Hai cercato:  dall'anno 60 all'anno 69 --- Titoli trovati: : 3338
 
Pag.: oggetti:
 
ordina per
aiuto su ricerche
Pag.: oggetti:
Xhol caravan Electrip (numbered, with booklet)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  garden of delights 
rock 60-70
Ristampa del 2022, edizione limitata di 2000 copie, numerate a mano su retro, copertina laminata pressoche' identica alla molto rara prima tiratura, corredata di ESCLUSIVO RICCO BOOKLET FORMATO LP DI 68 PAGINE, catalogo LP045. Originariamente pubblicato nel 1969 dalla Hansa in Germania, il primo ed unico album a nome Xhol Caravan, prima dell'accorciamento dello stesso in Xhol. Questa leggendaria band tedesca inizio' nella meta' degli anni '60 come gruppo soul rock con il nome di Soul Caravan, nome con il quale, nel 1967 registrarono un album intitolato ''Get in high'', poi i tempi cambiarono e la band si trasformo', alla vigilia del nuovo decennio, in questi Xhol Caravan. Sotto questo nuovo nome, esordirono con questo ''Electrip'' nel 1969, uno dei primi lavori di progressive pubblicati in Germania, la copertina, coloratissima e molto psichedelica, fu anch'essa una assoluta novita' in Europa continentale. Il disco segue un approccio che sta a meta' tra la psichedelia, il jazz ed il beat, ma vi sono anche assonanze con la fusion strumentale del primo Zappa; tra i brani la leggendaria "Raise Up High", una sorta di jazz-soul blues-psichedelia che fondera' tutto il jazz-rock fusion tedesco, movimento che nascera' di li' a poco e che sara' ispirato proprio da questo lp: gruppi quali Out Of Focus, Ardo Dombec, Ikarus, Kraan, Release Music Orchestra e Thirsty Moon, solo per citarne alcuni, devono moltissimo agli esperimenti ed alle intuizioni profetiche di questo album. Dopo la sua pubblicazione la band ottenne un contratto con la Ohr per la quale registro', con il nome abbreviato in Xhol, altri due album nel 1971 e 1972.
Euro
33,00
codice 2119408
scheda
Yancey mama Mama yancey sings, art hodes plays blues
Lp [edizione] originale  mono  usa  1965  verve folkways 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Very good blues rnr coun
prima stampa USA in mono, copertina (con leggeri segni di invecchiamento e con alcune piccole scritte sul retro) cartonata con logo Folkways sotto quello Verve, etichetta oro opaco con logo "Folkways" nero scritto in alto, sotto al logo "Verve" bianco, catalogo FV-9015. Pubblicato nel 1965 dalla Verve Folkways, inciso a Chicago nel giugno dello stesso anno, questo album e' frutto del fantastico incontro tra la grande e misconosciuta cantante blues Mama Yancey (per quarant'anni moglie del pianista folk-blues Jimmy Yancey) ed il pianista Art Hodes (negli anni '20 con Armstrong e nei '40 giornalista per la rivista "Downbeat"), nato in Russia ma cresciuto e vissuto tra New York e Chicago, che qui sostituisce l'ormai al tempo dipartito marito della Yancey, deceduto nel 1951. Un disco di solo piano e voce,nella grande tradizione jazz e blues che prende spunto dagli stili originati prima della seconda guerra mondiale, e dove la voce di Mama spicca per il suo timbro particolarissimo, limpido e penetrante; l'album fu composto esclusivamente dalla Yancey, con la sola eccezione di "Grandpa's bells", brano che chiude il disco, scritto da Hodes e che consiste in un assolo del grande pianista. Questa la scaletta: ''Good package blues'', ''Cabage patch'', ''Good conductor'', ''How long'', ''Every day in the week'', ''Get him out of your system'', ''Sweet lovin' daddy'', ''Trouble in mind'', ''Grandpa's bells''. Estelle ''Mama'' Yancey (1896 – 1986), originaria di Cairo nello Illinois, e' stata una grande cantante jazz e blues, rinomata come membro del duo composto con il marito Jimmy Yancey (1894-1951), grande pianista boogie-woogie gia' attivo nei decenni prebellici. Dotata di grande umorismo e di carisma sul palco, ''Mama'' canto' spesso accompagnando il marito negli anni '30 e '40, e nel 1948 si esibirono al prestigioso Carnegie Hall; scomparso il consorte nel 1951, la cantante continuo' a suonare dal vivo e ad incidere musica nei decenni successivi, regalando ancora ottima musica con la sua voce.
Euro
25,00
codice 328559
scheda
Yankee dollar yankee dollar
Lp [edizione] nuovo  stereo  usa  1968  dot 
rock 60-70
Ristampa con copertina senza barcode, pressoche' identica alla prima rara tiratura uscita in America su Dot. Uscito nel settembre del 1968, l' unico album del gruppo californiano di San Luis Obispo, eccellente esempio di acid rock chitarristico tipicamente westcoastiano, sincero e accattivante, con i tratti tipici del flower power californiano di allora: doppia voce maschile/femminile, fuzz guitars e melodie agrodolci, tra i Jefferson Airplane e talora il folk rock dei Byrds, in piu' una bella tastiera quasi onnipresente, con brani ora incalzanti ed ora sognanti, originali come "Sanctuary", "Live and Let Live" o "Follow Your Dream's Way", e le covers assai personali di "Catch the Wind" di Donovan, "Let' Get Together" di Dino Valenti e "The Times They Are A-Changin' " di Dylan. Una piccola perla dell' underground americano, considerato da tutta la critica come un vero capolavoro, con una fama meritatamente cresciuta a dismisura nel corso dei decenni. Tre dei brani dell' album risultano composti da John Carter e Tim Gilbert, dei Rainy Daze di Denver, e furono lo stesso anno registrati anche dagli Hardwater. Il cantante David Riordan sara' poi con Sweet Pain e Warehouse Sound Co., pubblicando anche un album solista nel 1974.
Euro
20,00
codice 2124859
scheda
Yardbirds 1966
Lp [edizione] nuovo  mono  eu  1966  repertoire 
rock 60-70
Vinile arancio da 180 grammi, copertina senza codice a barre, inserto con note, label custom, catalogo V296. Pubblicato nel 2018 dalla Repertoire, questo album offre, tutte in MONO, diciassette tracce registrate dagli Yardbirds nel corso del 1966, anno durante il quale per un breve periodo il gruppo ebbe contemporaneamente in formazione due dei massimi chitarristi dell'epoca, Jimmy Page e Jeff Beck. Troviamo qui brani dal vivo registrati in Francia ed in Inghilterra, l'apparizione del gruppo al festival di Sanremo del 1966 (dove furono abbinati con Bobby Solo e Lucio Dalla!), il fantastico singolo ''Happenings ten years time ago / Psycho Daisies'', nella cui A-side Page e Beck misero in atto una esplosiva sinergia chitarristica, all'interno di uno dei brani piu' sperimentali che il gruppo abbia mai inciso, poi la ''Stroll on'' che la band suono' nel film ''Blow up'', ed i quattro brani dei primi due singoli solisti del cantante Keith Relf. Questa la scaletta completa: ''Train kept a-rollin'' (Live on Music Hall de France), ''Shapes of things'' (Live on Music Hall de France), ''Over, under, sideways, down'' (Live on Music Hall de France), ''Questa volta'' (festival di Sanremo 1966), ''Paff bum'' (festival di Sanremo 1966), ''Great shakes commercial'', ''Train kept a-rollin''' (NME poll winners performance, 1/5/66), ''Shapes of things'' (NME poll winners performance, 1/5/66), ''Happenings ten years time ago'' (singolo, 1966), ''Psycho daisies'' (B-side del precedente brano, 1966), ''Stroll on'' (da ''Blow up''), ''Mr. Zero'' (A-side del primo singolo solista di Keith Relf, 1966), ''Knowing'' (B-side del precedente brano), ''Shapes in my mind'' (A-side del secondo singolo solista di Keith Relf, 1966), ''Blue sands'' (B-side del precedente brano), ''Shapes in my mind'' (alternate version). Attivi fra il 1963 ed il 1968, gli Yardbirds sono stati un fondamentale e storico gruppo inglese, alfieri, nei loro primi anni, dell'ala piu' legata al blues ed allo r'n'b del beat inglese, con efficacissime cover di classici blues come ''Smokestack lightning'' e ''Good morning little school girl'', alle quali seppero dare un tocco personale e britannico, grazie anche al talento di una formazione di grande spessore (vi militarono in quegli anni chitarristi come Eric Clapton e Jeff Beck), che avrebbe poi influenzato il movimento rock blues inglese di fine anni '60; ma furono capaci anche di produrre con successo canzoni piu' vicine alla sensibilita' pop dell'epoca, come dimostra ad esempio ''For your love'', e poi nei loro ultimi anni della loro breve carriera si aprirono ad influssi psichedelici, prima di diventare il ''bozzolo'' dal quale sarebbero fuoriusciti i Led Zeppelin (nei loro ultimi concerti e sessioni radiofoniche, con Jimmy Page in formazione, gli Yardbirds suonavano alcuni brani che sarebbero poi entrati nel repertorio zeppeliniano). Il gruppo si e' poi riformato nei primi anni '90, sotto la guida di Jim McCarthy e di Chris Dreja, due membri della formazione originaria.
Euro
32,00
codice 2122857
scheda
Yardbirds 1967
Lp [edizione] nuovo  mono  eu  1967  repertoire 
rock 60-70
Edizione limitata in vinile da 180 grammi di colore arancio semitrasparente, copertina senza codice a barre, inserto con note a cura di Chris Welch, label custom, catalogo V293. Pubblicato nel 2018 dalla Repertoire, questo album compila leggendarie registrazioni dal vivo effettuate nel marzo / aprile del 1967 dagli Yardbirds in Germania per il programma televisivo Beat! Beat! Beat!, ed in Svezia alla Konserthuset, quando il gruppo era consolidato nella sua ultima incarnazione, quella a quartetto con Jimmy Page, Chris Dreja, Keith Relf e Jim McCarthy, vicino alla fine della sua breve e gloriosa storia, ma ancora ricco di ispirazione e di idee innovative, capace di esprimere un freakbeat di prim'ordine, duro e psichedelico, ancora con un piede nel blues ma con l'altro proiettato verso il futuro del rock inglese. Tutti i brani sono in MONO. Questa la scaletta: ''Shapes of things'', ''Happenings ten years time ago'', ''Over under sideways down'', ''I'm a man'' (brani registrati al programma Beat! Beat! Beat!, 15/3/67); ''Shapes of things'', ''Heart full of soul'', ''You're a better man than I'', ''Most likely you go your way (and I'll go mine)'', ''Over, under, sideways, down'', ''Little games'', ''My baby'', ''I'm a man'' (brani registrati dalla Konserthuset di Stoccolma, 4/4/67). Attivi fra il 1963 ed il 1968, gli Yardbirds sono stati un fondamentale e storico gruppo inglese, alfieri, nei loro primi anni, dell'ala piu' legata al blues ed allo r'n'b del beat inglese, con efficacissime cover di classici blues come ''Smokestack lightning'' e ''Good morning little school girl'', alle quali seppero dare un tocco personale e britannico, grazie anche al talento di una formazione di grande spessore (vi militarono in quegli anni chitarristi come Eric Clapton e Jeff Beck), che avrebbe poi influenzato il movimento rock blues inglese di fine anni '60; ma furono capaci anche di produrre con successo canzoni piu' vicine alla sensibilita' pop dell'epoca, come dimostra ad esempio ''For your love'', e poi nei loro ultimi anni della loro breve carriera si aprirono ad influssi psichedelici, prima di diventare il ''bozzolo'' dal quale sarebbero fuoriusciti i Led Zeppelin (nei loro ultimi concerti e sessioni radiofoniche, con Jimmy Page in formazione, gli Yardbirds suonavano alcuni brani che sarebbero poi entrati nel repertorio zeppeliniano). Il gruppo si e' poi riformato nei primi anni '90, sotto la guida di Jim McCarthy e di Chris Dreja, due membri della formazione originaria.
Euro
32,00
codice 2112455
scheda
Yardbirds Blues wailing - five live yardbirds 1964 (180 gr.)
Lp [edizione] nuovo  mono  eu  1964  repertoire 
rock 60-70
Vinile da 180 grammi, copertina senza codice a barre, completo di inserto con foto e note a cura di Mike Stax, contenenti anche contributi di alcuni membri del gruppo, label custom fotografica in bianco e nero con particolari dello artwork di copertina e scritte bianche, catalogo V319. Pubblicato nel 2020 dalla Repertoire, questo album contiene registrazioni dal vivo del concerto dato dagli Yardbirds al Marquee di Londra il 7 agosto del 1964, con Eric Clapton in formazione. Una infuocata performance a base di classici pezzi del blues e dello r'n'b di oltreoceano, risalente a cinque mesi dopo quella del 20 marzo che aveva fruttato il celebre album "Five live yardbirds" (uscito poi a dicembre del 1964). Una prova di viscerale blues e r'n'b in salsa britannica, che esplode con il rave up della cover "Respectable" degli Isley Brothers, e che dà un assaggio delle credenziali di genio della chitarra di Eric Clapton nel lungo episodio di chiusura "The sky is crying". Questa la scaletta: "Someone to love me", "Too much monkey business", "I got love if you want it", "Smokestack lightning", "Good morning little schoolgirl", "Respectable / Humpty dumpty", "The sky is crying". Attivi fra il 1963 ed il 1968, gli Yardbirds sono stati un fondamentale e storico gruppo inglese, alfieri, nei loro primi anni, dell'ala del beat inglese più legata al blues ed allo r'n'b, con efficacissime cover di classici blues come ''Smokestack lightning'' e ''Good morning little school girl'', alle quali seppero dare un tocco personale e britannico, grazie anche al talento di una formazione di grande spessore (vi militarono in quegli anni chitarristi come Eric Clapton e Jeff Beck), che avrebbe poi influenzato il movimento rock blues inglese di fine anni '60; ma furono capaci anche di produrre con successo canzoni più vicine alla sensibilità pop dell'epoca, come dimostra ad esempio ''For your love'', e poi nei loro ultimi anni della loro breve carriera si aprirono ad influssi psichedelici, prima di diventare il ''bozzolo'' dal quale sarebbero usciti i Led Zeppelin (nei loro ultimi concerti e sessioni radiofoniche, con Jimmy Page in formazione, gli Yardbirds suonavano alcuni brani che sarebbero poi entrati nel repertorio zeppeliniano). Il gruppo si è poi riformato nei primi anni '90, sotto la guida di Jim McCarthy e di Chris Dreja, due membri della formazione originaria.
Euro
32,00
codice 2120924
scheda
Yardbirds Dazed and confused: the yardbirds in '68 – live at the bbc and beyond
Lp [edizione] nuovo  mono  eu  1968  repertoire 
rock 60-70
Edizione limitata a duemila copie, in vinile bianco da 180 grammi, e con allegato DVD audiovisivo con riprese degli Yardbirds dal vivo alla televisione francese nel 1968 (contiene i brani ''Train Kept A-Rollin’'', ''Dazed And Confused'' e ''Goodnight Sweet Josephine''), copertina apribile senza codice a barre, inserto apribile con note a cura di Chris Welch, label custom, catalogo V261. Pubblicato nel 2018 dalla Repertoire, questo album compila leggendarie sessioni radiofoniche inglesi e francesi effettuate dagli Yardbirds nel marzo del 1968, quando il gruppo era ormai vicino alla fine della sua breve e gloriosa storia, ma ancora ricco di ispirazione e di idee innovative, fra proto hard rock e freakbeat di prim'ordine. Tutti i brani sono in MONO. Questa la scaletta: SIDE A (Live At The BBC March ‘68. Recorded for the Saturday Show) 01. Interview: Jimmy Page talks about touring 02. Goodnight Sweet Josephine 03. My Baby 04. Think About It 05. White Summer (Instrumental) 06. Dazed And Confused SIDE B (Live on Bouton Rouge – French TV, March 1968) 01. Train Kept A-Rollin’ 02. Dazed And Confused 03. Goodnight Sweet Josephine 04. Think About It (Alternate BBC Sessions Take). Attivi fra il 1963 ed il 1968, gli Yardbirds sono stati un fondamentale e storico gruppo inglese, alfieri, nei loro primi anni, dell'ala piu' legata al blues ed allo r'n'b del beat inglese, con efficacissime cover di classici blues come ''Smokestack lightning'' e ''Good morning little school girl'', alle quali seppero dare un tocco personale e britannico, grazie anche al talento di una formazione di grande spessore (vi militarono in quegli anni chitarristi come Eric Clapton e Jeff Beck), che avrebbe poi influenzato il movimento rock blues inglese di fine anni '60; ma furono capaci anche di produrre con successo canzoni piu' vicine alla sensibilita' pop dell'epoca, come dimostra ad esempio ''For your love'', e poi nei loro ultimi anni della loro breve carriera si aprirono ad influssi psichedelici, prima di diventare il ''bozzolo'' dal quale sarebbero fuoriusciti i Led Zeppelin (nei loro ultimi concerti e sessioni radiofoniche, con Jimmy Page in formazione, gli Yardbirds suonavano alcuni brani che sarebbero poi entrati nel repertorio zeppeliniano). Il gruppo si e' poi riformato nei primi anni '90, sotto la guida di Jim McCarthy e di Chris Dreja, due membri della formazione originaria.
Euro
33,00
codice 2082056
scheda
Yardbirds Favorites
Lp [edizione] originale  stereo  usa  1964  epic 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Prima stampa USA, etichetta Epic arancione con cerchi concentrici bianchi, catalogo E 34490. Pubblicata nel 1977 dalla Epic negli USA, questa antologia compila dieci classici album, registrati dal vivo ed in studio, tratti dagli album e dai singoli degli Yardbirds, e fornisce una sintetica panoramica introduttiva sull'innovativo e geniale apporto dato dal gruppo inglese alla musica pop ed al rock blues negli anni '60; di particolare interesse, in un contesto qualitativamente costantemente di alto livello, la presenza di alcune B-sides inedite sugli album del gruppo di quegli anni. Questa la scaletta: "Smokestack Lightning" (da "Five live yardbirds", 12/64), "New York City Blues" (B-side del singolo "Shapes of things", 2/66), "Good Morning Little Schoolgirl" (da "Five live yardbirds", 12/64), "I'm A Man" (singolo, 11/65), "Here 'Tis" (da "Five live yardbirds", 12/64), "Evil Hearted You" (singolo, 10/65), "Putty (In Your Hands)" (da "For your love", 6/65), "A Certain Girl" (B-side del singolo "I wish you would", 5/64), "Got To Hurry" (B-side del singolo "For your love", 3/65), "You're A Better Man Than I" (da "Having a rave up with the yardbirds", 11/65). Attivi fra il 1963 ed il 1968, gli Yardbirds sono stati un fondamentale e storico gruppo inglese, alfieri, nei loro primi anni, dell'ala del beat inglese più legata al blues ed allo r'n'b, con efficacissime cover di classici blues come ''Smokestack lightning'' e ''Good morning little school girl'', alle quali seppero dare un tocco personale e britannico, grazie anche al talento di una formazione di grande spessore (vi militarono in quegli anni chitarristi come Eric Clapton e Jeff Beck), che avrebbe poi influenzato il movimento rock blues inglese di fine anni '60; ma furono capaci anche di produrre con successo canzoni più vicine alla sensibilità pop dell'epoca, come dimostra ad esempio ''For your love'', e poi nei loro ultimi anni della loro breve carriera si aprirono ad influssi psichedelici, prima di diventare il ''bozzolo'' dal quale sarebbero usciti i Led Zeppelin (nei loro ultimi concerti e sessioni radiofoniche, con Jimmy Page in formazione, gli Yardbirds suonavano alcuni brani che sarebbero poi entrati nel repertorio zeppeliniano). Il gruppo si è poi riformato nei primi anni '90, sotto la guida di Jim McCarthy e di Chris Dreja, due membri della formazione originaria.
Euro
28,00
codice 335401
scheda
Yardbirds five live yardbirds (ltd. red vinyl, rsd 2024)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1964  culture factory 
rock 60-70
EDiZIONE LIMITATA, IN VINILE ROSSO, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2024, copertina pressoche' identica a quella della prima rara tiratura, corredata di obi di presentazione ripiegato attorno alla costola. Pubblicato in Inghilterra nel febbraio del 1965 prima di ''The Yardbirds Over Under Sideways Down'', non entrato nelle classifiche Uk e non pubblicato all' epoca in Usa, il primo storico album; registrato con Eric Clapton, Paul Samwell Smith, Chris Dreja, Jim Mc Carty, Keith Relf, e' il primo dei tre albums degli Yardbirds usciti in Inghilterra (compreso quello con Sonny Boy Williamson registrato nel 1964 ma che verra' pubblicato nel gennaio del 1966). Registrato al Marquee dal vivo nel marzo del 1964, contiene 10 brani, tutte straordinarie covers di brani r&b, blues e rock'n'roll rivisitati con un approccio insieme rispettoso degli originali e modernissimo, con un' aggressivita ed un' urgenza espressiva che donano nuova vita ai classici di Bo Diddley, Chuck Berry, John Lee Hooker, Chester Burnett, Isley Brothers, etc.; insieme al primo Rolling Stones ed al primo Animals e' considerato il capolavoro del primo british r'n'b', un album importantissimo sia dal punto di vista storico che artistico. Questa la lista dei brani: A1 Too Much Monkey Business A2 I Got Love If You Want It A3 Smokestack Lightnin' A4 Good Morning Little Schoolgirl A5 Respectable B1 Five Long Years B2 Pretty Girl B3 Louise B4 I'm A Man B5 Here 'Tis.
Euro
36,00
codice 3034319
scheda
Yardbirds five live yardbirds (picture)
Lp [edizione] ristampa  stereo  ita  1964  get back 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
copia ancora fornita della originaria busta plastificata esterna con adesivo di presentazione, ristampa del 1999, in vinile 180 grammi, NELLA VERISONE PICTURE DISC, catalogo GET556P. Pubblicato in Inghilterra nel febbraio del 1965 prima di ''The Yardbirds Over Under Sideways Down'', non entrato nelle classifiche Uk e non pubblicato all' epoca in Usa, il primo storico album; registrato con Eric Clapton, Paul Samwell Smith, Chris Dreja, Jim Mc Carty, Keith Relf, e' il primo dei tre albums degli Yardbirds usciti in Inghilterra (compreso quello con Sonny Boy Williamson registrato nel 1964 ma che verra' pubblicato nel gennaio del 1966). Registrato al Marquee dal vivo nel marzo del 1964, contiene 10 brani, tutte straordinarie covers di brani r&b, blues e rock'n'roll rivisitati con un approccio insieme rispettoso degli originali e modernissimo, con un' aggressivita ed un' urgenza espressiva che donano nuova vita ai classici di Bo Diddley, Chuck Berry, John Lee Hooker, Chester Burnett, Isley Brothers, etc.; insieme al primo Rolling Stones ed al primo Animals e' considerato il capolavoro del primo british r'n'b', un album importantissimo sia dal punto di vista storico che artistico. Questa la lista dei brani: A1 Too Much Monkey Business A2 I Got Love If You Want It A3 Smokestack Lightnin' A4 Good Morning Little Schoolgirl A5 Respectable B1 Five Long Years B2 Pretty Girl B3 Louise B4 I'm A Man B5 Here 'Tis.
Euro
25,00
codice 254017
scheda
Yardbirds Live at the bbc 1965-1968 (180g)
lp2 [edizione] nuovo  mono  eu  1965  repertoire 
rock 60-70
Doppio album in vinile 180 grammi, copertina apribile senza codice a barre, corredata di inner sleeves ed inserto, catalogo V199. Pubblicata nel 2016 dalla Repertoire, questa e' una pregiata selezione delle piu' importanti registrazioni delle performances per la inglese BBC effettuate dagli Yardbirds fra il 1965 ed il 1968. Quasi tutti questi brani erano gia' apparsi nella momumentale raccolta ''Glimpses 1963-1968'', uscita nel 2011 solo in formato cd. Compilate in ordine cronologico, queste tracce delineano l'interessantissimo percorso evolutivo della band in quel breve periodo con Jeff Beck e poi Jimmy Page alla chitarra solista, che da originali reinvenzioni di r'n'b, blues e beat arriva alla psichedelia, al freakbeat ed ai primi vagiti dello hard rock (e' presente una versione di quella ''Dazed and confused'' che sarebbe poi diventata cavallo di battaglia dei Led Zeppelin, ma che fu inizialmente suonata dagli Yardbirds con Jimmy Page alla guida, poco prima del loro scioglimento). Questa la scaletta, con date di registrazione: LP 1 SIDE A: 01. I Ain’t Got You (22/3/65) 02. Interview: Keith Relf talks about the band’s background (22/3/65) 03. For Your Love (22/3/65) 04. I Wish You Would (1/6/65) 05. Interview: Paul Samwell-Smith talks about the recording and the USA tour (1/6/65) 06. Heart Full Of Soul (1/6/65) 07. I Ain’t Done Wrong (21/6/65) 08. Too Much Monkey Business (6/8/65) 09. I’m A Man (6/8/65) 10. Evil Hearted You (27/9/65) SIDE B: 01. Interview: Paul Samwell-Smith talks about the ‘Still I’m Sad’ single (27/9/65) 02. Still I’m Sad (27/9/65) 03. Hang On Sloopy (27/9/65) 04. Smokestack Lightning (18/11/65) 05. Interview: The Yardbirds give their New Year’s resolutions (18/11/65) 06. Mister You’re A Better Man Than I (18/11/65) 07. The Train Kept A-Rollin’ (18/11/65) 08. Dust My Broom (28/2/66) LP 2 SIDE A 01. Mister You’re A Better Man Than I (28/2/66) 02. Baby, Sctratch My Back (6/5/66) 03. Interview: Keith Relf (6/5/66) 04. Over, Under, Sideways, Down (6/5/66) 05. The Sun Is Shining (6/5/66) 06. Interview: Keith Relf (6/5/66) 07. Shape Of Things (Alternate version) (6/5/66) 08. Most Likely You Go Your Way (And I’ll Go Mine) (4/4/67) 09. Little Games (4/4/67) SIDE B 01. Drinking Muddy Water (4/4/67) 02. Think About It (15/3/68) 03. Interview: Jimmy Page (15/3/68) 04. Goodnight Sweet Josephine (15/3/68) 05. My Baby (15/3/68) 06. White Summer (1968) 07. Dazed And Confused (1968). Attivi fra il 1963 ed il 1968, gli Yardbirds sono stati un fondamentale e storico gruppo inglese, alfieri, nei loro primi anni, dell'ala piu' legata al blues ed allo r'n'b del beat inglese, con efficacissime cover di classici blues come ''Smokestack lightning'' e ''Good morning little school girl'', alle quali seppero dare un tocco personale e britannico, grazie anche al talento di una formazione di grande spessore (vi militarono in quegli anni chitarristi come Eric Clapton e Jeff Beck), che avrebbe poi influenzato il movimento rock blues inglese di fine anni '60; ma furono capaci anche di produrre con successo canzoni piu' vicine alla sensibilita' pop dell'epoca, come dimostra ad esempio ''For your love'', e poi nei loro ultimi anni della loro breve carriera si aprirono ad influssi psichedelici, prima di diventare il ''bozzolo'' dal quale sarebbero fuoriusciti i Led Zeppelin (nei loro ultimi concerti e sessioni radiofoniche, con Jimmy Page in formazione, gli Yardbirds suonavano alcuni brani che sarebbero poi entrati nel repertorio zeppeliniano). Il gruppo si e' poi riformato nei primi anni '90, sotto la guida di Jim McCarthy e di Chris Dreja, due membri della formazione originaria.
Euro
39,00
codice 3031328
scheda
Yardbirds Live at the bbc volume 2
LP2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1964  repertoire 
rock 60-70
Vinile doppio da 180 grammi, copertina apribile senza codice a barre, inserto apribile di quattro pagine con note a cura di Mike Stax e con contributi dei membri originari del gruppo Paul Samwell-Smith e Jim McCarthy, label grigia, catalogo V306. Pubblicato nel 2018 dalla Repertoire, questo album compila trenta registrazioni effettuate fra il 1964 ed il 1968 per l'emittente britannica BBC, fra cui un set registrato al Quarto Festival Nazionale di Jazz e Blues di Richmond (Londra), il 9 agosto del 1964. Una panoramica che copre tutte le principali fasi della breve ed intensa storia della band, particolarmente a suo agio nelle ambientazioni live. Questa la scaletta: Side 1 – 1964: Live at the 4th National Jazz & Blues Festival 9 August 1964 01 Boom Boom 02 I’m A Man 03 Little Queenie 04 Too Much Monkey Business 05 Respectable 06 Carol 07 Here ’tis; Side 2 – 1965: Saturday Club – Recorded 16 March 1965 01 I’m Not Talking; Top Gear – Recorded 22 March, 1965 02 I’m Not Talking; Saturday Swings – Recorded 9 April 1965 03 Hush-A-Bye (All The Pretty Little Horses) 04 I’m A Man 05 Bottle Up And Go 06 Spoonful; Saturday Club – Recorded 1 June 1965 07 Steeled Blues; Saturday Swings – Recorded 4 June 1965 08 I’m Not Talking 09 Louise; Side 3 – 1965: Ken Dodd Show – Recorded 9 June 1965 01 Heart Full Of Soul; Saturday Club – Recorded 21 June 1965 02 Heart Full Of Soul; You Really Got…. – Recorded 6 August, 1965 03 Love Me Like I Love You 04 I Wish You Would; The Beat Show – Recorded 9 August 1965 05 Love Me Like I Love You; Saturday Club – Recorded 27 September 1965 06 The Stumble; This Must Be The Place – Recorded 18 November, 1965 07 Smokestack Lightning; Side 4 – 1966 – 1968: Saturday Club – Recorded 28 February 1966 01 Shapes of things; Saturday Swings – Recorded 6 May 1966 02 The Sun Is Shining (Edited Version) 03 Jeff’s Boogie; Joe Loss Pop Show – Recorded 9 June 1966 04 Jeff’s Boogie; A Whole Scene Going – Broadcast 18 June 1966 05 Over, Under, Sideways, Down 06 Barry Fantoni discusses Jeff Beck’s guitar playing; Saturday Club – Recorded 5-6 March 1968 07 Think About It. Attivi fra il 1963 ed il 1968, gli Yardbirds sono stati un fondamentale e storico gruppo inglese, alfieri, nei loro primi anni, dell'ala del beat inglese più legata al blues ed allo r'n'b, con efficacissime cover di classici blues come ''Smokestack lightning'' e ''Good morning little school girl'', alle quali seppero dare un tocco personale e britannico, grazie anche al talento di una formazione di grande spessore (vi militarono in quegli anni chitarristi come Eric Clapton e Jeff Beck), che avrebbe poi influenzato il movimento rock blues inglese di fine anni '60; ma furono capaci anche di produrre con successo canzoni più vicine alla sensibilità pop dell'epoca, come dimostra ad esempio ''For your love'', e poi nei loro ultimi anni della loro breve carriera si aprirono ad influssi psichedelici, prima di diventare il ''bozzolo'' dal quale sarebbero usciti i Led Zeppelin (nei loro ultimi concerti e sessioni radiofoniche, con Jimmy Page in formazione, gli Yardbirds suonavano alcuni brani che sarebbero poi entrati nel repertorio zeppeliniano). Il gruppo si è poi riformato nei primi anni '90, sotto la guida di Jim McCarthy e di Chris Dreja, due membri della formazione originaria.
Euro
39,00
codice 2119316
scheda
Yardbirds live in france (1965-68)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1965  repertoire 
rock 60-70
copertina senza barcode, adesivo di presentazione sul cellophane, inserto apribile con note e foto, catalogo V323. Pubblicata dalla Repertroire nel 2020, questa bella raccolta include raro materiale registrato dal vivo in Francia tra il 1965 ed il 1968, in veri e propri concerti o durante apparizioni televisive. Solo parte di questo materiale era gia' apparso in altre pubblicazioni ufficiali, ed in partiolare "Dazed and confused: the Yardbirds in '68 – live at the Bbc and beyond" e "1966", entrambi usciti nel 2018. Questa la lista completa dei brani contenuti e l' occasione in cui vennero registrati: "For Your Love" e "I Wish You Would" sono registrate al Paleis des Sports di Parigi il 20 June 1965, ''Train kept a-rollin'', ''Shapes of things'' e "Over, Under, Sideways, Down" sono registrate alla Music Hall De France di Parigi il 27 giugno del 1966 durante un' apparizione televisiva, "Shapes Of Things", "Train Kep A-Rollin' ", "You're A Better Man Than I", "Heart Full Of Soul", "My Baby", "Most Likely You Go Your Way (And I'll Go Mine)" ed "Over Under Sideways Down" sono registrate il 30 aprile del 1967 al Grand Spectacle de Jeunes, Parigi, "Train Kept A-Rollin' ", "'Dazed And Confused'' e ''Goodnight Sweet Josephine'' sono registrate il 9 marzo del 1968 durante un' apparizione televisiva. Attivi fra il 1963 ed il 1968, gli Yardbirds sono stati un fondamentale e storico gruppo inglese, alfieri, nei loro primi anni, dell'ala piu' legata al blues ed allo r'n'b del beat inglese, con efficacissime cover di classici blues come ''Smokestack lightning'' e ''Good morning little school girl'', alle quali seppero dare un tocco personale e britannico, grazie anche al talento di una formazione di grande spessore (vi militarono in quegli anni chitarristi come Eric Clapton e Jeff Beck), che avrebbe poi influenzato il movimento rock blues inglese di fine anni '60; ma furono capaci anche di produrre con successo canzoni piu' vicine alla sensibilita' pop dell'epoca, come dimostra ad esempio ''For your love'', e poi nei loro ultimi anni della loro breve carriera si aprirono ad influssi psichedelici, prima di diventare il ''bozzolo'' dal quale sarebbero fuoriusciti i Led Zeppelin (nei loro ultimi concerti e sessioni radiofoniche, con Jimmy Page in formazione, gli Yardbirds suonavano alcuni brani che sarebbero poi entrati nel repertorio zeppeliniano). Il gruppo si e' poi riformato nei primi anni '90, sotto la guida di Jim McCarthy e di Chris Dreja, due membri della formazione originaria.
Euro
28,00
codice 2115412
scheda
Yardbirds yardbirds - roger the engineer (mono)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1966  demon 
rock 60-70
Ristampa rimasterizzata ed in vinile 180 grammi della versione mono, copertina senza barcode pressoche' identica alla prima molto rara tiratura uscita nel '66 in Inghilterra su Columbia. Pubblicato in Inghilterra (e non in America) nel luglio del 1966 prima di "Little games" (uscito a sua volta in America e non in Inghilterra) e dopo "Having a rave up with the Yardbirds'' (anche quello solo per il mercato Usa), giunto al numero 20 delle classifiche Uk, mentre in America, dove fu pubblicato con copertina, alcuni brani diversi e con il titolo di ''Over under sideways dawn'' giunse al numero 52 delle classifiche. Il secondo ed ultimo album britannico. Intitolato in Uk "The Yardbirds", ma comunemente conosciuto come ''Roger the engineer'', e' il disco in cui Jeff Beck da il meglio di se, mix di r'n'b', psychedelia, beat, avanguardia, musica orientale, sempre e comunque ancoratissimo alle radici blues, e' allo stesso tempo lavoro innovativo nelle sonorita', composto interamente dalla band senza alcuna cover version, tutti i brani sono firmati '' Dreja- McCarty,-Beck- Relf, Samwell Smith '', contiene alcuni episodi divenuti classici ed entrati nella leggenda dlel musica britannica del decennio, "Hot House of Omagarashid", ''Over Under Sideways Down'', '' Jeff's Boogie'' e ''Lost Women''. considerato generalmente come il miglior lavoro del gruppo contiene certamente i loro brani di pschedelia piu' riusciti, manca, forse, per renderlo un disco senza tempo, l' attitudine all' album visto come opera organica e non come raccolta di brani, tendenza sbocciata proprio nel 1966, alla quale pero' gli yardbirds, band purista e figlia della tradizione '' A Quick One '' del primo r'n'b inglese, non aderira' mai completamente.
Euro
28,00
codice 3031958
scheda
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1966  music on vinyl 
rock 60-70
ristampa in vinile 180 grammi per audiofili, pressoche' identica alla prima rara tiratura su Mgm. Pubblicato in Usa nel 1966 ed il altri paesi nel 1967 (Inghilterra inclusa), registrato da un giovanissimo Herbie Hancock che agisce agli ordini di Michaelangelo Antonioni, e' il migliore e piu' conosciuto affresco della Londra dell' epoca swinging London; il groove del disco e' quello bluesy con brani lenti mantrici e dall'incedere funky; naturalmente il disco e' passato alla storia della musica rock per l'inclusione, insieme ai brani di Hancock, di un brano degli Yardbirds "Stroll On" (retitolazione del vecchio standard "The Train Kept A-Rollin'"), una delle sole tre registrazioni esistenti che vedono alla chitarra la coppia Jeff Beck e Jimmy Page. Forse non tutti sanno che, nei piani originali, la colonna sonora doveva essere composta dai Tomorrow, che registrarono anche allo scopo alcuni brani rimasti inediti. Questa la lista completa dei brani, tutti di Herbie Hancock eccetto la gia' citata "Stoll On", degli Yardbirds: Main Title / Verushka (Part I) / Verushka (Part II) / The Naked Camera / Bring Down The Birds / Jane's Theme / The Yardbirds - Stroll On / The Thief / The Kiss / Curiosity / Thomas Studies Photos / The Bed / End Title - "Blow Up".
Euro
31,00
codice 2128405
scheda
Yays and nays Yays and nays
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1968  groovie 
rock 60-70
Copertina liscia a busta senza codice a barre, label nera in alto e grigia in basso, scritte color crema e nome del gruppo in nero, catalogo GROO020LP. Ristampa del 2009 ad opera della Groovie Records, pressoche' identica alla rarissima prima stampa del 1968, venduta quasi esclusivamente trammite asta. Originariamente pubblicato dalla Neo negli USA, questo e' l'unico eponimo album del sestetto americano composto da tre ragazzi e tre ragazze, autori di un eclettico pop che metteva insieme folk rock, country, echi del rock'n'roll anni '50 e qualche leggero tocco psichedelico. I brani sono guidati ora da voci corali che sanno sia di anni '60 che di anni '50, o da voci maschili che sembrano evocare quelle di Johnny Cash o Elvis Presley, il che contribuisce a dare luogo ad un disco in un certo senso senza tempo, in relazione alla musica americana degli anni '50 e '60, fondendo elementi di alcuni dei principali movimenti della musica popolare USA di quei due decenni.
Euro
24,00
codice 2014494
scheda
Yes in the beginning (ltd orange vinyl)
lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  ava editions 
rock 60-70
Edizione limitata, numerata a mano sul retro, in vinile arancione, copertina apribile, corredata di inserto apribile di 4 pagine con foto e note. Realizzato nel 2020, questo album documenta gli inizi del celeberrimo gruppo progressivo inglese attraverso nove brani registrati tra il 1968 (quando ancora erano attivi come Mabel Greer's Toyshop) ed il 1969, durante sessions radiofoniche o televisive. Gli Yes stavano allora definendo il loro personale stile, come testimoniato dai coevi primi due album, facendo ancora convivere il germe del rock progressivo con gli influssi pop rock e post psichedelici, ma gia' si intrevedono le soluzioni complesse ed i brani articolati che diventeranno uno dei loro tratti distintivi, oltre che del rock progressivo in generale. Questa la scaletta, con occasioni e data di esecuzione: "Beyond and Before"; "Images of You and Me" e "Jeanetta" sono registrate dai Mabel Greer's Toyshop, qualche tempo prima del cambiamento di nome in Yes, durante il 1968, per la trasmissione radiofonica Nightride di BBC Radio 1, condotta da John Peel; "Beyond and Before" e "Survival" sono registrate il 15 ottobre del 1969 per la trasmissione televisiva Pop-Eye della televisione belga; "Dear Father", ''Everydays'' (cover di Stephen Stills), "Sweetness" e ''Something's coming'' (dal musical ''West side story'') sono registrate il 27 novembre del 1969 al Chikito Club di Berna, Svizzera, e trasmesse dalla televisione svizzera.
Euro
26,00
codice 2120067
scheda
Yes Something's coming bbc recordings (2lp + 7")
lp2 [edizione] originale  stereo  ita  1969  get back 
  [vinile]  Excellent  [copertina]  Excellent rock 60-70
Doppio album con allegato 7" inciso solo da un alto (e fornito di copertina ripiegata attorno al disco), la prima ormai rara stampa, in vinile 180 grammi, copertina lucida apribile (con retro diverso rispetto alla successiva edizione realizzata dalla stessa Get Back nel 2014), con adesivo Siae metallizzato sul retro, label blu e gialla, catalogo GET505 (quello del singolo e' invece GET 7505); i brani contenuti sono gli stessi della stampa che la Lilith realizzara' nel 2009, ma in ordine cambiato. Pubblicato nel 2009 dalla lilith, questo album documenta le registrazioni radiofoniche del celeberrimo gruppo progressivo inglese presso la BBC, effettuate fra il 1969 ed 1970; fra queste, troviamo l' inedita ''For everyone'', contenuta nel singolo allegato. Gli Yes stavano allora definendo il loro personale stile, come testimoniato dai coevi primi due album, facendo ancora convivere il germe del rock progressivo con gli influssi pop rock e post psichedelici, ma gia' si intrevedono le soluzioni complesse ed i brani articolati che diventeranno uno dei loro tratti distintivi, oltre che del rock progressivo in generale. Questa la scaletta, con date di incisione: ''Something's coming'' (dal musical ''West side story''), ''Everydays'' (cover di Stephen Stills), ''Sweetness'', ''Dear father' ed ''Every little thing'' (cover dei Beatles) sono registrate live al Top Gear per John Peel, 12/1/69); ''Sweet dreams'' e ''Something's coming'' (sono registrate live al Top Gear per John Peel, 23/2/69); "Beyond and Before" provieneda una registrazione effettuata per una radio francese, ''(Intro) Sweetness'' e' registrata dal vivo al Johnny Walker show, 14/6/69, ''Lookin around'' e' registrata dal vivo al Dave Symonds Shoe, 4/8/69, ''Sweet dreams'' e ''Then'' sono registrate dal vivo al Dave Lee Travis Show, 19/1/70, ''Astral traveller'', ''Every little thing'', ''Everydays'' e "Then" (sono registrate dal vivo al Sunday Show, 17/3/70, ''No opportunity necesseary, no experience needed'' (cover di Richie Havens) proviene da una session registrata per una radio tedesca; infine ''For everyone'', contenuta nel singolo allegato, proviene dalla session al Sunday Show si cui sopra, 17/3/70.
Euro
45,00
codice 255746
scheda
Yes yes
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  ita  1969  atlantic 
  [vinile]  excellent  [copertina]  Very good rock 60-70
Seconda stampa italiana del 1974, copertina (con moderati segni di invecchiamento sul retro) pressoche' identica alla prima tiratura del 1969 (versione che corrisponde quindi a quella americana del disco, completamente diversa da quella della versione inglese appunto nella copertina, ma con i medesimi brani), completa di inner sleeve con testi, etichetta rossa e verde, con "amll deep groove", con scritte in basso in italiano lungo la circonferenza e senza piccolo logo "W'', catalogo K40034, data sul trail off dei due lati "25/2/74", timbro Siae del primo tipo, in uso tra il 1970 ed il 1975, con diametro di circa 13 mm., piu' piccolo dei successivi. Pubblicato in Uk nel luglio del 1969 prima di ''Time and a World", non entrato in classifica in Uk ne' negli Usa dove usci' il 15 ottobre dello stesso anno. Il primo album, registrato da Bill Bruford, Tony Kaye, Peter Banks, Chris Squire e Jon Anderson alla fine della stagone classica della psichedelia ed agli albori del progressive. Il gruppo presenta un lavoro deciso e con un suono assai diverso da quello a cui ci abitueranno, in un esordio che si apre con il brano "Beyond and Before" dai sapori quasi hard-psych, ma e' con il secondo, la cover dai Byrds' "I See You", che si coprende come la miscela di psichedelia, progressive e jazz sia un mezzo perfetto per illustrare la capacita' tecnica del gruppo, con Peter Banks e Bill Bruford che costruiscono spirali sonore e trasformano completamente il brano, "Harold Land" sara' l'archetipo del suono che rendera' celebre il basso di Chris Squire ed anticipa anche le strutture concept a venire, "Every Little Thing", considerata la piu' riuscita cover dei Beatles ad essere registrata su un album inglese, vede una grandiosa performance di Jon Anderson. Durante la realizzazione del disco vi furono numerosissimi problemi, il produttore Paul Clay ed i tecnici non comprendevano la natura della musica del gruppo che frustrato per la propria inesperienza di studio, non riusciva ad essere soddisfatto della qualita' della registrazione; il volume della chitarra e della batteria e' alto in maniera inusuale per i loro lavori, e questo rende il suono il piu' particolare della loro produzione.
Euro
24,00
codice 259094
scheda
Yes yes
Lp [edizione] seconda stampa  stereo  uk  1969  atlantic 
  [vinile]  excellent  [copertina]  excellent rock 60-70
Seconda stampa inglese del 1971/72, copertina apribile pressoche' identica alla prima tiratura del 1969 (si tratta della versione inglese del disco, con copertina completamente diversa da quella della versione americana), etichetta arancio e verde, senza piccolo logo 'W'' lungo la circonferenza, catalogo K40034, versione con "Made in Uk" a sinistra e una "V" sotto il numero di catalogo a destra sia sul lato A che sul lato B, trail off matrix "A//1" e "B//1" sulle rispettive facciate. Pubblicato in Uk nel luglio del 1969 prima di ''Time and a World", non entrato in classifica in Uk ne' negli Usa dove usci' il 15 ottobre dello stesso anno. Il primo album, registrato da Bill Bruford, Tony Kaye, Peter Banks, Chris Squire e Jon Anderson alla fine della stagone classica della psichedelia ed agli albori del progressive. Il gruppo presenta un lavoro deciso e con un suono assai diverso da quello a cui ci abitueranno, in un esordio che si apre con il brano "Beyond and Before" dai sapori quasi hard-psych, ma e' con il secondo, la cover dai Byrds' "I See You", che si coprende come la miscela di psichedelia, progressive e jazz sia un mezzo perfetto per illustrare la capacita' tecnica del gruppo, con Peter Banks e Bill Bruford che costruiscono spirali sonore e trasformano completamente il brano, "Harold Land" sara' l'archetipo del suono che rendera' celebre il basso di Chris Squire ed anticipa anche le strutture concept a venire, "Every Little Thing", considerata la piu' riuscita cover dei Beatles ad essere registrata su un album inglese, vede una grandiosa performance di Jon Anderson. Durante la realizzazione del disco vi furono numerosissimi problemi, il produttore Paul Clay ed i tecnici non comprendevano la natura della musica del gruppo che frustrato per la propria inesperienza di studio, non riusciva ad essere soddisfatto della qualita' della registrazione; il volume della chitarra e della batteria e' alto in maniera inusuale per i loro lavori, e questo rende il suono il piu' particolare della loro produzione.
Euro
50,00
codice 253207
scheda
Yes yes (expanded edition)
lp2 [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  music on vinyl 
rock 60-70
doppio album in vinile 180 grammi per audifili; ristampa ampliata a doppio album, con copertina apribile che riprende quella della versione inglese del disco, inserto apribile con testi e note e l' immagine della copertina della versione americana dell' album, con l' originario album contenuto nel primo disco ed un secondo disco contenente sei tracce aggiunte ("Something's Coming", presente in due versioni: una del tutto inedita e l' altra facciata B, inedita su album, del singolo tratto dall' album, "Sweetness"; "Dear Father", retro inedito su album del singolo "Sweet Dreams", tratto dal secondo album "Time and a World", presente anch' essa in due versioni; "Everydays", brano del secondo album "Time and a World" ma qui' presente nella versione uscita su singolo, diversa da quella dell' album, ed in una inedita "early version"). Pubblicato in Uk nel luglio del 1969 prima di ''Fragile'' non entrato in classifica in Uk ne' negli Usa dove usci' il 15 ottobre dello stesso anno. Il primo album. Registrato da bill bruford, tony kaye, peter banks, chris squire, jon anderson alla fine della stagone classica della psychedelia ed agli albori del progressive, il gruppo presenta un lavoro deciso e con un suono assai diverso da quello a cui ci abitueranno, si apre con il brano "Beyond and Before," dai sapori quasi psych hard, ma e' con il secondo, la cover del dai Byrds' "I See You," che si coprende come la miscela di psychedelia, progressive e jazz sia un mezzo perfetto per illustrare la capacita' tecnica del gruppo, Peter Banks e Bill Bruford costruiscono spirali sonore e trasformano completamente il brano, "Harold Land" sara' l'archetipo del suono che rendera' celebre il basso di Chris Squire ed anticipa anche le strutture concept a venire, "Every Little Thing," considerata la piu' riuscita cover dei Beatles ad essere registrata su un album inglese, vede una grandiosa performance di Jon Anderson. durante la realizzazione del disco vi furono numerosissimi problemi, il produttore Paul Clay ed i tecnici non comprendevano la natura della musica del gruppo che frustrato per la propria inesperienza di studio, non riusciva ad essere soddisfatta della qualita' della registrazione. il volume della chitarra e della batteria e' alto in maniera inusuale per i loro lavori, e questo rende il suono il piu' particolare della loro produzione.
Euro
38,00
codice 2128034
scheda
Yes yes (ltd. neon orange vinyl rsd 2019)
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  atlantic 
rock 60-70
EDIZIONE LIMITATA DI 6500 COPIE, REALIZZATA IN OCCASIONE DEL RECORD STORE DAY DELL' APRILE 2019, nella ristampa in vinile colorato "neon orange", copertina cartonata apribile, pressoche' identica alla prima rara tiratura nella sua versione uscita in Inghilterra su Atlantic (completamente diversa da quella americana). Pubblicato in Uk nel luglio del 1969 prima di ''Time and a World", non entrato in classifica in Uk ne' negli Usa dove usci' il 15 ottobre dello stesso anno. Il primo album, registrato da Bill Bruford, Tony Kaye, Peter Banks, Chris Squire e Jon Anderson alla fine della stagone classica della psichedelia ed agli albori del progressive. Il gruppo presenta un lavoro deciso e con un suono assai diverso da quello a cui ci abitueranno, in un esordio che si apre con il brano "Beyond and Before" dai sapori quasi hard-psych, ma e' con il secondo, la cover dai Byrds' "I See You", che si coprende come la miscela di psichedelia, progressive e jazz sia un mezzo perfetto per illustrare la capacita' tecnica del gruppo, con Peter Banks e Bill Bruford che costruiscono spirali sonore e trasformano completamente il brano, "Harold Land" sara' l'archetipo del suono che rendera' celebre il basso di Chris Squire ed anticipa anche le strutture concept a venire, "Every Little Thing", considerata la piu' riuscita cover dei Beatles ad essere registrata su un album inglese, vede una grandiosa performance di Jon Anderson. Durante la realizzazione del disco vi furono numerosissimi problemi, il produttore Paul Clay ed i tecnici non comprendevano la natura della musica del gruppo che frustrato per la propria inesperienza di studio, non riusciva ad essere soddisfatto della qualita' della registrazione; il volume della chitarra e della batteria e' alto in maniera inusuale per i loro lavori, e questo rende il suono il piu' particolare della loro produzione.
Euro
38,00
codice 3024187
scheda
Yesterday's children To Be Or Not To Be + 3 (french ep)
7" [edizione] nuovo  stereo  eu  1967  cameleon 
rock 60-70
ep in formato 7"; ristampa del 2021, copertina lucida senza barcode pressoche' identica alla prima molto rara tiratura. Originariamente pubblicato solo in Francia dalla Disc'Az nel 1967, questo imperdibile ep del gruppo americano del Connecticut contiene quattro brani, due dei quali, "To Be Or Not To Be" e Baby I Want You", gia' usciti nel primo singolo americano della band, realizzato dalla Parrot nel gennaio del 1967, mentre gli altri due, "Love and Things" e "Dance All Night", erano altrimenti inediti ed esclusivi di questa uscita francese. Il sound e la musica del gruppo sono qui assai distanti da quelli dell' unico peraltro notevole album, uscito nel 1969 in Usa su Map City (e curiosamente all' epoca pubblicato anche in Italia): qui gli Yesterday's Children danno vita a quattro brani, due dei quali ancora piacevolissimi ma certo acerbi, tra pop, garage e beat, mentre gli altri due, "To Be Or Not To be" e "Love and Things" splendidamente sospesi tra garage-punk e psichedelia. L' album, di oltre due anni successivo a questi brani, sara' un piccolo capolavoro di grezzo, distorto e potente hard-rock chitarristico, a tratti vicino ai migliori Blue Cheer (e paragonato anche ai meno noti Stack). Uno dei migliori gruppi dell' underground americano dell' epoca.
Euro
12,00
codice 3026581
scheda
Yesterday's children yesterday's children
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1969  map city / private 
rock 60-70
ristampa priuvate press, copertina lucida senza barcode pressoche' identica alla prima molto rara tiratura uscita in America su Map City nel 1969 (e curiosamente all' epoca uscito anche in Italia). Uscito dopo un singolo realizzato dalla Parrot nel 1967 ed un ep pubblicato in Francia con i due brani del singolo ed altri due inediti, l' unico notevolissimo album del gruppo del Connecticut, splendido lavoro di grezzo, distorto e potente hard-rock chitarristico, lontano dal garage-punk da cui erano partiti qualche anno prima, ed invece vicino ai migliori Blue Cheer (e paragonato anche ai meno noti Stack). Tra i brani le riuscitissime versioni di "What of I" dei Wilkinson Tricycle ed "Evil Woman" degli Spooky Thooth, entrambe pubblicate anche su un singolo nel 1970, ma i brani originali del gruppo sono pienamente all' altezza di queste covers. Uno dei migliori prodotti dell' underground americano dell' epoca sul versante hard rock.
Euro
27,00
codice 3032328
scheda
Yetis Los yetis
Lp [edizione] nuovo  stereo  eu  1966  vinilisssimo 
rock 60-70
Vinile da 180 grammi, copertina senza codice a barre. Ristampa del 2018 ad opera della Vinilisssimo, la prima in assoluto in vinile, e pressoche' identica alla rara prima tiratura. Originariamente pubblicato nel 1966 dalla Discos Fuentes in Colombia, prima di ''Vol. 2'' (1967), questo e' il primo album del gruppo beat colombiano Los Yetis, fra i piu' considerati nell'ambito del rock sudamericano degli anni '60. La scaletta da' modo di gustare il loro garage beat influenzato da gruppi americani come i Blues Magoos e addirittura dal Dylan del '65 e da quelli inglesi (Kinks, Stones); lo stile ricorda quello dei peruviani Los York e dei cileni Los Mac's, sebbene meno abrasivo rispetto ai primi. Molti brani sono cover adattate in lingua spagnola di brani beat e garage internazionali ed ispanici dell'epoca, di autori come Beatles, Wayne Fontana, Little Anthony & the Imperials e Los Brincos, ma troviamo anche una perla originale come ''Ya no te aguanto mas'', graffiante beat che ci riporta al Merseybeat dei primi Beatles ma con sfumature surf e garagistiche. Formatisi a Medellin nel 1964, i colombiani Los Yetis sono uno dei gruppi beat storici dell'America latina, inizialmente dedito a cover di classici r'n'b e rock, spesso cantate in spagnolo. Influenzati dal beat inglese come dal garage americano, furono autori di quattro album fra il 1966 ed il 1968, l'ultimo dei quali, ''Olividate'', li vedeva addentrarsi nella psichedelia.
Euro
24,00
codice 2088733
scheda

Page: 132 of 134


Pag.: oggetti: