Hai cercato:  immessi ultimi 60 giorni --- Titoli trovati: : 1896
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv. (avantgarde) Sound (ltd. numbered + poster)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1979  etats-unis 
classica cont.
Edizione limitata a 500 copie numerate sul retro copertina in basso, senza codice a barre, con poster allegato. Ristampa del 2022 ad opera della Etats-Unis, la prima in assoluto in vinile e pressoché identica alla rarissima prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1979 dal Los Angeles Institute Of Contemporary Art negli USA, il rarissimo album che documenta l'evento "Sound: an exhibition of sound sculpture, instrument building and acoustically tuned spaces", condotto nell'estate dello stesso anno dal sopracitato istituto, e curato da Bob Wilhite e Robert Smith: una grande esibizione sull'arte del suono alla quale presero parte quarantaquattro artisti; fra di essi c'erano pittori, artisti concettuali, creatori di ambienti e musicisti. L'evento includeva installazioni, registrazioni musicali suonate nello spazio dell'esibizione ed anche performances di musica dal vivo, e da esso i curatori trassero, facendo uso di brani brevi e di estratti di composizioni più lunghe, anche questo album, che include contributi di Yoshi Wada, Terry Fos, Tom Recchion e John Duncan (questi ultimi due membri della LAFMS), e strumenti insoliti come barattoli, banjo fretless, arpa eolia, e persino lacci elastici. Questa la scaletta: Jim Hobart - Maraca Instrument; Bob Bates - Force Field; Richard Dunlap - The Rubber Band; Joan La Barbara - Q-uatre Petites Betes; Ron George – Improvisation; Ivor Darreg - Composition For Turkish-Fretless Banjo; Bob Wilhite - Two Spinners; Jim Gordon - Piece For Synthesizers, Computers And Other Instruments; Paul DeMarinis - Pygmy Gamelan Goes To Art; Jim Pomeroy - Back On The Ladder, The Beat Goes On; Yoshi Wada - An Adapted Bag With Sympathy III; Christina Kubisch - Tempo Liquido; Gerald Oshita - Water Preludes; Tom Jenkins - One Man Band; Bill Fontana - Kirribilli Wharf; Doug Hollis - Aeolian Harp; Tom Marioni - Drop Brushing; Terry Fox - Labyrinth Scored For II Cats; Tom Recchion – Solos; Alex Bernstein - L.A. Proper; Karen Wolff* / William Kingsbury - Double Crossing; Bruce Fier - Score For Eleven Infinite Rainbows; Susan Rawcliffe - Trix Ocarinas; Will Parsons / Grace Bell - Road Runner / L.A.; Dennis Evans - Location #2; John Duncan / Michael Le Donne-Bhennet - Koko Weef 6038.
Euro
33,00
codice 3514851
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1978  lightning records 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
La prima rara stampa inglese con catalogo LIP2, copertina (con lievi segni di invecchiamento) lucida senza barcode, etichetta multicolore con scritte nere e piccolo logo W sul bordo in basso, scritta ''EG'' incisa sul trail off di entrambi i lati. La storica raccolta pubblicata nell' aprile del 1978, con brani registrati dal vivo tra il 31 dicembre del '77 ed il 2 gennaio del '78 al Roxy Club, locale che forse piu' di ogni altro ha spinto la prima scena punk a Londra. Qui esordiscono gli UK SUBS, con due brani che solo successivamente avrebbero pubblicato su singolo ("I Live in a Car" e "Telephone Numbers"), forse il gruppo piu' importante ed influente tra quelli nati immediatamente a ridosso della primissima scena punk inglese, attivi poi per tanti anni ed autori di tanti dischi a loro modo storici; notevolissimi gli ACME SEWAGE CO., purtroppo mai autori di dischi in proprio ma con un paio di eccellenti brani nella raccolta "Raw Deal": la loro "Smile and Wave Goodbye" e' forse il brano piu' bello del disco, in virtu' di un riff di chitarra davvero riuscito e di una interpretazione vocale sofferta e convincente; potente e deragliante e' "Relics frome the Past" di BORIS KARLOFF (attivo dal '74 ma qui al suo esordio su vinile; come Broris Karloff & the Goats, con alcune varianti nella denominazione pubblichera' un 7" ed un album nel '78 e poi altri dischi nei primi anni '80; i grezzi e minimali TICKETS ("Get Yourself Killed") realizzarono un anno dopo un 7", e poi due di loro formarono i WASTED YOUTH; anche i RED LIGHTS pubbliarono nel '78 un 7", la cui facciata A e' proprio "Never Wanna Leave", qui inclusa, quasi 60's pop. i BEARS, presenti con "Fun Fun Fun" di 7" ne pubblicheranno addirittura 2, prima che di loro si perda traccia. Motivo d' interesse ulteriore di questa raccolta e' quello che i brani contenuti sono spesso l' unica testimonianza vinilica dell' esistenza di molte delle bands incluse: e' il caso dei BLITZ (niente a che vedere con la band di "Never Surrender"), davvero originali, con la notevole "Strange Boy", puro grezzo punk rock caratterizzato dalla presenza di una deliziosa tastierina 60's e dalla voce della cantante, roca e potente; degli oscuri XL5 con la trascinante "Here comes the Knife"; dei JETS con la atipica e schizzatissima "Tv Drink"; degli STREETS con "Sniper", vicina a certo proto punk newyorkese; dei PLASTIX (con Nick/Christian Sayer poi nei Fan Club e quindi nei Transvision Vamp ed Huggy Leaver poi nei Teenbeats) con l' anthemica "Tough on You"; degli OPEN SHORE con la strana "Vertigo" (grezzo e noisy punk rock con influenze wave ed una voce sofferta e decisamente sopra le righe); dei veterani CRABS, attivi dal '74 ed autori di un singolo con il nome FULHAM FURIES, con l' ottima "Lullabies Lie". Un documento importante sulla seconda scena punk inglese, nata a ridosso della prima ed ancora lontana dalla violenza dell' hardcore e dell' oi punk che presto verranno.
Euro
26,00
codice 254843
scheda
Aa.vv. (brazilian folk) Brazil primitivo vol. 1 - rhythms, legends and styles 1899-1963 (clear vinyl + cd)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1899  sound miracle 
world
Vinile trasparente, allegata versione cd dell'album (custodita in una propria copertina e contenente due brani in più rispetto al vinile), copertina sagomata "die-cut" sul retro in corrispondenza dell' etichetta del disco, fascetta esterna di presentazione ripiegata attorno alla costola, catalogo SSMM005. Pubblicata nel 2019 dalla Sound Miracle, questa antologia compila registrazioni, in alcun casi risalenti anche alla prima metà del '900, che documentano il mondo musicale brasiliano rimasto per lo più al di fuori della divulgazione internazionale di cui beneficiarono generi come la samba, la bossa nova e la MPB: musiche, spesso associate alla danza, come il lundu, il chorinho, la capoeira, lo xaxado, la samba de roda e la toada, che ebbero origine più antica rispetto ai generi più famosi di cui si è detto sopra; ascoltiamo, fra l'altro, quella che è probabilmente la prima testimoniaza registrata di musica brasiliana, una registrazione risalente al 1899 da parte della pianista e compositrice choro Chiquinha Gonzaga, ed altri brillanti artisti, ma poco conosciuti o dimenticati, per lo meno fuori del Brasile, come Pixinguinha, Ataulfo Alves e Monsueto. Qui di seguito la scaletta. SIDE 1: 1. Vanja Orico E Demônios Da Garoa - Mulher Rendeira (1953) 2. Luiz Gonzaga - Asa Branca (1947) 3. Jacob Do Bandolim - Noites Cariocas (1943) 4. Vicente Celestine - O Ébrio (1946) 5. Xisto Bahia - Isso É Bom (1902) 6. Moacir Franco - Me Dá Um Dinheiro Aí (1959) 7. Mestre Bimba - Catarina (1940) 8. Monsueto - Eu Quero Essa Mulher Assim Mesmo (1962) SIDE 2: 1. Pixinguinha & Orlando Silva - Carinhoso (1936) 2. Chiquinha Gonzaga - O Abre Alas (1899) 3. Lúcio Alves - Laura (1959) 4. Jackson Do Pandeiro - Moxotó (1958) 5. Mestre Canjiquinha - Improviso No Filme Barra Vento (1962) 6. Ataulfo Alves - Na Cadência Do Samba (1962) 7. Carmen Miranda - Tico Tico No Fubá (1934) 8. Raulzito E Os Panteras - Mulher Rendeira (1963) CD ONLY: 1. Bahiano - Pé De Anjo (1923) 2. Almirante & Grupo Velha Guarda - Trem Blindado (1932).
Euro
22,00
codice 3030382
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1981  bemisbrain 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
La prima molto rara stampa ad opera della Bemisbrain Records, copertina cartonata nell' originaria tinta in rosso e nero, senza barcode, completa inserto con testi ed artwork formato lp, etichetta rossa su di una facciata e gialla sull'altra, catalogo BB123/124, scritta ''js-kendun'' incisa sul trail off di entrambi i lati e groove message ''mastered on a full moon'' sul lato B. La storica compilation uscita nel novembre del 1981, uno dei manifesti della generazione del fenomeno punk californiano, straordinario manifesto della scena americana all' alba degli anni '80 capace di rappresentare al meglio molte delle tendenze fondamentali del punk americano degli anni a venire: Red Cross e Rhino 39, vecchio stile pur nella loro indubbia originalita'; l' hardcore "anthemico", feroce e graffiante di Social Distortion (immensi come sempre), Modern Warfare, Secret Hate, Conservatives, Legal Weapon; il gothic punk orrorifico di 45 Grave, Christian Death e Super Heroines. Tutti brani all' epoca inediti su album, solo pochi dei quali poi "recuperati" dalle rispettive bands, per di piu' in versioni solitamente assai diverse. Livello medio straordinariamente alto, un documento di eccezionale importanza. Questa la scaletta: 45 Grave, ''Evil'', ''Concerned citizen'', ''45 grave''; Christian Death, ''Dogs''; 100 Flowers, ''Reject yourself''; Rhino 39, ''Marry it''; Super Heroines, ''Death on the elevator'', ''Embalmed love''; Social Distortion, ''Lude boy'', ''Telling them''; Legal Weapon, ''Daddy's gone mad''; Red Cross, ''Puss 'n' boots''; Modern Warfare, ''Out of my head'', ''Street fightin' man''; Secret Hate, ''Deception'', ''New routine/Suicide''; Conservatives, ''Suburban bitch'', ''Just cuz/Nervous''.
Euro
65,00
codice 254531
scheda
Aa.vv. (coil, current 93, cheb mami, turkish dervishes) Myths 4: sinople twilight in catal huyuk
Lp [edizione] originale  stereo  hol  1989  sub rosa 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good punk new wave
l' originale stampa, copertina (con alciuni segni di usura) ruvida apribile con barcode e con "made in Holland" sul retro, label custom gialla con scritte nere e con immagine in bianco e nero diversa su ciascuna facciata, catalogo SUB33004-7. Con questa pubblicazione del 1989 ad opera della Sub Rosa continua il progetto iniziato con "Myths 1 - Instruction", edito nel 1983, e proseguito nel 1985 con "Myths 2. system of flux & energies" e nel 1987 con "Myths 3. La nouvelle sérénité": questa volta protagonisti sono i Coil, i Current 93 ed il cantante algerino Cheb Mami, autore di una musica che fonde quella del suo paese con molteplici contaminazioni mediterranee e di moderna musica elettrica occidentale (i brani sono stati incisi nel 1986/89), ed infine delle registrazioni di musica cerimoniale dei dervisci, tratte dagli archici della Sub Rosa, effettuate in Turchia nel 1973. Il brano dei Current 93 rimarrà altrimenti inedito in forma ufficiale, mentre quello dei Coil sarà inserito nella compilation "Unnatural history II" del 1995 su Threshold House, i due pezzi di Mami sono tratti dal suo album "Ouach etsalini" del 1986 e riflettono il suo approccio che fonde canto algerino e mediorientale, con melodie ipnotizzanti e circolari suonate con strumenti folk acustici e moderni elettrici. Il brano dei Coil "Another brown world" è una oscura e minimale litania di organo ed elettronica dai riflessi psichedelici e cosmici, mentre quello dei Current 93, "Some morning when the moon was blood", scandito da percussioni sullo sfondo che si fanno più avanti nel corso dell'ascolto con un andamento abbastanza regolare, presenta una melodia scarna ed assolutamente spettrale ed astratta. Molto suggestiva l'ultima traccia, quella del cerimoniale dei dervisci, che si muove anch'essa con un andamento circolare, ipnotico, fortemente rituale ed induttore di trance. Proprio questo carattere ipnotizzante, dalle inclinazioni rituali e trance, è il tratto d'unione delle musiche di "Myths 4", pur così differenti nella loro origine.
Euro
15,00
codice 334726
scheda
Aa.vv. (coil, nww, current 93) Foxtrot (ltd. magnolia vinyl)
10"2 [edizione] originale  stereo  uk  1998  chalice 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Doppio 10", prima molto rara stampa, nella versione con vinile di colore bianco magnolia (fu pressato anche in una versione in vinile grigio), copertina (con leggeri segni di invecchiamento) apribile lucida, copia con adesivi di importazione in Italia sul retro), label nera e bianca, catalogo GRAALLP001, groove messages "clarity confuses me" sul lato A, "cooloorta moonshine" sul lato B, "fighting the ugly spirit" sul lato C e "hair of the dog?" sul lato D, scritta "orlake" incisa sul trail off di tutti i lati. Pubblicato nel 1998 dalla Chalice, questo album fu concepito per raccogliere fondi al fine di portare avanti la terapia di disintossicazione di Jhon Balance, membro dei Coil, come da egli stesso scritto nella parte interna della copertina. I Coil, Chris Christopherson, i Nurse With Wound, i Current 93 ed il progetto Inflatable Sideshow (nato da una costola dei NWW) donarono brani per compilare questo doppio 10", la cui musica spazia in modo affascinante dai richiami folk estremo orientali di "In My Head A Crystal Sphere Of Heavy Fluid" (contributo di Christopherson) alle ossessive pulsazioni industriali-cosmiche degli Inflatable Sideshow, fino al fluttuante drone dei Current 93. Questa la scaletta completa: Peter Christopherson, "In My Head A Crystal Sphere Of Heavy Fluid"; Inflatable Sideshow, "Bone Frequency"; Nurse With Wound, "Think Jazz, Think Punk Attitude", "Spooky Loop"; Coil, "Blue Rats (Blue Cheese Mix)", "Heartworms"; Current 93, "A Dream Of TheInmostLight (For Christoph Heemann).
Euro
85,00
codice 334704
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  ger  2021  seattle surf co. / republic 
soundtracks
Copertina apribile, label custom a colori con artwork diverso su ciascuna facciata, catalogo B0034539-01. Pubblicata nel 2021 dalla Seattle Surf Co. / Republic, questa è la colonna sonora del film "Flag day", diretto ed interpretato da Sean Penn (fra gli altri interpreti citiamo la figlia Dylan Penn e Josh Brolin). Le musiche furono composte da due importantissime figure della musica rock statunitense degli anni '90 e 2000, Eddie Vedder, frontman dei Pearl Jam, e la cantautice Cat Power, e dal veterano irlandese Glen Hansard, cantante, compositore e chitarrista nato a Dublino nel 1971; leader e fondatore dei Frames e del duo folk dei Swell Season (insieme alla polistrumentista ceca Marketa Irglova), è giunto alla ribalta internazionale grazie al film del 1991 di Alan Parker, "The committents", che lo vede fra i musicisti. La sua musica è influenzata da Leonard Cohen, Van Morrison e Bob Dylan. I tre autori realizzano un set di brani dai toni fortemente drammatici e struggenti, adottando sonorità elettroacustiche che si rifanno al folk rock classico ed al cantautorato degli Stati Uniti degli anni '70 ma che rendono più moderno, introspettivo e scarno negli arrangiamenti. Questa la scaletta: Olivia Vedder, "My Father's Daughter"; Eddie Vedder & Glen Hansard, "Flag Day"; Cat Power, "I Think Of Angels"; Glen Hansard & Eddie Vedder, "Tender Mercies"; Eddie Vedder & Glen Hansard, "Rather Be Home"; Cat Power, "I Am A Map"; Glen Hansard, "As You Did Before"; Olivia Vedder, Eddie Vedder & Glen Hansard, "There's A Girl"; Eddie Vedder & Glen Hansard, "I'll Be Waiting"; Cat Power, "I Will Follow"; Glen Hansard & Eddie Vedder, "Wave"; Eddie Vedder, "Drive"; Cat Power, "Dream". Proveniente dal sud degli Stati Uniti, la cantautrice Chan Marshall si trova a New York intorno alla meta' degli anni '90, quando Steve Shelley dei Sonic Youth la vede esibirsi mentre apre un concerto di Liz Phair. Shelley la incita ad incidere. Sotto il nome di Cat Power la cantautrice pubblica quindi ''Dear sir'' (1995) e ''Myra Lee'' (1996), incisi con la collaborazione di Shelley e di Tim Foljahn dei Two Dollar Guitar; poco dopo firma con la Matador, che pubblica il secondo lp ''What would the community think' (1996) ed il terzo acclamato ''Moon pix'' (1998). Il suo stile, definito da alcuni ''gothic folk'', e' contraddistinto da atmosfere oscure e malinconiche, fortemente evocative, fra indie e musica d'autore semi acustica.
Euro
18,00
codice 3514850
scheda
Aa.vv. (folk india) Musical atlas: bengal
Lp [edizione] originale  stereo  ita  1972  emi / odeon 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent world
Prima stampa italiana, copertina apribile laminata all'esterno, inserto in cartoncino sottile testurizzato con foto e note in lingua italiana, label azzurra sfumata con scritte nere, logo Odeon in alto e logo EMI in basso, catalogo 3C 064-17840, data sul trail off 23/9/72, timbro SIAE del primo tipo, con un diametro di circa 13/13,5 mm, in uso tra il 1970 ed il 1975, e piu' piccolo dei successivi. Pubblicato dalla EMI nel 1972 per la collezione UNESCO, questo album ci introduce alle musiche tradizionali del Bengala, la regione nord-orientale del subcontinente indiano, attualmente divisa fra l'India ed il Bangladesh. Il Bengala ha una antica e ricca tradizione musicale, alla quale appartiene anche la figura del baul, il cantore viandante (letteralmente la parola "baul" significa "pazzo"), poeta e musicista al tempo stesso, che viaggia di villaggio in villaggio cantando temi religiosi e mistici, ispirati da un sincretismo che fonde caratteri indù ed islamici (in particolare il sufismo). Questa antologia di registrazioni sul campo contiene, oltre a canti baul, anche brani kirtana, racconti di storie religiose legate principalmente alla divinità Visnù, ed alcuni brani strumentali che esemplificano gli strumenti impiegati nella regione come il flauto, il tamburo dholak, gli strumenti a corda dotara e tanpura. Questi i brani presenti: "Baul Song", "Baul Song", "Baul Song", "Bhatiyali Song", "Flute", "Flute", "Flute", "Bhajana", "Kirtana", "Song", "Song".
Euro
20,00
codice 334715
scheda
Aa.vv. (folk india) Musik fur vina / sudindien (+ booklet)
LP2 [edizione] originale  stereo  ger  1980  museum collection berlin (west) 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good world
Doppio album, prima stampa, pressata in Germania, copertina apribile (con lievi segni di invecchiamento), laminata all'esterno, senza barcode, completa del libretto di trentadue pagine formato 12" con note dettagliate in lingue tedesca ed inglese, artwork e trascrizioni musicali, label bianca con scritte nere, catalogo MC8. Pubblicato nel 1980 dalla tedesca Museum Collection Berlin (West), questo album contiene registrazioni effettuate in Germania nel giugno del 1975, in studio quelle sul primo vinile, dal vivo quelle sul secondo, da parte di un ensemble di tre musicisti indiani invitati dal Dipartimento di Etnomusicologia dei Musei Statali di Berlino: Rajeswari Padmanabhan (vina), il di lei fratello minore Karaikudi Sambasivayer Subramanian (vina), e Tanjore Upendran (mrdangam), tutti e tre musicisti di scuola indiana di prestigiosa formazione. Padmanabhan e Subramanian appartegono alla decima generazione di una illustre famiglia di suonatori di vina, antichissimo strumento a corde indiano della famiglia dei liuti, mentre Upendran è un esperto suonatore di mrdangam, venerabel strumento a percussione legato in particolare alla musica carnatica. Lo stile delle interpretazioni contenute in questo doppio album è proprio quello della musica carnatica, illustre tradizione classica dell'India meridionale, e lo strumento principale è qui la vina, che come il mrdangam è uno dei più importanti della musica carnatica. Questi i brani presenti: "Varnam: Moha-Iahiri", "K?ti: Sri-Jala?dharam", "K?ti: Sa?kari Niv'ani", "K?ti: Sambho Mahadeva", "K?ti: Cittam Eppa?iyo", "Alapanam - Ta?am – K?ti", "Tillana: Di Mi Ta Ja ?u", "Ma?ga?am: Pavamanasutu?u", "Alapanam – Ta?am", "K?ti".
Euro
16,00
codice 334714
scheda
Aa.vv. (new wave from argentina) Sobredosis de hisparock '86
Lp [edizione] originale  stereo  per  1985  epic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
prima rara stampa, pressata in Perù, copertina (delicata a qui con moderati segni di invecchiamento) senza barcode, label Epic blu, catalogo S.E.3405, data sul trail off 13/12/86. Pubblicata nel 1986 dalla Epic in Perù, questa antologia è un piccolo manifesto della scena pop rock e new wave argentina di metà anni '80, con l'aggiunta di un paio di contributi spagnoli in fondo alla scaletta. Anche il paese sudamericano si era aperto alle nuove sonorità emerse nel mondo anglosassone nei tardi anni '70, e che avevano dato vita alla multiforme scena new wave; la proposta musicale di questa compilation è comunque variegata (alcuni degli artisti avevano radici anche nel rock classico degli anni '60 e '70, come il veterano Charly Garcia, già con i gruppi prog Sui Generis e La Maquina De Hacer Pajaros), ma nel complesso va evidenziata la loro opera di creazione di una via latina, e latino americana, al nuovo pop degli anni '80, influenzata indubbiamente ed in modo decisivo dai pionieri anglosassoni, ma in possesso di una sua originale musicalità, conferita anche dalla lingua spagnola. Questa la scaletta: Virus, "Una Luna De Miel En La Mano" (dall'album "Locura", 1985); Git, "Siempre Fuiste Mi Amor" (dall'album "Git", 1985); Fabiana Cantilo, "Detectives" (dall'album "Detectives", 1985); Cosmeticos, "Hu Na Na" (dall'album "Cosmeticos", 1985); Alejandro Lerner, "Nada Menos, Nada Mas" (dall'album "Lernertres", 1984); Sueter, "Jugo De Tomate Frio" (dall'album "Completo", 1986); Charly Garcia, "Hablando A Tu Corazon" (dall'album "Tango", 1986); Miguel Mateos – Zas, "Perdiendo El Control" (dall'album "Rockas vivas", 1985); Los Abuelos de La Nada, "Mil Horas" (dall'album "En el opera", 1985); Soda Stereo, "Te Hacen Falta Vitaminas" (dall'album "Soda stereo", 1984); Ilegales, "Soy Un Macarra" (dall'album "Agotados de esperar el fin", 1984); Hombres G, "Venezia" (dall'album "Venezia", 1985).
Euro
30,00
codice 334696
scheda
Aa.vv. (psychic tv) Jack the tab / tekno acid beat
LP2 [edizione] originale  stereo  usa  1990  Wax Trax! 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
Doppio album, prima stampa USA, copertina (con un foro promozionale sul fronte che ha lasciato qualche piccola abrasione attorno ad esso, e con le inner sleeves con un vistoso taglio su un angolo), lucida fronte retro con barcode 017837712716, inner sleeves a colori (una verde e l'altra magenta), label custom arancione con scritte grigie sul primo vinile ed a colori invertiti sul secondo, catalogo WAX7127. Pubblicata nel 1990 dalla Wax Trax! negli USA, questa è l'incarnazione nordamericana curata principalmente da Genesis P-Orridge con Richard Norris (membro dei The Grid), dei due seminali album "Jack the tab" e "Tekno acid beat", originariamente pubblicati in forma separata nel 1988 nel Regno Unito, manifesti del microcosmo acid house animato attorno agli Psychic TV ed a Genesis P-Orridge a cavallo fra i tardi anni '80 ed i primi '90: in "Tekno acid beat" (qui con un brano in meno rispetto all'edizione del 1988, quello dei Safe, ma con due pezzi in più firmati dagli Psychic TV) ascoltiamo fra gli altri due brani dell'estemporaneo progetto DJ Doktor Megatrip di Genesis P. Orridge, che vede la partecipazione di Luv Bass / Mista Luv (pseudonimi dietro i quali si celava Dave Ball, già nei Soft Cell e nei Grid); un brano di Mistress Mix, alias dietro il quale si cela Paula P-Orridge, ex consorte di Genesis P-Orridge, insieme agli Psychic TV, dei quali Paula faceva parte all'epoca, qui operanti come Jack The Tab; un pezzo di Gini Ball (che si presenta qui come Virginia), violinista e cantante che ha collaborato con Soft Cell, Psychic TV, Marc Almond ed altri ancora; Sickmod, noto anche come Fred Giannelli, musicista elettronico americano attivo nel tempo con diversi nomi d'arte; gli Sugardog, gruppo di dance elettronica attivo a Londra che fra le altre cose aveva collaborato con Zoskia. "Jack the tab" contiene ulteriori tracce di Psychic TV e Mistress Mix, ed altre emanazioni della mente di Genesis P-Orridge e suoi collaboratori come Pearl Necklace, Griselda, Over Thee Brink, Vernon Castle, King Tubby (non il leggendario ingegnere del suono giamaicano, ma un progetto di Genesis e Richard Norris). Questa la scaletta completa: King Tubby, "Psyche Out"; Pearl Necklace, "Rapid Bliss"; Thee Loaded Angels, "Aquarius Rising"; Wolves In The Sun, "Last Night"; Mistress Mix, "Blue Heart"; Griselda, "Oxygen"; Psychic TV, "Jump Thee Gun"; Over Thee Brink, "Terminate"; Vernon Castle, "Youth", Nobody Uninc, "Only Human"; Alligator Shear, "Balkan Red Alert"; M.E.S.H., "Meet Every Situation Head On"; Virginia, "Blue Pyramid"; Sugardog, "Groove To Get Down"; Mistress Mix, "Wicked"; Psychic TV, "Scared To Live"; DJ Doktor Megatrip & Mista Luv, "Liquid Eyeliner"; Sickmob, "Sandoz Tabman"; Psychic TV, "Tune In (Turn On Thee Acid House)"; DJ Doktor Megatrip with Luv Bass, "Joy".
Euro
40,00
codice 334717
scheda
Aa.vv. (punk new wave) Blorp esette volume one (ltd. numbered)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1977  etats-unis 
punk new wave
Edizione limitata a 500 copie numerate sul retro copertina in basso, senza codice a barre, completa di due inserti formato A4. Ristampa del 2022 ad opera della Etats-Unis, la prima in assoluto in vinile e pressoché identica alla rarissima prima tiratura. Originariamente pubblicata nel 1977 dalla Los Angeles Free Music Society negli USA, la leggendaria ed assai rara raccolta manifesto della scena LAFMS di Los Angeles, emersa a metà anni '70 e dedita a sperimentazioni musicali e multimediali, che contemplavano libera improvvisazione, campionamenti, musique concrète, sintetizzatori modulari, manipolazione di nastri, rumorismo, strumenti artigianali, mail art ed innovazioni "avant-rock", il tutto ispirato anche da pionieri come i Residents e condotto con una metodologia indipendente ed underground. "Blorp esette volume one" fu prodotto da Ace Farren Ford, il quale propiziò anche la realizzazione dello artwork di copertina da parte di nientemeno che Captain Beefheart (aka Don Van Vliet), che fu pittore oltre che musicista. Lo stesso Ford appare in più di una delle configurazioni di musicisti che contribuiscono all'album, e persino i Residents fanno capolino, con il brano "Whoopy snorp",che fu il loro primo pezzo a non essere pubblicato dalla Ralph Records. Un capitolo fondamentale della nuova musica losangelina emersa nella seconda metà degli anni '70, che sarà poi seguito da un secondo volume nel 1980. Questa la scaletta: 01. Unknown Artist – Intro 02. Dr. Odd - Neil Schneck 03. Electric Willy - Her Father's Love 04. Daniel Stewart - Somebody Pooped In Their Pants 05. Cheezit Ritz - The Lubricated Braggarts Countdown 06. Reet/Craig - (LA (WEBSTER7) 0) 07. Smegma - Excerpt From "I Smell Smoke" (Second To Last Part) 08. Mr. Foon – Oktaaves 09. The Residents - Whoopy Snorp 10. The Patients - Half Magic 11. Unknown Artist - Outro/Wolf Loop 12. The Professor - Two Or Three Unclaimed Negro Corpses 13. D.K., Reet Meate - Still Life 14. Le Forte Four - Japanese Super Heroes 15. Gods Of The Pits - The Return The Pyramidal Oinksnovs 16. Smegma - Ya Gotta Geek The Geeker 17. ACE=1, c/s - Helen Elana Armand – HEA/AOS 18. Ju Suk Reet Meate - Reet Solo Real Bass 19. Mr. Foon's Bandaloon – Microphobia 20. Frank Bedal - Just Don't Forget, Frank Is The Boss.
Euro
33,00
codice 3514849
scheda
Aa.vv. (punk nuggets) Bloodstains across yugoslavia (180 g)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  bloodstains 
punk new wave
ristampa con copertina nella versione rossa e bianca e non nera e bianca, coeprtina senza barcode; originariamente pubblicato nel 1997, questo volume della piu' importante collana di raccolte punk insieme a "Killed by Death" contiene ben 22 brani provenienti da rarissimi singoli ed albums pubblicati tra il 1978 ed il 1982 nell' ambito della ricca e notevolissima scena punk dell' ex Yugoslavia, tra le piu' interessanti di tutto il continente europeo. Non a caso, si tratta di uno dei migliori volumi della serie "Bloodstains". Contiene i seguenti brani: "Bolje Da Nosim Kratku Nosu" e "Ori Ori" (Pekinska Patka, dal secondo singolo del 1980), "Lepi In Prazni" (Pankrti, dal primo singolo, 1978), "Moj Zivot Je Non Val" (Paraf, dal primo singolo, 1978), "Majka" (Prljavo Kazaliste, dal primo 7"ep "Maski Single ep" del 1978), "Graz Izobilja" (Problemi, dalla raccolta "Novi Punk Val" del 1981), "Vremenska Prognoza" (Termiti, dalla raccolta "Novi Punk Val"), "Smej Sei", "Ostan Idiot!" e "Vahid" (Kuzle, dalla raccolta del 1981 "Lepo Je ..."), "Vkoto Sveta" (Buldogi, dalla raccolta "Lepo Je ..."), "100 dB" (Indust Bag, dalla raccolta "Lepo Je ..."), "TV - Ecerna Revolucij" (Lublanska Psi, dalla raccolta "Lepo Je ..."), "Bila Je Tako Lijepa" (Pekinska Patka, dal terzo 7", 1980), "Visokotirazni Mir" e "T Kao Krava" (Paraf, dal primo album del 1980, "A Dan Je Tako Lijepo Poceo"), "Kruha In Iger", "Jest Sem Na Liniji" e "Sedemnajst" (Pankrti, dal primo lp "Dolgcajt" del 1980), "Ja Sam Mladic U Najboljim Gedinama" (Prljavo Kazaliste, dal primo lp del 1979), " Kratkovidi Magarac" e "Kontraceptija" (Pekinska Patka, dal primo lp del 1980 "Plitka Poezija").
Euro
19,00
codice 2115452
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) From morden to wimbledon (a trip through the forest of oak records 1967-1970)
Lp [edizione] nuovo  mono  uk  1967  top sounds 
rock 60-70
Vinile pesante, copertina laminata sul fronte e flipback su due lati sul retro, allegato splendido libretto di dodici pagine con note biografiche, foto e riproduzioni delle originarie etichette degli acetati, label blu scura con scritte argento, logo Oak argentato in alto ed a sinistra, logo Top Sounds a destra, catalogo TSLP010. Pubblicata nel 2022 dalla britannica Top Sounds, questa antologia compila, in MONO, quindici brani tratti dagli archivi della Oak Records, tutti pezzi inediti tratti dagli originali acetati dell'etichetta. Dopo la raccolta "17 from Morden", questa "From Morden to Wimbledon" prosegue la documentazione del lavoro di R.G. Jones ingegnere del suono britannico che gestiva uno studio di registrazione nella zona Sud di Londra a metà anni '60, noto come Morden Park Studios (dove i Rolling Stones avevano regiastrato alcuni dei loro primi demos), e che era stato il fondatore della label Oak, attiva dal 1962. Il suo studio di registrazione fu spostato da Morden a Wimbledon nel 1967, e questa antologia raccoglie brani incisi nella nuova sede durante i tardi anni '60. In questa fase le sonorità sono principalmente freakbeat, fra psichedelia e post-psichedelia, ancora con un tocco beat duro in alcuni casi, ma già più maturo e ricco di sfumature rispetto a quello del periodo 1964-1967 documentato nella precedente compilation "17 from Morden". Qui di seguito la scaletta. 01. Tinsel Arcade - Baby You've Got It 02. Unknown - Little Red House 03. Friday's Chyld - It's Not Easy Falling Out Of Love 04. Rustic Souls - You Don't Realise 05. Phaze - Long Hair Dirty Shoes 06. Ian Scott & Bill Weller (?) - Mystical Morning 07. Friday's Chyld - Boys And Girls Together 08. Keith Dangerfield & Child's Play - She's A Witch 09. Rowboat - You Keep Me Hanging On 10. Keith Dangerfield & Child's Play - No Life Child 11. Phaze - The Other Side 12. Nemesis - Arise And Awake 13. Tinsel Arcade - Life Does Not Seem What It Seems 14. Science Fiction (?) - Science Fiction 15. Nemesis – Nemesis.
Euro
29,00
codice 2115654
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) pebbles vol. 3 - The acid gallery
Lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1979  bdf 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia ancora incellophanata, ristampa americana degli anni 2000, con copertina senza barcode, pressoche' identica a quella della prima tiratura uscita su Bdf nel 1979, etichetta celeste con scritte nere e logo BFD Records con effetto puntinato, in nero, catalogo BFD-5020. Sottotitolo "A Mind Blowing Collection Of 18 Demented Classics From The Psychedelic Sixties" (in realta' i brani sono 17, una delle tracce indicate sul retro non fu poi inserita sul disco). Il terzo volume di una delle prime e piu' importanti serie raccolte di brani di oscure bands dei '60, con grandi gemme perdute di garage-psichedelia, tratte perlopiu' da rarissimi singoli, in questo caso relativi alla scena Californiana. Questa la lista dei gruppi e dei rispettivi brani, con numerose autentiche gemme qui riscoperte per la prima volta: A1 Dave Diamond & The Higher Elevation "The Diamond Mine" A2 Teddy & His Patches "Suzy Creamcheese" A3 Crystal Chandlier "Suicidal Flowers" A4 William Penn V "Swami" A5 The Jefferson Handkerchief "I'm Allergic To Flowers" A6 The Unfolding "Prana" (indicata sul retrocopertina come "Bonus Track") A7 The Calico Wall "Flight Reaction" A8 The Hogs "Loose Lip Sync Ship" A9 The Driving Stupid "The Reality Of (Air) Fried Borsk" B1 The Third Bardo "I'm Five Years Ahead Of My Time" B2 The Bees "Voices Green And Purple" B3 The Monocles "Spider And The Fly" B4 Godfrey "Let's Take A Trip" B5 T.C. Atlantic "Faces" B6 Mike Condello "Soggy Cereal" B7 The Lea Riders Group "Dom Kellar Os Mods" B8 Race Marbles "Like A Dribbling Fram"
Euro
18,00
codice 254883
scheda
Aa.vv. (rock 60-70) Puissance 13 + 2
LP2 [edizione] nuovo  stereo  usa  1971  lion productions 
rock 60-70
Edizione limitata a 500 copie, vinile doppio pesante, copertina testurizzata apribile e senza codice a barre, inserto di quattro pagine con note e foto. Ristampa del 2018 ad opera della Lion Productions, pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1971 in Francia sulla piccola Theleme, etichetta gestita dal bassista dei Magma Laurent Thibault, questa storica raccolta e un manifesto del rock transalpino piu' creativo dei primi anni '70: le musiche furono appositamente registrate dal vivo, senza sovraincisioni, nella corte dello Chateau D'Herouville, sede degli omonimi studi di registrazione destinati a diventare leggendari per il rock del decennio. Alcuni fra i migliori protagonisti del rock francese parteciparono al progetto, dai Magma (che proprio in questa raccolta presentarono la prima versione mai registrata di ''Mekanik kommando'') a Catherine Ribeiro, gli Spectre (con il visionario ibrido fra prog rock, jazz e funk condito da sintetizzatori di ''Arkham'') e persino due ospiti provenienti dal Nord America, i cantanti folk Roger Mason e Steve Waring. Certo non il progressive rock piu' classico e familiare, bensi' una serie di episodi sperimentali e fuori dagli schemi. Questa la scaletta: SIDE 1: 1. Ergo Sum - All's So Comic 2. Magma - Mekanik Kommandoh 3. Spectre – Arkham SIDE 2: 1. MOR - Un Hini Da Garan 2. MOR - Here's To You 3. Zabu - Informer Blues 4. Solitude - Been Gone So Long 5. Solitude - Jappy's Boogie 6. Steve Warring - Bill Bailey SIDE 3: 1. Voyage - I'm On My Way 2. Design - Ils N'ont Rien Compris 3. Contrepoint - Unfathomable Of The Seventh Time 4. Catherine Ribeiro & Alpes – Aria Populaire SIDE 4: 1. Claude Engel – Promenade 2. Catharsis – Charles 3. Roger Mason - On A Tapé 4. Alain Markusfeld – Iguane.
Euro
34,00
codice 2115316
scheda
Aa.vv. (soul, funk) Golden gate groove: the sound of philadelphia live in san francisco 1973 (rsd 2021 ltd.)
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1973  philadelphia international / legacy 
soul funky disco
REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DEL GIUGNO 2021, edizione limitata a 2100 copie, vinile doppio, copertina apribile con note e foto all'interno, label color marroncino chiaro tendente al grigio e scritte in grigio/marrone più scuro, catalogo 1941586051. Per la prima volta disponibile in vinile grazie a questa edizione del 2021 ad opera della Philadelphia International / Legacy, l'album dal vivo originariamente pubblicato nel 2012 dalla stessa label solo in cd. "Golden gate groove" contiene le registrazioni, inedite fino ad allora, del concerto dato il 27 giugno del 1973 presso il Fairmont Hotel di San Francisco, on occasione della annuale CBS Records Convention. Lo show fu una occasione per mettere in mostra la fenomenale scena soul / funk della Philadelphia degli anni '70 e contiene performances di Harold Melvin & The Blue Notes, The Three Degrees, Billy Paul e The O'Jays, supportati dagli MFSB, leggendaria "house band" di Philadelphia, co-responsabile di buona parte della migliore musica venuta fuori a partire dalla fine degli anni '60 dal cosiddetto "Philly Sound", e con nientemeno che sua eccellenza Don Cornelius di Soul Train in qualità di presentatore. Il concerto fu registrato dall'abile Joe Tarsia degli studi Sigma Sound, con una eccellente e vivida qualità sonora, che dà ancor più lustro all'eccellente qualità tecnica ed alla grande ispirazione ed energia di queste performances; in scaletta ascoltiamo anche una versione di "T.S.O.P." degli MFSB, che all'epoca non era ancora uscita su disco. Una chicca per gli amanti del Philly soul, in particolare di quello espresso dalla Philadelphia International Records. Qui di seguito la scaletta. Side A: 1. Introduction By Master Of Ceremonies Don Cornelius Of Soul Train 2. “Freddie’s Dead” - MFSB 3. “If You Don’t Know Me By Now “- Harold Melvin & The Blue Notes 4. “The Love I Lost” - Harold Melvin & The Blue Notes; Side B: 1. “I Miss You” - Harold Melvin & The Blue Notes 2. “I Didn’t Know” - The Three Degrees 3. “Dirty Ol’ Man” - The Three Degrees; Side C: 1. “T.S.O.P. (The Sound of Philadelphia)” - MFSB 2. “East “- Billy Paul 3. “Me and Mrs. Jones” - Billy Paul; Side D: 1. “Back Stabbers” - The O’Jays 2. “When The World’s At Peace” - The O’Jays 3. “Sunshine” - The O’Jays 4. “Love Train” - The O’Jays.
Euro
28,00
codice 3514821
scheda
Aa.vv. (soundtrack) Reservoir dogs ost (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1992  music on vinyl / at the movies 
soundtracks
Ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, copertina nella versione con sfondo rosso e bianco e fotogramma dei sette protagonisti del film. Originariamente pubblicata nel 1992 dalla MCA Soundtracks (in vinile usci' all' epoca solo in Spagna), la colonna sonora del film di culto di Quentin Tarantino ''Reservoir dogs'', noto in Italia come ''Le iene''; la mescolanza di brani vintage di diversa estrazione stilistica, dal soul al rock, dal funk al pop, e di diversa provenienza cronologica, dagli anni '60 agli '80, sarebbe poi diventata un punto di riferimento per la struttura delle colonne sonore dei successivi e piu' celebri film di Tarantino. Trovano qui spazio, oltre ai brani ascoltati durante il film (fra i quali ci sono anche due pezzi dei Bedlam, gruppo degli anni '90), anche estratti di celebri dialoghi e monologhi recitati dagli attori, come ad esempio l'esilarante spiegazione del signfiicato della canzone ''Like a virgin'' da parte di Mr. Brown/Quentin Tarantino e gli intermezzi radiofonici del dj K-Billy, interpretato dal comico Steven Wright. Questa la scaletta: – Steven Wright "And Now Little Green Bag..." –The George Baker Selection "Little Green Bag" –Steven Wright "Rock Flock Of Five" –Blue Swede "Hooked On A Feeling" –Steven Wright "Bohemiath" –Joe Tex "I Gotcha" –Bedlam "Magic Carpet Ride" –No Artist "Madonna Speech" –Sandy Rogers "Fool For Love" –Steven Wright "Super Sounds" –Stealers Wheel "Stuck In The Middle With You" –Bedlam "Harvest Moon" –No Artist "Let's Get A Taco" –Steven Wright "Keep On Truckin'" –Harry Nilsson "Coconut" –Steven Wright "Home Of Rock".
Euro
28,00
codice 3030342
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1985  a&m 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Prima stampa europea pressata in Germania, copertina (con lievi segnin di invecchiamento) lucida fronte retro con barcode, completa di inner sleeve in carta liscia con note, "custom label" azzurra su di una facciata e arancione sull'altra, scritte nere e titolo dell'album in bianco, foto di Weill in bianco e nero in basso, scritta ''for Ann'' sul trail off del lato A, catalogo 395 104-1. Una delle piu' belle compilation tributo mai pubblicate, questa che rende omaggio al compositore tedesco Kurt Weill, spesso collaboratore di Brecht, a trentacinque anni dalla sua morte: straordinarie le performance di STING (una essenziale e perfetta "The Ballad Of Mac The Knife", dotata di quella intensita' che purtroppo e' quasi sempre mancata ai lavori solisti dell'ex Police), STAN RIDGWAY ("Cannon Song", arrangiata in modo geniale, pare essere stata composta per l' istrionica interpretazione dell' ex Wall of Voodoo), la commovente "Ballad Of The Soldier's Wife" di MARIANNE FAITHFULL (che presto realizzera' un' album molto influenzato da Weill, "Strange Weather"), una "September's Song" che preludera' alla definitiva rinascita artistica di LOU REED, una spiritata "What Keeps Mankind Alive" di un piu' che mai geniale TOM WAITS, che per anni rimarra' ossessionato dall' influenza di Weill, la "Surabaya Johnny" da brividi della grande DAGMAR KRAUSE, la struggente e jazzata "Speak Low" di CHARLIE HADEN e Sharon Freeman; davvero brillanti anche le interpretazioni di RICHARD BUTLER degli Psychedelic Furs ("Alabama Song"), JOHN ZORN (un folle collage sonoro ispirato a "Der Kleine Leutnant..."), CARLA BLEY in coppia con PHIL WOODS ("Lost in the stars"), i vari interventi di VAN DYKE PARKS. A completare, la commossa "Oh Heavenly Salvation" interpretata da AARON NEVILLE ed una bizarra "Call From The Grave" di TODD RUNDGREN. Un disco magnifico.
Euro
18,00
codice 227444
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1984  crammed discs 
punk new wave
Ristampa del 2021, coeprtina pressoche' identic aalla prima tiratura. Pubblicato nel 1984, il primo volume delle affascinanti realizzazioni della serie "Made To Measure", di cui fu artefice l' etichetta belga Crammed Discs. Questo primo "Made To Measure" vede protagonisti i Minimal Compact, Benjamin Lew, il progetto Aksask Maboul ed i Tuxedomoon, tutti con preziosi brani altrimenti inediti. I Minimal Compact sono presenti con quattro brani denominati "Pieces For Nothing", e certamente tra i vertici della produzione di questa cult band israeliana, realizzati per un balletto di Pierre Droulers, brani ai quali parteciparono attivamente Steven Brown dei Tuxedomoon (ospite al sax ed al clarinetto) ed il violinista Jeannot Gillis degli storici Univers Zero francesi: apre la sinuosa "Bat-Yam" seguita da "Too Many Of Them", caratterizzata dall' ipnotismo vocale inquieto di Malka Spigel che a tratti ricorda le sofferte emanazioni di Lydia Lunch, a seguire la dissonante "Immer Vorbei" e "Animal Killers", caratterizzata dall' ipnotico susseguire del basso. Benjamin Lew partecipa con "A La Recheche De B." creata per una sfilata di moda, brano strumentale oscuro vicino alle sperimentazioni ambient, cosi' come "Scratch Holiday" (estratta dalla soundtrack di "Honeymoon Killers") di Akask Maboul (leggendaria formazione indipendente messa in piedi negli anni '70 da Marc Hollander, presto fondatore della Crammed Discs, e da Vincent Kenis, membro anche degli Honeymoon Killers), che chiude il primo lato ed apre il secondo con sei composizioni raggruppate sotto la denominazione "Un Chien...", con l'affascinante e sinuosa "Odessa", le pianistiche, ora stranite ed ora malinconiche "Chez Les Futuristes Russes", "Ossip Et Lili", "Lili Danse" e "Retour Chez Les Futuristes", chiude la cupa e conclusiva "Mort De Velimir". Seguono a chiudere i Tuxedomoon con tre composizioni intitolate "Verdun", ovvero da i brani strumentali "Fanfare", creata nel perfetto stile del gruppo, l' affascinante, oscurissima e superba "No One Expects The Spanish Inquisition" e la distesa "Driving To Verdun", caratterizzata da sonorita' elettroniche minimali.
Euro
25,00
codice 3030510
scheda
Aa.vv. (usa 60's garage) back from the grave vol. 2
Lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1966  Crypt 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
ristampa dela second ameta' degli anni '90, copertina ovviamente nella versione definitiva con parti colorate in blu sul fronte, non ancora apribile, con barcode sul retro (copia distribuita in Italia, con adesivo metallizzato Siae sul retro), completa di inserto con note e foto, nella versione con indirizzo del sito internet dell' etichetta e pubblicita' dell' ottavo volume della serie, uscito nel 1996, etichetta gialla con scritte e logo rossi, catalogo CR002, del secondo imperdibile volume della piu' famosa ed importante serie di compilation sul garage punk americano degli anni 60, influenza e punto di riferimento fondamentale per tutta la scena neo garage degli anni '80. 16 brani introvabili da singoli rarissimi usciti in gran parte tra il '66 ed il '67, ma in questo caso con alcuni esempi precednti, importanti per poter capire l' evoluzione di un suono che e' partito mettendo insieme il surf piu' selvaggio e l' influenza della "british invasion": si parte con i LYRICS da San Diego, California (due di loro poi nei Magic Mushrooms): "They Can't Hurt Me" (dal loro primo singolo del '65) e' secca e deragliante, semplice e perfetta; notevoli i CANADIAN ROGUES, dalla Florida, con "Keep In Touch", tra Pretty Things e Bo Diddley sound, dal secondo singolo; grandissima e' "Cry Cry Cry" dei leggendari e sfortunati UNRELATED SEGMENTS, di Detroit, dal loro terzo ed ultimo singolo, lunga e complessa composizione di grande bellezza, tra Animals (davero notevole il cantante) e garage punk, potentissima e con un assolo di chitarra davvero incisivo; ottimi gli OUTSIDERS dalla Florida, con la semplice ma efficacissima "She's Coming On Stronger" e con la deragliante cover di "Summertime Blues", dai loro due singoli del '65 e del '66; carina "Victim Of Circumstances" del texano ROY JUNIOR (autore della mitica "No Friend of Mine" per gli Sparkles); bella la cover di "Satisfaction" dei MODS del New Jersey, debitamente americanizzata con tanto di chitarra in puro surf style; gli HATFIELDS dall' Indiana sono presenti con "Yes I Do", dal loro primo singolo, puro teenbeat punk con delizioso organo farfisa; i REASONS WHY di Chicago con "All I Really Need Is Love" dal loro secondo singolo dimostrano come una deliziosa canzoncina d'amore si possa trasformare in un classico del garage punk se l' attitudine e' quella giusta; "They Prefer Blondes" dei californiani Banshees, dal loro primo singolo del '65, e' uno dei grandi classici "oscuri" del garage punk americano, brano magnifico ed irresistibile nella vena di certo northwest punk; canonica ma efficace "Surfside Date" dei TRIUMPHS del Milwaukee; dal New Jersey, RALPH NIELSEN & THE CHANCELLORS con la pazzesca "Scream" del 1962 forniscono un esempio fantastico di un surf aggressivo e velocissimo che certo anticipo' il garage punk a venire; immensa "The Crusher" dei Novas (coverizzata innumerevoli volte, mitica la versione dei Cramps), accostabile alla altrettanto nota "Surfin' Bird" dei Trashmen, ovvero il surf piu' grezzo e deragliante che diventa puro garage punk, quando ancora erano in pochi (un altro gruppo: i Sonics) a suonarlo, nel 1965; restiamo nell' ambito del "proto garage" con la versione dei MYSTICS della Florida di "Snoopy" (dal loro unico singolo del 1964); molto bella "Her Big Man" dei BRIGANDS di Forest Hills, NY, tratta da un acetato, tra folk rock e garage;oscurissimi, come il nome suggerisce, i CHILDREN OF DARKNESS, di cui si hanno poche notizie: "She's Mine" pero' e' un brano solare e contagioso, con un organo che sara' la delizia di molti.
Euro
20,00
codice 254712
scheda
Aa.vv. (usa 60's garage) Highs in the mid sixties 10 : winsconsin
lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1966  a.i.p. 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata, la ristampa del 2010, copertina senza barcode pressocche' identica alla prima tiratura uscita nel 1984, etichetta interamente rossa, catalogo AIP10017, del decimo volume della fondamentale serie che, insieme a "Back From The Grave", ha scandagliato la ricchissima scena garage punk americana degli anni '60 alla ricerca di preziose ma oscure gemme provenienti da rarissimi 45 giri. Questo volume contiene 14 brani di bands provenienti tutte dal Wisconsin (regione a cui sara' dedicato anche il volume 15), una scena misconosciuta e sottovalutata, ma decisamente ricchissima e vitale, caratterizzata dalla forte influenza della "British invasion", rivisitata in una chiave pero' assai aggressiva. Ecco i brani contenuti nel disco: A1 Shag – Stop And Listen A2 Wanderer's Rest – Anytime Anywhere (erroneamente indicata come "The Boat That I Row", come gia' nel 45 giri originale) A3 Young Savages – The Invaders Are Coming A4 Faros – I'm Cryin' A5 Lord Beverly Moss & The Mossmen – Please Please What's The Matter A6 Noblemen – Dirty Robber A7 Hinge – Come On Up B1 Jack & The Beanstalks – Don't Bug Me B2 Jack & The Beanstalks – So Many Times B3 Trodden Path – Don't Follow Me B4 Joey Gee & The Come-Ons – She's Mean B5 Deverons – On The Road Again (cover da Bob Dylan) B6 Love Society – You Know How I Feel (And Why) B7 Rehabilitation Cruise – I Don't Care What They Say
Euro
24,00
codice 254720
scheda
Aa.vv. (usa 60's garage) Highs in the mid sixties 14 - the north-west
lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1966  a.i.p. 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
copia ancora incellophanata, ma con piegatura nell' angolo in basso a destra della copertina, ristampa, con copertina senza barcode pressoche' identica alla prima tiratura uscita nel 1985, con esaustive note sul retro, etichetta rossa senza alcuna indicazione. Il 14esimo volume della fondamentale serie che, insieme a "Back From The Grave", ha scandagliato la ricchissima scena garage punk americana degli anni '60 alla ricerca di preziose ma oscure gemme provenienti da rarissimi 45 giri. Questo volume contiene 14 brani di bands provenienti tutte dal Northwest, come gia' il settimo volume della serie, a testimoniare la solidita' di una scena che prese le mosse sin dalla fine degli anni '50, legata a doppio filo al piu' selvaggio rock'n'roll dei 50's, capace di svilupparsi in gran parte indipendentemente dall' influenza della "British Invasion", all' insegna di un proto garage grezzo e viscerale che ebbe i suoi eroi nei Revere di Paul Revere, nei Kingsmen e nei Sonics. Ecco la lista dei brani contenuti: Side 1: Lord Dent & His Invaders: "Wolf Call" / The Night People: "Istanbul" / The Volk Brothers: "Wash Don't Soak" / The Paymarks: "Louise" / J. Michael & the Bushmen: "I Need Love" / The Statics: "Tell Me the Truth" / The Talismen: "She Was Good" / [edit] Side 2: Sir Raleigh & the Cupons: "Tomorrow's Gonna Be Another Day" / Jack Bedient & the Chessmen: "Rapunzel" / Tom Thumb & the Casuals: "I Should Know" / The Scotsmen: "Tuff Enough" / The Scotsmen: "Sorry, Charlie" / The Rooks: "Bound to Lose" / The Rooks: "Gimme a Break"
Euro
16,00
codice 254553
scheda
Aa.vv. (usa 60's garage) Highs in the mid sixties 15 - winsconsin, part 2
lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1966  a.i.p. 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata, la ristampa, copertina senza barcode pressocche' identica alla prima tiratura uscita nel 1985, etichetta interamente rossa, catalogo AIP10025, del quindicesimo volume della fondamentale serie che, insieme a "Back From The Grave", ha scandagliato la ricchissima scena garage punk americana degli anni '60 alla ricerca di preziose ma oscure gemme provenienti da rarissimi 45 giri. Questo volume contiene 15 brani di bands provenienti tutte dal Wisconsin (regione a cui era stato dedicato anche il volume 10), una scena misconosciuta e sottovalutata, ma decisamente ricchissima e vitale, caratterizzata dalla forte influenza della "British invasion", rivisitata in una chiave pero' assai aggressiva. Ecco i brani contenuti nel disco: The Baroques: "Nothing Left to Do But Cry"; The Shaprels: "A Fool for Your Lies"; Gord's Horde: "I Don't Care" ; The Cannons: "Days Go By"; Family: "I Wanna Do It" ; The Wanderer's Best: "You'll Forget"; The Challengers: "Take a Ride on the Jefferson Airplane"; The Mustard Men: "I Lost My Baby"; The Spacement: "Same Old Grind"; The Impalas: "Spoonful"; The Mid-Knighters: "Charlena"; Joey Gee & the Come-Ons: "You Know - 'Til the End of Time"; The Fugitives: "Come on and Clap".
Euro
24,00
codice 254555
scheda
Aa.vv. (usa 60's garage) Highs in the mid sixties 17 : texas pt.4
lp [edizione] ristampa  stereo  usa  1966  a.i.p. 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
ristampa degli anni 2000, copertina lucida senza barcode pressoche' identica alla prima tiratura uscita nel 1986, etichetta interamente bianca, catalogo AIP10026, del diciassettesimo volume della fondamentale serie che, insieme a "Back From The Grave", ha scandagliato la ricchissima scena garage punk americana degli anni '60 alla ricerca di preziose ma oscure gemme provenienti da rarissimi 45 giri. Questo volume contiene 13 brani di bands provenienti tutte dal Texas (stato a cui erano gia' stati dedicati tre volumi), una scena notoriamente tra le migliori e piu' ricche di tutto il garage nordamericano, caratterizzata spesso da un elevato tasso di aggressivita' o di acidita'. Ecco i brani contenuti nel disco: Sparkles "The U.T.", S.J. & The Crossroads "Ooh Poo Pah Doo", S.J. & The Crossroads "Darkest Hour", Souncations "Exit", Visions "Humpty Dumpty, Spectrum "Bald Headed Woman", Gentlemen "Come On (If You Can)", Kempy & The Guardians "Love For A Price", Roks "Hey Joe", Lost Generation "They Tell Me", Spades "We Sell Soul", Neal Ford & The Fanatics "Bitter Bells", Iguanas "Leaving You Baby".
Euro
24,00
codice 254721
scheda

Page: 2 of 76


Pag.: oggetti: