Hai cercato:  rsd --- Titoli trovati: : 453
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Beck Uneventful days (rsd 2020)
7" [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  capitol 
indie 90
edizione limitata uscita in occasione del RECORD STORE DAY 2020, contiene due brani: No Distraction (KruangbinRemix) e Uneventful Days (St. Vincent Remix).
Euro
19,00
codice 2095568
scheda
Bertoli pierangelo a muso duro (rsd 2020)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  atlantic 
cantautori
EDIZIONE LIMITATA IN 500 COPIE, NUMERATE SUL RETRO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL BLACK FRIDAY 2020, ed in occasione del 40esimo anniversario dall' uscita originaria del disco, ristampa rimasterizzata, copertina pressoche' identica alla prima tiratura su Ascolto, corredata di inner sleeve. Pubblicato in italia nel marzo del 1979 dopo ''S' at ven in ment'' e prima di ''Certi momenti", il quinto album. Registrato con fabrizio urzino, danilo bertelli, glauco borrelli, massimo luca, beppe amato, marco dieci, gianfranco monaldi, sergio almangano, gian maria berlendis, renato ricio, cicoria nazareno, arrangiato da franco monaldi, tutti i testi sono di pierangelo bertoli. il suo primo manifesto poetico, album dai temi cupi e pessimisti, incentrato su storie che hanno come eroi operai e disadattati, contiene inoltre il suo primo brano in assoluto, '' non finira' '' del 1966, gli arrangiamenti sono molto piu' complessi del solito e vedono l'utilizzo di una sezione d' archi, il disco vendette 60.000 copie e fu il suo primo vero successo, contiene i seguenti brani: "A muso duro", "Dietro me", "Non finira' ", "L'autobus", "Cose", "Filastrocca a motore", "Scoppio' un sorriso", "Srotolando parole".
Euro
31,00
codice 3030429
scheda
Birchall steve Reality gates (ltd. rsd 2023)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1973  soave 
rock 60-70
Edizione limitata a 300 copie in vinile nero (altri 100 esemplari sono in vinile trasparente), REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2023, copertina senza codice a barre. Ristampa del 2023 ad opera della Soave, con artwork pressoché identico a quello della seconda stampa del 1976 su Ovation (completamente diverso da quello della prima tiratura del 1973). Originariamente uscito nel 1973 negli USA su Poseidon Electronic Music Studio, l'unico album solista conosciuto dell'americano Seven T. Birchall, il quale aveva già pubblicato nel 1970 uno split album con Scott Huston, "Phenomena / Reciprocals II / Pento-Tholoi". "Reality gates" fu inciso nello Indiana dal solo Birchall, che impiegò una strumentazione composta da sintetizzatore VCS-3 della EMS ("The Putney"), Ampex MM-1000 sedici tracce, dbx noise reduction, SpectraSonics Console, Studer A80 recorder, Eventide Clockworks, Instant Phaser, Cooper Time Cube ed EMT Reverb. L'autore concepì una elettronica astratta, basata su pulsazioni, oscillazioni e sottili dissonanze, con un effetto che suggerisce affinità con le parti più spettrali e meno melodiche della musica cosmica dei Tangerine Dream del periodo 1971-73, o con i Kluster ed i primi Cluster. C'è anche un tono robotico ed industriale che richiama alla mente anche alcuni passaggi del primo eponimo album dei Kraftwerk del 1970, quelli più slegati dagli stilemi rock, completamente assenti in questo "Reality gates", un libero esperimento di espressione elettronica.
Euro
29,00
codice 3515206
scheda
Black children sledge funk group Love is fair (ltd. rsd 2022)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1976  afrodelic 
soul funky disco
Edizione limitata, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 23 APRILE 2022. Ristampa del 2022 ad opera della Afrodelic, la prima in assoluto in vinile e pressoché identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1976 dalla RTS in Nigeria, il primo dei tre album di questo valido gruppo afrobeat e funk. Molto amati in patria a metà anni '70, i Black Children Sledge Funk Group avevano in formazione Michael Hammedatha (voce, percussioni), Daniel Carlos Yakunu (chitarra), Jerry Freeman Nwokolo (tastiere), Ricky Hardnar (basso) e Benson Teteh (batteria), i quali avevano assunto tutti il cognome fittizio di "Black" come membri della band. Pubblicarono tre album, "Love is fair" (1976), "Black children" (1978) e "Vol. 3 – aviation grand father" (1979). Questo loro primo lp è un delizioso lavoro di fusione fra torrido groove funk arricchito dalle tessiture tipiche della musica africana, raffinate ed articolate quanto solidissime e ballabili nel groove, echi garage nella chitarra e nell'organo, occasionali virate in atmosfere caraibiche in alcuni episodi, una vena che oscilla fra festosa e propulsiva in certi brani e lamentosa e blues in altri (ad esempio nella title track, a dispetto del titolo). Questa la scaletta: "Satisfaction", "Feelings I've Got", "Mr. Who", "Love Is Fair", "Funky Child", "Hard Life", "Another Girl", "Sledge Afro Funk".
Euro
29,00
codice 2117528
scheda
Black francis (aka frank black, pixies) Abbabubba (ltd. 180 gr. black & white vinyl, rsd 2021)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2011  demon 
punk new wave
Edizione limitata a 1750 copie, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 12 GIUGNO 2021, in vinile da 180 grammi per metà bianco e per metà nero, label verde con scritte nere su di una facciata e viola con scritte bianche sull'altra, catalogo DEMREC886. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2021 ad opera della Demon, la raccolta "Abbabubba" fu originariamente pubblicata nel 2011 solo in cd su The Bureau. Si tratta di un'antologia di vecchi brani remixati, demos rielaborati di brani poi apparsi in forma ufficiale sugli album di Black, B-sides di singoli, grezzi pezzi come "Il cuchaiao", "The water" e "Alabaster", questi tre originariamente disponibili solo sul sito web del musicista, brillanti esempi della tensione estetica del leader dei Pixies come "Get away oil" (in origine sul 7" "Threshold apprehension" del 2007); il singolo "The seus" del 2008 è qui riproposto in tre diversi remix. Questa la scaletta: 1. “Abbabubba” 2. “Serious Curious” 3. “Il Cuchaiao” 4. “Alabaster” 5. “Rabbits” 6. “Dead Man's Curve” 7. “Polly's Into Me” 8. “The Seus (Infadels Remix)” 9. “Ghost Coming” 10. “The Water” 11. “The Seus (Charles Normal Remix)” 12. “Do What You Want (Gyaneshwar)” 13. “Get Away Oil” 14. “The Seus (Bloc Party Remix)” 15. “Virginia Reel”. Frank Black e' uno dei fondatori e leader degli storici Pixies, uno dei maggiori gruppi alternativi a cavallo fra gli anni '80 e '90. Nato come Charles Michael Kittridge Thompson IV, Black cresce in una famiglia religiosa, fatto che influenzera' notevolmente i suoi testi e quelli scritti per i Pixies, spesso incentrati sulla Bibbia. Dopo lo scioglimento dei Pixies verso la fine del 1992, Black si dedica alla carriera solista e successivamente fonda i Frank Black And The Catholics, che esordiscono su lp nel 1998.
Euro
26,00
codice 2127176
scheda
Black heart procession + solbakken In the fishtank 11 - silver vinyl (rsd 2014)
Lp [edizione] nuovo  stereo  nl  2004  konkurrent 
indie 90
edizione per il record store day 2014 in vinile argento. Etichette custom rosse, bianche e rosa. Undicesimo volume della serie "In the Fishtank" che vede la collaborazione tra il trio di San Diego e il gruppo prog rock olandese Solbakken, con sei brani presi dalla session registrata nel Luglio del 2003, dopo che i Black Heart Procession avevano terminato il loro "Tropico" tour. Tutte le tracce qui contenute sono compiute ed inedite, e presentano quell'inconfondibile atmosfera densa ed affascinante tipica del gruppo americano, ammorbidita dalla sensibilita' piu' sinfonica del gruppo olandese.
Euro
10,00
codice 2127415
scheda
Blues project parchman farm (live november 1965) rsd 2012
7" [edizione] nuovo  mono  usa  1965  sundazed 
rock 60-70
Singolo in formato 7", EDZIONE LIMITATA REALIZZATA IN OCCASIOEN DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2012, copertina con logo Record Store Day sul retro, e con foto e note sul retro, etichetta marrone/oro "Verve Folkways", con foro al centro largo, questo singolo contiene due brani inediti su vinile finora, registrati dal vivo il 24 e 27 Novembre 1965 al Cafe Au Go Go di New York City, date tra le quali vennero scelte parte delle registrazioni dello storico primo album "Live at The Cafe Au Go Go", ma lasciando fuori queste due bellissime versioni di "Parchement Farm" (di Mose Allison) e "Bright Lights Big City" (di Jimmy Reed), entrambe ancora con Tommy Flanders alla voce (lascera' il gruppo prima dell' uscita dell' album, in cui figurera' alla voce solo in quattro brani), poi sostituito dal chitarrista Danny Kalb, e naturalmente con Steve Katz, Al Kooper, Andy Kulger e Roy Blumenfeld. Un gruppo a dir poco fondamentale del blues elettrico americano. Il critico del New York Times Robert Shelton cosi' recensi' una delle apparizioni del gruppo ''Of the electric bands at the Blues Bag, none impressed more than the Blues Project, possibly the most incandescent group in folk rock today''.
Euro
8,00
codice 3018182
scheda
Blur Bustin' + dronin' (rsd 2022)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1998  Parlophone 
indie 90
edizione limitata in doppio vinile colorato in occasione del RECORD STORE DAY 2022. Per la prima volta in vinile, la raccolta di remixes di brani dell'album "Blur" del 1997. Movin' On (William Orbit mix) - Death of a Party (Well Blurred remix) - On Your Own (Crouch End broadway mix) - Beetlebum (Moby's mix) - Essex Dogs (Thurston Moore's mix) - Death of a Party (Billy Whiskers mix) - Theme From Retro (John McEntire's mix) - Death of a Party (12" death) - On Your Own (walter wall mix) .
Euro
50,00
codice 2109738
scheda
Bolan marc and t.rex Live 1977 – 40th anniversary edition (rsd 2017)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  demon 
rock 60-70
USCITA PER IL RECORD STORE DAY del 2017, doppio vinile pesante color turchese, copertina apribile, inner sleeve con artwork, catalogo DEMREC189. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2017 ad opera della Demon, l'album dal vivo originariamente pubblicato nel 1997 dalla Edsel solo in cd. ''Live 1977'' contiene registrazioni tratte da due concerti dell'ultimo tour di Marc Bolan: il 18 marzo del 1977 al Rainbow Theatre di Londra ed il 20 marzo successivo al Locarno di Portsmouth. Quando usci' originariamente nel 1997, questo fu uno dei primi live ufficiale ad alta qualita' sonora dei T. Rex, sebbene Bolan fosse ormai scomparso da vent'anni, rimasto vittima di un incidente stradale nel settembre di quel fatale 1977. I Damned erano il gruppo di supporto di quel tour, durante il quale Bolan, che con i suoi trascorsi glam di pochi anni prima era stato una delle fonti di ispirazione per il punk rock, si ripropose in una guisa che in parte sembrava ispirata dall'esplosione recente del punk, con un sound ed un approccio vocale graffiante, ed in parte ricollegarsi agli splendori del passato glam rock, riprendendendo a tratti l'irresistibile groove sbarazzino, sensuale e rock'n'roll dei suoi primi anni '70. I sopracitati Damned si unirono a Bolan sul palco per una lunga versione di oltre dieci minuti della classica ''Get it on'', che qui chiude la scaletta. Questi i brani presenti: ''Jeepster'', ''Visions of domino'', ''New york city'', ''Soul of my suit'', ''Groove a little'', ''Telegram sam'', ''Hang ups'', ''Debora (includes band intro)'', ''I love to boogie'', ''Teen riot structure'', ''Dandy in the underworld'', ''Hot love'', ''Get it on (with the Damned)''. Artista visionario e figura cardine prima dello hippie folk britannico (anni '60) e poi del glam rock (anni '70), Marc Bolan (1947-1977), dopo aver militato brevemente nei John's Children formo con Steve Took i Tyrannosaurus Rex, autori di quattro splendidi album fra il 1968 ed il 1970, in cui elaboravano una musica a suo modo psichedelica ma in gran parte suonata con strumenti acustici, immersa in atmosfere poetiche che richiamano autori come William Blake e percorsa da una vena ora fiabesca ora mistica. Sulle ceneri dei Tyrannosurus Rex alla fine del 1970, Bolan formo' i T. Rex con Mickey Finn. Alfieri del glam rock insieme a David Bowie, essi fecero da contrappunto al rock progressivo, elaborato e cerebrale, con un approccio moderno al rock'n'roll, accessibile, potente ed impregnato di sensualita', attraverso epocali album come ''Electric warrior'' (1971) e ''The slider'' (1972). Nonostante il calo di popolarita' a meta' anni '70, il gruppo, guidato sempre da Bolan, continua la sua attivita' fino al 1977, anno in cui il leader muore in un incidente stradale. L'influenza di Bolan sul rock dei decenni successivi, dal post punk allo indie folk, sara' assai importante.
Euro
35,00
codice 3510098
scheda
Boswell simon Santa sangre ost (ltd. coloured vinyl + bonus tracks, black friday rsd 2022)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1989  cinevox 
soundtracks
Edizione limitata a 500 copie in vinile di colore rosso, uscita IN OCCASIONE DEL BLACK FRIDAY RECORD STORE DAY DEL NOVEMBRE 2022. Ristampa del 2022 ad opera della Cinevox, con artwork di copertina parzialmente modificato, con due brani in meno ("Caballo negro" e "Mambo n. 8)" ma con tre bonus tracks rispetto alla rara prima tiratura vinilica del 1989 ("Truck", "Heart" e "Wingbeat", poste alla fine della seconda facciata). Originariamente pubblicata nel 1989 dalla Cinevox in Italia e nel 1990 dalla President nel Regno Unito, la colonna sonora del film di culto "Santa sangre" diretto da Alejandro Jodorowski, definito come un "horrror surrealista". Le musiche furono composte dal musicista e produttore londinese Simon Boswell, fondatore nel 1977 del gruppo power pop Advertising ed autore già nel 1978 di un primo album solista, "The mind parasites", per poi dedicarsi con successo alla carriera di autore di colonne sonore sonore, a partire dal 1985, che lo ha portato a lavorare con registi come Dario Argento, Danny Boyle, Clive Barker e lo stesso Alejandro Jodorowski. Per "Santa sangre", Boswell compone una musica che fonde partiture elettroniche, malinconici bordoni di organo, drammatici arrangiamenti di archi e sonorità dai richiami latino americani, mescolando toni autunnali e crescendo di tensione nervosa. Questa la scaletta di questa versione del 2022: "Fin Del Mundo", "Alma", "Carnival Violin", "Alejandra", "Holy Guitar", "Besame Mucho", "Dejame Llorar", "Acid Revenge", "Triste", "Grave Business", "Kids' Theme", "Herbage", "Sweet Dreams", "Church Tattoo", "Truck", "Heart", "Wingbeat".
Euro
31,00
codice 2129170
scheda
Bowie david brilliant adventure ep (rsd 2022)
12" [edizione] nuovo  stereo  ger  1995  iso records / parlophone 
rock 60-70
ep in formato 12", EDIZIONE LIMITATA, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2022; pubblicato per la prima volta in questa occasione, contiene quattro tracce registrate nel periodo dell' album "Outside", due in studio e due dal vivo: sul lato A una "early version" di "I'm Afraid of Americans", qui intitolata ancora "Johnny Downloader", e poi registrata nuovaente in una diversa versione per il successivo album "Earthling", "I Have Not Been To Oxford Town", qui nel mix della versione uscita su singolo, e sul retro "Small Plot of Land" e "My Death"; registrate con l' accompagnamento al piano di Mike Garson al New York Public Theater durante il Shakespeare Festival di New York il 18 Settembre 1995.
Euro
29,00
codice 3028488
scheda
Bowie david Next day extra ep (ltd. black friday rsd 2022)
lpm [edizione] nuovo  stereo  eu  2022  iso records / columbia / Legacy / Sony 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA (in 11850 copie) REALIZZATA IN OCCASIONE DEL BRACK FRIDAY RECORD STORE DAY DEL NOVEMBRE 2022, adesivo di presentazione sul cellophane, inner sleeve. Mini Album con sette brani, pubblicato per la prima volta in questa occasione, contiene tracce legate alle sessions del penultimo album "The Next Day" del grande e compianto artista inglese, inedite finora in vinile, sebbene inserite in una versione deluxe in triplo cd dell' album. "God Bless The Girl" fu inclusa solo nella versione giapponese in cd dell' album, "Atomica", "The Informer", "Like A Rocket Man" e "Born In A UFO" furono registrate nelle stesse sessions ma completate poco dopo, inoltre sono presenti due brani dell' album in versioni remix: "Love Is Lost" (Hello Steve Reich Mix by James Murphy for the DFA), che si protrae per oltre dieci minuti, curata da James Murphy degli LCD Soundsystem, e "I'd Rather Be High" (Venetian Mix).
Euro
29,00
codice 2119569
scheda
Bragg billy Life's a riot with spy to spy +live (rsd 2022)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1983  cooking vinyl 
punk new wave
edizione per il record store day 2022 in vinile arancio, Titolo completo "Life's a riot with spy vs spy"; ristampa del 2013 in vinile 180 grammi, rimasterizzata, realizzata in occasione del trentennale dall' uscita originaria del disco, con i sette brani dell' originario minialbum sul primo lato e sul secondo gli stessi brani registrati in una bellissima esecuzione live il 5 giugno del 2013 all' Union Chapel di Londra, corredata di inner sleeve e di coupon con codice per scaricare il disco in formato mp3. Il bellissimo primo mini album del "combat folksinger" inglese, gia' autore di una manciata di singoli in piena era punk con i Riff Raff. Registrato in perfetta solitudine con chitarra e voce soltanto, e pubblicato nel giugno del 1983 dalla Go! Discs, rivelo' al mondo il talento e la personalita' straordinari di uno dei personaggi principali di tutta la scena inglese degli anni '80 ed oltre, capace di far rivivere le emozioni della musica dei primi Clash nei suoi pezzi piu' "incazzati" ed impegnati, ma anche di infinita delicatezza quando lascia spazio alla poesia ed ai sentimenti. "A new England" e "The man in the iron mask" spiccano tra i sette brani del disco, che giunse sorprendentemente al 30esimo posto della classifica inglese, e rimarranno infatti tra i suoi classici. Un anno dopo sara' la volta dell' album d'esordio "Brewing Up With Billy Bragg", che allarghera' ulteriormente la fama dell' artista fino al successo del magnifico capolavoro "Talking With the Taxman About Poetry", del 1986. Cantautore inglese ispirato dal punk come dal folk di protesta di autori quali Woody Guthrie, Billy Bragg muove i primi passi nel gruppo punk Riff Raff alla fine degli anni '70, per poi intraprendere un'attivita' solista nel decennio successivo, quando diventa popolare in Gran Bretagna con le sue canzoni che trattano con spirito critico ed ironia, ma anche umanita', temi politici, sociali e sentimentali. Politicamente molto attivo ed avverso al conservatorismo della Tatcher, Bragg ha spesso coniugato la sua attivita' musicale con quella politica. Fra i suoi album, citiamo il primo ''Brewing up with Billy Bragg'' (1984), ''Talking with the taxman about poetry'' (1986) e ''Don't try this at home'' (1991); successivamente si avvale del contributo di una backing band, rendendo la sua musica leggermente piu' elettrica, come gli Wilco alla fine degli anni '90 e successivamente i suoi Blokes.
Euro
32,00
codice 2111070
scheda
Briggs anne Hazards of love (rsd 2014)
7" ep [edizione] nuovo  stereo  eu  1964  topic 
rock 60-70
ep in formato 7", copertina in cartoncino laminato sul fronte e liscio sul retro, flipback su due lati sul retro, inner sleeve con foto e ritagli di vecchie recensioni musicali, piccolo inserto apribile con presentazioni dei brani del disco. Ristampa realizzata in occasione del Record Store Day del 2014, pressoche' identica alla molto rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1964 dalla Topic in Gran Bretagna, il leggendario ep d'esordio di Anne Briggs, precedente la sua partecipazione all'album di artisti vari ''The bird in the bush'' (1966) ed il suo primo lp solista ''Anne Briggs'' (1971). Contiene quattro brani, inediti su album: Anne si cimenta con quattro brani folk tradizionali inglesi, ''Lowlands away'', ''My bonny boy'', ''Polly vaughan'' e ''Rosemary lane'', cantando senza alcun accompagnamento strumentale. L'attenzione e quindi solo sulla sua splendida voce, che canta in modo misuratamente malinconico, classicamente folk britannico, meritando l'ascolto di ogni amante della musica tradizionale di Albione. Una delle piu' enigmatiche e straordinarie artiste dell' intera Inghilterra del periodo classico, la cantante folk inglese Anne Patricia Briggs, nonostante la limitata produzione discografica, e' una delle piu' importanti figure della rinascita del folk inglese negli anni '60: il suo modo di cantare infatti ha avuto un'enorme influenza sulle cantanti femminili della sua generazione, e' stata la fonte di canzoni e l'ispirazione, tra gli altri, per Bert Jansch e Sandy Denny. Spirito libero e indipendente senza alcuna ambizione per il successo commerciale ma animata da una pura passione per la riscoperta della musica popolare britannica, viaggia a lungo in Inghilterra e Irlanda, durante tutti gli anni '60 e i primi '70, esibendosi nei folk clubs e partecipando ai tour di Centre 42, organizzati per promuovere attivita' culturali al di fuori del circuito londinese. La breve discografia della Briggs e' costituita dall' EP "The Hazards of Love", pubblicato nel 1963, precoce influenza su Maddy Prior e June Tabor, dal primo omonimo lp del 1971 e dal secondo lp "The Time Has Come" sempre del 1971.
Euro
11,00
codice 3507422
scheda
Brugnolini sandro L'uomo dagli occhiali a specchio (ltd. clear vinyl, rsd 2022)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  redi edizioni musicali 
soundtracks
EDIZIONE LIMITATA IN VINILE TRASPARENTE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2022; ristampa con copertina pressoche' identica alla prima molto rara tiratura. Originariamente pubblicato nel 1973 dalla Vroommm in Italia, questo album contiene le musiche per il giallo televisivo ''L'uomo con gli occhiali a specchio'', diretto da Mario Foglietti. Sandro Brugnolini, musicista gia' attivo in ambito jazz con ensemble come i Modern Jazz Gang, e collaboratore musicale della RAI, oltreche' autore dell'album di culto ''Overground'' (1970), compose le musiche di questo album, che vennero suonate da un gruppo che includeva membri della sopracitata Modern Jazz Gang ed il trombonista Giancarlo Schiaffini. Cosi' come per ''Overground'' anche qui si tratta di un disco interamente strumentale, stilisticamente molto vario anche per la sua natura di colonna sonora: troviamo elegantissimi ed autunnali episodi in cui si mescolano easy listening, jazz e soul come le due splendide versioni orchestrate di ''La notte muore'', agitatissimi e frenetici tour de force jazzati come ''Tallonato'' e ''Colluttazione'', delicati episodi orchestrali ed alcuni brani in cui emergono sonorita' basate su una groove funk (come nella versione ''complesso pop'' di ''La notte muore''), questi ultimi in particolare nella seconda facciata. Questa la scaletta: ''La notte muore (orchestra)'', ''Tallonato'', ''Ingresso nel dramma'', ''Preludio al delitto'', ''La notte muore (sonata per pianoforte)'', ''Quasi un sogno'', ''Colluttazione'', ''Eventi progressivi'', ''Rievocazione ricorrente'', ''Aggressione'', ''La notte muore (complesso pop)'', ''Tempus fugit'', ''Incidente provocato'', ''La notte muore (orchestra seconda versione)''.
Euro
31,00
codice 2124177
scheda
Buckley jeff-lucas gary Songs to no one 1991-1992 (rsd 2024)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2002  recall/knitting fac. 
indie 90
ristampato per la prima volta dall'uscita in occasione del RECORD STORE DAY 2024, vinile colorato. doppio lp, con inners, raccoglie studio sessions, home tapes e registrazioni di concerti in piccoli clubs del celebrato cantautore americano scomparso prematuramente eseguiti con il chitarrista Gary Lucas gia' componente della band di Captain Beefheart, precedenti il primo album.
Euro
35,00
codice 2128527
scheda
Buena vista social club Ahora me da pena (ltd. rsd 2022)
12" [edizione] nuovo  stereo  swe  1997  world circuit 
world
EDIZIONE LIMITATA A 2700 COPIE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 23 APRILE 2022, con indicazione "made in Sweden" sul retro copertina, inner sleeve con testi, label rossa con scritte bianche e nere, catalogo ECV099. Pubblicato nel 2022 dalla World Circuit, in commemorazione del 25esimo anniversario della pubblicazione dello storico album "Buena vista social club" (1997), questo 12"EP contiene quattro inedite registrazioni risalienti al 1996/97, durante le lavorazioni del sopracitato lp, prodotto da Ry Cooder, vincitore del Grammy (best traditional-tropical album), nonché grandissimo successo planetario con milioni di copie vendute in tutto il mondo. Il gruppo di musicisti coinvolti nel progetto prende il nome da un esclusivo club aperto all'Avana nella fase pre-castrista, un periodo di incredibile esplosione musicale a Cuba, che venne presto interrotto dalla rivoluzione e dal conseguente abbandono dei luoghi di ritrovo per ricchi americani che consentirono la nascita della scena, i musicisti si ritrovarono allora senza lavoro e continuarono a suonare solo per il proprio divertimento facendo altri lavori per sopravvivere. Quando Ry Cooder giunse a Cuba per registrare un documentario su questi leggendari musicisti, molti di loro suonavano da oltre cinquant'anni localmente ed egli si trovò di fronte ad un vero tesoro in forma di canzoni e stili, che abbracciano l'intera storia della musica cubana; il suono di questi brani è incredibilmente ricco e profondo, lontanissimo dall'appiattimento delle registrazioni digitali. Cooder, usando una enorme reverenza nella produzione, ha creato il documento definitivo sulla scena cubana, un' opera magnifica ed un vero patrimonio dell'umanità. Oltre alla grande padronanza dei musicisti, queste tracce testimoniano ancora una volta l'immenso patrimonio, ricco e profondo, della musica cubana, risultando un supplemento integrativo al celebre album, voluto dall'immenso Ry Cooder. Questa la scaletta: "Ahora me da pena", "Chan chan (monitor mix)", "Macusa (alternate take)", "Saludo compay".
Euro
28,00
codice 3514371
scheda
Burdon eric and war (animals) complete vinyl collection (4lp box, ltd coloured vinyl, black friday rsd 2022)
LPBOX [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  rhino / far out / avenue 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA DI 5500 COPIE, IN VINILE COLORATO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL BLACK FRIDAY RECORD STORE DAY DEL NOVEMBRE 2022; contenuti in un box di cartone rigido, con apertura per i dischi a destra, i tre albums (di cui uno doppio) pubblicato tra il 1970 ed il 1971, accreditati ad Eric Burdon & War: "Eric Burdon Declares War" (in vinile viola trasparente), "Black Man's Burdon" (doppio album in vinile giallo traslucido) e "Love Is All Around" (in vinile rosso trasparente), tutti rimasterizzati e corredati di rispettive copertine fedeli a quelle originarie (apribile quella di "Black Man's Burdon". L' esperienza di Eric Burdon con i War rappresento' l' ennesima, brusca quanto straordinaria svolta musicale di Burdon: sciolti i New Animals deluso dall' insuccesso commerciale in Inghilterra e considerando chiusa la stagione "flower power", il cantante inglese si unì nel 1969 ad un gruppo funk di colore e, ribattezzatolo WAR, ne fece un simbolo della rivoluzione, non solo musicale. Il tutto duro' però solo un paio d' anni, per tre albums notevolissimi, dopodiche' gia' nel 1971 un disco di Burdon con Jimmy Witherspoon sanci' un ritorno repentino al blues, mentre i War continuarono senza di lui, scrivendo alcune delle piu' straordinarie pagine del funk americano degli anni '70.
Euro
128,00
codice 2115571
scheda
Butterfield blues band original lost elektra sessions (expanded 3lp, ltd. rsd 2022)
lp3 [edizione] nuovo  stereo  eu  1964  run out groove / elektra 
rock 60-70
triplo album, edizione limitata di 5000 copie, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL GIUGNO 2022, copertina apribile in tre parti, senza barcode. Per la prima volta in vinile in questa occasione, ed in una versione molto ampliata rispetto al contenuto dell' originario omonimo cd pubblicato per la prima volta nel 1995, questo triplo album contiene straordinarie e storiche session inedite registrate dalla blues rock band americana tra il 1964 ed il 1966 per la Elektra, in parte quindi prima del primo album "The Paul Butterfield Blues Band" (ottobre 1965). Dalle note dell' etichetta: Paul Butterfield incontro' l'aspirante chitarrista blues Elvin Bishop nei primi anni '60 e con il bassista Jerome Arnold e il batterista Sam Lay (entrambi provenienti dalla band itinerante di Howlin Wolf), il nuovo gruppo si assicuro' un ingaggio di grande successo al Big John's Folk Club di Chicago, portandoli all'attenzione del produttore Paul A. Rothchild. Durante il loro ingaggio, Butterfield incontro' e occasionalmente si sedette con il chitarrista Mike Bloomfield. Rothchild fu impressionato dalla chimica tra i due e dopo aver convinto Paul a portare Bloomfield nella band, alla fine li firmo' per la Elektra Records nel 1964. Questa edizione deluxe 3LP espansa delle sessioni perdute della Paul Butterfield Band del periodo 1964-1966 presenta la formazione classica che lavora attraverso i classici del blues. E' la prima volta che questa collezione micidiale è disponibile su vinile ed è espansa per includere demo inediti e tracce alternative trovate di recente nei sotterranei della Warner. Questa la lista completa dei brani: A 1. Good Morning Little School Girl A 2. Just to Be with You A 3. Help Me A 4. Hate to See You Go A 5. Poor Boy A 6. Nut Popper #1 A 7. Everything's Gonna Be Alright B 1. Lovin' Cup B 2. Rock Me B 3. It Hurts Me Too B 4. Our Love Is Drifting (1997 Remaster) B 5. Take Me Back Baby B 6. Mellow Down Easy C 1. Ain't No Need to Go No Further C 2. Love Her with a Feeling C 3. Piney Brown Blues C 4. Spoonful C 5. That's All Right C 6. Goin' Down Slow D 1. Mellow Down Easy (Alternate Version Instrumental) D 2. Ain't No Need To Go Further (Alternate Version) D 3. Keep On Lovin' Me Baby (Unreleased Demo) D 4. Off The Wall (Alternate Version Instrumental) D 5. Blues With A Feeling (Alternate Version) E 1. Memory Pain (Unreleased Demo) E 2. Born In Chicago (Alternate Version) E 3. Nut Popper #1 (Alternate Version/First Take) E 4. One More Mile (Alternate Version) E 5. Love Her With A Feeling (Full length Version) F 1. Mystery Train (Alternate Version) F 2. Blues For Ruth (Unreleased Instrumental Jam) F 3. Love Song (Unreleased Instrumental) F 4. Danger Zone (Unreleased Demo).
Euro
58,00
codice 2126904
scheda
Byrds sweetheart of the rodeo (50th anniversary 4lp edition) rsd 2018
LP4 [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  columbia / legacy / sony 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA REALIZZATA IN OCCASIONE DEL BLACK FRIDAY RECORD STORE DAY DEL NOVEMBRE 2018, corredata di codice per il download digitale, e di booklet con note di David Fricke, ma soprattutto ampliata a 4 albums con tre lps aggiunti rispetto all' album originario, che includono ben 28 tra "additional masters", versioni alternative, demos, outtakes e prove; tra i brani inediti anche alcune tracce in versioni cantate da Gram Parsons, e persino registrazioni della sua International Submarine Band. Il primo album dei tre aggiunti ha come titolo "Additional Master Takes" e contiene le tracce "All I Have Are Memories (Kevin Kelley vocal)", "Reputation", "Pretty Polly", "Lazy Days", "The Christian Life (Gram Parsons vocal)", "You Don't Miss Your Water (Gram Parsons vocal)", "One Hundred Years From Now (Gram Parsons vocal)", "Radio Spot: Sweetheart Of The Rodeo album"; la prima facciata del terzo disco include sei brani della International Submarine Band, tre dei quali non inclusi nel loro unico album "Safe at Home" del 1968: "Sum Up Broke", "One Day Week", "Truck Drivin' Man", "Blue Eyes", "Luxury Liner", "Strong Boy"; la parte successiva, per un totale di tre facciate, ha per titolo "Working Demos, Outtakes, & Rehearsal Versions" ed include i brani "Lazy Days", "Pretty Polly", "Hickory Wind", "The Christian Life (Gram Parsons vocal)", "The Christian Life (Gram Parsons vocal)", "Life In Prison (Gram Parsons vocal)", "Life In Prison (Gram Parsons vocal)", "One Hundred Years From Now (Gram Parsons vocal)", "One Hundred Years From Now (Gram Parsons vocal)", "You're Still On My Mind (Gram Parsons vocal)", "You're Still On My Mind (Gram Parsons vocal)", "All I Have Are Memories (Instrumental)", "All I Have Are Memories (Instrumental)", "Blue Canadian Rockies". Queste le note dell' album originario: Pubblicato in USA il 30 agosto del 1968 dopo ''Notorius Byrd Brothers'' e prima di ''Dr. Byrds & Mr. Hide'', giunto al numero 55 delle charts USA e non entrato in quelle UK dove usci' nel settembre dello stesso anno. Il sesto album. Registrato da Roger McGuinn, Chris Hillman, Gram Parsons, Clarence White, Kevin Kelley, Earl P. Ball, Jon Corneal, Lloyd Green, John Hartford, Roy M. Huskey, Jaydee Manes, il disco che dette ufficialmente inizio al fenomeno del country rock e rivelo' al grande pubblico (si fa per dire, il disco fu il piu' grosso insuccesso commerciale dei Byrds) il talento di Gram Parsons, che qui propone la bellissima ''Hickhory Wind'', si tratta certamente del piu' importante album di country-rock degli anni '60 (ma non il primo, Gram Parsons ne aveva gia' realizzato uno con il debutto della International Submarine Band ''Safe at Home''), vede i Byrds andare in profondita' come nessun altro prima di loro nella ricerca delle radici americane della loro musica, per comprendere la portata dell'operazione bisogna ricordare che in questo periodo la musica country era considerata dal pubblico rock alla stregua di quello che il liscio e' in Italia, furono i Byrds a rendere, per la prima volta, i suoni del Contry & Western cool e moderni, la maggiore influenza sull'opera e' certamente quella di Gram Parsons che era entrato nel gruppo nell'aprile del 1968 e che scrive gli unici due brani originali del disco, "Hickory Wind" e "One Hundred Years from Now", mentre il resto delle composizioni sono riscritture da Merle Haggard, i Louvin Brothers, Woody Guthrie, Bob Dylan. Sarebbe tuttavia sbagliato credere che quanto fatto da Gram Parsons non trovasse l'accordo pieno di McGuinn ed Hillman, basti a questo proposito analizzare le opere dei due del periodo post Parsons, e' chiaro invece che quel suono e quell'attitudine ''postpsychedelica'' del ritorno alle radici, dell'abbandono delle citta', della nascita delle prime comuni in campagna, e soprattutto della fine dell'idea della ''rivoluzione totale'' del 1967, che stava scoppiando imperiosa in tutta l'america e che coinvolse proprio in questo periodo, 1968, dai Grateful Dead a Bob Dylan, con la nascita del movimento hippie, in una situazione paragonabile alla nascita del folk rock in Inghilterra, era gia' presente nell'anima della band e l'arrivo di Gram Parsons e' stato semplicemente l'agente scatenante di un cambiamento gia' nelle corde del gruppo. Un disco bellissimo, praticamente perfetto, coraggioso ed innovativo, che sara' un' influenza enorme sulla musica non solo Americana per molti decenni a venire.
Euro
69,00
codice 2083522
scheda
Byrne david (talking heads) The catherine wheel - the complete score (rsd 2023)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1981  sire / rhino 
punk new wave
Doppio album EDIZIONE LIMITATA, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2023, ristampa ampliata a doppio album, con venditre brani contenuti, e con copertina apribile; vede per la prima volta in vinile l' intero contenuto del progetto che originariamente in vinile fu condensato in undici brani, pubblicato nella sua interezza solo in cassetta (e poi anche in cd). Pubblicato nel dicembre del 1981 dalla Sire, giunto al 104esimo posto in classifica negli USA, ''The catherine wheel'' e' il primo album solista di David Byrne, precedente ''Music for the knee plays'' (1985). Si tratta della colonna sonora realizzata dal leader dei Talking Heads per l'omonimo balletto diretto da Twyla Tharp. Lavoro spesso sottovalutato ma oggetto di culto presso i cultori del lavoro di Byrne, ''The catherine wheel'' fu inciso con la collaborazione di BRIAN ENO ed ADRIAN BELEW, ANDY WORRELL (Parliamen e Funkadelic), e l' altro Talking HEads JERRY HARRISON fra gli altri; il risultato e' una musica che si divide tra brani strumentali caratterizzati da atmosfere sovente notturne di grande fascinazione, ed altri piu' nervosi, che anche per il cantato di Byrne si avvicinano maggiormente alla new wave dei Talking Heads, con venature funk e latine in alcuni episodi. Un disco da riscoprire. Fondatore del gruppo icona della new wave Talking Heads, David Byrne nella sua lunga carriera si e' dedicato all'esplorazione ed alla sperimentazione in molteplici settori: musica, cinema, arte visiva, fotografia. Surreale presenza scenica, pilastro fondamentale nella sintesi tra elettronica e proto-world music, Byrne ha da sempre dimostrato la sua grande versatilita' artistica componendo anche musiche per balletti e allestimenti teatrali ampliando cosi' ulteriormente il suo raggio d'azione.
Euro
41,00
codice 3031374
scheda
Canned heat Vintage (ltd. splatter vinyl, rsd 2023)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  culture factory 
rock 60-70
EDZIONE LIMITATA IN VINILE COLORATO CON EFFETTO SPLATTER, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2023, ristampa con copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura, corredata di esclusiva inner sleeve. Il disco originariamente edito su Janus nel 1969, ma contenente registrazioni del primissimo periodo di attivita' della grande band, ben antecedenti al primo album, effettuate sotto la produzione di Johnny Otis durante il 1966 presso gli El Dorado Studios di Los Angeles, California, con una formazione che includeva Bob Hite, Alan Wilson, Frank Cook, Henry Vestine e Stuart Brotman (quest' ultimo gia' non piu' nel gruppo nel primo album ufficiale. Due brani originali ("Big Road Blues" e "Straight Ahead") e splendide covers di Willie Dixon, Muddy Waters, John Lee Hooker e Chester Burnett. Un paio di anni dopo la loro apparizione al Festival di Monterey li imporra' come uno dei gruppi piu' importanti del nuovo blues bianco americano prima ancora di aver inciso l' esordio "Canned Heat". Il suicidio del chitarrista e armonicista Al Wilson, tra i membri fondatori del gruppo (che ebbe sempre innumerevoli cambiamenti d' organico), avvenuto il 3 Settembre del 1970, diede pero' un colpo durissimo alla band, che da li' in avanti non produrra' piu' nulla di particolarmente eclatante; restano una serie di dischi tra i migliori di rock blues di sempre, a cui e' senz'altro da aggiungere questo.
Euro
39,00
codice 2127798
scheda
Captain beefheart Frank freeman's dance club and other rarities (RSD 2013)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  dandelion/ozit morpheus 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA DI 1000 COPIE (IN VINILE PORPORA) REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2013, vinile da 180 grammi, copertina apribile con il fronte che riproduce il poster del concerto di Captain Beefheart al Frank Freeman's Dance Club, label custom multicolore con logo Dandelion sullo sfondo, catalogo OZITDANLP8013. Pubblicato dalla Ozit Morpheus/Dandelion, questo album contiene rare registrazioni di Captain Beefheart con la Magic Band dei tardi anni '60, edite in precedenza su diverse pubblicazioni: quattro brani furono registrati dal vivo al Frank Freeman's Dance Club in Inghilterra, il 19 maggio del 1968, dal dj John Peel con il suo registratore portatile. La Magic Band udita in questi brani era composta principalmente da Jerry Handley, Jeff Cotton, John French qed Alex Snoufer, oltre ovviamente al Capitano. Questa la scaletta (uattro brani sono tratti dal sopracitato concerto, gli altri appartengono ad altre sessioni, almeno in parte successive al 1968): ''Rollin' and tumblin''' (live 1968), ''Well well well'', ''Electricity'' (live 1968), ''Neon meate dreams of a octafish'', ''Kandy korn'' (live 1968), ''Sure 'nuff 'n yes I do'', ''Moody liz'', ''Yer gonna need somebody on your bond'' (live 1968).
Euro
29,00
codice 3506091
scheda
Carella enzo Se non cantassi sarei nessuno (180 gr. rsd 2023)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1995  sony 
musica italiana
Edizione REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 22 APRILE 2023, in vinile da 180 grammi, copertina apribile, label custom a colori con artwork diverso su ciascuna facciata, catalogo 0196587696719. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2023 ad opera della Sony Music, il quinto album, successivo a "Carella de carellis" (1992) e precedente "Ahoh ye nànà" (2007). "Se non cantassi sarei nessuno" è un album ispirato all'odissea omerica, con testi scritti da Pasquale Panella e musiche di Enzo Carella, ma il concetto viene trasposto nella quotidianità dell'uomo contemporaneo, lontano dall'epica e dalla mitologia; del resto anche le sonorità, decisamente pop e giocose, e le atmosfere soffuse e leggere, riflettono considerazioni sul mito del viaggio e delle peripezie nella comune vita di tutti i giorni. Cantante romano, Enzo Carella (1952-2017) fu attivo musicalmente soprattutto nella seconda metà degli anni '70 e nei primi '80, prima di una lunga pausa, interrotta finalmente nel 1992. Fu scoperto da Alfonso Bettini, insieme a Marco Luberti produttore anche di Riccardo Cocciante, e pubblicò nel 1976 il suo primo singolo, "Fosse vero", il cui testo fu scritto da Pasquale Panella; la collaborazione di quest'ultimo sarà importantissima anche negli anni seguenti, quando scriverà tutti i testi dei suoi primi tre album, "Vocazione" (1977), "Barbara e altri carella" (1979) e "Sfinge" (1981). Carella ebbe il suo momento di maggior fama nel 1979, quando si piazzò al secondo posto al festival di Sanremo con la canzone "Barbara". Il suo quarto album "Carella de carellis" esce nel 1992, seguito nel 1995 da "Se non cantassi non sarei nessuno: l'odissea di Panella e Carella", lavoro concettuale ispirato dall'Odissea omerica. Nel 2007 uscirà il suo ultimo lp "Ahoh ye nànà".
Euro
30,00
codice 2120105
scheda
Carlton melton Aground (rsd 2016)
Lpm [edizione] nuovo  stereo  eu  2016  agitated 
indie 2000
edizione limitata uscita in occasione del record store day 2016, vinile verde trasparente, copertina lucida, etichetta custom. 5 brani inediti tratti dalle sessions dell'album 'out to sea' del 2015. Provenienti dalla California del Nord, i Carlon Melton nascono dalla band garage/hard rock chiamata Zen Guerrila; dopo alcuni cambi di formazione e di nome, alcuni di loro hanno dato vita al progetto dei Carlton Melton, con un'attitudine sonora, che prende spunto dalla psichedelia dei Pink Floyd e degli Hawkwind per contestualizzarsi in un ambito piu' contemporaneo paragonabile a bands come i Wooden Shjips, Comets on Fire e Heads; hanno esordito nell'estate 2010 con l'Lp "Pass on it", a cui sono succeduti "Country ways" nel 2011, "Photos of photos" nel 2012, "Always even" nel 2013, "Out to sea" (15).
Euro
28,00
codice 2060008
scheda

Page: 3 of 19


Pag.: oggetti: