Hai cercato:  Nuove uscite --- Titoli trovati: : 210
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Foster josephine Godmother
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2022  fire 
indie 2000
coupon per download digitale, adesivo su cellophane. A due anni da "no harm done", dopo il ritorno della Foster tra le natie montagne del Colorado, un'ennesima esplorazione stilistica nella carriera dell'artista, dove il consueto folk ancestrale viene supportato da arrangiamenti elettronici e drum machines con languidi ritmi latini per un risultato che fa di "godmother" un album quasi di pop alternativo pieno di fascino. La musicista indie folk Josephine Foster ha collaborato con Jason Ajemian al progetto Born Heller; il primo disco della Foster, ''All the leaves are gone'' (2004), la vedeva supportata dalla band Supposed ed era sospeso tra folk e folk rock, con una vena spesso fortemente psichedelica; lo seguiranno altri apprezzati lavori come ''A wolf in sheep's clothing'' (2006) e ''This coming gladness'' (2008).
Euro
26,00
codice 2107821
scheda
Fracasia marco Adesso torni a casa
lpm [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  42 records 
indie 2000
mini lp con 5 brani, note tratte dalla presentazione dell'etichetta: il primo EP di Marco Fracasia, giovanissimo musicista di Torino. “Adesso torni a casa” è un disco tra il pop e l’indie, una rappresentazione perfetta del mondo e dell’immaginario di Marco, musica a bassa fedeltà che sembra costantemente sul punto di deragliare e invece è sempre lì, ti cattura e non ti lascia più andare. Il disco è stato prodotto e registrato da Marco Giudici (Halfalib, musicista con Any Other e producer tra gli altri di Generic Animals, Rares, Tobjah e Serena Altavilla), mixato da Giacomo Fiorenza e masterizzato da Enrico Capalbo negli studi Fonoprint di Bologna.
Euro
25,00
codice 2109746
scheda
Franz ferdinand Hits to the head (greatest hits)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  domino 
indie 2000
copertina apribile, coupon per download digitale, adesivo su cellophane. Compilation di 20 dei maggiori successi del gruppo più 2 brani inediti "billy goodbye" e "curious". Formatisi a Glasgow in Scozia nel 2001, i Franz Ferdinand sono spesso collocati nella schiera di gruppi inglesi ed americani che in quel periodo si cimentavano con un indie rock ispirato dal post punk dei primi anni '80; nella loro musica si possono avvertire echi di Wire, Gang Of Four, Talking Heads e Chameleons. Definiti da alcuni come la risposta scozzese agli Interpol, esordirono su album con un lavoro eponimo nel 2004, dopo un ep ed alcuni singoli che avevano contribuito a far circolare il loro nome. L'attenzione di MTV e dei media spande ulteriormente la fama del gruppo, che nel 2005 pubblica il secondo album ''You could have it so much better''.
Euro
33,00
codice 2111049
scheda
Fussell jake xerxes Good and green again
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  paradise of bachelors 
indie 2000
adesivo su cellophane, Il quarto album, raccolta di oscuri brani tradizionali del folk americano e alcune composizioni originali che riprendono nuova vita grazie ai bei arrangiamenti ed atmosfere di Fussell. Collaborano Libby Rodenbough , Casey Toll, Bonnie "Prince" Billy , Joe Westerlund. Jake Xerxes Fussell, cantautore americano ancorato al folk blues tradizionale sudista. La sua formazione musicale è frutto dell'opera del padre, storico del folklore della Georgia, che ha documentato le opere di vecchi bluesmen, bands di strada ed artisti nativi americani.
Euro
29,00
codice 2108829
scheda
Gaf and the love supreme arkestra Garden island (ltd.)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  keroxen 
indie 2000
Edizione limitata a 300 copie, vinile doppio, copertina apribile con artwork di Sema Castro e senza codice a barre, label custom, catalogo KRXN024. Pubblicato nell'aprile del 2022 dalla Keroxen, questo è il settimo album dei GAF, successivo a "Gamma bay" (2018, uscito semplicemente a nome GAF, mentre questo è accreditato a GAF & the Love Supreme Arkestra, una delle varie sigle utilizzate dal gruppo). Inciso da Mladen Kurajica (sintetizzatore, produttore), Olivier Dubois (sax alto, sax soprano), Eduardo Villalobos (basso), Felipe Gonzalez Cabezas (batteria), César Chinarro (chitarra), César Martin (marimba), Ricardo Marichal (sax tenore) e Alejandro Padron (tromba, fischietto), questo lavoro evidenzia il lato più incline alle sperimentazioni jazz di Sun Ra ed Alice Coltrane dei GAF. Attraverso sette lunghi brani strumentali, il gruppo spagnolo fonde mirabilmente le atmosfere mistiche e contemplative della Coltrane con quelle visionarie e con le espressioni collettive della Arkestra di Sun Ra, insieme ad un moderno approccio allo space rock ed alla psichedelia che a tratti si accosta alle pulsazioni soniche dei tedeschi Can, il tutto registrato nel corso di una jam session completamente improvvisata. I GAF (acronimo di Grifa Ambient Factory) sono un gruppo di culto spagnolo fra jazz e neopsichedelia proveniente da Tenerife, Isole Canarie; attivi per lo meno dal primo decennio del XXI secolo, hanno impiegato diverse variazioni della loro ragione sociale, GAF, Gaf y la Estrella de la Muerte, GAF & the Love Supreme Arskestra. Il centro di gravità del gruppo è il produttore, organizzatore di festival e discografico locale Mladen Kurajica (aka Bonni), fondatore della label Keroxen, e la loro musica fonde in un ambientazione liquida ed onirica influenze del jazz sperimentale di Alice Coltrane e di Sun Ra con sonorità psichedeliche strumentali. Debuttano su disco nel 2007 con "Atractores estranos", seguito nel 2008 da "Sociedad del benestar", nel 2010 da "GAF & the love supreme orchestra", nel 2011 da "GAF y la estrella de la muerte", nel 2013 da "Sunriser", nel 2018 da "Gamma bay" e nel 2022 da "Garden island".
Euro
39,00
codice 3514401
scheda
Galaverna Wagdans (ltd. 180 gr. green vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  2022  ams 
indie 2000
Edizione limitata in vinile da 180 grammi di colore verde, copertina apribile senza codice a barre, label custom bianca e verde con particolari dello artwork di copertina, catalogo AMSLP169. Pubblicato nel maggio del 2022 dalla AMS, il secondo album, successivo a "Dodsdans" (2019). I Galaverna sono un gruppo italiano ispirato dal progressive folk scandinavo e britannico, fondati nel 2014 a Verona dal cantante e chitarrista Valerio Willy Goattin. Il gruppo esordisce su disco nel 2019 con l'album "Dodsdans" ("La danza della morte"), lavoro concettuale ispirato dalla bellezza e dalla crudeltà della natura. Il successivo "Wagdans", uscito nel 2022, è stato composto durante il lockdown causato dalla pandemia, ed inciso con una formazione cambiata per metà, ma si ricollega al contenuto del primo album, che si chiudeva con l'immagine di una terra congelata e resa ormai inospitale; "Wagdans" celebra il ritorno alla vita ed il rinnovamento della natura verso un nuovo rigoglio, ispirandosi anche alle tradizioni pagane come quella del Green Man ("Uomo Verde"), antica figura presente in varie antiche culture, simbolo di rinascita e ripreso vigore all'interno dell'eterno ciclo della natura. Musicalmente, "Wagdans" presenta un folk rock elettroacustico non strettamente tradizionalista, bensì intriso di marcati elementi progressive rock melodici, guidato da evocative e gentili armonie vocali e da intrecci fra chitarre acustiche ed archi, il tutto immerso in un'atmosfera bucolica ed espansiva, talora sottilmente venata di malinconia (ad esempio in "The loss of the sun"), ma nel complesso lontana da toni cupi o depressivi. La musica dei Galaverna è stata paragonata da un lato a formazioni scandinave come Landberk, Ragnarok, Elds Mark e Jordsjo, dall'altro a classici gruppi britannici di alta epoca come Trees, Mellow Candle e Tudor Lodge.
Euro
29,00
codice 2111800
scheda
Gallagher liam (oasis) C'mon you know
LP [edizione] nuovo  stereo  ger  2022  warner 
indie 90
copertina apribile ruvida. Il terzo album in studio per l'ex Oasis Liam Gallagher, uscito dopo "Why me? why not" del 2019. Disco rilassato che si muove in ambiti brit-rock beatlesiani-rollingstoniani come da tradizione per i Gallagher permettendosi alcune sorprese lungo il percorso dell'album. Collaborano Dave Grohl dei Foo Fighters e Ezra Koenig dei Vampire Weekend.
Euro
28,00
codice 2110971
scheda
Gallagher liam (oasis) C'mon you know (indie ltd clear)
LP [edizione] nuovo  stereo  ger  2022  warner 
indie 90
edizione limitata in vinile trasparente per i negozi indipendenti. senza copertina ma con busta in pvc stampata. Il terzo album in studio per l'ex Oasis Liam Gallagher, uscito dopo "Why me? why not" del 2019. Disco rilassato che si muove in ambiti brit-rock beatlesiani-rollingstoniani come da tradizione per i Gallagher permettendosi alcune sorprese lungo il percorso dell'album. Collaborano Dave Grohl dei Foo Fighters e Ezra Koenig dei Vampire Weekend.
Euro
32,00
codice 2110291
scheda
Gallagher liam (oasis) C'mon you know (red)
LP [edizione] nuovo  stereo  ger  2022  warner 
indie 90
edizione limitata in vinile rosso. copertina apribile ruvida. Il terzo album in studio per l'ex Oasis Liam Gallagher, uscito dopo "Why me? why not" del 2019. Disco rilassato che si muove in ambiti brit-rock beatlesiani-rollingstoniani come da tradizione per i Gallagher permettendosi alcune sorprese lungo il percorso dell'album. Collaborano Dave Grohl dei Foo Fighters e Ezra Koenig dei Vampire Weekend.
Euro
34,00
codice 2112203
scheda
Gallagher liam (oasis) Down by the river thames (ltd orange)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  ger  2022  warner 
indie 90
edizione limitata in vinile doppio di color arancio. adesivo su cellophane, inserto. Disco che raccoglie 16 tracce registrate live il 5 dicembre 2020, come reazione rock'n'roll al lockdown del momento, in un battello navigando sul Tamigi. Suonato e cantato sul ponte del battello, raccoglie brani tratti da album solisti come dal repertorio degli Oasis.
Euro
39,00
codice 2110287
scheda
Garcia peoples Dodging dues
Lp [edizione] nuovo  stereo  can  2022  No Quarter 
indie 2000
adesivo su cellophane.. Il quinto album del sestetto del New Jersey, registrato nel 2020 e prodotto da Matt Sweeney. Album dove gli intrecci chitarristici la fanno da padrone, guardando al Garcia più famoso di sempre, con fluidi brani dilatati e rilassati, senza pretese retrò o viaggi forzati e con uno sguardo proteso verso il mondo indie-folk-rock anni 90-2000.
Euro
29,00
codice 2108322
scheda
Giardini di miro' Del tutto illusorio (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  42 records 
indie 90
edizione limitata numerata a mano di 500 copie. una vera e propria suite interamente strumentale composta e suonata in studio dalla band e registrata totalmente in analogico (la produzione di Bruno Germano) rappresenta un unicum nella discografia dei GD: la suite è stata infatti realizzata durante un periodo molto lungo in cui i membri della band non si sono quasi mai ritrovati in studio tutti insieme, costretti a lavorare a distanza. Formazione di Cavriago, Reggio Emilia, attiva dalla seconda meta' degli anni '90, i Giardini Di Miro' sono uno dei piu' importanti gruppi del rock indipendente italiano a cavallo fra i due secoli. Il gruppo inizialmente suona una musica accostata al variegato panorama del post rock, ed i Giardini Di Miro' vengono allora accostati a gruppi come Mogwai e Godspeed You Black Emperor!, ma al tempo stesso essi sono in possesso di tratti personali e non facili da classificare, come mostra il primo album ''Rise and fall of academic drifting'' (2001), uscito dopo i primi due ep del 1999. Con il successivo lp ''Punk... not diet!'' (2003), il gruppo mostra di non volersi adagiare su facili etichette, e sviluppa la sua proposta aprendosi alla forma canzone e facendo maggior uso delle parti vocali, accanto a spunti elettronici ed arrangiamenti di fiati; la volonta' di esplorare nuove soluzioni permane anche nel successivo ''Dividing opinions'' (2007), in cui il loro impasto sonoro viene arricchito di influssi alternative hip hop ed electro, e da poetici arrangiamenti di archi, senza perdere il contatto con le sonorita' del ''post rock''.
Euro
26,00
codice 2110151
scheda
Gong pulsing signals
lp2 [edizione] nuovo  stereo  ger  2022  kscope 
rock 60-70
Doppio album, adesivo di presentazione sulla busta esterna plastificata, copertina apribile, corredato di inner sleeves fotografiche, etichette custom. Pubblicato nel febbraio del 2022, contiene la testimonianza del concerto effettuato al Wardrobe di Leeds il 18 maggio del 2019, durante il tour di presentazione dell' album in studio "The Universe also collapses", che usciva proprio in quei giorni, il secondo lavoro inciso e pubblicato dal gruppo dopo la morte del fondatore Daevid Allen, sopraggiunta nel 2015; il nucleo dei Gong e' qui composto, come nell' album in studio (e nel precedente "Rejoyce! I'm Dead") da Kavus Torabi (Cardiacs, Knifeworld), Dave Sturt (gia' con i Jade Warrior), Fabio Golfetti, Ian East (The Balkanatics) e Cheb Nettles. Nove tracce, in gran parte tratte dai due citati albums: "What We Was (Intro)", "You Can't Kill Me", "Rejoice!", "If Never I'm And Ever You", "Kapital", "Master Builder", "Forever Reoccurring", "My Sawtooth Wake" e "Insert Yr Own Prophecy". Un approccio rivolto all'indietro, verso i Gong classici degli anni '70, anche se la presenza carismatica di Allen (e dello "Space whispering" di Gilly Smyth) sono purtroppo insostituibili, con tracce di psichedelia, jazz rock progressivo e space rock. I Gong sono un uno dei gruppi storici della musica freak europea: fondati in Francia alla fine degli anni '60 dall'australiano Daevid Allen (uno dei fondatori dei Soft Machine), pubblicano il loro primo album ''Magick brother, mystic sister'' nel 1970 in Francia, seguito dalla colonna sonora ''Continental Circus'' e dal classico ''Camembert electrique'' nel 1971. Il gruppo realizza poi la sua celebre trilogia sull'immaginario pianeta Gong, composta dai tre album ''Flying teapot'' (1973), ''Angel's egg'' (1973) e ''You'' (1974); in questo periodo il chitarrista inglese Steve Hillage fa parte del gruppo, che viene successivamente scosso da radicali cambiamenti nell'organico, in particolare dall'abbandono della cantante Gilli Smyth (1974) e di Daevid Allen e Steve Hillage (1975). I Gong continuano comunque la loro attività, sotto la guida di Pierre Moerlen, pubblicando ''Shamal'' nel 1976. Il gruppo ritorna ciclicamente in circolazione sotto vari nomi e con diverse formazioni nei decenni successivi, fra cui Mothergong, New York Gong e Gongmaison, esibendosi dal vivo e tenendo vivo il ricordo della storica formazione. La musica dei Gong, inizialmente vicina allo space rock ed allo acid rock, guidata da sax e chitarre elettriche ed immersa in atmosfere oniriche, si sposta progressivamente verso il jazz rock nel corso degli anni '70.
Euro
44,00
codice 2110814
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  mercurykx 
indie 90
copertina ruvida, vinile 180 grammi. Colonna sonora curata dal chitarrista dei Radiohead Jonny Greenwood per il film "Spencer" diretto da Pablo Larraín incentrato sulla tragica figura di Lady Diana Spencer. Jonathan Richard Guy Greenwood, detto Jonny (classe 1971), è un polistrumentista e compositore inglese, noto per essere chitarrista solista dei Radiohead.
Euro
30,00
codice 2109174
scheda
Haress Ghosts (ltd. + flexi disc)
Lp [edizione] originale  stereo  uk  2022  wrong speed 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 2000
Copia, ancora incellophanata, copertina ruvida senza barcode, con giusto assai lievi segni di invecchiamento, l' originale stampa, pressata in una edizione limitata a 300 copie, con allegato un flexi disc (contenente il brano "Ghost story"), presente solo in questa prima tiratura, label custom a colori con artwork diverso su ciascuna facciata, catalogo WSR016. Pubblicato nel maggio del 2022 dalla Wrong Speed il secondo album, successivo all'eponimo esordio del 2019. Le incisioni di "Ghosts" ebbero inizio nei primi mesi del 2020 in un vecchio mulino in disuso nel Nord del Galles, in cui fu installato uno studio di registrazione mobile, e poi portate avanti nelle difficoltà del periodo di lockdown causato dalla pandemia; la musica creata in queste non facili condizioni rivela però una notevole coerenza nelle atmosfere ed una grande forza evocativa: partendo da ispirazioni hippie folk, folk rock e di musiche meditative dagli echi orientali, fra dilatate melodie di chitarra dal sapore blues cosmico, bordoni ipnotizzanti che fanno venire in mente l'India ed un senso di essenzialità e di minimalismo che si ricollegano a più moderne forme indie, il gruppo crea una musica in cui la calma e la delicatezza riescono a costruire una atmosfera di grande intensità, ora misticheggiante, ora raccolta ed intimista. Gli Haress sono un gruppo inglese del XXI secolo, formato da Elizabeth Still e David Hand, originari di Liverpool e poi stabilitisi nello Shropshire, suggestiva zona rurale costellata da antichi borghi, e, pur provenienti da bands dallo stile più aggressivo e rumoroso, sono dediti ad una musica che trae ispirazione dal rock degli anni '60 e '70, in particolare i Led Zeppelin più pastorali ed acustici, i Fairport Convention o la Band di "Music from big pink", ma che viene calata in un contesto indie contemporaneo; i loro brani sono caratterizzati da evocativi intrecci di chitarre acustiche ed elettriche, un feeling blues postmoderno, intrecciato con un senso di raccoglimento e di intimità, melodie che talvolta si fanno circolari ed ipnotizzanti. Il gruppo si allarga a più elementi con le lavorazioni del primo eponimo album, uscito nel 2019 ed inciso con esperti musicisti che vantavano varie esperienze (Mind Mountain, Kling Klang, Hey Colossus, Sweet Williams, Lungfish, ed altri), ed anche nel secondo lp "Ghosts" (2022) buona parte di quei collaboratori (David Smyth, Thomas House, Chris Summerlin) fa nuovamente la sua comparsa.
Euro
23,00
codice 334219
scheda
Hart beth a tribute to led zeppelin (ltd. orange vinyl)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  provogue 
blues rnr coun
Doppio album in vinile da 180 grammi, EDIZIONE LIMITATA IN VINILE ARANCIONE, copertina apribile, adesivo di presentazione sul cellophane; pubblicato nel febbraio del 2022, a distanza di tre anni dall' ultimo album in studio "War in my mind" (2019), il decimo album solista in studio della cantante americana, tributo alla grande hard rock band inglese, con le interpretazioni di alcuni dei piu' grandi classici del gruppo: "Whole Lotta Love", "Kashmir", "Stairway to Heaven", "The Crunge", "Dancing Days / When the Levee Breaks", "Black Dog", "No Quarter / Babe I'm Gonna Leave You", "Good Times Bad Times", "The Rain Song". Descrizione completa a seguire. Beth Hart è una cantante e compositrice americana, salita alla ribalta nel 1999 con il singolo "LA song (out of this town)", tratto dall'album "Screamin' for my supper"; la sua musica abbraccia diversi generi e stili, come rock, blues, jazz, fusion e soul, e si esprime con una voce a meta' fra Janis Joplin e Etta James. Ha anche realizzato alcuni album con il chitarrista blues Joe Bonamassa: gli lp in studio "Don't explain" del 2011 e "Seesaw" del 2013, oltre al triplo "Live in Amsterdam".
Euro
33,00
codice 2109678
scheda
Hellacopters Eyes of oblivion (ltd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  nuclear blast 
indie 90
edizione limitata in vinile verde scuro e macchie viola. Il nuovo, ottavo, album in studio dopo 13 anni di assenza. con il reintegro nella band di Dregen, chitarrista solista e fondatore. note a seguire. Punk rock band di Stoccolma, formata nel 1994 da Nicke Andersson, voce e chitarra, batterista del gruppo metal death degli Entombed, dal chitarrista dei Blackyard babies, Dregen (che lascia la band, dopo "Payin' the dues"), da Kenny Hakansonn, basso e da Robert Eriksson, batteria. Gruppo che, più di ogni altro, sul finire degli anni '90, è stato capace di ridare nuova linfa vitale al punk rock, mettendo insieme nel suo potentissimo e coinvolgente sound, elementi garage, il rock detroitiano più duro di MC5 e Stooges, il proto punk venato di glam dei New York Dolls, ed un approccio devastante degno dei Motorhead. Con Scott Morgan, Nick Andersson "Royale" formerà presto gli Hydromatics.
Euro
35,00
codice 2109173
scheda
Higuchi keiko Vertical language (ltd.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2022  black editions 
jazz
Edizione limitata, copertina cartonata senza codice a barre, inserto con artwork, label nera con scritte bianche, catalogo BE-1006. Pubblicato nel febbraio del 2022 dalla Black Editions, dopo "Between dream and haze" (2016), questo album della cantante e pianista giapponese Keiko Higuchi, basata a Tokyo, è stato inciso in buona parte da lei sola, con l'eccezione dell'accompagnamento del bassista Louis Inage nei quattro brani sulla seconda facciata. Keiko Higuchi (voce, pianoforte) è un'artista apprezzata a livello internazionale per le sue performances soliste e per le sue collaborazioni con altri musicisti, in particolare nell'ambito della improvvisazione jazzistica e di avanguardia. La sua carriera discografica inizia nei primi decenni del XXI secolo, con lavori solisti e collaborazioni. "Vertical language" fa riferimento al particolare approccio musicale sviluppato dala Higuchi nel corso del ventennio precedente, nel quale la sua espressione è basata sul respiro e sugli impulsi, piuttosto che su ritmi e strutture "orizzontali". L'album contiene otto brani in cui l'improvvisazione e la canzone si incontrano, attraverso la voce ammaliante di Keiko, che sposa il cantato jazz (in una accezione molto moderna e sperimentale) con caratteri melodici ed atmosferici chiaramente giapponesi. Importanti i giochi di spazio fra suono e silenzio, così come anche le piccole imperfezioni che si manifestano durante la performance, le quali contribuiscoo a modellare l'opera finale. E' una musica lenta, scandita da pulsazioni ritmiche (nel pianoforte ad esempio, che sa farsi minimale e laconico, quanto trascinante come una cascata di suono, a seconda del brano) che richiamano appunto il respiro, sulle quali la voce della cantante si libra con un approccio ora disteso e pacifico ("Scenery one"), ora più inquieto e girovagante ("Scenery two").
Euro
38,00
codice 3514439
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2022  deadbox 
indie 2000
adesivo su cellophane. Dieci canzoni in circa mezz'ora per il secondo album della cantautrice texana, delicatamente sospesa in un folk intimista e scarno. L'artista si accompagna con una chitarra acustica che suona con le dita, creando atmosfere oniriche che possono ricordare grandi nomi del passato da Nick Drake, Sandy Denny, Linda Perhacs, Anne Briggs. Accompagnata in alcuni brani dagli archi forniti da Tony Rogers e Sadie Wolfe . note a seguire.
Euro
29,00
codice 2109045
scheda
Honeyglaze Honeyglaze
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  speedy wunderground 
indie 2000
adesivo su cellophane, il primo album per la giovane band inglese di Londra, prodotta da Dan Carey. Registrato in appena tre giorni per non "invecchiare" le takes e mantenere la freschezza della proposta del gruppo, terzetto composto da Anouska Sokolow (voce e chitarra), Tim Curtis (basso) e Yuri Shibuichi (batteria), una buona fusione di post-rock, indie-pop britannico e new wave autunnale.
Euro
29,00
codice 2110296
scheda
Horse jumper of love Natural part (ltd red
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2022  run for cover 
indie 2000
edizione limitata in vinile rosso trasparente. adesivo su cellophane. Il terzo album per il trio slowcore di Boston, qui con arrangiamenti leggermente più pieni ed articolati rispetto agli esordi lo-fi. Trio di Boston composto da Dimitri Giannopoulos (voce e chitarra), il bassista John Margaris e dal batterista Jamie Vadala-Doran . Iniziano come band indie-folk influenzata da Fleet Foxes e Dirty projectors per poi evolversi in uno slowcore dal taglio moderno con riferimenti a grandi band del genere quali Codeine, Bedhead, Duster ed indie rock americano (Death cab for cutie, Modest mouse)
Euro
29,00
codice 2111817
scheda
Ianai Sunir (ltd yellow)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  Svart 
indie 2000
edizione limitata in vinile doppio giallo. adesivo su cellophane. copertina apribile. Misterioso ed intrigante progetto prodotto dal finlandese Jaani Peuhu, masterizzato dal proprietario degli Orgone Studios Jaime Gomez Arellano in UK, con la partecipazione di una vasta gamma di ospiti, tra i quali membri di bands such as Massive Attack, Client, HIM, Sisters Of Mercy, Theodor Bastard, Lord Of The Lost, Swallow the Sun, Souvenir Season and The Rasmus. Musicalmente è un particolare incrocio di suoni etnici da varie culture mondiali, arrangiamenti orchestrali, elettronica darkwave e post-rock etereo nordico stile Sigur Ros.
Euro
35,00
codice 2111495
scheda
Interpol The other side of make-believe (ltd red)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  matador 
indie 2000
edizione limitata in vinile rosso, inner sleeve. Il settimo album in studio, concepito durante il 2020 per poi esser completato l'anno successivo, tra una casa sui monti Catskill e Londra. Co-prodotto da Flood (Mark Ellis) ed Alan Moulder (team che ha prodotto negli anni 90 "mellon collie..." degli Smashing Pumpkins). Come già avvenuto in passato il gruppo prova a rimescolare le carte del loro suono, qui più solare e con sfumature sixties rock rispetto al taglio oscuro degli esordi ed ultimi lavori (El-pintor e Marauder). Formatisi a New York nel 1998, gli Interpol si fanno notare nei circuiti locali esibendosi dal vivo nei club della citta'. Nel 2000, con un nuovo batterista, intensificano le loro esibizioni e nel 2001 compiono un tour in Gran Bretagna, cogliendo l'occasione per registrare una Peel session per la BBC. L'anno successivo esce il loro primo album, acclamato dalla critica, "Turn on the bright lights", che riscuote un incoraggiante successo di vendite per gli standard indie. L'energico ed al tempo stesso atmosferico indie rock del gruppo, fortemente influenzato dal post punk inglese di Joy Division e Chameleons, guadagna ancora più consensi con il secondo Lp "Antics" (2004), che si situa sui piani alti delle classifiche sia in Gran Bretagna che negli USA, ma è con il terzo lavoro, "Our love to admire" del 2007, che la band allarga il proprio pubblico. Ancora oggi, album dopo album, la band americana ha un buon seguito di fan.
Euro
30,00
codice 2111981
scheda
Jazz butcher Highest in the land
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  tapete 
punk new wave
Catalogo TR492. Pubblicato nel febbraio del 2022 dalla Tapete, dopo "Last of the gentlemen adventurers" (2012), questo è l'ultimo album dei Jazz Butcher, uscito alcuni mesi dopo la morte del leader e fondatore Pat Fish, scomparso nell'ottobre precedente. Inciso con un folto cast di collaboratori, quali Dave Morgan (batteria), Tim Harries (basso, tastiere), Lee Russell (chitarre, tastiere, vibrafono), Max Eider (chitarra), Simon Taylor (tromba), Joel Harries (voce), Steve Gordon (chitarra), Peter Crouch (chitarra) e Joe Woolley (chitarra), "The highest in the land" fu composto nell'arco di alcuni anni e, pur mantenendo il caratteristico ed arguto umorismo di Fish nei testi, rivela anche un tono più ombroso e dolente, probabilmente influenzato dalla battaglia che il cantante stava conducendo contro il cancro che lo avrebbe ucciso pochi mesi dopo la fine delle lavorazioni del disco: le atmosfere dell'album sembrano reggersi su questo non facile equilibrio fra umorismo e dolore, sia nelle parole che nelle sonorità (struggente il blues spirituale della title track). Addio Pat. Gruppo formato a Oxford nel 1982 sotto la guida dello spiritoso cantante e paroliere Pat Fish, gli inglesi Jazz Butcher furono una formazione di culto (che attecchi' anche negli USA) in bilico fra post punk ed indie rock melodico di fine anni '80, contraddistinti dallo stile compositivo di Fish, permeato di umorismo e spesso incentrato su osservazioni della quotidianita'. Musicalmente eclettici ed ormai lontani dalle tinte cupe del dark, sono stati accostati da alcuni critici a Lou Reed, Jonathan Richman, Fad Gadget e Monochrome Set (M.C. Strong). Il primo album ''In bath of bacon'' (1983) e' seguito nel 1984 da ''A scandal in Bohemia'', in cui l'ex Bauhaus David J suona, canta e scrive uno dei brani insieme a Fish; J collabora con il gruppo per un paio d'anni, quindi alla fine degli anni '80 i Jazz Butcher vengono accolti nella scuderia dell'allora cruciale etichetta Creation, per la quale pubblicano numerosi dischi fino allo scioglimento, avvenuto a meta' anni '90. La scomparsa di Pat Fish, sopravvenuta nell'ottobre del 2021 per un male incurabile, pochi mesi dopo le incisioni dell'album "The highest in the land" (uscito poi nel 2022), pone purtroppo fine alla lunga avventura del progetto Jazz Butcher.
Euro
29,00
codice 2111698
scheda
Jon spencer & the hitmakers Spencer gets it lit
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  bronzerat 
indie 90
edizione limitata in vinile nero 150 grammi, coupon per download digitale. Il primo album con la nuova denominazione per Jon Spencer, abbandonata definitivamente l'avventura Blues Explosion. Gli Hitmakers sono : Sam Coomes ai synths e voce, Bob Bert (mitico primo batterista dei Sonic Youth su copertina indicato al "trash") Michael Sord alla batteria. Il risultato è ciò che Spencer fornisce in maniera eccelsa da 30 anni (e più): disgregazione e ricomposizione del blues nelle sue variabili più trash garage lo-fi punk funk etc., con la novità del synth in alcuni casi a guidare le danze invece che la chitarra. Dopo l'esperienza con il low fi estremo e provocatorio dei Pussy Galore, Jon Spencer fonda nel 1991 a New York il suo nuovo gruppo, la Jon Spencer Blues Explosion, intenta ad esplorare il suono blues contaminandolo con un approccio inizialmente a bassa fedelta' e costantemente teso alla contaminazione con stili diversi, dal punk al funk, dal soul all'elettronica, dall'hip hop agli Stones piu' sporchi dei primi anni '70; il tutto sorretto dalla presenza istrionica e dalla voce urlante di Spencer, che garantisce al gruppo un discreto successo commerciale alla fine degli anni '90.
Euro
29,00
codice 2110131
scheda

Page: 4 of 9


Pag.: oggetti: