Hai cercato:  immessi ultimi 60 giorni --- Titoli trovati: : 1449
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2018  bongo joe 
indie 2000
etichette custom. Il primo album, canzoni folk-pop turche passate attraverso una miscela di ritmica funky, chitarre psichedeliche con wah-wah e organi vintage. Gli Altin gun sono un gruppo di stanza ad Amsterdam formato dal bassista olandese Jasper Verhulst, che affascinato dalla musica pop-rock turca degli anni 70, che mischiava in maniera originalissima folk tradizionale con il rock psichedelico, ha messo su la band con musicisti provenienti dalla Turchia per un progetto che si immerge nella musica anatolica di artisti quali Baris Manço, Erkin Koray, Selda aggiornata ai nostri tempi con chitarre fuzz e ritmi tra danza del ventre e funky. Riferimenti a Goat, Baba Zula, Jacco Gardner.
Euro
21,00
codice 2103017
scheda
Altin gun Yol
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  glitter beat 
indie 2000
copertina ruvida, etichette custom. Il terzo album, continua la ricerca del gruppo nella musica rock Anatolica e psichedelia turca con un tocco di di synth-pop e dancefloor. Gli Altin gun sono un gruppo di stanza ad Amsterdam formato dal bassista olandese Jasper Verhulst, che affascinato dalla musica pop-rock turca degli anni 70, che mischiava in maniera originalissima folk tradizionale con il rock psichedelico, ha messo su la band con musicisti provenienti dalla Turchia per un progetto che si immerge nella musica anatolica di artisti quali Baris Manço, Erkin Koray, Selda aggiornata ai nostri tempi con chitarre fuzz e ritmi tra danza del ventre e funky. Riferimenti a Goat, Baba Zula, Jacco Gardner.
Euro
24,00
codice 2103353
scheda
Amazing rhythm aces stacked deck
lp [edizione] originale  stereo  usa  1975  abc 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
COPIA ANCORA INCELLOPHANATA, prima stampa americana, copertina ruvida cartonata, etichetta porpora al centro e dorata verso l' esterno con logo in alto senza nota musicale, catalogo ABCD-913. Pubblicato in Usa nel gennaio del 1975 prima di ''Too Stuffed Too Jump'', giunto al numero 120 delle classifiche Usa e non entrato in quelle inglesi, il primo album. In contrasto con grandi nomi del country-rock dei '70 come Eagles e Poco, i cui natali vanno ricercati nel folk rock westcoastiano inaugurato dai Byrds sul finire degli anni '60, gli Amazing Rhythm Aces si formano a Memphis e questa provenienza geografica arricchisce la loro musica di un approccio peculiare, fortemente legato al "southern sound", con una vena soul ignota ai musicisti della West Coast californiana. Questo loro debutto e ' un potente lavoro di Southern sound, con un angolazione soul ignota ai musicisti della West Coast; l' opera vede angolazioni country gospel, come in "Life's Railway to Heaven", o funky in "The 'Ella B' ", anfetaminiche, "Hit the Nail on the Head" e soul "The Beautiful Lie". Il cantante, Russell Smith, fornisce una magistrale interpretazione del classico di Charlie Rich "Who Will the Next Fool Be", che lo ha fatto paragonare dalla critica Americana addirittura a Sam Cooke. Tra gli altri bani "Third Rate Romance", "Amazing Grace (Used to Be Her Favorite Song)" e "King of the Cowboys", Certamente un album magistrale e assolutamente da rivalutare. Scioltisi all'alba degli anni '80, si riformeranno poi nel 1994, pubblicando alcuni nuovi lavori.
Euro
28,00
codice 249755
scheda
America america (no ''A Horse With No Name'' on cover)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1972  Warner Bros 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
prima rara stampa americana, naturalmente nella versione definitiva con sei brani per facciata (tra cui "A Horse With No Name") indicati sul retrocopertina, sulle etichette e presenti sul disco: copertina cartonata (con diversi segni di invecchiamento) SENZA l' indicazione stampata ''A Horse With No Name'' sul fronte, con "0598" sulla costola (relativo al prezzo di listino del disco), etichetta verde con logo ''WB'' multicolore in alto, catalogo BS2576. Alcune copie promozionali e rarissime early "stock copies" del disco (realizzate presumibilmente in un unico stabilimento di pressaggio) non riportavano tra i brani "A Horse With No Name". Pubblicato in Usa nel gennaio del 1972 prima di ''Homecoming'', giunto al numero 1 delle clasifiche Usa ed al numero 3 di quelle Uk. Il primo album, uno dei classici assoluti del folk-pop ed una collezione eccezionale di brani splendidi che sara' di enorme nfluenza su artisti del calibro degli Eagles e Dan Fogelberg. Costruito sulle coordinate di Crosby, Stills & Nash specialmente nelle armonie vocali, e nell'uso degli strumenti acustici negli arrangiamenti, prevede un suono intricatissimo e assai piu' compesso di quello dei loro illustri ispiratori; il disco include diversi momenti strumentali nei quali la grande perizia e creativita' del gruppo e' facilmente individuabile, con testi che sono al tempo oscuri ma carichi di riflessioni sul quotidiano, tutto il disco risente di una sorta di '' aura '' data dall' ispirazione e che lo stile, che di fatto reinventa il suono west coast donandogli quella anima pop e luminosa che lo rendera' celeberrimo nella seconda meta' del decennio, dopo i fasti della psychedelia degli anni ''60. tra i brani presenti molti quelli celeberrimi, da "A Horse with No Name" a "I Need You" o "Sandman", ma anche le meno note "Three Roses", "Rainy Day", "Clarice" sono splendide. Un grande album, purtroppo molto sottovalutato, e degnissimo di riscoperta.
Euro
30,00
codice 249774
scheda
America hearts
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1975  Warner Bros 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
seconda stampa americana, copertina (con molto lievi segni di invecchiamento e cut promozionale in basso a sinistra) cartonata con nome del gruppo e titolo stampati in alto a sinistra, etichetta con immagine di "Burbank street", con l' indirizzo della strada stampato in basso, catalogo BS2582, copia pressata negli stabilimenti Capitol Records di Los Angeles, con il simbolo con sei punte, simile ad un asterisco, inciso sul trail off. Prodotto da George Martin, uscito nell' aprile del 1975 dopo "Holiday" e prima di "Hideaway", il quinto album, giunto al quarto posto delle classifiche americane, non entrato in quelle inglesi. Ne vennero tratti i singoli "Sister Golden Hair", che ebbe un grandissimo successo giungendo al primo posto delle classifiche americane, "Daisy Jane" e "Woman Tonight", ma anche altri episodi del disco ebbero un notevole successo radiofonico, come "Old Virginia", "Bell Tree" e "Midnight", confermando la buona vena della musica della band americana, tra rock westcoastiano e pop, con elementi roots, folk e curatissime armonie vocali. Si formano a Londra nel 1969 pur essendo americani, tutti e tre figli di militari Usa di stanza in Inghilterra, saranno tra i principali esponenti del pop con radici roots statunitense di sempre, producendo albums che possono ricordare per lo stile quelli degli Eagles ma con riferimenti country pop ed acustici piu marcati e meno inclini al rock. Collaboreranno spesso con George Martin, grande estimatore del gruppo, che produrra' numerosi dei loro lavori.
Euro
15,00
codice 249767
scheda
America hearts (ltd. silver vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1975  music on vinyl 
rock 60-70
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, EDIZIONE LIMITATA DI 1500 COPIE, NUMERATE SUL RETRO, copertina pressoche' identica alla prima tiratura uscita in America su Warner Bros, senza nome del gruppo e titolo sul fronte (come appunto la prima tiratura, dove erano indicati su un adesivo). Prodotto da George Martin, uscito nell' aprile del 1975 dopo "Holiday" e prima di "Hideaway", il quinto album, giunto al quarto posto delle classifiche americane, non entrato in quelle inglesi. Ne vennero tratti i singoli "Sister Golden Hair", che ebbe un grandissimo successo giungendo al primo posto delle classifiche americane, "Daisy Jane" e "Woman Tonight", ma anche altri episodi del disco ebbero un notevole successo radiofonico, come "Old Virginia", "Bell Tree" e "Midnight", confermando la buona vena della musica della band americana, tra rock westcoastiano e pop, con elementi roots, folk e curatissime armonie vocali. Si formano a Londra nel 1969 pur essendo americani, tutti e tre figli di militari Usa di stanza in Inghilterra, saranno tra i principali esponenti del pop con radici roots statunitense di sempre, producendo albums che possono ricordare per lo stile quelli degli Eagles ma con riferimenti country pop ed acustici piu marcati e meno inclini al rock. Collaboreranno spesso con George Martin, grande estimatore del gruppo, che produrra' numerosi dei loro lavori.
Euro
27,00
codice 3026848
scheda
America hideaway
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1976  Warner Bros 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata, e con adesivo con autore e titolo sul cellophane, copertina con cut promozionale in alto a destra, completa di inner sleeve fotografica in cartoncino, copia pressata negli stabilimenti Capitol Records di Winchester, Virginia, con un simbolo con il relativo simbolo sul trail off delle due facciate, etichetta quindi non nella versione custom, ma nella classica versione multicolore con viale alberato, catalogo BS2932. Pubblicato in Usa nel aprile del 1976 dopo ''Hearts'' e prima di "Harbor'', giunto al numero 11delle classifiche Usa e non entrato in quelle Uk, il sesto album. Registrato come al solito con la produzione di George Martin, lavoro nello stile classico della band, fu registrato nel loro momento migliore, in cui il loro pop rock suonava fresco e primaverile. Contiene diversi brani che entreranno nella storia del gruppo, come "She's beside you", "Hideaway", "She's a liar", "Today's the day", "Who loves you". Si formano a Londra nel 1969 pur essendo americani, tutti e tre figli di militari americani di base in Inghilterra, saranno tra i principali esponenti del pop con radici roots statunitense di sempre, producendo albums che possono ricordare per lo stile quelli degli Eagles ma con riferimenti country pop ed acustici piu' marcati e meno inclini al rock. Collaboreranno spesso, dal 1974, con George Martin, grande estimatore del gruppo, che produrra' numerosi dei loro lavori.
Euro
24,00
codice 249772
scheda
America homecoming (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  music on vinyl 
rock 60-70
ristampa del 2021, in vinile 180 grammi per audiofili, con copertina apribile in tre parti, pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato in Usa nel novembre del 1972 prima di "Hat trick" e dopo "America", giunto al numero 9 delle classifiche Usa, ed al numero 21 di quelle Uk dove usci' nel dicembre dello stesso anno. Il secondo album. Considerato il capolavoro degli America, raffina ancora il magistrale folk-pop del primo album, compatto e raffinato, con molte meno parti strumentali ed un colore chiaro e luminoso nel suono e negli arrangiamenti, risente di un uso molto piu' massiccio di strumenti elettrici e della tastiera, il suono del gruppo e' il migliore tra quelli registrati in assoluto, le liriche sono talvolta evocative e misteriose, musicalmente e' ancora piu' compesso, specialmente in brani quali "Moon Song," "Ventura Highway," "California Revisited," o "Cornwall Blank", mentre un nuovo vento vicino al country spira in "Don't Cross the River," vi e' anche la presenza del brano piu' hard da loro mai prodotto, "California Revisited", include ovviamente le celeberrime "Ventura Highway," ed "Only in Your Heart,", purtroppo assai sottovalutato, anche se non , appunto, in America, dove gode di grandissima considerazione, e' uno dei migliori lavori della west coast dell'intero decennio. Si formano a Londra nel 1969 pur essendo americani, tutti e tre figli di militari Usa di stanza in Inghilterra, saranno tra i principali esponenti del pop con radici roots statunitense di sempre, producendo albums che possono ricordare per lo stile quelli degli Eagles ma con riferimenti country pop ed acustici piu marcati e meno inclini al rock. Collaboreranno spesso con George Martin, grande estimatore del gruppo, che produrra' numerosi dei loro lavori.
Euro
29,00
codice 2102812
scheda
Amm ammusic
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1966  elektra / private 
rock 60-70
ristampa private press, in vinile pesante, copertina senza barcode pressoche' identica a quella della prima rarissima tiratura uscita in Inghilterra, etichetta Elektra arancio. Pubblicato in Inghilterra nel settembre del 1966 e non entrato nelle classifiche inglesi, il primo ed unico leggendario lavoro degli Amm, band londinese che vedeva tra le sue fila Eddie Prevost; animatori dell' Ufo Club, nel quale si esibivano spesso alla fine della programmazione prevista (una serata tipica del locale londinese vedeva l' inizio con i Move, poi arrivavano i Tomorrow, seguiti dai Pink Floyd e quando il tasso di acidita' era al culmine giungevano sul palco a chiudere gli Amm o la Third ear band....) furono tra gli ispiratori del giovane Syd Barrett, che rimase strabiliato dal suono della band e decise di virare il suono dei Suoi Pink Floyd su posizioni piu' sperimetali (e solo dopo arrivo' il primo album dei Floyd.....). Il disco non e' opera per tutti, estremamente sperimentale, esempio di vera ed assoluta psichedelia senza compromessi; contiene le due lunghe suites ''Later during a flaming riviera sunset'' e ''After rapidly circling the plaza'', degne testimonianze di uno dei piu' grandi miti della nascita della Psychedelia inglese. Fondamentale.
Euro
28,00
codice 2103393
scheda
Amos tori Native invader
Lp2 [edizione] originale  stereo  eu  2017  decca / universal 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
doppio album, l' originale stampa europea (l' unica in vinile di questo disco), copertina apribile ruvida, inner sleeves con foto e testi, etichette custom, coupon con codice per il download digitale (non sappiamo se ancora utilizzabile), catalogo 00028948155880. Pubblicato nel settembre del 2017 dalla Decca, il quindicesimo album in studio per l'artista americana, uscito a tre anni di distanza da ''Unrepentant Geraldines'' (2014). Ispirato da riflessioni sui conflitti fra umanita' e natura e fra quelli interpersonali e politici (come lo shock causato a molti dalle elezioni presidenziali del 2016), e sulla capacita' di guarire dalle loro conseguenze sia per le persone che per la natura stessa, e' un album molto intenso e sentito dalla cantautrice americana, capace qui di intrecciare poesia e calore con inquietudine e lacerazioni emotive e soniche, suonando un pop metamorfico che non perde mai di vista la melodia ma che spazia da una lenta e dolce ballata autunnale a base di organo e chitarre elettriche ed acustiche come ''Cloud riders'' ad un episodio inquieto e dinamico come ''Up the creek'', dalle sonorita' e dalle ritmiche piu' elettroniche e minimali, che sembra portare in ambito pop certe intuizioni ''kraute'' degli anni '70, salvo poi arricchire la melodia con un bell'assolo di pianoforte, per poi passare alle atmosfere invernali e drammatiche della pianistica ''The reindeer king''. Famosa cantautrice americana accostata a Kate Bush ed a Joni Mitchell, Tori Amos lascia presto il Maryland per la California, con l'intento di dedicarsi alla musica; dopo un primo lavoro fra pop e metal, "Y kant Tori read"(1988), che si rivela un totale insuccesso, la cantante elabora uno stile piu' personale e vicino alla musica d'autore, in cui si incontrano rock anni '70, pop ed influenze delle classiche voci femminili del rock (Joni Mitchell e Kate Bush sono spesso citate come riferimenti). I successivi tre album, "Little earthquakes" (1992), "Under the pink" (1994) e "Boys for pele" (1996), ottengono successi sempre maggiori e la rendono una delle cantautrici piu' famose in ambito pop rock, grazie anche ad uno stile vocale fortemente emotivo e quasi catartico. La sua carriera prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo.
Euro
25,00
codice 249590
scheda
Amos tori Under the pink (ltd pink)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1994  atlantic 
indie 90
Ristampa limitata, rimasterizzata, estesa a doppio vinile colorato rosa (nessun brano extra). Lp pubblicato in Usa dalla Atlantic (82567-1) nel gennaio 94, dopo "Little earthquakes" (92), prima di "Boys for pale" (98), il secondo album, giunto alla posizione n.12 in Usa e alla n.1 in Uk. Trainato dal singolo "Cornflakes girl", esempio di pop song dall'anima rock, basata prettamente sul pianoforte, "Under the pink" viene considerata l'opera della consacrazione dell'artista che abbina matrici classiche ad un rock sofisticato alla Kate Bush, con liriche intime che trattano anche di religione e sessualita'. si segnala la partecipazione di Trent Reznor. Famosa cantautrice americana accostata a Kate Bush ed a Joni Mitchell, Tori Amos lascia presto il Maryland per la California, con l'intento di dedicarsi alla musica; dopo un primo lavoro fra pop e metal, ''Y kant Tori read'' (1988), che si rivela un totale insuccesso, la cantante elabora uno stile piu' personale e vicino alla musica d'autore, in cui si incontrano rock anni '70, pop ed influenze delle classiche voci femminili del rock (Joni Mitchell e Kate Bush sono spesso citate come riferimenti). I successivi tre album, ''Litlle earthquakes'' (1992), ''Under the pink'' (1994) e ''Boys for pele'' (1996), ottengono successi sempre maggiori e la rendono una delle cantautrici piu' famose in ambito pop rock, grazie anche ad uno stile vocale fortemente emotivo e quasi catartico. La sua carriera prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo.
Euro
42,00
codice 2103899
scheda
Amyl and the sniffers Comfort to me (ltd red)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  rough trade 
indie 2000
edizione limitata in vinile rosso "romer red". copertina apribile. Il secondo album, a due anni dal debutto omonimo. Con la produzione di Dan Luscombe, travolgente punk rock della band australiana capitanata dalla cantante Amyl Taylor. note a seguire. Gli Amyl and the Sniffers, nati nel 2016, sono un gruppo garage punk, rock australiano di stanza a Melbourne, formato dalla vocalist Amy Taylor, dal batterista Bryce Wilson, dal chitarrista Dec Martens e dal bassista Gus Romer. Hanno all'attivo due EP - "Giddy Up" (2016) e "Big Attraction" (2017) - e un album omonimo pubblicato nel 2019.
Euro
31,00
codice 2103910
scheda
Anderson jesse Send Me Some Loving C.O.D. / Help Wanted
7" [edizione] nuovo  stereo  usa  1972  jewel 
soul funky disco
Singolo in formato 7", ristampa pressoche' identica alla prima rara tiratura (quindi con copertina neutra ed etichetta azzurra con scritte e logo neri, foro al centro largo), del notevole settimo ed ultimo singolo solista del cantante, chitarrista e sassofonista afroamericano di Paris, Arkansas, gia' negli Sparklers che accompagnarono Willie Wright all' inizio degli anni '60. Due brani a dir poco eccellenti, con una "Send Me Some Loving C.O.D." splendidamente sospesa tra soul e funk, e sul retro una ballata soul-r'n'b di pari livello, "Help Wanted". Soul - R'n'B singer - songwriter. Noto soprattutto per aver co-scritto il brano blues "Somebody Loan Me a Dime", e per il suo singolo "I Got a Problem" del 1969, Anderson era un autore ed interprete di eccelso livello, la cui produzione e' stata purtroppo assai parca (solo sette singoli, pubblicati tra il 1962 ed il 1972), ma meritevole di una riscoperta.
Euro
5,00
codice 3026899
scheda
Anderson laurie Home of the brave
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1986  Warner Bros 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa americana, copertina con barcode, inner seeve con testi e foto a colori, label custom blu con immagine di sedia bianca al centro, catalogo 1-25400, retrocopertina con indicazione dell' esistenza del disco in cassetta ma non in cd. Pubblicato nell'aprile del 1986 dalla Warner Bros, non entrato in classifica sulle due sponde dell'Atlantico, ''Home of the brave'' e' il terzo album (senza contare il mastodontico quintuplo "United States Live") di Laurie Anderson, uscito dopo ''Mister Heartbreak'' (1984) e prima di ''Strange angels'' (1989). La multimediale artista di Chicago, basata a New York, capace di portare la musica sperimentale e d'avanguardia nelle zone alte delle classifiche (clamoroso il successo del singolo ''O Superman'' nel 1981...), diede alle stampe questo lp, tratto dalla tournee' del precedente "Mister Heartbreak", e quindi come quello in parte tratto dal complesso progetto "United States" (come gia' l' album d'esordio "Big Science"), piu' accessibile dei lavori precedenti, ma sospeso al solito tra atmosfere oniriche e metropolitane, tra wave e musica contemporanea. 'Home of the brave'' (che fu anche, e principalmente, un film/concerto di grande fascino) si avvale della collaborazione di numerosissimi artisti importanti, tra i quali William Burroughs, Bill Laswell, Nile Rodgers e David Van Tieghem, con risultati ancora una volta sorprendenti. "Language is a Virus", che sa molto, come altri episodi del disco, di Talking Heads, fu anche un singolo di buon successo. Ben tre anni passeranno prima che la Anderson torni ad incidere ("Strange Angels"). Musa dell'avanguardia americana, anticipatrice della multimedialita' nella musica pop, Laurie Anderson e' stata tra i primi artisti ad utilizzare l'elettronica nelle sue performances, anche per deformare la voce; e fra i primi a tenere "readings", cosi' come il suo compagno attuale Lou Reed; esponente della Performance Art, o come preferisce definirsi "una raccontatrice di storie", artista a tutto tondo, performer nata e autrice di suggestivi shows multimediali, Laurie Anderson ha trasformato la voce nel suo strumento musicale per eccellenza con esiti, a volte, stupefacenti. Troppo spesso si e' abusato dell'espressione "artista multimediale", ma se c'e' qualcuno che puo' fregiarsi realmente di questo titolo e' proprio Laurie Anderson. Nel corso della sua carriera ha svolto innumerevoli ruoli: artista visiva, compositrice, poeta, fotografa, compositrice, regista, maga dell'elettronica, corista, strumentista, riuscendo sempre a coniugare la sperimentazione sull'elettronica con un linguaggio accessibile al grande pubblico. Inizia la sua carriera nei primi anni settanta con performance bizzarre, che rielaborano in modo originale le forme della musica minimale, nascono cosi' progetti audaci come "Automotive" (concerto per automobili del 1972), "Duets on Ice" (messo in scena a New York nel 1974), "Songs and Stories for the Insomniac" (presentato all'Artist Space di New York e al Museum of Contemporary Art di Chicago nel 1975) e "The Hand Phone Table" (installazione sonora e visiva, realizzata presso il Projects Gallery di New York nel 1978). In quegli stessi anni, si avvicina ad alcuni musicisti d'avanguardia che si riveleranno poi decisivi per la sua maturazione artistica, da Philip Glass a Brian Eno, da John Cage a Lou Reed. Con il singolo "O Superman" e con l'album "Big Science" Laurie Anderson si impone alla ribalta internazionale conquistando critica e pubblico, merito del suo linguaggio universale, fatto di trovate spettacolari, come l'uso in scena di un violino digitale, e di una ricerca incessante sulla vocalita'. La sua voce, infatti, si trasforma costantemente: filtrata dal vocoder, nascosta da mille effetti, inquietante, oppure semplice ed angelica, e' il suo strumento musicale per eccellenza. Negli anni, Laurie Anderson realizza anche diversi video e film, compone colonne sonore per film di Wim Wenders, Jonathan Demme e per balletti tra cui ricordiamo quelli di Trisha Brown e Molissa Fenleyi, oltre a scrivere brani per la National Public Radio, la Bbc e l'Esposizione di Siviglia, nonche' diversi pezzi da orchestra. Ma la sua carriera si puo' leggere anche come un percorso a ritroso: dall'uso della tecnologia alla riscoperta degli strumenti "tradizionali" come le percussioni che sono in particolare al centro delle sue piu' recenti ricerche.
Euro
25,00
codice 312793
scheda
Angry samoans Back from the grave (back from samoa + inside my brain)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1980  gas chamber records 
punk new wave
Copertina senza barcode, etichetta bianca con scritte nere e grigie; pubblicato nel 2021, questo album contiene sul lato A i sei brani del minialbum "Inside My Brain", uscito su etichetta Bad Trip nel 1980, e ad essi aggiunge tre tracce ("My Old Man's A Fatso", "Carson Girls" e "I'm A Pig"), demos registrati nell' ottobre del 1978, ancora senza P.J. Galligan alla chitarra (queste tracce erano gia' comparse nella versione ampliata del minialbum, uscita su Triple X nel 1987). Sul lato B i quattordici brani dell' album "Back From Samoa", uscito nel 1982, sempre su Bad Trip. Di seguito le descrizioni relative ai due dischi: "INSIDE MY BRAIN": Pubblicato nel 1980 dalla Bad Trip negli USA, prima di ''Back from Samoa'' (1982), questo e' il seminale primo mini lp della band hardcore californiana di Los Angeles, con sei brani, davvero uno dei dischi piu' rari e ricercati del punk americano, che da' un primo saggio del loro punk cinico e pungente, tiratissimo e succinto, decisamente rabbioso sia nelle musiche che nella voce, ed indubbiamente in controtendenza con il punk melodico losangelino dell'epoca; il sito di Flex gli assegna un nove in pagella. "BACK FROM SAMOA": Il primo favoloso album, uscito nel novembre del 1982 dopo il mini "Inside My Brain" e dopo un ep a nome Queer Pills, della band hardcore californiana di Los Angeles. Sono stati tra le primissime band hardcore, ma nella loro musica era miracolosamente conservato, nonostante la velocita' e la brevita' dei brani (14 episodi per 17 minuti di durata!), tutto lo spirito del primo punk rock americano. Qui ancora nella formazione originaria guidata da Gregg Turner e Metal Mike Saunders, entrambi ex Vom, e con il mitico Jeff Dahl (ex Vox Pop) ospite in un brano. Tra i brani, oltre alla divertente cover del classico dei 60's "Time has come today", soprattutto le irresistibili "My old man's a fatso", "They saved Hitler's cock", "Tuna Taco" e la magnifica "Coffin Case", che in soli 42 secondi condensa il meglio della prima e della seconda scena punk californiana! Come il precedente mini, un disco leggendario e tra i piu' belli che tutto il punk americano abbia prodotto. Dopo questo album il gruppo scomaprira' per qualche tempo dalle scene, riformandosi a meta' del decennio e continuando negli anni, smussando solo in parte la propria vena graffiante ed iconoclasta. Band tra le primissime della scena hardcore americana, ma capace di conservare sempre nella sua musica, nonostante la velocita' e la brevita' dei brani, tutto lo spirito del primo punk rock americano, gli Angry Samoans sono un gruppo davvero unico ed inimitabile. Dopo il primo mini album ''Inside my brain'' (1980), il gruppo perdera' il suo originario cantante (e chitarrista) Metal Mike Saunders, sostituito degnamente dall'ex Vox Pop Jeff Dahl (entrambi saranno poi autori di numerosi singoli solisti); il successivo album "Back From Samoa" (1982) si manterra' sugli stessi livelli dello strepitoso esordio, poi il gruppo continuera' negli anni smussando solo in parte la propria vena graffiante ed iconoclasta.
Euro
20,00
codice 2103750
scheda
Animals animals
Lp [edizione] originale  mono  uk  1964  columbia 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima rara stampa inglese in mono, copia con moderati segni di invecchiamento, copertina (con una piccola scritta "BA" con colore rosso a spirito sul retro), laminata sul fronte e flipback sul retro su tre lati, pressata da "Garrod & Lofthouse", etichetta "Columbia blue / black", nera e blu, con "Sold in the Uk...", "Recording First Published 1964" e "Columbia Gramophone Co ltd'', all'inizio della scritta lungo il bordo, catalogo ''33Sx1669". Pubblicato in Inghilterra nell' ottobre del 1964 prima di ''Animal tracks'', giunto al numero 6 delle classifiche Uk ed al numero 7 di quelle Usa dove usci' nel settembre dello stesso anno, con copertina e brani diversi. Il primo storico e fondamentale album. Considerato come uno dei massimi albums del primo r'n'b' inglese, fu prodotto da Mickie Most; grintosissimo tour de force di immane potenza, con la voce di Eric Burdon in grande spolvero che trova supporto in una musica nera e sporca che attraversa il blues ed il rock'n'roll americano. Ovviamente l' influenza di questo lp sulla musica inglese fu e restera' immensa. Contiene, sia nella edizione inglese che in quella americana, un solo brano originale, che nella versione americana e' la a dir poco leggendaria "House Of The Rising Sun", invece qui' e ' "Story of Bo Diddley"; il resto del materiale e' completamente composto, nella migliore tradizione del primo "english r'n'b", da rifacimenti di brani blues e R&B , tutti revisitati e trasformati alla luce del nuovo sound britannico del 1964, il suono che diverra' celebre in america come '' British Invasion'' e che nasce nelle cantine di Liverpool, Birmingham, Londra o Manchester. In particolare, le versioni dei brani di Chuck Berry non sono inferiori a quelle suonate nello stesso periodo dai Rolling Stones, e se possibile ancora piu' selvagge. Questo perimo lavoro della band, intitolato semplicemente '' The Animals'' e', insieme al primo Rolling Stones, il simbolo stesso di quella stagione, la prima della musica rock europea, e raggiunge una intensita' che lo rende ancora oggi un lavoro assolutamente irrinunciabile nell' evoluzione della musica del secolo trascorso. Ecco la lista dei brani di questa edizione inglese: A1 Story of Bo Diddley, A2 Bury My Body A3 Dimples, A4 I've Been Around, A5 I'm In Love Again, A6 The Girl Can't Help It B1 I'm Mad Again, B2 She Said Yeh, B3 The Right Time B4 Memphis B5 Boom Boom B6 Around and Around.
Euro
120,00
codice 249892
scheda
Anti cimex Complete Demos Collection 1982 - 1983
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1982  agipunk 
punk new wave
copertina lucida senza barcode, inserto con note; pubblicato nel 2021, questo album mette insieme venticinque brani provenienti dai leggendari demos registrati tra il 1982 ed il 1983 dalla storica harcore punk band svedese, attiva sin dal 1981 ma approdata al suo primo minialbum "Anti-Cimex" solo nel 1986 (pirma di esso realizzo' anche pero' tre eps). L' hardcore graffiante ed aggressivo del gruppo, scandito da ritmi serrati, da un cantato rabbiosissimo e spietatato, si esalta gia' in questa prima veste, efficacemente grezza; ferocissimi, elaborarono negli anni successivi una travolgente sintesi tra cupi toni apocalittici e sferragliante hardcore punk percorso da una genuina vena rock'n'roll. Un gruppo da riscoprire. Gli Anti Cimex, attivi fra il 1981 ed il 1993, sono ricordati come una delle prime band hardcore punk svedesi; sono anche ricordati come uno dei piu' rappresentativi gruppi del sottogenere definito come D-beat, sotto l'influenza degli inglesi Discharge. Autori di furiosi e tiratissimi assalti sonori, debuttarono nel 1982 con l'ep ''Anarkist attack'', seguito nel 1983 dal 7'' ''Raped ass'', considerato da alcuni critici uno dei piu' duri di tutto lo hardcore. Dopo un periodo di inattivita' nella seconda meta' degli anni '80, il gruppo, che non ebbe mai una formazione stabile, si riformo' e pubblico' i suoi due soli album, ''Absolut country of sweden'' (1990) e ''Scandinavian jawbreaker'' (1993), prima di sciogliersi nuovamente.
Euro
17,00
codice 3026798
scheda
Anti-pasti Caution in the wind (+3 tracks)
Lp [edizione] ristampa  stereo  ita  1982  get back 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Copia ancora incellophanata, ristampa del 2000, copertina pressoche' identica sul fronte a quella della prima rara tiratura uscita in Inghilterra su Rondelet, ma con retro cambiato e l' aggiunta di tre tracce aggiunte: "Burn In Your Own Flames" (retro inedito del singolo tratto dall' album "East To The West"), "Blind Faith" e "Last Train To Nowhere" (ovvero le b-sides, inedite, del singolo "Caution In The Wind", tratto dall' album), copia completa di inner sleeve con testi ed artwork, catalogo GET70. Pubblicato nel giugno del 1982 dalla Rondelet in Gran Bretagna, dove giunse al settimo posto nella classifica indipendente, non uscito negli USA, successivo a ''The last call'' (1981), questo ''Caution in the wind'' e' il secondo album della grezza ed anarchica punk band inglese di Derby attiva dal '79, tra i migliori frutti della seconda ondata punk britannica. Socialmente e politicamente impegnati, furono ingiustamente sottovalutati, a favore di band maggiormente "coreografiche", spesso erroneamente associati ai gruppi dell'ondata Oi, ma piuttosto vicini alle radici del piu' puro ed elementare punk rock 77ino, quantunque questo secondo lavoro, realizzato dopo l'ingresso nella band di un secondo chitarrista, risulti meno grezzo ed irruento del precedente, sebbene non meno riuscito. Il gruppo tuttavia si sciolse poco dopo l'uscita di questo secondo lp.
Euro
18,00
codice 249841
scheda
Anti-pasti The last (+ singles tracks)
Lp [edizione] ristampa  stereo  ita  1981  get back 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
La ristampa del 1996 su Get Back, con artwork pressoché identico a quello della prima tiratura, ma con note biografiche aggiunte sul retro, a cura di Mark Brennan, ed arricchita dalla presenza di sette rare tracce in più: "1980"/"Something New"/"Two Years Too Late" dal primo 7" ep, uscito nel novembre 1980 prima su Dose e poi su Rondelet, e che conteneva pure "No Government", presente però anche nell'album; "Let Them Free" ed una prima versione di "Hell" dal secondo 7" su Rondelet del febbraio del 1981, che conteneva anche "Another Dead Soldier" presente pure nell'album; "Six guns" e "Now's the time" dal terzo 7" "Six guns", uscito nell'ottobre del 1981, anch'esso su Rondelet, che conteneva "Call the Army", presente anche nell'album; copertina lucida fronte retro con barcode 8013252310713, vinile NON pesante, label bianca con scritte nere e logo Get Back nero in alto su di una facciata, custom in bianco e nero sull'altra, catalogo GET7. Originariamente pubblicato nel luglio del 1981 dalla Rondelet in Gran Bretagna, dove giunse al 31esimo posto in classifica, non uscito negli USA, ''The last call'' è il primo album della grezza ed anarchica punk band inglese di Derby attiva dal '79, tra i migliori frutti della seconda ondata punk britannica. Socialmente e politicamente impegnati, furono ingiustamente sottovalutati, a favore di band maggiormente "coreografiche", spesso erroneamente associati ai gruppi dell'ondata Oi, ma piuttosto vicini alle radici del più puro ed elementare punk rock 77ino. L'efficacia dei brani di questo album è innegabile; tra di essi l' iniziale "No Government" (già nel loro primo storico ep del maggio del 1980), "Antother Dead Soldier" e "Hell" (entrambe dal secondo 7" ep, uscito nel gennaio del 1981) ed una bella versione di "I Wanna Be Your Dog" degli Stooges, alquanto personalizzata, posta in chiusura del disco. Un anno dopo, dopo l' ingresso in formazione di un secondo chitarrista, realizzarono anche un secondo album, "Caution in the Wind", meno grezzo ed irruento, ma ancora una volta riuscito, prima di sciogliersi.
Euro
13,00
codice 249839
scheda
Antony and the johnsons i am a bird now
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2005  secretly canadian 
indie 2000
inner sleeve, inserto, adesivo sul cellophane, copertina senza codice a barre, etichette bianche con scritte rosse su un lato, nere sull'altro. il secondo atteso album dell'artista inglese trapiantato a New York, il cui esordio, dopo anni di oscurita' e grazie alla riscoperta da parte di David Tibet dei Current 93, aveva fatto gridare al capolavoro. tra i suoi estimatori Lou Reed, che lo ha voluto in "the raven" e nei suoi concerti, e che compare, insieme ad altri ospiti, tra cui Devendra Banhart e Boy George, nelle registrazioni di questo lavoro. le canzoni dell'album ruotano intorno alla struggente voce di Antony, in certi casi accompagnata solo dal pianoforte, in altri, a questo, vi si aggiungono lievi arrangiamenti di archi e cori, una musica molto intima ed elegante, dagli accenti bluesy e spirituals, con influenze Tim Buckley.
Euro
28,00
codice 2103098
scheda
Apartments a life full of farewells
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1995  riley / talitres 
punk new wave
Corredata di inner sleeve, e di codice per il download digitale dell' album. Per la prima volta in vinile, in questa edizione realizzata dalla Riley / Talitres nell' aprile 2021, il terzo album degli Apartments, originariamente pubblicato nel 1995 solo in cd, dopo ''The evening visits... and stays for years'' (1985) e "Drift" (1993) e prima di ''Fete Foraine" (1996). L' album, davvero bellissimo, conferma il felicissimo momento artistico del gruppo australiano, che in questo piccolo capolavoro definisce in modo definitivo la sua poetica, attraverso una raccolta di delicate ballate autunnali ed intimiste, intrise di malinconia, frutto di una vena compositiva ed espressiva non distante da quella dei maturi Go-Betweens, raffinate e caratterizzate da arrangiamenti essenziali ma preziosissimi. Attivi sin dal lontano 1978, formati a Brisbane da Peter Milton Wlash, gli australiani Apartments pubblicarono il loro primo 7ep nel '79 per la Able label degli amici Go-Betweens (di cui Walsh fu anche per un breve periodo un componente), poi scomparvero dalle scene per lunghi anni, con Walsh autore di un singolo nel 1980 con gli Out of Nowhere, e quindi, dopo una parentesi statunitense, nei Laughing Clowns di Ed Kuepper (suona il basso nell' album "Law Of Nature"). La band torna pero' attiva e nel 1984, tra gli altri con l'ex Fun Things Graeme Beavis alla chitarra, incide un singolo, prima del trasferimento a Londra di Walsh che diede vita all' ennesima line up del gruppo, riuscendo finalmente ad incidere il suo primo album, "The Evening Visits...", autentico disco di culto registrato con la partecipazione di personaggi come Ben Watt (Everything But The Girl), Clare Kenny (ex Orange Juice) e Graham Lee (Triffids). Peter Walsh vi si rivela autore di grande caratura e personalita', in un filone del tutto particolare (dalle parti di certo David J solista, di un magnifico perdente come Nikki Sudden), quello di un cantautorato tormentato e crepuscolare, dove un lirismo intenso ma sempre ripiegato su se stesso da' vita ad episodi di grande fascino, elettroacustici ed autunnali, come sara' anche negli anni a venire per i troppo pochi lavori incisi di tanto in tanto, sempre lontano dalla luce dei riflettori.
Euro
22,00
codice 2102813
scheda
Aphex twin I care because you do
Lp2 [edizione] ristampa  stereo  uk  1995  warp 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Doppio album in vinile 180 grammi, ristampa del 2012, copertina con apertura per i dischi in alto, pressoche' identica all'edizione originale, corredata da coupon per il download digitale (non sappiamo se ancora utilizzabile), catalogo WARPLP30, "SOUNDMASTERS" inciso sul trail off delle prime tre facciate; il terzo album di Aphex Twin, realizzato originariamente sempre dalla Warp nell'aprile 1995, dopo "Selected ambient works, vol.2" (1994) e prima di "Richard D. James album" (1996). Considerato uno degli album piu' solidi del musicista elettronico, questo Lp e' una sintesi fra il suo lato piu' aggressivo ed acido e quello piu' atmosferico e meditativo, vicino all'ambient e qui anche al trip hop; l'album e' piu' versato all'ascolto, attraverso ipnotiche e glaciali composizioni strumentali. Non mancano episodi dai ritmi piu' tirati ed dall'atmosfera piu' agitata, che in ogni caso non raggiungono la malevolenza e l'abrasivita' dei primi singoli di Aphex Twin (si vedano ad esempio quelli raccolti in "Classics", 1996). Richard D. James, meglio noto come Aphex Twin, inizia giovanissimo a comporre musica elettronica in solitudine, nella natia Cornovaglia. La sua musica e' sempre stata caratterizzata da esperimenti a cavallo tra la sperimentazione ''noise'' elettronica, la dance e l' ambient. I suoi singoli sono spesso accompagnati da video provocatori. Inizia ad incidere nel '91 dopo l'abbandono dell'amico Tom Middleton dell' iniziale progetto Aphex Twins; elimina il plurale ed incide il singolo "Analogue Bubblebath" (Mighty Force). Nel 1992 firma per l'etichetta belga R&S e pubblica il singolo "Digeridoo", un brano dalla ritmica esasperata che diventa un classico nei club dove si balla "hardcore techno". Poi esce il suo primo e celebre album "Selected Ambient Works 85-92", che mostra il precoce talento del musicista, fanatico della tecnologia che ama modificare strumenti elettronici per ottenere sonorita' inedite. L'album, che appartiene al filone allora nascente della "intelligent techno", e' seguito nel 1994 da "Selected ambient works, vol. 2", altrettanto apprezzato. James ha dato luogo anche ad ulteriori progetti con nomi diversi (AFX, Caustic Window, Poligon Window...).
Euro
25,00
codice 249607
scheda
Aphex twin Richard d.james album
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1996  warp 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
Ristampa del 2012, in vinile 180 grammi, copertina con barcode 8 01061 00431 6, con vinile estraibile dall'alto, label custom bianca e nera su di una facciata, a colori sull' altra, catalogo WARPLP43, scritta ''Soundmasters" sul trail off del primo lato, copia ancora corredata del coupon con codice per il download digitale (non sappiamo se ancora utilizzabile). Pubblicato nel novembre del 1996 dalla Warp, "Richard D. James album" e' il quarto album di Aphex Twin, uscito dopo "I care because you do" (1995) e prima di "Drukqs" (2001). Considerato l'album piu' accessibile pubblicato fino a quel momento dall'innovativo musicista elettronico inglese, questo lavoro vede Aphex Twin cimentarsi con brani sintetici ed in gran parte melodici, in cui molti critici vedono l'influenza della drum'n'bass di Squarepusher. Le sonorita' meno abrasive rispetto al passato non fanno comunque venir meno l'attitudine sperimentale di Aphex Twin, che disegna melodie cerebrali ed eteree sopra una ritmica schizzata e convoluta, dando vita secondo molti ad uno dei dischi cardine della drill'n'bass. Richard D. James, meglio noto come Aphex Twin, inizia giovanissimo a comporre musica elettronica in solitudine, nella natia Cornovaglia. La sua musica e' sempre stata caratterizzata da esperimenti a cavallo tra la sperimentazione ''noise'' elettronica, la dance e la ambient. I suoi singoli sono spesso accompagnati da video provocatori. Inizia ad incidere nel '91 dopo l'abbandono dell'amico Tom Middleton dell' iniziale progetto Aphex Twins; elimina il plurale ed incide il singolo "Analogue Bubblebath" (Mighty Force). Nel 1992 firma per l'etichetta belga R&S e pubblica il singolo "Digeridoo", un brano dalla ritmica esasperata che diventa un classico nei club dove si balla "hardcore techno". Poi esce il suo primo e celebre album "Selected Ambient Works 85-92", che mostra il precoce talento del musicista, fanatico della tecnologia che ama modificare strumenti elettronici per ottenere sonorita' inedite. L'album, che appartiene al filone allora nascente della "intelligent techno", e' seguito nel 1994 da "Selected ambient works, vol. 2", altrettanto apprezzato. James ha dato luogo anche ad ulteriori progetti con nomi diversi (AFX, Caustic Window, Poligon Window...
Euro
30,00
codice 249546
scheda
Apparat Walls
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2007  shitkat. strike 
indie 2000
ristampa in edizione limitata in vinile doppio da 180 grammi, copertina apribile. Pubblicato dalla Shitkatapult Strike nel 2007, ''Walls'' e' il terzo album di Apparat, uscito dopo ''Duplex'' (2004). Il musicista elettronico tedesco propone in questo album, uno dei piu' apprezzati dalla critica, un malinconico ed autunnale incrocio fra sonorita' elettroniche cerebrali e pop con reminiscenze Radiohead. Il massiccio uso di strumenti elettronici porta paradossalmente ad un album piu' vicino alle calde sonorita' pop che a quelle techno, in cui si odono echi dei nordici Mum e del Robert Wyatt di ''Rock bottom'', nelle lente ed ipnotiche melodie di alcuni brani. Apparat e' uno pseudonimo dietro il quale si cela il tedesco Sasha Ring, proveniente dalla Germania orientale e stabilitosi a Berlino, dove nel 1999 ha fondato l'etichetta Shitkatapult Strike. Autore di una musica elettronica versata all'ascolto, con marcate influenze pop che spesso portano a fare riferimento ai Radiohead, Ring e' inizialmente influenzato dalla techno e dalla elektro; l'inserimento di strumenti classici ad arco ed a fiato nell'impianto elettronico della sua musica conferisce un tono quasi da ''camera'' in alcuni casi. Il suo primo album ''Multifunktionsebene'' esce nel 2000, seguito nel 2004 da ''Duplex'' e nel 2007 da ''Walls'', lungo un percorso che progressivamente ammorbidisce e rende piu' atmosferiche le sonorita', generalmente collocate nel filone IDM (intelligent dance music).
Euro
33,00
codice 2103825
scheda
Apple fiona Fetch the bolt cutters
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2020  sony 
indie 90
edizione in doppio vinile 180 grammi, booklet con testi, coupon per download. “Fetch the Bolt Cutters” (2020), pubblicato a otto anni di distanza da “'The Idler Wheel...”, è il ritorno discografico di Fiona Apple: l’album, considerato dalla critica specializzata una delle produzioni più belle del 2020, ci consegna l’artista in stato di grazia. Tra blues, country, rock, jazz. Fiona Apple è una cantautrice americana, esordisce nel 1996 con l’album “Tidal”. È stata otto volte candidata ai Grammy Award e vincitrice di un Grammy Award alla migliore interpretazione vocale rock femminile per il brano '”Criminal” I suoi album hanno raggiunto i primi cinque posti della classifica statunitense in quattro decenni consecutivi.
Euro
33,00
codice 2103111
scheda

Page: 3 of 58


Pag.: oggetti: