Hai cercato:  immessi ultimi 15 giorni --- Titoli trovati: : 492
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1975  rca italiana 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good cantautori
Prima stampa italiana, molto piu' rara di quanto non si pensi, con copertina laminata (con numerose increspature nella laminatura dovute ad un frequente problema di pressaggio, e non ad usura) fronte e retro, data sul retro ''10/75'', etichetta CON TIMBRO SIAE DEL PRIMO TIPO, usato tra il '70 ed il '75, con diametro di circa 1,3 cm e non 1,5., azzurra con "deep groove", logo RCA in lettere bianche sul lato sinistro, ruotato di 90 gradi, e scritta orizzontale "Italiana" sulla parte destra dell' etichetta, con riquadro SIAE in basso sulla destra, data in basso ''75'', senza data nel trail-off. Pubblicato in Italia nel settembre del 1975 dopo ''Quando Verra' Natale'' e prima di ''Ullalla' '', giunto al primo posto delle classifiche italiane. Il quarto album. Prodotto ed arrangiato da Nicola Samane, giuseppe Mazzuca, Antonello Venditti, Saro Lioota e ''the Cyan'' , contiene i seguenti brani- Lilly, L'Amore Non Ha Padroni, Santa Brigida, Attila e la Stella, Compagno di Scuola, Lo Stambecco, Penna A Sfera. pubblicato nel period in cui inizia la contestazione della sinistra legata all'autonomia e non solo durante i suoi concerti, e' uno dei primi albums Italiani ad affrontare senza veli un tema allora ancora tabu' come l'eroina, gli arrangiamenti sono orchestrali e saai sofisticati, con un prepotente ritorno degli archi in secondo piano nell'album precedente, anche l'acustica comunque trova spazio insieme alla fisarmonica ed alla riscoperta di un fare musica piu' popolare nelle composizioni e nella scelta degli strumenti che fa ca contrappeso agli arrangiamenti di scuola classica, tra i brani la celberrima '' Compagno Di Scuola'' e l'invetiva contro la buona borghesia de '' Lo Stambecco Ferito''. Sara' il suo album cardine, quello che mettera' a fuoco la formula degli estremi opposti e che culminera' nel grande successo comerciale di '' Sotto Il Segno Dei pesci'' di due anni successivo.
Euro
25,00
codice 249858
scheda
Venditti Antonello Ullalla' (ltd. yellow vinyl)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  sony 
cantautori
RIstampa del 2021, EDIZIONE LIMITATA IN VINILE GIALLO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL 45ESIMO ANNIVERSARIO DALL' USCITA ORIGINARIA, copertina pressoche' identica alla prima tiratura. Pubblicato in Italia nell'ottobre del 1976 dopo ''Lilly'' e prima di ''Sotto Il Segno Dei Pesci''. Il quinto album. Prodotto ed arrangiato da Antonello Venditti, collaborazione artistica Ivan Graziani, suonato con Walter Calloni, Claudio Pascoli, Claudio Maioli, Gianni Prudente, Riccardo Pizzamiglio, Antonio Carri, Gabriella Ferrari. Contiene i seguenti brani: Maria Maddalena, Nostra Signora Di Lourdes, Canzone Per Seveso, Una Stupida Storia D' Amore, Jodi e La Scimmietta, Per Sempre Giovane. Certamante il disco piu' duro, politico e diretto della sua carriera, registrato con musicisti dell' area Milanese gia' con Finardi e Camerini, "Ullalla' " vede anche una evoluzioni dei testi, piu' ermetici e collegati ad argomenti quasi giornalistici, quali Seveso e la diossina, la crisi democratica de ''Nostra signora Di Lourdes'', la repressione poliziesca di ''Maria Maddalena', sara' l' ultimo lavoro del periodo ''di mezzo'' quello incastrato tra gli esordi di scuola cantautoriale Romana pura e gli anni del grande successo che inizieranno con il successivo 'Sotto Il Segno Dei Pesci', con questo album chiude il rapporto con la Rca e rimane in silenzio per due anni, ma scrive una colonna sonora con Lucio Dalla per l'episodio girato da Nanni Loy nel film "Signore e signori buonanotte".
Euro
33,00
codice 3026977
scheda
Vincent sonny (testors) Snake pit therapy
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2021  svart 
punk new wave
Copertina ruvida senza barcode, con adesivo di presentazione sul cellophane, corredata di booklet. Pubblicato dalla finlandese Svart nel settembre 2021, a distanza di sei anni dal precedente "Plutonium Dreams" (2015), questo album e' l' ennesimo straordinario attestato di vitalita' da parte dell' immarcescibile punkrocker animatore della scena proto punk newyorkese sin dalla fine degli anni '60 con storiche quanto effimere formazioni come Distance, Fury e Liquid Diamonds, quindi tra i prime mover di quella punk rock con i grandissimi Testors, ed in seguito anche con gli Shotgun Rationale, un vero mito vivente del punk rock americano. Accompagnato da una nuova band, i Limit, di cui fa parte tra gli altri il Pentagram (!!!) Bobby Liebling, Sonny Vincent tira fuori quindici nuovi brani di torrido e viscerale punk rock, grezzo ed essenziale, marchiato a fuoco da quell' approccio tipico del proto punk newyorkese, e ricco di influenze detroitiane che contribuiscono a renderne ancora piu' potente e coinvolgente l' impatto; territori musicali che ancora oggi, a 69 anni suonati, lo vedono avere davvero pochi concorrenti in giro tra vecchie e nuove generazioni, per quanto sempre ai margini della scena musicale, leggenda vivente purtroppo ancora sconosciuta ai piu'.
Euro
27,00
codice 3026982
scheda
Waits Tom closing time (remastered)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  anti 
rock 60-70
ristampa del 2018, rimasterizzata con la supervisione di Tom Waits e Kathleen Brennan, copertina pressoche' identica a quella della prima tiratura, vinile 180 grammi, corredata di inner sleeve e card con codice per il download digitale. Pubblicato in Usa nel maggio del 1973 prima di "The Heart Of Saturday Night'', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle Uk. del primo magnifico album del grande artista di Pomona, California, prodotto dall'ex Lovin' Spoonful Jerry Jester, dopo alcuni splendidi demos incisi gia' nel '71 a Los Angeles che avevano imposto all' attenzione degli addetti ai lavori il nome di quello che sarebbe stato uno dei piu' grandi artisti per molti anni a venire. "Closing Time" e' uno degli albums di esordio piu' belli di tutti gli anni '70, e restera' tra i capolavori (tanti, a dire il vero...) della lunga storia artistica di Waits, che vi si rivela gia' songwriter ed interprete straordinario, all' inizio di un percorso di cui alla fine del decennio "Blue Valentine" rappresentera' il magnifico punto di arrivo, prima della svolta verso una musica assai piu' dissonante e contorta intrapresa nel 1983 con "Swordfishtrombones", che aprira' un nuovo ed altrettanto affascinante capitolo della sua storia artistica. Facile rintracciare in "Closing Time" un segno forte di continuita' con altri grandi songwriter californiani del periodo, primo tra tutti Jackson Browne, ma la personalita' di Waits e' gia' tale da porlo su un piano diverso, in questo disco notturno e malinconico, con la "beat generation" nel cuore, che e' soprattutto una raccolta di grandi canzoni, tra cui molte destinate ad essere ricordate tra i suoi classici di sempre, come l' iniziale "Ol' 55" (riproposta negli anni da Eagles, Eric Clapton, Richie Havens...), quella delicata ''Martha'' che Tim Buckley interpretera' in "Sefronia", la jazzata "Virginia Avenue", l' intensa "Rosie". Un grande disco, a partire dalla bellissima e quasi cinematografica copertina.
Euro
28,00
codice 2103823
scheda
Waxahatchee Saint cloud
Lp [edizione] nuovo  stereo  can  2020  merge 
indie 2000
poster, a adesivo su cellophanecoupon per download. Il quinto album di Katie Crutchfield in arte Waxahatchee che vira dal rock del precedente "out of storm" prodotto da John Agnello in un viaggio cantautoriale tradizionalmente americano e sensibilmente femminile. Abbandonate le distorsioni per un suono pulito e vicino al country rock, con un'atmosfera principalmente riflessiva e rilassata. Tra la classicità di Carol King al moderno cantauriato di Cat Power o Courtney Barnett, viene descritto dall'artista come un disco che deve all'influenza delle cantautrici che ascoltava con i genitori. Waxahatchee è il progetto solista della musicista americana Katie Crutchfield, ragazza nel mondo della musica fin dall’adolescenza, durante la quale formò un gruppo punk, i p.s. eliot, con la sorella Allison. Finita l’esperienza “band”, nel 2011 la Crutchfield pubblica una split tape con Chris Calvin. E comincia quindi a usare il nome “Waxahatchee” dando alle stampe una serie di dischi dai toni intimistici e dalle atmosfere indie lo-fi.
Euro
29,00
codice 2103881
scheda
Weather Report heavy weather
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  music on vinyl 
rock 60-70
ristampa rimasterizzata, in vinile 180 grammi per audiofili, pressocche' identica alla prima tiratura uscita in America su Columbia. Pubblicato in Usa nel maggio del 1977 dopo ''Black Market'' e prima di ''Mr.Gone'', giunto al numero 30 delle classifiche Usa ed al numero 35 di quelle Uk, "Heavy Weather" e' l' ottavo album dei Weather Report, registrato con Zawinul, Acuna, Shorter, Pastorius e Badrena in California e prodotto da Pastorius e Zawinul. Il piu' grande successo di vendita dei Weather Report fu anche il loro maggior successo artistico e di critica; Joe Zawinul scrive la celeberrima "Birdland", e vi e' la piena presa di coscienza dell'immane talento di Jaco Pastorius con "Teen Town" (dove suona oltre al basso la batteria). Con Zawinul al comando in studio la musica del gruppo diviene assai meno improvvisata che in passato, e Wayne Shorter, Alex Acu¤a e Manolo Badrena suonano da par loro, reinventando sostanzialmente il jazz-rock e concludendone, con questo album essenziale, la prima incarnazione.
Euro
26,00
codice 2103747
scheda
Who quadrophenia (+booklet
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  polydor 
rock 60-70
Doppio album, ristampa del 2015, copertina apribile pressocche' identica a quella della prima molto rara tiratura uscita in Uk su Polydor, completa dell' originario libro fotografico di 44 pagine. Pubblicato in UK nel novembre del 1973, dopo ''Who's Next'' e prima di ''The Who By Numbers'' giunto al numero 2 sia delle classifiche inglesi che di quelle americane. Pete Townshend per la seconda volta dopo ''Tommy'' si cimenta con il formato concept, questa volta la storia e' quella di un giovane mod nella meta' degli anni '60. Progetto ancora piu' ambizioso dell' acido predecessore, riprende concettualmente le tensioni e le radici degli inizi e fornisce un affresco epocale della cultura mod. La storia, dalla quale il titolo, racconta della personalita' divisa in quattro parti di Jimmy, ma e' anche la trasposizione delle quattro diverse personalita' dei membri del gruppo, la musica attinge dal periodo mod, da quello piu' rock ed ha definiti elementi di progressive, contiene brani straordinari, "The Real Me", "The Punk Meets the Godfather", "I'm One", "Bell Boy" o "Love, Reign o'er Me", ovvero tra le piu' riuscite composizioni di tutta la storia del gruppo, gli arrangiamenti sono innovativi e presentano suoni per allora assolutamente inediti e persino futuristi di synth, e' difficile capire perche' il gruppo abbia spesso dichiarato che la produzione non e' quella desiderata, infatti questo lp e' considerato anche e soprattutto in Inghilterra, come la loro opera massima e quella rimasta piu' profondamente scolpita nell'immaginario degli ascoltatori.
Euro
33,00
codice 2103882
scheda
Wire Document and eyewitness (gatefold sleeve)
lp2 [edizione] ristampa  stereo  uk  1981  pinkflag 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
ristampa del 2014 rimasterizzata, copertina per l' occasione apribile (non lo era la prima rara tiratura su Rough Trade), con foto del gruppo all' interno, catalogo PF21LP. Pubblicato nel luglio del 1981 dalla Rough Trade in Gran Bretagna dove giunse al terzo posto nella classifica indipendente, il raro doppio album, CONTENENTE INEDITI, splendido testamento del seminale gruppo londinese. Nei due dischi sono contenuti estratti dall'ultimo concerto del gruppo all' Electric Ballroom di Londra il 29 Febbraio del 1980 e dai concerti tenuti al Notre Dame Hall di Londra il 19 Luglio 1979 ed a Montreaux, Canada il 9 Marzzo del 1979. Document And Eyewitness sara' ultima testimonianza postuma del gruppo ad opera della Rough Trade, prima della successiva seconda parabola artististica della band, operazione, all'epoca ritenuta da alcuni discutibile, ma certo non priva di un innegabile valore documentaristico capace di testimoniare la deviante potenza degli Wire durante le loro esibizioni. In effetti il loro "normale" show vedeva uno strano gruppo scordato, patafisico e rumorista molto piu' che su disco, ma comunque curiosamente freddo, metronomico, piu' attento a rispettare il tempo che la partitura. I loro cavalli di battaglia Go Ahead, 2 People in a Room, Heartbeat, brevi schegge impazzite, sembrano come filtrati da un'aura di tecnologica e cacofonica freddezza che ne aumenta a dismisura un vago senso di disturbata alienazione. Molti gli inediti, a testimonianza delle numerose frecce al suo arco che aveva questa formazione, e che da sole valgono l'acquisto del disco. Cuore del disco e' indubbiamente il loro ultimo concerto all'Electric Ballroom che occupa buona parte del supporto, una vera e propria performance multimediale, certamente piu' simile al cabaret dadaista che ad un concerto di post-punk. Il gruppo suonava dietro ad un lenzuolo di 6 metri per 12 che veniva portato in giro per il palco. Occasionalmente il "maestro di cerimonie", il loro manager Mick Collins, cercava di presentare le canzoni in modo umoristico, scatenando l'ira del pubblico presente. Ogni tanto faceva capolino una capra dotata di lampade, chiamata Jimmy, portando luce all'intera band, oppure due uomini con pastoia venivano "pascolati" da una prorompente fanciulla, che nel frattempo si portava dietro un razzo gonfiabile, o Colin si copriva con un velo nero oppure lottava con un cappotto di cuoio o con una stufa a gas, mentre i suoni piu' angoscianti e psichedelici del momento invadevano un'audience a dir poco perplessa. I brani erano quasi tutti inediti (tranne 12XU, peraltro solo un frammento cui sono stati costretti "a furor di popolo") purtroppo, insieme alla non eccellente qualita' delle registrazioni, non consente una comprensione corretta del livello "musicale" della serata che proseguiva fra urla disarticolate e cavalcate scomposte, fra suoni psico-tecnologici ed improvvise, nere tetraggini. Gli Wire sono stati tra i principali ed essenziali protagonisti della stagione a cavallo tra il punk 77ino ed il post punk inglese, grazie alla loro geniale alchimia capace di far confluire in una unica formula Bowie ed i Roxy Music, la psichedelia ed il punk. Si formano a Londra nell'ottobre del 1976 da Colin Newman, Bruce Gilbert, Graham Lewis e Robert Gotobed, tutti provenienti dall'art school, ma senza alcuna istruzione musicale. Fin dai loro esordi il loro sound conservava del punk-rock soltanto la concisione, e un pizzico dell'isteria, ma il gruppo aveva poco in comune con le arringhe nichiliste dei Sex Pistols, affascinato piuttosto dagli esperimenti di decostruzione sonora portati avanti da Brian Eno e dall'estetica alternativa dei Velvet Underground; furono capaci di inconsuete digressioni verso territori inesplorati riuscendo ad imporsi tra i gruppi fondamentali di fine anni settanta e poi tornando periodicamente ad incidere insieme negli anni a venire, mettendo a frutto l' esperienza di infinite collaborazioni e degli innumerevoli progetti a cui nel frattempo non hanno mai smesso di lavorare.
Euro
23,00
codice 249845
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2009  holy mountain 
indie 2000
Copertina senza codice a barre, etichetta argento con scritte nere, Lp pubblicato dalla Holy mountain nel 2009, dopo il debutto eponimo nel 2007, il secondo album della band californiana; opera di psichedelia ipnotica e primordiale, che trova la sua incarnazione meno rispetto aii Velvet Underground e Doors o alla tradizione lisergica west coast, come nel presedente Lp, molto di piu' verso bands come Can, NEU!, Spaceman 3 e Loop: e' il basso che con il suo pulsare sostiene tutto l'impalcatura sonora di questi 5 brani, unito ad una batteria modulare, sui cui si dipanano le partiture della chitarra, della tastiera e le poche parti cantate. Oltre ai gruppi sopracitati, aggiungiamo gli Hair Skin Trading company e i Main. Provenienti da San Francisco, i Wooden Shjips sono un quartetto dedito ad un rock psichedelico ipnotico e spaziale, influenzato dallo hard rock degli anni '70 e dallo space rock. Con rocchi di minimalismo e garage. Dopo un 10'' ed un 7'' usciti nel 2006, il gruppo esordisce su lp l'anno successivo con un album eponimo, contenente cinque lunghi brani, suscitando l'interesse della stampa musicale alternativa ma anche di ''Rolling Stone'', dove David Fricke scrive un articolo su di loro; in seguito suonano con Roky Erickson al NoisePop 2007.
Euro
24,00
codice 2103963
scheda
Wooden shjips West (reissue ltd orange)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2011  thrill jockey 
indie 2000
ristampa in vinile colorato arancio. Lp pubblicato dalla Thrill Jockey nell'autunno 2011, dopo "Dos", il terzo album del quartetto californiano, il primo a non essere registrato nello studio della band. Registrato e mixato in soli 6 giorni al Lucky Cat di Frisco e soprattutto masterizzato a New York da Sonic Boom, e' un'opera sempre basata sul classico suono monolite e quasi mononota, espresso nei precedenti albums, ma il suono e' piu' rotondo e meno aggressivo, dovuto anche ad un massiccio uso del farfisa, oltre a presentare delle variazioni di nota. Le coordinate permangono, comunque, nella psichedelia dei 60's e 70's, nel Neil Young elettrico, nei Spacemen 3 e Loop. Provenienti da San Francisco, i Wooden Shjips sono un quartetto dedito ad un rock psichedelico ipnotico e spaziale, influenzato dallo hard rock degli anni '70 e dallo space rock. Con tocchi di minimalismo e garage. Dopo un 10'' ed un 7'' usciti nel 2006, il gruppo esordisce su lp l'anno successivo con un album eponimo, contenente cinque lunghi brani, suscitando l'interesse della stampa musicale alternativa ma anche di ''Rolling Stone'', dove David Fricke scrive un articolo su di loro; in seguito suonano con Roky Erickson al NoisePop 2007. Seguono successivamente "Dos" del 2009 e "West" del 2011. Dal 2009 il chitarrista Ripley Johnston suona nel progetto collaterale dei Moon Duo.
Euro
29,00
codice 2104012
scheda
Wyatt robert Comicopera
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2007  domino 
rock 60-70
ristampa del doppio lp, in vinile 180 grammi, corredata di codice per il download digitale, incisa su tre facciate, copertina ruvida, inner sleeves, inserto formato lp apribile con i testi, catalogo WIGLP202. Pubblicato dalla Domino nell' Ottobre del 2007, uscito dopo "Cuckooland" (2003), incentrato come il disco precedente sulla forma canzone, "Comicopera" e' stato suddiviso in tre atti, ogni facciata ne contiene uno, "Lost in Noise", "The Here And The Now" e "Away With The Fairies". Sorta di summa degli stili e tematiche care all'artista, il disco nonostante la suddivisione in parti diverse, presenta comunque una certa coesione e un filo conduttore, non solo nei suoni e negli arrangiamenti, ma anche nel tono in cui Wyatt si presenta, con una sottile tensione pervasa da amarezza e malinconia. Lavoro scaturito dal desiderio di avere il suono di un gruppo di musicisti che suonassero insieme in una stanza, ma ancora piu' importante, di avere degli amici (piuttosto che semplici strumentisti) con cui suonare, "Comicopera" e' stato registrato in casa dell'artista di Louth e nello studio di Phil Manzanera (Roxy Music), che vi ha suonato insieme a Brian Eno, ad eccezione di "Hasta Siempre Comandante" le cui parti strumentali sono state registrate nel Movin' Studio, a Padova. La prima parte dell'album, "Lost In Noise", in gran parte scritta insieme alla poetessa e compagna Alfreda Benge, mostra il lato piu' introspettivo e sofferto dell'artista, con composizioni eteree e contaminate dal jazz, che in alcuni momenti sfiorano le atmosfere del suo capolavoro "Rock Bottom". Il disco si apre con "Stay Tuned", struggente cover del brano della cantautrice Anja Garbarek, in "Just as You Are" Wyatt duetta elegantemente con la cantante brasiliana Monica Vasconcelos, mentre le chitarre sono suonate da Paul Weller. Il secondo atto, "The Here And The Now", si apre invece con una ballata acustica dalle tinte solari, "A Beautiful Peace", per proseguire in modo piu' estroverso e con sfumature etniche su temi politici, contro i mali del mondo quali la guerra e le religioni. Nel terzo atto, "Away With The Fairies", che si potrebbe definire una sorta di protesta poliglotta (in cui Wyatt appunto si rifiuta di cantare in inglese come forma di protesta), in cui affiorano atmosfere alla "Dondestan", figurano tra i brani, una cover di "Del Mondo" dei C.S.I., in versione remixata rispetto a quella apparsa sul tributo dedicato a Wyatt ("The Different You - Robert Wyatt e noi", 1998, Consorzio Produttori Indipendenti), ''Cancion de Julieta'', basato su una composizione poetica di Garcia Lorca, e, come finale dell'album, la canzone del compositore cubano Carlos Puebla dedicata al Che, "Hasta Siempre Comandante". L'artwork della copertina come da tradizione Š opera dell'artista Alfie Benge, compagna di Robert Wyatt.
Euro
31,00
codice 2103855
scheda
Xiu xiu Fag patrol
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  2003  improved sequence 
indie 2000
per la prima volta in vinile in questa edizione del 2021. Originariamente uscito su Free Porcupine Society in cd nel 2003, "fag patrol" è un disco che raccoglie in versione acustica canzoni del primissimo periodo della band. Formatisi nel 2000 a San Jose in California, gli americani Xiu Xiu sono un gruppo incentrato sulla figura del cantante e poli-strumentista Jamie Stewart, che prende il nome dal controverso film cinese ''Xiu Xiu: the sent down girl'' (1998). Sono autori di una musica dalle tinte forti, quasi espressionista, basata su un gioco di contrasti tra le parti piu' intimiste e minimali e quelle piu' spigolose e urticanti, con influenze che vanno dal post punk, al synth pop, al rock sperimentale e riferimenti a Cure, Joy Division e Calla; le loro liriche trattano spesso di temi controversi come il suicidio, l'AIDS, la guerra ed i tabu' ancora presenti nella nostra societa'. Esordiscono su lp nel 2002 con ''Knife play'', seguito nel corso del decennio da una nutrita discografia.
Euro
25,00
codice 2103905
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  2006  xl recordings 
indie 90
Ristampa corredata di inner sleeve. Pubblicato nel luglio del 2006 dalla XL, giunto al terzo posto in classifica in Gran Bretagna ed alla seconda posizione negli USA, il primo album solista di Thom Yorke, cantante dei Radiohead, precedente ''Tomorrow's modern boxes'' (2014). Prodotto da Nigel Godrich, che vi suona anche alcuni strumenti, il disco e' immerso in sonorita' prevalentemente elettroniche di tipo sperimentale, non dissimili da quanto trovato su ''Amnesiac'' dei Radiohead, ma i brani risultano piu' semplici e definiti, e fluiscono in un'atmosfera notturna e ovattata, in cui le sovrapposizioni e gli intrecci della struggente voce di Yorke rievocano armonie corali pinkfloydiane. Cantante dei celebrati Radiohead, Thom Yorke ha esordito come solista con l'album ''The eraser'' nel 2006 e con alcuni 12'' usciti nello stesso anno, tutti con sonorità elettro sperimentali vicine ad "Amnesiac" dei Radiohead. Nel 2012 esce "Amok" accreditato agli Atoms for Peace, supergruppo composto oltre da Yorke, dal bassista dei Red Hot Chili Peppers, dal produttore Nigel Goldrich (Radiohead, U2, Beck), dal batterista Joey Waronker (Rem, Elliott Smith) e dal percussionista brasiliano Mauro Refosco (Brian Eno, RHCP), inizialmente assemblati da Yorke come gruppo per alcune date del tour a supporto del suo sopracitato debutto solista, poi, divenuto progetto a tutto tondo. Il secondo album ''Tomorrow's modern boxes'' esce nel 2014.
Euro
36,00
codice 2103814
scheda
Young larry Contrasts
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1967  blue note 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good jazz
Prima rara stampa americana, copertina (con qualche segno di invecchiamento, ed una abrasione di circa 4x1 cm. sul fronte) cartonata, etichetta blu e bianca, nella versione con "ring" largo, a circa 1,3 cm. dal bordo, con "Blue Note Records . A Division of Liberty...", catalogo BST84266, trail off con "BNST 84266-A Van Gelder" e "BNST 84266-B Van Gelder", senza altre incisioni. Pubblicato nel 1967 dalla Blue Note. Inciso al Rudy Van Gelder Studio di Englewood Cliffs, New Jersey, il 18 settembre del 1967, con formazione composta da Larry Young (organo), Hank White (flicorno), Herbert Morgan e Tyron Washington (sax tenore), Eddie Wright (chitarra), Eddie Gladden (batteria), Stacey Edwards (conga) e Althea Young (voce). Young si avvalse per questo album di un ensemble di musicisti meno conosciuti, per dare luogo ad un jazz decisamente originale, in cui si incontrano il soul jazz con la sua leggerezza e la sua accessibilita', il free jazz con la sua furia espressiva e le sue soluzioni ostiche, ed ancora incalzanti groove funk, il tutto reso ancor piu' curioso dall'organo del leader, che si cala spesso e volentieri in un ruolo sperimentale che raramente e' stato rivestito da quello strumento nel jazz degli anni '60. Questa la scaletta: ''Majestic soul'', ''Evening'', ''Major affair'', ''Wild is the wind'', ''Tender feelings'', ''Means happiness''. Uno dei maggiori organisti jazz, Larry Young (1940-1978) mosse i primi passi influenzato dallo stile di Jimmy Smith, in cui il jazz si mescolava con il blues ed il soul, ma gia' a meta' anni '60 aveva sviluppato un proprio stile, che risentiva maggiormente delle innovazioni del ''post bop'' e di John Coltrane. Aveva esordito come leader giovanissimo, a soli vent'anni, e nel 1969 partecipo', non casualmente, alle sessioni di incisione di ''Bitches brew'' di Miles Davis; in seguito fu con John McLaughlin e poi con i Lifetime di Tony Williams, operando dunque nel cuore della nascente fusion.
Euro
40,00
codice 249947
scheda
Young neil decade
Lp3 [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1977  reprise 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Seconda stampa americana, generalmente considerata come prima tiratura e di pochissimo successiva alla stessa, triplo album con copertina apribile corredata di un inserto apribile con una "tasca" per contenere uno dei tre dischi, etichetta marrone con piccolo logo "W" in basso, nella sua versione corretta con la durata del brano "Compaigner" (sull' etichetta dell' ultima facciata) indicata correttamente in 3'30" (e non come su alcune rare delle primissime copie pressate negli stabilimenti Monarch erroneamente in 4'19''), mentre in basso sulla prima facciata non compare piu' l' anno 1972, copertina nella seconda versione senza il prezzo di vendita consigliato sulla costola, e la stessa costola che tra gli anni di provenienza del materiale include non piu' il "1972" ma il "1977", catalogo 3RS2257. Pubblicato in Usa nel novembre del 1977 dopo ''American stars and bars'' e prima di ''Comes a time'', giunto al numero 43 delle classifiche Usa ed al numero 46 di quelle Uk. Fondamentale album triplo zeppo di brani molti dei quali inediti, di Neil Young da solo, con i Buffalo Springfield o con Crosby, Stills & Nash. Tra le "chicche" del disco: "Down to the Wire", outtake di "Buffalo Springfield Again"; "Winterlong", dalle session di "On The Beach"; "Deep Forbidden Lake", dalle session del mai pubblicato album "Homegrown"; "Love Is A Rose", rifacimento con testo e titolo cambiato di "Dance Dance Dance", scritta da Young per i Crazy Horse che la incisero nel loro album del '71; "Campaigner", scritta nel '76, "Sugar Mountain", registrata dal vivo nel 1968; "Like A Hurricane" in una versione diversa da quella che comparira' su "American Stars 'N Bars"; "Long May You Run" nella versione registrata nel '76 con Crosby, Stills e Nash per un album che non venne ultimato, diversa dalla versione registrata con il solo Stills per l' album "Long May You Run". ecco la scaletta dei 35 brani compresi- Down to the Wire,, Burned, Mr. Soul, Broken Arrow, Expecting to Fly, Sugar Mountain, I Am a Child, The Loner, The Old Laughing Lady, Cinnamon Girl, Down by the River, Cowgirl in the Sand , I Believe in You, After the Gold Rush, Southern Man, Helpless, Ohio, Soldier, Old Man , A Man Needs a Maid , Harvest, Heart of Gold, Star of Bethlehem , The Needle and the Damage Done, Tonight's the Night, Pt. 1, Tired Eyes , Walk On, For the Turnstiles, Winterlong, Deep Forbidden Lake, Like a Hurricane, Love Is a Rose, Cortez the Killer, Campaigner, Long May You Run.
Euro
38,00
codice 249901
scheda
Young Neil Harvest
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1972  reprise / ors 
rock 60-70
Bellissima ristampa, per la serie "Neil Young Archives Official Release Series", ottenuta dai masters originali, con copertina in cartone grezzo ruvido ed apribile, esattamente identica a quella della prima rara tiratura americana su Reprise, corredata di inserto apribile in carta ruvida con testi. Pubblicato negli USA nel Febbraio del 1972 dopo ''After the Goldrush'' e prima di ''Journey Through the Past'', giunto al numero 1 delle classifiche USA ed al numero 1 di quelle UK dove usci' nel Marzo dello steso anno. Il quarto album. Prodotto da Jack Nitzsche, Henry Lewy, Eliot Mazer, Neil Young, registrato a Nashville Tennessee, Londra ed in California, con gli Stray Gators, composti da Ben Keith, Kenny Buttrey e Tim Drummond, con Jack Nitzsche e John Harris al piano in ''Harvest''. Uno dei piu' famosi lavori della musica rock, contiene brani acustici, elettrici e due in cui e' accompagnato dalla London Symphony Orchestra, le tracce sono cariche di malinconia e la voce di Young sembra sempre appesa ad un filo e sul punto di rompersi. L'atmosfera e' irreale ed emotivamente potentissima, l'urgenza creativa dei musicisti e' palpabile ed e' chiaro che nessuna concessione al gusto del pubblico e' stata prevista. Tutti i brani sono magnifici e l'atmosfera del disco e' realmente irripetibile. Rimane oggi come trenta anni fa un vero capolavoro, uno dei pochissimi albums ''perfetti'' partoriti dalla musica rock. Contiene talmente tanti brani celeberrimi che e' piu' semplice riportarne la intera scaletta, Out on the Weekend, Harvest, A Man Needs a Maid, Heart of Gold, Are You Ready for the Country?, Old Man, There's a World, Alabama, The Needle and the Damage Done, Words.
Euro
42,00
codice 2103856
scheda
Young neil hitchhicker (lost 1976 solo album)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1976  reprise / neil young archives 
rock 60-70
Adesivo di presentazione sul cellophane, copertina apribile, poster apribile con testi, etichetta color crema. Pubblicato dalla Reprise nel settembre del 2017, "Hitchhiker" e' un magnifico "album perduto", interamente acustico, registrato dal grande musicista canadese in perfetta solitudine (con la produzione di David Briggs), ed in stato di grande ispirazione, l' 11 agosto del 1976 presso il personale studio allestito nel suo ranch di Malibu, California (in quel periodo pare che artista e produttore solessero registrarvi durante le notti di luna piena, e molti dei brani piu' leggendari di quegli anni fuorono composti semplicemente improvvisando in quelle occasioni). Nelle intenzioni dell' artista, il materiale di questo "Hitchhicker" avrebbe dovuto vedere la luce nel 1976, in un album che pero' la Reprise rifiuto' di pubblicare, suggerendo a Neil Young di reincidere i brani con una band. Pochi brani di questa session saranno utilizzati in queste versioni, per solito con qualche sovraincisione qui del tutto assente, molti compariranno in lavori che vedranno la luce negli anni a venire (anche parecchi anni dopo), in versioni spesso ben diverse, mentre "Hawaii" e "Give Me Strength" rimarranno del tutto inedite. Questi i brani inclusi: 1. "Pocahontas" (poi comparsa in "Rust Never Sleeps" nel 1979, con sovraincisioni qui assenti), 2. "Powderfinger" (poi su "Rust Never Sleeps", ma in una versione registrata dal vivo con i Crazy Horse), 3. "Captain Kennedy" (poi, sostanzialmente in questa stessa versione, su "Hawks & Doves", 1980), 4. "Hawaii" (inedita), 5. "Give Me Strength" (inedita), 6. "Ride My Llama" (poi su "Rust Never Sleeps", ma in una versione registrata dal vivo), 7. "Hitchhiker" (poi riregistrata, da solo ma con chitarra elettrica, per l' album "Le Noise" del 2010), 8. "Campaigner" (poi nella raccolta "Decade" del 1977, con un verso cambiato), 9. "Human Highway" (poi registrata con una band e pubblicata su "Comes a Time" nel 1978), 10. "The Old Country Waltz" (poi registrata con i Crazy Horse e pubblicata su "American Stars 'n Bars" nel 1977).
Euro
35,00
codice 2103748
scheda

Page: 20 of 20


Pag.: oggetti: