Hai cercato:  dall'anno 60 all'anno 69 --- Titoli trovati: : 3655
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Aa.vv ( psych uk 45 ) Chocolate soup for diabetics vol. 2
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1967  relics 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Ristampa inglese con copertina non più apribile, lucida fronte retro e senza barcode, label rossa con scritte nere, catalogo ACID1. Originariamente pubblicato nel 1981 dalla Relics nel Regno Unito, il secondo volume della celebrata serie di antologie dell'intera storia della riscoperta della psichedelia e del freakbeat fiorita negli anni '80. L'album contiene quattordici brani trati da rarissimi 45 giri britannici di psichedelia e freakbeat pubblicati dal 1965 al 1969, quasi tutti completamente inediti su album e dalle valutazioni oramai astronimiche nelle loro tirature originali. Mentre giganteggiavano sulla scena psichedelica Beatles, Pink Floyd, Who, Pretty Things e Jimi Hendrix, nel Regno Unito cresceva un fittissimo sottobosco di gruppi destinati a restare misconosciuti, spesso dotati del talento per pennellare una o due grandi canzoni ed autori di non più di qualche singolo, oppure non abbastanza fortunati da trovare chi credesse in loro per produrre una discografia più corposa, ma i cui migliori esempi riuniti insieme avevano il potenziale di comporre splendide raccolte manifesto di un approccio magari più grezzo, ma visionario e trascinante, della psichedelia e del freakbeat della seconda metà degli anni '60. Ne venivano fuori dei gioiellini come "Circles" dei Fleur De Lys, senz'altro uno dei gruppi più talentuosi fra quelli qui compilati, "Children of tomorrow" dei Mike Stuart Span, autori di un ottimo freakbeat, con potenti chitarre in evidenza e venature psichedeliche, la pungente "Cold turkey" del veterano Big Boy Pete (al secolo Peter Miller, attivo sulle scene fin dai tardi anni '50), autore sotto questa sigla di un paio di splendidi singoli nel 1966, la leggendaria ''14 hour technicolour dream'', dei Syn, scritta per commemorare l'evento psichedelico dell'estate londinese del 1967, anche questo un gruppo leggendario autore di due soli fantastici singoli, "Rumble on mersey square south" degli Wimple Winch, alfieri del freak beat e della protopsichedelia, l'altamente psichedelica "Buffalo Billy can" degli Apple, autori nel 1968 di "An apple a day", uno dei piu' ricercati e considerati album della psichedelia inglese, superbo amalgama di psichedelia, freakbeat ed heavy R&B. Questa la scaletta completa: Mike Stuart Span, "Children of tomorrow"; Wimple Winch, "Rumble on mersey square south"; Fleur De Lys, "Circles"; Craig, "I must be mad"; Apple, "Buffalo billy can"; The Score, "Please please me"; Winston's Fumbs, "Snow white"; Him & The Others, "She's got eyes that tell lies"; Big Boy Pete, "Cold turkey"; The Hush, "Grey"; The Tickle, "Subway (smokey pokey world)"; Syn, "14 hour technicolour dream"; State of Mickey & Tommy, "With love from 1 to 5"; Paper Blitz Tissue, "Boy meets girl".
Euro
19,00
codice 332956
scheda
Aa.vv (minnesota 60's scene) top teen bands vol.1
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1965  bud-jet 
rock 60-70
Ristampa pressocche' identica alla prima tiratura uscita nel 1965 su Bud-Jet, copertinain cartoncino liscio senza barcode, etichetta bianca con scritte nere, del primo dei tre volumi di raccolte uscite per una piccola etichetta del Minnesota, a testimoniare il panorama musicale locale, sospeso, prima dell' esplosione del garage, tra folk rock, pop e beat, chiaramente gia' influenzato dalla "british explosion" ed in procinto di sfociare in una piu' peculiare esplosione garage punk. Sono presenti 12 brani altrimenti inediti di dieci differenti bands (Underbeats ed Avanties sono presenti con due brani), tutte di Minneapolis con l' eccezione di Kan Dells (da Sandstone), Only Ones (da Hutchinson) e Deacons (da St. Paul). Un documento assai interessante, che fornisce un panorama esaustivo del sottobosco musicale variegato di quel momento transitorio ma cruciale della scena musicale americana. Ecco i brani presenti: The Muleskinners -- Muleskinner Blues '65 / The Rave-Ons -- Whenever / The Kandells -- Cry Girl / The Aaron Brothers -- Lean Jean / The Avanties -- Ain't Got No Home / The Underbeats -- Foot Stompin' / The Underbeats -- Jo-Jo-Gune / The Accents -- Muffin' Man / The Only Ones -- With This Kiss / The Deacons -- Baldy Beat / The Corvets -- Can It Be / The Avanties -- Buzz, Buzz, Buzz.
Euro
15,00
codice 3800449
scheda
Aa.vv. (funk) westbound funk
lp2 [edizione] nuovo  stereo  uk  1969  bgp 
soul funky disco
imperdibile raccolta doppia, uscita nel 2003, copertina in cartoncino liscio ricca di note, etichetta celeste e nera, con ben 20 brani dai cassetti preziosissimi della Westbound (e della sottoetichetta Eastbound), in parte provenienti da ormai rari albums ed ancor piu' rari singoli, ed in parte addirittura inediti. L' etichetta di Detroit nota per aver pubblicato i dischi degli immensi Funkadelic e' stata una delle labels piu' attive nel periodo piu' straordinariamente creativo del funk afroamericano, imprimendo un marchio fortissimo alla storia di questa musica, un marchio spesso contrassegnato da una potentissima, straordinaria miscela di elementi rock, se non psichedelici, ed elementi funky soul, un blend musicale straordinario che ha avuto certo i suoi massimi esponenti nei gia' citati Funkadelic di Geaorge Clinton (suoi anche i "gemelli" Parliament), ma ha prodotto una buona quantita' di singoli ed albums notevolissimi. Questo il contenuto dei due dischi, assolutamente consigliati a chiunque bazzichi con piacere questi territori musicali, o a chi voglia, partendo da una cultura musicale di estrazione "rock", avvicinarvisi: 1. I'll Bet You - Funkadelic (nella versione del singolo uscito nel '69, diversa da quella dell' album "Funkadelic", reintitolata "I Bet You") / 2. "Hit It And Quit It" - Bobby Franklin's Insanity (da un singolo del '71) / 3. "Funky World Part 1"- Silky Vincent (da un singolo del '74) / 4. "RPM - Boots (ovvero il grande Bootsy Collins, brano precedentemente inedito dei primi anni '70) / 5. "Stone Thing Part 1" - Alvin Cash (da un singolo del '70) / 6. "In Born Soul" di Freddie Wilson (inedita, primi anni '70) / 7. "You Can't Miss What You Can't Measure" - Funkadelic (dal quinto album "Cosmic Slop" del '73) / 8. Get Ya Some - Melvin Sparks (singolo del '75) / 9. "Crazy Legs" - Donald Austin (singolo del '72) / 10. "Pair And A Spare" - 'Little' Jimmy Scott (singolo del '73) / 11. "Get Funky Sweet A Little Bit" - Harris, Jackie & The Exciters (singolo del '69) / 12. Back To Funk - Robert Lowe (singolo del '74) / 13. "You're Messing Up My Mind" - Albert Washington (da un suo album del '74) / 14. "Feelin' Alright" - Ohio Players (inedita) / 15. "Why Not Start All Over Again" - Counts (da un singolo del '71) / 16. "Conga Man" - King Errisson (da un album del '76) / 17. "I Love You" - Motivations (da un singolo del '72) / 18. "Shake Your Head" - Spanky Wilson (singolo del '74) / 19. "I Don't Know What It Is But It Sho' Is Funky" - Mighty Elegant (singolo del '70) 20. "You Caught Me Smiling" - The 19th Whole (da un album del '72). Imperdibile!
Euro
32,00
codice 2054297
scheda
Aa.Vv. ( Big Itch Vol. 2 ) Memorial Album for Joe E. Ross
lp [edizione] originale  stereo  usa  1964  manicotti 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Per la prima volta stampato negli anni ''80, copertina in cartoncino liscio fronte retro senza cdice a barre stampata in canada, etichetta gialla con logo e scritte nere. Album antologico che contiene 18 rarissimi brani perlopiu' inediti di bands garage, rock and roll e rockabilly tutte caratterizate da un tono bizzarro ed operanti della prima meta' dei 60'' Usa, e' ispirato alla figura di Joe E. Ross , l'attore Americano passato alla storia per la sua caratteristica esclamazione "Ooh! Ooh!" , uno dei piu' celebri comici a cavallo delle due guerre che divenne leggendario negli anni ''50 , l'album contiene i seguenti brani- Joe E. ROSS: Ooh Ooh, ROCK-FELLERS: Orange Peel, BOB LEE: Wanted For Questioning, JOHNNY LITRELL: A Hard Day's Night, JIMMY KNIGHT: Crankshaft Sid, VLADIMIR & THE GRAVE DIGGERS: Vladimir Twist, MIKE FERN: The Head Hunters, METROPOLITANS: Screaming Pt. 1, TOMMY HANCOCK: Tacos For Two, TREMOLONS: Whole Lotta Shakin' Goin' On, BROTHER ZEE & THE DECADES: Sha Boom Bang, LARRY & THE LOAFERS: Panama City Blues '62, GEROGE ROSS & THE RED TOPS: Weirdsville, SLOUGH BOYS: Fried Chicken Baby, TONY & THE RUNAWAYS: Komm 'Mal Her!, BILL JAMES & THE HEX-O-TONES: Voodoo Queen And The Medicine Man, ARCHE PIER & THE RHYTHM AIRES: Tamales and Rock and Roll, RON ROBBINS: Heartbreak Hotel.
Euro
18,00
codice 39757
scheda
Aa.vv. ( chile psych 60-70 ) Love, peace & poetry - chilean psychedelic music
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1967  q.d.k. media / normal 
rock 60-70
Copertina lucida apribile, label fotografica custom a colori. Pubblicato dalla Q.D.K. Media (sottoetichetta della Normal Records) nel 2004, questo volume della collana ''Love, peace and poetry'' documenta la scena musicale cilena a cavallo fra gli anni '60 ed i '70, prima che l'avvento della dittatura di Pinochet rendesse la vita dura ai musicisti rock del paese sudamericano. Il Cile fu in quegli anni uno dei paesi latino americani piu' prolifici nell'ambito rock, dando i natali a gruppi apprezzati gruppi come i Los Mac's, vicini sia al beat che al pop psichedelico, i controversi Aguaturbia, hendrixiani e sensuali, i Blops, fra folk rock e ed acid rock dalle derive progressive, ed i Los Beat 4, vicini al beat, solo per citare alcune delle band rappresentate da questa raccolta, che contiene diciassette brani, tutti tratti da rari lp dell'epoca. Questa la scaletta: Kissing Spell, ''Yellow moon'' (1970); Los Jaivas, ''Foto de primera comunion'' (1971); Los Vidrios Quebrados, ''La primavera de miss L. O'B.'' (1967); Aquaturbia, ''Erotica'' (1969); Blops, ''Los momentos'' (1970); Sacros, ''La realidad'' (1973); Los Mac's, ''La muerte de mi hermano'' (1967); Blops, ''Pisandose la cola'' (1971); Embrujo, ''Canto sin nombre'' (1971); Los Beat 4, ''Pobre gato'' (1967); Aguaturbia, ''I wonder who'' (1970); Tumulto, ''Tu, yo y nuestro amor'' (1973); Blops, ''Piromano'' (1974); Escombros, ''Magnetism'' (1970); Los Beat 4, ''Civilisacion'' (1968); Congregacion, ''Cuantos que no tienen y merecen'' (1972); El Congreso, ''Asi seras'' (1971).
Euro
20,00
codice 3014226
scheda
Aa.vv. ( Garage Usa 45 ) turn to stone
lp [edizione] nuovo  mono  eu  1966  ashtray 
rock 60-70
Sottotitolata "Long Lost Sixties Garage Usa"; copertina in cartoncino lucido senza barcode, etichetta in bianco e nero. Questo primo volume uscito nel 2010 di quella che si spera divenga una serie, approdata nel 2012 al secondo volume, include 16 brani scovati nell' ambito del garage punk americano piu' oscuro, provenienti da rarissimi 45 giri pubblicati tra il '64 ed il '67, ed un livello medio decisamente alto, nell' ambito del genere. Dodici brani fanno la comparsa per la prima volta su una raccolta, altri quattro sono stati precedentemente inclusi in alcune raccolte, ma solo in cd. Ecco la lista dei gruppi e dei relativi brani , con lo stato di origine del gruppo (dove conosciuto) e l' anno di uscita dei singoli. Side a: 1 Larry Knight & Upsetters - Hurt Me (Michigan, 1966) 2 Casuals Incorporated - I Realize (Kentucky, 1966) 3 Dean Carter Sound - Wandering Soul (Illinois, 1966) 4 Ascots - Monkey See Monkey Do (Rhode Island, 1965) 5 Gladiators - Turning To Stone (Ohio, 1966) 6 Fugitives - Mean Woman (New Y
Euro
16,00
codice 3023623
scheda
Aa.vv. ( Garage Usa 45 ) turn to stone 3
lp [edizione] nuovo  mono  eu  1966  ashtray 
rock 60-70
Sottotitolata "Long Lost Sixties Garage Usa"; copertina in cartoncino lucido senza barcode, etichetta in bianco e nero. Questo terzo volume uscito nel 2014 di quella che si spera divenga una serie, iniziata da un primo volume edito nel 2010, include 14 brani scovati nell' ambito del garage punk americano piu' oscuro, provenienti da rarissimi 45 giri pubblicati tra il 1964 ed il '68, ed un livello medio decisamente alto, nell' ambito del genere. Molti dei brani sono per la prima volta inclusi in una raccolta in vinile, il che rende ancora piu' appetibile questo "Turn To Stone 3". Ecco la lista dei gruppi e dei relativi brani , con lo stato di origine del gruppo (dove conosciuto) e l' anno di uscita dei singoli. Madison Revue "Sad and Blue" (Texas, 1967) , Pirates "Cuttin Out" (Louisiana - 1966); Nomads "I Really Do" ( Oklahoma - 1965) - Paper Menagerie "Left Up To You (Tennessee - 1968) - Local Traffic "Second Century" (Louisiana - 1968) - Creepers "Elizabeth" (Missouri - 1967) - Rovin Flames "Gloria" ( Florid
Euro
16,00
codice 2051399
scheda
Aa.vv. (60's psych) rubbe 5: the electric crayon set (gatefold sleeve)
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1965  rubble 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Ristampa del 2008, edizione limitata in 1000 copie, numerate sul retrocopertina (questa la numero 273), copertina per l' occasione apribile e vinile 180 grammi; il quinto volume della serie ''Rubble'', originariamente pubblicato negli anni '80 dalla Bam Caruso. La serie ''Rubble'' e' una ormai classica collana di compilation dedicate alla psichedelia, al freakbeat ed al pop venato di acido degli anni '60, principalmente britannici ma non solo, che furono curate da Phil Smee, cultore di quella fervida stagione musicale. Smee compilo' singoli di gruppi celebri come Pretty Things, Crazy World Of Arthur Brown e Tomorrow insieme a molti pezzi di oscure formazioni di culto, come Misunderstood, Dantalion's Chariot ed Open Mind, ed altre ancora meno note che in certi casi avevano pubblicato un solo singolo prima di dissolversi; la gran parte dei 45 giri originali avevano venduto poche copie negli anni '60 e di conseguenza sono assai rari, pertanto fra i meriti di ''Rubble'' c'e' anche quello di averli resi disponibili a tutte le tasche. Una bella panoramica sul rigoglioso sottobosco della psichedelia e della post psichedelia della seconda meta' degli anni '60, che si distingue anche per il design delle copertine, che rivisita lo stile grafico psichedelico di quel decennio dalla prospettiva degli anni '80. Questa la scaletta dei brani, che include pezzi degli Attack e dei Mark Four (i futuri Creation): The Poets, ''That's the way it gotta be'' (1965); The Attack, ''Anymore than I do'' (1967); The Flies, ''I'm not your stepping stone'' (1966); The Game, ''Gotta wait'' (1966); The Score, ''Please please me'' (1966); Mark Four, ''I'm leaving'' (1965); Fire, ''Father's name is dad'' (1968); Gene Latter, ''Mothers little helper'' (1966); The Game, ''Gonna get me someone'' (1966); The Flies, ''House of love'' (1967); Keith Shields, ''Hey gyp'' (1967); The Attack, ''Try it'' (1967); The Poets, ''I love her still'' (1965); Dream Police, ''Living is easy'' (1970); The Fairytale, ''Run & hide'' (1967); Mark Four, ''Hurt me (if you will)'' (1965).
Euro
23,00
codice 247502
scheda
Aa.vv. (60's psych) Rubble 12: Staircase to nowhere
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1967  past & present 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
ristampa del 2003, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura uscita nel 1988 su Bam Caruso, etichetta viola e color crema, catalogo PAPRLP007. Il dodicesimo volume della serie "Rubble". La serie ''Rubble'' e' una ormai classica collana di compilation dedicate alla psichedelia, al freakbeat ed al pop venato di acido degli anni '60, principalmente britannici ma non solo, che furono curate da Phil Smee, cultore di quella fervida stagione musicale. Smee compilo' singoli di gruppi celebri come Pretty Things, Crazy World Of Arthur Brown e Tomorrow insieme a molti pezzi di oscure formazioni di culto, come Misunderstood, Dantalion's Chariot ed Open Mind, ed altre ancora meno note che in certi casi avevano pubblicato un solo singolo prima di dissolversi; la gran parte dei 45 giri originali avevano venduto poche copie negli anni '60 e di conseguenza sono assai rari, pertanto fra i meriti di ''Rubble'' c'e' anche quello di averli resi disponibili a tutte le tasche. Una bella panoramica sul rigoglioso sottobosco della psichedelia e della post psichedelia della seconda meta' degli anni '60, che si distingue anche per il design delle copertine, che rivisita lo stile grafico psichedelico di quel decennio dalla prospettiva degli anni '80. Questa la scaletta dei brani, che include pezzi di Human Instinct, East of Eden, World of Oz, Danny Laine, tratti dal catalogo della etichetta di culto Deram: A1 Bulldog Breed - Portcullis Gate / A2 The Virgin Sleep - Secret / A3 Tintern Abbey - Vacuum Cleaner / A4 The 23rd Turnoff - Michael Angelo / A5 Human Instinct - A Day in My Mind's Mind / A6 East of Eden - Northern Hemisphere / A7 World of Oz - Peter's Birthday (Black and White Rainbows) / A8 Denny Laine - Catherine's Wheel / B1 Tintern Abbey - Beeside / B2 Human Instinct - Pink Dawn / B3 Timebox - Gone Is the Sad Man / B4 People - Glastonbury / B5 The Outer Limits - Just Help Me Please / B6 World of Oz - Like a Tear / B7 Warm Sounds - Nite-Is-A-Comin'/Smeta Murgaty.
Euro
20,00
codice 247524
scheda
Aa.vv. (60's psych) rubble 3: Nightmares in wonderland
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1967  past & present 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Seconda stampa realizzata dalla inglese Past & Present nel 2003, copertina lucida, label viola a sinistra e color crema a destra, pressoche' identica alla prima rara tiratura del 1986 su Bam Caruso. Il terzo volume della bellissima serie ''Rubble'', originariamente pubblicato negli anni '80 dalla Bam Caruso. La serie ''Rubble'' e' una ormai classica collana di compilation dedicate alla psichedelia, al freakbeat ed al pop venato di acido degli anni '60, principalmente britannici ma non solo, che furono curate da Phil Smee, cultore di quella fervida stagione musicale. Smee compilo' singoli di gruppi celebri come Pretty Things, Crazy World Of Arthur Brown e Tomorrow insieme a molti pezzi di oscure formazioni di culto, come Misunderstood, Dantalion's Chariot ed Open Mind, ed altre ancora meno note che in certi casi avevano pubblicato un solo singolo prima di dissolversi; la gran parte dei 45 giri originali avevano venduto poche copie negli anni '60 e di conseguenza sono assai rari, pertanto fra i meriti di ''Rubble'' c'e' anche quello di averli resi disponibili a tutte le tasche. Una bella panoramica sul rigoglioso sottobosco della psichedelia e della post psichedelia della seconda meta' degli anni '60, che si distingue anche per il design delle copertine, che rivisita lo stile grafico psichedelico di quel decennio dalla prospettiva degli anni '80. Questo terzo volume della serie e' dedicato alla scena inglese tra freakbeat e psichedelia. Ecco la lista dei brani di questo volume: A1 Brain "Nightmares In Red" (dall' unico singolo del 1967), A2 Focus Three "10,000 Years Behind My Mind" (dall' unico singolo del 1967), A3 The Pretty Things "Talkin' About The Goodtimes" (singolo del 1968), A4 Bamboo Shoot "The Fox Has Gone To Ground" (dall' unico singolo del 1968), A5 Wild Silk "Visions In A Plaster Sky" (dal secondo singolo, 1968), A6 Mark Wirtz "He's Our Dear Old Weatherman" (singolo del 1968), A7 Lemon Tree "William Chalker's Time Machine" (dal primo singolo, 1968), A8 Koobas "Barricades" (dall' unico album, 1969), B1 Aquarian Age "10,000 Words In A Cardboard Box" (dall' unico singolo, 1968), B2 Pretty Things "Mr Evasion" (retro del singolo "Defecting Grey" del 1967), B3 Executive "Gardena Dreamer" (pubblicata su singolo nel 1968), B4 Chances Are "Fragile Child" (dall' unico singolo, 1967), B5 Ipsissimus "Hold On" (dall' unico singolo, 1969), B6 Edwick Rumbold "Shades Of Grey" (dal secondo singolo, 1967), B7 Penny Peeps "Model Village" (dal primo singolo, 1968), B8 Tomorrow "Revolution" (singolo del 1967).
Euro
18,00
codice 248522
scheda
Aa.vv. (60's psych) Rubble 7: Pictures in the sky
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1963  past & present 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata, ristampa del 2003, copertina pressoche' identica alla prima rara tiratura uscita nel 1988 su Bam Caruso, etichetta viola e color crema, catalogo PAPRLP007, del settimo volume della serie ''Rubble'', originariamente pubblicato negli anni '80 dalla Bam Caruso. La serie ''Rubble'' e' una ormai classica collana di compilation dedicate alla psichedelia, al freakbeat ed al pop venato di acido degli anni '60, principalmente britannici ma non solo, che furono curate da Phil Smee, cultore di quella fervida stagione musicale. Smee compilo' singoli di gruppi celebri come Pretty Things, Crazy World Of Arthur Brown e Tomorrow insieme a molti pezzi di oscure formazioni di culto, come Misunderstood, Dantalion's Chariot ed Open Mind, ed altre ancora meno note che in certi casi avevano pubblicato un solo singolo prima di dissolversi; la gran parte dei 45 giri originali avevano venduto poche copie negli anni '60 e di conseguenza sono assai rari, pertanto fra i meriti di ''Rubble'' c'e' anche quello di averli resi disponibili a tutte le tasche. Una bella panoramica sul rigoglioso sottobosco della psichedelia e della post psichedelia della seconda meta' degli anni '60, che si distingue anche per il design delle copertine, che rivisita lo stile grafico psichedelico di quel decennio dalla prospettiva degli anni '80. Questa la scaletta dei brani, qui incentrata sul catalogo dell' etichetta Pye, che comprende pezzi di Ivy League e Velvett Fogg: The Orange Seaweed, ''Pictures in the sky'' (1968); The Glass Menagerie, ''You didn't have to be so nice'' (1968); Orange Machine, ''Real life permanent dream'' (1968); Carnaby, ''Jump and dance'' (1965); New Formula, ''Harekrishna'' (1969); The Onyx, ''So sad inside'' (1969); The Flying Machine, ''The flying machine'' (1970); The Primitives, ''You said'' (1965); The Onyx, ''You gotta be with me'' (1968); The Ivy League, ''My world fell down'' (1966); The Epics, ''Blue turns to grey'' (1966); Factotums, ''Cloudy'' (1967); Koobas, ''Better make up your mind'' (1966); Erky Grant & The Earwigs, ''I'm a hog for you'' (1963); The Primitives, ''Help me'' (1964); Velvett Fogg, ''Within the night'' (1969, dal loro unico album eponimo).
Euro
20,00
codice 247522
scheda
Aa.vv. (60's psych) Rubble 8: All the colours of darkness
Lp [edizione] ristampa  stereo  uk  1967  past & present 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Ristampa realizzata dalla inglese Past & Present negli anni 2000, ormai fuori catalogo, copertina lucida, pressoche' identica alla prima rara tiratura del 1991 su Bam Caruso, label viola e crema, catalogo PAPRLP008. L' ottavo volume della serie ''Rubble", fondamentale collana di compilations dedicate alla psichedelia, al freakbeat ed al pop venato di acido degli anni '60, principalmente britannici ma non solo, che furono curate da Phil Smee, cultore di quella fervida stagione musicale. Smee compilo' singoli di gruppi celebri come Pretty Things, Crazy World Of Arthur Brown e Tomorrow insieme a molti pezzi di oscure formazioni di culto, come Misunderstood, Dantalion's Chariot ed Open Mind, ed altre ancora meno note che in certi casi avevano pubblicato un solo singolo prima di dissolversi; la gran parte dei 45 giri originali avevano venduto poche copie negli anni '60 e di conseguenza sono assai rari, pertanto fra i meriti di ''Rubble'' c'e' anche quello di averli resi disponibili a tutte le tasche. Una bella panoramica sul rigoglioso sottobosco della psichedelia e della post psichedelia della seconda meta' degli anni '60, che si distingue anche per il design delle copertine, che rivisita lo stile grafico psichedelico di quel decennio dalla prospettiva degli anni '80. Questa la scaletta dei brani, che include pezzi di Skip Bifferty e Second Hand, oltre al leggendario singolo dei Dantalion's Chariot di Zoot Money: Yellow, ''Living a lie'' (1970); Sharon Tandy & Fleur De Lys, ''Hold on'' (1967); Eyes Of Blue, ''Prodigal son'' (1968, dal primo album ''The crossroads of time''); Jason Crest, ''Here we go 'round the lemon tree'' (1968); Rick Price & Sheridan, ''Lamp lighter man'' (1970, dal primo album ''This is to certify that)); Jigsaw, ''Tumblin''' (1968); Skip Bifferty, ''On love'' (1967); Methuselah, ''High in the tower of Coombe'' (1969, dal loro album ''Matthew, Mark, Luke and John''); Norman Conquest, ''Upside down'' (1967); Jason Crest, ''A place in the sun'' (1969); Dantalion's Chariot, ''The madman running through the fields'' (1967); Sharon Tandy & Fleur De Lys, ''Daughter of the moon'' (1968); Mashmakhan, ''Days when we are free'' (1970, gruppo canadese); Mike Stuart Span, ''Children of tomorrow'' (1968); Serendipity, ''I'm flying'' (1968); Second Hand, ''The world will end yesterday'' (1968, dal loro primo album ''Reality'').
Euro
20,00
codice 247528
scheda
Aa.vv. (60's psych) rubble 9: Plastic wilderness
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1965  past & present 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Seconda stampa realizzata dalla inglese Past & Present negli anni 2000, ma ormai fuori catalogo, copertina lucida, label viola a sinistra e color crema a destra, pressoche' identica alla prima rara tiratura del 1991 su Bam Caruso. Il nono volume della bellissima serie ''Rubble'', originariamente pubblicato negli anni '80 dalla Bam Caruso. La serie ''Rubble'' e' una ormai classica collana di compilation dedicate alla psichedelia, al freakbeat ed al pop venato di acido degli anni '60, principalmente britannici ma non solo, che furono curate da Phil Smee, cultore di quella fervida stagione musicale. Smee compilo' singoli di gruppi celebri come Pretty Things, Crazy World Of Arthur Brown e Tomorrow insieme a molti pezzi di oscure formazioni di culto, come Misunderstood, Dantalion's Chariot ed Open Mind, ed altre ancora meno note che in certi casi avevano pubblicato un solo singolo prima di dissolversi; la gran parte dei 45 giri originali avevano venduto poche copie negli anni '60 e di conseguenza sono assai rari, pertanto fra i meriti di ''Rubble'' c'e' anche quello di averli resi disponibili a tutte le tasche. Una bella panoramica sul rigoglioso sottobosco della psichedelia e della post psichedelia della seconda meta' degli anni '60, che si distingue anche per il design delle copertine, che rivisita lo stile grafico psichedelico di quel decennio dalla prospettiva degli anni '80. Questo nono volume della serie e' dedicato alla fervente scena garage e psichedelica olandese degli anni '60, senza dubbio una delle piu' importanti ed estreme dell'Europa continentale dell'epoca. Questa la scaletta dei brani, che include pezzi di gruppi mitici come Q65, Outsiders e Group 1850: Dragonfly, ''Celestial empire'' (1968); Peter & The Blizzards, ''You know that I'll be there''; Group 1850, ''Mother no-head''; The Tower, ''Slow motion mind''; The Outsiders, ''Do you feel alright'' (1968); Sharks & Me, ''Buses''; Short '66, ''Good weekend''; The Motions, ''Wedding of 100 brides'' (1969); Sandy Coast, ''Back to the city''; The Zipps, ''Lotus love'' (inedito); The Bumble Bees, ''Girl of my kind'' (1966); The Young Ones, ''Mini Minnie'' (1965); St. Giles' System, ''Swedish tears'' (1969); Q65, ''So high I've been, so down I must fall''; Super Sister, ''A girl named you''; Les Baroques, ''Such a cad''; The Golden Ear-rings, ''That day'' (1966).
Euro
18,00
codice 248520
scheda
Aa.vv. (60's psych) rubble 9: Plastic wilderness
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1965  past & present 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora incellophanata, seconda stampa realizzata dalla inglese Past & Present negli anni 2000, ma ormai fuori catalogo, copertina lucida, label viola a sinistra e color crema a destra con scritte nere, pressoche' identica alla prima rara tiratura del 1991 su Bam Caruso. Il nono volume della bellissima serie ''Rubble'', originariamente pubblicato negli anni '80 dalla Bam Caruso. La serie ''Rubble'' e' una ormai classica collana di compilation dedicate alla psichedelia, al freakbeat ed al pop venato di acido degli anni '60, principalmente britannici ma non solo, che furono curate da Phil Smee, cultore di quella fervida stagione musicale. Smee compilo' singoli di gruppi celebri come Pretty Things, Crazy World Of Arthur Brown e Tomorrow insieme a molti pezzi di oscure formazioni di culto, come Misunderstood, Dantalion's Chariot ed Open Mind, ed altre ancora meno note che in certi casi avevano pubblicato un solo singolo prima di dissolversi; la gran parte dei 45 giri originali avevano venduto poche copie negli anni '60 e di conseguenza sono assai rari, pertanto fra i meriti di ''Rubble'' c'e' anche quello di averli resi disponibili a tutte le tasche. Una bella panoramica sul rigoglioso sottobosco della psichedelia e della post psichedelia della seconda meta' degli anni '60, che si distingue anche per il design delle copertine, che rivisita lo stile grafico psichedelico di quel decennio dalla prospettiva degli anni '80. Questo nono volume della serie e' dedicato alla fervente scena garage e psichedelica olandese degli anni '60, senza dubbio una delle piu' importanti ed estreme dell'Europa continentale dell'epoca. Questa la scaletta dei brani, che include pezzi di gruppi mitici come Q65, Outsiders e Group 1850: Dragonfly, ''Celestial empire'' (1968); Peter & The Blizzards, ''You know that I'll be there''; Group 1850, ''Mother no-head''; The Tower, ''Slow motion mind''; The Outsiders, ''Do you feel alright'' (1968); Sharks & Me, ''Buses''; Short '66, ''Good weekend''; The Motions, ''Wedding of 100 brides'' (1969); Sandy Coast, ''Back to the city''; The Zipps, ''Lotus love'' (inedito); The Bumble Bees, ''Girl of my kind'' (1966); The Young Ones, ''Mini Minnie'' (1965); St. Giles' System, ''Swedish tears'' (1969); Q65, ''So high I've been, so down I must fall''; Super Sister, ''A girl named you''; Les Baroques, ''Such a cad''; The Golden Ear-rings, ''That day'' (1966).
Euro
20,00
codice 227215
scheda
lp [edizione] nuovo  mono  eu  1967  top sounds 
rock 60-70
Sottotitolata "British Pop On Tv and Radio Lost and Found 1967-1969, copertina lucida flipback su due lati sul retro, vinile pesante, bellissimo booklet ricchissimo di note e foto di 16 pagine in carta patinata a colori, etichetta nera con scritte argento e logo giallo. Imperdibile raccolta uscita nel 2011 con tredici brani registrati tra il 1967 ed il 1969 live in studio presso gli studi della Bbc inglese, per trasmissioni televisive o radiofoniche (gran parte dei brani sono registrati per il celeberrimo "Top Gear" di John Peel e Tim Drummond). Un' epoca straordinaria per la musica rock, il cui stato di febbrile creativita' e' qui' perfettamente rappresentato da queste storiche e magnifiche registrazioni: 1. The Painter - DEEP PURPLE (transmitted on BBC radio show ‘Chris Grant’s Tasty Pop Sundae’ on 6th July 1969) 2. Think About It - YARDBIRDS (transmitted on BBC radio show ‘Top Gear’ on 10th March 1968) 3. So You Want To Be A Rock N Roll Star - THE MOVE (transmitted on BBC radio show ‘Top Gear’ on 1st October 1967) 4. My White Bicycle - TOMORROW featuring KEITH WEST (transmitted on BBC radio show ‘Top Gear’ on 1st October 1967) 5. Do I Still Figure In Your Life - LOVE SCULPTURE (transmitted on BBC radio show ‘Top Gear’ on 21st April 1968) 6. White Summer - YARDBIRDS (transmitted on BBC radio show ‘Top Gear’ on 10th March 1968) 7. Cherry Blossom Clinic - THE MOVE (transmitted on BBC radio show ‘Top Gear’ on 1st October 1967) 8. Night - BARCLAY JAMES HARVEST (transmitted on BBC radio show ‘Top Gear’ on 4th August 1968) 9. Burning Of The Midnight Lamp - THE JIMI HENDRIX EXPERIENCE (broadcast on BBC TV show ‘Dee Time’ on 24th August 1967) 10. The Inner Light - LOVE SCULPTURE (transmitted on BBC radio show ‘Top Gear’ on 9th March 1969) 11. Hush - DEEP PURPLE (transmitted on BBC radio show ‘Top Gear’ on 30th June 1968) 12. Dazed And Confused - YARDBIRDS (transmitted on BBC radio show ‘Top Gear’ on 10th March 1968) 13. Sabre Dance - LOVE SCULPTURE (transmitted on BBC radio show ‘Top Gear’ on 6th October 1968)
Euro
23,00
codice 3006384
scheda
Aa.vv. (american psych) beyond the calico wall
lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1967  voxx 
rock 60-70
Ristampa pressoche' identica alla prima tiratura, copertina senza barcode, della bella raccolta originariamente uscita per la Voxx nel 1990, assemblata da Erik Lindgren della Arf Arf, con quattordici brani di altrettanti gruppi, provenienti perlopiu' da rarissimi ed oscuri singoli pubblicati nella seconda meta' degli anni '60 (ma in qualche caso anche inediti), testimonianze preziose di una ricca scena americana tra proto-punk figlio del garage e psichedelia. Questa la lista dei brani contenuti: 1. Park Avenue Playground - The Trip (dall' unico singolo del 1969), 2. The Hooterville Trolley - No Silver Bird (dall' unico singolo del 1968) 3. Afterglow - Susie's Gone (dall' unico album "Afterglow" del 1968), 4. The Flower Power - Mt. Olympus (da un singolo della band pubblicato nel 1968), 5. The Pulse - Burritt Bradley (dal primo dei due singoli della band, pubblicato nel 1967; pubblicheranno anche un album nel 1968, "Pulse"), 6. Rasputin & The Mad Monks - I Had Too Much To Dream (Last Night) (inedita cover del celebre brano degli Electric Prunes), 7. Alva Snelling - Clock On The Wall (altro brano inedito), 8. The Spontaneous Generation - Up In My Mind (dall' unico singolo, 1968), 9. Cosmic Rock Show - Psiship (dall' unico singolo, 1968), 10. The Greek Fountains - An Experimented Terror (da un singolo del 1967), 11. Duffy - Come Back, Come Back (dall' unico singolo, 1970), 12. The Pebble Episode - Tripsy (dall' unico singolo, 1967), 13. Bohemian Vendetta - Paradox City (dall' unico album, "Bohemian Vendetta", 1968), 14. Demons Of Negativity - Resurrection (unico brano noto della band di Erik Lindgren gia' attiva negli anni '60, ma registrato in realta' nel 1986)
Euro
19,00
codice 3025298
scheda
Aa.vv. (australian garage-psych) Down under nuggets (original australian artyfacts 1965-1967) vol.1
lp [edizione] nuovo  stereo  aus  1965  festival 
rock 60-70
ristampa in vinile pesante, copertina senza barcode, inserto in cartoncino con note. Pubblicato come singolo album, il primo dei due lps della splendida raccolta appunto doppia, ormai molto rara, pubblicata nel 2013 dalla australiana Festival, con 29 brani (quindici nel primo volume, quattordici nel secondo) tratti perlopiu' da rarissimi singoli di gruppi od artisti australiani pubblicati tra il 1965 ed il 1967, testimonianza eloquente della vitalita' e della ricchezza stilistica di una scena che, qualitativamente, reggeva certamente il confronto con quelle piu' blasonate (ed importanti, va da se') del Nord America e dell' Inghilterra. Questa lista dei brani contenuti nel primo volume: The Masters Apprentices "Buried And Dead" –The Elois "By My Side" –The Black Diamonds "I Want, Need, Love You" –The Atlantics "Come On" –The Purple Hearts "Early In The Morning" –The Missing Links "Wild About You" –The Creatures "Ugly Thing" –The Lost Souls "This Life Of Mine" –The Moods "Rum Drunk" –Derek's Accent "Ain't Got No Feeling" –The Bee Gees "Like Nobody Else" –Barrington Davis "Raining Teardrops" –The D-Coys "Bad Times" –The In-Sect "Let This Be A Lesson" –Steve & The Board "I Want".
Euro
23,00
codice 2080049
scheda
Aa.vv. (australian garage-psych) Down under nuggets (original australian artyfacts 1965-1967) vol.2
lp [edizione] nuovo  stereo  aus  1965  festival 
rock 60-70
ristampa in vinile pesante, copertina senza barcode, inserto in cartoncino con note. Pubblicato come singolo album, il secondo dei due lps della splendida raccolta appunto doppia, ormai molto rara, pubblicata nel 2013 dalla australiana Festival, con 29 brani (quindici nel primo volume, quattordici nel secondo) tratti perlopiu' da rarissimi singoli di gruppi od artisti australiani pubblicati tra il 1965 ed il 1967, testimonianza eloquente della vitalita' e della ricchezza stilistica di una scena che, qualitativamente, reggeva certamente il confronto con quelle piu' blasonate (ed importanti, va da se') del Nord America e dell' Inghilterra. Questa lista dei brani contenuti nel secondo volume (tra cui la magnifica versione di "Hot Generation" dei Sunsets piu' lunga di quella uscita su singolo, e contenuta nella colonna del film "Hot Generation": Toni McCann "No" –Peter & The Silhouettes "Claudette Jones" –The 5 "There's Time" –Bobby & Laurie "No Next Time" –MPD Ltd "I Am What I Am" –The Cherokees "I've Gone Wild" –The Loved Ones "The Loved One" –Phil Jones & The Unknown Blues "If I Had A Ticket" –The Throb "Black" –The Blue Beats "She's Comin' Home" –The Easybeats "Sorry" –Bobby James Syndicate "Hey Hey Hey" –The Wild Cherries "Krome Plated Yabby" –The Sunsets "The Hot Generation (Soundtrack Version).
Euro
23,00
codice 2079736
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1967  4 men with beards 
rock 60-70
Vinile da 180 grammi, copertina cartonata a busta senza codice a barre. Ristampa del 2013 ad opera della 4 men With Beards, condotta sulla ristampa in passato realizzata dalla stessa Takoma, con copertina diversa dalla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1967 dalla Takoma, questo album presenta sette brani all'epoca inediti ad opera di importanti chitarristi dell'etichetta di John Fahey: oltre a Fahey stesso, troviamo Robbie Basho (ciascuno dei due e' rappresentato con un lungo brano di oltre dieci minuti), Harry Taussig, Max Ochs ed il grande bluesman afroamericano Bukka White. Vecchi e nuovi modi di intendere la chitarra dalle radici folk e blues, con risultati talora molto innovativi ed originali. Questi i brani inclusi: Max Ochs, ''Raga''; John Fahey, ''The fahey sampler''; Bukka White, ''Old man walking blues''; Max Ochs, ''Raga'', Harry Taussig, ''Water verses'', ''Children's dance''; Robbie Basho, ''The thousand incarnations of the rose''.
Euro
28,00
codice 3506256
scheda
Lp [edizione] originale  stereo  ger  1963  electrola 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
l' originale rara e ricercata stampa tedesca, copertina laminata fronte e retro, etichetta rossa con logo Electrola in bianco in alto e cucciolo di cane con grammofono in nero, catalogo E83567. Pubblicata dalla Electrola in Germania intorno al 1964, questa raccolta compila quattordici brani di gruppi fra i piu' popolari di quel momento, con il titolo che fa riferimento al leggendario Star Club di Amburgo, uno dei luoghi storici per la nascita della musica beat: troviamo pezzi come ''Misery'' dei Beatles, ''Searchin''' degli Hollies e ''Do you love me'' dei Dave Clark Five, successi di classifica in Gran Bretagna nel 1963, oltre ad altri nomi importanti come Screamin' Lord Sutch e Johnny Kidd and the Pirates, una testimonianza dei tempi d'oro del beat anglosassone. Questa la scaletta: Michael Cox with the Charles Blackwell Orchestra, ''Sweet little sixteen''; Screaming Lord Sutch with the Savages, ''Good bolly miss molly''; Miek Berry with the Outlaws, ''Tribute to Buddy Holly''; Johnny Kidd, ''I want that''; Dean Shannon, ''Blowing wind''; Mike Berry with the Outlaws, ''Don't you think it's time''; Johnny Kidd and the Pirates, ''A shot of rhythm and blues''; Screaming Lord Sutch with the Savages, ''Till the following night''; Mike Sarne & the Innocents, ''Just like eddie''; Cliff Bennet and the Rebel Rousers, ''That's what I said''; Beatles, ''Misery''; Hollies, ''Searchin'''; Bruisers, ''Blue girl''; Dave Clark Five, ''Do you love me''.
Euro
120,00
codice 319229
scheda
Aa.vv. (blues from sun records) Blues came down from memphis (reissue test pressing!)
Lp [edizione] test pressing  stereo  uk  1965  charly 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
Esemplare TEST PRESSING, relativo pero' alla ristampa del 1977 realizzata dalla Charly (l'album fu originariamente pubblicato nel 1965 dalla London), copertina neutra bianca, label neutra bianca, catalogo CR30125 inciso sul trail off (si tratta appunto del catalogo della ristampa della Charly). Originariamente uscita nel 1965 su London in Gran Bretagna, questa raccolta compila quattordici storici brani tratti da singoli o 78 giri pubblicati negli USA dalla mitica label Sun Records di Memphis, diretta da Sam Phillips. L'etichetta e' passata alla storia soprattutto per aver lanciato artisti rock'n'roll e rockabilly come Elvis Presley e Johnny Cash, tuttavia gia' da prima la Sun era dedita a pubblicare musica afroamericana, in particolare blues, e questa raccolta si concentra appunto sul catalogo blues della label, compilando brani di artisti del calibro di Rufus Thomas, Little Milton e James Cotton, accanto a nomi meno altisonanti ma non meno interessanti come Doctor Ross, leggendario ''one man band'' originario del Mississippi. Si tratta di brani fantastici, in cui l'energia primordiale del blues del Sud, da cui molti di questi artisti provenivano, si veste delle sonorita' elettriche del moderno blues metropolitano, ed in alcuni casi mostra uno spirito selvaggio che si ritrovera' anche nel primo rock'n'roll. Questa la scaletta: Doctor Ross, ''The boogie disease''; James Cotton, ''Cotton crop blues''; Willie Nix, ''Baker shop boogie''; Rufus Thomas, ''Bear cat''; Jimmy DeBerry, ''Take a little chance''; Doctor Ross, ''Juke box boogie''; Sammy Lewis & Willie Johnson Combo, ''I feel so worried''; Little Milton, ''If you love me''; Jimmy DeBerrty, ''Time has made a change''; Doctor Ross, ''Come back baby''; Sammy Lewis & Willie Johnson Combo, ''So long baby goodbye''; Rufus Thomas, ''Tiger man''; Willie Nix, ''Seems like a million years''; Doctor Ross, ''Chicago breakdown''.
Euro
28,00
codice 328948
scheda
Aa.vv. (blues) American folk blues festival '64
Lp [edizione] nuovo  stereo  uk  1964  l+r / pure pleasure 
blues rnr coun
Ristampa del 2014, in vinile 180 grammi per audiofili, ad opera della Pure Pleasure, copertina senza barcode pressoché identica alla prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1964 dalla Fontana nel Regno Unito ed in Germania, questo album documenta i concerti dati alla Musikhalle di Amburgo in Germania il 9 ottobre del 1964 nell'ambito dell'American Folk Blues Festival che vi si tenne. Suonarono in quell'occasione numerosi pezzi da novanta del blues americano, come Howlin' Wolf, Sonny Boy Williamson, Lightnin' Hopkins (con una performance sontuosa) e Sleepy John Estes, alcuni con set acustici in solitario (Estes e Hopkins), altri con accompagnamento di un gruppo elettroacustico (Howlin' Wolf e Williamson, fra gli altri), nel cui organico figurano costantemente strumentisti di eccezione come il grandissimo Wille Dixon ed il chitarrista Hubert Sumlin. Questa la scaletta: Sonny Boy Williamson (con Hubert Sumlin alla chitarra), "I'm trying to make London my home"; Sonny Boy Williamson (con gruppo di accompagnamento), "Dissatisfied"; Sunnyland Slim (con gruppo di accompagnamento), "Everytime I get to drinkin'"; Lightnin' Hopkins (solo), "Ain't it a pity", "Baby please don't go"; Sleepy John Estes (con Hammie Nixon all'armonica ed alla brocca), "I'm a tearing little dady"; John Henry Barbee (solo), "Cotton pickin' blues"; Hubert Sumlin (con gruppo di accompagnamento), "No title boogie"; Sugar Pie Desanto (con gruppo di accompagnamento), "Slip in mules"; Howlin' Wolf (con gruppo di accompagnamento), "Dust my broom".
Euro
19,00
codice 2096908
scheda
Aa.vv. (blues) Blues oldies and goodies
Lp [edizione] originale  mono  usa  1962  crown 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
prima stampa USA in mono, copertina cartonata, con catalogo Crown sul retro il cui numero piu' alto e' 5213 (5238 quello di questo album), label grigia con scritte nere e logo Crown nero senza corona in alto, catalogo CLP5238. Pubblicata dalla Crown nel 1962, questa compilation e' una efficace introduzione al blues elettrico afroamericano degli anni '50 e '60, attraverso dieci classici brani del genere, ad opera di protagonisti assoluti quali John Lee Hooker, BB King, Etta James, Bobby Blue Bland e Jimmy Witherspoon. Questa la scaletta: BB King, ''3 o'clock blues'', ''You upset me baby''; Etta James, ''Roll with me henry'', ''Crazy feeling''; John Lee Hooker, ''Boogie chillem'', ''I'm in the mood''; Bobby Blue Bland, ''Drifting from town to town'', ''Love you yes I do''; Jimmy Witherspoon, ''No rolling blues'', ''Big fine girl''.
Euro
25,00
codice 319178
scheda
Aa.vv. (blues) Not the same old blues crap 2 (yellow vinyl)
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1969  fat possum 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
La prima stampa vinilica, realizzata nel 2015 in vinile giallo marmorizzato, copertina con barcode 045778034215, inserto con note, label blu con scritte rosse e bianche, logo Fat Possum bianco e blu a destra, catalogo FP80342-1. Originariamente pubblicato solo in cd nel giugno del 2001 dalla Fat Possum, e quindi in vinile nel 2015 dalla stessa etichetta, questo è il secondo volume di una serie di raccolte manifesto (furono infine tre) della proposta blues della importante casa discografica di Oxford, Mississippi, capace di valorizzare negli anni '90 i talenti di vecchi bluesmen spesso dimenticati o rimasti ai margini della scena nazionale per lungo tempo, ma apprezzati nel Sud degli Stati Uniti. Questo secondo capitolo compila dodici brani, quasi tutti tratti da album della Fat Possum usciti fra il 1994 ed il 2000, tranne uno proveniente da un vecchio lp della Ahura Mazda uscito nel 1970, e due inediti: rispetto al primo volume della serie, uscito nel 1998, questo secondo capitolo non documenta solo ciò che resta a fine secolo della torrida scena del blues da juke-joint, ad alta intensità e gradazione alcolica, che prelude anche all'incontro fra le giovani generazioni del garage punk low fi americano degli anni '90 e 2000 con questi venerabili musicisti afroamericani, ma anche un lato più introspettivo e rilassato del blues del Sud, con pezzi come "Easy rider" di Scott Dunbar. Da menzionare anche la collaborazione fra Junior Kimbrough ed il chitarrista rockabilly Charlie Feathers, "I feel good again", incisa nel 1969. Questa la scaletta: Scott Dunbar, "Easy rider" (dall'album "From lake mary", 1970); R.L Burnside, "Goin' down South" (dall'album "Too bad jim", 1994), "Walkin' blues" (inedito); Junior Kimbrough & Charlie Feathers, "I feel good again" (brano inciso nel 1969, pubblicato nel 1996 su 10" dalla Perfect); Junior Kimbrough, "Meet me in the city" (dall'album "Meet me in the city", 1999); Robert Belfour, "Black mattie" (dall'album "What's wrong with you", 2000); Asie Payton, "Goin' back to the bridge" (inedito), "Please tell me you love me" (dall'album "Worried", 1999); Paul Jones, "Goin' back home" (dall'album "Pucker up buttercup", 1999), "I'm gonna leave" (dall'album "Pucker up buttercup", 1999); T-Model Ford, "Sail on" (dall'album "She ain't none of your'n", 2000); Super Chikan, "El camino" (dall'album "What you see", 2000).
Euro
18,00
codice 333286
scheda
Aa.vv. (blues) The Blues Legend vol. 3
LPBOX [edizione] ristampa  stereo  ger  1960  happy bird 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent blues rnr coun
Box quadruplo uscito per la tedesca Happy Tiger nel 1981, copertina in cartoncino lucido rigido, senza barcode, etichetta arancio con scritte e logo neri. Si tratta del terzo ed ultimo volume di una serie (il cui primo volume era stato pubblicato un anno prima dalla Time Wind, il secondo sulla stessa Happy Bird) tesa a riproporre il meglio della produzione dei piu' grandi bluesman afroamericani. In questo terzo volume il primo album e' una raccolta con LEADBELLY, SONNY TERRY & BROWNIE MCGHEE, JOHN LEE HOOKER, BLIND JOHN DAVIS, MEMPHIS SLIM E MUDDY WATERS, il secondo e' l' album "Chicken Shack" accreditato a LUTHER JOHNSON WITH THE MUDDY WATERS BLUES BAND (originariamente uscito su Muse records nel 1974 e su Happy Bird nel 1975); il terzo lp e' una raccolta di RAY CHARLES, il quarto e' la rcccolta uscita per la prima volta su Storyville alla fine degli anni '60 con titolo "Portraits in Blues Vol. 5" (ed ordine dei brani diverso); questa la lista completa dei brani: LP1 Leadbelly "The Bourgeois Blues" e "Whoe Back Buck"; Sonny Terry & Brownie McGhee "John Henry" e "Take This Hammer"; John Lee Hooker "Hobo Blues" e "C.C.Rider"; Blind John Davis "Everyday I Have The Blues"; Memphis Slim "Bertha May"; Muddy Waters "Diggin' My Potatoes" e "Watch Dog" Lp 2: Luther Johnson With The Muddy Waters Blues Band: Mini Dress - Remember Me - Snake - Comin' Home Baby - Blues For Hippies - Chicken Shack - Love 'n' Trouble - I'm So Glad - Love Without Jealousy - Evil Lp 3: Ray Charles : Easy Riding Gal - Ray's Blues - Here Am I - Blow My Baby Back Home - Blues Is My Middle Name - I'm Just A Lonely Boy - Going Down Slow - St.Pete Blues - Late In The Evening. Lp 4: Champion Jack Dupree: Mercy On Me - Sleeping In The Street - I'm A Gamblin' Man - I Hate To Be Alone - Door To Door Blues - When I've Been Drinking - The Cold Ground Is My Bed - Lonesome Bedroom Blues- A Good Woman Is Hard To Find - I'm Growing Older Every Day
Euro
30,00
codice 228946
scheda

Page: 2 of 147


Pag.: oggetti: