Hai cercato:  dall'anno 80 all'anno 89 --- Titoli trovati: : 7941
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv. (4 ad label) lonely is an eyesore (box version!)
lp [edizione] originale  stereo  uk  1987  4ad 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Nella LIMITATISSIMA VERSIONE IN BOX CARTONATO (con giusto lievi segni di invecchiamento), pressata in 1000 copie, contenente cover apribile in tre parti, inner sleeve in cartoncino con artwork, libretto di 22 pagine, prima stampa inglese, senza barcode, vinile stampato in Francia come in tutte le copie, label custom grigia con scritte nere, catalogo CAD D 703. La bella raccolta contenente brani INEDITI realizzati specificatamente per l' occasione dell'etichetta capitanata da Ivo-Watts-Russell la storica 4AD. Uscita nel 1987 "Lonely is An Eyesore", logica successione di "Natures Mortes Still Lives", e' espressione della ricercata evoluzione del sound minimal wave dei primi anni ottanta, capace di regalarci perle di assoluta bellezza. Colourbox - This Mortal Coil - Wolfgang Press - Throwing Muses - Dead Can Dance - Cocteau Twins - Dif Juz - Clan Of Xymox sono gli indimenticabili interpreti di questa stupenda ed ultima grande raccolta della etichetta di culto per eccellenza del post punk inglese dalle tinte oscure. Questa la scaletta: Colourbox, ''Hot doggie''; This Mortal Coil, ''Acid, bitter and sad''; The Wolfgang Press, ''Cut the tree''; Throwing Muses, ''Fish''; Dead Can Dance, ''Frontier''; Cocteau Twins, ''Crushed''; Dif Juz, ''No motion''; Clan Of Xymox, ''Muscoviet musquito''; Dead Can Dance, ''The protagonist''.
Euro
50,00
codice 204928
scheda
Aa.vv. (4 ad label) Lonely is an eyesore (box version!)
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1987  4ad 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Nella LIMITATISSIMA VERSIONE IN BOX CARTONATO contenente cover apribile in tre parti, inner sleeve in cartoncino con artwork, libretto di 22 pagine, prima stampa inglese, senza barcode, vinile stampato in Francia come in tutte le copie, label custom grigia con scritte nere, catalogo CAD D 703. La bella raccolta contenente brani INEDITI realizzati specificatamente per l' occasione dell'etichetta capitanata da Ivo-Watts-Russell la storica 4AD. Uscita nel 1987 "Lonely is An Eyesore", logica successione di "Natures Mortes Still Lives", e' espressione della ricercata evoluzione del sound minimal wave dei primi anni ottanta, capace di regalarci perle di assoluta bellezza. Colourbox - This Mortal Coil - Wolfgang Press - Throwing Muses - Dead Can Dance - Cocteau Twins - Dif Juz - Clan Of Xymox sono gli indimenticabili interpreti di questa stupenda ed ultima grande raccolta della etichetta di culto per eccellenza del post punk inglese dalle tinte oscure. Questa la scaletta: Colourbox, ''Hot doggie''; This Mortal Coil, ''Acid, bitter and sad''; The Wolfgang Press, ''Cut the tree''; Throwing Muses, ''Fish''; Dead Can Dance, ''Frontier''; Cocteau Twins, ''Crushed''; Dif Juz, ''No motion''; Clan Of Xymox, ''Muscoviet musquito''; Dead Can Dance, ''The protagonist''.
Euro
80,00
codice 321826
scheda
AA.VV. (AMM, Michael Nyman, Gavin Bryars...) cornelius cardew memorial concert
lp2 [edizione] originale  stereo  uk  1985  impetus records 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima davvero rara stampa inglese, doppio album uscito nel 1985, copertina apribile senza barcode, in cartoncino lucido fronte retro, completa di libretto formato 11" in carta patinata di 20 pagine di cui 8 di formato piu' stretto a riprodurre il programma del concerto, le altre con foto e note, etichetta bianca e rossa, catalogo IMP 28204. Si tratta del concerto tenutosi il 16 maggio 1982 e denominato ''Memorial concert for Cornelius Cardew''; la performance vedeva un cast di 54 artisti, tra cui Eddie Provost e John Tilbury (degli AMM), la Scratch Orchestra , Michael Nyman, Gavin Bryars, David Bedford, Christopher Hobbs, John White, intenti a suonare brani dal repertorio di Cardew, che era stato ucciso il 13 dicembre del 1981 da un auto pirata a Londra. Questa la lista completa degli interpreti: AMM, Alec Hill, Alexander Balanescu, Bob Coleridge, Bob Wolford, Brigid Scott-Baker, Carol Chant, Christopher Hobbs, Dave Smith, David Bedford, David Jackman, Eddie Prevost, Eisler Ensemble, Elizabeth Perry, Emily Underwood, English Chamber Choir, Francis Kelly, Frederic Rzewski, Gavin Bryars, Geoff Pearce, Gerry Gold, Horace Cardew, Hugh Shrapnel, Ian Michell, Jane Wells, John Tilbury, John White, János Négyesy, Karan Rhodes, Kate Collison, Keith Rowe, Laurie Baker, Liam Genockey, Lou Gare, Maranda Cullylove, Melinda Maxwell, Michael Nyman, Michael Parsons, Michelle Todd, PCA Singers, PLM, Patrick Foster, Peter Howe, Scratch Orchestra, Shelia Kasabova, Steve Calder, Sylvia Williams, Tim Joss, Tim Mason, Tim Michell, Tom Phillips, Walter Cardew. Cornelius Cardew e' stata la figura fondamentale dalla avant-garde Inglese degli anni '60 e '70, nato in Cornovaglia appena 17enne entra alla Royal Academy of Music di Londra, nel 1957 e' a Colonia per studiare elettronica con Gottfried Michael Koenig, un anno dopo diviene l'assistente di Karlheinz Stockhausen e con lui lavora per tre anni , ritorna in Inghilterra nel 1961 e dopo aver pubblicato diversi lavori di elettronica teorica , nel 1966 diviene parte degli AMM, il primo gruppo di sperimentazione elettronica Europeo, nonche' fonte ispirativa per tutta la psychedelia Inglese, Pink Floyd in testa, nel 1967 pubblica la sua opera teorica piu' complessa, il libro '' Treatise '', 193 pagine di musica scritta in diagrammi. Nel 1968 Cardew, Michael Parsons e Howard Skempton formano la leggendaria Scratch Orchestra e nel 1971 esce il libro Scratch Music . Nel 1970 Cardew diviene un attivista del partito comunista Inglese e con Robert Wyatt studia gli insegnamenti di Mao Zedong. nel 1974 pubblica il polemicissimo libro '' Stockhausen Serves Imperialism'' all'uscita del quale molti dei suoi colleghi lo accusano di avere perso la testa e gli danno l'ostracismo dalle accademie Europee, ma la pubblicazione di "New Tonality," e la teorizzazione dello stile che sara' fatto proprio dall'intera scuola di compositori Inglesi quali Skempton, Parsons, Michael Nyman, Gavin Bryars, Brian Eno, Christopher Hobbs, dimostra che invece la sua lucidita' era ancora straordinaria, Cardew non vivra' abbastanza per vedere come gli ambienti accademici, che lo avevano osteggiato nella sua fase politica, gli riconosceranno infine di essere stato la figura cardine del post-modernismo Britannico, morira' infatti all'eta' di 45 anni travolto da un auto pirata in una strada di Londra.
Euro
65,00
codice 221512
scheda
Aa.vv. (arto lindsay, john zorn...) Godard ca vous chante?
Lp [edizione] originale  stereo  fra  1986  nato 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
L' originale rara stampa, pressata solo in Francia, copertina apribile laminata all'esterno e liscia all'interno, label color giallo crema con scritte nere e foto di gatti diversa su ciascuna facciata, catalogo NATO634, scritta "MPO" incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicato nel 1986 dalla Nato in Francia, questo album è un tributo al celebrato regista transalpino Jean-Luc Godard, uno dei massimi esponenti della nouvelle vague, contenente sei brani incisi da diversi artisti esclusivamente per questo progetto: ascoltiamo brani molto differenti fra loro stiliscamente, come una esecuzione della "Sonata in RE minore" di Antonio Vivaldi, pura musica classica incisa il primo settembre 1985 a Chapelle de Villedieu dallo Amati Ensemble (due violini, viola e clavicembalo); un lungo brano di oltre diciotto minuti, intitolato "Godard", inciso da John Zorn con un folto ensemble a cui partecipano anche il chitarrista Bill Frisell ed il batterista Bobby Previte, offrendo una composizione sperimentale, articolata ed ostica, fra free jazz moderno e sperimentale, parti parlate, dissonanze elettroniche; due brevi brani di Arto Lindsay, "Chest" e "Respect", alla guida di un quartetto composto da Clint Ruin (aka Foetus), Roli Mossman (Swans) e Lucy Hamilton (ex Mars), i quali si cimentano con dissonanti ed imprevedibili partiture fra no wave e sperimentazione elettronica; il musicista sperimentale, autore di sonorizzazioni ed ingegnere del suono francese Daniel Deshays, che propone "Du Coté Des Peaudecerfs" per nastri, tromba e voce, pura avanguardia sonora fra silenzi e sonorità abissali; infine Olivier Foy dagli Urban Sax (voce, chitarra, percussioni) e Caroline Gautier (voce, organo Farfisa), interpretano La croisiere immobile", fra chanson francofona, cabaret surreale e sperimentazioni vocali.
Euro
28,00
codice 332736
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1982  efficient space 
punk new wave
Copertina senza codice a barre, inner sleeve con note e foto, label bianca, catalogo ES004. Pubblicata nel febbraio del 2017 dalla Efficient Space, questa raccolta compila dieci brani di gruppi underground australiani di epoca post punk, originariamente pubblicati fra il 1982 ed il 1989, molti dei quali tratti da rarissime cassette autoprodotte, pressate in tirature che andavano dai cinque ai cento esemplari, altri invece ufficialmente inediti. Questi musicisti, accomunati da un etica DIY, esprimevano una creativita' che spaziava attraverso diversi stili: dalla minimal wave di He Dark Age, agli esperimenti ''cut up'' di The Horse He's Sick e MK Ultra & the Assassins of Light, dalle curiose sperimentazioni fra industrial e dub di Andy Rantzen al raffinato indie pop di Moral Fibro, presentato dalla label come la risposta di Sideny a Marine Girls e Weekend. La raccolta e' stata curata dal DJ Steele Bonus, australiano trapiantato ad Amsterdam, mentre dietro l'apprezzata serie di mix ''Odd waves''. Questa la scaletta: Irena Xero, ''Lady on the train''; Andy Rantzen, ''Will I dream?'' (inedito); Prod, ''Knife on top''; Software Seduction, ''New collision''; Ironing Music, ''Don't wish it away'' (inedito); He Dark Age, ''Holding out for eden''; The Horse He's Sick, ''Larynx''; MK Ultra & the Assassins of Light, ''Jesus krist klap rap''; Moral Fibro, ''Take a walk in the sun'' (inedito); Zerox Dreamflesh, ''Squids can fly''.
Euro
29,00
codice 2068690
scheda
Aa.vv. (avantgarde) Stile libero - raccolta
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1988  stile libero 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent classica cont.
L' orifinale rara stampa, pressata dalla italiana Stile Libero, copertina semilucida senza barcode, inner sleeve con foto e note, label bianca con scritte nere e logo Stile Libero nero in alto, catalogo SLLP001, data sul trail off 5/1/89. Pubblicata nel 1988 in cd ed all'inizio del 1989 in vinile, questa è la raccolta manifesto della label italiana Stile Libero, fondata a fine anni '80 ed attiva fino al 1992, dedita, con il supporto della Virgin, alla promozione di compositori sperimentali operanti su diversi ambiti stilistici, dal jazz agli intrecci con l'etnica e l'avanguardia contemporanea. Questa raccolta contiene brani in gran parte editi all'epoca, tratti da album solisti degli artisti coinvolti, ma anche cinque all'epoca inediti (due dei quali usciranno poi su album solisti anni dopo). Ascoltiamo i lavori di artisti come Goffredo Haus, che concepì il suo contributo a metà anni '70, ispirato dal minimalismo, Riccardo Giagni, autore di una musica lenta e contemplativa che fonde sperimentazione e suggestioni melodiche mediterranee, Gerardo Cardinale, sensibile alle sonorità del rock progressivo, Tiziano Popoli, collaboratore negli anni '80 di Marco Dalpane, il romano Paolo Modugno, autore di molte colonne sonore per spettacoli legati al teatro di ricerca, lavorando al fianco di alcune fra le migliori compagnie dell'epoca, dalla Gaia Scienza di Barberio Corsetti al Centro per la Sperimentazione e Ricerca Teatrale di Pontedera, da Dark Camera al Teatro Spaziozero, e anche il francese Francois-Regis Cambuzat, reduce dall' ottima esperienza con il gruppo rock dei Kim Squad ma gia' proiettato verso ben altri lidi musicali (oltre che solista, sara' con Ifriqiyya Electrique e Il Gran Teatro Amaro, tra gli altri). Questa la scaletta: Goffredo Haus, "Moto spontaneo" (poi sull'album "Musiche per poche parti", 1990); Riccardo Giagni, "Donne di gauguin" (da "Kaunis maa", 1988); Gerardo Cardinale, "Spirito guerriero" (inedito); Tiziano Popoli, "Canone di albornoz" (da "Lezioni di anatomia", con Marco Dalpane, 1988); Barbieri-Fabbri, "Perceval" (inedito); Emisfero, "Oceano" (inedito); Paolo Modugno, "Sine sole sileo" (da "Brise d'automne", 1988); Franco Parravicini, "Momento d'incanto" (poi sull'album "Canto d'amore", 1993); Francois Regis-Cambuzat, "Ailleurs, sur les quais..." (da "Notre Dame Des Naufragés (St Malô Perdono)", 1988).
Euro
24,00
codice 333475
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1985  mca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good soundtracks
prima stampa USA, copertina (con leggeri segni di usura e con cut promozionale sul lato di apertura) lucida con barcode, label con cielo azzurro, nuvole ed arcobaleno sullo sfondo, scritta lungo il bordo in basso che comincia con ''1980'' e che indica l'indirizzo ''70 universal plaza...'', catalogo MCA-5561. Pubblicata nel 1985 dalla MCA nel Regno Unito e negli USA, la colonna sonora del film "Into the night", diretto da John Landis ed interpretato da Jeff Goldblum e Michelle Pfeiffer (anche David Bowie vi recitò una parte). Le musiche del film sono ad opera principalmente di alcuni grandi personaggi della musica afroamericana, in primis il cantante e chitarrista blues e r'n'b B.B. King, che interpreta i primi tre brani, fra cui la title track, e poi Thelma Houston, Patti La Belle i Four Tops e Marvin Gaye (che qui appare con la sua celebre "Let's get it on" del 1973); gran parte dei brani furono composti dallo stimato Ira Newborn. Lo stile dell'album, escludendo le poche canzoni "vintage" in versioni originali, presenta un sound pop soul tipicamente anni '80. Questa la scaletta: "Into the night" (performed by B.B. King), "My lucille" (performed by B.B. King), "In the midnight hour" (performed by B.B. King), "Enter shaheen" (Ira Newborn), "Century city chase" (Ira Newborn), "Don't make me sorry" (performed by Patti La Belle), "Keep it light" (performed byThelma Houston), "Let's get it on" (performed by Marvin Gaye), "I can't help myself (sugar pie honey bunch)" (performed by The Four Tops).
Euro
14,00
codice 331663
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1984  hybrid 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Bella copia con lievissimi segni di invecchiamento sulla costola superiore e sul lato di apertura della copertina, prima stampa inglese, copertina semilucida fronte retro con barcode, label bianca con scritte nere, logo Hybrid bianco su campo nero in alto, catalogo HYBRID1, scritta ''MPO'' incisa sul trail off di entrambi i lati. Pubblicata nel 1985 dalla Hybrid in Gran Bretagna e poi nel 1986 in una versione espansa dalla Victoria in Spagna, questa raccolta compila brani editi tratti da diversi lp e mini pubblicati dalla label inglese, firmati da importanti band underground come gli australiani Beasts Of Bourbon da Sidney, autori di un ruvido rock chitarristico arricchito da influenze blues, country e garage, i loro concittadini Lime Spiders, selvaggia, acida e corrosiva band ispirata dal protopunk detroitiano, gli Spikes da Adelaide, autori di un ruvido rock legato tanto al garage americano degli anni '60 quanto a certa psichedelica chitarristica americana che lo segui', con elementi roots ma anche punk blues, gli americani Guadalcanal Diary da Marietta, Georgia, fra paisley underground e R.E.M., ed infine i californiani Vandals, storica hardcore band di Los Angeles, molto affini ai grandi Angry Samoans ed una delle colonne dello hardcore della west coast americana per tutti gli ultimi due decenni del '900. Questa la scaletta: Lime Spiders, ''Slave girl'' (dal mini lp ''Slave girl'', 1985); Beasts Of Bourbon, ''Evil ruby'' (dall'album ''The axeman's jazz'', 1985); Vandals, ''Mohawk town'' (dall'album ''When in rome do as the vandals'', 1985); Spikes, ''Flashback to acid beach'' (dal mini lp ''Six sharp cuts'', 1985); Guadalcanal Diary, ''Watusi rodeo'' (dall'album ''Walking in the shadow of the big man'', 1984); Vandals, ''Ladykiller'' (dall'album ''When in rome do as the vandals'', 1985); Lime Spiders, ''Beyond the fringe'' (dal mini lp ''Slave girl'', 1985); Spikes, ''Ain't no friend of mine'' (dal mini lp ''Six sharp cuts'', 1985); Beasts Of Bourbon, ''Drop out'' (dall'album ''The axeman's jazz'', 1985); Guadalcanal Diary, ''Trail of tears'' (dall'album ''Walking in the shadow of the big man'', 1984).
Euro
16,00
codice 326491
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1988  woronzow 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
Prima rara stampa inglese, copertina (con diverse macchie di umidita', visibili sul fronte e soprattutto sul retro) senza barcode, catalogo WOO6, etichetta "custom" in bianco e nero, corredata di inserto con note in carta azzurra con scritte rosse, "Adrenalin" inciso sul trail off delle due facciate. Pubblicato nel 1988 dalla etichetta inglese di culto gestita da Nick Saloman/Bevis Frond, la Woronzow, questo album propone tre lunghi brani ad opera di alcuni dei gruppi di punta della neo psichedelia inglese di fine anni '80: gli Outskirts Of Infinity, accompagnati da Nick Saloman stesso, eseguono la chilometrica jam ''Growing weeds'', fra hard rock e psichedelia, con lunghi ed acidi assoli di chitarra che si stagliano su di un'aggressiva sezione ritmica, con reminiscenze di Cream ed Hendrix; i Parthenogenetick Brotherhood, sorta di supergruppo formato da Saloman, Cyke Bancroft, Mick Wills ed altri, eseguono ''The miskatonic variations'', lungo e lento hard blues psichedelico, in cui sax, chitarra elettrica ed organo si intrecciano in ottundenti ed ipnotici assoli; infine Bevis Frond propone ''Long journey into light'', lento hard rock distorto ed inacidito, ipnotico ed oscuro, sempre con influenze hendrixiane ma a tinte piu' cupe. L'album e' in gran parte frutto della mente di Nick Saloman, fondatore e leader dei Bevis Frond, una delle figure piu' importanti del revival psichedelico inglese del periodo, piu' precisamente del ramo maggiormente vicino alle sonorita' vintage degli anni '60 e '70.
Euro
18,00
codice 242984
scheda
Aa.vv. (bill schnee produced) Sheffield track record
LPM [edizione] originale  stereo  usa  1982  sheffield lab 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima molto rara stampa USA, pressata in edizione limitata, copertina cartonata senza barcode, label verde sfumata con parte fotografica con fiore a sinistra, scritte nere e logo Sheffield Lab bianco in alto, catalogo LAB20, vinile ambrato se posto contro una forte luce. Pubblicato nel 1982 dalla californiana Sheffield Lab, questo e' un mini album strumentale approntato per testare e valutare le qualita' degli impianti stereo. Registrato direttamente sul master senza passare attraverso i nastri magnetici (tecnica ''direct to disc''), prodotto dall'ingegnere del suono Bill Schnee, gia' produttore negli anni '70 di numerosi artisti, fra cui Blood Sweat & Tears, Pablo Cruise, Randy Edelman e Sweathog, ''The sheffield track record'' fu inciso da Robbie Buchanan (tastiere), James Newton Howard (tastiere), Lenny Castro (percussioni), Nathan East (basso), Mike Landau (chitarra) e Carlos Vega (batteria). Si tratta di esperti ed acclamati session men, in particolare East (collaboratore di artisti come Elton John, Michael Jackson e Quincy Jones, fra gli altri), Castro (che ha lavorato con Eric Clapton, Toto, Barbra Streisand, etc.) e Landau, mentre Howard e' divenuto un pluripremiato compositore, produttore ed arrangiatore, in particolare nel campo delle colonne sonore. Stilisticamente i quattro brani del disco si muovono fra pop tastieristico e leggere sfumature funk e jazzate, ma lo scopo primario dell'opera e' chiaramente quello di fungere da strumento di valutazione della qualita' sonora degli impianti hi-fi.
Euro
45,00
codice 329130
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1985  rock'n'dole 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa inglese, copertina lucida fronte retro senza barcode, inserto apribile a poster con foto in bianco e nero e note, label nera con scritte bianche, catalogo RDR2. Pubblicato nel 1985 dalla Rock'n'Dole, questo album fu realizzato a scopo benefico per le famiglie di alcune centinaia di minatori colpite dai celebri eventi del 1984/85, durante il grande sciopero dei minatori britannici. Partecipano al disco Billy Bragg ed Alan Hull (Lindisfarne) ed altri nomi meno noti, con brani oscillanti fra folk rock e canzone di protesta. Questa la scaletta: Alan Hull, ''Heroes''; Flying Pickets, ''Monika engineer''; Prelude, ''The enemy within''; Mal Finch, ''The real world''; Ed Pickford, ''16 on the dole''; Mike Elliot, ''PC1150''; Workey Tickets, ''Factory''; Billy Bragg and the Patersons, ''Power in a union'' (bellissima versione di un traditional, poi inclusa, in una ulteriore registrazione, nel 12" "Greetings to the New Brunette"); Robbie Burns, ''Heroes''; Mal Finch, ''Here we go''; Annie Orwin, ''The pressure is rising''; Eve Bland, ''Garden of England''; Jock Purdon, ''Easington explosion''; Wildon Bros and the Durham Womens Support Group, ''Never beat the miners''.
Euro
23,00
codice 316310
scheda
lpm [edizione] originale  stereo  uk  1987  wake up 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
la rara prima stampa inglese, copertina lucida fronte retro senza barcode, label rossa con scritte nere e logo Wake Up rosso e nero in alto su di una facciata, rossa con disegno in rosso e nero sull'altra, catalogo WOMBLE1, groove message ''croptops bow out – ko! Ko!'' sul lato A e ''the struggle continues. Buy! Buy! - dave t'' sul lato B. Pubblicato dalla Wake Up in Gran Bretagna, questo mini lp venne realizzato con lo scopo di sensibilizzare e di raccogliere fondi per il Miners Support Group, organizzazione di sostegno ai minatori britannici, autori in quel periodo di grandi e storiche agitazioni e scioperi. Il disco contiene sei brani suonati da Billy Bragg, i Redskins, il gruppo punk politicizzato dei Neurotics (da Harlow, Essex), il poeta e musicista Attila The Stockbroker e Kevin Seisay. I brani ''A change is gonna come'' di Billy Bragg (intensa versione dell' immortale classico di Sam Cooke), il combat rock di ''This fragile life'' dei Neurotics e una tirata versione di ''Garageland'' dei Clash rifatta da Billy Bragg con Wiggy, Neurotics ed attila & the Stockbroker sono riprese da concerti tenuti nella Germania dell' Est durante il 1986; ''Levi stubbs' tears'' dei Redskins (grandissima cover del magnifico brano di Billy Bragg) e' invece tratta da un concerto a Monaco di Baviera nel settembre del 1986, il brano ''40 years'' di Attila The Stockbroker e' un inedito dell'epoca del suo terzo album, infine Kevin Seisay e' presente con il brano ''All smiles'', per sole chitarra e voce, sulle orme proprio di billy Bragg.
Euro
18,00
codice 313737
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1984  gasatanka 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
L' originale rara stampa americana, copia con foro promozionale sull'angolo inferiore destro della copertina, copertina lucida fronte retro senza barcode, inserto in carta lucida formato lp con note e foto in bianco e nero, label nera con scritte argento e logo Gasatanka multicolore in alto, catalogo E-1140, groove message ''WGP prod. dude'' sul lato A e ''coming soon; love dolls superstar'' sul lato B, vinile ambrato se posto in controluce. Pubblicato nel 1984 dalla Gasatanka negli USA (e poi ristampato dalla SST), questo album contiene la colonna sonora dell'oscuro film underground dallo stesso titolo, girato da David Markey ed incentrato sulle avventure e disavventure di una rock band femminile, vagamente ispirata alle Runaways. La colonna sonora fu realizzata con il contributo di alcune importanti band hardcore e punk californiane, fra cui Black Flag, Redd Kross, Bags e White Flag, tutti con contributi esclusivi ed altrove inediti. Questa la scaletta: Redd Kross, ''Ballad of a love doll''; Redd Kross with Johanna Spockolla McDonald, ''Legend''; White Flag with J.S.M., ''You got me''; Greg/Greg (ovvero Greg Graffin e Greg Hetson dei Bad Religion), ''Runnin' fast'' (bell' episodio sorprendentemente acustico); White Flag, ''Johnny Tramaine's theme''; Sin34, ''Twelve hour trip''; Redd Kross, ''Charly''; Nip Drivers, ''Fox on the run''; Black Flag, ''Life of pain''; Redd Kross, ''Self respect''; Darkside, ''Right's right''; White Flag with J.S.M., ''Hot bitch (with an electric guitar)''; Redd Kross, ''Ballad of a love doll instrumental''.
Euro
30,00
codice 314140
scheda
Aa.vv. (blues) atlantic blues: chicago
LP2 [edizione] originale  stereo  usa  1986  atlantic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
Doppio album, l' originale stampa americana, copertina apribile, con crediti di ogni pezzo sul retrocopertina e note esplicative all' interno, etichetta rossa e nera con "...75 Rockfeller Plaza..." in basso, catalogo 7 81697-1. Pubblicata nel 1986, questa raccolta di brani (molti dei quali di ardua reperibilita', ed alcuni dei quali eseguiti dal vivo) e' dedicata al blues di Chicago. A partire dagli anni '40, e almeno fino a tutti gli anni '60, la Atlantic fu un' etichetta fondamentale per la musica americana di matrice blues e R&B, genere per il quale aveva messo in piedi un formidabile staff di produttori, tecnici e talent scouts; l' intera storia della Atlantic e del suo Blues e' qui (e negli altri volumi che concludono la serie). Vi appaiono in ordine e con i seguenti pezzi e relative date di registrazione: A1 Johnny Jones - Chicago Blues (1953, con Elmore James alla chitarra), A2 Johnny Jones – Hoy Hoy (1953, con Elmore James alla chitarra), A3 T-Bone Walker– Play On Little Girl (1955, con Junior Wells all' armonica), A4 T-Bone Walker– T-Bone Blues Special (1955, con Junior Wells all' armonica), A5 Buddy Guy & Junior Wells– Poor Man's Plea (1970, con Eric Clapton alla chitarra), A6 Buddy Guy & Junior Wells– My Baby She Left Me (1970, con Eric Clapton alla chitarra), A7 Buddy Guy & Junior Wells– T-Bone Shuffle (1970, con Eric Clapton alla chitarra e Dr. John al piano), B1 Freddie King– I Wonder Why (1969), B2 Freddie King– Play It Cool (1968), B3 Freddie King– Woke Up This Morning (1969), B4 Otis Rush– Gambler's Blues (1969, con Duane Allman alla chitarra), B5 Otis Rush– Feel So Bad (1969, con Duane Allman alla chitarra), B6 Otis Rush– Reap What You Sow (1969, con Duane Allman alla chitarra), C1 Howlin' Wolf– Highway 49 (1972), C2 Muddy Waters– Honey Bee (1972), C3 Koko Taylor– Wang Dang Doodle (1972, ospite Willie Dixon alla voce), C4 Johnny Shines– Dust My Broom (1972), D1 Freddie King– Goin' Down (1972), D2 Luther Allison– Please Send Me Someone To Love (1972), D3 Luther Johnson – Walkin' The Dog (1982), D4 J.B. Hutto– I Feel So Good (1982).
Euro
26,00
codice 249259
scheda
Aa.vv. (blues) atlantic blues: guitar
LP2 [edizione] originale  stereo  usa  1986  atlantic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
Doppio album, l' originale stampa americana, copertina apribile, con crediti di ogni pezzo sul retrocopertina e note esplicative all' interno, etichetta rossa e nera con "...75 Rockfeller Plaza..." in basso, catalogo 7 81695-1. Pubblicata nel 1986, questa raccolta di brani (molti dei quali di ardua reperibilita' ed in alcuni casi persino inediti, talora registrati dal vivo) e' dedicata alla chitarra blues e spazia dal country blues di Blind Willie McTell al moderno blues di Steve Ray Vaughan. A partire dagli anni '40, e almeno fino a tutti gli anni '60, la Atlantic fu un' etichetta fondamentale per la musica americana di matrice blues e R&B, genere per il quale aveva messo in piedi un formidabile staff di produttori, tecnici e talent scouts; l' intera storia della Atlantic e del suo Blues e' qui (e negli altri volumi che concludono la serie). Vi appaiono in ordine e con i seguenti pezzi e relative date di registrazione: Blind Willie McTell con "Broke down engine" ('49); Mississipi Fred McDowell con "Shake 'em on down" ('59); John Lee Hooker con "My baby don't love me" ('53) e "Guitar lovin' man" ('53); Stick McGhee con "Tall pretty woman" (inedito del '49, con il piu' famoso fratello Brownie McGhee alla chitarra); Texas Johnny Brown, suona il piano insieme a lui Amos Milburn, con "The blues rock" (del '49, uscito solo come singolo), "There goes the blues" (del '49, uscito solo come singolo) e "Bongo boogie" (inedito del '49); T-Bone Walker con "Two bones and a pick" ('57) e "Mean old world" ('56); Chuck Norris con "Let me know" (del '53, uscito solo come singolo); Guitar Slim con "It hurts to love someone" (del '57, uscito solo come singolo) e "Down through the years" (del '56, uscito solo come singolo); Cornell Dupree con "Okie dokie stomp" ('73) e "Blues nocturne" ('73); Big Joe Turner con "Tv mama" (del '53, con Elmore James alla chitarra); Al King con "Reconsider baby" (del '63, pezzo scritto da Lowell Fulson); Mickey Baker con "Midnight midnight" ('59); Ike & Tina Turner con "I smell trouble" ('71); B. B. King con "Why I sing the blues" ('72, registrata a Puerto Rico); Albert King con "Crosscut saw" ('66, con Booker T. alle tastiere) e "Born under a bad sign" ('67, sempre con Booker T.); John Hammond Jr. con "Shake for me" ('69, con Duane Allman alla chitarra); ed infine Stevie Ray Vaughan con "Flood down in Texas" ('82, registrata a Montreux in Svizzera). Se volete organizzare un "Blues Party" questo e' il disco che fa per voi !
Euro
26,00
codice 249258
scheda
Aa.vv. (blues) atlantic blues: piano
LP2 [edizione] originale  stereo  usa  1986  atlantic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
Doppio album, l' originale stampa americana, copertina apribile, con crediti di ogni pezzo sul retrocopertina e note esplicative all' interno, etichetta rossa e nera con "...75 Rockfeller Plaza..." in basso, catalogo 7 81694-1. Pubblicata nel 1986, questa raccolta di brani (molti dei quali di ardua reperibilita', ed alcuni dei quali eseguiti dal vivo) e' dedicata ai pianisti blues. A partire dagli anni '40, e almeno fino a tutti gli anni '60, la Atlantic fu un' etichetta fondamentale per la musica americana di matrice blues e R&B, genere per il quale aveva messo in piedi un formidabile staff di produttori, tecnici e talent scouts; l' intera storia della Atlantic e del suo Blues e' qui (e negli altri volumi che concludono la serie). Vi appaiono in ordine e con i seguenti pezzi e relative date di registrazione: A1 Jimmy Yancey– Yancey Special (1951), A2 Little Brother Montgomery– Talkin' Boogie (1951), A3 Jimmy Yancey– Mornful Blues (1951) A4 Little Brother Montgomery– Farish Street Jive (1951), A5 Jimmy Yancey– Salute To Pinetop (1951), A6 Little Brother Montgomery– Vicksburg Blues - 1951, A7 Jimmy Yancey– Shave 'Em Dry (1951), B1 Jack Dupree – Frankie & Johnny (1958), B2 Jack Dupree – T.B. Blues (1958), B3 Jack Dupree – Strollin' (1958), B4 Professor Longhair– Ball The Wall (1943), B5 Professor Longhair– Tipitina (1953), B6 Vann "Piano Man" Walls – Blue Sender (1952), B7 Vann "Piano Man" Walls – After Midnight (1952), C1 Joe Turner – Roll "Em Pete (1956), C2 Jay McShann– Fore Day Rider (1977), C3 Joe Turner – Cherry Red (1956), C4 Jay McShann– My Chile (1977), C5 Meade Lux Lewis – Cow Cow Blues (1951), C6 Meade Lux Lewis – Albert's Blues (1951), C7 Meade Lux Lewis – Honky Tonk Train Blues (1951), D1 Ray Charles– Ray's Blues (1953), D2 Ray Charles– Low Society (1953), D3 Ray Charles– A Bit Of Soul (1955), D4 Floyd Dixon– Hey Bartender (1954), D5 Floyd Dixon– Floyd's Blues (1954), D6 Texas Johnny Brown– After Hours Blues (1949, con Amos Milburn al piano), D7 Doctor John – Junco Partner (1972), D8 Willie Mabon– I Don't Know (1976, con Mick Jagger all' armonica!).
Euro
26,00
codice 249261
scheda
Aa.vv. (blues) atlantic blues: vocalists
LP2 [edizione] originale  stereo  usa  1986  atlantic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
Doppio album, l' originale stampa americana, copertina apribile, con crediti di ogni pezzo sul retrocopertina e note esplicative all' interno, etichetta rossa e nera con "...75 Rockfeller Plaza..." in basso, catalogo 7 81696-1. Pubblicata nel 1986, questa raccolta di brani (molti dei quali di ardua reperibilita', ed alcuni dei quali eseguiti dal vivo) e' dedicata ai cantanti ed alle cantanti blues. A partire dagli anni '40, e almeno fino a tutti gli anni '60, la Atlantic fu un' etichetta fondamentale per la musica americana di matrice blues e R&B, genere per il quale aveva messo in piedi un formidabile staff di produttori, tecnici e talent scouts; l' intera storia della Atlantic e del suo Blues e' qui (e negli altri volumi che concludono la serie). Vi appaiono in ordine e con i seguenti pezzi e relative date di registrazione: Sippie Wallace: You Got To Know How (1982), Sippie Wallace: Suitcase Blues (1982, con Bonnie Raitt alla slide guitar), Jimmy Witherspoon: Trouble In Mind (1956), Jimmy Witherspoon: In The Evenin' (1956), LaVern Baker: Gimme A Pigfoot (1958), Mama Yancey: Make Me A Pallet On The Floor (1951), Mama Yancey: How Long Blues (1951), Big Joe Turner: St. Louis Blues (1956), Big Joe Turner: Oke-She-Make-She-Bop (1953, con Elmore James alla chitarra), Lil Green: I've Got That Feelin' (1951), Lil Green: Every Time (1951), Wynonie Harris: Destination Love (1956), Wynonie Harris: Tell A Whale Of A Tale (1956), Ruth Brown: Rain Is A Bringdown (1949, com Amos Wilburn al piano), Ruth Brown: R.B. Blues (1950), Percy Mayfield: I Don't Want To Be President (1974, con Johnny Guitar Watson alla citarra), Percy Mayfield: Nothing Stays The Same Forever (1974, con Johnny Guitar Watson alla citarra), Ted Taylor: River's Invitation (1966), Esther Phillips: Just Like A Fish (1970), Otis Clay: Pouring Water On A Drowning Man (1970), Rufus Thomas: Did You Ever Love A Woman (1962, con i Booker T & the Mg's al completo), Titus Turner: Baby Girl Parts 1&2 (1964), Bobby Bland: Ain't That Lovin' You (1972, con Melvin Jackson al sax e Dr. John alla chitarra, tra gli altri), Johnny Copeland: It's My Own Tears That's Being Wasted (1968), Eldridge Holmes: Cheatin' Woman (1969, con Art Neville all' organo), Johnnie Taylor: I Had A Dream (1966), Aretha Franklin: Takin' Another Man's Place (1969), Z.Z. Hill: It's A Hang Up Baby (1969), Z.Z. Hill: Home Ain't Home At Suppertime (1969).
Euro
26,00
codice 249260
scheda
Aa.vv. (blurt, a certain ratio Abstract magazine issue 6
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1986  sweatbox 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa inglese in edizione limitata a cinquemila copie, sovracopertina in plastica trasparente con scritte rosse, chiusura a linguetta ed adesivo con prezzo imposto di œ 5.49, copertina in cartoncino lucido fronte retro senza barcode e senza costola, completo del numero 6 della rivista Abstract di trentasei pagine con articoli ed interviste a In The Nursery, Xymox, A Certain Ratio, Anti Group...., label grigia con parti verdi, scritte blu e logo Sweatbox verde, catalogo SAM006, groove message ''something's going to happen'' sul lato A e ''something wonderful'' sul lato B. Questo album allegato al numero 6 della rivista musicale Abstract Magazine presenta dieci brani, del tutto inediti o inediti almeno nelle versioni qui presenti, ad opera di formazioni del periodo attive in ambiti anche diversi, sebbene assimilabili, tra post punk, dark, elettronica e sperimentazione. Questa la scaletta dei brani: In The Nursery, ''Breach birth (blockade mix)''; Workforce, ''Skin scraped back'' (remixato dal 12'' su Doublevision); Xymox, ''Muscoviet mosquito'' (remixato dall'album ''Subsequent pleasures''); Blurt, ''Gravespit'' (inedito live del 1985); Clair Obscur, ''Smurf in the goulag'' (inedito registrato appositamente per Abstract Magazine); A Certain Ratio, ''Sounds like something dirty'' (remixato dal 12'' su Factory); Anti Group, ''Ha'' (remixato dal 12'' su Sweatbox); Chakk, ''Theme'' (inedito registrato appositamente per Abstract Magazine); Hula, ''Motor city nightmare'' (inedito registrato appositamente per Abstract Magazine); A Primary Industry, ''They're biting'' (inedito registrato appositamente per Abstract Magazine).
Euro
26,00
codice 312374
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1985  manhattan 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Prima stampa italiana, copertina (con lievi segni di invecchiamento) semilucida con barcode, inserto con note, label bianca sullo sfondo con quadretti di vari colori e scritte nere, catalogo 64 2404671, data sul trail off 25/10/85. Pubblicato nel 1985 dalla Manhattan, l'album ''Sun City'' nasce dal progetto di Little Steven e Arthur Baker che si circondano di svariati e famosi musicisti per aiutare l' Africa Fund contro il regime dell' Apartheid in seguito abbattuto in Sud Africa. Contiene sette brani tra cui due versioni del celebre brano Sun City, No More Apartheid, Revolutionary Situation, Let Me See Your I.D., The Struggle Continues e Silver And Gold. Da citare la partecipazione, di Afrika Bambaataa, Miles Davis, Bob Dylan, Linton Kwesi Johnson, Lou Reed, Run DMC, Gil Scott-Heron, Ringo Starr, Bruce Springsteen, Peter Gabriel, Stiv Bator, Pete Townshend, Herbie Hancock, Eddie Kendrick, Joey Ramone, Bob Geldof, Jimmy Cliff, Bono, Big Youth, Keith Le Blanc, Jackson Browne, Jimmi Cliff, Nona Hendrix, Keith Richards, Ron Wood e un'altra interminabile serie di illustri collaboratori.
Euro
13,00
codice 226602
scheda
Aa.vv. (bono/k.richards/dylan) Sun city (+ bonus song !!)
lpm [edizione] originale  stereo  usa  1985  manhattan 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent punk new wave
Etichetta custom bianca con disegni rettangolari colorati, catalogo ST-53019, completo di inner sleeve con testi, note e foto, copertina ancora incellophanata con adesivo promozionale e codice a barre, la stampa originale americana del mini album Sun City Artists United Against Apartheid, nella rara versione con BRANO INEDITO AGGIUNTO, non indicato sulla copertina ma solo sull'adesivo promozionale, brano che vede la partecipazione di Bono, Keith Richards e Ron Wood. Sun City nasce dal progetto di Little Steven e Arthur Baker che si circondano di svariati e famosi musicisti per aiutare l' Africa Fund contro il regime dell' Apartheid in seguito abbattuto. Contiene sette brani tra cui due versioni del celebre brano Sun City, No More Apartheid, Revolutionary Situation, Let Me See Your I.D., The Struggle Continues e Silver And Gold. Da citare la partecipazione, di Afrika Bambaataa, Miles Davis, Bob Dylan, Linton Kwesi Johnson, Lou Reed, Run DMC, Gil Scott-Heron, Ringo Starr, Bruce Springsteen, Peter Gabriel, Stiv Bator, Pete Townshend, Herbie Hancock, Eddie Kendrick, Joey Ramone, Bob Geldof, Jimmy Cliff, Bono, Big Youth, Keith Le Blanc, Jackson Browne, Jimmi Cliff, Nona Hendrix, Keith Richards, Ron Wood e un'altra interminabile serie di illustri collaboratori.
Euro
21,00
codice 501511
scheda
Aa.vv. (british folk) Contemporary folk guitar
lp2 [edizione] originale  stereo  uk  1982  cambra 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa inglese, vinile doppio, copertina (con qualche segno di invecchiamento) semilucida senza barcode, etichetta bianca con scritte nere e con logo Cambra arancio e nero in alto, catalogo CR055, scritte ''strawberry'' e ''orlake'' incise sul trail off di tutti i lati. Pubblicata nel 1982 dalla Cambra in Gran Bretagna, questa splendida raccolta compila ventotto brani editi tratti da dischi di grandi maestri della chitarra folk (e blues) come John Renbourn, Bert Jansch, Gordon Giltrap, Ralph McTell e Steve Tilston, con qualche nome meno noto da non sottovalutare, soesso inediti su album. Un piccolo tesoro per chi si volesse addentrare nello scrigno del folk anglosassone degli anni '60 e '70 nella sua declinazione chitarristica acustica. Questa la scaletta: Bert Jansch, ''Angie''; Chris Grooms, ''Tonia's waltz''; John Pearse, ''McGee's rag''; Willy Barrett, ''Hair across the frets''; Pete Berryman ''One blue guitar''; John Renbourn, ''Day at the seaside''; Mike Rogers, ''Vestapol''; John Renbourn, ''Judy''; Simon Boswell, ''Trout joins the cavalry''; Mike Rogers, ''Marigold chrome''; John Renbourn / Bert Jansch, ''Red's favourite''; Gordon Giltrap, ''Confusion''; John James, ''Georgeman's junction''; John Pearse, ''Guitar train''; Chris Hardy, ''Nefarious doings''; Alex Templeton, ''Bach goes to town''; John Renbourn, ''Pavanna anna bannana''; Gordon Giltrap, ''Fast approaching''; John James, ''And the dog was sleeping in the corner''; Chris Grooms, ''Sweet gypsy''; Bert Jansch, ''Tinker's blues''; Ralph McTell, ''Willoughby's farm''; Steve Tilston, ''Rock salmon suite''; John Renbourn, ''Wormwood tangle''; Bert Jansch, ''Miss heather rosemary sewell''; Gordon Giltrap, ''Lucifer's cage''; Phillip John Lee, ''Black scrag''; John Renbourn / Bert Jansch, ''No exit''.
Euro
16,00
codice 327434
scheda
lp [edizione] originale  stereo  usa  1987  midnight 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
copertina senza barcode, inserto con foto e note informative sui gruppi rappresentati, label rossa su di una facciata e verde sull'altra, scritte nere e logo Midnight Records nero in alto, catalogo MIRLP137, groove message ''watch for midnight xmas vol. 16 in the year 2000 ad – ho! Ho! Ho!'' sul lato A e ''run rudolph run...'' sul lato B. Pubblicato nel 1987, il terzo volume della serie di compilation che la Midnight, etichetta chiave nell' ambito del 60's garage e della neopsichedelia degli anni '80, dedico' alle festivita' natalizie, con brani appositamente composti da piu' o meno oscuri gruppi di area "revivalista" garage e psichedelica, molti dei quali dei veri e propri gioiellini nella discografia di bands in molti casi tra le principali della scena neo 60's dell' epoca. Troviamo in questo terzo capitolo gruppi quali Brood (la fantastica garage all-girls-band qui agli inizi), Dimentia 13 (Barrettiani piu' che mai), John Frankovic (dei Plasticland, aiutato qui da Brian Richie dei Violent Femmes), Iguanas, Whooping Cranes, Gorehounds, Sharky's Machine, Love Pushers, Senders, Sterilles, Woofing Cookies, Luther n' B.B.B.'s, Crocodile Shop (ex Mod Fun). Un disco piacevolissimo. Questa la scaletta: Iguanas, ''Reindeer n' whiskey''; Whooping Cranes, ''Celebrate!''; Gorehounds, ''Yuh, xmess''; Sharky's Machine, ''My sears catalogue''; The Love Pushers, ''Xmass will never...''; The Senders, ''Merry christmas, baby''; The Sterilles, ''Mrs. Claus has menopause''; The Woofing Cookies, ''Staring at the eye of god''; Luther n' B.B.B.'s, ''Are you ready for christmas''; The Brood, ''One winter's night''; Crocodile Shop, ''December mourning''; Dimentia 13, ''Christmas comes to those who wait''; John Frankovic, ''The last noel''.
Euro
22,00
codice 201489
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1987  midnight 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora incellophanata, copertina senza barcode, inserto con foto e note informative sui gruppi rappresentati, label rossa su di una facciata e verde sull'altra, scritte nere e logo Midnight Records nero in alto, catalogo MIRLP137, groove message ''watch for midnight xmas vol. 16 in the year 2000 ad – ho! Ho! Ho!'' sul lato A e ''run rudolph run...'' sul lato B. Pubblicato nel 1987, il terzo volume della serie di compilation che la Midnight, etichetta chiave nell' ambito del 60's garage e della neopsichedelia degli anni '80, dedico' alle festivita' natalizie, con brani appositamente composti da piu' o meno oscuri gruppi di area "revivalista" garage e psichedelica, molti dei quali dei veri e propri gioiellini nella discografia di bands in molti casi tra le principali della scena neo 60's dell' epoca. Troviamo in questo terzo capitolo gruppi quali Brood (la fantastica garage all-girls-band qui agli inizi), Dimentia 13 (Barrettiani piu' che mai), John Frankovic (dei Plasticland, aiutato qui da Brian Richie dei Violent Femmes), Iguanas, Whooping Cranes, Gorehounds, Sharky's Machine, Love Pushers, Senders, Sterilles, Woofing Cookies, Luther n' B.B.B.'s, Crocodile Shop (ex Mod Fun). Un disco piacevolissimo. Questa la scaletta: Iguanas, ''Reindeer n' whiskey''; Whooping Cranes, ''Celebrate!''; Gorehounds, ''Yuh, xmess''; Sharky's Machine, ''My sears catalogue''; The Love Pushers, ''Xmass will never...''; The Senders, ''Merry christmas, baby''; The Sterilles, ''Mrs. Claus has menopause''; The Woofing Cookies, ''Staring at the eye of god''; Luther n' B.B.B.'s, ''Are you ready for christmas''; The Brood, ''One winter's night''; Crocodile Shop, ''December mourning''; Dimentia 13, ''Christmas comes to those who wait''; John Frankovic, ''The last noel''.
Euro
25,00
codice 328315
scheda
7"ep [edizione] originale  stereo  usa  1988  bob magazine 
  [vinile]  Excellent punk new wave
ep in formato 7" (flexi dsc); l' originale stampa del bellissimo e ormai raro flexi disc allegato nel 1988 al numero 37 della rivista musicale americana Bob Magazine, con tre brani altrimenti inediti: l' ex True West RUSS TOLMAN e' presente con una bella versione di "See No Evil" dei Television; i geniali CAMPER VAN BEETHOVEN con la strumentale "Guitar Hero", tra psichedelia ed aromi multietnici, molti anni dopo comparsa su una raccolta della band come "Closing Theme", e registrata durante le sessions dell' album "Key Lime Pie"; l' ex 28th Day Barbara Manning, personaggio che meriterebbe una attenta riscoperta, con la ballata dai toni vagamente cupi "Someone Wants You Dead", piu' tardi riregistrata e pubblicata come retro di un singolo a nome Word Of Pooh.
Euro
8,00
codice 208617
scheda
Aa.vv. (camper van beethoven, spot 1019, ophelias...) view from here / san francisco compilation
lp [edizione] originale  stereo  usa  1987  medical 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
l' originale stampa americana, ccopertina senza barcode (con accentuato "ringwear", etichetta "custom" bianca con disegni grigi e scritte nere e rosse, catalogo MR2707. Pubblicata nel luglio 1987, questa interessante raccolta e' dedicata alla scena di San Francisco, con gruppi spesso molto oscuri ed alcune bands che di quella scena furono la guida e di cui non va certo perso il ricordo: impossibile non iniziare dai CAMPER VAN BEETHOVEN, qui ancora lontani dal contratto con la Virgin ed emeriti sconosciuti, ma assolutamente deliziosi nlla "Happiness is a Porpoise Mouth" tratta da un raro flexi disco allegato alla rivista "The Bob"; imperdibili anche gli Ophelias, con un brano tratto dal loro primo album omonimo, tra roots rock, psichedelia ed eccentricita' di stampo zappiano; altra assoluta perla del disco e' il brano degli Sneetches, splendido pop psichedelico tra Zombies e Left Banke, tratto dall' allora inedito demo che presto fu pero' stampato in Inghilterra, inaugurando una discografia meritevole di esplorazione; eccellenti anche gli Spot 1019, dal loro primo album omonimo, come gli amici Camper Van Beethoven in bilico tra tradizione ed eccentricita'; discreti i McGuires, i Vox Humana, Tooth & Nail, i Blue Movie. A completare Pray For Rain, Naked Into, Standing Naked, Kelley Gabriel & Clocks of Paradise, Hold My Head It Hurts, Child Support.
Euro
10,00
codice 205715
scheda

Page: 4 of 318


Pag.: oggetti: