apribile con note storiche e foto, label rossa con scritte e disegni bianchi, catalogo CONDOR002. Pubblicata dalla Discos Del Condor nel 2011, questa compilation e' dedicata al rock boliviano del periodo 1968-75, documentando una scena in una generazione di musicisti assorbiva le influenze della nuova musica pop internazionale (in questi solchi principalmente garage, beat duro e qualche scheggia di psichedelia) mescolandole con il proprio retaggio culturale; fra i gruppi rappresentati i piu' noti sono probabilmente i Los Ovnis, autori di un buon numero di album nella seconda meta' degli anni '60. La raccolta prende il nome dalla casa discografica Psicofasico, sulla quale un buon numero di questi brani venne pubblicato. Questa la scaletta: Los Ovnis, ''La ilusion hace cancion'' (da un ep del 1974); Los Vagos, ''Mundos diferentes'' (dal primo ep del 1969); Los Splendid, ''Dame tu amor'' (da un ep del 1969); Los Loving Dark's, ''No quiero llegar a viejo'' (1968); Los Bonny Boys Hot's, ''Sandra'' (1969); The Donkeys, ''LSD'' (1969); Los Dhag Dhag's, ''El gato'' (1969); Los Flintstones, ''Oh pebbles!'' (1968); Los Laser, ''Los desposeidos'' (1971); Grupo Trigal, ''La calle principal'' (da un ep del 1971); Los Four Star, ''Volando en las nubes'' (dal secondo ep del 1970); Mandrill, ''Danza de los brujos'' (1975); Los Ovnis, ''Ya no escucho tu voz'' (1975); 50 De Marzo, ''Ciceron'' (dal primo ep del 1970).
Euro
23,00
codice 3504834
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Revolution pop – 14 fuzzy and groovy french cuts from the sixties
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1964  les disques robespierre 
rock 60-70
Copertina lucida fronte retro senza codice a barre, label custom rossa e nera con immagine di persona che legge un libro, scritte gialle, catalogo 031. Pubblicata nel 2018 dalla Les Disques Robespierre, questa interessante raccolta compila quattordici brani originariamente pubblicati negli anni '60 su singoli ed ep, mai ristampati ne' compilati prima d'ora, ad opera di cantanti e gruppi pop francesi. Un piccolo ''Bignami'' di soggetti e cliche' della cultura beat giovanile dell'epoca, fra canzoni che parlano di Mao, sesso, il diavolo, studenti contestatori, donne gatto ed altre amenita'; musicalmente siamo fra white soul, protofunk, garage beat e freakbeat. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Claude Channes - Coulez moi (dall'ep ''Mao mao'', parte della colonna sonora del film ''La chinoise'' di Jean-Luc Godard, 1967) 2. Nicky Nicolas - Pour Les Miss (B-side del singolo ''La danse du schuss'', 1969) 3. Monty - J'ai Traversé L'Enfer (singolo, 1966) 4. Santa Maria - Donne Moi Ton Coeur Et Ta Fleur (B-side del singolo ''Elle'', 1970) 5. 5 Gentlemen - Je Te Veux (dall'ep ''Qu'As-Tu Katioucha?'', 1966) 6. José Salcy - Les Filles Chats (dall'ep ''Un peu beaucoup'', 1967) 7. Gammas – Satisfaction (dall'ep ''Help'', 1965) SIDE B: 1. Claude Channes - Mao Mao (dall'ep ''Mao mao'', parte della colonna sonora del film ''La chinoise'' di Jean-Luc Godard, 1967) 2. Françoise Deldick - Le Diable De Près (B-side del singolo ''Joue avec moi'', 1969) 3. Carine – L'Insatisfait 4. Jocelyne - La La La La La (singolo, 1964) 5. Les Players - Les Indiens (singolo, 1965) 6. Les Fleurs De Pavot - Super Girl (dall'album ''Les fleurs de pavot'', 1968) 7. Norman "Gagman" Gang – L'Ascenseur (B-side del singolo ''Les escargots'').
Euro
28,00
codice 3511643
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Rock & reggae & derek & clive
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1976  island 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa inglese, copertina ovviamente senza barcode, label custom bianca con scritte nere stilizzate e piccolo logo Island nero e bianco in basso, catalogo MM1, scritta ''EG'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nell'ottobre del 1976 in Gran Bretagna dalla Island in cooperazione con la rivista Melody Maker, questa raccolta contiene dieci brani di artisti allora accasati presso la storica label britannica e tratti da dischi del suo catalogo: nel caso degli Ultravox, il brano ''The wild, the beautiful and the damned'', che apre questa compilation, era all'epoca ancora inedito e fu la prima canzone del gruppo a ricevere l'onore di una pubblicazione su disco (sarebbe poi stata riproposta nel loro primo eponimo album del 1977); stesso discorso per il brano degli Eddie and the Hot Rods, ''Been so long'', all'epoca ancora inedito (sarebbe apparso nel novembre successivo sul loro primo lp ''Teenage depression''). La raccolta presenta sulla prima facciata i brani di due nuove realta' della musica inglese, emerse con l'esplosione del punk e della new wave, quali Ultravox ed Eddie and the Hot Rods, accanto a due artisti gia' attivi dagli anni '60 come la grande cantante folk rock Sandy Denny e Robert Palmer, cantante soul, r'n'b e pop gia' da tempo sulla scena come solista e collaboratore di gruppi quali Vinegar Joe; chiude la prima facciata un brano del duo Derek & Clive, popolari comici britannici sboccati ed irriverenti, che avevano allora da poco pubblicato il loro primo album, ''Live''. La seconda facciata si concentra invece esclusivamente sulla musica giamaicana, reggae e dub, che la Island aveva cosi' fortemente contribuito a popolarizzare fuori dall'isola caraibica: troviamo nomi di primissimo piano come Max Romeo e gli Upsetters, prodotti dal geniale Lee ''Scratch'' Perry, due capisaldi del roots come Bunny Wailer e Burning Spear, e Justin Hines and the Dominoes. Questa la scaletta: Ultravox!, ''The wild, the beautiful and the damned'' (poi sull'album ''Ultravox'', 1977); Eddie and the Hot Rods, ''Been so long'' (poi sull'album ''Teenage depression'', 1976); Sandy Denny, ''Shame of doning wrong'' (poi sull'album ''Rendezvous'', 1977, all'epoca di questa raccolta ancora provvisoriamente indicato come ''Gold dust'' sul retro copertina e non ancora uscito); Robert Palmer, ''Got to get a grip on you'' (da ''Some people can do what they like'', 1976); Derek and Clive, ''Squatter and the ant'' (da ''Live'', 1976); Bunny Wailer, ''Amagideon (Armedon)'' (da ''Blackheart man'', 1976); Max Romeo, ''Norman'' (da ''War ina babylon'', 1976); The Upsetters, ''Croaking lizard'' (da ''Super ape'', 1976); Burning Spear, ''Man in the hills'' (da ''Man in the hills'', 1976); Justin Hines and the Dominoes, ''Carry go bring home'' (da ''Jezebel'', 1976).
Euro
23,00
codice 329251
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Rockin' easy – 24 laid-back hits
LP2 [edizione] originale  stereo  usa  1971  warner special products 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Bella copia ancora incellophanata (con adesivo sul fronte che indica ''deluxe (2) two record set''), con cut promozionale sulla costola inferiore della copertina, prima stampa USA, vinile doppio, label marroncina con parte rossa lungo il bordo, scritte nere, logo Warner Special Products bianco e blu in alto sul primo vinile, pressoche' identica ma con parte lungo il bordo gialla e scritte lungo il bordo blu sul secondo vinile, catalogo SP-2002. Pubblicata nel 1975 dalla Warner Special Products negli USA, terzo volume della serie ''Superstars of the 70's'', questa raccolta compila ventiquattro brani di successo della prima meta' degli anni '70, tutti tratti da album dell'epoca. La compilation pone l'accento sul versante piu' rilassato della musica rock e pop soul americana ed anglosassone dei primi anni '70, dando molto spazio inevitabilmente agli artisti della scena westcoastiana come Linda Ronstadt, Stephen Stills e Jackson Browne, ma anche ad importanti artisti soft rock come James Taylor e Seals & Crofts, ed a brillanti e sensibili autori/autrici come Todd Rundgren e Carly Simon. Questa la scaletta: Jackson Browne, ''Take it easy'' (da ''Everyman'', 1973); Stephen Stills, ''Change partners'' (da ''Stephen stills 2'', 1971); Daryl Hall / John Oates, ''She's gone'' (da ''Abandoned luncheonette'', 1973); Carly Simon, ''The right thing to do'' (da ''No secrets'', 1972); Todd Rundgren, ''Hello, it's me'' (da ''Something / Anything!'', 1972); Gordon Lightfoot, ''Beautiful'' (da ''Don quixote'', 1972); Nilsson, ''Without you'' (da Nilsson schmillson'', 1971); Bonnie Raitt, ''Everybody's cryin' mercy'' (da ''Takin' my time'', 1973); James Taylor, ''You've got a friend'' (da ''Mud slide slim and the blue horizon'', 1971); Seals & Crofts, ''Diamond girl'' (da ''Diamond girl'', 1973); America, ''Muskrat love'' (da ''Hat trick'', 1973); Jesse Colin Young, ''Light shine'' (da ''Light shine'', 1974); The Doobie Brothers, ''South city midnight lady'' (da ''The captain and me'', 1973); Maria Muldaur, ''Mad mad me'' (da ''Maria muldaur'', 1973); Randy Newman, ''You can leabve your hat on'' (da ''Sail away'', 1972); Linda Ronstadt, ''Desperado'' (da ''Don't cry now'', 1973); Dionne Warwicke & Spinners, ''Then came you'' (da ''New and improved'', 1974); The Marshall Tucker Band, ''A new life'' (da ''A new life'', 1974); The Bee Gees, ''How can you mend a broken heart'' (da ''Best of bee gees vol. 2'', 1973); Aretha Franklin, ''Until you come back to me (that's what I'm gonna do)'' (da ''Let me in your life'', 1974); Tim Moore, ''Second avenue'' (da ''Tim moore'', 1974); Blue Magic, ''Stop to start'' (da ''Blue magic'', 1974); Fleetwood Mac, ''Sentimental lady'' (dall'album ''Bare trees'', 1972); Malo, ''Suavecito'' (dall'album ''Malo'', 1972).
Euro
16,00
codice 330652
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) S.i.x.t.i.e.s. - party mega mix
LP2 [edizione] originale  stereo  uk  1960  telstar 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa inglese, vinile doppio, copertina apribile lucida all'esterno ed all'interno, con barcode, label azzurra sfumata con scritte nere e logo Telstar azzurro e marrone in alto, logo MCPS a destra, catalogo STAR2307. Pubblicata nel 1987 dalla Telstar per il mercato britannico, questa compilation e' un proverbiale disco da festa a tema anni '60, contenente ben sessanta canzoni di grande successo che coprono l'intero decennio, e che su ciascuna facciata si susseguono senza intervalli fra un brano e l'altro. Quasi tutti i brani raggiunsero la top ten britannica all'epoca della loro pubblicazione, e gli artisti rappresentati sono soprattutto provenienti dal Regno Unito, accanto ad una minoranza di origine statunitense come i Beach Boys e Lee Dorsey, o caraibica come Desmond Dekker e gli Upsetters, provenienti dalla Giamaica. Si tratta di una raccolta concentrata soprattuto sul pop e sul beat degli anni '60, ma non mancano alcuni episodi soul e reggae. Questa la scaletta: John Fred & his Playboy Band, ''Judy In Disguise (With Glasses)''; 1910 Fruitgum Co., ''Simon says''; The Scaffold, ''Lily the pink''; Ohio Express, ''Yummy yummy yummy''; The Archies, ''Sugar sugar''; The Cufflinks, ''Tracy''; Tommy Roe, ''Sheila''; Buddy Holly, ''Brown-eyed handsome man''; The Dixie Cups, ''Iko iko''; Pat Boone, ''Speedy gonzales''; Surfaris, ''Wipe out''; The Shadows, ''Dance on''; Cliff Richard and the Shadows, ''I could easily fall''; The Shadows, ''Shindig''; Cliff Richard and the Shadows, ''On the beach''; Gerry and the Pacemakers, ''I like it'', ''I'm the one''; The Hollies, ''Just one look'', ''Stop stop stop''; Swinging Blue Jeans, ''Good golly miss molly''; Chuck Berry, ''No particular place to go''; Johnny Kidd and the Pirates, ''I'll never get over you''; Freddie and the Dreamers, ''I'm telling you now''; Helen Shapiro, ''Tell me what he said''; Beach Boys, ''Then I kissed her'', ''I can hear music''; Blue Mink, ''Melting pot''; Small Faces, ''Lazy sunday'', ''Itchycoo park''; Johnny Preston, ''Running bear''; The Searchers, ''Sweets for my sweet'', ''When you walk in the room''; The Foundations, ''Baby now that I've found you''; The Kinks, ''You really got me'', ''All day and all of the night''; Status Quo, ''Down the dustpipe'', ''Ice in the sun''; The Honeycombs, ''Have I the right''; The Amen Corner, ''Hello suzie''; Chris Andrews, ''Yesterday man'', ''To whom it concerns''; Alan Price, ''Hi lili hi lo'', ''Simon smith and his amazing dancing bear''; Georgie Fame, ''Getaway''; Brian Poole and the Tremeloes, ''Candy man''; Dave Dee Dozy Beaky Mick and Tich, ''The legend of xanadu'', ''Zabadak''; Jet Harris & Tony Meehan, ''Diamonds'', ''Applejack''; The Applejacks, ''Tell me when''; Dusty Springfield, ''In the middle of nowhere''; Tom Jones, ''What's new pussycat''; Sandie Shaw, ''Puppet on a string'', ''Long live love''; Neil Christian, ''That's nice''; Desmond Dekker and the Aces, ''Israelites''; The Upsetters, ''Return of django''; Lee Dorsey, ''Working on a coalmine'', ''Holy cow''; Robert Parker, ''Barefootin'''.
Euro
18,00
codice 329162
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Savage pencil presents: angel dust
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1966  furthur/blast first 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa, realizzata in Gran Bretagna, vinile picture, copertina lucida apribile senza barcode, catalogo FU3LP, groove message ''live to ride!'' sul lato A e ''ride to live'' sul lato B. Titolo completo ''Savage pencil presents: angel dust – music for movie bikers''. Pubblicata nel 1988 dalla Furthur/Blast First, la raccolta curata e disegnata dall'illustratore e giornalista musicale inglese Savage Pencil (aka Edwin Pouncey), famoso per aver disegnato copertine di album di gruppi quali Sonic Youth e Big Black, fra le altre cose; all'interno della copertina troviamo anche note scritte da nientemeno che Steve Albini. Il disco compila brani tratti da colonne sonore di piu' o meno oscuri ''biker movies'' degli anni '60 e dei primi '70, film con motociclisti piu' o meno sbandati per protagonisti. Ben quattro brani sono firmati da Davie Allan and the Arrows, musicisti importanti nell'ambito delle colonne sonore di questo genere di film; fra gli altri musicisti rappresentati, Paul Wibier con la diabolica ''Satan (theme)'', una malefica mutazione del classico soul ''A change is gonna come''. Questa la scaletta: Davie Allan and the arrows, ''Blues theme''; Paul Wibier, ''Satan (theme)''; Harley Hatcher, ''The chase is on''; East-West Pipeline, ''Angels die hard''; Randy Sparks/Jim Helms, ''By force''; Davie Allan and the Arrows, ''The stompers and the souls'', ''Cycle-delic'', ''Mind transferral''; The Poor, ''Skip to my mary J''; Stu Phillips, ''Get it on''; The Arrows, ''Ghost story''; The Hogs, ''Blues theme''.
Euro
28,00
codice 322868
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Stars charity fantasia
Lp [edizione] originale  mono  uk  1966  philips/scf 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
La prima rara stampa inglese in mono, copertina laminata sul fronte, flipback su due lati sul retro, etichetta rosa con scritte e logo Scf in alto in nero, catalogo PL145. Pubblicato dalla Philips, questo disco venne realizzato a scopo benefico per l'organizzazione Save The Children, con brani tratti da singolo od albums e donati da diversi artisti pop dell'epoca, fra cui Walker Brothers, Spencer Davis Group, Dusty Springfield, Cliff Richard e Sandie Shaw. Questa la scaletta: Andy Williams, ''Begin the beguine'' (1965); Dusty Springfield, ''You don't have to say you love me'' (1966); Cliff Richard, ''I could easily fall'' (1965); Walker Brothers, ''The sun ain't gonna shine anymore'' (1966); Cleo Laine & John Dankworth, ''Shall I compare thee'' (1964); Roger Miller, ''England swings'' (1965); Spencer Davis Group, ''Every little bit hurts'' (1965, dal primo album "Their First Lp"); Frankie Vaughan, ''Hello dolly'' (1964); Sandie Shaw, ''Gotta see my baby every day'' (1965); Val Doonican, ''Walk tall'' (1964); Swingle Sisters, ''Rondo'' (1964); Harry Secombe, ''If I ruled the world'' (1963); Kathy Kirby, ''Dance on'' (1963); Ken Dodd, ''Happiness'' (1964).
Euro
24,00
codice 319001
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Summit meeting (music from free creek)
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1976  fontana 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa italiana del 1977 su Fontana, copertina con qualche segno di invecchiamento, label blu e argento, scon scritte argento e logo Fontana blu in alto, catalogo 9286866, data sul trail off 18/06/77, timbro Siae del secondo tipo, in uso dal 1975 al 1978/'79, con marchio Siae che ne occupa ancora l' intero cerchio centrale. Pubblicata nel 1976 dalla Charisma in Gran Bretagna, ''Summit meeting'' e' una riedizione con meno brani e su singolo vinile del celeberrimo doppio lp ''Music from free creek'' uscito nel 1973 su Charisma, che vedeva riuniti in un solo album celeberrimi nomi del rock americano ed inglese all'opera con una serie di cover di brani di autori che spaziano dai Beatles ad Antonio Carlos Jobim (una ''Girl from ipanema'' suonata dalla chitarra elettrica del grande Harvey Mandel), da Bob Dylan (una sognante interpretazione strumentale di ''Lay lady lay'' guidata dal flauto di Chris Wood dei Traffic) al jazzista Eddie Harris (l'autore di ''Freedom jazz dance''). Le sessioni ebbero luogo fra il giugno e l'agosto del 1969, e gli artisti coinvolti furono fra gli altri Todd Rundgren, Roy Markowitz (Janis Joplin band), Moogy Klingman (cofondatore degli Utopia con Rundgren, ed autore di alcuni dei brani di questo album), Stu Woods( Congregation) Buzzy Feiten, Keith Emerson (ELP), Mitch Mitchell (gia' con i Jimi Hendrix Experience), Chuck Rainey, Harvey Mandel, Jimmy Greenspoon, Larry Taylor (Canned Heat), Larry Packer, Fito de la Parra (Canned Heat), Carol Hunter, Doctor John, Delaney Bramlett (Delaney & Bonnie), Red Rhodes, Chris Darrow (dai Kaleidoscope americani) e la grande cantante westcoastiana Linda Ronstadt. Tutte le versioni di questi brani erano inedite e registrate appositamente per questo progetto. Questa la scaletta della versione su singolo lp: Dr. John, ''Getting back to molly''; Chris Wood, ''Lay lady lay''; Linda Ronstadt, ''He darked the sun''; Todd Rundgren, ''Cissy strut''; King Cool & Dr. John, ''Road song''; Linda Ronstadt, ''Living like a fool''; Keith Emerson & Buzzy Feiten, ''Freedom jazz dance''; Harvey Mandel, ''Girl from ipanema''; Moogy Klingman, ''Kilpatrick's defeat''; Keith Emerson, ''Mother nature's son''; King Cool, ''No one knows''.
Euro
14,00
codice 328501
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) super duper blues
lp [edizione] originale  stereo  uk  1969  blue horizon 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima rara stampa inglese, copertina laminata sul fronte, con lievi segni di invecchiamento sul retro, etichetta azzurra con logo e scritte blu, catalogo SPR31, adesivo "Stereo" sul retro. Si tratta del manifesto del blues elettrico inglese, pubblicato nell' anno di grazia 1969 dalla etichetta Blue Horizon di Mike Vernon, produttore assolutamente fondamentale nell' ambito del "british blues" inglese. Raccoglie dodici brani esemplari di ''new electric blues'', tratti dai rari albums del catalogo dell' etichetta, con la presenza pero' di vari bluesman afroamericani che in quegli anni Vernon invito' in Inghilterra ad incidere per la sua etichetta, solitamente supportati dai musicisti della sua "scuderia"; ecco la straordinaria scaletta: Fleetwood Mac "Rollin man" (dall' album "Mr.Wonderful"), Duster Bennett "Jumping at shadows" (dall' album "Smiling like i'm happy"), "Chicken Shack "What you did last night" (dall' album "Forty Blue Fingers Freshly Packed and Ready To Serve"), Eddie Boyd "Blues Is Here to Stay" (dall'album "7936 South Rhodes"), Gordon Smith "Diving Duck Blues" (dall' album "Long Overdue"), "Champion Jack Dupree "A Racehorse Called Mae" (dall' album "When you feel the feeling you was feeling"), "Johnny Shines "Pipeline Blues" (dall' album "Last night's dream"), Fleetwood Mac "Long Grey Mare" (dall' album "Peter Green's Fleetwood Mac"), "Sunnyland Smith "Stella Mae" (dall' album "Midnight Jump"), Chicken Shack "I Wanna See My Baby" (dall' album "O.K. Ken?"), Curtis Jones "Gee pretty baby" (dall' album "Now Resident in Europe"), "Fleetwood Mac "Shake Your Moneymaker" (dall' album "Peter Green's Fleetwood Mac").
Euro
25,00
codice 108376
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) super duper blues
lp [edizione] originale  stereo  uk  1969  blue horizon 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa inglese, copertina laminata sul fronte, etichetta azzurra con logo e scritte blu, catalogo SPR31. Si tratta del manifesto del blues elettrico inglese, pubblicato nell' anno di grazia 1969 dalla etichetta Blue Horizon di Mike Vernon, produttore assolutamente fondamentale nell' ambito del "british blues" inglese. Raccoglie dodici brani esemplari di ''new electric blues'', tratti dai rari albums del catalogo dell' etichetta, con la presenza pero' di vari bluesman afroamericani che in quegli anni Vernon invito' in Inghilterra ad incidere per la sua etichetta, solitamente supportati dai musicisti della sua "scuderia"; ecco la straordinaria scaletta: Fleetwood Mac "Rollin man" (dall' album "Mr.Wonderful"), Duster Bennett "Jumping at shadows" (dall' album "Smiling like i'm happy"), "Chicken Shack "What you did last night" (dall' album "Forty Blue Fingers Freshly Packed and Ready To Serve"), Eddie Boyd "Blues Is Here to Stay" (dall'album "7936 South Rhodes"), Gordon Smith "Diving Duck Blues" (dall' album "Long Overdue"), "Champion Jack Dupree "A Racehorse Called Mae" (dall' album "When you feel the feeling you was feeling"), "Johnny Shines "Pipeline Blues" (dall' album "Last night's dream"), Fleetwood Mac "Long Grey Mare" (dall' album "Peter Green's Fleetwood Mac"), "Sunnyland Smith "Stella Mae" (dall' album "Midnight Jump"), Chicken Shack "I Wanna See My Baby" (dall' album "O.K. Ken?"), Curtis Jones "Gee pretty baby" (dall' album "Now Resident in Europe"), "Fleetwood Mac "Shake Your Moneymaker" (dall' album "Peter Green's Fleetwood Mac").
Euro
35,00
codice 30667
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Super oldies of the 60's – volume 13
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1958  trip 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, prima stampa USA, copertina senza barcode, label rosa con scritte nere e logo Super Oldies bianco e nero in alto, catalogo TOP60-13. Pubblicato negli anni '80 dalla Trip negli USA, questo è il tredicesimo volume della serie di antologie "Super oldies of the 60's", contenenti brani editi fra i più rappresentativi della musica popolare di lingua anglosassone degli anni '60: sunshine pop, soul / r'n'b, baroque pop e rock melodico sono oggetto di compilazione di questa serie. In questo tredicesimo volume ascoltiamo innanzitutto il più grande successo del cantante pop e country Bobby Goldsboro, la ballata "Honey", la sbarazzina "Tell him", massimo successo del gruppo pop soul afroamericano The Exciters, formazione in gran parte al femminile, il singolo "Bang bang" di Cher, uno dei suoi più grandi hits degli anni '60 (giunto al secondo posto in classifca negli USA), il blues bianco della versione degli inglesi Animals di "Boom boom" (qui in una rauca versione live), la canzone "What the world needs now is love", interpretata qui da Jackie DeShannon, che la rese popolare (scritta però dalla premiata ditta Bacharach / David), la celebre versione dei Ventures di "Walk don't run", un classico del rock strumentale dei primi anni '60, la perla sixties pop dei Turtles "Happy together", ed altri ancora, tutti brani che hanno, in misura maggiore o minore, lasciato il segno nel pop del decennio. Questa la scaletta completa: Bobby Goldsboro, "Honey" (1968); Exciters, "Tell him" (1962); Cher, "Bang bang" (1966); Dennis Youst & Classic IV, "Stormy" (1968); Animals, "Boom boom"; Bob Lind, "Elusive butterfly" (1965); Jackie DeShannon, "What the world needs now is love" (1965); Johnny Burnette, "You're sixteen" (1960); Buddy Knox, "Lovey dovey" (1961); Rivingtons, "The bird's the word" (1963); Buckinghams, "Kind of a drag" (1966); Bobby Vee, "The night has a thousand eyes" (1962); Little Anthony & the Imperials, "I'm on the outside (looking in)" (1964); Dick & Dee Dee, "The mountain's high" (1961); Jay & the Americans, "Let's lock the door" (1964); Ventures, "Walk don't run" (1960); Cher, "Where do you go" (1966); Jay & the Americans, "Cara mia" (1965); Turtles, "Happy together" (1967); Capris, "There's a moon out tonight" (1958).
Euro
15,00
codice 331626
scheda

Page: 5 of 7


Pag.: oggetti: