Hai cercato:  rsd --- Titoli trovati: : 453
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Air Playground love (rsd 2015)
7" [edizione] nuovo  stereo  eu  2000  parlophone 
indie 90
Singolo in formato 7", EDIZIONE LIMITATA E NUMERATA SUL RETRO, USCITA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 18 APRILE 2015. La ristampa del singolo del febbraio 2000, con due brani ("PLayground love" e "Highschool lover") dalla colonna sonora del film di Sofia Coppola "The Virgin Suicide", inclusi anche nel secondo lp del gruppo, appunto "The Vigin Suicide"
Euro
18,00
codice 2052141
scheda
Air Surfin on a rocket (rsd 2019)
12" [edizione] nuovo  stereo  eu  2004  parlophone 
indie 90
edizione limitata uscita IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY 2019 in PICTURE DISC. Contiene oltre alla versione uscita sul terzo album "talkie walkie", tre remixes. Gli Air, influente duo francese capostipite dell'easytronica, si formano nel 1995 a Parigi grazie a Nicolas Godin (voce filtrata, basso, chitarre elettriche, synth, organo, percussioni) e Jean-Benoit Dunckel (organo, piano, synth, voce filtrata). Tra il '96 e il '97 pubblicano una serie di singoli per la l'etichetta inglese Mo' Wax e per quella francese Source, raccolti poi in "Premiers Symptomes" del 1999, nel '98 firmano per la Virgin e pubblicano quello che e' divenuto un classico della fine del secolo, l'album "Moon Safari", in cui definiscono il loro stile, elettronica downbeat, sottoforma di canzoni pop, basando le composizioni su bassi rotondi e pulsanti dalla groove soul-funk, imperniate di atmosfere languide e fughe ambient in stile floydiano, grazie all'inserimento di tappeti di synth (moog, Korg MS20, vocoder, casiotone), utilizzando inoltre campionamenti ed effetti dalle sonorita' retro' alla Jean Michel Jarre. Ma le influenze dei due francesi includono anche sonorita' electro pop anni '80, contaminate da influssi Kraftwerk, avvolte da una seducente atmosfera flou vaporosa e melliflua, ormai divenuta il marchio di fabbrica del duo.
Euro
25,00
codice 2084477
scheda
Alice in chains We die young ep (rsd 2022)
12" [edizione] nuovo  stereo  eu  1990  sony 
indie 90
ristampa limitata in occasione del RECORD STORE DAY 2022, il primo ep del gruppo americano, con tre brani "we die young", "it ain't like that", "killing yourself". Gruppo fondato a Seattle nel 1987 da Jerry Cantrell, Layne Staley, Sean Kinney e Mike Starr, gli Alice In Chains costituiscono un punto d'incontro fra il grunge, del quale mantengono le atmosfere malinconiche e le liriche depressive e cupe, e lo heavy metal (in particolare i Black Sabbath), da cui ereditano la potenza del suono ma anche l'approccio hard rock alle ballate, non infrequenti nel catalogo del gruppo. Il gruppo venne accostato al movimento grunge nei primi anni '90, forse anche per la propria provenienza da Seattle, e partecipo' con un brano alla colonna sonora del film "Singles". Il mini lp "Dirt" (1992), considerato uno dei lavori piu' belli ed importanti degli Alice In Chains, e' un concept album sulla dipendenza dalla droga, dai ritmi lenti e dalle chitarre potenti e distorte in stile sabbathiano. Il chitarrista e cantante Layne Staley, autore di molti dei testi, morira' per overdose nel 2002.
Euro
27,00
codice 2112118
scheda
Allison mose Live 1978 (ltd. black friday rsd 2022)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1978  liberation hall 
jazz
Edizione limitata a 2000 copie, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL BRACK FRIDAY RECORD STORE DAY DEL NOVEMBRE 2022, lable grigia con fascia arancio e nera in alto, logo Liberation Hall a colori in alto, catalogo LIB-5105. Pubblicato nel novembre del 2022 dalla Liberation Hall, questo album contiene registrazioni dal vivo effettuate durante il concerto dato il 26 marzo del 1978 alla Showboat Lounge di Silver Springs, Maryland, da Mose Allison (pianoforte, voce) con Tom Rutley (basso) e Jerry Granelli (batteria). Il periodo che va dal 1973 al 1981 è stato parco di pubblicazioni discografiche per Allison (un solo suo album uscì in quegli anni); qui il pianista e cantante propone un set per lo più familiare dal punto di vista della scaletta, dando una performance molto animata ed ispirata fra jazz e blues pianistico. Questa la scaletta: "Lost Mind", "Wildman on the Loose", "Your Molecular Structure", "It Feels So Good", "Swingin’ Machine", "You Can Count on Me to My Part", "I Live the Life I Love", "If You’re Going Up to the City", "Hey Good Lookin’", "Meet Me at No Special Place", "Seventh Son", "Your Mind Is on Vacation", "Wildman/Show Closer". Musicista proveniente dal Mississippi, Mose Allison (1927-2016) e' un artista difficile da collocare in un preciso genere musicale, sempre in bilico fra jazz e blues. Pianista e cantante, e' comunque collocato fra i grandi del '900 per le sue qualita' di compositore, che gli hanno fruttato l'ammirazione (e le cover) di numerosi musicisti rock e pop, fra cui Rolling Stones, Who (sua e' la classica ''Young man blues''), Van Morrison, John Mayall e Leon Russell (che ha interpretato la sua ''I'm smashed''), solo per citarne alcuni. Le sue influenze originarie furono musicisti come Fats Waller, Nat King Cole, Louis Armstrong, Louis Jordan ed il paroliere blues Percy Mayfield; inizio' come trombettista, per poi passare al pianoforte, incidendo il suo primo album solista ''Black country suite'' nel 1957, primo di una lunghissima serie di dischi spalmati su di una carriera pluridecennale.
Euro
14,00
codice 3034193
scheda
Allman brothers band Syria mosque pittsburgh, pa january 17, 1971 (ltd. steel gray vinyl rsd 2023)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  1971  allman brothers band recording company 
rock 60-70
Edizione limitata a 9000 copie, numerate sul retro copertina in alto, in doppio vinile di colore grigio metallizzato "steel gray", REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2023, copertina apribile, label custom grigia e rosa con disegno di fungo sullo sfondo, scritte nere, catalogo ABBR00037. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2023 ad opera della Allman Brothers Band Recording Company, l'intero concerto dato dagli Allman Brothers alla Syria Mosque di Pittsburgh, Pennsylvania, il 17 gennaio del 1971, fu inizialmente pubblicato in forma ufficiale solo in cd nel 2022. Jaimoe (batteria), Butch Trucks (batteria), Dickey Betts (chitarra), Duane Allman (chitarra), Gregg Allman (voce, organo) e Berry Oakley (basso) offrono una intensa e performance con lunghissime versioni di "In memory of Elizabeth Reed", "Whipping post" e la cover di "You don't love me" di Willie Cobbs; la scaletta si apre però con due brani più brevi, anch'esse covers di classici blues, "Statesboro blues" di Blind Willie McTell e "Trouble no more" di Muddy Waters. Eccezionale l'intreccio fra le due chitarre di Betts ed Allman, che crea un effetto magico con l'organo di Gregg nella jam di "In memory of Elizabeth Reed". Questa la scaletta completa: "Introduction", "Statesboro Blues", "Trouble No More", "Don't Keep Me Wonderin'", "In Memory Of Elizabeth Reed", "Midnight Rider", "You Don't Love Me", "Whipping Post". Fondati nel 1969 dal grandissimo chitarrista Duane Allman, gli Allman Brothers Band sono stati uno dei massimi gruppi del Southern rock degli anni '70 insieme ai Lynyrd Skynyrd; entrambi i gruppi si formarono a Jacksonville in Florida, fra l'altro. Guidati dal talento di Duane, caratterizzati dall'impiego di due batteristi e di due talentuosi chitarristi (Duane e Dickey Betts), capaci entrambi di ricoprire il ruolo solista, e peraltro pionieri di un sound che faceva della doppia chitarra solista uno dei suoi punti di forza, gli ABB suonavano una musica in cui acid rock, jazz e blues si fondevano mirabilmente, e furono insieme ai Grateful Dead fra i maggiori ispiratori del movimento delle jam bands dei decenni successivi.
Euro
52,00
codice 3515929
scheda
Ambrose slade (slade) ballzy (ltd. transparent turquoise vinyl, rsd 2022)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  bmg 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA, IN VINILE TURCHESE TRASPARENTE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2022, ristampa rimasterizzata, copertina pressoche' identica alla rara originaria tiratura americana su Fontana, e quindi completamente diversa dalla versione inglese, peraltro intitolata "Beginnings"). L' unico leggendario lavoro della band pre-Slade, formati nei dintorni di Wolverhampton e conosciuti inizialmente come ''In Betweens'', iniziano come cover band suonando nel circuito degli Skinhead, ma durante un concerto vengono notati dal manager Chas Chandler che gli procura un contratto con la Fontana per la quale escono nel 1969 una manciata di singoli e questo unico album, registrato con la stessa line up dei futuri Slade. Qui la loro musica era pero' assai diversa dal boogie rock per cui saranno celebri nei '70, e molto vicina alla psichedelia pre-progressive con una particolare angolazione freak beat e pre-glam; tra i brani molte sono le covers, tra cui Ain't Got No Heart" di Frank Zappa, If This World Were Mine" di Marvin Gaye, "MArtha My Dear" dei Beatles, "Born To Be Wild" dal repertorio degli Steppenwolf (scritta per loro da Mars Bonfire), "Joyrney To the Centre of Your Mind" degli Amboy Dukes e "Knocking Nails Into My House" degli Idle Race.
Euro
28,00
codice 2124244
scheda
America alternates and rarities (ltd. green vinyl, rsd 2022)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  rhino / warner 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA DI 6500 COPIE, IN VINILE VERDE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2022, adesivo di presentazione sul cellophane; corredata di inner sleeve. Pubblicato nell' aprile 2022, in occasione del Record Store Day, questo album contiene tredici tracce, tra rarita', demos, versioni alternative, mixaggi alternativi e live in studio della storica band americana, tutti registrati tra il 1970 ed il 1975, ovvero nel primo e migliore periodo di attivita' della storica band, autrice del suo primo album "America" nel gennaio del 1972 (uno dei classici assoluti del folk-pop ed una collezione eccezionale di brani splendidi che sara' di enorme nfluenza su artisti del calibro degli Eagles e Dan Fogelberg, con un sound costruito sulle coordinate di Crosby, Stills & Nash specialmente nelle armonie vocali, e nell'uso degli strumenti acustici negli arrangiamenti). Questa la lista completa dei brani: A1 Riverside (Live in Studio, 1971) A2 Ventura Highway (Alternate Mix, 1972) A3 I Need You (Alternate Mix, 1971) A4 Rainy Day (Polydor Demo, 1970) A5 A Horse With No Name (Alternate Mix, 1971) A6 Simple Life (Japan Commercial Single, 1975) B1 Sister Golden Hair (Spanish Version, 1975) B2 Lonely People (Alternate Vocal Mix, 1974) B3 She's Gonna Let You Down (Alternate Mix, 1973) B4 Company (Alternate Mix, 1975) B5 It's Life (Alternate Mix, 1973), B6 Foolin' (Alternate Early Version, 1974), B7 Hideaway (1976 Radio Spot).
Euro
32,00
codice 2114937
scheda
Amos tori Little earthquakes - the b sides - (rsd 2023)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1992  rhino 
indie 90
in occasione del RECORD STORE DAY 2023. Contiene 11 brani, b-sides, qui per la prima volta collezionati, dei singoli del disco "Little earhquakes" del 1992. Famosa cantautrice americana accostata a Kate Bush ed a Joni Mitchell, Tori Amos lascia presto il Maryland per la California, con l'intento di dedicarsi alla musica; dopo un primo lavoro fra pop e metal, "Y kant Tori read"(1988), che si rivela un totale insuccesso, la cantante elabora uno stile piu' personale e vicino alla musica d'autore, in cui si incontrano rock anni '70, pop ed influenze delle classiche voci femminili del rock (Joni Mitchell e Kate Bush sono spesso citate come riferimenti). I successivi tre album, "Little earthquakes" (1992), "Under the pink" (1994) e "Boys for pele" (1996), ottengono successi sempre maggiori e la rendono una delle cantautrici piu' famose in ambito pop rock, grazie anche ad uno stile vocale fortemente emotivo e quasi catartico. La sua carriera prosegue oltre l'inizio del nuovo secolo.
Euro
32,00
codice 2119530
scheda
Anderson ian a. Royal york crescent (rsd 2022)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  bonfire records 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2022, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura. Pubblicato nel 1970 dalla Village Thing in Gran Bretagna, il terzo notevole album solista, successivo a ''Book of changes'' (1970) e precedente ''A vulture is not a bird you can trust'' (1971). Inciso da Anderson (voce, chitarra), con la collaborazione di Ian Hunt (seconda chitarra, voce), John Turner (contrabbasso, pianoforte), Ian Turner (bongo) ed Andy Leggett (flauti), e' un album di ispirato folk blues acustico, che si apre con una rustica cover del vecchio classico blues ''No way to get along'' di Robert Wilkins, brano che fu coverizzato dai Rolling Stones di ''Beggars banquet'', che la rifecero con il titolo di ''Prodigal son''. ''Royal york crescent'' prosegue con un set di brani in bilico fra folk inglese ed americano e blues, dai toni molto rurali, ma contiene anche un lungo episodio, ''The maker / The man in the high castle / The last conjuring'', che assume connotati piu' eccentrici e slegati dalla tradizione, avvicinandosi piuttosto al folk progressivo. Artista che non va confuso con il quasi omonimo frontman dei Jethro Tull, Ian A. Anderson nacque nel 1947 nel Somerset; bravo chitarrista bottleneck e slide, comincio' a suonare folk e blues nel 1966 nei club della zona di Bristol, incidendo nel 1968 un ep condiviso con Al Jones ed Elliot Jackson, ed un album a meta' con il chitarrista e cantautore Mike Cooper, ''The inverted world'', nel quale i due musicisti si prendevano una facciata ciascuno. Poco dopo formo' un proprio gruppo di supporto, la Ian Anderson's Country Blues Band, che suono' con lui nel suo primo album ''Stereo death breakdown'' del 1969, quindi l'anno successivo pubblico' il secondo ''Book of changes'' ed il terzo ''Royal york crescent'', quest'ultimo uscito su The Village Thing, etichetta da lui fondata poco prima. Dopo altri due lp solisti, nel 1973 formo' gli Hot Vultures con la moglie Maggie Holland; Anderson lavora anche nel campo dell'editoria musicale ed e' stato il fondatore della rivista ''Southern rag'', piu' tardi ribattezzata ''Folk roots'', e divenuta col tempo una delle piu' importanti pubblicazioni musicali specializzate in Gran Bretagna.
Euro
30,00
codice 2109862
scheda
Animals Animal tracks ep (rsd 2016)
10" [edizione] nuovo  mono  usa  1966  abkco 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA DI 3000 COPIE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 16 APRILE 2016, ristampa in formato 10" del raro ep originariamente pubblicato in formato 7" nel 1965 dalla Columbia in Inghilterra (ed in Australia). Contiene quattro brani, inclusi anche nell' omonimo album pubblicato in Inghilterra nel maggio del 1965: "How You've Changed" di Chuck Berry, "I Believe To My Soul" di Ray Charles, "Let the Good Times Roll" di Shirley & Lee e "Worried Life Blues" di Major Merriweather.
Euro
25,00
codice 2120197
scheda
Arawak (luciano simoncini) Background music n. 4 (ltd. orange vinyl, rsd 2022)
Lp [edizione] nuovo  stereo  ita  1979  vinyl magic / BTF 
soundtracks
EDIZIONE LIMITATA IN VINILE DI COLORE ARANCIO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 23 APRILE 2022, completa di inserto esterno ripiegato attorno alla costola. Ristampa del 2022 ad opera della Vinyl Magic / BTF, pressoché identica alla rarissima prima tiratura. Originariamente edito nel 1979 dalla Titan in Italia, questo rarissimo album è in effetti una riedizione dell'altrettanto raro album "Sapere", uscito nel 1974 a nome Luciano Simoncini, ma con artwork diverso e con i titoli dei brani cambiati (identico è invece il contenuto musicale). "Backgroung music n.4" è uno dei pochi e ricercati album del progetto Arawak di Luciano Simoncini, autore anche di altri lp sotto questo pseudonimo, come di altri lp e colonne sonore a proprio nome: versatile ed eclettico pianista e compositore campano, Luciano (o Benito) Simoncini (1939-2011), autore anche di dischi a nome Arawak, è ricordato in particolare come autore di colonne sonore e musiche di sottofondo radiofoniche e televisive. E' un disco musicalmente molto eterogeneo, che passa dalle sonorità drammatiche di archi e tastiere di "Londra 1965" alle percussioni sparse di "Missili", dalle nostalgiche melodie di clavicembalo e chitarra acustica di "Una lettera dal passato" ai bordoni di archi ed alle laconiche tastiere di "Nazi-fascisti", fino al nervoso ticchettio percussivo di "Nel tempo", ma la coerenza è data dal gusto melodico tipicamente ed inconfondibilmente italiano nell'approccio all'arte della sonorizzazione.
Euro
31,00
codice 2119652
scheda
Arbouretum / Hush arbors Aureola (rsd 2012)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  2012  thrill jockey 
indie 2000
EDIZIONE LIMITATA IN 1000 COPIE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2012; copertina ruvida corredata da coupon per il download digitale, etichetta custom con disegno e scritte nere, Lp pubblicato dalla Thrill Jockey in occasione del Record Store Day, il 21 aprile 2012, split fra gli Hush Arbors e gli Arboreutum. I primi presentano 5 tracce inedite su albums, "Lowly ghost", "Prayer of forgetfulness", "Up yr coast", "People & places" e "The sleeper", caratterizzate da un folk rock progressivo con ballate introspettive, con elementi rock polverosi; i secondi presentano 3 tracce inedite, "New scarab", "The black sun" e "St. Antony's fire", con un rock psichedelico dilatato contraddistinto da un blues desertico e granitico. Gli Arboretum si formano nel 2002 ad opera del musicista di Baltimora Dave Heumann, gia' collaboratore di Papa M, Will Oldham, Cass McCombs ed Anomoanon; Heumann raccoglie inizialmente attorno a se' alcuni musicisti fra cui Walker David Teret (gia' in Anomoanon), David Bergander (poi sostituito da Mitchell Feldstein, gia' nei Lungfish) e Rob Girardi. Il gruppo incide e pubblica nel 2004 il primo album "Long live the well-doer" e nel 2007 il seguito "Rites of uncovering". Succedono poi "Song for the pearl" (09) e "The gathering" nel 2011. Gli Arboretum propongono un indie rock dalle sonorita' influenzate dal rock blues acido dei Grateful Dead dei primi anni '70 e dell'ultimo Hendrix, a cui si unisce un approccio emotivo che li ha fatti accostare a Will Oldham, mentre il canto ed i testi di Heumann hanno riferimenti letterari e ''proto religiosi'' come lui stesso ha detto. Altri riferimenti piu' recenti possono essere Black Mountain, Pink Mountaintops ed i Lungfish piu' quieti e meditativi. Hus arbor e' il progetto musicale principale del cantante/chitarrista/compositore Keith Wood, la cui music amiscela elementi folk, country con la psichedelia.
Euro
18,00
codice 6002275
scheda
Associates Covers (ltd. transparent vinyl rsd 2022)
LPM [edizione] nuovo  stereo  ger  1979  bmg / union square 
punk new wave
Edizione limitata a 2500 copie, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 23 APRILE 2022, in vinile trasparente da 140 grammi, label grigia, catalogo L12ASC4. Pubblicata nell'aprile del 2022 dalla BMG / Union Square Music, questa antologia compila cinque covers tratte da alcuni dei primi dischi degli Associates (tranne "Eloise", brano rimasto inedito fino al 2016): fra queste, "Boys keep swingin", il loro primo singolo, uscito nel 1979 ed inedito su album, cover del brano di David Bowie interpretata con un approccio minimalista ma dal cantato molto intenso, "Love hangover" di Diana Ross, rifatta con un piglio fra dance pop e new wave, "Eloise" di Barry Ryan, "Kites" di Hal Hackady e Lee Pockriss, autori attivi sulla scena di Broadway, interpretata qui sotto la sigla 39 Lyon Street, occasionale alter ego degli Associates con Christine Beveridge alla voce, e "Gloomy Sunday", adattamento di una canzone popolare ungherese prebellica. Questa la scaletta: "Love Hangover" (B-side del 12" "18 carat love affair", 1982), "Gloomy Sunday" (dall'album "Sulk", 1982), "Boys Keep Swinging" (singolo del 1979), "Eloise" (brano inedito fino alla pubblicazione della raccolta "The very best of" del 2016), "Kites" (dal singolo "Kites" a nome 39 Lyon Street / Associates, 1981). Formatisi a Dundee, Scozia, nel 1979, gli Associates sono stati caratterizzati dalla voce di Billy McKenzie, chitarrista, tastierista e cantante dotato di una voce inusuale, capace di acrobazie vocali come pochi altri. Considerati realta' minore della new wave, essi furono invece una delle piu' valide risposte ai Suicide; non che la loro proposta possa eguagliare i loro insegnamenti ma almeno all'inizio della loro carriera anche loro hanno rappresentato una versione personale del "duo elettronico" con Alan Rankine a pennellare suggestive partiture sintetiche e Billy McKenzie ad intervenire con la sua voce potente ed enfatica, croce e delizia di tutti i loro album. I testi delle loro canzoni erano dei drammi mascherati di una finta e temporanea festa collettiva ed apparentemente condivisibile, MacKenzie riusciva a descrivere la sua sofferenza sotto un velo di sole, in un modo speciale ma soprattutto ironico, comunicando con una voce unica, piena di anima e di energia al di sopra di ogni livello, con sbalzi di tonalita' che lo caratterizzavano nel suo genere alternando lunghissime intonazioni a pieni polmoni ad acuti carismatici. Questi sono stati gli elementi dell'alchimia Associates, una delle band fra le piu' sottovalutate della nuova onda inglese. Dopo l'uscita dell'album d'esordio ''The affectionate punch'' (1980), il successivo ''Sulk'' (1982) sara' l'ultimo album della prima parabola discografica del duo: il gruppo infatti si sciogliera' subito dopo ma la loro inattivita' sara' brevissima, infatti si riuniranno nuovamente nel 1984 per iniziare un nuovo percorso artistico che li vedra' attivi sino al 1991 sotto l'ala protettrice delle major Wea Records e Charisma Records. Il gruppo dopo questa data si sciogliera' definitivamente, MacKenzie inziera' una propria carriera solistica che sara' purtroppo interrotta dalla sua morte.
Euro
15,00
codice 2129230
scheda
Auerbach loren with bert jansch Colours are fading fast (RSD 2016)
lp3 [edizione] nuovo  stereo  eu  1985  earth 
rock 60-70
EDIZONE LIMITATA REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 16 APRILE 2016. Vinile triplo (con il terzo album che contiene nrani inediti), copertina a libro in cartoncino pesante e tasche interne per contenere i vinili, inserto/cartolina con sul retro un codice per il download dell'album da internet. Questo lussuoso pacchetto e' una ristampa dei due soli album mai pubblicati dalla cantautrice britannica Loren Auerbach, legata professionalmente e sentimentalmente al grande chitarrista scozzese Bert Jansch, e morta prematuramente pochi mesi dopo la scomparsa di Bert, stroncata da un cancro; il terzo vinile contiene dieci brani inediti, ''Snowflakes'', ''Just as before'', ''Lesving station'', ''Jody'', ''Set you free'', ''Nothing to improve'', ''Tam lin'', ''Man of the world'', ''The bank of the nile'', ''There's a man I know''. Nel 1985 Auerbach pubblico' sulla propria etichetta Christabel i due album ''After the long night'' e ''Playing the game'', registrati con Bert Hansch e con Richard Newman (suggestiva la sua chitarra slide, che appare in alcuni brani come la splendida ''Carousel'') oltre che con altri strumentisti, due bellissimi lavori di cantautorato elettroacustico dalle sfumature folk, immersi in atmosfere riflessive e malinconiche, pervase talora da una vena blues ma dai toni decisamente britannici, alimentati anche dalla voce morbida e gentile di Loren, che si ricollega a quella delle grandi cantanti folk e folk rock degli anni '70 senza essere pero' derivativa ne' nostalgica. La chitarra di Jansch, presente in molte tracce, non fa altro che impreziosire un set di musica gia' di per se' assai bello e meritevole di essere riscoperto, e oltretutto le emozioni e l'atmosfera convogliate dal canto di Auerbach in questi solchi suonano molto in armonia con quanto espresso da Jansch nei suoi lavori solisti.
Euro
89,00
codice 3017493
scheda
Autocreation Mettle (rsd 2017)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1994  medical 
indie 90
edizione limitata per il RECORD STORE DAY 2017, per la prima volta in vinile. adesivo di presentazione su cellophane, doppio vinile pesante, etichette custom, copertina apribile. Autocreation è stato un progetto formato nel 1992 da Mark Van Hoen (Locust, Seefeel, Scala), Kevin Hector e Tara Patterson. Originariamente stampato su cd dalla label degli Orb Inter-Modo, qui ampliato con bonus tracks, è un disco di ambient techno, IDM, con tonalità scure e notturne, principalmente composto su synths modulari (Aries 300, Digisound 80 etc) con riferimenti alla dub techno dell'epoca, a lavori ambient (Orb, Mika Vaino) e alla techno di Jeff Mills. Artwork a cura di Designers Republic, responsabile di molti lavori Warp.
Euro
43,00
codice 2067661
scheda
Baker gurvitz army baker gurvitz army (ltd. lava lap yellow color vinyl, rsd 2023)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1974  culture factory / janus 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA, IN VINILE GIALLO E ARANCIONE (QUI DEFINITO "LAVA LAP YELLOW", REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2023, ristampa pressoche' identica alla prima rara tiratura, con inner sleeve. Pubblicato in Inghilterra nel dicembre del 1974 prima di ''Elysian encounter'', giunto al numero 22 dele classifiche inglesi e non entrato in quelle Usa, il primo album della band di Ginger Baker con i fratelli Adrian e Paul Gurvitz,ex Gun e Three Man Army; un' altra svolta epocale per Baker, dopo gli anni con i Cream e quelli con Fela Kuti. Il disco e' un lavoro potentissimo e molto aggressivo, "Help Me" ed "I Wanna Live Again" sono assalti al fulmicotone mentre in "Love Is" e nella piu' funky "Phil 4" i suoni si fanno piu' notturni e si ascolta persino un pianoforte; bellissime anche "Memory Lane" e "Since Beginning", mentre anche i rituali assoli di batteria sono, oltre che (come e' scontato) ben fatti, non troppo lunghi. Certamente uno dei migliori episodi hard rock ad essere pubblicati alla meta' del decennio, con una classe decisamente superiore alla media, non deludera' chi ama il genere. I Baker Gurvitz Army si formarono nel 1974 allorche' l'ex batterista dei leggendari Cream Ginger Baker si uni' ai fratelli Adrian e Paul Gurvitz, allora membri dei Three Man Army; dopo il primo album si uni' a loro Snips, l'ex cantante degli Sharks. Il gruppo inglese pubblico' tre album di buon hard rock caratterizzato dall'eccellente stile batteristico di Baker, usciti fra il 1974 ed il 1976, ma la loro fu una breve storia; nel 1977 i Baker Gurvitz Army erano gia' sciolti.
Euro
36,00
codice 2123692
scheda
Baldry long john Filthy mcnasty (rsd 2018)
7" [edizione] nuovo  mono  uk  1965  1960s 
rock 60-70
Pubblicazione realizzata per il RECORD STORE DAY DEL 21 APRILE 2018, in mono, copertina flipback su due lati sul retro, catalogo REP021. Pubblicato nel 2018 dalla 1960s, questo ep contiene quattro brani registrati nel marzo del 1965 per una trasmissione radiofonica, da Long John Baldry accompagnato dagli Hoochie Coochie Men, qui nella loro incarnazione finale senza più il giovane Rod Stewart in formazione. Quattro brani, cover di brani blues e jazz: ''Filthy mcnasty'' (scritta da Horace Silver), ''Backwater blues'' (Bessie Smith), ''St. James infirmary'' (un traditional) e ''Money's getting cheaper'' (di Jimmy Witherspoon). Long John Baldry (1940-2005) è stato un importante esponente nella storia del Britsh blues. Attivo come cantante dalla fine degli anni '50, nel 1961 fronteggiava gli Alexis Korner Blues Incorporated, e pochi anni dopo fu nei Cyril Davies All Stars, poi ribattezzati The Hoochie Coochie Men da Bladry dopo la scomparsa di Davies nel 1964; nel gruppo cantava anche un giovane Rod Stewart. Baldry formò nel 1965 gli Steampacket, e poi i Bluesology, nei quali suonava un certo Red Dwight (poi noto come Elton John). La fine degli anni '60 lo vide mettere da parte il blues per cimentarsi con un pop di facile ascolto, che gli fruttò alcuni successi di classifica, ma nei primi anni '70 tornò al blues e al rock blues. Ha lavorato attraverso i decenni anche nel cinema, principalmente come voice actor.
Euro
14,00
codice 3511916
scheda
Balletto di bronzo il re del castello (ltd. violet vinyl, rsd 2022)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  sony 
rock 60-70
RISTAMPA IN EDIZIONE LIMITATA, IN VINILE VIOLA PESANTE 180 GRAMMI, PRESSATA IN 500 COPIE NUMERATE SUL RETROCOPERTINA, IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 202; copertina pressoche' identica alla prima ormai rara tiratura uscita su Raro! Records nel 1990. Questo disco contiene sette brani inediti registrati dal gruppo rock progressive napoletano tra il 1969 e 1970, prima dell' album "Sirio 2222", in cui solo uno di questi brani, "Neve Calda", sara' ripreso. Questa la lista dei brani contenuti: "Accidenti", "Il re del castello Instrumental", "Neve calda", "Accidenti - Versione Spagnola", "Eternita' - Versione Spagnola", "Neve Calda - Vesione Spagnola" e "Si Mama Mama - Versione Spagnola". Il Balletto Di Bronzo si forma a Napoli alla fine degli anni '60, inizialmente con il nome di Battitori Selvaggi, e comincia ad esibirsi nelle basi NATO della zona. Il gruppo pubblica due singoli ed il primo album fra il 1969 ed il 1970, seguendo un approccio ancora vicino al pop ed all'acid rock, con derive hard ed accenni al progressivo. Il 1971 vede l'ingresso in formazione di Gianni Leone e di Vito Manzari, mentre il gruppo si sposta sul rock progressivo dominato dalle tastiere; l'anno successivo esce il secondo lp ''Ys'', considerato da alcuni uno dei capolavori del prog italiano. Il gruppo si sciolse nel 1973 dopo aver pubblicato l'ultimo singolo ''La tua casa comoda''.
Euro
29,00
codice 2119488
scheda
Banco del mutuo soccorso Donna plautilla (ltd. numbered 180 gr. coloured vinyl - rsd 2023)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  sony 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie numerate sul retro copertina in basso, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 22 APRILE 2023, vinile da 180 grammi di colore rosso, copertina apribile. Ristampa del 2023 ad opera della Sony, pressoché identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1989 dalla rivista Raro, in una tiratura limitata a 2500 copie (di cui 500 in vinile trasparente e le altre in binile nero), questo è lo storico album che contiene alcune delle prime incisioni del Banco, risalenti al 1969 circa; la formazione non è ancora quella classica ed è qui composta da Vittorio Nocenzi (organo, voce), Gianni Nocenzi (pianoforte), Claudio Falco (chitarra, cori), Fabrizio Falco (basso, cori) e Franco Pontecorvi (batteria). Il gruppo, pur mancando di futuri membri chiave, fra cui il cantante Di Giacomo, arrivato nel 1971, mostra già in queste registrazioni alcune qualità che lo pongono in parte oltre i limiti del beat e della canzone pop italiana degli anni '60: questi caratteri, pur presenti, convivono con interessanti arrangiamenti elettroacustici che in alcuni episodi rivelano già tratti embrionali del progressive rock ed una tecnica più raffinata della media, ed interessanti parti di organo e pianoforte. Questa la scaletta: "Ed Io Canto", "Cantico", "Piazza Dell'oro (Eh, Eh)", "Mille Poesie", "Un Giorno Di Sole", "Un Uomo Solo", "Bla, Bla, Bla", "E Luce Fù", "Mille Poesie (Seconda Versione)", "Donna Plautilla". Uno dei piu' importanti gruppi del rock progressivo italiano, il Banco Del Mutuo Soccorso si forma a Roma nel 1969, ed esordiscono su album nel 1972 con il leggendario album eponimo che ha la copertina a forma di salvadanaio, considerato uno dei piu' rilevanti lp di rock progressivo italiano; la loro carriera proseguira' nel quarant'anni successivi con numerosi dischi e costante entusiasmo. Il loro grande cantante Francesco Di Giacomo scompare in un incidente stradale nel 2014.
Euro
30,00
codice 3515154
scheda
Banco del mutuo soccorso Il 13 (ltd. numbered red vinyl - rsd 2023)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1994  universal music 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie numerate sul retro copertina, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL 22 APRILE 2023, in vinile di colore rosso, copertina con parti dorate in rilievo sul fronte. Ristampa del 2023 ad opera della Universal Music, pressoché identica alla rara prima tiratura, che uscì in una edizione limitata e numerata solo in Italia. Originariamente pubblicato nel 1994 dalla EMI, il tredicesimo album in studio, successivo a "...E via" (1985) ed all'album solista di Francesco Di Giacomo "Non mettere le dita nel naso" (1989), e precedente "Nudo" (1997). Francesco Di Giacomo (voce), Rodolfo Maltese (chitarre elettriche ed acustiche), Max Smeraldi (chitarre acustiche ed elettriche), Vittorio Nocenzi (tastiere, MiniMoog, piano, organo, voce, piano elettrico), Paolo Sentinelli (tastiere, percussioni campionate), Tiziano Ricci (basso) e Dacid Sabiu (batteria), con l'ausilio di vari collaboratori (per lo più alla batteria ed ai cori), realizzano questo lungo lavoro, della durata di oltre sessanta minuti, che parte in modo esplosivo con l'esuberante, propulsiva e pungente "Sirene", brano più pop rock che progressivo. Il prog rock in effetti emerge raramente e con timidezza nel corso dell'album, più versato sulla canzone pop e rock, che sia una ballata od un pezzo più energico e trainante, ma a brevi tratti le radici della band si fanno intravedere; intensa come sempre è la performance vocale di Di Giacomo. Uno dei piu' importanti gruppi del rock progressivo italiano, il Banco Del Mutuo Soccorso si forma a Roma nel 1969, ed esordiscono su album nel 1972 con il leggendario album eponimo che ha la copertina a forma di salvadanaio, considerato uno dei piu' rilevanti lp di rock progressivo italiano; la loro carriera proseguira' nel quarant'anni successivi con numerosi dischi e costante entusiasmo. Il loro grande cantante Francesco Di Giacomo scompare in un incidente stradale nel 2014.
Euro
36,00
codice 2120106
scheda
Bardo pond Big laughing jym + 1 track (purple vinyl, ltd. rsd 2019)
lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1995  fire 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent indie 90
ristampa in edizione limitata di 1000 copie, in vinile viola, realizzata in occasione del Record Store Day dell' aprile 2019, ed ormai fuori catalogo, copertina esclusiva, completamente diversa da quella della rara originaria tiratura, con parti lucide in leggero rilievo sul fronte, e soprattutto un brano aggiunto alle sei tracce originarie, "BLJ", precedentemente inedito. Pubblicato nell'ottobre del 1995 dalla Compulsiv negli USA, il mini lp uscito fra il primo album "Bufo alvarius (1/95) ed il secondo "Amanita" (1996). Inciso con il bassista Clint Takeda presente in tutti i brani (su "Bufo alvarius" suonò solo nel lungo pezzo "Amen 29:15"), questo mini lp offre sei tracce, tre delle quali lunghe fra i sette ed i nove minuti, nelle quali il gruppo affina il sound lento, ottundente, ad un tempo fascinosamente abrasivo ed avvolgente, mostrato nel primo lp, con il basso che rende le sonorità più profonde e calde; i brani si susseguono con il loro tipico andamento ipnotico che predilige ritmi lenti o in mid tempo, stordenti crescendo di potenza, chitarre sature e distorte. "Big laughing jym" è ideale passaggio transitorio fra il primo grezzo ma eccellente lp ed il capolavoro "Amanita", più raffinato e variegato. Formatisi a Philadelphia nella prima metà degli anni '90, i Bardo Pond sono uno dei gruppi di punta dell'underground più acido a cavallo fra il XX ed il XXI secolo; influenzati dal noise come dagli Spacemen 3, propongono una musica rumorosa ed onirica al tempo stesso, ipnotica e monolitica, grazie ai muri chitarristici eretti dai fratelli Gibbons sopra il canto sognante e "stonato" di Isobel Sollenberger, che arricchisce il suono cimentandosi anche con il flauto ed il violino. Uno dei tratti distintivi dei Bardo Pond è sempre stato quello di produrre un'atmosfera onirica attraverso il rumore e la distorsione dei suoni, sebbene non manchino nel loro repertorio alcuni delicati brani acustici. Nel corso degli anni il gruppo ha aggiunto sintetizzatori, influenze stoner ed orientaleggianti, comunque senza mai farsi rinchiudere dentro un genere definito.
Euro
35,00
codice 247941
scheda
Bardo pond Looking for another place (rsd 2014, ltd 200 copies)
12" [edizione] originale  stereo  uk  2014  fire 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good indie 90
copia ancora inccellophanata, ma con apertura di circa 9 cm lungo la costola superiore, EDIZIONE LIMITATA DI 200 COPIE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2014, vinile pesante, copertina lucida, completa di coupon per il download digitale (non sappiamo se ancora utilizzabile), adesivo di presentazione sul cellophane, etichetta custom con scritte bianche, catalogo FIRELP340. Secondo capitolo di tre minialbums di covers, dopo "Rise Above It All" (2013) e prima di "Is There A Heaven?" (2015); contiene due lunghissime versioni di "Ride into the sun" dei Velvet Underground e "Here come the jets" di Brian Eno, quest' ultima pressoche' irriconoscibile. Formatisi a Philadelphia nella prima meta' degli anni '90, i Bardo Pond sono uno dei gruppi di punta dell'underground piu' acido a cavallo fra il XX ed il XXI secolo; influenzati dal noise come dagli Spacemen 3, propongono una musica rumorosa ed onirica al tempo stesso, ipnotica e monolitica, grazie ai muri chitarristici eretti dai fratelli Gibbons sopra il canto sognante e "stonato" di Isobel Sollenberger, che arricchisce il suono cimentandosi anche con il flauto ed il violino. Uno dei tratti distintivi dei Bardo Pond e' sempre stato quello di produrre un'atmosfera onirica attraverso il rumore e la distorsione dei suoni, sebbene non manchino nel loro repertorio alcuni delicati brani acustici. Nel corso degli anni il gruppo ha aggiunto sintetizzatori, influenze stoner ed orientaleggianti, comunque senza mai farsi rinchiudere dentro un genere definito. Uno dei loro migliori lavori e' il doppio "Amanita" del 96.
Euro
23,00
codice 239030
scheda
Battiato franco / antony del suo veloce volo (rsd 2021)
Lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  2013  universal / mercury 
cantautori
Doppio album in vinile 180 grammi; EDIZIONE LIMITATA IN 2000 COPIE, NUMERATE SUL RETRO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL LUGLIO 2021, prima edizione vinilica in assoluto per l' album uscito solo in cd nel novembre 2013. Copertina apribile, corredata di inner sleeves. Descrizione completa a seguire.
Euro
44,00
codice 3026659
scheda
Beach boys christmas album (ltd. green vinyl, rsd 2023)
Lp [edizione] nuovo  mono  eu  1964  capitol / universal 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA, IN VINILE VERDE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL BLACK FRIDAY RECORD STORE DAY DEL NOVEMBRE 2023, ristampa in mono, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura. Pubblicato in Usa dalla Capitol nel novembre del 1964 dopo ''All summer long'' e prima di ''Concert '', non entrato nelle classifiche Usa ne' in quelle inglesi, e' un lavoro atipico, che vede la band cimentarsi in brani di sapore natalizio con un' orchestra di 40 elementi. Essendo il gruppo, almeno in America, associato con l' estate e la California, vederli alle prese con il clima freddo e nevoso del Natale fece un certo effetto all'epoca, ma il genio assoluto di Brian Wilson fece si che anche questo lavoro dal tema bizzarro, fosse suonato, arrangiato e realizzato in maniera superba; le reinterpretazioni di "Frosty the Snowman" o "White Christmas" a fianco di materiale contemporaneo quale "The Man With All the Toys" o "Blue Christmas" rendono il disco una splendida trestimonianza della sua era, la primissima della musica rock.
Euro
36,00
codice 3033152
scheda
Beaver and the trappers happiness is havin' / in misery (rsd 2018)
7" [edizione] nuovo  mono  usa  1966  modern harmonic 
rock 60-70
Singolo in formato 7", EDIZIONE LIMITATA IN VINILE GIALLO/ORO TRASPARENTE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2018; corredato di esclusiva copertina (l' originaria rarissima tiratura uscita nel 1966 su etichetta White Cliffs ne era sprovvista), con chiusura a busta sul retro, con note e foto sul retro, l' unico delizioso singolo del gruppo di Jerry Mathers, attore protagonista della serie televisiva, famosa in america, "Leave It To Beaver". "Happiness is Havin", trascinante garage-pop e' un gioiellino.
Euro
12,00
codice 3020532
scheda

Page: 2 of 19


Pag.: oggetti: