Hai cercato:  dall'anno 70 all'anno 79 --- Titoli trovati: : 7499
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa. vv. (british folk) World of contemporary folk
lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  decca 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Prima stampa inglese, copertina (con lievi segni di invecchiamento) laminata sul fronte e liscia sul retro, pressata da "Clout & Baker" come indicato sul retro, elenco delle pubblicazioni della serie "The World of..." della Decca sul retro che arriva fino al numero di catalogo SPA141, etichetta azzurra e argento con logo boxed e "Made in England..." in alto, catalogo SPA156. Pubblicato in Inghilterra dalla Decca nel 1971, un manifesto del folk Inglese della Decca, include alcuni dei piu' notevoli brani ed artisti del catalogo della etichetta Inglese, tratti da rari, talora rarissimi albums della Decca, e con l' inclusione di un INEDITO ASSOLUTO DEI BREAD, LOVE AND DREAMS ("Woke me up when the Sun Was Sober"). Aldila' dell' inedito dei Bread, Love and Dreams, la raccolta ha il grande merito di concentrare l' attenzione su artisti poco noti, o comunque su albums poco noti, ma con un notevolissimo livello qualitativo medio. Ecco la lista del materiale incluso: Davy graham "Flowers never bend with the rainfall" (dal rarissimo album "The Holly Kaleidoscope" del 1970), Rab Noakes "Song for a pretty painter" (dall' album "Do You See The Lights" del 1970), Lulie Felix "Days of decision" (da "The Second Album" del 1965), Archie Fisher "January man" (dall' album con Barbara Dickson "Thro' The Recent Years" del 1970), Barbara Dickson "You like the sun" (dallo stesso album), Bread love and dreams "Strange tale of Captain Shannon and the Hunchback from Gigha" (dall' album del 1970 che prende il titolo dallo stesso brano), Davy Graham "Both sides now" (dall' album "Large As Life And Twice As Natural" del 1968), Julie Felix "What did you learn in school today ?" (dal "The Third Album" del 1966), Archie fisher and Barbara dickson- If i'd stayed around" (dal gia' citato "Thro' The Recent Years"), Barbara Dickson "Lullaby for father" (dallo stesso album), Rab Noakes "Somewhere to stay" (dal gia' citato album "Do You See The Lights"), Bread love and dreams "Woke up when the sun was sober" (annunciata dal retrocopertina come parte dell' imminente album "Amaryllis" ma poi rimasta invece inedita).
Euro
23,00
codice 232617
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1978  stiff 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Prima stampa USA, copertina senza barcode e con distribuzione Arista sul retro, label bianca e nera con scritte nere e logo Stiff bianco e nero in alto, catalogo STF0001. Uscito nel 1978 con il titolo di ''Live Stiffs live'' (poi ristampato con il titolo di ''Stiffs live stiffs''), questo live e' la testimonianza vinilica del leggendario ''Bunch Of Stiff Tour'' del 1977, quando i poi celeberrimi musicisti dell'etichetta erano per lo piu' dei perfetti sconosciuti al grande pubblico, e contiene i seguenti brani, tutti inediti in queste versioni live: Nick lowe's last chichen in the shop, "Knew the bride", "Let's eat"; Wreckless Eric and the New Rockets, "Semaphore signals", "Reconnez cherie"; Larry's Wally's psychedelic rowdies "Police car"; Elvis Costello and The Attractions, "Just don't know what to do with myself", "Miracle Man"; Ian Dury and the Blockheads "Wake up and make love with me", "Billericay dickie", ed infine All (ovvero molti dei musicisti coinvolti nel tour sul palco insieme), "Sex and drugs and rock and roll & chaos". Una storica testimonianza.
Euro
24,00
codice 323813
scheda
lp2 [edizione] originale  stereo  usa  1977  one ten records 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent classica cont.
prima molto rara stampa americana, copertina apribile cartonata, etichette "custom" in bianco e nero, catalogo OT001/2. Data alle stampe nel 1977 dalla piccola etichetta americana di New York One Ten (la stessa che qualche anno dopo avrebbe pubblicato il leggendario secondo singolo di Laurie Anderson "O Superman") nel 1977 e curata dal proprietario della label Bob George, questa raccolta contiene registrazioni perlopiu' altrimenti inedite, effettuate da artisti di area newyorkese, dediti a sperimentazioni sonore di varia natura (sovente all' insegna di una multimedialita' che qui' e' testimoniata dalle belle note interne), piu' o meno ostiche. Tra i nomi degli artisti coinvolti, quasi tutti piu'ttosto oscuri, troviamo LAURIE ANDERSON (tre brani all' epoca inediti, uno dei queli presto inserito nel rarissimo singolo d' esordio) e MEREDITH MONK (due brani inediti). L'album presenta musiche disparate, unite dal filo conduttore della sperimentazione e dalla preminenza della performance vocale, che passa dal canto alla declamazione e fino all'uso di voci trattate con vari effetti. Questa la scaletta: Vito Acconci, ''Ten packed minutes'' (1977); Jana Haimsohn, ''Hav'a lava flow'' (1977); Terry Fox, ''The labyrinth scored for the purrs of 11 different cats'' (1976); Diego Cortez, ''Arbiter'', ''You pay'' (1976); Jim Burton, ''High country helium'' (1976); Leandro Katz, ''Animal hours'' (1977); Connie Beckley, ''Triad triangle'' (1977); Julia Heyward, ''Mongolian face slap/Big coup pt. 1/Nose flute/Bic coup pt. 2'' (1977); Dennis Oppenheim, ''Broken record blues'' (1976); Meredith Monk, ''Rally'' e "Procession" (1975-76); Laurie Anderson, ''Two songs for tape bow violin'' (1977), ''Is anybody home'' (1976); It's not the bullet that kills you - it's the hole'' (1976, poi nel primo singolo); Diego Cortez, ''Cataract monologue'' (1976); Jacki Apple, ''Black holes/Blue sky dreams''; Richard Nonas, ''What do you know'' (1976-77).
Euro
45,00
codice 211357
scheda
10" [edizione] nuovo  stereo  usa  1977  wondercap records 
punk new wave
copertina con retro ricco di foto e note, etichetta verde, arancio e rossa con titoli da un lato, e "custom" dall' altro. Omonimo ma non coincidente se non in piccola parte nel contenuto alla raccolta "What is it" uscita nel 1982, questo 10" contiene 12 brani, tra cui quattro preziosi inediti, mentre gli altri sono tratti dal piccolo ma straordinario catalogo della seminale etichetta What che animo' la scena punk losangelina sin dalla pubblicazione dello storico singolo d' esordio dei Germs, nel maggio del '77. Si inizia proprio dalla "Forming" del primo singolo dei GERMS dello straordinario poeta maledetto Derby Crash (all' epoca ancora "Bobby Pyn"), una delle voci piu' credibili e rabbiose della "blank generation", piu' tardi suicida per overdose. Lontani ancora dal punk evoluto di "G.I.", album tra i piu' belli ed importanti di tutto il punk e non solo, suonavano all' epoca un punk incredibilmente grezzo e minimale, ma anche straordinariamente efficace nella epocale "Forming", che rivela gia' tutta l' autodistruttivita' nichilista del gruppo; l' altro loro brano incluso e' "Round and Round", inedito del primo periodo di attivita' del gruppo, che comparira' nella loro raccolta "What we do is secret" nel 1981; punk rock velocissimo, proto hardcore, nella micidiale "I Hate the Rich" dei DILS, il gruppo piu' politicizzato di quella scena, dal loro primo singolo del '77 (dalle loro ceneri poi i Rank & File e i Blackbirds); "Don't Talk To Me" e' una delle prime registrazioni degli EYES (un brano per loro sulla compilation "Yes L.A." ed un magnifico unico 7"), qui nella prima formazione con DJ BONEBRAKE (poi negli X) ed una magnifica CHARLOTTE CAFFE alla voce (poi nelle GO-GOS!!!), che fanno pensare qui ad una versione piu' grezza e garagey degli Avengers, ma usci' solo nel 1982 sulla raccolta "What is it"; quattro brani inediti degli SPASTIKS sono la bella sorpresa della raccolta, grezzo e viscerale punk rock venato di follia in "I'm A Spaz"/"Fuck the World" e "Baby, You STring Me Up"/"Your Head Exploding"; gli SKULLS sferraglianti di "On Target", dalla raccolta "What is it" del 1982, ma incisa anni prima (con Chas T.Gray e Marc Moreland poi nei Wall of Voodoo); "Killer Queens" dei CONTROLLERS e' tratta dal loro unico singolo del '78, splendidamente punk rock'n'roll (dalle loro ceneri nacquero Gears e Kaos); i gia' citati KAOS sono presenti con la serratissima "Top Secret", uscita nel 1982 nella raccolta "What is it"; infine il surf punk degli AGENT ORANGE di "Out of Limits" (cover del classico surf "Pipeline"), retro del loro secondo 7" del 1981, testimonianza del passaggio dalla prima scena punk losangelina alla seconda.
Euro
14,00
codice 2062354
scheda
lp [edizione] originale  stereo  uk  1977  trailer 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale stampa inglese, etichetta gialla con logo e scritte nere, retrocopertina con "Marketed and Distributed by Transatlantic", catalogo LER2105. Pubblcato in Inghilterra nel 1977, dalla gloriosa etichetta inglese Trailer, istituzione nell' ambito del folk britannico, e' un bellissimo album quasi interamente strumentale, manifesto della chitarra acustica, e vede brani (tutti inediti e registrati per l' occasione!) eseguiti da importanti interpreti dello strumento, personaggi in molti casi fondamentali del folk britannico. Questa la lista dei brani: John James "A toye; corranto", Pete Barryman (gia' nella Famous Jug Band di Clive Palmer) "For wendy - a nice buzz", Mike Harding "Mr Hitler, Mr. Lanigan, Mr. Tobin, sanddancers extraordinarie", Sam Bracken (dei Five Hand Reel) "Ned of the hill", Martin Simpson "The Green Fields of America; The Ninth of January", Nic Jones with Pete & Chris Coe "The heights of Alma", Martin Carthy "Sweeney's polka", Chris Foster "Georgie", Vin Garbutt "Bainish Sineidin", Archie Fisher & Lucy Cowan "Black Jock", John Renbourn & Gordon Giltrap "Mr Southcote's Pavan; Mr. Southcote's Galliard", Michael Chapman "English music".
Euro
28,00
codice 45859
scheda
Aa. vv. (rock 60-70) Handle With Care (Hipgnosis artwork)
lp [edizione] originale  stereo  uk  1970  probe 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
L' originale stampa inglese, copertina (con artwork realizzato dal famoso studio Hipgnosis, sebbene in questo caso non accreditato) laminata sul fronte e flipback su tre lati sul retro, pressata da Garrod & Lofthouse, etichetta rosa con logo e scritte nere, catalogo SPSS 1 (1E 048 o 91835). Pubblicato in Uk ed in Germania nell' ottobre del 1970, "Handle With Care" e' un album-manifesto dell' etichetta Probe, che raccoglie dodici brani di sei nomi celebri e meno celebri, inglesi ed americani, tratti da album del catalogo di quell' etichetta. Ecco la lista completa dei brani: 1."Snow Blind Friend" - Steppenwolf (brano di Hoyt Axton dall' album "Steppenwolf 7", 2."Nobody" - Freedom (dall' album "Freedom"), 3."You’re Still My Woman" - B. B. King (dall' album "Indianola Mississippi Seeds"), 4."Ashes The Rain And I" - The James Gang (dall' album "James Gang Rides Again"), 5."Got To Leave The City" - Bush (dall' album "Bush"), 6."Rock and Roll Widow" - Three Dog Night (dall' album "It Ain't Easy", 1."Ask Me No Questions" . B. B. King (dall' album "Indianola Mississippi Seeds"), 2."Drink Your Wine" - Bush (dall' album "Bush"), 3."Frustrated Woman" - Freedom (dall' album "Freedom), 4."Woman" - Three Dog Night (dall' album "It Ain’t Easy"), 5."Screaming Night Hog" - Steppenwolf (dall' album "Steppenwolf 7"), 6."Funk 49" - The James Gang (dall' album "James Gang Rides Again").
Euro
20,00
codice 51212
scheda
Aa. vv. (uk folk) world of folk
lp [edizione] originale  stereo  uk  1971  argo 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Good rock 60-70
Prima rara stampa inglese, copertina (con diversi segni di invecchiamento sul retro) laminata sul fronte e liscia sul retro, etichetta azzurra con logo e scritte argento, catalogo SPA-A132. Pubblicato in Inghilterra nel 1971, questo album e' un manifesto della scena folk inglese dell' epoca, a cura di una delle etichette che in quel contesto fu piu' attiva, la Argo (legata alla Decca). L' album, consigliatissimo a chi voglia scoprire accanto a nomi noti anche altri decisamente piu' oscuri ma altrettanto meritevoli di nota, contiene quattordici brani, tratti da rari albums della label o in alcuni casi addirittura inediti, come il prezioso traditional "Tomorrow Shall Be My Dancing Day" eseguito dai Young Tradition con le sorelle Shirley e Dolly Collins. Questa la lista completa: Yetties: Broadside Man (dall' album "Keep A-Runnin'-It's The Yetties!" del 1970) / Young Tradition: Tomorrow Shall Be My Dancing Day (brano all' epoca inedito, registrato nel 1969 con SHIRLEY e DOLLY COLLINS, parte di un progettato album che vedra' la luce solo nel 1995 con il titolo "The Holly Bears the Crown") / Clutha: The Border Widow's Lament (dall' album "Scotia!" del 1971) / Ian Campbell: Canny Lad the Miner (inedita) / Peggy Seeger: Swapping Song (traditional, inedito) / Jon Raven: Kate of Colebrook Daly (dall' album "Kate of Coalbrookdale" accreditato a Jon & Mike Raven, with Jean Ward, del 1971) / Marie Little: Twa Corbies (dall' album "Factory Girl" del 1971) / Ewan MacColl: Net Hauling Song (versione sembrerebbe inedita di uno dei suoi classici) / Barry Skinner: Turpin Hero (dall' album "Bed, Battle & Booze" del 1971) / Liz Dyer & Dave Goulder: Black Is the Colour (dall' album "January Man" del 1970) / Druids: Boar's Head Carol (dall' album "Burnt Offering" del 1971) / Sandra Kerr & John Faulkner: Song of Choice (dall' album "John & Sandra" del 1969) / Gerry Fox: Hot Stuff (dall' album collettivo "Songs And Music Of The Redcoats" del 1971) / Cyril Tawney: The Oggie Man (dall' album "A Mayflower Garland" del 1970).
Euro
15,00
codice 48268
scheda
Aa.vv ( folk uk ) All Folk Together
lp [edizione] originale  stereo  uk  1970  emi talisman 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima rara stampa inglese, copertina laminata sul fronte e flipback su tre lati sul retro, pressata da "Garrod & Lofthouse", etichetta blue con logo e scritte argento, catalogo STAL5013, logo "Talisman" in alto in un rettangolo e piccolo logo Emi in basso. Pubblicato in Inghilterra nel 1970 dall' etichetta Talisman, legata alla Emi, e specializzata nel recupero del folk celtico, scozzese ed irlandese, questo album raccoglie dodici brani scovati nel catalogo dell' etichetta Waverley, anch' essa legata alla Emi, ma basata in Scozia, tratti da albums pubblicati tra il 1965 ed il 1969 su rari albums di sei nomi diversi (due brani per ciascun gruppo o artista) della scena folk scozzese, alle prese perlopiu' con traditionasl riarrangiati: Islanders "Four strong winds" e Golden River" sono tratte dall' album "The Islanders" del 1965; Livingstones "Travelling through the rain" e "Johnny Cope" sono tratte dall' album "The Livingstones, I Presume" del 1969, Ian McCalman Group "Sally free and easy" e "Santiano" dall' album "All in one mind" del 1968; Anne Byrne "Fiona and Shane" e "Come by the hills" dall' album "I Choose the Green" del 1967, Lowland folk four "Taylor's breeches" e "The Jute mill song" dall' album "Eh'll Teel the Boaby!" del 1967; Eddie & Finbay Furay "Star of munster" e "Pretty Saro" dall' album accreditato a Paddie Bell with Finbar & Eddie Furey" del 1968.
Euro
30,00
codice 48951
scheda
Aa.vv. ( african rock 70 ) African scream contest
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1970  analog africa 
rock 60-70
Doppio album, ristampa con copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura, corredata di inner sleeves e di codice per il download digitale. Pubblicata nel marzo del 2008 dalla Analog Africa, questa compilation documenta la fioritura della scena funk e afrobeat in Togo e Benin, paesi dell'Africa occidentale vicini alla Nigeria di Fela Kuti e dei BLO ed al Ghana. L'influenza del funk di James Brown, dello afrobeat di artisti come il grande Fela e della ''highlife music'' del Ghana si fa sentire attraverso queste quattordici tracce, intrecciata con l'eredita' della musica locale che da' un tocco originale ai sincopati pezzi inclusi; non mancano tracce di musica caraibica in alcuni episodi. Questa la scaletta dei brani: Andre' Lokonon & Les Volcans, ''Mi kple dogbekpo''; Picoby Band D'Abomey, ''Mi ma kpe dji''; Gabo Brown & Orchestre Poly-Rythmo, ''It's a vanity''; El Rego et Ses Commandos, ''Se na min''; Napo De Mi Amor et Ses Black Devil's, ''Leki santchi''; Orchestre Poly-Rythmo De Cotonou, ''Gbeti madjro''; Roger Damawuzan, ''Wait for me''; Ouinsou Corneille & Black Santiagos, ''Vinon so minsou''; Orchestre Super Jheevs des Paillotes, ''Ye nan lon an''; Tidjani Kone & Orchestre Poly-Rythmo, ''Djanfa magni''; Discafric Band, ''Houiou djin nan zon aklumon''; Le Super Borgou De Parakou, ''Congolaise Benin ye''; Vincent Ahehehinnou, ''Ou c'est lui ou c'est moi''; Les Volcans De La Capital, ''Oya ka jojo''.
Euro
25,00
codice 3025362
scheda
AA.VV. ( Cajun ) another saturday night
LP [edizione] originale  mono  uk  1974  OVAL 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
Prima molto rara stampa Inglese in Mono, copertina in cartoncino liscio fronte retro, etichetta azzurra con logo e scritte blue. Pubblicato in USA nel 1974. Album leggendario che raccoglie brani Cajun, Swamp rock / Rhythm and Blues della Louisiana , e' cnsiderato come ''the best introduction to the music of the region'' , pubblicato nel 1974 come prima uscita della Oval, sussidiaria della Virgin, ebbe una influenza enorme tra gli artisti dell' Inghilterra e contribui' in maniera risolutiva alla conoscenza della musica Cajun in Europa. contiene il seguente materiale- TOMMY MCLAIN-BEFORE I GROW TOO OLD, BELTON RICHARD-CAJUN FUGITIVE, TOMMY MCLAIN & CLINT WEST-TRY TO FIND ANOTHER MAN, VIN BRUCE-JOLE BLON, GARY WALKER-WHO NEEDS YOU SO BAD BELTON RICHARD-OH LUCILLE, CLINT WEST-ANOTHER SATURDAY NIGHT BELTON RICHARD-UN AUTRE SOIR D'ENNUI, JOHNNIE ALLEN-THE PROMISED LAND, AUSTIN PITRE-TWO STEPS DE BAYOU TECHE RUFUS JAGNEAUX-DOWNHOME MUSIC, BELTON RICHARD-LAISSER LES CAJUNS DANCER,.
Euro
25,00
codice 48784
scheda
Aa.vv. ( joy division ) Earcom 2 contradiction
lpm [edizione] originale  stereo  uk  1979  fast product 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
Nella versione con l'indicazione della facciata incisa sul trail off e di quella stampata sull'etichetta che coincidono fra loro (quindi la scritta A-1 incisa sul trail off coincide con la scritta Side 1 sull'etichetta, e la scritta B-1 incisa sul trail off coincide con la scritta Side 2 sull'etichetta), facendo si' che i due brani dei Joy Division siano effettivamente all'inizio della prima facciata, mentre sulla inner sleeve sono indicati come ''side 2 track 1'' e ''side 2 track 2'', cioe' come i primi due brani della seconda facciata; questa versione e' indicata da taluni come un ''mispressing'', e ne esiste un'altra in cui le etichette sono state invertite sul vinile, per fare coincidere l'ordine dei brani sul disco con quello indicato sulla inner sleeve (ma cosi' facendo la scritta A-1 sul trail off coincide con la scritta Side 2 sull'etichetta). Prima molto rara stampa inglese, etichetta bianca e nera con scritte in lettere nere e bianche, catalogo FAST 9, groove messages "hey peel kick out the jams!" & "i thought of banannas till you played it", completa di inner sleeve con foto e crediti nella versione in carta, copertina senza codice a barre. La storica raccolta uscita nell'ottobre del 1979 su Fast Product in Gran Bretagna, contenente SEI BRANI TUTTI ALTRIMENTI INEDITI DI JOY DIVISION, THURSDAYS e BASCZAX, ciascuna formazione presente con due brani. Si inizia proprio con due gemme di inestimabile valore dei seminali JOY DIVISION, con i brani "Auto-Suggestion" e "From Safety To Where...?", registrati durante le sessioni del loro primo album "Unknown Pleausures" agli Strawberry Studios, ma rimasti esclusi dall'lp. Si prosegue con i THURSDAYS con l'affascinante e nervosa "Perfection", post-punk non distante da certi Gang Of Four, e la cover del brano "Sittin On The Dock Of The Bay" di Otis Redding, che nelle loro mani diventa una delicata ed esile ballata quasi in stile Postcard, le due uniche testimonianze ufficiali di questa band. Infine i sorprendenti BASCZAX con i brani "Karleearn Photography" e "Celluloid Love", esempi straordinariamente interessanti di un primigenio post-punk che univa alle strumentazioni classiche sax ed elettronica; la formazione, che vedeva impegnato Mick Todd, ex bassista dei Blitzkrieg Bop, registrera' un paio di mesi dopo il suo unico singolo, impegnata pero' in una intensa attivita live che li vedra' dividere i palchi con Gang Of Four, Damned, Orchestral Manoeuvres In The Dark e Rezzilos, oltre che a partecipare a numerosi programmi televisivi, ma la loro parabola artistica avra' termine nel 1980, dalle ceneri del gruppo si formeranno i progetti Makaton Chat, Jank Mamba e The Flaming Mussolinis.
Euro
65,00
codice 327806
scheda
Aa.vv. (Alice Cooper, John Entwistle, Bill Bruford, Maddy Prior...) Flash Fearless Versus The Zorg Women Parts 5 & 6 (+comic book)
lp [edizione] originale  stereo  uk  1975  chrysalis 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
prima rara stampa inglese, copertina con lievi segni di invecchiamento, completa del libretto comic-book formato lp con fumetto di 12 pagine a colori, etichetta verde con logo rosso in basso, senza scritte in alto lungo la circonferenza, catalogo CHR1081. Registrato a Londra negli studi Chrysalis tra il primo ottobre ed il 31 dicembre del 1974, con una sorta di supergruppo composto da leggendari personaggi del rock, sia inglese che americano, come John Entwistle degli Who, Carmine Appice, Nicky Hopkins, Bill Bruford (ex-Yes, all' epoca nei King Crimson), con la partecipazione anche dell' altro Who Keith Moon, che di volta in volta suona accompagnando un cantante diverso (Elkie Brooks, Alice Cooper, Jim Dandy, James Dewar, lo stesso John Entwistle, Maddy Prior ed Eddie Jobson, si tratta della colonna sonora dell' omonimo spettacolo teatrale del 1975 che narra le vicessitudini del capitano Flash e del suo equipaggio che atterrano sul pianeta Zorg e si battono con le amazzoni di Zorg che vogliono conquistare la terra. Come prevedibile, considerando il progetto e l' epoca, oltre che parte dei musicisti coinvolti, l' album ha una fronte impronta glam-rock, non esente da contaminazioni musical. Contiene i seguenti brani: A1 Elkie Brooks – Trapped / A2 Alice Cooper – I'm Flash / A3 Jim Dandy – Country Cooking / A4 James Dewar – What's Happening / B1 Alice Cooper – Space Pirates / B2 Elkie Brooks – Sacrifice / B3 John Entwistle – To The Chop / B4 Maddy Prior – Georgia, Syncopator / B5 Jim Dandy – Blast Off / B6 Eddie Jobson – Trapped (Reprise).
Euro
24,00
codice 108644
scheda
Aa.vv. (allecats x germs...) yes l.a. (one sided picture disc)
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1977  dangerhouse/frontier 
punk new wave
bella ristampa del 2013, pressocche' identica alla prima rarissima tiratura su Dangerhouse, picture disc in formato 12" inciso solo da un lato, della leggendaria e fondamentale raccolta uscita nel 1979, una delle pubblicazioni del catalogo dalla piccola ma immensamente preziosa produzione della microscopica e leggendaria etichetta Dangerhouse di Los Angeles che tra il '77 ed il '79 ha dato alle stampe una ristretta quantita' di dischetti oggi di valore collezionistico elevatissimo, considerati da molti quanto di meglio il punk rock abbia mai prodotto, la crema del punk californiano, una scena straordinaria, misconosciuta a lungo per la cronica irreperibilita' dei suoi reperti discografici, poi col tmpo venuti alla luce in varie forme. In questo disco sei brani, tutti altrimenti inediti all' epoca ed ovviamente ripescati negli anni in varie pubblicazioni "postume": le favolose BAGS, con Joe Nanini poi nei Wall of Voodoo, Rob Ritter poi nei 45 Grave, Alice Bag poi nella Alice Bag Band e Patricia Morrison poi nei Gun Club, nei Sisters of Mercy e nei Damned, davvero micidiali nell' anthem "We Don't Need The English" (il gruppo aveva pubblicato gia' un singolo nel '78 su Dangerhouse; i geniali e misconosciuti EYES (autori di un unico singolo, su Dangerhouse, nel '79) con la straordinaria "Disneyland", inedita altrove manifesto della scena locale (gruppo originalissimo ricco di inflenze 60's, con una formazione che includeva D.J.Donebrake degli X e Joe Nanini poi nei Wall of Voodoo); il punk'n'roll degli indimenticati ALLEY CATS (gia' autori di un singolo su Dangerhouse nel '78) con la prima viscerale versione di "Too Much Junk", poi in versione diversa sul primo album "Nightmare City" del 1981; BLACK RANDY & THE METROSQUAD (che tra il '77 ed il '79 su Dangerhouse pubblicarono tre singoli ed un unalbum, l' unico dell' atichetta) con "Down At The Laudrymat", esempio esplicativo della musica originalissima e geniale del compianto Black Randy; i grandissimi X (gia'a utori di un singolo su Dangerhouse nel '78) qui nelle prima insuperabile versione di "Los Angeles", prima di quella del primo album; infine gli immensi GERMS con "No God", gia' nel loro secondo 7", l' ep "Lexicon Devil" uscito su Slash nel 1978). Brani di straordinario valore storico ed artistico, legati da un filo conduttore identificabile nel tipico ed immediatamente riconoscibile "suono Dangerhouse", sebbene eseguiti da bands spesso diversissime tra loro e spiccatamente originali, testimonianza della straripante creativita' di una scena indimenticabile, Se amate il punk rock ma gli unici gruppi della prima scena punk americana che conoscete sono i Ramones, i Dead Boys, gli X ed i Germs (per sempre siano lodati), comprate assolutamente questa favolosa raccolta: un mondo nuovo vi si aprira'.
Euro
26,00
codice 2042521
scheda
Aa.vv. (alley cats x weirdos..) Dangerhouse complete singles (box)
7"BOX [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  munster 
punk new wave
Titolo completo "Complete Singles Collected". Uscito nel 2013 in edizione limitata di 1000 copie, questo magnifico box in formato 7", con bellissima copertina in cartone rigido, senza barcode, con adesivo di presentazione sul cellophane, corredato di esclusivo booklet di 36 pagine, contiene TUTTI GLI INCREDIBILI 14 SINGOLI DEL CATALOGO DELLA LEGGENDARIA ETICHETTA DI LOS ANGELES DANGERHOUSE, tutti corredati delle rispettive copertine che rispecchiano quelle delle rarissime tirature originarie. La piccola ma immensamente preziosa produzione (a cui c'e' da aggiungere solo la raccolta "Yes L.A." e l' album di Black Randy & the Metrosquad) della microscopica e leggendaria etichetta Dangerhouse di Los Angeles che tra il '77 ed il '79 ha dato alle stampe una ristretta quantita' di dischetti oggi di valore collezionistico elevatissimo, considerati da molti quanto di meglio il punk rock abbia mai prodotto, la crema del punk californiano, una scena straordinaria, misconosciuta a lungo per la cronica irreperibilita' dei suoi reperti discografici, poi col tmpo venuti alla luce in varie forme. Impossibile dilungarsi su ognuno di questi dischetti, valga semplicemente la considerazione che nessun amante della musica punk puo' esimersi dalla loro conoscenza (si puo' fare forse l' eccezione dell' anomalo ma comunque interessante singolo di Howard Werth...), e che scoprire la bellezza di questi singoli (tra gli autori nomi di gruppi che avrebbero raggiunto poi una certa notorieta' come X, Alley Cats o Weirdos, ma non da meno sono gli altri, tutti caratterizzati da un sound personalissimo e immediatamente riconoscibile, anche quando la loro memoria sia legata ad una manciata di brani incisi) ha rappresentato per tanti e continuera' a rappresentare una vera folgorazione sulla via di Damasco. Ecco allora la lista completa dei singoli e dei brani contenuti: RANDOMS "ABCD / Let's Get Rid Of New York" (dicembre 1977) BLACK RANDY & METROSQUAD "Trouble At The Cup / Loner With A Boner / Sperm Bank Baby" (dicembre 1977) AVENGERS "We Are The One / I Believe In Me / Car Crash" (dicembre 1977) THE DILS "Class War / Mr Big" (dicembre 1977) WEIRDOS "We Got The Neutron Bomb / Solitary Confinement" (marzo 1978) ALLEY CATS "Nothing Means Nothing Anymore / Give Me A Little Pain" (marzo 1978) X "Adult Books / We're Desperate" (aprile 1978) BLACK RANDY & HIS ELITE METROSQUAD "Idi Amin / I'm Black And I'm Proud Part 3 / I'm Black And I'm Proud Part 14 / I Wanna Be A Nark" (aprile 1978) HOWARD WERTH "Obsolete / Mango Man" (ottobre 1978) THE DEADBEATS "Kill The Hippies / Brainless / Final Ride / Deadbeat" (luglio 1978) BAGS "Survive / Babylonian Gorgon" (dicembre 1978) EYES "TAQN / Topological Lies" (febbraio 1979) RHINO 39 "Xerox/No Compromise / Prolixin Stomp" (1979) BLACK RANDY & METROSQUAD "I Slept In An Arcade / Give It Up Or Turn It Loose" (luglio 1979).
Euro
135,00
codice 2039791
scheda
Aa.vv. (alley cats x weirdos..) Dangerhouse volume two - give me a little pain!
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1977  frontier 
punk new wave
ristampa in vinile colorato, copertina pressoche' identica a quella della prima tiratura del 2006, il secondo volume, pubblicato nel 1992 ma solo in CD, della a dir poco favolosa raccolta, assolutamente imperdibile, che compendia quasi per intero la produzione della microscopica ma leggendaria etichetta Dangerhouse di Los Angeles (restano fuori giusto un paio di brani e l' unico album realizzaato dalla label, quello di Black Randy & the Metrosquad), che tra il '77 ed il '79 ha dato alle stampe una ristretta quantita' di dischetti oggi di valore collezionistico elevatissimo, considerati da molti quanto di meglio il punk rock abbia mai prodotto, la crema del punk californiano, una scena straordinaria, misconosciuta a lungo per la cronica irreperibilita' dei suoi reperti discografici, poi col tmpo venuti alla luce in varie forme. In questo volume: gli ALLEY CATS con "Give Me A Little Pain" (facciata B del loro primo singolo del '78, tre anni prima del primo dei loro due splendidi albums) e "Too Much Junk" (dalla storica raccolta "Yes L.A." del '79), straordinariamente viscerali ed intensi, molto piu' graffianti in queste prime registrazioni che negli albums; la genaile e INEDITA "Eniwetok" dei misconosciuti EYES (un solo singolo per loro, gruppo originalissimo ricco di inflenze 60's, con una formazione che includeva D:J:Donebrake degli X e Joe Nanini poi nei Wall of Voodoo); l' immortale "Adult Books" degli X, qui nella prima insuperabile versione, facciata A del loro primo singolo del 1978, tre anni prima della piu' nota versione presente nell' album "Wild Gift"; i grandissimi WEIRDOS, deraglianti ed originalissimi, con "We Got The Neutron Bomb", uno dei loro massimi inni, (facciata A del loro secondo 7" del '77); lo sfortunato BLACK RANDY con i suoi METROSQUAD, in due eloquenti testimonianze della genialita' eccentrica della sua musica, sorta di art punk caleidoscopico ed imprevedibile ("Idi Amin" e "I Slept in an Arcade", dal secondo e dal terzo 7" rispettivamente del '78 e del '79); le favolose BAGS, ancora con Joe Nanini, con Rob Ritter poi nei 45 Grave, Alice Bag poi nella Alice Bag Band e Patricia Morrison poi nei Gun Club, nei Sisters of Mercy e nei Damned, davvero micidiali nell' indimenticabile anthem "Babylonian Gorgon" (b-side del loro primo ed unico singolo) e nell' incredibilmente aggressiva "We Will Bury You" (registrata nel '78 ma comparsa per la prima volta su una rara compilation nel 1983); gli inspiegabilmente sottovalutati RHINO 39 con due brani dal bellissimo unico 7"ep del '79 ("Xerox" e la bellissima e deragliante "No Compromise"), ben 8 anni prima del loro unico discreto album, realizzato pero' dopo la morte dell' originario cantante; L' IMMENSA "CAR CRASH" DEGLI AVENGERS (per il sottoscritto uno dei due pezzi di punk rock piu' belli di tutti i tempi!), dal primo strabiliante 7"ep del 1977; "ABCD" dei mitici RANDOMS, con John Doe degli X al basso, facciata A del loro unico singolo, grende oggetto di culto del punk di sempre, ed infine "Mr.Big" dei grandissimi DILS, i Clash californiani come venivano definiti per il loro impegno politico, facciata B del loro secondo singolo, a base di chitarre graffianti e melodia quasi 60's (i fratelli Kinman avrebbero poi formato i Rank & File). 13 brani incredibili, legati da un filo conduttore identificabile nel tipico ed immediatamente riconoscibile "suono Dangerhouse", eppure 9 band diverse e spiccatamente originali, testimonianza della straripante creativita' di una scena indimenticabile, Se amate il punk rock ma gli unici gruppi della prima scena punk americana che conoscete sono i Ramones, i Dead Boys, gli X ed i Germs (per sempre siano lodati), comprate assolutamente questa favolosa raccolta: un mondo nuovo vi si aprira'.
Euro
21,00
codice 2079012
scheda
Aa.vv. (allman brothers, marshall tucker band...) Hotels, motels and road shows (live 1971-78)
LP2 [edizione] originale  stereo  usa  1978  capricorn 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa USA, vinile doppio, copertina apribile, etichetta crema con caprone sullo sfondo, scritte nere al centro e marroni lungo il bordo in basso, logo Capricorn marrone in alto, catalogo CPN-2-0208. Pubblicata nel 1978 dalla Capricorn, la raccolta celebrativa del Southern rock americano degli anni '70, posta quasi a suggello del periodo piu' vitale del movimento, da parte di una delle etichette fondamentali di quel genere musicale, la Capricorn Records. ''Hotels, motels and road shows'' contiene brani registrati interamente dal vivo fra il 1971 ed il 1978, da parte di gruppi importantissimi per il Southern rock come la Allman Brothers Band (con una versione di ''Statesboro blues'' diversa da quella del celebre album ''At fillmore East'', ma registrata nella stessa serie di concerti), gli Stillwater, i Sea Level, la Marshall Tucker Band, e contributi solisti di membri chiave degli Allman Brothers quali Dickey Betts e Gregg Allman, e la dotatissima cantante Bonnie Bramlett, gia' membro del duo Delaney & Bonnie. Questa la scaletta, con date di registrazione: Stillwater, ''Out on a limb'' (5/78), ''Mind bender'' (5/78); Sea Level, ''Grand larceny'' (5/78); Dixie Dregs, ''Refried funky chicken'' (5/78); The Marshall Tucker Band, ''Fire on the mountain'' (12/76); Bonnie Bramlett, ''Superstar'' (12/76); Grinderswitch, ''You're so fine'' (11/76); Elvin Bishop, ''Travelin' shoes'' (10/76); The Marshall Tucker Band, ''Take the highway'' (1973); Wet Willie, ''Teaser'' (3/76); Richard Dickey Betts, ''No hard times'' (12/74); Gregg Allman, ''Are you lonely for me, baby?'' (11/73); The Allman Brothers Band, ''Statesboro blues'' (3/71).
Euro
30,00
codice 330322
scheda
Aa.vv. (area) 1979 il concerto (omaggio a Demetrio Stratos) rsd 2019
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1979  cramps / sony / rca 
rock 60-70
Doppio album, EDIZIONE LIMITATA IN VINILE ROSSO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2019 ED IN CONCOMITANZA CON IL 40ESIMO ANNIVERSARIO DALLA PUBBLICAZIONE ORIGINARIA; ristampa con copertina apribile pressoche' identica a quella della originaria tiratura su Cramps, ormai rara. Pubblicato sul finire del 1979, questo doppio album contiene una ricca sintesi del concerto in memoria di Demetrio Stratos, tenutosi all' Arena Civica di Milano il 14 giugno del 1979, il giorno dopo la morte del grande artista, sebbene fosse originariamente organizzato per raccogliere fondi a favore delle costose cure che Stratos stava seguendo. Assistettero all' evento 60.000 persone, , e ne fu tratto questo doppio album. Straordinariamente ricco l' elenco dei partecipanti; questa la lista dei brani: A1 Kaos Rock – Basta Basta A2 Area – Danz(A)nello A3 Francesco Guccini – Per Un Amico A4 Eugenio Finardi – Hold On A5 Roberto Ciotti – Shake It B1 Venegoni & Co. – Coesione B2 Angelo Branduardi – Il Funerale B3 Carnascialia – Europa Minor B4 Adriano Bassi Italo Lo Vetere – Nero Sul Bianco C1 Antonello Venditti – Bomba O Non Bomba C2 Skiantos – Ehi Sbarbo ; Ehi Buba Loris ; Come Faccio A Farmi Fare C3 Gaetano Liguori Tullio De Piscopo – Tarantella Del Vibrione D1 Giancarlo Cardini – Novelletta D2 Giancarlo Cardini – «Cardini» Solfeggio Parlante Per Voce Sola D3 Roberto Vecchioni – Figlia D4 Banco Del Mutuo Soccorso – E Mi Viene Da Pensare D5 Area (6) – L'Internazionale
Euro
31,00
codice 2100908
scheda
Aa.vv. (bee gees, peter frampton, aerosmith. alice cooper...) Sgt. pepper's lonely hearts club band - ost
lp2 [edizione] originale  stereo  fra  1978  rso 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
prima stampa francese, doppio album, copertina apribile senza barcode, corredata di inserto, label nella versione rossa e argento, catalogo RSO ?– 2658 128. Pubblicata nel 1978 dalla A&M in Gran Bretagna, dove giunse al 38esimo posto in classifica, e dalla RSO negli USA, dove arrivo' alla quinta posizione, la colonna sonora del film musicale ispiratosi ai Beatles, interpretato dai Bee Gees, da Robert Frampton e dall'attore Steve Martin. Gli interpreti cantano canzoni dei Fab Four tratte per lo piu' dagli album ''Sgt. Pepper's lonely hearts club band'' (1967) e ''Abbey road'' (1969); troviamo anche brani cantati da Alice Cooper, Aerosmith (notevole la loro versione di "Come Together"), Earth Wind & Fire e Billy Preston. Il film venne prodotto da Robert Stigwood, boss della RSO, che aveva gia' prodotto il celeberrimo ''Saturday night fever'', mentre l'album fu prodotto da George Martin, storico collaboratore dei Beatles; a dispetto dello sfavore raccolto presso la critica, la colonna sonora ebbe grande successo presso il pubblico americano. Questa la scaletta: Bee Gees with Paul Nicholas, ''Sgt. Pepper's lonely hearts club band''; Peter Frampton with Bee Gees, ''With a little help from my friends''; Sandy Farina, ''Here comes the sun''; Peter Frampton with Bee Gees, ''Getting better''; Dianne Steinberg, Stargard, ''Lucy in the sky with diamonds''; Bee Gees with others, ''I want you (she's so heavy)''; Paul Nicholas with Peter Frampton & Bee Gees, ''Good morning, good morning''; Bee Gees with others, ''She's leaving home''; Paul Nicholas with Dianne Steinberg, ''You never give me your money''; Robin Gibb, ''Oh! Darling''; Steve Martin & Chorus, ''Maxwell's silver hammer''; Bee Gees, ''Polythene pam''; Peter Frampton with Bee Gees, ''She came in through the bathroom window''; Bee Gees, ''Nowhere man''; Peter Frampton with Bee Gees, ''Sgt. Pepper's lonely hearts club band (reprise)''; Earth Wind & Fire, ''Got to get you in my life''; Sandy Farina, ''Strawberry fields forever''; Frankie Howerd with Sandy Farina, ''When I'm sixty four''; Frankie Howerd, ''Mean mr. Mustard''; George Burns, ''Fixing a hole''; Alice Cooper with Bee Gees, ''Because''; Peter Frampton, ''Golden slumbers''; Bee Gees, ''Carry that weight''; Aerosmith, ''Come together''; Peter Frampton with Bee Gees & George Burns, ''Being for the benefit of mr. Kite''; Peter Frampton, ''The long and winding road''; Bee Gees, ''A day in the life''; Billy Preston, ''Get back''; The Cast, ''Sgt. Pepper's lonely hearts club band (finale)''.
Euro
18,00
codice 241001
scheda
Aa.vv. (belgian punk) everything is shit (brussels, 77-79
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1977  sub rosa 
punk new wave
Titolo completo "Everything is Shit - Punk in Brussels 1977-79", etichetta gialla da un lato e "custom" dall' altro. Uscita nel 2014, questa raccolta testimonia in maniera assai efficace la ricchezza della scena punk rock belga, ed in particolare di Brussels, tra il 1977 ed il 1979, attraverso diciotto brani provenienti perlopiu' da rarissimi singoli di bands divenute in qualche caso leggendarie, come i Raxola, ma perlopiu' ancora poco note fuori dai confini del paese d' origine. Ecco la lista completa dei brani: TRACKS-SIDE 1: 01. X-Pulsion - Heaven Only Knows 02. Chainsaw - What Goes On 03. Thrills - Enigmatic Body 04. Mad Virgins - Fuck & Suck 05. Phallus Band - J'ai Perdu Mon Phallus 06. H2 SO4 - Vengeance 07. Streets - Leopard Man 08. The Actors - Nothing In My Head 09. Raxola - 84's Man 10. X-Pulsion - Schmucks/Castration SIDE 2: 01. Thrills - Everything Is Shit (Live) 02. Chainsaw - Z'heroes Guts 03. Mad Virgins - I Am A Computer 04. Phallus Band - Les Sadiques 05. Isabelle Et Les Nics-Nacs - Situation 06. The Passengers - All Through The Night 07. Streets - Police Control 08. Raxola - Thalidomide Child.
Euro
17,00
codice 3011979
scheda
lp [edizione] originale  stereo  usa  1978  beserkley 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
La rara prima stampa americana (catalogo JBZ0058 e disribuzione Janus/GRT indicata sul retro) del delizioso album a cui parteciparono, in incognito ma ritratti sul retrocopertina, tutti i musicisti della piccola etichetta Beserkley, etichetta attivissima tra una riscoperta "creativa" dei 60's e la promozione del power pop. Spitballs, insieme ad un sette pollici estratto da questo album con i brani Telstar e Boris The Spider sono uniche testimonianze di questo progetto che vede protagonisti i gruppi della Beserkley impegnati in quindici personalissime covers che celebrano le radici sixtiees degli esecutori e che danno vita ad una interessante e divertente raccolta che vede protagonisti oltre ai fuoriclasse Jonathan Richman & the Modern Lovers e Asa Brebner (Modern Lovers) che eseguono i brani "Chapel of Love" e "Way Over There", i componenti degli storici Rubinoos impegnati in versioni decisamente e fantasticamente garage dei brani "I Can Only Give You Everything" ad opera di Royce Ader (Rubinoos), "I Want Her So Bad" di Tommy Dunbar (Rubinoos) e "Just Like Me" di Jon Rubin (Rubinoos); trovano infine spazio in questa raccolta anche Greg Kihn e Larry Lynch della Greg Kihn Band, John Doukas degli Earthquake e Sean Tyla della Tyla Gang , che rifanno versioni a dir poco piacevoli di "Gino Is A Coward"/"Over And Over"/"Bad Moon Rising"/"Life's Too Short"/"Let Her Dance"/"Telstar"/"Knock On Wood"/"Boris The Spider"/"Feel Too Good"; chiude la raccolta la cover della celebre "Batman" accreditata al The Beserkley Choir che univa tutti i protagonisti di questo splendido ma purtroppo isolato progetto.
Euro
26,00
codice 214847
scheda
lp [edizione] originale  stereo  fra  1978  beserkley 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent punk new wave
Etichetta nera con scritte in lettere in color giallo, scritta Beserkley in grandi caratteri in corsivo in alto, catalogo BZZ401012, copertina senza codice a barre, splendida copia della stampa francese destinata per il mercato europeo del delizioso album a cui parteciparono, in incognito ma ritratti sul retrocopertina, tutti i musicisti della piccola etichetta Beserkley, etichetta attivissima tra una riscoperta "creativa" dei 60's e la promozione del power pop. Spitballs, insieme ad un sette pollici estratto da questo album con i brani Telstar e Boris The Spider sono uniche testimonianze di questo progetto che vede protagonisti i gruppi della Beserkley impegnati in quindici personalissime covers che celebrano le radici sixtiees degli esecutori e che danno vita ad una interessante e divertente raccolta che vede protagonisti oltre ai fuoriclasse Jonathan Richman & the Modern Lovers e Asa Brebner (Modern Lovers) che eseguono i brani "Chapel of Love" e "Way Over There", i componenti degli storici Rubinoos impegnati in versioni decisamente e fantasticamente garage dei brani "I Can Only Give You Everything" ad opera di Royce Ader (Rubinoos), "I Want Her So Bad" di Tommy Dunbar (Rubinoos) e "Just Like Me" di Jon Rubin (Rubinoos); trovano infine spazio in questa raccolta anche Greg Kihn e Larry Lynch della Greg Kihn Band, John Doukas degli Earthquake e Sean Tyla della Tyla Gang , che rifanno versioni a dir poco piacevoli di "Gino Is A Coward"/"Over And Over"/"Bad Moon Rising"/"Life's Too Short"/"Let Her Dance"/"Telstar"/"Knock On Wood"/"Boris The Spider"/"Feel Too Good"; chiude la raccolta la cover della celebre "Batman" accreditata al The Beserkley Choir che univa tutti i protagonisti di questo splendido ma purtroppo isolato progetto.
Euro
22,00
codice 501405
scheda
Aa.vv. (blitz, uk subs, jets) Farewell to the roxy
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1978  lightning records 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good punk new wave
La prima rara stampa inglese con catalogo LIP2, copertina lucida senza barcode (con lievi ondulature dovute probabilmente ad umidita'). etichetta multicolore con scritte nere e piccolo logo W sul bordo in basso, scritta ''EG'' incisa sul trail off di entrambi i lati. La storica raccolta con brani registrati dal vivo tra il 31 dicembre del '77 ed il 2 gennaio del '78 al Roxy Club, locale che forse piu' di ogni altro ha spinto la prima scena punk a Londra. Qui esordiscono gli UK SUBS, con due brani che solo successivamente avrebbero pubblicato su singolo ("I Live in a Car" e "Telephone Numbers"), forse il gruppo piu' importante ed influente tra quelli nati immediatamente a ridosso della primissima scena punk inglese, attivi poi per tanti anni ed autori di tanti dischi a loro modo storici; notevolissimi gli ACME SEWAGE CO., purtroppo mai autori di dischi in proprio ma con un paio di eccellenti brani nella raccolta "Raw Deal": la loro "Smile and Wave Goodbye" e' forse il brano piu' bello del disco, in virtu' di un riff di chitarra davvero riuscito e di una interpretazione vocale sofferta e convincente; potente e deragliante e' "Relics frome the Past" di BORIS KARLOFF (attivo dal '74 ma qui al suo esordio su vinile; come Broris Karloff & the Goats, con alcune varianti nella denominazione pubblichera' un 7" ed un album nel '78 e poi altri dischi nei primi anni '80; i grezzi e minimali TICKETS ("Get Yourself Killed") realizzarono un anno dopo un 7", e poi due di loro formarono i WASTED YOUTH; anche i RED LIGHTS pubbliarono nel '78 un 7", la cui facciata A e' proprio "Never Wanna Leave", qui inclusa, quasi 60's pop. i BEARS, presenti con "Fun Fun Fun" di 7" ne pubblicheranno addirittura 2, prima che di loro si perda traccia. Motivo d' interesse ulteriore di questa raccolta e' quello che i brani contenuti sono spesso l' unica testimonianza vinilica dell' esistenza di molte delle bands incluse: e' il caso dei BLITZ (niente a che vedere con la band di "Never Surrender"), davvero originali, con la notevole "Strange Boy", puro grezzo punk rock caratterizzato dalla presenza di una deliziosa tastierina 60's e dalla voce della cantante, roca e potente; degli oscuri XL5 con la trascinante "Here comes the Knife"; dei JETS con la atipica e schizzatissima "Tv Drink"; degli STREETS con "Sniper", vicina a certo proto punk newyorkese; dei PLASTIX (con Nick/Christian Sayer poi nei Fan Club e quindi nei Transvision Vamp ed Huggy Leaver poi nei Teenbeats) con l' anthemica "Tough on You"; degli OPEN SHORE con la strana "Vertigo" (grezzo e noisy punk rock con influenze wave ed una voce sofferta e decisamente sopra le righe); dei veterani CRABS, attivi dal '74 ed autori di un singolo con il nome FULHAM FURIES, con l' ottima "Lullabies Lie". Un documento importante sulla seconda scena punk inglese, nata a ridosso della prima ed ancora lontana dalla violenza dell' hardcore e dell' oi punk che presto verranno.
Euro
26,00
codice 237892
scheda
Aa.vv. (blitz, uk subs, jets) Farewell to the roxy
Lp [edizione] originale  stereo  uk  1978  lightning records 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent punk new wave
La prima rara stampa inglese con catalogo LIP2, etichetta multicolore con scritte nere e piccolo logo W sul bordo in basso, scritta ''EG'' incisa sul trail off di entrambi i lati, copertina lucida fronte retro senza barcode. Bella copia con piccola macchia bianca sul fronte copertina in alto. La storica raccolta con brani registrati dal vivo tra il 31 dicembre del '77 ed il 2 gennaio del '78 al Roxy Club, locale che forse piu' di ogni altro ha spinto la prima scena punk a Londra. Qui esordiscono gli UK SUBS, con due brani che solo successivamente avrebbero pubblicato su singolo ("I Live in a Car" e "Telephone Numbers"), forse il gruppo piu' importante ed influente tra quelli nati immediatamente a ridosso della primissima scena punk inglese, attivi poi per tanti anni ed autori di tanti dischi a loro modo storici; notevolissimi gli ACME SEWAGE CO., purtroppo mai autori di dischi in proprio ma con un paio di eccellenti brani nella raccolta "Raw Deal": la loro "Smile and Wave Goodbye" e' forse il brano piu' bello del disco, in virtu' di un riff di chitarra davvero riuscito e di una interpretazione vocale sofferta e convincente; potente e deragliante e' "Relics frome the Past" di BORIS KARLOFF (attivo dal '74 ma qui al suo esordio su vinile; come Broris Karloff & the Goats, con alcune varianti nella denominazione pubblichera' un 7" ed un album nel '78 e poi altri dischi nei primi anni '80; i grezzi e minimali TICKETS ("Get Yourself Killed") realizzarono un anno dopo un 7", e poi due di loro formarono i WASTED YOUTH; anche i RED LIGHTS pubbliarono nel '78 un 7", la cui facciata A e' proprio "Never Wanna Leave", qui inclusa, quasi 60's pop. i BEARS, presenti con "Fun Fun Fun" di 7" ne pubblicheranno addirittura 2, prima che di loro si perda traccia. Motivo d' interesse ulteriore di questa raccolta e' quello che i brani contenuti sono spesso l' unica testimonianza vinilica dell' esistenza di molte delle bands incluse: e' il caso dei BLITZ (niente a che vedere con la band di "Never Surrender"), davvero originali, con la notevole "Strange Boy", puro grezzo punk rock caratterizzato dalla presenza di una deliziosa tastierina 60's e dalla voce della cantante, roca e potente; degli oscuri XL5 con la trascinante "Here comes the Knife"; dei JETS con la atipica e schizzatissima "Tv Drink"; degli STREETS con "Sniper", vicina a certo proto punk newyorkese; dei PLASTIX (con Nick/Christian Sayer poi nei Fan Club e quindi nei Transvision Vamp ed Huggy Leaver poi nei Teenbeats) con l' anthemica "Tough on You"; degli OPEN SHORE con la strana "Vertigo" (grezzo e noisy punk rock con influenze wave ed una voce sofferta e decisamente sopra le righe); dei veterani CRABS, attivi dal '74 ed autori di un singolo con il nome FULHAM FURIES, con l' ottima "Lullabies Lie". Un documento importante sulla seconda scena punk inglese, nata a ridosso della prima ed ancora lontana dalla violenza dell' hardcore e dell' oi punk che presto verranno.
Euro
35,00
codice 310906
scheda
Aa.vv. (blues brothers) Nbc's saturday night live
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  usa  1976  arista 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Copia con piccolo cut promozionale sul lato di apertura della copertina, seconda stampa americana dei primi anni '80, pressoche' identica alla prima tiratura ma con catalogo cambiato, copertina con barcode, inner sleeve in carta fucsia con sagomatura al centro e sugli angoli, label nera in basso e blu e rosa in alto, scritte bianche lungo il bordo in basso, argentate al centro e logo Arista nero in alto, catalogo ALB6-8435. Originariamente pubblicato nel 1976 dalla Arista, l'album che raccoglie registrazioni di sketch ed interventi musicali della stagione 1975/76 del celebre show televisivo americano Saturday Night Live, che allora annoverava nel suo cast giovani stelle nascenti della commedia a stelle e strisce quali Chevy Chase, John Belushi e Dan Aykroyd (questi ultimi due presto fondatori dei BLUES BROTHERS). Si tratta quasi esclusivamente di monologhi e scenette tratte dal programma, con sporadici stacchetti musicali.
Euro
20,00
codice 322796
scheda
Aa.vv. (blues) American festival folk blues
lp2 [edizione] originale  stereo  fra  1973  disques festival 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
prima stampa francese, vinile doppio, copertina apribile laminata all'esterno e liscia all'interno, label grigia con scritte bianche lungo il bordo e nere al centro, logo Disques Festival rosso in alto, logo SACEM a sinistra, catalogo ALBUM125, scritta ''MPO'' incisa a caratteri stampati sul trail off. Pubblicata intorno al 1973 dalla Disques Festival in Francia, questa bella raccolta compila ventitre' brani incisi da alcuni dei piu' grandi nomi del blues afroamericano, da John Lee Hooker a Brownie McGhee, da Sonny Terry a Jimmy Reed e Lightning Hopkins. Con la sua scaletta che include sia brani del blues elettrico in stile Chicago che pezzi acustici che esemplificano il blues rurale, la raccolta puo' essere un buono strumento introduttivo per chi volesse accostarsi per la prima volta all'idioma blues. Questi i brani presenti: Jimmy Reed, ''Help yourself'', ''Going fishing''; Lightning Hopkins, ''I wonder why'', ''Buck dance boogie''; Sonny Terry, ''Goin' down slow''; Brownie McGhee, ''Mean old frisco''; John Lee Hooker, ''Baby don't you wanna go''; Memphis Slim, ''Alberta''; Papa Lightfoot, ''That mean old train''; Brownie McGhee / Sonny Terry / Lightning Slim, ''Everybody's blue'', ''Right on that shore''; John Lee Hooker, ''I'm in the mood'', ''Crawlin' king snake''; Brownie McGhee / Sonny Terry, ''Bottom blues'', ''Gone, baby, gone''; John Lee Hooker, ''Hobo blues'', ''Boogie chillun''; Memphis Minnie, ''Kidman blues''; John Lee Hooker, ''When my wife quit me''; St-Louis Jimmy, ''Trying to change my ways''; Pee Wee Hughes, ''I'm a country boy''; Curley Weaver, ''She don't treat me good no more''; Brownie McGhee, ''Livin' with the blues''.
Euro
18,00
codice 240852
scheda

Page: 2 of 300


Pag.: oggetti: