Hai cercato:  dall'anno 70 all'anno 79 --- Titoli trovati: : 7496
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Zephyr going back to colorado
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1971  bgo 
rock 60-70
Ristampa del 2019, copertina pressoche' idnetica a quella della prima rara tiratura su Warner Bros. Pubblicato in Usa nel settembre del 1971 dopo ''Zephyr'' e prima di ''Sunset Ride'' , non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk, il secondo album. Ultimo lavoro degli Zephyr a vedere in formazione Tommy Bolin, con la cantante Candy Givens che riocorda ancora assai da vicino Janis Joplin, vede la presenza, tra i brani, di "Miss Libertine" e "See My People Come Together''; certamente un classico ''minore" del blues chitarrsitico americano del decennio. Nati nell' autunno del 1968 (tra gli altri in formazione anche John Faris in formazione, ex Us Too, autori di vari singoli), giunsero alla registrazione di un demo nella primavera del '69 riuscendo ad avere un tour organizzato nella West Coast, con acclamate esibizioni al Fillmore West, all' Avalon Ballroom o al Whiskey-A Go-Go. Tra le varie etichette che offrirono loro un contratto, la Abc, per la cui sottoetichetta Probe usci' questo loro primo album, le cui registrazioni urono travagliate e contrastate, con un risultato comunque indiscutibilmente eccellente, teso ad esaltare la chitarra di Bolin e la voce della Givens in brani di potente heavy blues con alcuni passaggi vagamente jazzati ed influenze tardo psichedeliche che rendono, insieme alla voce della Givens, inevitabile il paragone con i Big Brother di Janis Joplin. Da li' inizieranno innumerevoli cambiamenti di line up, che non impediranno al gruppo di confermare le sue qualita' sia nel secondo album "Going Back To Colorado" del 1971 che nel terzo "Sunset Ride" del 1972, quest' ultimo dai sapori piu' westcoastiani, registrato senza piu' Tommy Bolin, che otterra' grande fama con la JAMES GANG e con i DEEP PURPLE (nell' unico album" Come Taste the Band", estromesso poi perche' ingestibile, nonostante il grande apporto dato al suono della storica band inglese), quindi anche solista, prima della prematura morte, a soli 25 anni, nel 1976, per overdose. Nel frattempo i Zephyr procederanno tra scioglimenti e ricostituzioni, ancora con un quarto album nel 1982 ("Heartbeat"), fino alla morte della Givens, annegata in una jacuzzi dopo un fatale mix di alcool e psicofarmaci.
Euro
28,00
codice 2099968
scheda
Zero Renato erozero
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  sony / rca 
musica italiana
ristampa del 2017, copertina apribile pressoche' identica a quella della prima tiratura su Zerolandia. Il sesto album di Renato Zero, pubblicato nel 1979 dopo "Zerolandia" e prima di "Tregua". Da Wikipedia: "Per la prima volta un disco dell'artista romano raggiunge la prima posizione nella hit parade degli album piu' venduti. Merito, soprattutto, del successo del singolo "Il carrozzone", apprezzata anche da un pubblico più ampio e popolare, coadiuvata dalla trascinante "Baratto" sul lato B, grandissimo successo nei juke-box e nelle discoteche. I testi sono tutti di Franca Evangelisti e di Renato Zero, composti insieme o separatamente. Gli arrangiamenti, la direzione d'orchestra e la produzione dell'album sono curati da Piero Pintucci, mentre il tecnico del suono è Maurizio Montanesi. Nei cori de "La rete d'oro", sono da segnalare le armonie del gruppo vocale femminile delle Baba Yaga. Congiuntamente a quelli del precedente Zerolandia del 1978, i brani dell'album costituiranno la colonna sonora del film/commedia musicale Ciao nì, uscito nello stesso anno.".
Euro
18,00
codice 3022459
scheda
Zero Renato invenzioni
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  sony / rca 
musica italiana
ristampa limitata in vinile colorato, copertina apribile pressoche' identica a quella della prima tiratura. Uscito nel 1974, il secondo album, dopo "No! Mamma, no!" (1973) e prima di "Trapezio" (1976). Da Wikipedia: Con "Invenzioni", Renato Zero comincia ad imporsi sui mass media, in particolar modo alle radio. Colpiscono soprattutto i testi delle canzoni. Quelli trattati da Zero sono temi "difficili" per quei tempi. Ne e' una prova il pezzo di apertura del disco, "Qualcuno mi renda l'anima", che si ispira alla violenza sui minorenni e che farà fatica ad emergere in radio (anche se alla fine ci riuscirà). A sorpresa, il brano che raggiunge una fama enorme e' "L'evento", singolo apparentemente spensierato ma che racconta di sballi e discoteche. Il successo dell'album non e' molto rilevante (vendette circa 100.000 copie, come "No! Mamma, no!") anche se la fama arrivera' con l'album successivo.
Euro
22,00
codice 3016279
scheda
Zero Renato no! mamma, no!
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  sony / rca 
musica italiana
ristampa limitata in vinile colorato, copertina apribile pressoche' identica a quella della prima tiratura. Uscito nel '73, prima di "Invenzioni", il primo album. Da Wikipedia: Il primo LP di Renato Zero arriva nel 1973, a sei anni dalla sua primissima incisione, un 45 giri contenente le canzoni "Non basta sai" e "In mezzo ai guai", entrambe scritte per lui da Gianni Boncompagni. Come ha dimostrato Musica Leggera, si tratta di un finto live, registrato in realta' nello studio A di via Tiburtina e nello studio Sonic di Franco Patrignani; alle registrazioni furono poi aggiunti dei finti applausi, simulando quindi l'effetto di un live. Alcune registrazioni senza gli applausi sono state pubblicate dall'RCA Italiana nella raccolta pubblicata nella serie RCA Lineatre "Incontro con Renato Zero": si tratta di "Paleobaratolo", "Non sense pigro", "Sergente no!", "Nell'archivio della mia coscienza", "Ti bevo liscia" e "Make-up, make-up, make-up".
Euro
20,00
codice 3016278
scheda
Zero Renato trapezio
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1976  rca italiana 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good musica italiana
prima stampa italiana, coeprtina con lievi segni di invecchiamento, etichetta azzurra "Rca Italiana", timbro Siae del secondo tipo, in uso tra il 1975 ed il 1978/79, con marchio Siae che ne occupa ancora l' intero cerchio centrale, catalogo TPL1 1229. Uscito nel 1976, il terzo album, pubblicato dopo "Invenzioni" (1974) e prima di "Zerofobia" (1977). Album che sara' accompagnato dalla sua prima tournee, vede la presenza del suo primo singolo di successo: "Madame", che arrivo' fino al numero 15 delle classifiche dei singoli.
Euro
18,00
codice 110267
scheda
Zero Renato Zerofobia (red vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  sony / rca 
musica italiana
ristampa del 2019, edizione limitata in vinile rosso, copertina pressoche' identica a quella della prima tiratura. Uscito nel 1977 dopo "Trapezio" e prima di "Zerolandia", il quarto album del cantautore romano, giunto al quinto posto delle classifiche settimane, dove rimase inserito per ben 58 settimane. Pubblicato anche in Brasile, Argentina e Germania, fu il disco della consacrazione commerciale, grazie ad un lungo e spettacolare tour che ne segui', ed al grande successo del singolo che ne venne estratto, "Mi Vendo", ma forte anche della presenza di altri brani come "Il cielo", "Morire qui", "Manichini" e "Vivo".
Euro
25,00
codice 2095980
scheda
Zevon warren Warren Zevon
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  music on vinyl 
rock 60-70
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, pressocche' identica alla prima tiratura uscita in Usa su Asylum, completa dell'inserto con testi da un lato e foto dell' autore dall' altro. Pubblicato in usa nel giugno del 1976 dopo '' Wanted Dead Or Alive'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk. Il secondo album, sostanzialmente un nuovo esordio solista dopo il primo lavoro del 1970. Prodotto da Jackson Browne, e registrato con Lindsey Buckingham, Glenn Frey, Don Henley, David Lindley, Stevie Nicks, Bonnie Raitt, Waddy Wachtel, Carl Wilson. Warren Zevon, all' uscita del suo secondo album, era conosciutissimo nell' ambiente degli addetti ai lavori , aveva scritto per i Turtles e suonato per e con innumerevoli musicisti della scena di Los Angeles, il suo debutto come cantante era avvenuto con ''Wanted Dead or Alive'', ed era ora un esponente di punta della cosiddetta '' L.A.'s Mellow Mafia'', sconosciuto pero' ancora al grande pubblico. La sua musica tuttavia era diversissima da quella dei suoi ''colleghi'' , quali gli Eagles o i Fleetwood Mac, ed era basata piu' che sui suoni e gli arrangiamenti sulla intensita' espressiva di brani ora segnati da una ironia spesso pungente ed amara ora furiosi. Il disco parla di ladri e pistoleri del vecchio West, solitari disadattati, personaggi sempre sul'orlo della perdizione e della follia, ed anche la sua visone della citta' e' peculiare e vista da una angolazione ''diversa'', come in "Join Me in L.A." e "Desperados Under the Eaves". Le melodie sono raffinatissime e la straordinaria perizia dei musicisti che lo accompagnano rappresenta lo stato dell'arte del genere; la fama di questo lavoro negli States e' straordinaria ed e' considerato pressoche' unanimemente dalla critica e dagli ascolatori piu' attenti come un capolavoro assoluto del rock cantautoriale californiano.
Euro
25,00
codice 2094722
scheda
Zingale Peace
Lp [edizione] nuovo  stereo  isr  1977  black gold 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie, copertina apribile senza barcode, inserto con foto e ricche note. Ristampa del 2015 ad opera della israeliana Black Gold (presentata come la prima legittima in assoluto), pressoche' identica alla molto rara prima tiratura nella sua forma promozionale, caratterizzata da un missaggio e da un ordine dei brani diverso rispetto alla versione definitiva. Originariamente pubblicato in Israele nel 1977 dalla Krypton, il primo ed a lungo unico leggendario album degli israeliani Zingale; un secondo album, con una formazione che include solo alcuni membri originari, e' uscito nel 2008 con il titolo di ''The bright side''. Band composta all'epoca di ''Peace'' da otto elementi, gli Zingale si formarono nel 1974 e divennero uno dei gruppi di rock progressivo piu' moderni di Israele, riuscendo a pubblicare solo questo album, cantato in inglese, senza terminare un album in lingua ebraica che era stato cominciato, anche per tensioni interne dovute a questioni artistiche che li portarono allo scioglimento poco dopo. ''Peace'' offre un rock progressivo con largo spazio a dinamiche e quasi frenetiche improvvisazioni strumentali nonostante la durata relativamente breve dei brani, nelle quali il violino di Tony Brower assume spesso il ruolo primario con le sue roventi evoluzioni, che conferiscono ad alcuni episodi un tono quasi folk progressive ma molto rockeggiante, alimentato da una notevole abilita' tecnica che mostra anche influssi jazz rock. I testi dell'album ruotano intorno al tema della pace e della sua necessita', tema a cui sembra fare riferimento anche il notevole artwork della copertina (suggestivo anche nella parte interna).
Euro
36,00
codice 3507792
scheda
Lp+cd [edizione] nuovo  stereo  eu  1971  wah wah 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie, allegato un bonus cd con dieci brani degli WoOZ!, altro progetto di Wolfgang Orschakowski, copertina a busta senza codice a barre. Ristampa del 2015 ad opera della Wah Wah, pressoche' identica alla molto rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1979 in edizione privata da Wolfgang Orschakowski, questo leggendario album fu registrato fra il 1969 ed il 1971 ma all'epoca nessuna etichetta fu interessata a pubblicarlo. Questo fantomatico gruppo, basato ad Amburgo, era capitanato da Wolfgang Orschakowski che, oltre a suonare la chitarra, produce e disegna la copertina. La loro musica, oscura, elettrica e molto freak, era un mix tra i Guru Guru e gli Amon Duul con un approccio molto underground ed acido. Ecco come descrivono il disco Steven ed Alan Freeman, autori del celebre libro sul rock tedesco The Crack In The Cosmic Egg. ''..an album of demented psychedlic cosmic blues! ...stoned Ash Ra Tempel style jamming, though much more crude and demented''. In effetti ''In the poor sun'' appare come un'opera slegata da qualsiasi contesto professionale o commerciale, e piuttosto come una manifestazione di libera creativita' musicale.
Euro
27,00
codice 3020639
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1976  superior viaduct 
rock 60-70
Copertina apribile con retro capovolto. Ristampa del 2015 ad opera della Superior Viaduct, pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1976 dalla Isadora in Francia, il primo dei due album, precedente ''Traite' de mecanique populaire'' (1978), di questo duo francese composto da Hector Zazou e da Joseph Racaille, gia' insieme nel gruppo sperimentale transalpino Barricade, attivo dai tardi anni '60 a Marsiglia. Questo ''Barricade 3'' e' un seminale e leggendario album di pop avanguardista in gran parte strumentale, un'opera sperimentale e futuristica ma al tempo stesso addolcita da melodie gentili ed eleganti (come nella minisuite ''La pointe de tes seins est comme un petale de pavot''), nella quale ritmi elettronici, assoli di chitarra rock di derivazione blues, melodie ipnotiche di tastiere, strutture progressive, improvvisazioni jazz ed influssi della musica di Erik Satie si integrano in un fluido amalgama sonoro. Non a caso gli ZNR fanno parte della mitica ''lista'' dei Nurse With Wound. Hector Zazou e' un musicista algerino, di padre francese e madre spagnola, autore negli anni '80 di una musica eclettica che contiene elementi di jazz, musica africana, rock e ritmiche dance, dopo una esperienza piu' sperimentale vissuta negli anni '70 nel duo ZNR. Musicisti come Bjork, John Cale, David Sylvian e Suzanne Vega hanno collaborato ai suoi lavori, che spesso sono dei concept album come ad esempio ''Sahara blue'' (1992), dedicato a Rimbaud, o ''Songs from the cold seas'' (1994), incentrato sulle regioni artiche.
Euro
30,00
codice 2063092
scheda
Zoo (fra) Hard times, good times
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  1972  o-music 
rock 60-70
Ristampa del 2014 ad opera della O-Music, pressoche' identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1972 dalla Riviera in Franzia, il terzi ed ultimo album del gruppo francese, successivo a ''I shall be free'' (1970). L'unico dei loro lp ad essere inciso senza il chitarrista Michel Bonnecare, questo album fu realizzato con un organico composto da Ian Douglas Bellamy (voce, percussioni), Andre Herve' (chitarra acustica, chitarra elettrica, organo, piano, piano elettrico, cori, percussioni, VCS3), Michel Herve' (basso, percussioni), Christian Devaux (batteria), Michel Ripoche (violino elettrico Fender, sax tenore, trombone) e Daniel Carlet (flauto, violino, sax soprano, sax tenore, sax baritono). In questo album gli Zoo hanno ormai abbandonato le influenze beat e swingin' London e lo stile chitarristico hendrixiano dell'esordio, mantenendo pero' un sound influenzato dal funk e dal blues rock, con belle, estroverse e corpose melodie vocali e strumentali vicine al brass rock ed un groove molto energico; interessante anche il particolare episodio strumentale ''Four strings'', in cui gli assoli di violino si muovono in un contesto progressive; gli interventi di ottoni in alcuni episodi conferiscono qualche venatura soul, cosi' come le energiche parti vocali maschili e femminili. A questa band francese sono accreditati tre album simili fra loro nello stile, accostati a quello di celebrate band quali Chicago e Family, fra brass rock, blues rock, tocchi jazzati e con influenze hendrixiane nella chitarra: ''Zoo'' (1969, uscito anche in Gran Bretagna nel 1970), ''I shall be free'' (1970) e ''Hard times, good times'' (1972).
Euro
18,00
codice 3510241
scheda
Zoom (viletones, diodes) sweet desperation (1976-1980)
lp [edizione] nuovo  stereo  can  1976  ugly pop 
punk new wave
copertina senza barcode, adesivo di presentazione sul cellophane, inserto apribile con foto e note, etichetta custom in bianco e nero. Pubblicato nell' aprile del 2016, questo album contiene tredici brani della storica band canadese di Toronto attiva tra il 1976 ed il 1980, ed autrice di un unico singolo nel 1977 su etichetta Riot Records, i cui due brani "Sweet Desperation" e "Massacre at Central High" (registrati nell' inverno del 1976) sono qui naturalmente inclusi, insieme ad altri undici episodi registrati dal vivo o in studio nell' arco dell' intera esistenza del gruppo. Formati dal chitarrista e cantante Chris Haight e dal batterista John Hamilton, furono tra i prime mover della splendida scena punk di Toronto (di cui il loro singolo fu probabilmente la prima testimonianza vinilica), nati sotto l' influsso della british invasion e del garage degli anni '60, di New York Dolls, Velvet Underground, Roxy Music, Bowie e Sparks, e dediti ad un rock dalle tinte glam e power pop che aveva la freschezza del 60's pop ed un' urgenza espressiva talora prossima al punk; si sciolsero in realta' dopo il primo singolo, con il primo entrato nei grandi Viletones ed il secondo nei deliziosi Diodes, ma i due si ritroveranno piu' volte insieme fino al 1980, in particolare in studio nel 1978, con la co-produzione di Bob Segarini (figura centrale nella storia del rock canadese), e l' aiuto di musicisti di gruppi fondamentali della scena punk di Toronto come Ugly, B-Girls e Curse, per regstrare alcuni brani del repertorio della band che non volevano si perdessero nel nulla, come 'Schoolgirl Hitch Hiker', 'My Baby's Got No Brains' e 'They Only Come Out At Night', che finalmente vedono la luce, 40 anni dopo. Un pezzo perduto della storia dell' underground canadese.
Euro
20,00
codice 3016587
scheda
LPBOX [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  song cycle 
punk new wave
Edizione limitata, cofanetto senza codice a barre contenente un album vinilico a 33 giri ed un libretto, piccolo inserto all'esterno con note di presentazione, catalogo CY986. Pubblicato nel 2017 dalla Song Cycle, questo cofanetto rende disponibile in vinile per la prima volta in assoluto la raccolta di rarita' ed inediti originariamente pubblicata nel 1998 dall'italiana Materiali Sonori, e contiene anche una riproduzione dell'originario libro ''Sonora: John Zorn'' con il quale fu pubblicata la versione in cd; il libro contiene foto, interviste e saggi relativi alla carriera di John Zorn fino al 1988. Dal punto di vista musicale, si tratta di incisioni effettuate fra il 1977 ed il 1981 da John Zorn con Eugene Chadbourne, alcune delle quali pubblicate su di una rara cassetta e su di un doppio album, altre rimaste inedite fino al 1998, quando la versione cd di ''1977-1981'' venne pubblicata. Sono ardite sperimentazioni fra free jazz ed avanguardia, alle quali prendono parte, oltre a Zorn (sax alto, sax soprano, clarinetto) e Chadbourne (chitarra acustica, chitarra elettrica, dobro, chitarra preparata, remixaggio), anche altri esponenti di spicco della scena sperimentale dell'epoca come Tom Cora, Fred Frith, David Licht ed altri ancora. Questi i brani presenti: ''The viaduct'' (registrato presso la radio KDVS di Davis, California, inverno 1977/78, tratto dalla cassetta ''The great duo live'', uscita nel 1984), ''Welcome west'' (registrato presso la WKCR di New York, il 20 marzo del 1978, tratto dall'album ''School'' del 1978, co-accreditato a Zorn e Chadbourne), ''The double AA'' (registrato al Pangea Club, inverno 1977/78, inedito fino al 1998), ''The english channel (new mix)'' (registrato al Dick Charles Recording di New York nel giugno del 1979 ed allo Aycock Auditorium di Greensboro nell'aprile del 1987, inedito fino al 1998), ''W va spec (newly done version)'' (registrato alla Kent State, Ohio, nel 1981, e poi editato con ulteriori registrazioni di Zorn in possesso di Chadbourne nel corso del 1997, inedito fino al 1998). Talentoso ed anticonvenzionale sassofonista, compositore ed arrangiatore, il newyorchese John Zorn e' uno dei nomi di spicco dell'avanguardia musicale americana ed internazionale, che si e' cimentato con i piu' diversificati stili musicali, dal rock estremo al jazz, dallo easy listening alla musica etnica. Numerosi sono i suoi dischi come i suoi progetti, fra cui Masada e Naked City. Prolificissimo e geniale artista newyorchese, Eugene Chadbourne formo' gli Shockabilly all' inizio degli anni '80 dopo una serie di dischi e nastri autoprodotti a partire dalla meta' degli anni '70, e vanta collaborazioni con altri protagonisti dell' avanguardia newyorkese come Henry Kaiser o John Zorn, oltre che con i Camper Van Beethoven; il suo stile musicale e' estremamente eclettico, con influenze del free jazz, della musica d'avanguardia e di protesta, e culture musicali di ogni angolo del pianeta.
Euro
35,00
codice 3510461
scheda
Zuider zee zeenith (1972-1973 recordings)
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1972  light in the attic 
rock 60-70
copertina cartonata apribile, senza barcode, con fascia ripiegata attorno alla costola con note e barcode, booklet all' interno. Pubblicato dalla Light In The Attic nel gennaio 2018, questo album contiene registrazioni inedite del gruppo americano basato a Memphis, Tennessee, autore nel 1975 dell' unico album "Zuider Zee" su Columbia. Queste registrazioni, effettuate in studio tra il 1972 ed il 1973, evidenziano il forte legame della band con la musica dei piu' noti concittadini Big Star, a loro contemporanei; nella musica degli Zuider Zee, pero', si riscontrano ancora piu' accentuate influenze inglesi, dai Beatles al glam rock dei T.Rex, fino ai Badfinger. Il loro album su Columbia e' considerato da molti un piccolo classico della scena americana power pop (o proto-power pop) degli anni '70, influenza dichiarata da gruppi ben piu' famosi come i Cheap Trick, e queste registrazioni presentano undici brani inediti di qualita' media persino superiore a quel disco. Il batterista Gary Simon Bertrand, il tastierista Kim Foreman ed il cantante e chitarrista Richard Orange avevano suonato insieme a Lafayette, Louisiana, nella Thomas Edisun's Electric Light Bulb Band (due singoli tra il 1967 ed il 1969); usciti da quel gruppo formarono insieme gli Zuider Zee e si trasferirono a Memphis, aggiungendo alla line up il bassist John Bonar; molto attivi dal vivo, fallito un contratto discografico con la Elektra nel 1973, cambiato il batterista (Bertand fu sostituito da Robert Hall), ottennero finalmente un contratto con la Columbia, per la quale usci' il loro unico album nel 1975. La storia del gruppo ebbe una battuta d' arresto quando nel dicembre del 1976 Bonar fu aggredito da un gruppo di ladri che avevano fatto irruzione nel furgone della band, rimanendo seriamente ferito. La band in un primo momento smise di suonare dal vivo, proseguendo poi come "Richard Orange and the Zee" e quindi come "Zee", poi infine sciogliendosi definitivamente. Orange si trasferi' in Inghilterra dove pubblico' due singoli a proprio nome (il primo nel 1979, il secondo dieci anni dopo); un cd a suo nome comparira' nel 2005.
Euro
29,00
codice 3020428
scheda
Zyx early recordings 77-83
lp [edizione] originale  stereo  ger  1977  vinyl on demand 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
l' ormai raro album pubblicato nel 2007, bella pubblicazione limitata in 600 copie numerate sul retrocopertina, copertina in cartoncino ruvido senza barcode, con parti in rilievo, etichetta "custom", con 14 brani registrati tra il 1977 ed il 1983 dal pionieristico progetto austriaco di Vienna, tra i massimi ma anche piu' inesplorati culti dell' elettronica europea dell' epoca, autore sin dalla meta' degli anni '70 di una musica all' insegna della sperimentazione e della multimedialita', approdato solo nel 1981 al primo album "Trust No Woman", dopo innumerevoli cassette e colonne sonore a spettacoli di teatro e danza, poi giunto anche ad un secondo album nel 1985 dal titolo "Programmusik 1" prima dello scioglimento. Il materiale qui contenuto, mai finora edito su vinile, ne mostra efficacemente il percorso creativo, da una musica ostica e sperimentale, sovente claustrofobica, quella delle registrazioni degli anni '70, ad un brillante e mai banale elettropop, passando per alcuni affascinanti ibridi, dove gli slanci onirici danno vita ad alcuni episodi davvero evocativi, che ne segnarono il passaggio tra la fine di un decennio e l' inizio del successivo. Davvero molto interessante.
Euro
27,00
codice 2009979
scheda
Zyx trust no woman
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1977  dark entries 
punk new wave
ristampa rimasterizzata, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della originaria rara tiratura uscita in Austria su Ok Musica, corredata di inner sleeve e di cartolina, del primo album pubblicato dal pionieristico progetto austriaco di Vienna, tra i massimi ma anche piu' inesplorati culti dell' elettronica europea dell' epoca, autore sin dalla meta' degli anni '70 di una musica all' insegna della sperimentazione e della multimedialita', approdato solo nel 1981 a questo album "Trust No Woman", dopo innumerevoli cassette e colonne sonore a spettacoli di teatro e danza, poi giunto anche ad un secondo album nel 1985 dal titolo "Programmusik 1" prima dello scioglimento. Ormai allontanatisi almeno in parte dalla musica ostica e sperimentale, sovente claustrofobica, degli esordi, erano nel frattempo approdati ad un brillante e mai banale elettropop, passando per alcuni affascinanti ibridi, dove gli slanci onirici danno vita ad alcuni episodi davvero evocativi, che ne segnarono il passaggio tra la fine di un decennio e l' inizio del successivo. Davvero molto interessante.
Euro
24,00
codice 3016467
scheda
Zz top deguello
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  ger  1979  Warner Bros 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
seconda stampa tedesca egli anni '80, copertina in cartoncino lucido con barcode, completa di inner sleeve fotografica, etichetta custom, catalogo WB(K)56701. Pubblicato in Usa nel Novembre del 1979 dopo ''Tejas'' e prima di ''El Loco'', giunto al numero 24 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il sesto album. Il primo per la warner bros, in cui il rock blues potente e distorto dei primi lavori assume quei toni ritmici e nervosi che faranno la fortuna del gruppo nel decennio successivo. considerato dalla critica come il loro miglior lavoro dal 1973 in cui usci' Tres Hombres, il suono del gruppo, come al solito, e' piuttosto fedele a quello originalissimo, che hanno costruito durante la prima fase della carriera, continua il processo di ''asciugatura'' dei suoni e delle partiture, i testi si fanno carichi di humor nero e selvaggi , tra i brani "Cheap Sunglasses" e "Fool for Your Stockings", ma tutte le canzoni sono ammantate da un carisma eccezionale e suonate con una determinazione ed una energia che rendono questo lavoro uno dei loro migliori in assoluto.
Euro
18,00
codice 701485
scheda
Zz top deguello ( + "wraparound sleeve")
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1979  Warner Bros 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima stampa americana, copia promozionale con timbro dorato in rilievo sul retro della copertina ''standard'' ''Promotional Copy Not For Sale", CORREDATA DELLA MOLTO RARA SOVRACCOPERTINA, questa con moderati pressoche' inevitabili segni di invecchiamento (alcune copie del disco, perlopiu' promozionali, furono dotate di una "wraparound cover" cioe' una seconda copertina che racchiude quella standard, e che raffigura un teschio avvolto dalle fiamme su sfondo nero con il nome del gruppo in alto), completa di inner sleeve in cartoncino lucido, etichetta custom a colori, catalogoHS3361. Pubblicato in Usa nel Novembre del 1979 dopo ''Tejas'' e prima di ''El Loco'', giunto al numero 24 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il sesto album. Il primo per la warner bros, in cui il rock blues potente e distorto dei primi lavori assume quei toni ritmici e nervosi che faranno la fortuna del gruppo nel decennio successivo. considerato dalla critica come il loro miglior lavoro dal 1973 in cui usci' Tres Hombres, il suono del gruppo, come al solito, e' piuttosto fedele a quello originalissimo, che hanno costruito durante la prima fase della carriera, continua il processo di ''asciugatura'' dei suoni e delle partiture, i testi si fanno carichi di humor nero e selvaggi , tra i brani "Cheap Sunglasses" e "Fool for Your Stockings", ma tutte le canzoni sono ammantate da un carisma eccezionale e suonate con una determinazione ed una energia che rendono questo lavoro uno dei loro migliori in assoluto.
Euro
80,00
codice 245629
scheda
Zz top deguello (+ "wraparound cover")
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1979  Warner Bros 
rock 60-70
Bella ristampa in vinile 180 grammi, ottenuta dai masters analogici originali, pressocche' identica alla prima rara tiratura uscita su Warner Bros nel 1979, e persino DOTATA DELLA ORIGINARIA ''WRAPAROUND COVER", nera con teschio e nome del gruppo (senza barcode), che contiene il disco con la sua copertina "regolare" (anc' essa senza barcode), completa di inner sleeve in carta lucida pesante a colori, etichetta custom a colori. Pubblicato in Usa nel Novembre del 1979 dopo ''Tejas'' e prima di ''El Loco'', giunto al numero 24 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il sesto album. Il primo per la warner bros, in cui il rock blues potente e distorto dei primi lavori assume quei toni ritmici e nervosi che faranno la fortuna del gruppo nel decennio successivo. considerato dalla critica come il loro miglior lavoro dal 1973 in cui usci' Tres Hombres, il suono del gruppo, come al solito, e' piuttosto fedele a quello originalissimo, che hanno costruito durante la prima fase della carriera, continua il processo di ''asciugatura'' dei suoni e delle partiture, i testi si fanno carichi di humor nero e selvaggi , tra i brani "Cheap Sunglasses" e "Fool for Your Stockings", ma tutte le canzoni sono ammantate da un carisma eccezionale e suonate con una determinazione ed una energia che rendono questo lavoro uno dei loro migliori in assoluto.
Euro
21,00
codice 2071209
scheda
Zz top deguello (+ "wraparound cover")
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1979  Warner Bros 
rock 60-70
Bella ristampa in vinile 180 grammi, ottenuta dai masters analogici originali, pressocche' identica alla prima rara tiratura uscita su Warner Bros nel 1979, e persino DOTATA DELLA ORIGINARIA ''WRAPAROUND COVER", nera con teschio e nome del gruppo (senza barcode), che contiene il disco con la sua copertina "regolare" (anc' essa senza barcode), completa di inner sleeve in carta lucida pesante a colori, etichetta custom a colori. Pubblicato in Usa nel Novembre del 1979 dopo ''Tejas'' e prima di ''El Loco'', giunto al numero 24 delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il sesto album. Il primo per la warner bros, in cui il rock blues potente e distorto dei primi lavori assume quei toni ritmici e nervosi che faranno la fortuna del gruppo nel decennio successivo. considerato dalla critica come il loro miglior lavoro dal 1973 in cui usci' Tres Hombres, il suono del gruppo, come al solito, e' piuttosto fedele a quello originalissimo, che hanno costruito durante la prima fase della carriera, continua il processo di ''asciugatura'' dei suoni e delle partiture, i testi si fanno carichi di humor nero e selvaggi , tra i brani "Cheap Sunglasses" e "Fool for Your Stockings", ma tutte le canzoni sono ammantate da un carisma eccezionale e suonate con una determinazione ed una energia che rendono questo lavoro uno dei loro migliori in assoluto.
Euro
21,00
codice 2065606
scheda
Zz top Tres hombres
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  warner bros 
rock 60-70
ristampa in vinile 180 grammi, ottenuta dai master tapes originali, copertina apribile senza barcode, pressocche' identica a quella della originaria tiratura, del terzo album del gruppo texano, pubblicato su etichetta London negli Stati Uniti nell'agosto del 1973 dopo ''Rio Grande Mud'' e prima di ''Fandango'', e giunto al numero 8 delle classifiche americane (non entrato in quelle inglesi dove usci' nel novembre dello stesso anno). L' album usci' dopo il tour con i Rolling Stones, nel quale gli ZZ Top si esibiscono con tanto di serpenti e cactus sul palco; mentre i concerti procedono il gruppo diviene una sorta di leggenda e inizia a rivaleggiare con gli Stones stessi, con il loro show puntualmente animato da risse, ed il gruppo che a fine concerto viene richiamato a gran voce sul palco dalla folla in delirio, il che irrita non poco la band di Mick Jagger. Non a caso il disco diverra' di platino, con il gruppo per la prima volta nella top 10 americana. Prodotto da Bill Ham con un suono asciutto, tagliente, energetico, modernissimo , "Tres Hombres" contiene la migliore selezione di brani che il gruppo avesse mai prodotto; il groove delle canzoni e' impressionante, la chitarra di Billy Gibbons e la base ritmica di Dusty Hill e Frank Beard sono eccezionalmente dinamiche ed appropriate, molti dei brani resteranno dei classici del repertorio del gruppo e del rock americano degli anni '70, come "Waitin' for the Bus", "Jesus Just Left Chicago", "Move Me on Down the Line", ed il maestoso boogie di "La Grange", che pubblicata su singolo otterra' un grandissimo successo. Quando nel 1983, ovvero 10 anni dopo, usci' "Eliminator" , la celebre rivista Rolling Stone cosi' descrisse il disco: ''Cosa e' Eliminator se non Tres Hombres con l'uso di sequencers e synthesizers?'' . Decisamente uno dei capolavori del southern rock ed uno dei piu' riusciti album di rock and roll di sempre. Praticamente perfetto.
Euro
20,00
codice 2101130
scheda

Page: 300 of 300


Pag.: oggetti: